Se Fossi Spagnolo Sarei Leggermente Incazzato ( …7 miliardi di Soldi Pubblici per Salvare un Banca)

Di FunnyKing , il - 14 commenti
banner-Trading_640x80

ScreenHunter 01 Feb. 29 08.54 Se Fossi Spagnolo Sarei Leggermente Incazzato ( ...7 miliardi di Soldi Pubblici per Salvare un Banca)

  Se fossi Spagnolo sarei leggermente incazzato, sapete cosa hanno pensato bene di fare i nostri cugini iberici? Hanno appena salvato una banca con “solo” 7  miliardi di euro. (una vocetta indiscreta mi dice che alla fine saranno poco meno di 10…)

dal Fol:

Il governo di Mariano Rajoy si appresta a nazionalizzare l’istituto di credito Bankia. Lo scrive il sito internet di El Confidencial, citando fonti finanziarie. Se confermata, si tratterebbe della più importante operazione di salvataggio bancario nella storia della Spagna. Ieri lo stesso El Confidencial aveva anticipato un’iniezione di fondi governativi in Bankia per un valore di 7 miliardi di euro. 

  e il FT:

Spain is planning a state bail-out of Bankia, the country’s third biggest bank by assets, in a move likely to involve the injection of billions of euros of public money into the troubled lender.

In an abrupt reversal of policy, the Spanish government, which had previously insisted that no additional state money would be needed to clean up the country’s banking sector, confirmed that an intervention was being prepared. 

Some bankers and analysts have argued that BFA, Bankia’s parent company which controls the listed entity and houses the combined group’s worst quality assets, needs significantly more capital.

BFA said last week it had renegotiated €9.9bn of assets last year to avoid them being classified as bad loans, equivalent to 5 per cent of the bank’s €188bn loan book.

One adviser to Spanish banks and government agencies said that if the amount Madrid injected into Bankia was not sufficient, and did not involve a much improved management of its bad assets, then the plan risked achieving little.

“Just injecting capital would be the equivalent of rearranging the deck chairs on the Titanic,” the person said. “I think Spain has not admitted to itself just how weak some of its banks actually are and how serious the situation is.”

Ricapitolando, i giovani disoccupati Spagnoli hanno visto ipotecato il loro futuro per salvare una (loro?) Banca. 

… ovviamente si tratta di un singolo caso, un eccezione che non si ripeterà mai più, un una tantum.  Si, si.

 

Condividi
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato
Tags:
  • Dadan

    Se Fossi Spagnolo Sarei Leggermente Incazzato
    Se Fossi Italiano Sarei Leggermente Incazzato
    Se Fossi Irlandese Sarei Leggermente Incazzato
    Se Fossi Greco Sarei Leggermente Incazzato
    Se Fossi Portoghese Sarei Leggermente Incazzato
    Se Fossi Francese Sarei Leggermente Incazzato
    Se Fossi…
    Se Fossi…
    Se Fossi…

    Se Fossimo tutti VERAMENTE incazzati e non solo a parole, certe porcherie finirebbero, ma qui NESSUNO è incazzato veramente

    • funnyking

      Dan, vedo che non hai capito. Te lo scrivo meglio, uno noto blog di controinformazione ha CHIUSO perchè citato in giudizio per avere permesso commenti offensivi e violenti. Davvero vuoi l’onore di essere la causa finale della fine dei commenti anonimi su RC.
      Guarda che da parte nostra la decisione è presa, non abbiamo intenzione di rischiare il Bolg per fare da megafono ad altri.
      E poi scusa, se hai qualcosa da dire, apriti un blog. Non costa nulla.

      p.s. non mi riferisco solo a questo commento.

      • Dadan

        Guarda che il primo che è partito in tromba sei te.
        Se avevi tanta paura delle conseguenze ti aprivi un blog di cucina o giardinaggio (anzi no solo cucina perchè per il giardinaggio poi ti denunciano i verdi).
        Te l’ho già detto nell’altro post: dopo che hai annunciato la crociata in tv credevi veramente che tutto si sarebbe risolto così ? Non sono mica tutti in grado di far sparire i soldi in sovrane ma non per questo che sono disposti a farsi derubare tutto.
        Quello che non ti piace dei miei post è che sono troppo chiari: espongono il problema, chi l’ha provocato e soprattutto come risolverlo. Molto meglio girare sempre intorno al punto così si possono intendere le cose fino a quando fanno comodo.
        Dì un po’ stai cercando un posto al sole ? Magari in politica ? Questa è per caso la gavetta ?
        Qui è ora di cambiare le cose: o c’è un futuro per tutti non ci dev’essere per nessuno.
        Basta furboni che giocano a fare i capi popolo, i senatur e dopo decenni di proclami contro la disonestà degli altri si scopre che partecipavano allo stesso gioco.

        • Dadan

           Comunque sia non ti preoccupare: d’ora in avanti mi limiterò a riportare solo la lista quotidiana dei suicidi e vedrai che qualcosa si muoverà un giorno

        • Canistracci_Oil

          Dan te lo dice uno che ti ha messo il “mi piace” parecchie volte ma FK ha ragione

          • Dadan

            Ti sbagli, non ha ragione.
            Lui ha cominciato tutto questo al che viene da chiedersi se non c’è stato un fraintendimento di obiettivi tipo un nuovo stile per vendere pentole magiche e farsi un posto in politica.
            Prova un po’ a vedere a quale schieramento appartiene la lista che consigliava di votare fino a qualche giorno fa e dimmi come può essere compatibile con tutti i proseliti che ha fatto negli ultimi sei mesi.
            Sto parlando del terzo polo, del partito di quelle due facce da culo di casini e fini, che vengono a raccontarci che il salvataggio dei loro privilegi ultra decennali coincidono con la salvezza del paese quindi è giusto che ci sveniamo a morte fino ad impiccarci.
            Qui si deve aprire il cervello alla gente e farle capire senza giri di parole che se loro, DA SOLI, non si svegliano PRESTO, ci troveremo con un rinnovato fascismo e tanto tanto terrorismo.
            Se la gente vuole tornare a fare il passo dell’oca e desidera vivere pericolosamente, del tipo “non andare in banca che rischi di saltare durante un attentato compiuto da qualche disperato”, benissimo, BASTA DIRLO e finiscono istantaneamente tutti gli avvertimenti.
            Ma dopo, quando tornerà di moda l’olio di ricino ed avremo materiale per girare i seguiti di Milano, Torino, Roma e Napoli violenta, quando TUTTI DOVREMO VIVERE NELLA PAURA perchè la prossima lapide che appenderanno fuori da un edificio potrà recare il nostro nome, lì che nessuno si permetta di lamentarsi: quando c’era la possibilità di uscirne bene, eravamo tutti a nasconderci ed attendere il corso degli eventi.

        • pirandello

          FK ha ragione. Non c’è altro da aggiungere. Questo blog è una risorsa enorme per tutti. Aiutiamolo e cerchiamo di non danneggiarlo.

    • Quelo

      Se fossi cane abbaia
      Se fossi gatto miao
      Se fosse tardi ciao

    • Silvcel

      .S’i fosse fuoco, arderei ‘l mondo;
      s’i fosse vento, lo
      tempestarei;
      s’i fosse acqua, i’ l’annegherei;
      s’i fosse Dio, mandereil’
      en profondo;
      s’i fosse papa, allor serei giocondo,
      ché tutti cristiani
      imbrigarei;
      s’i fosse ‘mperator, ben lo farei;
      a tutti tagliarei lo capo a
      tondo.
      S’i fosse morte, andarei a mi’ padre;
      s’i fosse vita, non starei
      con lui;
      similemente faria da mi’ madre.
      Si fosse Cecco com’i’ sono e
      fui,
      torrei le donne giovani e leggiadre:
      le zoppe e vecchie lasserei
      altrui.

      UN POETA SENESE:
      CECCO ANGIOLIERI

      “Tre cose solamente
      m’énno in grado […] cioè, la donna, la taverna e ‘l dado”… Certo come
      presentazione non è delle migliori, eppure così Cecco Angiolieri (1260-1311?) si
      descrive in uno dei suoi sonetti: “tre cose soltanto mi piacciono: le donne, la
      taverna (cioè, il vino) e il dado (cioè, il gioco)”.

      Questo poeta senese,
      contemporaneo di Dante Alighieri, è forse uno dei più simpatici e interessanti
      per la vivacità e l’ironia che troviamo nelle sue poesie. Non bisogna credere
      che l’immagine che Cecco dà di se stesso nei suoi versi sia in tutto e per tutto
      veritiera: è sicuramente una finzione letteraria oppure un’esagerazione,
      un’esasperazione di alcune sue vicende personali.

      Cecco Angiolieri non
      fu comunque un santo !!! Le poche notizie che abbiamo sul suo conto ci delineano
      un uomo alquanto indisciplinato e sicuramente amante del gioco, visto che i suoi
      figli rinunciarono all’eredità paterna perché piena di debiti ! Cecco ha una
      forte personalità e un grande senso dell’ironia che a volte sfocia nel cinismo,
      come si capisce chiaramente leggendo uno dei suoi sonetti più famosi “S’i’ fossi
      foco…”. In questi versi, Cecco, immaginando di essere fuoco, acqua, vento, Dio,
      etc… , si diverte a raccontare che cosa gli piacerebbe fare… e dobbiamo dire che
      non risparmia proprio nessuno ! Leggete un po’ con i vostri occhi…

      S’i’ fosse fuoco,
      arderei ‘l mondo;

      s’i’ fosse vento, lo
      tempestarei,

      s’i’ fosse acqua, i’
      l’annegherei;

      s’i’ fosse Dio,
      mandereil’ en profondo;

      s’i’ fosse papa,
      allor serei giocondo,

      che tutti cristiani
      imbrigarei;

      s’i’ fosse
      ‘mperator, ben lo farei;

      a tutti taglierei lo
      capo a tondo.

      S’i’ fosse morte,
      andarei a mi’ padre;

      s’i’ fosse vita, non
      starei con lui;

      similmente faria da
      mi’ madre.

      S’i’ f

      UN POETA SENESE:
      CECCO ANGIOLIERI

      “Tre cose solamente
      m’énno in grado […] cioè, la donna, la taverna e ‘l dado”… Certo come
      presentazione non è delle migliori, eppure così Cecco Angiolieri (1260-1311?) si
      descrive in uno dei suoi sonetti: “tre cose soltanto mi piacciono: le donne, la
      taverna (cioè, il vino) e il dado (cioè, il gioco)”.

      Questo poeta senese,
      contemporaneo di Dante Alighieri, è forse uno dei più simpatici e interessanti
      per la vivacità e l’ironia che troviamo nelle sue poesie. Non bisogna credere
      che l’immagine che Cecco dà di se stesso nei suoi versi sia in tutto e per tutto
      veritiera: è sicuramente una finzione letteraria oppure un’esagerazione,
      un’esasperazione di alcune sue vicende personali.

      Cecco Angiolieri non
      fu comunque un santo !!! Le poche notizie che abbiamo sul suo conto ci delineano
      un uomo alquanto indisciplinato e sicuramente amante del gioco, visto che i suoi
      figli rinunciarono all’eredità paterna perché piena di debiti ! Cecco ha una
      forte personalità e un grande senso dell’ironia che a volte sfocia nel cinismo,
      come si capisce chiaramente leggendo uno dei suoi sonetti più famosi “S’i’ fossi
      foco…”. In questi versi, Cecco, immaginando di essere fuoco, acqua, vento, Dio,
      etc… , si diverte a raccontare che cosa gli piacerebbe fare… e dobbiamo dire che
      non risparmia proprio nessuno ! Leggete un po’ con i vostri occhi…

      S’i’ fosse fuoco,
      arderei ‘l mondo;

      s’i’ fosse vento, lo
      tempestarei,

      s’i’ fosse acqua, i’
      l’annegherei;

      s’i’ fosse Dio,
      mandereil’ en profondo;

      s’i’ fosse papa,
      allor serei giocondo,

      che tutti cristiani
      imbrigarei;

      sese
      s’i’ fosse
      ‘mperator, ben lo farei;

      a tutti taglierei lo
      capo a tondo.

      S’i’ fosse morte,
      andarei a mi’ padre;

      s’i’ fosse vita, non
      starei con lui;

      similmente faria da
      mi’ madre.

      S’i’ fosse Cecco
      com’i’ sono e fui,

      torrei le donne
      giovani e leggiadre:

      le zoppe e vecchie
      lasserei altrui.osse Cecco
      com’i’ sono e fui,

      torrei le donne
      giovani e leggiadre:

      le zoppe e vecchie
      lasserei altrui.

      • Silvcel

        Dan cambia nome , Cecco ti si addice di piu’. Io la penso un po’ come Cecco.
        Ho sagliato ad incollare , chiedo scusa.

  • 1o1

    io non mi arrabbierei affatto. emigrerei.

    • sagoma

       andresti lontano , visto che è tutto l’occidente che sta andando in default .

      • 1o1

        il piú lontano possibile, ovviamente. :)

        • Dadan

           Gli unici posti non ancora colpiti dalla crisi sono dove si muore di fame per tutte le altre ragioni che non ci riguardano ancora. Forse l’unica è sparire nella Foresta Amazzonica, ma molto in profondità non a tiro di qualche impresa atta a disboscarla.

Banner-Non-si-puo-fare-03 (1)

Donazioni (Solo in Bitcoin)

Vuoi Ringraziare "come si deve" Rischio Calcolato. Fatti un favore, impara a usare il Bitcoin, procuratelo e dona un frazione (anche multipli non ci offendiamo) a questo indirizzo:
1CHpkA1Xma61Q2JZZ8tpo6pDNAiD81SNAE

ARGENTO SENZA IVA: SI PUO'!

Schermata_2013-06-05_alle_15.48.32

Link alla Recensione di RC

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.