La diga si è definitivamente rotta

Di housecrash , il - 13 commenti
bannerInvestire_640x80

A dispetto di quanto dicono gli operatori di settore, il mercato immobiliare non è in stallo. Semmai si ha sempre più la sensazione che stia passando dalle stelle alle stalle. Ormai non ci si può allontanare mezza giornata che trovi tutti i media con notizie di crolli, di mercato al collasso.

http://www.repubblica.it/economia/2012/12/12/news/istat_immobili-48578021

Il mercato del “mattone” segna un nuovo e più pesante crollo

 

 Oppure provate a sentire il TG3 di oggi

Ovviamente la colpa è delle banche cattivone che rifiutano di inglobare altre liabilities per favorire i quattro palazzinari nostrani. E’ colpa di questi italiani straccioni che non possono più permettersi un mutuo come si deve, ovvero mezzo stipendio per tutta la vita. La colpa è di questi giovani smidollati che pensano a spippettarsi su Facebook con lo strusciadita. E’ colpa delle cavallette!!!!! Ma guai a dire che il vero problema sono i prezzi che devono calare ancora un bel pò. Buon bagno!

 

diga La diga si è definitivamente rotta

 

Saluti

Housecrash

Condividi
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato
  • Borderline Keroro

    ma chi è questo housecrash? Forte!

  • Luigi Zambotti

    Si continua a costruire il nuovo. Qualcuno evidentemente finanzia i costi ed il Governo esentando il nuovo dal pagamento dell’IMU favorisce il fenomeno.

    Più che il calo dei prezzi di acquisto temo il crollo del settore tutto. Le sole ristrutturazioni non bastano a tenerlo in vita.

  • Luigi Zambotti

    Il nuovo si continua a costruire, quindi qualcuno finanzia i costi ed il Governo con l’esenzione del pagamento dell’IMU sul nuovo alimenta il fenomeno.

    Temo più che un calo dei prezzi, in parte già avvenuto, un crollo di tutto il settore per eccesso di offerta. Le sole ristrutturazioni non bastano a tenerlo in vita.

    Ma poi c’è da considerare tutto l’indotto con tutti quelli che ci lavorano.

    • house crash

      Luigi, non è esattamente come dici…. ti consiglio di leggere questo post del nostro sylvestro

      http://aiutomutuo.finanza.com/2012/12/12/mercato-immobiliare-anche-i-costruttori-abbandonano-il-capezzale-del-mattone/

      sulle prove di come i palazzinari stiano abbandonando la nave che affonda.

      Il 2013 sarà un anno rivelatore per il settore e molti credi evaporeranno letteralmente

    • the_chains

      Gran parte del poco nuovo che si vede in giro sono vecchie concessioni. Richieste di nuove concessioni sono quasi a zero, così come compravendite di lotti edificabili o aree da recuperare.

  • Taiko72

    Semplice, diretto, efficace House. La questione è sempre la stessa, calare, calare e ancora calare i prezzi. Ma ormai ce lo diciamo da un pò.

    • house crash

      ;-)

  • Massimo Antonicelli

    sono TOTALMENTE d’accordo e da operatore del settore aggiungo che uno “stallo” come questo fa fare la fame a tutti. Meglio calare un po’ le pretese e ricominciare a lavorare…

    • house crash

      Bene… allora ribellatevi ai vari Buzzetti et similia che non fanno altro che dire che in Italia non c’è stata e non ci sarà bolla immobiliare. Fate salire la vostra “fame” alle alte sfere e dite di fare una campagna di comunicazione per dire bello chiaro e tondo che è il momento di cambiare registro, altrimenti andrete tutti a fondo. Ma che cavolo vi importa di garantire i prezzi del 2006-2007 ai padroni di casa o ai costruttori che fanno i margini sui terreni comprati negli anni ’90 a prezzi stracciati o sulla manovalanza dell’Est Europa in nero? (ovviamente non è per tutti così, ma per molti sono sicuro di non sbagliare). Il mercato è cambiato, il contesto pure: basta giocare adesso

  • manuel

    Buongiorno signore e signora
    Il nostro obiettivo è di rafforzare
    significativamente la base economica di ogni persona morale e fisica che
    svolge attività generarici di ritornata attraverso la concessione di
    credito e di finanziamento. Sono un privato che si impegna ad aiutarli
    finanziariamente indipendentemente dal vostro problema purché siate
    solvibile. Perché aspettare allora lo scrivete. Sono interamente a
    vostra disposizione. Il mio tasso d’interesse 3% mio
    mail:moraismanuel14@yahoo.fr

Banner-Non-si-puo-fare-03 (1)

Donazioni (Solo in Bitcoin)

Vuoi Ringraziare "come si deve" Rischio Calcolato. Fatti un favore, impara a usare il Bitcoin, procuratelo e dona un frazione (anche multipli non ci offendiamo) a questo indirizzo:
1CHpkA1Xma61Q2JZZ8tpo6pDNAiD81SNAE

Dove e Come Comprare Bitcoin

the-rock-trading-ltd

Link alla Recensione di RC

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.