Speciale Grecia: La Soluzione Finale (Campi di Concentramento per i Debitori dello Stato)

Di FunnyKing , il - 42 commenti

banner_spi_01

Schermata 2013-04-19 alle 10.01.28(Auschwitz)

 

Quando leggerete questo post penserete ad un pesce di aprile in ritardo o ad uno scherzo di dubbio gusto. E invece no è tutto vero, la Grecia sta preparando campi militari (o meglio campi di concentramento) per confinare i “debitori dello stato”. come noto centinaia di migliaia di Greci hanno esportato capitali o li hanno trasformati in contanti (e metalli preziosi) in questi 4 anni, in pratica si sono spossessati del loro patrimonio in Grecia in modo da affrontare la bancarotta. Risultato: ci sono centinaia di migliaia di Greci che devono soldi allo Stato ma che risultano insolventi e non hanno patrimonio aggredibile dallo Stato Greco.

La Soluzione Finale Greca: Il campo di concentramento per i debitori!

Il Governo Greco sta adattando un campo di addestramento militare vicino alla prefettura di Attica per “ospitare” i Greci insolventi! L’idea è quella di creare delle quasi-prigioni ovvero luoghi non così duri come la prigione (su questo è legittimo qualche dubbio) ma che comunque limitano la libertà dei cittadini.

Doveye sapere che a Febbraio scorso in Grecia è entrata in vigore una legge che impone il carcere per i debitori dello stato:

Debts and Prison Penalties

Un debitore (dello Stato) che ha come debito;
5,000 euro può andare in prigione fino a 12 mesi

10,000+ euro – almeno 6 mesi

50,000+ euro – almeno un anno

150,000+ euro – almeno 3 anni

Oppure può decidere di rateizzare in 48 mesi, ma se salta una rata arriva la camionetta delle SS ooops volevo dire della polizia per portarti al campo di concentramento.

Formalmente il campo di concentramento vicino ad Attica viene costruito per offrire una “prigione più umana” ai debitori dello Stato, separandoli da assassini, spacciatori, stupratori, pedofili…. io però avrei qualche dubbio che ci sarà differenza anzi.

Non fatevi illusioni, Presto in Italia. Delocalizzate anche voi stessi se potete.

Da KeepTaking in Greece

Gradually, Greece turns into the 21st century version of the dark and gloomy world of Charles Dickens: with households burning wood for heating,  with workers working for nothing, … and to put the icing on the Greek cake, soon also with debtors’ prisons.  What we reported in January, turns into reality: tax prisons! The government seeks a military camp to turn it into a prison for those unable to pay their debts: to tax office or social security funds, for example.

However, this prison conditions will not be as harsh as in the Marshalsea prison, where Willam Dorrit spent long time.

Modern Greek imprisoned debtors, for owing the state more than 5,000 euro  will “live in humane conditions,” as the ministry of Justice told members of the Parliament on Thursday.

“The state is seeking a military camp within the limits of Attica prefecture for the housing of state debtors charged with prison penalties, ” deputy Justice minister Kostas Karagounis told MPS adding that the special prison for debtors will improve their detention conditions that will be more humane.

Yes, the humane factor will be that they won’t be held together with murderers, drug dealers or robbers.

The plan to build economic prisons is inevitable after the relevant decisions and circulars issued by the Finance Ministry. Last February, the ministry decided to impose even prison penalties to debtors owing the state more than 5,000 euro.   Debtors will have a chance to start paying their debts in installments – deadline up to 4 months – before they will be put behind bars.

The Finance Ministry apparently considers prison penalties as the only way to enforce the bankrupt little devil to “give the state what belongs to the state” even that’s emergency property taxes, solidarity tax and trade tax and possible income taxes that can soon sum up to 5,000 euro debt within two years, interests included.

Debts and Prison Penalties

A debtor owing
5,000 euro may go to prison to 12 months

10,000+ euro – at least 6 months

50,000+ euro – at least one year

150,000+ euro – at least three years

Of course, the state would rather proceed to an agreement arranging up to 48 installments so the debtors could slowly pay the money they owe.

But what if they can’t pay? What if they have no assets that the state can confiscate? They can spend several months in a so-called tax-prison and enjoy humane conditions…. :)

And thus in the company of big fish, like businessmen owing the state several million euro or even billions! Like the man arrested on Thursday for allegedly owing the state 6.3 billion euro, as Greek media report……

 

Condivisioni

Incoming search terms:

  • campi di concentramento
  • campo di concentramento
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

Tags:
  • VincenzoS

    “come noto centinaia di migliaia di Greci hanno esportato capitali o li
    hanno trasformati in contanti (e metalli preziosi) in questi 4 anni, in
    pratica si sono spossessati del loro patrimonio in Grecia in modo da
    affrontare la bancarotta.”

    Ma non sorge il dubbio che sia stato proprio un comportamento del genere a portare veramente alla bancarotta? Che insomma quella della bancarotta sia stata una profezia che si è autoavverata?

    • Francisnocab

      MA COSA SCRIVI ! ! ! GUARDA QUESTO VIDEO QUI:

      http://www.youtube.com/watch?v=pzKWFdJ5jXo

      senti cosa dicono i greci a metà del video: ma ti pare che una famiglia greca si sia infilata “sua sponte” in simili situazioni? (P.S. e per quanto riguarda l’italia è uguale)

    • funnyking

      no non mi sorge il dubbio. Proprio per nulla.

    • Contrary_opinion

      Finchè lo stato è bulimico e per mantenere la sua bulimia diventa ladro, nonchè assassino (vedi imprenditori indotti da equitalia, dai debito dello stesso stato e nn solo) non è solo lecito, è sacrosanto sotrarre il frutto del proprio lavoro dalle fauci di questo essere leviatano immondo.
      Voglio vedere quando un cittadino e la sua famiglia sono sul lastrico cosa fa questo suo stato?? .. se ne dimentica bellamente, tanto le scorze dei limoni una volta secche si buttano!

      E’ ora di finirla con questa storia che chi pensa al benessere ed alla sopravvivenza della propria famiglia tutelando i suoi averi debba essere additato,.. è ora di aprire gli occhi e vedere il vero criminale, e la grecia è il nostro specchio,.. Cipro è un’altro esempio delle alte vette di tirannia e ladrocinio a cui riesce ad arrivare questo sistema stato ladro rappresentato da tutti i suoi sodali che qui chiamiamo “servitori dello stato” che sarebbe meglio cominciare a chiamare con il vero nome di Kapò.

    • the_joker_IT

      scusa eh, ma ti pare che chi si rende conto che nel breve verrà rapinato dallo Stato con espropriazioni dei propri soldi non cerca di evitarlo? Oppure siamo degli schiavi in mano allo Stato che ha il diritto di vita o di morte su di no?

      Se uno stato ladro cerca di continuare la sua opera è giusto, anzi sacrosanto che si cerchi di evitarlo con tutti i mezzi possibili!

    • rumenta

      fammi capire, io devo morire di fame per mantenere le ricche prebende di politici e burocrati assortiti che non fanno un cazzo da mane a sera e quando fanno qualcosa questo qualcosa serve solo a mettermi i bastoni tra le ruote??

    • biafra66

      ..eh certo…allora tutti nel lager! Bravo,bella soluzione….questi si sono autodifesi,e Lei Gli da addosso….mentre chi governava il paese ,e lo governa oggi ,invece nulla eh????…graziati dalla troika,e magari perche’ no ,SANTI SUBITO!!

      • VincenzoS

        Risposta anche a tutti gli altri.

        Innanzi tutto non ho assolutamente scritto che approvo la soluzione “lager”.
        Per quanto riguarda l’autodifesa tramite esportazione di capitali e roba del genere, dubito fortemente che l’abbia fatta il falegname. Molto più probabilmente l’hanno fatta i Latsis, i Vardinoiannis (se non sapete chi sono informatevi) e simili, tutti i collusi con il potere politico insomma.
        E poi un po’ di sana autocritica ci vorrebbe pure. Perché se è vero che l’idraulico non può essere massacrato da Equitalia, è anche vero che un dentista di paese, ovvero una persona che fa professione che richiede certo buone capacità ma non certo talenti eccezionali, abbia un parco auto con Bentley, Ferrari, BMW, Mercedes, Range Rover e investimenti milionari in attività varie (cito il caso di uno che conosco piuttosto bene) fa sorgere qualche sospetto sul fatto che abbia solo “protetto” il frutto del proprio lavoro e non piuttosto nascosto al fisco di tutto e di più.

        • Generale!

          sono di una dottrina estremista similare e opposto a quella stalinista. non ti daranno mai ragione. La colpa è solo e soltanto dello stato ladro (al quale hanno peraltro spesso fornito maggioranze di eletti per decenni); i comportamenti individuali invece sono tutti ugualmente giustificabili, quanto le ricchezze spropositate ed intoccabili per diritto divino di eccellenti mediocri

        • biafra66

          …e come mai i suoi pazienti non gli hanno mai chiesto la fattura eh????…come mai?? …allora la colpa e’ del dentista,o di quello che pur di risparmiare e’ in concorso con il professionista…cosa vai dicendo!!!!!! E’ l’errore fatale che vi porta sempre sulla stessa china….dentista= evasore dimenticando che i pazienti siete VOI e avete contribuito a che lui possa possedere un parco auto del genere…l’idiota non e’ lui!!!!! Se uno stato serio avesse un sistema fiscale serio,il dentista ti farebbe la fattura e il paziente non avrebbe bisogno di richiederla….ma sicome lo stato bastardo ha interesse a mettere in competizione il professionista e l’utilizzatore …..tach,ti fomenta a trasgredire e poi ti carica per invidiare colui che un servizio te lo ha reso realmente….e tach,ci caschi come una pera,incoraggiando la legione statale e statalista…..SVEGLIAAAAAAAAAAAAA,caxxo,SVEGLIAAAAAAAAA!!!

          • VincenzoS

            Quando l’accesso alle professioni viene di fatto chiuso (si vedano i casi eclatanti di notai, farmacisi, tassisti, ma anche per i dentisti è lo stesso), il cliente non ha alternative e quindi o paga senza fattura o paga con fattura aumentata del 30-40 %. Non a caso, restando al caso dei dentisti, da noi costano una enormità di più che altrove.
            Per garantirsi il potere e tutti i conseguenti privilegi, la classe politica ha dovuto beneficiare non solo i dipendenti pubblici, non basterebbero, ma anche una platea abbastanza vasta di lavoratori del settore privato.
            O forse qualcuno pensa che i commercialisti siano così “infelici” delle assurde normative fiscali? Chi si rivolgerebbe al commercialista se fare la dichiarazione dei redditi fosse semplice e veloce?

  • xyz

    Ma poi è entrata in vigore quella legge che obbligava tutti i cittadini sopra i 18 anni ad iscriversi al fisco e ad essere tassati su un reddito presunto di 3000 € anche se non si ha un lavoro e si vive ancora con i genitori (ad esempio gli studenti universitari)?

  • biafra66

    ..secondo me in Itaglia sono cosi’ messi male, che di danari per costruire campi di sterminio per evasori non ne hanno piu’…figurati, tra sconti di pena,indulti etc non riescono neppure a gestire i ladri(quelli veri) figurati gli evasori per necessita’!!!..comunque,dopo i risparmi che fuggono e’ meglio iniziare a pensare anche al domicilio…e non e’ detto che in Europa vi sia qualche cosa di piu’ sicuro,visto le estradizioni in concessione e le politiche fobiche del risparmio e della produzione(cioe’ della ricchezza),…direi che in Itaglia si fanno passi da gigante verso questa politica di punizione e pena…e i risultati si vedono,il DISASTRO!!! …per i lager si stanno attrezzando,una bella comproprieta’,con i greci porterebbe ad una spending rewiew e all’ottimizzazione…in nome dell’unita’ europea,e della solidarieta’ tra i popoli…e tra gli idioti e stupidi di ogni razza e colore!!

    • biafra66

      ..ahh dimenticavo..le strutture di esecuzione sono gia’ ben attive in Itaglia:
      polizia politica, gestapo, da leggere AGENZIA DELLE ENTRATE
      polizia esecutiva, ss, da leggere EQUITALIA
      …mancano appunto le infrastrutture,il luogo fisico di reclusione,ma per il resto mi sembra una “struttura” gia’ matura….ultima disposizione in materia,blocco del contante e oro alla nazione,…e via!!…c’e ‘ poco da far gli spiritosi,e’ quello che sta’ accadendo,e non mi diverte per niente!!!!!!!

      • Suvvia, le SS eran l’acronimo di Schutzstaffel, Reparti di difesa..

        Ovviamente Equitalia ci tiene a difendere.. il proprio tornaconto.. 😀

        • biafra66

          …ed anche dentro quel baraccone di stato sarebbe interessante,guardarci dentro….sai che porcherie…..da assommare a strozzinaggio e usura che compiono giornalmente!!!

  • benandant

    servo dello stato? M.A.I.! movimento anarchico indipendentista…

  • faltz

    Che senso ha questo tipo di pena?
    Se faccio i calcoli utilizzando il costo medio giornaliero di un detenuto in Italia che e’ di circa 120 euro, riscrivendo la tabella ottengo:
    5,000 euro (ipotizzo) almeno 3 mesi ==> costo 10800 euro
    10,000+ euro – almeno 6 mesi ==> costo 21600 euro
    50,000+ euro – almeno un anno ==> costo 43200 euro
    150,000+ euro – almeno 3 anni ==> costo 129600 euro

    Che senso ha spendere ulteriori soldi per “punire” chi e’ debitore? Se la pena deve essere efficace, deve essere associata a lavori forzati in modo che il debitore paghi il debito piu’ i costi di mantenimento… a questo punto la differenza con un campo di concentramento sarebbe veramente poca….

    • Non credo che l’idea di questi “campi di detenzione debitori” sia quella di crogiolarli nel dubbio sfamandoli egregiamente.. Piuttosto ridurli alla fame e paura per poi costringerli a sganciar i soldi.

      Quindi mettiamo che si possa togliere uno zero a tutti i suoi numeri sopra..

      • marco

        MA T RENDI CONTO DI COME SAREBBE ESSERE STRAPPATO DA CASA DALLA FAMIGLIA PER FARE COSA? MAGARI ARRESTANO L UNICO CHE IN FAMIGLIA LAVORA LASCIANDO LA FAMIGLIA A MORIRE DI STENTI…PER COSA POI? MA S PARLA DI BRICIOLE 5000 EURO? 20000 MAGARI I RISPARMI MA QUESTI SON BRICIOLE I VERI SOLDI SONO I MILIARDI QUESTA è GENTE CHE HA VOLUTO SALVAGUARDARE LA PROPRIA FAMIGLIA METTENDO SOTTO AL MATTONE 5000 WURO

    • AND

      certo che ci saranno i lavori forzati. anzi è la soluzione ideale per la competitività se ci pensi

      • marco

        CERCATE L A G O L A I SU GOOGLE …..SCHIAVI FORZA LAVORO GRATIS

    • marco

      MA CHI TI DICE CHE NON SIA LO STATO CREDITORE VS IL POPOLO? NON HANNO TAGLIATO LE PENSIONI? I DIRITTI ? NON HANNO TAGLIATO GLI STIPENDI? CI SONO I BAMBINI CHE SONO A CERCARE CIBO NELLA SPAZZATURA COSI COME GLI ADULTI.. E LO STATO NON E RESPOSANBILE???

    • smit1952

      mi sembra abbastanza evidente che trattasi di frottola

  • dxdanny

    Qualche mese fa avevo fatto un parallelo fra i campi di sterminio nazisti e la politica economica tedesca dei giorni nostri. Qualcuno ha detto che era un’esagerazione ma tenete conto che i campi di sterminio nacquero con il folle intento di dare “razionalità ed ordine al mondo”.

    Gli stessi fini determinano la politica economica tedesca dei giorni nostri. I campi di concentramento per i debitori dello stato non penso che siano un’idea dei greci (che ne avrebbero molto da perdere), sembra più imposta dai creditori dello stato greco.
    La crisi greca è stata proincipalmente generata dai greci (così come quella italiana) ma l’atteggiamento tedesco non è molto cambiato dal ’45 ad oggi. Sicuramente non uccidono più nessuno direttamente, ma stanno affinando la tecnica.

  • @ Vincenzo S
    hai tutta la mia personale stima e solidarietà, è inutile che provi a farli ragionare ponendoli di fronte a cose concrete, ti seppelliranno con il film che hanno in testa totalmente slegato dalla realtà.
    Una persona di una certa importanza (non italiano) qualche anno fa mi raccontò che un suo conoscente aveva fatto parte di una delle (tante) delegazioni che negli anni scorsi si sono recate in Grecia per conto della Ue al fine di aiutare il paese ad uscire dalla crisi.
    La testimonianza di questa persona getta una luce alquanto diversa sulla dirigenza greca democraticamente eletta e sui funzionari Ue nominati.
    In sintesi il funzionario Ue gli ha raccontato che era come sedersi al tavolo con Alì Babà e i 40 ladroni, qualsiasi cosa venisse proposta, i greci poi trovavano il modo di aggirarla.
    Sei o sette anni fa (con buona pace di chi crede che la Ue si sia mossa solo quando lo ha scritto ZeroHedge) fu proposto di tagliare le retribuzioni dei dirigenti pubblici greci, più alte anche del 20% di quelle dei tedeschi nei medesimi ruoli.
    Il governo greco tagliò quegli stipendi, ma un mese dopo aggiunse una o due mensilità a seconda del taglio che era stato fatto.
    Un’altra volta in tempi più recenti se non ricordo male all’inzio della crisi fu chiesto di mettere mano all’organico dell’apparato pubblico partendo dalle mansioni date a persone prive di qualunque requisito per occuparsene e infilate ovviamente per conoscenza e non per capacità (non ricordo le stime di quante unità parlassero, ma erano diverse migliaia in tutto il paese):il governo greco fornì una lista di poco più di 300 nomi.

    • VincenzoS

      E secondo te chi è che ha maggiore interesse a che non si arrivi alla riforma della giustizia? Pensi che gli avvocati sarebbero contenti che i processi durassero massimo un paio di anni?
      Io non so se Alberto Stasi abbia o meno ammazzato Chiara Poggi o se siano colpevoli o innocenti Amanda Knox e Raffaele Sollecito. Ma sicuramente gli avvocati difensori si saranno fregati le mani quando la Cassazione ha annullato i verdetti di appello

      • vero e c’è di peggio sul mondo degli avvocati, ma non lo scrivo perchè se no ci fanno un culo a me e funnyking per responsabilità oggettiva grande come una casa!

  • la realtà greca la conosco poco, ma la realtà padovana già la conosco
    meglio e mi dicono che i greci hanno di che insegnarci su questo fronte:
    la moglie di Bitonci LEGA NORD , ex sindaco di Cittadella e oggi
    parlamentare padovano vince il concorso come dirigente amministrativo
    presso il centro residenziale per anziani di … Cittadella;
    la fidanzata dell’assessore del comune di Padova Colasio PDmenoelle vince il concorso per uno dei tre posti da … funzionario culturale nel comune di Padova;
    la moglie di Padrin PDL all’epoca presidente della Commissione Sanità in Regione viene assunta come dirigente … presso l’ospedale di Padova.
    Tutte ovviamente hanno avuto il lavoro per merito ci mancherebbe!
    Di storie così Padova e provincia sono piene, ma ce ne sono tante altre molto più gravi come il sacco della fondazione Breda, il sacco di un comune in cui un assessore
    tutt’ora in carica (per la terza legislatura e primo per preferenze personali) che dicono abbia l’appellativo di Mister 5%, il sacco di un altro comune con quasi 2.000 nuove abitazioni invendute …
    Ma perchè dovrei interessarmi a queste cose che succedono fuori della porta di
    casa mia quando il web mi offre la possibilità di interessarmi a cose che accadono a migliaia di chilometri da casa mia senza avere la minima possibilità di sapere se certe informazioni sono vere oppure no?ma soprattutto senza avere la possibilità di intervenire?
    ECCO PERCHè meglio parlare di quante volte va Putin al cesso perchè tanto non mi riguarda così non devo fare niente e ho la coscienza apposto.

  • MarcoTizzi

    Lo Stato è sempre ladro e assassino, ovunque nel mondo.
    Nessuna sorpresa.
    D’altra parte non è che da noi ti diano una carezza e ti dicano “questa sera quando torni a casa dai una carezza ai tuoi bambini e digli che è la carezza dello Stato”

    • fasdsasadsda

      e gli evasori sono complici dello stato assassino, perchè coi loro soldi evasi impediscono alle persone più disagiate di avere un welfare state decenti. Quindi voi difensori dell’evasione siete UGUALI allo stato.

      • MarcoTizzi

        L’evasione fiscale è sbagliata solo perché si configura come una distorsione della concorrenza: chi paga le tasse è scorrettamente svantaggiato rispetto a chi non le paga.
        Per il resto le tasse sono un furto: se è lei a decidere chi è disagiato può dargli i SUOI soldi, quanti ne vuole. I MIEI soldi li do a chi penso IO sia disagiato.
        Voi difensori dei fancazzisti state distruggendo il continente dove è nata la cultura occidentale.

      • nicomors

        L’evasione è la conseguenza, non la causa della pressione fiscale così alta

  • Nn é k voglio tenere il mio voto,ma ho votato su FB,quindi.!Inoltre,in Italia ci siamo sempre lamentati k evasori ,corrotti ecc, nn vano Mai in carcere, e ora nn ci va bene se in Grecia li arrestano.Diverso se intendete parlare di povera gente k nn ha più nulla con cui pagare i loro debiti, ma se sono esportatori di capitali, truffatori alla Madof beh k vadano di corsa in una putrida cella.

  • Firmato Winston Diaz

    Mah, questo e’ il classico, storico modo che hanno i tedeschi di spogliare le popolazioni non tedesche a loro soggette.
    Fra qualche giorno ricorre l’anniversario della liberazione dalle forze militari d’invasione germaniche: evidentemente e’ tutto da rifare daccapo.
    Ricordatevi la differenza: gli uni ci spogliarono di tutto, gli altri , cui peraltro fummo noi a dichiarare guerra, ci portarono cioccolata e piano marshall.

  • Firmato Winston Diaz

    Sarebbe ora che si gridasse forte e chiaro che c’e’ un abisso, qualitativo e etico, fra un debito non pagato contratto liberamente fra privati cittadini, e un debito del cittadino con lo Stato, debito che di norma e’ deciso arbitrariamente da una sola delle due controparti, lo Stato stesso: il singolo cittadino indebitato dallo, e verso, lo Stato non ha NESSUNA possibilita’ di opporsi alla spesa che ha portato a quel debito, a prescindere dalla sua utilita’ e liceita’.
    E in Grecia vorrebbero addirittura rinchiudere in un campo carcerario chi non puo’ pagare tali debiti di cui non porta alcuna responsabilita’? Evidentemente tira aria di rivoluzione, peccato che in patria a incarnarla siano quei giacobini ignoranti dei 5 stelle, per cui dopo sara’ peggio.

  • Spero che chi ha scritto l’articolo sia al corrente di ciò che succederà venisse mai fuori che è effettivamente un pesce d’aprile (e spero tanto che sia così)

  • Rocciaild

    Nel video e nell’articolo non si dice nulla del genere, si parla di azioni legali, non di campi di concentramento, è del tutto diverso. Se non ci credete fatelo tradurre ad un greco, la parte in inglese è….falsa. Debunked.

  • Guest

    Alt, alt, non facciamo disinformazione. Il governo greco parla di reati fiscali, non di semplici debiti. Vuole separare coloro che commettono questi reati da altri detenuti ben più pericolosi (la Grecia ha tassi di evasione da far sembrare l’Italia la Germania). Inoltre mi pare che il senso dell’articolo greco sia totalmente travisato, non si parla di pene per debiti e neppure così chiare…Insomma fate parecchia confusione.

  • Rocciaild

    Il governo greco parla di reati fiscali, non di semplici debiti, la Grecia ha tassi di evasione da far sembrare l’Italia la Germania. Inoltre mi pare che il senso dell’articolo greco sia totalmente travisato, non si parla di pene per debiti e neppure così chiare…Insomma fate parecchia confusione.

Donazioni (Solo in Bitcoin)

Vuoi Ringraziare "come si deve" Rischio Calcolato. Fatti un favore, impara a usare il Bitcoin, procuratelo e dona un frazione (anche multipli non ci offendiamo) a questo indirizzo:
1CHpkA1Xma61Q2JZZ8tpo6pDNAiD81SNAE

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi