Il Grande Sponsor della Lotta al Contante (Indovinate chi ci guadagna?)

Di FunnyKing , il - 14 commenti

banner_spi_04

Domanda facile, il passaggio alla moneta elettronica ha un solo grande vincitore: le banche.

Non credo possano esserci dubbi sulla questione, ciò che è meno noto è quanto sia la ricchezza che ci verrebbe espropriata se la libera circolazione e l’utilizzo del contante venisse vietata per legge o ulteriormente compressa.

Prendiamo alcuni dati di partenza:

1) 100€ 

… trasformati in impulsi digitali.

2) Le commissioni “normali” che ciascun negoziante paga al sistema bancario per l’utilizzo di un POS, la macchinetta che legge i bancomat e le carte di credito. Prendiamo ad esempio il Banco Posta (il negoziante poi ve le ribalterà sul prezzo del bene acquistato, non esistono pasti gratis.):

facciamo una media di 0,8% per transazione.

Cosa succede ai nostri 100€ dopo 100 transazioni? 

N. Passaggi ad un POS  Cosa Rimane di 100€

Commissione

Bancaria %

Commissione

Bancaria in Valore Assoluto 

Note
 start 100€ 0,8% 0,8€ Si parte con i nostri 100€
1 99,2€ 0,8% 0,794€ al primo passaggio diventano 99,2€.  80c sono andati  alla banca
2 98,406€ 0,8% 0,787€ al secondo  passaggio diventano 98,406€.  78,7c vanno alla banca
…. ….. …. ….. etc etc
100 44,79€ 0,8% 0,358€ Al 100esimo passaggio i 100€ sono diventati 44,79, le banche si sono prese 55,21€ sui 100€ iniziali 

 Bene signore e signori, eccovi calati nel magico mondo della lotta al contante per distruggere l’evasione fiscale e le mafie.

Dopo solo 100 passaggi ad un POS le banche hanno requisito all’economia il 55,21% della ricchezza iniziale immessa nel sistema per transazioni attravereso i POS.

Le Mafie continueranno serenamente ad accettare contante e a depositarlo oltre confine (diciamo che la misura di lotta al contante ha anche un aspetto educativo per la mala), l’11% di evasione fiscale legata al contante continuerà ad accettare contante e a depositarlo oltre confine oppure lo spenderà nel fiorente mercato nero che, vi posso assicurare, fiorirà in ogni angolo di strada.

L’89% di evasione ed elusione fiscale, non verrà toccato anche perché il “grosso” proviene da attività proprie del sistema bancario, vi voglio ricordare che il fu ministro Passera è indagato per una faccenda di evasione fiscale miliardaria (in €) che coinvolge Banca Intesa.

La scellerata forza politica che propone l’abolizione del contante, non è stupida, è collusa con il sistema finanziario, tenetelo bene a mente.

Tenetevi liberi per il 3 di Gennaio, anzi fateVi un favore, preparate le vostre mailing list, c’è un lavoro da fare.

Condividi
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato
  • Cristiano

    In realtà c’é qualcosa di ancora piú importante per i BANKSTERS, ovvero l’eliminazione del pericolo di corsa agli sportelli (causa di numerose impiccagioni di banchieri nella Storia!) e lo sfrtuttamento massimo della leva della risserva frazionaria, oltre alla massimizzazione degli utili da Signoraggio.

    Credetemi un affare DIABOLICO! per questo la Chiesa Cattolica li ha sempre condannati, oggi invece i buoni sono i BANKSTERS (ricordate i titoli su DRAGHI “SALVATORE” D’EUROPA?) e i cattivi sono i cattolici…. l’inversione della realtà non era una delle abilità di Satana????

    in questo giorno tanto caro alla Spirito Santo dovremmo fare piú di una riflessione e non solo economica.

    Buon NAtale a tutti!

    • DV

      Benedetto XIV, enciclica “Vix pervenit”, 1745:
      “Quel genere di peccato che si chiama usura, e che nell’accordo di prestito ha una sua propria collocazione e un suo proprio posto, consiste in questo: ognuno esige che del prestito (CHE PER SUA PROPRIA NATURA CHIEDE SOLTANTO CHE SIA RESTITUITO QUANTO FU PRESTATO) gli sia reso più di ciò che fu ricevuto; e quindi pretende che, oltre al capitale, gli sia dovuto un certo guadagno, in ragione del prestito stesso. Perciò OGNI siffatto guadagno che superi il capitale è illecito ed ha carattere usuraio”.
      http://www.totustuustools.net/magistero/b14vixpe.htm

      Eh, quando ancora parlavano di cose serie invece che di goldoni e culattoni…

  • Lo Ierofante

    Caro Paolo,

    due grandi vincitori: banche e governi.
    Entrambi dopo aver sostanzialmente tolto dalle mani dei cittadini il diritto di proprietà sul denaro mediante l’imposizione del fiat money ora sembrano decisi a togliere dalle mani degli stessi anche il semplice potere di possesso.

    GERARDO GAITA

  • Passera ha anche scudato 10MLN di € di famiglia che teneva a Madeira….

    Vogliamo aggiungere anche il buon Grilli che ha fatto un mutuo (MPS, of course), per un valore molto superiore a quello dichiarato nel rogito (1,5MLN € vs 1,015).
    Se lo facessimo noi un numero del genere, nel giro di sei mesi avremmo un bell’accertamento dell’Agenzia Entrate….

  • the_joker_IT

    FK, post chiarissimo! Da prima pagina in tutti i giornali d’Italia!

  • U B

    Be un conticino interessante io per diversi motivi non uso più il pos da almeno 4 anni, ho dovuto lottare per farmi togliere la commissione di 2 € sui prelievi in altri istituti per poter prelevare senza il balzello e ci sono riuscito i pos li lascio a quelli che pensano che con il denaro elettronico si toglie l’evasione hahahahaha e gli auguro buona fortuna!!

    Penso che toglierò anche la carta di credito giusto per non dargli i 30€ annuali visto che una carta in famiglia basta e avanza e le banche mistanno proprio ………..

  • Ti assicuro caro Paolo che NON riverso proprio nulla sui miei clienti: chi la prende “nel posto” sono solo io in quanto commerciante!!!!!

  • ottavio1974

    Prontissimo

  • Non vedo il problema. Con i cellulari dotati di N.F.C. si eliminano i POS.e si stabilisce che ogni transazione non puo avere un costo maggiore di di 10 (dieci) centesimi di Euro. Il vero problema è cio che nell’articolo viene qualificata come “scellerata forza politica”. Ma la possiamo cambiare?

  • Non disperate e gioite invece! 🙂
    Nuovi blocchi, nuove limitazioni e nuovi costi creano domanda e sviluppano il mercato!
    Creano domanda per sistemi alternativi, migliori e più liberi.
    Sviluppano il mercato per sistemi rivoluzionari come il Bitcoin e il probabile futuro Ripple 😉

    Viva i blocchi! Viva le limitazioni! Viva l’aumento dei costi! ;D

  • La logica descritta, da profano, mi sembra si presti a qualche perplessità.

    Porto l’esempio dell’imposta sui redditi: una parte del reddito prodotto da ciascuno viene tassata, col restante reddito disponibile ciascuno acquisa prodotti e servizi, andando a costituire così i redditi di chi fornisce tali prestazioni, che a loro volta sono poi tassati, il reddito residuo di nuovo viene da tali soggetti “speso” e così via. Risulta chiaro che “ad ogni ciclo” una parte della ricchezza prodotta viene trattenuta fiscalmente (d’altro canto il processo di produzione della ricchezza si rinnova: l’aggregato monetario è sostanzialmente stabile, ma il relativo valore è agganciato ad una produzione continua di nuova ricchezza).

    La differenza sostanziale sta, forse, che nella dinamica dei redditi il ciclo ha intervalli rigidi (es. l’anno fiscale), questo suppongo porti a limitare le “tassazioni multiple” sulla stessa unità di valore scambiato più volte durante l’anno (ma non ne so abbastanza per esserne sicuro).

    Mentre, nel caso dei pagamenti elettronici, questo non si applica. Allo stesso tempo, per essere spesi nuovamente in un POS, tali importi devono tornare sul conto di un soggetto fisico e quindi anche questo sistema ha un suo “ciclo” che limita la quantità di iterazioni (o, in altre parole, data una unità qualsiasi di reddito, possiamo stabilire “mediamente” quante volte transita in un POS nell’arco di un anno?).

  • “SOLO QUANDO L’ULTIMO BENE PUBBLICO SARA’ SATAO PRIVATIZZATO,
    QUANDO L’ULTIMA PROTEZIONE SOCIALE SARA’ STATA ABBATUTA,
    QUANDO ANCHE L’ULTIMO IMPRENDITORE AVRA’ DICHIARATO FALLIMENTO,
    SOLO ALLORA CAPIRETE CHE L’EURO NON E’ UNA MONETA SOV…RANA.”

    FINO A QUANDO L’ITALIA NON HA LA SOVRANITÀ SUL SISTEMA MONETARIO,
    E LE BANCHE AL SEVIZIO DELLO STATO E CITTADINI
    SIAMO TUTTI NELLA MERDA.

    PROSSIMAMENTE ALLE ELEZIONI!,
    VOTATE GENTE VOTATE

  • benandant

    la mia banca chiede il 3,5% per le carte e 1% per bancomat, non accetto pagamenti con le carte, in alternativa propongo uno sconto extra del 3,5% per pagamento in contanti, il bancomat lo tollero anche se alla fine dell’anno la banca mi priva di un importo pari a circa uno stipendio base categoria commercio

Donazioni (Solo in Bitcoin)

Vuoi Ringraziare "come si deve" Rischio Calcolato. Fatti un favore, impara a usare il Bitcoin, procuratelo e dona un frazione (anche multipli non ci offendiamo) a questo indirizzo:
1CHpkA1Xma61Q2JZZ8tpo6pDNAiD81SNAE

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi