Ancora su Guerra e Scorte di Petrolio

Di FunnyKing , il - 9 commenti

banner_spi_01

A completamento del post di ieri riguardo la relazione fra le scorte di petrolio americane e lo scoppio di una guerra vi mostro un grafico aggiornato a 36 ore fa sulle scorte di petrolio USA negli ultimi 12 mesi

ada2435

Il serpentone grigio è delimitato dal massimo e il minimo delle scorte di petrolio su suolo americano negli ultimi 5 anni in ogni periodo dell’anno, dal giugno 2008 al giugno 2013

La linea blu è rappresentata dall’andamento degli ultimi 24 mesi….. (da giugno 2103 in poi)

notate nulla?

Sicuri sicuri che non ci sia un disegno non esattamente dettato da esigenze di mercato ma da esigenze strategiche-miltari?

Uhmmmm

Condividi
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato
  • Rocker Duck

    CHE BOTTO!

  • Cruciverba

    A livello logico poi avrebbe ancora piu’ senso con la caduta verticale del prezzo .
    Ovvero distruggo il prezzo per far scorte a prezzi bassi .
    Grazie dell’informazione

  • Franco

    Potrebbe anche essere una gestione strateggica delle fonti energetiche onde pararsi il sederino per una prossima caduta del dollaro visto che i tempi non saranno quantificabili e tantomeno gli effetti! Questo può anche significare che si aspettano una svalutazione e una recessione senza precedenti? E per questo che stanno evitando accuratamente di non intervenire più direttamente in grandi forze nelle varie guerre nel mondo e cercano sempre più di coinvolgere gli altri sviluppando il più possibile la tecnologia dei droni? Gli americani hanno sempre vinto quasi tutte le battaglie ma alla fine hanno sempre perso tutte le guerre, tranne la seconda G.M.! E i costi sono stati enormi! Oggi non potrebbero più permettersi di aprire un grosso conflitto direttamente visto le cattive acque in cui stà navigando il dollaro, l’unico coinvolgimento diretto sarebbe quello nucleare ma essendo un’arma a doppio taglio non converrebbe a nessuno! Per questo cercano sempre di più di indebolire gli oppositori/concorrenti portandogli guerra e distruzione in casa!
    Europa, Russia e Iran in primis!….Metodo singolare per combattere l’inflazione da costi ( costi enormi per l’estrazione del petrolio scisto i cui molti pozzi si stanno esaurendo e stanno chiudendo) da eccesso di moneta ( continuano a stampare dollari a più non posso), e le riserve auree diminuiscono sempre di più! Mentre quelle degli altri aumentano! E inflazione da, in questo caso, non eccesso di domanda ma di offerta (per esempio dalle multinazionali di armi) per poi arrivare ad un equilibrio del proprio mercato.
    Se il fine era anche quello di far diminuire la produzione di petrolio ai concorrenti per mettere in difficoltà la loro economia, penso che abbiano cannato di brutto su tutta la linea….come al solito!…Poveri Usa…E poveri noi!

    Donbass Libero-Libero Donbass

    • Non esagerare, sono ancora forti, i problemi per gli ammerregani arriveranno DOPO il botto, non prima.
      Un giorno, prima o poi, dovranno aumentar il tasso di interesse, e in quel momento si accorgeranno che il debito pubblico è diventato ingestibile.
      Quindi o default o taglio netto delle spese militari ecc.ecc..
      In entrambi i casi gli ammerregani si scorderanno il dollaro come valuta di riserva, saranno sfigatelli come gli altri.

      • Franco

        Tutto potrebbe essere mio caro Nuke, come vedi ho usato il condizionale ipotetico, oggi come oggi ormai nulla è certo! Possiamo solo ipotizzare e sperare…comunque per me gli USA hanno già perso il treno…il loro comportamento ormai è già scontato, e i loro sistemi di deterrenza come l’avvicinamento della flotta etc. ormai non funzionano più di tanto…per esempio con l’Iran stanno cannando di brutto, stanno giocando con una potenza militare non indifferente, che potrebbe affondargli tutta la flotta in men che non si dica…E’ questo il debole degli americani, non hanno preso coscenza dei loro limiti pensando che gli altri siano rimasti sempre al palo!

        Donbass Libero-Libero Donbass

  • Umberto Zo

    Gli USA stanno inviando sempre piu’ navi da guerra vicino all’Iran. http://www.moonofalabama.org/2015/04/what-is-the-purpose-of-this-us-fleet-concentration-next-to-iran.html

  • Albert Nextein

    Bosco, boschetto delle mie brame, quanto me ne dai di buon legname?

    • Franco

      Come la fiamma avvampante brucia tutta la legna così il fuoco della conoscenza di chi si oppone alla guerra brucia tutte le azioni!

  • Giovanni

Donazioni (Solo in Bitcoin)

Vuoi Ringraziare "come si deve" Rischio Calcolato. Fatti un favore, impara a usare il Bitcoin, procuratelo e dona un frazione (anche multipli non ci offendiamo) a questo indirizzo:
1CHpkA1Xma61Q2JZZ8tpo6pDNAiD81SNAE

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi