banner-Trading_640x80

Nota di Rischio Calcolato: come prevedibile, finita la campagna elettorale escono i numeri veri di una regione che è già oltre la bancarotta. Un articolo di Duro di Sicilia.

 

Sicilia pugnalata Elezioni in Sicilia: Passata la Festa Gabbato lo Santo! (Oltre 18 Miliardi di Debito, by Duro di Sicilia)
Appena concluso il rito elettorale, già si scoprono gli altarini alla Regione Sicilia. Sebbene alcuni autorevoli politici siciliani e non (siamo, infatti, stanchi di essere presi in giro sempre dagli stessi) ci avessero assicurato di essere creditori nei confronti dello stato Centrale, ora è saltata fuori una relazione dell’Assessorato all’economia della Regione, secondo la quale la situazione debitoria siciliana non sarebbe propriamente rassicurante, parrebbe anzi drammatica.
 
Si tratterebbe di un debito di almeno 18 miliardi di € + 7 miliardi di residui passivi +5 miliardi di debito nei confronti delle imprese. Mentre sino a ieri gli analisti più pessimisti (i cosiddetti ascari come vengono chiamati spregiativamente qui) lo stimavano di appena 5 miliardi di Euro. 

Sicilia: regione con 18 mld debitiTra il 2013 e il 2014 rischio squilibrio Bilancio
(ANSA) – PALERMO, 31 OTT – Il debito strutturale della Regione siciliana ormai supera la cifra record di 18 miliardi di euro, ai quali bisogna aggiungere altri 7,3 mld di residui passivi contabilizzati a fine 2011. Di fronte a questi numeri, alle rigidita’ del patto di stabilita’, alle previsioni di un aggravamento della crisi economica e delle nuone norme sul pareggio di bilancio, l’amministrazione regionale prevede tra la fine del 2013 e i primi mesi del 2014 il rischio di uno squilibrio dei conti pubblici. 

Qui un articolo del Corriere del Mezzogiorno.

Personalmente il mio timore è che per tirare avanti più a lungo possibile, il prossimo governo di unità regionale (la prevedibile ammucchiata) proverà a scaricare il peso dei suoi debiti, sulle già precarie e sempre più limitate imprese produttive siciliane. Senza naturalmente che ciò porti ad alcun miglioramento strutturale dei conti. 
Insomma un muoia Sansone con tutti i filistei! Consiglio di preparare un paracadute…
 
Riportiamo l’articolo menzionato dal Corriere del Mezzogiorno.
 

Regione, debito record: oltre 18 miliardi
Si teme squilibrio dei conti pubblici

Lo scenario allarmante emerge da una relazione 
dell’ assessorato all’Economia redatta a metà ottobre

PALERMO – Il debito strutturale della Regione siciliana ormai supera la cifra record di 18 miliardi di euro, ai quali bisogna aggiungere altri 7,3 miliardi di residui passivi contabilizzati a fine 2011. Di fronte a questi numeri, alle rigidità del patto di stabilità, alle previsioni di un aggravamento della crisi economica e delle nuove norme sul pareggio di bilancio, l’amministrazione regionale prevede tra la fine del 2013 e i primi mesi del 2014 il rischio di uno squilibrio dei conti pubblici. A rischio ci sarebbe l’intero sistema Sicilia.

LE SPESE - Lo scenario emerge da una relazione dell’ assessorato all’Economia redatta a metà ottobre in possesso dell’Ansa. La Regione nel 2013, proprio in base al patto di stabilità, potrà autorizzare pagamenti solo per 4,7 miliardi (su un bilancio di 27 miliardi), 2 miliardi serviranno per stipendi e pensioni, altri 900milioni per pagare i debiti col sistema finanziario, dunque rimarranno disponibili 1,9 miliardi che non basteranno per pagare precari, forestali, trasferire fondi ai comuni, per il trasporto pubblico locale e per i collegamenti con le isole minori.

SQUILIBRI - In più, sempre da questo plafond, la Regione dovrà estrapolare le risorse per cofinanziare i Fas e la spesa comunitaria che l’anno prossimo dovrà raddoppiare. In base alla legge costituzionale 1 del 2012, inoltre dal 2014 la Regione senza il consolidamento del bilancio non potrà più fare ricorso a un ulteriore indebitamento per finanziare gli investimenti, mentre le imprese continuano a vantare crediti per 5 miliardi di euro. 

Noi ve lo avevamo detto cari Siciliani, dovevate votare per Voi. I soldi sono finiti, dunque anche il voto di scambio.

Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato