DISTRATTI da Grexit, Il Parlamento Europeo approva il CENSURATISSIMO TTIP (42% PIL GLOBALE) e l’arbitrato Isds cambiandogli nome grazie a Shultz. Inio della fine per 46.000 aziende biologiche italiane, per le Dop, Doc , Igp e largo agli Ogm e al formaggio senza latte.

Di Joe Black , il - 258 commenti

banner_spi_05

joe_black

 

 

Di Joe Black

Di grande attualità
Senza Edward Snowden non ne sapremmo nulla…
L’accordo che si svolge in segreto e a porte chiuse da più di un anno, dovrà rimanere segreto per i cinque anni successivi alla sua stipula…

images (1)

la mercificazione del mondo fa un grosso passo avanti. Col Voto di “Grosse Koalition” di “Popolari” (ora forse un po meno e Socialisti (che assomigliano sempre pià al nostrano Pd … Partito Diviso). Barricate (inutili) delle opposizioni.

oxi_tip

PREOCCUPATI DELL’ONDA “DEMOCRATICA” Greca e di quella montante Podemos , dietro alla spinta anche della Merkel il TTIP approda in parlamento e viene approvato con forzature importanti:

Martin Shultz fa saltare l’emendamento 40 che avrebbe permesso di far esprimere l’aula sull’arbitrato internazionale delle multinazionali contro gli Stati recalcitranti.

Si tratta di una forzatura procedurale inaudita. In due tappe. Prima invoca le prerogative del presidente per eliminare il pericoloso emendamento dalle procedure. poi ne fa votare un altro preparato da lui (pensate come lavorano bene le lobbies Usa-Ue su questo personaggio) dove cambia nome al pericolossissimo arbitrato (che si chiamerà Super Corte) e lo fa votare.

Che deficit di democrazia in questo Europarlamento che poteva almeno far finta di tener conto di 2 milioni di firme della società civile.

images (2)

Bocciati 100 emendamenti tra i quali alcuni di assoluto rilievo:

  • Bocciata la proposta Human Right Clause: che anteponeva i diritti umani rispetto alle dinamiche di mercato
  • Bocciata la lista per i servizi pubblici, utile ad escludere alcuni settori di puro interesse pubblico non mercificabili
  • Derubricato il capitolo sullo sviluppo sostenibile: diventa solo consultivo senza nessuno strumento impositivo
  • Viene bocciata la possibilità di escludere settori sensibili , come dovrebbe avvenire in alcune produzioni agricole, a forte rischio estinzione.

007

Era stato chiesto di stralciare il settore agricolo dal trattato. Sembra che qualche voce Usa avesse commentato: “…Ma senza l’agricoltura il TTIP non esiste!”

Naturalmente una notizia cosi è taciuta sostanzialmente dagli organi di stampa mainstream .

Anche se potrebbe determinare la nostra vita nei prossimi 50 anni.

Ad ottobre la grande mobilitazione popolare contro il trattato

images

In Europa via online ma anche con banchetti sono già state raccolte più di 2 milioni di firme per iniziativa di alcuni europarlamentari. Queste firme sono state consegnate alla Commissione europea tre giorni fa, motivo per cui il PE ha sospeso dibattito e voto sul TTIP, rimandando la seduta, con la protesta degli eurodeputati M5S, Verdi ed altri che avevano promosso l’iniziativa.
Il 15 e il 16 giugno 2015 Il presidente nazionale Carlo Triarico e Sabrina Menestrina saranno a Bruxelles, a un convegno per l’organizzazione della mobilitazione sul TTIP , il trattato commerciale con gli USA, che tanto preoccupa per le sue ricadute sulla nutrizione e la produzione agricola. Sono in movimento anche le 46.000 aziende biologiche italiane che rischiano di essere messe in forte difficoltà dal trattato, senza parlare di tutti i prodotti Doc, Dop, Igp
Vedi anche LEGGI

Il cittadino occidentale ignaro, non morirà solo do TTIP (relativo agli scambi commerciali) ma anche di di TISA (l’accordo sui servizi: Ospedali , istruzione e giustizia per tutti… purchè paghino)

http://espresso.repubblica.it/affari/2015/06/03/news/wikileaks-ecco-gli-accordi-segreti-sul-tisa-che-ridisegnano-le-regole-internazionali-del-mercato-1.215392?refresh_ce

ttip001

Utile leggere anche :

G7, il Ttip e la fase suprema della globalizzazione
Zonaeuro
di Paolo Becchi | 12 giugno 2015
Paolo Becchi
Docente universitario

Il dato più preoccupante del recente incontro del G7 è la promessa di realizzare in tempi brevi il Ttip, come ha rassicurato la cancelliera Merkel, ormai unica voce in rappresentanza dei Paesi europei, che non a caso per fare un piacere a Obama non ha dimenticato di minacciare un inasprimento delle sanzioni alla Russia, colpevole di aver violato la sovranità dell’ Ucraina quando tutti ormai sanno il gioco sporco che Usa e Ue hanno fatto e stanno facendo in quella regione. Se non fosse per l’irrilevanza di queste riunioni annuali, che non fanno altro che ribadire progetti e decisioni prese in altri contesti molto meno pubblicizzati, si potrebbe relegare il tutto all’ennesimo carrozzone messo in piedi dai Paesi più industrializzati, su impulso e direzione degli Stati Uniti che escludono i Brics dalle loro riunioni, non abbastanza ligi alla visione del mondo che hanno a Washington, e ora anche la Russia.

La cancelliera Merkel ha promesso a Obama di concludere le trattative sul Ttip entro la fine di quest’anno. Il Transatlantic Trade and Investment Partnership, o preferibilmente Trattato transatlantico sul Commercio e gli Investimenti, è un trattato di libero scambio che serve a modellare l’economia e il commercio europeo a immagine e somiglianza di quello statunitense. Ad una prima lettura superficiale può apparire sorprendente che la Germania, il Paese che di fatto guida l’Unione Europea imponendole l’austerity e il modello economico tedesco, possa aderire ad un Trattato che distruggerebbe il vantaggio competitivo che ha accumulato in questi anni a discapito dei Paesi dell’Europa del Sud. Non lo è poi tanto, se si considera che la Germania stessa commette un suicidio per la sua politica commerciale, quando continua ad applicare sanzioni economiche nei confronti della Russia, uno dei suoi partner commerciali più importanti. La dichiarazione della Merkel è dunque la conferma che l’Unione Europea non è che una periferia nella quale gli Usa possono far valere i propri interessi politici e commerciali. Il Ttip è l’ultimo passo per l’abdicazione della sovranità degli Stati europei e la nascita di un’unica area commerciale dominata dall’egemonia di Washington. I cittadini europei e italiani, ne sanno ancora ben poco perché su questo trattato e i suoi contenuti è stato mantenuto il più stretto riserbo. I documenti sulle trattative sono trapelati solo grazie al contributo di Wikileaks. Se avessimo atteso che le autorità europee e americane rendessero possibile l’accesso ai documenti avremmo dovuto attendere 30 anni, un tempo giudicato sufficientemente lungo dal capo delle negoziazioni dell’Ue Ignacio Garcia Bercero, che ha ribadito il suo impegno alla controparte americana a non diffondere in alcun modo il contenuto delle trattative.

HACHFELD-EU-USA-free-trade

Pubblicità

Perché imporre la segretezza su un accordo che cambierà completamente l’assetto del commercio europeo e la sua economia? Chi è il vero beneficiario di questo trattato? I documenti descrivono un mercato senza più barriere e controlli, quella liberalizzazione totale che darebbe alle corporation americane l’opportunità di esportare le loro merci nei mercati europei, senza tutte quelle regolamentazioni che oggi ostacolano il commercio Europa-Usa. Il vantaggio dunque è solo americano. Quale sarebbe però l’impatto per le nostre economie? Forse è questa segretezza che ha spinto il Presidente dell’Europarlamento Martin Schulz a sancire che non deve esserci né voto né dibattito sul Ttip, suscitando forti tensioni nell’aula plenaria che ancora una volta dimostra un grave deficit democratico delle istituzioni europee.

Aumento della disoccupazione

La storia recente insegna che gli accordi di libero commercio sono svantaggiosi per i Paesi che hanno più protezioni a livello salariale o diritti più solidi in materia di legislazione del lavoro, e vantaggiosi per chi ha deregolamentato il mercato del lavoro. Una volta che il Trattato entrerà in vigore, le imprese potranno aprire sedi in tutte le aree interessate dall’accordo ed essere trattate allo stesso modo delle imprese locali. Lo Stato in questo modo perde il potere di porre delle condizioni di entrata al suo mercato e non può regolamentare l’apertura di imprese straniere, che avranno lo stesso trattamento di quelle locali. Il mercato europeo e quello statunitense hanno ancora profonde differenze; il primo ha costi del lavoro più alti e sindacati più forti; il secondo ha costi del lavoro più bassi e una protezione sindacale molto più debole. E’ quindi facile immaginare che la creazione di un’unica area di libero scambio, incentivi la migrazione di imprese europee sul suolo americano, attratte da costi più bassi. Sarebbe una riedizione del fenomeno della delocalizzazione di imprese europee verso l’Europa dell’Est e l’Asia, con gli Stati Uniti come nuovo mercato di riferimento e un conseguente aumento della disoccupazione interna per i Paesi che subiscono la chiusura delle imprese locali.

Ttip: perché imporre la segretezza su un accordo che cambierà completamente l’assetto del commercio europeo e la sua economia? Chi è il vero beneficiario di questo trattato? Quale sarebbe però l’impatto per le nostre economie?

ttip_vignetta

Sicurezza alimentare e ambientale

Gli standard europei sono decisamente più alti anche in questo settore. Circa il 70% dei cibi industriali nei supermercati americani contengono Ogm, mentre in Europa, nonostante il lobbysmo delle multinazionali verso la Commissione Europea, ci sono norme molto più restrittive. Il Ttip sarebbe il cavallo di Troia perfetto per portare gli organismi geneticamente modificati sulle nostre tavole, e corporation come la Monsanto avrebbero il modo di dominare completamente il mercato dell’agricoltura europeo. L’industria delle biotecnologie in Europa sta lavorando a stretto contatto con quella statunitense proprio per aumentare la diffusione di Ogm nel mercato alimentare europeo. Con le norme attuali circa il 40% dei cibi americani non potrebbe essere venduto in Europa, a causa delle restrizioni sugli interferenti endocrini che vengono utilizzati ad esempio nelle carni americane, sottoposte ad un trattamento a base di ormoni della crescita oppure trattate con cloro; una procedura espressamente vietata dall’Ue nel 1997.

Pubblicità

Privatizzazioni

Cosa non è stato ancora toccato dalle privatizzazioni? Attualmente la sanità pubblica non è ancora stata privatizzata, anche se le politiche di tagli al bilancio l’hanno fortemente indebolita. Le compagnie assicurative americane che controllano la sanità americana, vedono nell’Europa un importante mercato di sbocco e il Ttip rappresenta l’occasione attesa da tempo per sostituire i servizi pubblici sanitari europei. La logica è quella del business: al monopolista pubblico che ha esigenze e interessi diversi, si sostituisce l’oligopolio privato che vuole fare profitti. Sono interessate a questa dinamica anche le compagnie dei trasporti aerei, ferroviari e marittimi le quali dovrebbero essere vendute a compagnie private transnazionali che in questo modo potrebbero gestire i servizi strategici essenziali dei Paesi europei.

g7-ttip_f_1_0

Multinazionali superiori agli Stati nazionali

Questa forse è la parte più grave e inquietante. Negli accordi di investimento bilaterali esiste una clausola specifica che consente di mettere su un piano giuridicamente uguale o addirittura superiore le corporation rispetto agli Stati stranieri. Si tratta dell’Isds (Investor-State Dispute Settlement), ovvero la risoluzione delle controversie tra investitore e Stato, uno strumento già presente nel trattato di libero scambio nordamericano (Nafta). Invocando questa clausola, le multinazionali avrebbero il potere di trascinare gli Stati in tribunali internazionali per esercitare una richiesta di danni contro quelle nazioni che non hanno permesso la vendita dei loro prodotti sul proprio territorio. Una situazione che ha dovuto fronteggiare il Canada alle prese con ricorsi di corporation straniere che si sono appellati a questo strumento. Usa e Ue stanno trattando per inserire questa procedura nel Ttip, e l’impatto di questa misura potrebbe essere devastante non solo per la sovranità degli Stati, che si troverebbero alle prese con i ricorsi (costosi) delle compagnie straniere, ma anche per i sistemi giuridici nazionali che verrebbero sottoposti al giudizio di tribunali internazionali. Non sarà neppure necessario passare prima per il giudizio di un tribunale nazionale, in quanto questa procedura consente alle corporation di scavalcare le giurisdizioni nazionali e ricorrere direttamente al giudizio dei tribunali internazionali, spesso espressione di corti fittizie patrocinate dagli avvocati delle stesse compagnie che ricorrono in giudizio. Non è difficile immaginare che questi tribunali sosterranno le ragioni delle compagnie transnazionali a discapito di quelle degli Stati nazionali.

In conclusione, il Ttip non è solo una manifesta sottomissione degli interessi europei alla politica estera e commerciale statunitense, ma una definitiva trasformazione dello Stati che compongono l’Europa, che saranno completamente privati della loro sovranità in ambito economico, come già con l‘ euro sono stati privati della loro sovranità monetaria. Il Ttip è, insomma, la fase suprema della globalizzazione.

di Paolo Becchi e Cesare Sacchetti

Condividi

Incoming search terms:

  • ttip e l\obesità
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato
Tags:
  • ricca

    che schifo.

    • Andrea

      ti ricordo sempre i 40 milioni di euro che avete rubato a noi italiani.
      Prima di parlare li restituisci TUTTI, poi hai il diritto di fiatare.

      • ricca

        Non ho capito a quali soldi ti riferisci

        • Andrea

          lo so, siete presi a dare colpa ai gommoni….

          • ricca

            non ho capito perchè a domanda non rispondi? Avrò il diritto di sapere perchè mi hai dato del ladro a mia insaputa?

          • Andrea

            a tua insaputa vete tante cose…

  • ForzaKarolina

    Io non ho ancora capito esattamente dove sta il problema di questo trattato! Ammetto di non essere molto informato ma in generale tutto ciò che abbatte barriere commerciali, semplifica gli scambi e allarga i mercati indebolendo i singoli governi nazionali (che mi auguro in futuro spariranno!) per me è benvenuto. Non sapendone molto devo dire che gli elementi di quest’artcolo per me sono assolutamente favorevoli, e non certo contrari al trattato!

    • Andrea

      informati meglio allora e poi me la spieghi !!!
      Comunque per la cronaca Paolo Becchi è grillino

      • ForzaKarolina

        Ah ecco…. il cerchio si chiude allora!

        Per carità magari qualcosa andrà aggiustato ma il nocciolo del trattato mi pare molto buono! Non si può essere contrari solo perchè siamo un paese fermo al 68′ e i paesi totalmente inefficienti come il nostro quando c’è più concorrenza e mobilità di persone, denaro e prodotti/servizi sono penalizzate…. O abbandonano il socialismo reale alla Tsipras una volta per tutte oppure peggio per loro!

        • Andrea

          sono assolutamente d’accordo con te.
          Ma come me la spieghi la questione del formaggio senza latte ?

          • ForzaKarolina

            Onestamente non ne so molto di queste cose! Quando non so le cose preferisco non dire nulla…. si rischia solo di dire cazzate!

          • Enri

            Quindi allora non sai nulla di nulla visto che oltre a cazzate non scrivi nulla?

            Ieri sera ho trovato una persona in un lago di sangue distesa a faccia in giù sull’alsfalto. Ho controllato. Non aveva la faccia da scemo e quindi non eri te. Allora ho chiamato l’ambulanza.

          • Alberto Gregorio

            Anche tu come vita sei un vero democratico e liberale…

          • ottavio1974

            Non ragionam di lor, ma guarda e passa…

          • vita

            Altro che gli OGM ti darei, per chiuderti per sempre quel becco da OCA giuliva che ti ritrovi. Neanche buona per il foie gras…

          • Alberto Gregorio

            Si capisce subito che sei una persona che rispetta le idee degli altri…

          • vita

            Lo sono, visto che ho usato il condizionale. Altri l’avrebbero già appesa in macelleria, anzi, esposta al banco carni del supermarket, visto che è gonfia di OGM fino al cervellino.

          • Alberto Gregorio

            Ah beh hai usato il condizionale…

          • Il_disturbatore

            ..ah ecco chiaro… questo è il tuo idolo,,,, questo pagliaccio qui,.. lo sa fare bene niente da dire
            https://www.youtube.com/watch?v=OrtCtKRPd4g

          • ottavio1974

            Bla bla bla…
            Chiacchiere e distintivo…

          • Pareggiamoiconti

            e’ un po’ come la faccenda delle torte e delle creme (inclusa la maionese) “senza uova”

            in realtà non sono “senza”, ma utilizzano semilavorati che facilitano il processo produttivo e la conservazione

            il tuorlo d’uovo in polvere viene utilizzato massicciamente da anni praticamente in tutte le lavorazioni a base di uovo, in quanto le uova “vere” sono difficili da maneggiare a livello industriale, presentano problemi di contaminazione batterica e di conservazione

            il latte “fresco” ha problemi analoghi, e pertanto a livello industriale (con la possibile eccezione degli yogurt) il latte liquido deve essere necessariamente quello trattato UHT, che non è poi molto diverso dal latte in polvere reidratato.

            il latte “fresco” vero si presta solo a produzioni di nicchia su piccola scala, mentre a livello industriale l’utilizzo del latte in polvere (che è pur sempre latte disidratato) è molto più igienico e funzionale

            alla fine, è una questione di gusto del risultato finale: ci sarà sempre chi usa latte fresco “vero” e si fa pagare adeguatamente per il risultato ottenuto

          • Eugenio Bongiorno

            Ma non scriva idiozie per cortesia. “…UHT, che non è poi molto diverso dal latte in polvere reidratato…. ”

            ma se non fosse così diverso sarebbe impiegato per la produzione di formaggi cosa che è proibita -per fortuna- in italia.
            la stessa cosa vale per gli yogurt e per altre prodotti alimentari.

          • indopama .

            esatto, l’UHT e’ quasi morto e manca di componenti che si attivano per fare il formaggio. io credo che come si voglia creare liberta’ di scambio merci occorra anche lasciare liberta’ di uso, chi vuole usare quello fresco lo usa.

          • Eugenio Bongiorno

            Ma cosa c’entra il latte UHT con il formaggio ??
            Ma mi casi usa latte trattato per fare i formaggi ??
            E il caglio come lo sarebbe ??? Con il latte UHT ???
            Ahahahahaha…. !!!
            Ma cosa mi tocca sentore…..

          • Pareggiamoiconti

            uh uh quindi la differenza deriva dalla proibizione?

            vatti a leggere gli atti della commissione che ha discusso il progetto di legge e poi mi dici se magari non c’erano altre motivazioni per “dimenticarsi” del latte UHT (tipo i soldi, per esempio)

            http://legislature.camera.it/_dati/leg06/lavori/stencomm/11/Leg/Serie010/1974/0221/stenografico.pdf

          • Eugenio Bongiorno

            La differenza condiste della disidratazione !!!
            Ma a scuola almeno è andato per affermare una castroneria di tale portata chimica, ove il latte trattato UHT, quindi portato a temperature superiori al punto di ebollizione per brevissimo tempo per pastorizzarle, equivale a disidratare il latte fino al punto da renderlo polvere per poi aggiungergli dell’acqua per farlo apparire (ai citrulli ) come se fosse appena munto !!
            E lei come funzioni questo processo lo ha studiato, appreso e metabolizzato, attraverso un documento della Camera ??
            Ahahahahahahah…. !!!
            Ma vada a scuola, frequenti anche solo le lezioni di chimica alle media !!
            Caro lei, la politica potrà anche farle credere e non ne dubito visto il commento che lo creda pure, che gli asini volino con le orecchie come verità sancita per legge, se non che’ la scienza, quindi gente intelligente, le dirà e le proverà che ciò è un’emerita castroneria, che solo i citrulli dediti alla politica con una grande fede supportata da una mentalità da curva calcistica possono bersi.

          • Pareggiamoiconti

            Mi dimentico sempre che sei un coglione professionista

            Non sai di che parli, ma devi per forza dirlo

          • Il_disturbatore

            ..spetterà al cliente comprarlo o meno,.. non pensi che sia più semplice,.. se la tanto decantata qualità made in italia serve a qualcosa, il cliente compratore la saprà apprezzare,.. o dobbiamo regolamentare anche questo

          • Andrea

            io sono sicuro che un cliente americano apprezzerà di più un prodotto italiano che quella roba che vendono loro.
            Conosco tanti americani che vanno matti per le cose italiane.

          • Dogui

            il problema nasce quando non sei tenuto a scrivere sull’etichetta che è fatto senza latte , oppure contiene OGM
            Mi pare che negli usa non sia obbligatorio o sbaglio ?

          • Il_disturbatore

            …sarei ben felice che venisse etichettato tutto,.. ma il non voler etichettare è proprio una volontà nascosta italica. sai quando ci sono 70 e passa tratti autorizzati GMO, non c’è nessuno ma proprio nessuno prodotto esente (biologico compreso!! …sai quando nelle sementi hai una tolleranza anche minima.. il gmo c’è eccome se c’è! … solo di mais oggi sono coltivate almeno almeno 80 milioni di piante in italia in base alla tolleranza…) Verrebbero sbugiardati in un sol colpo tutti i complottisti, .. gli antiscientifici… e tutte quelle organizzazioni che fanno business terrorrizzando il consumatore sfornando statistiche giornaliere fasulle spacciandole come se fossero oro colato (… e invece sappiamo benissimo che le statistiche si fanno il funzione del risultato che si vuole ottenere…)
            E che etichettatura sia, sono favorevolissimo!

          • indopama .

            quella non va bene e se la passano la gente deve scendere in strada. dovra’ pur farsi sentire qualche volta…

      • Il_disturbatore

        … ah ecco, allora si capisce il taglio ….. dell’articolo

        • Andrea

          non voglio dire che è falso, dico solo che sono di parte.
          Per capire bene non si deve sentire solo una campana.
          Questa è una regola generale.

          • Eugenio Bongiorno

            La regola generale dice che per informarsi bene, bisogna informarsi presso la fonte originale non sentire tutte le campane, che come tali sono opinioni.

          • Andrea

            io do scontato che le opinioni non contano

      • Eugenio Bongiorno

        Paolo Becchi è grillino ???
        E questa dove l’ha letta ??

        • Andrea
          • Eugenio Bongiorno

            Legga bene quello che posta evita di far perdere del tempo con la didattica.

            “…. Beppe Grillo e il M5S hanno più volte preso le distanze da lui in seguito ad alcune sue dichiarazioni…. ”

            Questo è scritto è il fatto che Becchi si senta grillino e una sua posizione del tutto personale, ma soprattutto non corrisposta.
            Non parla a nome del M5S, non è iscritto e non riveste alcun ruolo.
            Quindi se non è un dislessico, Becchi non ha nulla a che vedere con il M5S e parla esclusivamente a suo titolo personale come potrei fare io, lui o chiunque ma senza alcun valore.

          • Andrea

            abbi pazienza, lui si sente grillino la dice lunga sulla sua posizione ideologica.
            Sono d’accordo che il m5s non lo riconosce, ma si ricordi che becchi parlava anche di fucili mesi fà, neanche il “pazzo” di grillo poteva sostenerlo, evidentemente.

          • Eugenio Bongiorno

            Guardi che i “fucili” di un intellettuale, non sono i “fucili” di un terrorista, sia che Becchi si senta grillino corrisposto o meno.
            Qui subentra il concetto di libertà, è un intellettuale anche ben usasse termini che possono essere riconducibili a ben altre cose, deve godere di libertà di espressione, proprio perché egli esprime da intellettuale un pensiero, non dei metodi per porli in essere.
            Se seguissimo il suo ragionamento, allora la polizia politica sovietica sarebbe in piena attività.

          • Andrea

            forse lei non contestualizza il momento “storico” in cui becchi disse ciò.

          • Eugenio Bongiorno

            Si certo, come hanno contestualizzato il momento storico di Erri i giudici di Torino e, come prima di loro contestualizzavano il momento storico i fascisti!

          • Andrea

            cosa centra ?

          • Eugenio Bongiorno

            Come cosa c’entra ?
            Parla di contestualizzazione ed io le ho portato due esempi, uno odierno e uno passato di contestualizzazione, facendo rilevare che proprio la contestualizzazione è la forma repressiva che il sistema adotta per perseguitare gli intellettuali.
            Non se ne era accorto ?

          • Andrea

            fuori strada

    • Eugenio Bongiorno

      Ecco bravo prima si informi.

    • FK = ForzaKarolina

      Ennesimo intervento idiota per dare sfogo alla tua logorrea e soprattutto aumentare artificiosamente la polemica nel post. Non è vero,FK-ForzaKarolina…?
      🙂

    • Massimo Decio Meridio

      L’unica cosa che questo trattato allargherà saranno le nostre chiappe affinchè il bruto ci sodomizzi ben benino. Può essere che tu trovi l’idea interessante, io dal canto mio un pò meno.
      E’ come se ti dessero uno stuzzicadenti in mano e ti mettessero nudo nell’arena a combattere contro uno alto 2 metri con giubbotto antiproiettile e pistola. E quando tu ti lamenti perchè vorresti quantomeno lottare ad armi pari ci sarà un tizio che si autoproclama giudice – ma nominato dal tuo avversario – che ti dirà che non puoi lamentarti e per punirti ti toglie pure lo stuzzicadenti.
      Buona fortuna.

    • indopama .

      in effetti, se uno non vuole gli OGM compra i prodotti senza OGM, cosi’ almeno una gran parte di italiani imparera’ a leggere!
      se poi guardera’ solo al prezzo sono cavoli suoi.

      • T_B_S_

        Non sarebbe male un po’ di difesa del consumatore…almeno separare i reparti OGM da quelli non…un po’ come i BIO

      • Supernaut

        Non è cosï semplice. In USA sono riusciti a impedire che in etichetta venga segnalato l’eventuale contenuto OGM. Faranno lo stesso qui.

  • Il_disturbatore

    articolo inutile e fuorviante !!
    Il biologico rappresenta solo il 4% per l’italia 2% lo consumiamo, 2% lo esportiamo.
    Con 60 milioni di cosce di maiale importati… ma di cosa stiamo parlando di DOC, IGP e menate varie ??? … l’Italia E’ UN PAESE TRASFORMATORE !! .. e come paese trasformatore siamo i numeri uno, questo è il vero valore aggiunto, ci sappiamo fare… qualunque cosa si utilizzi.
    Per quanto riguarda gli OGM, ogni vacca già oggi ne mangia 5 kg al giorno (vedere borse nerci bologna milano bologna dove sono quotati regolarmente da anni) e in EU ed ITA ne importiamo e ne sono in libero commercio a decine http://ec.europa.eu/food/dyna/gm_register/index_en.cfm
    … ma di cosa parla questo articolo,.. di aria fritta,.. non cambia assolutamente nulla, se non armonizzare le normative per aiutare mutui scambi tra le sponde

    • ForzaKarolina

      Ben vengano gli OGM! Sulle cose scientifiche-tecnologiche (tipo OGM, nucleare ecc…) non puoi sbagliarti: senti cosa dice Grillo e fai sempre il contrario…. è una sicurezza!
      Cmq è incredibile il taglio anti-mercato (la cosa che odio di più in generale in qualsiasi partito dato che per me il concetto di libero mercato è la più grande invenzione del genere umano da cui discendono a cascata tutte le altre!) del M5S.. Vendolakis è un pericoloso reazionario in confronto a questi!

      • Andrea

        da quando hanno preso la strada verso atene, ho capito che i grillini sono malati nel vero senza della parola….
        Uno che ragiona per “partito preso” semplicemente non ragiona in modo razionale, e questo vale anche per la lega.

      • AndreTheBoss

        MMhh.. sul nucleare va benissimo.. appena riusciranno a fermare Fukushima sarà ancora meglio.

      • indopama .

        gli italiani sono cosi’, no agli affari coi cinesi perche’ poi ti copiano tutto, non con questo no con quello e sono rimasti al medioevo.

  • Pareggiamoiconti

    leggendolo da una prospettiva un po’ diversa:

    1. “i sistemi giuridici nazionali che verrebbero sottoposti al giudizio di tribunali internazionali”: considerando la qualità dei nostri tribunali, sarebbe quasi ora

    2. “Non è difficile immaginare che questi tribunali sosterranno le ragioni
    delle compagnie transnazionali a discapito di quelle degli Stati
    nazionali” è una petizione di principio discutibile, ma considerato l’autolesionismo di certi tribunali (ILVA, Fincantieri etc.) all’italia probabilmente converrebbero tribunali terzi piuttosto che i propri

    3. “Lo Stato in questo modo perde il potere di porre delle condizioni di
    entrata al suo mercato e non può regolamentare l’apertura di imprese
    straniere, che avranno lo stesso trattamento di quelle locali”: se fosse, meriterebbe qualche giorno di festeggiamenti di piazza

    4. “La migrazione di imprese europee sul suolo americano”: considerati gli ostacoli attuali, sarebbe un vantaggio solo per gli europei

    ci sono aspetti discutibili (in particolare la faccenda OGM), ma nel complesso non pare disprezzabile, vista la nostra ignobile base di partenza

    • Andrea

      quanti uno ci sono ?

      🙂

    • Massimo Decio Meridio

      Non esiste prospettiva diversa. Il TTIP è una delle più grandi porcate della storia occidentale e già il fatto che la facciano passare senza dire nulla e che ne siamo venuti a conoscenza solo tramite Wikileaks la dice lunga sulla “bontà” di questo autentico suicidio.

    • HoSgamatoLHacker

      il tuo ragionamento sarebbe valido in un mondo perfetto, ma poi provi a delocalizzare negli USA e ti fanno ostruzionismo

      dopo qualche anno ti accorgi che l’ingresso nel TTIP è solo servito alle aziende USA per rubarti le idee e i prodotti impunemente

      ha mai visto la serie Robocop? ecco, è quello il genere di futuro che il TTIP vuole imporre

  • toccodellamedusa

    Ben venga la Grecia se fa saltare in aria tutto questo.

    • Andrea

      ben vada volevi dire…..

      • HoSgamatoLHacker

        intanto loro si salverebbero da queste porcate

        e Tsipras vorrebbe restare nell’euro? ma l’ha capito o no che è meglio fuggire a gambe levate dall’UE?

        • ricca

          non ci vuole restare, vuole essere cacciato a pedate, e per adesso mi sembra sulla buona strada.

          • T_B_S_

            Dipende da quante telefonate arrivano da Washington

          • ricca

            si, ma di sicuro tzipras non si è messo a pecora davanti a Obama, come i NEUROCRATI

          • T_B_S_

            Quando non hai niente da perdere,sei libero

          • Andrea

            salvini ha detto: no una lira alla grecia
            borghi: diamogli i soldi

            fate pace con il cervello.

          • Antonello S.

            Bugiardo.
            Borghi non ha detto questo, vatti a cercare il suo intervento da Mentana…

          • Andrea

            quando gli hanno detto: lei ha la stessa linea di Shauble.
            Lui ha detto si, pagherei la grecia per farla uscire ed soldi serviranno per la ricostruzione.
            Parole sue.
            Forse Salvietta il fascista non lo ha sentito.
            Incoerenza, incapacità di questo branco di capre non mi meraviglia, dopo più di 20 anni di politica dove hanno pensato bene solo a rubare e sfasciare quello che c’era.

          • Andrea

            per dare poi le colpe a chi lo ha cacciato….
            Certo che avete dei modi di ragionare stupendi.
            Spero solo che voi non vediate mai una poltrona (nemmeno quelle insignificanti) altrimenti siamo rovinati.

          • HoSgamatoLHacker

            se vuole essere cacciato, perchè continuare ad andare, col cappello in mano, a Bruxelles/Strasburgo?

          • ricca

            deve recitare la parte di colui che ha cercato in tutti i modi un accordo, ma che alla fine è stato mandato in c–o. Io farei altrettanto. A meno che la germania non acetti un mega taglio del debito. La questione è tutta li.

        • Andrea

          non ti sfugge il fatto che se non vuole uscire dall’euro semplicemente perchè da soli nel mondo sarebbero semplicemente rovinati ?
          Pure il genio che si dimesso lo ha capito, e voi leghisti ancora no ?
          E ma insomma.

          • HoSgamatoLHacker

            leghista? ma se sono meridionale

            e comunque Varoufakis si è dimesso perchè le colombe del suo partito non lo sopportavano

            e riguardo lo stare peggio da soli, beh, c’è una massima che dice: “meglio soli che male accompagnati”

            ma poi difende l’UE a spada tratta, ma mi sai dire una sola cosa buona che l’UE ha fatto per i greci ( non per gli oligarchi, i politici corrotti, i banchieri ancora più corrotti e tutti i loro amici )

            l’UE ha ridotto i greci alla fame con l’austerity, distruggendo quel poco di economia che gli era rimasta

          • Andrea

            quà ci sono persone che sostengono la tesi che la grecia ha fatto le riforme.
            Mi dica lei, ammesso che questo sia vero, se la Grecia ha fatto le riforme per sua spontanea volontà, o perchè qualcuno gli ha dato le legnate sul cranio ?
            Risponda onestamente

          • T_B_S_

            🙂 perchè se volevano altri soldi dovevano farle

          • ricca

            da di leghisti a tutti, pure a me, stai tranquillo, sempre meglio di xenofobo…. oggi è in bona a regola…..

        • T_B_S_

          Hanno sbagliato il timing

          • Andrea

            uscirne quando nel 2007 ?
            O era meglio non entrare ?
            Secondo me erano spacciati lo stesso, anzi.

          • T_B_S_

            Si da la colpa alla moneta unica,che in parte non ha aiutato sicuramente,non considerando la crisi mondiale e l’apertura dei mercati con delocalizzazioni ecc.
            In questo sistema vince lo stato più efficiente,o che sa vendersi meglio,se non si è tra questi bisogna contemplare la bandiera bianca.

          • Andrea

            e perchè hanno pensato bene di entrarvi ?
            Non fu una grande minc… ?

          • T_B_S_

            Chi ha deciso?il governo o il popolo?
            e in Italia chi ha deciso?Prodi,che oggi si pente?
            ci sono delle sottovalutazioni di fondo che si è voluti ignorare,sperando si assestassero con il tempo,magari se non ci fosse stata la crisi poteva anche andare bene

          • Andrea

            mi viene da dire che con il senno del poi….
            Secondo me non si può dire non è data bene perchè non abbiamo fatto un’accidenti (ci sono autostrade che devono essere fatte da decine di anni, sono ancora a lavori in corso…).
            Ci si rimbocca le maniche e si fa quello che si deve fare, euro e non euro, dobbiamo farle lo stesso.

          • T_B_S_

            Con quali soldi?Non ti sei accorto che stanno tagliando su tutto per la sostenibilità di bilancio.
            Più cala il PIL e meno sei solvibile,più a caro prezzo piazzi i BTP,più difficile diventa andare avanti.
            Per questo tutti puntano sulla crescita,è la via più percorribile per uscirne,ma non funziona per decreto,come vorrebbero.

          • Andrea

            La crescita per decreto è una favola a cui crede solo il premier.
            Tagliano tutto si, ma non il superfluo.
            Da internet:

            “Più in generale non basta più il metodo della spending review che cerca gli sprechi e si illude di ripristinare l’efficienza degli apparati pubblici cosi come sono. In ogni caso, non sono le analisi tecniche sulla spesa pubblica che mancano: manca una leadership politica in grado di assumersi la responsabilità delle decisioni. Non servono tecnici armati di fioretto: c’è bisogno che la politica faccia il proprio mestiere e metta finalmente mano agli apparati pubblici in una ottica di riduzione complessiva del perimetro dello stato nell’economia, che si faccia carico dell’impopolarità che i tagli di spesa portano con sé, che utilizzi i risparmi conseguiti per abbattere la pressione fiscale. Servirebbe qualcosa di simile alla Thatcher o a Reagan”

          • T_B_S_

            E’ altresì inevitabile che togliendo soldi dal sistema il PIL cala.
            Tirando in ballo i forestali della Sicilia,a livello di sprechi,uno direbbe vanno mandati a casa,così facendo distruggi un sistema sociale ed economico(di relativo indotto).
            Non vedo nessun politico disposto a tagliare la sedia sulla quale siede

          • Andrea

            ho capito che il pil scende, me se con quei soldi ci investi per esempio in start-up giovani (valutando idee serie e valide, i siciliani non sono diversi dai bavaresi come cervello….), il pil ti cala inizialmente, ma poi nel medio lungo periodo le cose cambiano.
            Il suicidio politico è una cosa da mettere in conto, così come fece Shreder in germania nel 2003.
            Ad un certo punto questo lo devi fare per forza. Posticipare sempre in avanti, fino a quando, fino a dove ?

          • T_B_S_

            Hanno un orizzonte di 5 anni se va bene…
            Se ogni anno avessimo le stesse entrate e zero aumento spesa,il tuo discorso filerebbe.Ma abbiamo sempre meno entrate e più spesa, tagli senza migliorare niente di conseguenza(i politici tolgono dove fa loro meno male)

          • Andrea

            Articolo pubblicato il: 06/07/2015

            Nei primi 5 mesi dell’anno le entrate tributarie erariali arrivano a
            151,7 miliardi di euro, registrando un incremento rispetto allo stesso
            periodo dell’anno precedente dello 0,9%.

            Sulla politica stendo un velo pietoso.

          • T_B_S_

            Sta bene…
            e la spesa nello stesso periodo?
            considerando che sono fonti governative

          • Andrea

            non mi va di cercare i dati, tu li sai ?

          • T_B_S_

            …sarebbe bello avere qualche dato non ISTAT…

          • Andrea

            bello si, per piangere un pò di più….
            ahahahahhah

          • Pareggiamoiconti

            dipende dalla prospettiva… hanno guadagnato 10 anni di tempo, non è mica poco

            più o meno come qualcun altro…

          • Andrea

            appunto, però non hanno risolto un minimo di problema, e se lo hanno fatto non è certo per volontà loro.

          • Pareggiamoiconti

            quando la nave affonda irrimediabilmente, guadagnare tempo è già un grande risultato

          • Andrea

            in linea di principio hai ragionissima, il problema però è capire cosa ci fai con il tempo. Se trovi una scappatoia e riesci a metterti in salvo, ok bravo, ma se ci vai a ballare mentre la nave affonda non credo che sia proprio una genialata….

          • Pareggiamoiconti

            hai ballato, e magari ti sei anche fatto una trombatina

            tanto, non potevi farci nulla

      • T_B_S_

        Se la Grecia se ne và, non ne usciamo più forti
        e non sono io a dirlo(Telegraph):

        White House escalates warnings about geopolitical and financial dangers of
        letting Greece go as future of ‘riots and chaos’ face Athens

    • ricca

      Sganciassero una bella atomica tattica nelle due sedi del parlamento europeo, sulla BCE, e sul palazzo del FMI, sarebbe un primo inizio…….

      • T_B_S_

        Fa molto “Fight Club”

  • nababbo

    è la democrazia. il parere dei cittadini non conta nulla.
    decidono 4 nominati,

    • T_B_S_

      Ti fanno votare finchè non voti come qualcuno vuole.
      Ma lo fai democraticamente… uh come no

      • ricca

        si è vero, si è visto in irlanda, ma non ricordo su cosa era?

  • El Bueno

    Quindi… Nuovo Ordine Mondiale. Nel senso che i due blocchi piú importanti del ricco mondo occidentale si fusionano. Poi ,fra non molto tutto il mondo diventerá un solo blocco dove saranno favorite le multinazionali e transnazionali in funzione delle quali si legifererá in completo disprezzo dell’individuo e dei suoi diritti.

  • Zazà la Superscimmia

    Dopo la grecia ci sarà il “più europa” a tappe forzate. Come gli schiavi che vogavano nelle galere romane, ci troveremo incatenati mani e piedi alla nave che affonda (se ci va bene). Se ci va male resteremo in dittatura fino alla fine dei nostri giorni.

  • redfifer

    Questo dal mio punto di vista sarebbe un buon motivo per le popolazioni europee di prendersi una settimana di ferie e far tutti tappa a Bruxelles, e solo quando avremo sterminato tutti quanti sono più uno degli infami impiccandoli all’esterno del palazzo che li rappresenta.

    Da oggi diventa IMPERATIVO non comprare più nulla di NESSUNA MULTINAZIONALE.

    • Pareggiamoiconti

      tanti cari auguri

      • redfifer

        per quanto mi riguarda, sodali e vigliacchi dovrebbero fare la stessa fine.

        • Pareggiamoiconti

          era per dire che, se fossi coerente, dovresti smettere di comprare:

          1. Detersivi per bucato, lavastoviglie, piatti etc.
          2. Sapone dentifricio schiuma da barba lamette deodoranti bagnoschiuma
          3. Pannolini assorbenti igienici preservativi aspirina antibiotici

          4. Computer stampanti telefonini smartphone

          credo basti per descrivere un mondo quanto meno puzzolente

          • redfifer

            Internet è pieno di consigli di come farsi qualsiasi cosa in casa senza sostanze tossiche, quindi come vedi, con me sfondi una porta aperta. Ciao.

          • redfifer

            Internet è pieno di consigli di come farsi qualsiasi cosa in casa senza sostanze tossiche, quindi come vedi, con me sfondi una porta aperta. Ciao.

  • Turbo mind

    A livello commerciale l’unica cosa buona del TTIP è l’abolizione dei dazi doganali. Per il resto a beneficiarne di più saranno le aziende più grandi e sviluppate che comunque non stanno tutte in America.
    A livello politico non cambierà una mazza. Se uno stato decide sovranamente di vietare la commercializzazione di un prodotto sul suo territorio lo fà e basta, non ci sono Corti e sanzioni internazionali che tengano, vedere la Russia per credere.

    • Massimo Decio Meridio

      Sei proprio sicuro ? la Russia si può permttere di sfanculare le decisioni del tribunale internazionale perchè ha i suoi bei missiletti atomici … noi che cosa possiamo minacciare ? Facciamo rientrare Pirlo in Italia ?

      • Turbo mind

        E il tribunale che armi ha? Ti manda l’esercito? quello di quale nazione? o i caschi blu? o ti fa bombardare?

        • Massimo Decio Meridio

          Se fosse come dici tu allora non servirebbe a niente avere un tribunale internazionale per consentire ad una corporation di esercitare una richiesta di danni contro quelle nazioni che non
          hanno permesso la vendita dei loro prodotti sul proprio territorio.
          Eppure gli Americani lo vogliono fortissimamente ….
          Hai già in mente come ti costringeranno ad obbedire ?

          • Turbo mind

            Conosco bene i metodi yankee…
            E’ tutta una questione di volontà, Cuba ha resistito 50 anni senza missili. Al Canada stanno rompendo le balle ma non arriveranno da nessuna parte. Specialmente con stati “amici” anche gli USA hanno limiti che non possono oltrepassare, farlo causerebbe danni molto maggiori ai possibili vantaggi. L’arma dell’arbitrato può funzionare solo con nazioni politicamente molli, l’Italia è un ottimo esempio. Con le altre è inutile. E lo è già adesso: i trattati vengono rispettati e onorati se c’è un guadagno, nel momento in cui c’è una perdita vengono sfanculati immediatamente, e nessuno può impedirlo.
            I trattati europei in seno alla UE quanto vengono rispettati? e da chi? la Corte Europea che giudica e condanna che poteri ha realmente e con chi può utilizzarli? Questo è solo un esempio.

          • Massimo Decio Meridio

            Beh noi li stiamo rispettando nevvero ? 🙂
            Abbiamo fatto le riforme, il pareggio di bilancio, l’austerity, il blocco delle esportazioni in Russia …. magari qualcuno che non li rispetta – ah come si dice in greco : viene sfanculato ?
            Hai ragione purtroppo : l’italia è un paese molle ed è proprio per questo che aborro ogni accordo di questo tipo.

        • Antonello S.

          Ti applica sanzioni internazionali pesantissime che devi rispettare obbligatoriamente.

          • Turbo mind

            Esempi?

          • Antonello S.

            Esempio de che?
            Se c’è un tribunale internazionale riconosciuto dalla UE che ha già firmato il trattato e questo ti impone di pagare miliardi si sanzione alla Monsanto, tu paghi e zitto sennò subisci un trattamento tipo quello riservato alla Russia.

          • Turbo mind

            La Russia come la Nord Korea e Cuba in passato sono casi meramente politici.
            In un contesto puramente commerciale, in caso di sanzioni sancite dal tribunale internazionale verso uno stato europeo o nordamericano – il TTIP non si applica all’Africa – sai cosa succederebbe?
            Lo stato condannato non pagherebbe una fava, resisterebbe e dopo 6 mesi, forse anche solo 3, tutte le altre multinazionali farebbero un esposto al tribunale per togliere il blocco perchè stà facendo perdere troppi profitti a loro. Con buona pace della Monsanto che hai preso ad esempio.
            La realtà è diversa dalla teoria Antonello, sai quante leggi e trattati esistono al mondo? se ne vengono osservati regolarmente il 10% è già tanto. Credimi. Contano solo i guadagni, più dei regolamenti.

          • Massimo Decio Meridio

            Non abbiamo fatto alcun esposto per far togliere le ridicole sanzioni alla Russia .. o mi sono perso qualcosa ?
            Il problema è che dietro alla Monsanto ci sono gi USA e quando a Roma squilla il telefono .. Roma risponde ed obbedisce …
            Ma accade lo stesso a Parigi, a Madrid, a Berlino … e tralascio le altre capitali per pietà ….
            Quello che dici tu avverrà per le multinazionali europee non certo per quelle americane ….
            Ma forse è solo pessimismo …

          • Turbo mind

            Può darsi ma anche no. La UE che rompe i coglioni a Google e Apple per fargli pagare le tasse mi fa ben sperare in una certa equità.

          • Massimo Decio Meridio

            Speranza vana purtroppo.. basta vedere come è stato trattato l’affare Google in Italia ….

          • Antonello S.

            Ma non hai capito che la nostra politica è completamente succube degli USA?
            Renzi non riesce neanche ad esprimere un parere contrario a quello che realmente pensa per non urtare i suoi alleati.

          • Turbo mind

            L’ho scritto in un commento sopra che l’arbitrato internazionale può funzionare con stati deboli politicamente come l’Italia.
            Ma con nazioni kazzute tipo UK o Canada le possibilità di successo sono sotto zero.

  • A&G

    Per quel che ho letto io il ttip è positivo.

    • redfifer

      Sembra che tu non abbia capito molto sull’argomento, se lo consideri addirittura positivo.

      • A&G

        Cosa non avrei capito cervellone? Meno potere agli Stati e più al libero mercato? Ben venga.

        • redfifer

          Il cervellone sarei io?

          Ma vaffanculo e amami.

          • A&G

            Era ironico, tra le orecchie hai di sicuro corrente d’aria…

        • redfifer

          Il cervellone sarei io?

          Ma vaffanculo e amami.

    • Antonello S.

      Anzi è miracolosamente benefico…

      • Massimo Decio Meridio

        Si, ci porterà ricchezza .. aumenterà e migliorerà le nostre condizioni di vita e soprattutto ci porterà i benefici della superba società americana ….

        • 1234

          sento che mi sta già ampliando il girovit…Ehm!, volevo dire la coscienza !

          • Antonello S.

            Mi ricorda molto la frase di Prodi che con l’Euro avremmo lavorato un giorno di meno guadagnando di più.
            Si, si, proprio una bella inc….

          • Massimo Decio Meridio

            Beh è stato profetico … c’è molta gente che lavora di meno qualcuna anche per niente … e di converso c’è molta poca gente che ha guadagnato un fottìo ….
            E’ sempre una questione di prospettiva …. 🙂

      • 1234

        Io sento che respiro già un’aria migliore…e tutto non potrà che migliorare, da ora in poi. Me lo sento!
        :-DDD

  • indopama .

    il problema di base degli italiani e’ che vivono ancora come bamboccioni, a tutte le eta’. conoscono solo l’Italia e on sanno di essere solo 60 milioni su 7.000 milioni sul pianeta.
    hanno paura che qualcosa cambi, il nuovo li spaventa a morte.
    i lettori di RC sono esclusi dai 60… 🙂

    • 1234

      Il “nuovo” cosa sarebbe? Diventare degli iper-obesi e ammalati cronici come l’85% degli americani, a causa dei loro sanissimi alimenti marchiati Monsanto&Co? I problemi degli italioti come te sono la dabbenaggine e l’ignoranza. Nella migliore delle ipotesi, un miope opportunismo.

      • indopama .

        guarda che se il nuovo non ti piace sei libero di non sceglierlo, pero’ tra il nuovo che ti arriva potrebbe anche esserci del buono. o vuoi continuare a vivere per sempre come ora? l’iphone e’ americano, glielo dici te ai tuoi amici che non lo debbono comprare altrimenti si diventa obesi come loro?

        • Massimo Decio Meridio

          Se hai possibilità di scelta, si. Se DEVI subire il nuovo, no.
          Ah … e personalmente della Apple non compro una mazza …

          • indopama .

            ok, quando non viene lasciata liberta’ e le cose vengono imposte bisogna alzare la voce, non e’ che la vita ci arrivi tutta solo facendo un X ogni 5 anni, un po’ ogni tanto bisogna sbattersi…

          • Massimo Decio Meridio

            Ah perfetto ! Allora siccome il TTIP mi viene imposto da una massa di oligarchi e di finanzieri di merda io sto alzando la voce …. peccato solo che serva poco …

          • indopama .

            nel parlamento europeo non ci sono eletti dal popolo?

          • Massimo Decio Meridio

            Il parlamento europeo conta effettivamente qualcosa ? Pensi che davvero sono loro che fanno questi trattati o li approvano solo senza sapere che cazzo c’è scritto sopra ? (aiutino … la seconda risposta è quella esatta)

          • indopama .

            e’ vero che il parlamento europeo e’ solo consultivo mentre e’ la commissione non eletta che decide, pero’ i parlamentari sono eletti (con la crocetta) col dovere di controllare e se contrari agli interessi degli elettori di informarli. non lo fanno? allora la crocetta non funziona…

          • Massimo Decio Meridio

            Mai affermato il contrario ….
            Magari nel frattempo fatti una domanda perchè il parlamento eletto è solo consultivo e la commssione non eletta invece decide e poi datti una risposta ….

          • indopama .

            perche’ i massoni ancora fanno e disfano quello che desiderano pero’ almeno quei pirlotti in parlamento potrebbero informare di qualcosa, invece sono zombie. il denaro ha vinto sulla dignita’ della gente ma non solo li’, anche tra la massa, per questo la massa li lascia dove sono.

          • 1234

            “un po’ ogni tanto bisogna sbattersi”

            complimenti per il fine ed elevato concetto che hai della democrazia. Quindi è giusto che ci freghino, poi sta a noi sbattersi per cercare di tornare alla legalità. Un bel modo davvero…

          • indopama .

            se per te la democrazia e’ tutta nei 30 secondi per fare una crocetta allora prendi quel che viene, del resto sono i tuoi eletti con la crocetta che fanno le varie porcate, non ti va bene la crocetta?

          • mkz

            Si in teoria si, ma dico tu non vivi in Italia? Come la metterai quando anche tu al supermercato non riuscirai più a distinguere un olio vero italiano senza ogm da uno ottenuto chissà come? Già adesso non si han certezze, figurati dopo.
            Hai voglia ad appellarti al fatto che bisogna sbattersi, entrano in gioco dinamiche da teoria dei giochi e sociologiche, per ottenere risultati è necessario essere in tanti. Ma poi qui si parla di responsabilità dei politici, e di correttezza di questo accordo.
            Non mi pare il caso di difenderlo.

          • ottavio1974

            Oddio, non è difficile, c’è scritto dappertutto. Ok, scriviamolo bello grosso, così si vede bene. Ma come riesco benissimo ad acquistare olio extravergine di oliva 100% italiano, 100% biologico, 100% da olive taggiasche, lo stesso potrebbe valere 100% ogm free, oppure il contrario.

          • indopama .

            si ma se uno vuole fregarti ti frega comunque, lo fanno gia’ adesso. c’e’ l’ergastolo per chi uccide eppure c’e’ chi uccide, le imposizioni non sono assolute, la maggior parte della gente non uccide anche senza ergastolo.

        • Antonello S.

          Credo che non hai letto bene l’articolo…

        • 1234

          Ma lascia perdere l’iphone! O pensi che quel giocattolo per dementi snob sia l’emblema del “nuovo che avanza”? O forse sì? Siamo messi bene…
          Ti ricordo che gli OGM verranno legalizzati e imposti per legge, senza contare che le colture OGM sono più infestanti della gramigna. Se per te questa è libertà di scelta…Esattamente come l’eliminazione del contante, o l’imposizione di una moneta sovranazionale. Nessuno di noi è stato consultato, mi pare.

          • indopama .

            se vengono imposti e non lasciati liberi di scegliere bisogna farsi sentire, la liberta’ va guadagnata, leggi commento piu’ sotto.
            in un mondo libero ci sono anche gli avvoltoi, vanno evitati, a volte affrontati, e’ una giungla moderna ma sempre una giungla, non ci sara’ mai una regola valida per il 100% della gente per questo la liberta’ aiuta.

          • Il_disturbatore

            …eccolo un’altro che parla per sentito dire (dalla coldiretti o da grillo .. ) ..
            quante cazzate! Ma parlare dopo aver sentito qualche scienziato e magari conoscere la questione no eh???

          • ottavio1974

            Scienza??????
            Ma sei matto?????!!!!
            Sssssssccccc…
            Abbassa la voce che senó ti mettono al rogo…

      • gianluca pointo

        eppure in realtà, mi è stato detto che l’america ora non è più nella fascia emergenza obesità, pensa, ora ci stanno i nuovi paesi emergenti, e sono: messico, cina corea, e udite udite itaglia….

        • Massimo Decio Meridio

          Sono quelli che infatti prendono a modello il sistema americano … in america l’emergenza obesità è calata vero … probabilmente perchè con i food stamps ci mangi poco ….

          • gianluca pointo

            : ))

          • ottavio1974

            È be, ovvio, anche un briciolo di positivo va vestito da qualcosa di negativo, che non c’entra nulla, ma ti permette di toglierti quel piccolo fastidio…

  • ricca

    tra poco ci daranno da mangiare le bistecche liofilizzate, e gli hamburger di cavallette.
    Negli USA, friggono anche le scorregge. Il cibo meno grasso, se lo magiassimo noi, rischieremmo un attacco cardiaco. Fanno dei mescolii, tra carne, formaggi, pancette, uova, salse allucinanti, in quantità al limite della fantascienza. Hanno degli stomaci geneticamente modificati per digerire quella roba, manco lo squalo tigre, che digerisce pure le boe di plastica……. Sono dei pazzi scatenati, se è buono al sapore e grasso, mangiano qualunque cosa!!!!! E vorrebbero esportarci il loro pattume alimentare? Capisco il loro business, ma io di mangiare la loro merda non ho affatto voglia.

    • Antonello S.

      Non è solo questo…
      Occorre soprattutto leggere fra le righe il criminale ricatto che verrebbe perpetrato ai danni degli ex stati sovrani dall’applicazione dell’ISDS.
      In pratica, dopo la moneta unica, esso rappresenta un ulteriore avanzamento verso un nuovo ordine transnazionale, in pratica, come scrivono gli articolisti, la fase suprema della globalizzazione.

    • ottavio1974

      Io si…
      Come la mettiamo?

      • ricca

        la mettiamo che puoi mangiare le schifezze che ti pare, basta che ci sia scritto chiaro di che cosa si tratta, e non lo spaccino per roba di ben diverso livello qualitativo, perchè è questo il loro obbiettivo, il mimetismo e l’inganno, altrimenti non venderebbero un @@. Ecco come la mettiamo.

        • ottavio1974

          Mi sembra ragionevolissimo.
          L’importante è conoscere, per poi poter scegliere.Per non vendere un’acca, be, vendono pure le sigarette… E care!
          D’accordissimo.

      • Jimmy Riddle Hoffa

        Ciappi l’aereo e te ne vai in US.

        • ricca

          e ci rimani pure, magari, se ti piace tanto …. :::)))

          • ottavio1974

            Be, quello mi sembra il minimo, no?

          • ricca

            Si, infatti. La libertà sarà il bene più prezioso che ci strapperanno questi bastardi…….

        • ottavio1974

          No che non lo ciappo.
          A giudicare da questo articolo sei anche tu che ciappi il TTIP…
          Comunque, non preoccuparti, non ti inviterò mai a mangiare quello che non vuoi… Anzi!

          • Jimmy Riddle Hoffa

            Appunto perchè lasciar scegliere il popolo pareva male o meglio avrebbero perso.
            Siamo sempre stati un paese che impediva ai cittadini di farsi del male.
            Da noi non c’erano (prima di Letta) le video lottery e le scommesse ma il totocalcio una fregatura dove pero’ era impossibile rovinarsi.
            Lo stesso con il cibo, abbiamo controlli severissimi.
            Ora senza chiedere niente a nessuno, aprono alla robaccia americana.

          • ottavio1974

            Lasciar scegliere il popolo… Appunto, ed io che sono?
            Tu dammi la possibilità di scegliere, magari con una bella etichetta, stile pacchetto di sigarette, che indichi per bene cosa cavolo sto scegliendo (faccio presente che su tanti prodotti italianissimi, pure biologicissimi, manco c’hanno le indicazioni nutrizionali più semplici), poi saranno cavoli miei, o no?

          • Jimmy Riddle Hoffa

            No, perchè tu sei in grado di leggerla l’etichetta. La massaia id Udine (cito salvini) no.
            QUindi deve intervenire lo stato papà.

          • ottavio1974

            Mi pareva…
            Tutti quelli che parlano del popolo, strano caso, non parlano mai anche di me… Di loro sicuramente, ma di me, mai.
            Pensavo che la parola includesse tutti, invece l’insieme è un po’ più stretto. Mi chiedo chi lo definisce questo insieme.

          • Jimmy Riddle Hoffa

            lo possiamo fare un referedum sul TTIP pero’ secondo me vi fate male.
            E tu ?
            Ciccio se sei in minoranza te ne fai una ragione.
            E siccome lo sapete che siete in minoranza allora aggirate lo strumento democratico, avete Schulz.

          • ottavio1974

            Per conto mio puoi fare tutto quello che vuoi. Sei il popolo. Io no. Ahimè. Me ne farò una ragione.

          • Jimmy Riddle Hoffa

            Non c’è una congiura contro di te.
            Un giorno forse prenderete in considerazione l’idea che condividete un luogo e un futuro con altre persone.

          • ottavio1974

            E se sta considerazione provassimo a prenderla assieme?

          • Alberto Gregorio

            Sono grande, maggiorenne e vaccinato… lo stato papà non lo voglio più.

          • Jimmy Riddle Hoffa

            Purtroppo è necessario perchè il tuo liberismo è mortifero.
            Spiegalo alle donne tedesche a cui hanno trovato quantitativi un tantino alti di glifosato nel latte materno.

          • ottavio1974

            Adesso c’è il glifosfato…
            Chiedi a chi il santo stato ha fatto trasfusioni di sangue infetto da robe varie cosa ne pensa del liberismo mortifero…
            Tocca a te.

    • ricca

      piccolissimo esempio di inculata all’americana :

      http://www.ilfattoalimentare.it/mcdonalds-qualita-vacche.html

      • ottavio1974

        No guarda.
        Pensavo fosse tartare di chianina che vendono a 80€ al Kg…
        Eddai.
        Perchè credi che il kebab dietro l’angolo sia di agnello di prima scelta?
        E il prosciutto dell’autogrill di suino da prosciutti di Parma?
        E la mozzarella delle pizze surgelate (ma pure quella di tante pizzerie)?
        E’ chiaro che ti danno carne più economica.
        Ma guarda che la carne dura, da vacca vecchia, te la trovi pure in tutti i supermercati ultritaliani, che sventolano la qualità, dicono pure che è come fossi tu stesso il supermercato…
        Meno invasamento porterebbe più equilibrio.
        Comunque, al McDonald’s, mica ci si deve andare per forza.
        Conosco osterie che fanno da mangiare così bene che è pure meglio di una scopata, ad ottimi prezzi.
        Però mangio pure al Mc. Ed i kebab. E le patatine fritte dagli ambulanti nell’olio spesso esausto e pure cancerogeno… Mica tutti i giorni, però mi capita.
        A volte fumo pure…

        • Cartomante

          “E le patatine fritte dagli ambulanti nell’olio spesso esausto”

          E’ vero! conosco uno che lo cambia ogni 50.000 km!

          • ottavio1974

            50.000 kg, non km 🙂

          • Cartomante

            No, proprio ogni 50.000 km, quando fa il tagliando 🙂

          • nathan

            Perché…, con olio nuovissimo e iperbiologico cambiato ad ogni cottura, l’acrilamide nelle patate non si forma?

          • Cartomante

            No guarda, se metti il Mobil 1 puoi cuocere quanto vuoi, il tagliando ogni 50.000 e vai alla grande.

          • nathan

            Ma guarda, l’unica cosa che fa sorridere è stare dietro a problemi generati da altri problemi..
            Per il resto il Mobil lo usavo sulla mia Ducati in circuito al posto dello Shell Advance per la differente viscosità sul bicilindrico..

          • Cartomante

            E facevi bene. Fra un po ci levano pure quello.

        • Andrea

          infatti hai ragione

        • Jimmy Riddle Hoffa

          Mettiamola cosi’.
          Gli US stampano soldi dal nulla, finanziano le loro aziende con lo scopo di distruggere la concorrenza europea con il TTIP.
          Google fa lo stesso con le app contro le software house europee.
          Aspettiamo che nei supermercati ci sia solo carne agli estrogeni americana o li fermiamo prima ?

          • ottavio1974

            Capisco, ci può stare, ma basta dirlo, mica tirare fuori le balle degli ogm cancerogeni e roba simile.

            Mi chiedo comunque come possa entrare in UE un mare di roba cinese (tutta salubre e controllatissimissima) senza che nessuno batta ciglio…

            Un mezzo dubbio a te non verrebbe?

            Forse che se il trattato fosse con la Cina o la Russia (anche qui, giú controlli) non staremmo tutti qui a spellarci le mani dagli applausi?

            Ma no, tanto la Russia esporterebbe solo petrolio e a noi farebbe bene e le sue aziende sarebbero amorevoli e pulite e sicuramente non aggressive e spietate come quelle altre multinazionali…

          • nathan

            Prima di arrivare agli estrogeni sulla carne…, si ha almeno una vaga idea di cosa avviene con la semplice cottura del cibo biologicissimo e naturale oltre ad una certa soglia di temperatura?
            Immagino di no.

        • gianluca pointo

          ah, eh eh ho capito, vabbè, sei leggermente autodistruttivo, ma niente di grave, dai….

        • ricca

          ma allora perchè te la spacciano come chissà cosa e sono pure all’expo? dai, siamo seri. Loro ungono e imbrogliano e quadagnano miliardi. A casa mia si chiama truffa. Come minimo.

          • Dado

            sponsor dell’ expo alimentare……….coca cola e mc donald……abbiamo imboccato una strada malata!!!

          • ricca

            vuol dire che non comandiamo un minimo nemmeno a casa nostra……. Noi siamo ospiti all’EXPO, e forse pure indesiderati…. 🙂

        • ricca

          ma allora perchè te la spacciano come chissà cosa e sono pure all’expo? dai, siamo seri. Loro ungono e imbrogliano e quadagnano miliardi. A casa mia si chiama truffa. Come minimo.

        • American Tobacco

          E hai anche un marito sposato in Spagna con rito cattolico 😉

          • ottavio1974

            Per ora no. Vedremo 🙂

    • 1234

      Cosa ci vuoi fare… Par di capire che la metà degli italiani sia ansiosa di obbedire agli ordini d’oltreatlantico, e di farsi avvelenare e prendere per i fondelli. Come si dice, servi si nasce.

  • PClaudio

    Vabbé, ma il parere del Parlamento europeo sul Ttip ha solo valore consultivo. A decidere è la Commissione

    • Angeles Negre Cuevas

      Peccato che la Commissione sia peggio dei parlamentari in quanto sottomessi al grande Amico Americano!

      • PClaudio

        E’ proprio quel che intendevo sottolineare…

  • ottavio1974

    Io voglio mangiare tutta la m***a OGM del mondo.
    E voglio fumare tutta la marijuana del mondo.
    E voglio farmi tutte le p***e del mondo, possibilmente col dito mignolo infilato nel naso.

    Viva Galileo Galilei!
    Abbasso la “santa” inquisizione!
    Abbasso gli invasati!
    Viva i grassoni!

    Alle ortiche tutte le vostre regole.
    Voglio poter scegliere, e scegliere male, e sbagliare, e pentirmene, e dire che avevate ragione, e che avevo torto.

    • gianluca pointo

      vabbè, ma che vuol dire?…boh….

    • Massimo Decio Meridio

      Vabbè è geniale …. tutti a riempirsi di bocca parole sulla libertà … poi appena fai notare che qualcuno ti vuole IMPORRE un trattato del menga senza ascoltare la tua libera opinione allora diventi automaticamente la santa inquisizione …
      Viva la coerenza!

      • ottavio1974

        Ma io non voglio importi nessun trattato. Voglio far notare che chi ha scritto l’articolo, per giustificarne l’avversione al trattato, l’ha farcito con molte “informazioni” piuttosto faziose.
        Del tattato mi frega nulla. Stiamo nello sterco statale immagina che cambiano un trattato o due o tre o dieci.

    • Jimmy Riddle Hoffa

      Uno che vuole scegliere il male per se stesso figurati che non gli farebbe agli altri giusto ?
      Ecco, lo stato papà deve servire per tenere a bada voi radicali liberi.

      Ringrazia di vivere in un paese con controlli seri sui cibi.

      • ottavio1974

        Non colgo la proprietà transitiva, mi ha dato questa libertà Dio, scusa se è poco.
        Ma vedo che c’è tanta gente che si sente superiore anche a Dio.
        Comunque ringrazio Dio di vivere.
        Sui controlli seri non saprei se piangere o ridere.

        • Jimmy Riddle Hoffa

          Superiore a Dio si crede chi modifica il codice genetico di cioè che Dio ha creato e poi te lo vuole pure far mangiare.

          Piu’ seri che quelli US, e ci vuole pochissimo.

          • AndreAX

            Tu lo sai che il grano con cui fanno la pasta che si chiama Creso è stato ottenuto in laboratorio introducendo modifiche bombardando con RX grani finchè non si sono ottenute mutazioni positive? Allora piantala di farti gli spaghetti al pomodoro! Ah anche il pomodoro è frutto di incroci (sono sempre selezioni genetiche, cioè ingegneria). Il problema della sicurezza alimentare è concreto, è vero che è difficile valutare potenziali effetti collaterali a lungo o lunghissimo termine ma questo è vero anche per i farmaci ad esempio, tant’è che esiste la Farmacovigilanza.

            Semmai esiste un problema tutto economico sugli OGM questo sì con la Monsanto al banco.

          • ottavio1974

            Ah, capisco, chi modifica il codice genetico.
            Va be. Che vuoi che ti dica.
            La pensiamo diversamente.
            Prenderò il biglietto aereo x gli Usa se mi verranno certi sfizi.
            Amen.

    • ricca

      Ti consiglio un sushi con pesce freschissimo che brilla al buio, pescato nel pressi di una ridente località del giappone dal nome tipo fuku qualcosa.
      Dice che è roba da paura! Buono da morire…… Imperdibile…. 🙂

      • Jimmy Riddle Hoffa

        In compenso pero’ hanno distrutto il tonno rosso, un altro esempio di danni da libertà.

        • ricca

          l’uomo tecnologico è la più grande arma di distruzione di massa che il pianeta terra abbia conosciuto in miliardi di anni. E’ capace di struggere tutto per il profitto.

        • Robert_Heinlein

          Stanno ricercando come pazzi per farlo nascere ed allevare in cattivitá, ma non ci riescono.

        • Robert_Heinlein

          Stanno ricercando come pazzi per farlo nascere ed allevare in cattivitá, ma non ci riescono.

    • Robert_Heinlein

      Perché viva i grassoni?
      Essere grassi fa male alla salute, così come essere magri scheletrici.

      • ottavio1974

        Ma si, questi qua lo presentano come fosse un peccato mortale, sono inquisitori, se non vai a genio a loro sei stronzo e ti meriti le fiamme dell’inferno, tanto che per fartici abituare temtano di tutto per fartele provare prima del tempo…
        Chiaro che è più salutare stare in linea ed in forma e mangiare sano, magari del proprio orto, e non bere e non fumare e non scopare, troppo…
        Tu grassone mangiame… americana, mancansolo che tu sia un perfido ebreo e pure frocio e negro che poi hai raggiunto l’apoteosi…
        Per quello ho scritto viva i grassoni 🙂

  • vito

    Più che la pretesa che tutti gli stati abbiano i conti in ordine, che io considero cosa positiva, quello che è assolutamente inaccettabile è che l’Europa, un organismo burocratico su cui il popolo non ha assolutamente nessun controllo, abbia il potere di decidere cosa si debba mangiare, bere, o come si debba cucinare. Lo trovo terrificante.

    • ricca

      loro decidono anche chi deve morire, quando e perchè.

    • nathan

      Tutto quello che è imposizione sotto conflitto d’interesse è snaturare.

    • nathan

      Tutto quello che è imposizione sotto conflitto d’interesse è snaturare.

  • Massimo Casali

    Sarò ritardato ma mi pare che l’articolo riporti tante parole per confondere le idee.
    A parte l’evidente (ciò rende chiaramente dubbia la serietà di certe iniziative) antiamericanismo che offusca le valutazioni di chi scrive, mi chiedo perché non esprimete chiaramente ed in concreto cosa prevedono gli accordi e quali sono le variazioni REALI rispetto alla situazione attuale. POCHE SEMPLICI SPIEGAZIONI, anche se di parte. Mica,…ma la sanita USA bla, bla, bla, … ma la carne USA bla, bla, bla.
    Insomma poche idee argomentate invece di tante chiacchiere pregiudizievoli.

    • ricca

      il problema è che è tutto segreto, nessuno sa un emerito @@. ecco il problema.

    • ricca

      il problema è che è tutto segreto, nessuno sa un emerito @@. ecco il problema.

  • Massimo Casali

    Sarò ritardato ma mi pare che l’articolo riporti tante parole per confondere le idee.
    A parte l’evidente (ciò rende chiaramente dubbia la serietà di certe iniziative) antiamericanismo che offusca le valutazioni di chi scrive, mi chiedo perché non esprimete chiaramente ed in concreto cosa prevedono gli accordi e quali sono le variazioni REALI rispetto alla situazione attuale. POCHE SEMPLICI SPIEGAZIONI, anche se di parte. Mica,…ma la sanita USA bla, bla, bla, … ma la carne USA bla, bla, bla.
    Insomma poche idee argomentate invece di tante chiacchiere pregiudizievoli.

  • Antonello S.

    Ho atteso a lungo questo articolo sul TTIP, perchè oltre a denunciare un emerita porcata, è molto simbolico per spiegare meglio un concetto che cerco di far digerire a molti forumisti presenti.

    Cosa c’azzecca il libero mercato con il progetto plutocratico che sta cercando di conquistarsi il continente con le democrazie più collaudate?

    Leggetevi bene Wiki:

    La plutocrazia (dal greco “πλουτοκρατία – plutocratìa”, composto di “πλοῦτος – plùtos”, ricchezza, e “κρατείν – krateìn”, potere) è il predominio nella vita pubblica di individui o gruppi finanziari che, grazie alla disponibilità di enormi capitali, sono in grado d’influenzare in maniera determinante gli indirizzi politici dei rispettivi governi.[1]

    Stando agli scritti di cui la storiografia odierna dispone, l’uso più antico di questo termine risale al 1652[2]. Nella maggior parte dei casi, esso preclude un’accezione prettamente dispregiativa e infatti, a differenza di termini più conosciuti come democrazia, capitalismo, socialismo o anarchia, il concetto di plutocrazia non si basa su una filosofia politica a sé stante.

    Prima di parlare di marxismo, capitalismo, statalismo e liberismo, pensate a questo concetto e poi riflettete su Euro, TTIP, libera circolazione di persone e capitali, globalizzazione ecc.

  • ForzaKarolina

    L’umanità è inetta e ignorante come una capra! Non sono molto informato su tutti gli aspetti della questione, e non vorrei dire cazzate! Ma in generale, trovo giusto che essa sia presa per mano e accompagnata nel suo viaggio evolutivo dalle elites più consapevoli! Che il destino della Terra sia dunque in mano ai più forti!

    • nathan

      Fake.

      • ForzaKarolina

        Io sono V.E.R.A. come la maionese della Dow Chemical!

        • zumze

          V.E.R.A. P.E.Z.Z.E.N.T.E.

        • Sei una merda. Suicidati che è meglio…

      • Andrea

        Fake, però concordo.

        • nathan

          Ma per favore, di queste elites che ci dovrebbero guidare … se va bene, il più meritevole ha un quoziente intellettivo parecchio sotto la media..ed il capitale gli è stato regalato da altri parassiti.., di cosa stiamo discutendo? Vi è stato un concorso o un campionato dove è venuto fuori il genio da votare che farà da guida?
          Ti fai guidare tu da Fracchia vincitore di lotteria.

          • Andrea

            Tiè va’, un voto anche a te, morto di fame.

  • Consulente dei nuovi schiavi

    A chi me lo aveva chiesto, adesso è chiaro perché sto chiudendo le trattative su poco più di mezzo ettaro vicino a casa. Alberi da frutto,vigne, semi oleosi, verdure e simpatici animaletti da forno e insaccati. Se tutto va bene saremo tre nuclei, vorrei fare la serra solare (quella con i pannelli amorfi a sud). La fiducia che ho in questi trattati è pari a uccidere con le mie mani quello che mangio, essere liberi è oramai macabro e per gente violenta. La libertà nn è più di moda.

    • nathan

      Tranne per gli animali (e derivati) che non mangiamo e per i pannelli solari tradizionali al posto degli amorfi, .. già fatto anni fa.

      • Consulente dei nuovi schiavi

        Grande! Io sto per iniziare, speriamo, però ora di arrivare a quanto desiderato ci vorrà qualche anno ma la natura è inesorabile (adesso è a seminativo). Piuttosto mi interessa sapere che pannelli hai, mono, poli o cis e se lavorano bene. L’amorfo sembrerebbe garantire produzione più costante, minor prezzo e minore sensibilità alle temperature. Più che la resa al mq mi interessa avere produzione più a lungo possibile durante il giorno e l’anno.

    • Franco Maraschi

      Scusa se mi permetto, in che zona, quanto pagate il mezzo ettaro?

      • Consulente dei nuovi schiavi

        È un amico, cmq a 5 euro mq a Mirano (VE), ovviamente lui ha il pieno godimento di quello che è il mio progetto e mi darà una mano. Adesso è a seminativo quindi tra il dire e il risultato ci sarà, oltre al tempo e alla fatica, la soddisfazione di voler fare un lavoro ben fatto. Il contrario di quello che vedo da parte del legislatore.

  • Paulo Paganelli

    Questo ennesimo trattato inganno ha anche i suoi limiti nel tentativo di dominare i popoli. Ogni forzatura in una direzione (in questo caso le multinazionali) ottiene una reazione in senso opposto. La multinazionale X produce un formaggio senza latte? Allora, non faccio concorrenza a loro e produco un formaggio 100% latte e lo scrivo anche sull’etichetta. Le leggi si possono cambiare con l’inganno, ma la natura umana resta quella che è: sempre in ricerca del bello e del buono anche se per semplice status. Credo che il formaggio al latte, anche se costa molto di più, sarà sempre ricercato creando un “mercato” (scusate la parolaccia). Le birre artigianali sono un esempio. Le grandi produttrici di birra prima hanno ignorato il fenomeno, dopo sono corse a acquistare piccole birrerie e hanno solo fatto la figuraccia, il pubblico voleva la qualità. Si può passare una legge che permette non dire che un prodotto ha OGM, ma non si può proibire la scritta opposta che non contiene OGM. Vediamo l’invincibile McDonalds, è nei guai da anni nonostante il suo strapotere economico, la gente si è accorta della fregatura. Inoltre, quanto maggiore la violenza (TTIP), maggiore la disperazione. Queste multinazionali hanno paura che la globalizzazione finisca.

    • Robert_Heinlein

      No, putrtoppo lo hanno fatto.
      Negli stati uniti, con il latte.
      Le multinazionali Hanno fatto causa ai produttori che scrivevano “latte prodotto senza ormoni”, ed hanno vinto.
      Adesso nessuno puó scrivere “latte prodotto senza ormoni” e, di conseguenza “carne senza steroidi”, “mais non OGM”,eccetera….

      • Paulo Paganelli

        Se è così, dovranno aspettare che le mutazioni genetiche mostrino cosa è buono e cosa non lo è. Io scriverei “non contiene ciò che non può essere scritto che non contiene” sui miei prodotti organici.

      • Paulo Paganelli

        Se è così, dovranno aspettare che le mutazioni genetiche mostrino cosa è buono e cosa non lo è. Io scriverei “non contiene ciò che non può essere scritto che non contiene” sui miei prodotti organici.

  • spiato

    ogni giorno che passa diventa sempre più chiaro che volesse dire YES WE CAN…

  • Lupis Tana

    c’era da aspettarselo. con i nostri eroi europei senza cultura, sapevamo che sarebbe finita così. non disperiamo, con la fine del petrolio, la fine del lavoro, la fine delle speranze, arriverà il suicidio, per i criminali. cerchiamo di sopravvivere alla meno peggio, anche noi possiamo farcela… con un po’ di t-4. talup

    • Pelzen

      Non si tratta di cultura, ma solo di denaro. Ogni sottospecie umanoide ha il suo prezzo e questo è il risultato.

  • Jonny Weber

    In sostanza, l’articolo vuole dire, largo al letame in tavola, questione di scelta, difatti ogni letame ha’ le sue qualita’, ( poveri gonzi massoni & politici servi, a che vi giova conquistare il mondo, SOLDI, SOLDI, SOLDI, a danno dell’umanita’ sottomessa e schiavizzata, quando di contro vendete l’anima al demonio ) la vita materiale e un passaggio brevissimo, l’eternita’ e infinito, credenti o non credenti, la realta’ e questa, alla fine si riceve cio’ che si e seminato, o Gloria Eterna, o Vergogna Eterna, o Morte Eterna, ricordate, l’inferno eterno non esiste, perche’ l’inferno e una dimora di brevissimo passaggio, per l’annientamento dell’anima, 2° morte, la 1° morte e quella in questa vita materiale.

  • DV

    E’ tutta colpa dello statalismo, naturalmente.

ATTENZIONE: SOLO 6 posti a Serata

image-1

Donazioni (Solo in Bitcoin)

Vuoi Ringraziare "come si deve" Rischio Calcolato. Fatti un favore, impara a usare il Bitcoin, procuratelo e dona un frazione (anche multipli non ci offendiamo) a questo indirizzo:
1CHpkA1Xma61Q2JZZ8tpo6pDNAiD81SNAE

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi