I delitti britannici. Altro che Litvinenko.

Di Maurizio Blondet , il - 76 commenti

banner_spi_05

I telegiornali della sera ne parlano; è una grossa notizia:  “Probabilmente” l’ex agente del Kgb Alksandr Litvinenko, avvelenato nel 2006 con qualche goccia di polonio radioattivo nella tazza di tè di un albergo di Londra, è stato ucciso su mandato di Putin. Così ha decretato un giudice inglese. Il quale dice di aver visto “prove segrete” che indicano la responsabilità del capo del Cremlino.

Una accusa per credere alla quale, bisogna credere nell’alta moralità storica degli inglesi. Naturalmente il primo a credere all’alta moralità british è il premier David Cameron, che a Davos per il World economic forum ha tuonato: “Questa sentenza conferma quello che abbiamo sempre creduto: si tratta di un omicidio spaventoso commissionato da uno Stato. Ora Londra irrigidirà la sua linea con Mosca”.

Alcuni titoli dai giornali britannici.

Savile si “faceva” i bambini alla BBC: tutti sapevano, e zitti

Jimmy Savile
Jimmy Savile, il satanico

Popolare disc jockey e presentatore della Bbc, Jimmy Savile (morto ottantaquattrenne nel 2011) per decenni ha violentato bambini anche di 9 anni, almeno 45 all’interno dei locali della BBC. Una precedente inchiesta aveva rivelato che Savile “avrebbe abusato sessualmente per anni di diverse persone negli ospedali del Regno Unito. Lo rivela un’indagine condotta in 28 strutture sanitarie britanniche. C’è anche un’ipotesi di necrofilia, secondo la quale il presentatore avrebbe avuto anche dei rapporti sessuali con dei cadaveri negli obitori. Insomma, un mostro che tutti conoscevano come tale. Il personale della BBC sapeva, qualche volta ha persino visto e ripreso le scene di stupro, ma non ha mai fatto niente per impedirlo: per “deferenza” verso il personaggio. Circolava la battuta: “Sai cosa hanno in comune la Thatcher e Savile? Lei attacca i minatori, lui i minori”. Oltre 100 testimoni hanno confermato, e 167 vittime hanno denunciato gli abusi. Adesso un processo (o un quasi-processo,   presieduto da un giudice a riposo) ha stabilito che nessun dirigente della BBC è colpevole di niente.

http://www.dailymail.co.uk/news/article-3409119/BBC-hiding-paedophile-Official-Jimmy-Savile-report-warns-whistleblowing-WORSE-pervert-DJ-raped-abused-children-virtually-BBC-building.html

No comment
No comment

 

Lord Greville Janner, ebreo e barone di Braunstone (è morto nel 2015), membro del parlamento, ha abusato di bambini dal 1968 al 1988. La polizia ha ricevuto circostanziate denunce, almeno tre volte abbastanza precise da sbatterlo in galera: la polizia, la celebre Scotland Yard, non ha passato le pratiche a regio procuratore, cosa che si è saputa solo adesso.

http://rinf.com/alt-news/latest-news/police-ignored-3-chances-arrest-lord-janner-child-sex-abuse-claims/

 

Cameron alleato dei sauditi fa’ la guerra in Yemen

Senza chiedere autorizzazione al parlamento, il premier ha fatto entrare la Gran Bretagna in guerra a fianco dell’Arabia Saudita contro lo Yemen. Ha fornito armamenti e materiale bellico per un miliardo di sterline, e “consiglieri” che partecipano ai combattimenti – e alle atrocità e crimini di guerra che il regn wahabta commette contro la popolazione civile.

Angus Robertson, il portavoce dello Scottish National Party a Westminster, mercoledì 20 gennaio ha apostrofato pubblicamente il premier: “Migliaia di civili” sono morti in Yemen e molti   nei bombardamenti sauditi “che usano aerei fabbricati in Inghilterra, con piloti addestrati da istruttori britannici, che lanciano bombe fatte in Gran Bretagna, e sono coordinati da consiglieri militar britannici. Non è tempo che il primo ministro ammetta   che il paese sta concretamene prendendo parte alla guerra in Yemen, e non ne ha chiesto l’autorizzazione al parlamento?”

Cameron non ha negato, ma ha risposto che lo fa’ per salvare la Gran Bretagna da “Al Qaeda nella penisola arabica”.

Bambini yemeniti
Bambini yemeniti

Da un mese lo  UNICEF , Amnesty International e l’organizzazione per il controllo degli armamenti Saferworld accusano il governo britannico di partecipare di fatto al massacro di civili (compresi 635 bambini) perpetrato dall’Arabia Saudita, fornendole armi, addestratori e puntatori nella guerra aerea contro lo Yemen; ciò, in violazione delle norme UE, del diritto internazionale e delle stesse leggi nazionali. Sta collaborando con un regime brutalmente repressivo all’interno, promotore dell’ISIS, e stragista all’estero, che in Yemen sta compiendo un vero e proprio genocidio (taciuto dai media) con bombardamenti terroristici che prendono deliberatamente di mira ospedali, scuole, campi di rifugiati, moschee, magazzini alimentari.

http://www.rense.com/general96/britsaud.html

Si tratta di “omicidi spaventosi commissionati da uno Stato” come l’Arabia Saudita, che decapita gli oppositori politici a decine e finanzia il Califfato del terrore. L’altezza morale di Londra non ne viene scalfita.

clcampr

http://www.thenational.scot/politics/britain-taken-to-yemen-war-without-approval—david-cameron-challenged-during-prime-ministers-questions.12660

 

 

Il parlamento inglese ha discusso di bandire Donald Trump

..a causa dei commenti politicamente scorretti , specie sui musulmani, del colorito candidato presidenziale americano, l’alta moralità de palamento britannico ha discusso seriamente di negare l’entrata nel paese,insomma dichiararlo”persona non grata” e respingerlo se atterra nel Regno Unito. L’Organizzazione Trump ha comunicato che una restrizione dei viaggi di mr. Trump lo obbligherebbe a cancellare i progetti di investire 700 milioni di sterline nei suoi due campi da golf con resort di lusso in Scozia. Il parlamento, dopo 3 ore di dibattito, ha poi deciso di non bandire il candidato.

http://www.theguardian.com/us-news/2015/dec/09/petition-calling-for-donald-trump-to-be-banned-from-uk-signed-by-85000

Il parlamento non ha mai discusso se dichiarare persona non grata George W. Bush, anzi ha partecipato alle sue guerre criminali; il governo di Londra non ha mai negato il ritorno ai terroristi dell’ISIS, né la cittadinanza a oligarchi criminali russo-ebraici, a principi sauditi e kuwaitiani con schiavi al seguito, ma pensa seriamente di vietare l’accesso ad un personaggio per aver parlato “male”, non agito male.

I telegiornali della sera di giovedì 21 gennaio hanno dato un ampio spazio all’accusa del giudice inglese a Putin come “probabile” mandante dell’omicidio Litvinenko. Nessuno spazio ai crimini di guerra che Londra sta perpetrando in Yemen né alla storia del satanico pedofilo Savile o del lord Janner violentatore di bambini che Scotland Yard non ha mai incriminato, nonostante prove tutt’altro che “probabili”, diciamo pure certe.

Del resto, i media non hanno nemmeno dato la seguente notizia:

A Guantanamo, la Cia ha assassinato prigionieri simulando poi il loro suicidio

Lo ha dichiarato una ex guardia di Guantanamo, il sergente Joseph Hickman. Nella notte del 6 giugno 2006, il sergente era di guardia a Camp Delta del campo di concentramento americano per islamici, quando ha visto un veicolo cellulare andare e venire tre volte, ciascuna volta portando un prigioniero a Camp No, un braccio di detenzione gestito dalla CIA. Tra le 11 e 11.30 di notte il cellulare tornò a Camp Delta, ma invece che portare i prigionieri alla baracca dormitorio, andò fino all’infermeria. Dieci minuti dopo,   un improvviso accendersi di luci, fari come allo stadio, strillare di sirene – il caos.

Avevano scoperto tre prigionieri impiccati: suicidio! “Tutti e tre con le mani legate   ai piedi, si sarebbero ficcati stracci in gola, fatto un nodo scorsoio e sarebbero saltati nel nodo scorsoio simultaneamente”, rievoca il sergente. Secondo lui, non si è trattato di “incidenti collaterali” durante sedute di tortura, ma di omicidi punitivi. “Nel 2006 facevano circa 200 interrogatori al giorno, ed i prigionieri avevano organizzato uno sciopero della fame totale. Per regola,   detenuti in sciopero della fame non possono essere interrogati. Devono aver pensato: liberiamoci degli organizzatori e ci liberiamo dello sciopero della fame”.

I nomi dei tre uccisi: Salah Ahmed Al-Salami, 37 anni, dello Yemen, Mani Shaman Al-Utaybi, 30, saudita, e Yasser Talal Al-Zahrani, 22, saudita anche lui. Quest’ultimo l’avevano portato a Guantanamo quando aveva 17 anni. Nessuna accusa formale era stata elevata contro i tre – come del resto a tutti gli altri detenuti di questo grande carcere a Cuba. Il comandante del campo, vice-ammiraglio Harry Harris, volle comunicare alla Reuters che quei tre si erano uccisi. Con queste parole: “Non hanno alcun rispetto per la vita, né della nostra né della loro. Penso che (il loro suicidio) non sia stato un atto di disperazione, ma un atto di guerra asimmetrica scatenato contro di noi”.

http://news.bbc.co.uk/2/hi/5068228.stm

 

C’è anche un video dell’ex sergente che denuncia il triplice omicidio, pubblicato da Vice News. I tg della Rai avrebbero dunque anche il materiale visivo, come si dice. Strano che non interessi. Interessa l’omicidio di Litvinenko, di cui l’oligarca Boris Berezovski, riparato a Londra ed esperto di omicidi, poteva saper qualcosa, se non si fosse suicidato.

Infatti è da queste cose che si vede la superiorità morale dell’Occidente anglosassone. Qui gli Stati non   comandano omicidi di innocenti.

 

 

L’articolo I delitti britannici. Altro che Litvinenko. è tratto da Blondet & Friends, che mette a disposizione gratuitamente gli articoli di Maurizio Blondet assieme ai suoi consigli di lettura.

Condivisioni
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • donato zeno
  • Lila

    Piu che altro mi piacerebbe sapere come è morto l’emissario Mikhail Lesin , che era sotto protezione Bureau of Diplomatic Security , sia morto a Washington.

    (..)Nell’ultimo dispaccio di Mikhail Lesin a Mosca prima della sua scomparsa, continua la relazione, ha definito un incontro come “argomento /controverso” con funzionari di Obama i quali hanno espresso minacce contro la Federazione nel caso in cui Mosca si ostinasse a portare i due “contractors” americani catturati in Yemen, di cui SVR denuncia essere “associati” ai terroristi dello Stato islamico che hanno abbattuto, e rivendicato la responsabilità, sul Volo 9268 (….)

    • Ottavio

      Dici che c’entrano gli inglesi?

      • Lila

        si nel senso di quel potere USA UK che da troppo tempo condiziona i viventi della terza roccia dopo il Sole.

        • Ottavio

          La prendi larga.
          Così possiamo dire tutto ed il suo contrario…
          Ma ci sta, mica siamo la Treccani.

    • gianni

      ovviamente lo hanno ammazzato e fatto passare per malore……. il mondo e’ fortunato perché il governo di PUTIN ci tiene all’ umanita’ , fossero delle teste calde oggi avremo l’ europa distrutta e radioattiva

  • Ottavio

    Blondet è l’unico a non sapere chi ha ucciso Litvinenko e per conto di chi.
    Eppure sono anni che se ne parla apertamente come cosa appurata su questo blog. Segua meglio i suoi lettori e lo capirà in un attimo.

    • Cris Wien

      Blondet e’ allegedly (non trovo altre parole cosi’ precise) una mente suprema non la svegliare… sussurra, parla piano… lasciala dormire.

      • Ottavio

        Non concordo.

      • Alan Ford

        invidia?

        • Cris Wien

          Meno vaneggiamenti psudo-religiosi e piu’ scienze ‘dure’ farebbero bene all’acume di molte persone.

    • Alan Ford

      adesso il pastore deve seguire le pecore…

      • Ottavio

        Per conto mio può far quello che vuole, dopotutto siamo in democrazia.

  • Edoxxx

    “Questa sentenza conferma quello che abbiamo sempre creduto: si tratta di un omicidio spaventoso commissionato da uno Stato. Ora Londra irrigidirà la sua linea con Mosca”.

    La irrigidireranno per quale motivo?

  • gianni

    ci sono le scritte sopra le foto , non si riesce a leggere ,grazie

  • Zazà la Superscimmia

    una cosa che non ho mai capito è perché hanno ammazzato Livtinenko col polonio. Che senso ha usare un’arma del genere? Non c’erano mille modi più economici, puliti e non tracciabili… che so, la classica macchina che ti investe, la caduta dalle scale, farlo sparire e basta. No, il polonio… costosissimo e quasi impossibile da ottenere. E’ come se quelli che l’hanno ammazzato abbiano voluto gridare al mondo intero: siamo stati noi, agenti segreti russi.

    • Lorenzo Marchetti

      Trattasi di morte atroce.

    • Filippo Candio

      Giustissimo.Mi sembra un po come i vari “terroristi” che lasciano i documenti d’identità in giro….

      • Alan Ford

        bravo!

    • Opinionlader

      CUI PRODEST rimestare questa storia proprio ora?
      Mi pare che
      qualcuno in difficoltà abbia aizzato il cane da guardia locale (UK)
      perchè il castello di carte della Pax Amerikana post guerra fredda sta
      andando a rotoli.

      Modifica

      Rispondi

      Condividi ›

    • Alan Ford

      no, in un salotto d’albergo, sotto le telecamere, bevendo il the… il polonio è proprio l’arma migliore: basta tenerne una bustina in tasca pronta all’uso! 🙂

      • Zazà la Superscimmia

        a me non sembra un delitto così geniale. intanto i due che gli hanno somministrato il polonio li hanno identificati. inoltre si sono lasciati dietro una scia radioattiva che magari non avrà fatto bene neanche a loro. Io se fossi un killer non mi metterei mai, volontariamente, sotto l’occhio delle telecamere e in un luogo affollato. Cercherei piuttosto di farlo sparire in modo tale da lasciare pure il dubbio che il tizio sia morto oppure no. In fin dei conti hanno scoperto quasi tutto: arma del delitto, assassini, ora e luogo, probabili moventi. In più hanno dato alla vittima 20 giorni buoni per spiattellare eventuali nomi e segreti compromettenti. Ripeto: è un delitto sofisticato ma non è una genialata. Con mezzi più semplici avrebbero fatto di meglio.

        • Gianni Iannelli

          almeno qualcuno ragiona. ciò che dici vale anche per la morte di navalnj e di nemtzov: spettacolarità per l’opinione pubblica russa. se fossi in putin non andrei al prossimo vertice inglese sulla siria, perchè dopo questa sentenza la vedova di litvinenko rappresenta il classico tipo di attentatore che … ci siamo capiti.

  • Jimmy Hoffa

    I popoli liberisti e comunisti sono anche quelli piu’ ferocemente omicidi.
    Semplice correlazione ?

    • Ottavio

      Più che popoli liberisti (esistono?) e comunisti, direi società/religioni/stati/governi totalitari.
      Poi lo so, esistono le mille vie di mezzo, con mille variabili ed eccezioni.

      • Jimmy Hoffa

        UK è una democrazia, US anche. O forse solo regimi cammuffati

        • Ottavio

          Non per essere ripetitivo e nemmeno polemico, ma esistono le mille vie di mezzo, con mille variabili ed eccezioni.

          Comunque se tu ritieni che i vari regimi più o meno totalitari siano sullo stesso livello delle democrazie, ritengo che sbagli, ovviamente non sono qua per costringerti a cambiare opinione o a dire che ho la verità in tasca, purtroppo, e questo è un mio limite, non ho nemmeno voglia di annoiarti con lunghi discorsi che sostengono le mie idee.

          • Alan Ford

            le democrazie sono molto peggio…

          • Ottavio

            De gustibus…

    • gino monte

      dagli omicidi comunisti bisogna togliere 3 zeri (aggiunti dai liberisti).
      agli omicidi liberisti bisogna aggiungere 3 zeri.
      gli omicidi nazifascisti partita patta 🙂

      • Ottavio

        Ehm…
        Ahiloro sono la da non vedere.

  • “Così ha decretato un giudice inglese. Il quale dice di aver visto “prove segrete” che indicano la responsabilità del capo del Cremlino.
    Una accusa per credere alla quale, bisogna credere nell’alta moralità storica degli inglesi.”

    No, questi sono solo i discorsi cretini di Blondet che non sa più a cosa attaccarsi per difendere la Russia a prescindere.

    Per credere o meno all’accusa basta leggere il rapporto, che è disponibile online.

    Quella di verificare le fonti credo sia una regola che insegnano agli apprendisti giornalisti…

    • Opinionlader

      CUI PRODEST rimestare questa storia proprio ora?
      Si sapeva da quando è morto che erano stati i russi o così indicava la stampa allora quindi perchè riprendere questa storia e lanciarla su tutti i media del globo terracqueo?
      Lo sappiamo che Putin non è uno stinco di santo, ma qui è il bue che da del cornuto all’asino.

      Modifica

      Rispondi

      Condividi ›

      • E quando la persona incaricata di redigere questo rapporto avrebbe dovuto consegnarlo?
        Ripeto: leggi il testo del rapporto, sopra linkato; leggi in particolare l’appendice 1 (pag. 248 e seguenti), dove viene ricapitolata la storia dell’indagine, e troverai la risposta alla tua domanda.

        • Alan Ford

          leggi sto par di palle, che impari di più

          • Ottavio

            Quali?

        • Opinionlader

          Il tempo è prezioso, e non ne ho per leggere il rapporto che hanno costruito gli inglesi, cioè gli stessi che avevano trovato le prove delle armi di distruzioni di massa di Saddam Hussein.
          Lascio ai creduloni il piacere di leggerlo.
          Mi chiedo però perchè Putin o l’ex KGB dovrebbe usare il polonio (soluzione complicatissima) per ammazzare un oppositore quando lo può fare con metodi molto più semplici….per esempio attraverso un finto incidente d’auto o un finto suicidio.
          Forse perchè era a Londra?
          No non regge come scusa, Calvi è stato suicidato a Londra quindi certe cose si possono fare tranquillamente anche lì.
          Pongo nuovamente la domanda: CUI PRODEST? Chi avvantaggia tutto questo? Lì puoi trovare le risposte non certo sul rapporto che citi.

          • Sei libero di non documentarti e di restare nell’ignoranza.

          • Opinionlader

            Nell’ignoranza resta chi segue dei mentitori seriali e prende per oro colato un rapporto costruito per altri scopi….ricordo sempre la prova delle armi di sterminio di massa di Saddam Hussein, Tony Blair ha iniziato una guerra da quasi 1 milione di morti con delle prove CERTE, prove che poi ha ammesso candidamente essere state costruite.

          • Non lo hai letto, non sai cosa contiene, ma lo giudichi a priori.

          • Opinionlader

            Un reo confesso mentitore seriale ci avvisa che ora non mente più e tutto quello che scrive è vero.
            Bene, tu puoi utilizzare il tuo tempo come vuoi e leggere quello che scrive, ma se permetti vista la fama dell’interlocutore, io il mio tempo lo dedico ad altro.
            Unica domanda che mi sono posto è: perchè gli inglesi tirano fuori questa storia dopo 10 anni? Perchè Litvinenko se non te lo sei scordato è morto nel 2006, non 2 o 3 anni fa.

          • Leggi il rapporto e capirai il perché: in breve perché l’inchiesta era stata archiviata, la vedova ha fatto ricorso contro l’archiviazione chiedendo un’inchiesta pubblica, il governo britannico si è opposto, ma la vedova ha vinto il ricorso, e nell’estate del 2014 il governo britannico ha dato mandato al giudice Owen di fare il rapporto e di consegnarlo entro la fine del 2015, cosa che ha fatto.

    • Antonello S.

      Il giudice inglese Owen si esprime in questo modo, riferendosi ai due agenti del KGB accusati di essere gli autori materiali del crimine…

      ” I due accusati con forte probabilità agirono sotto la direzione del servizio segreto russo FSB e tenuto conto di tutti gli elementi e le analisi a mia disposizione l’operazione dell’FSB per assassinare Litvinenko fu probabilmente approvata da Nikolai Patrushev come anche dal presidente Putin”.

      Questa dichiarazione giuridicamente non è un giudizio di colpevolezza, quindi è una non-notizia, diversa da una cronaca attuale come le dichiarazioni di Draghi o il crollo della palazzina a Roma, ed è quindi la riesumazione politica di un evento verificatosi 10 anni fa, di cui l’opinione pubblica si era comunque già fatta una sua opinione. Quello che è significativo riguarda il comprendere come mai i media ripropongono proprio questo fatto e perchè proprio ora.

      • Non è la riesumazione politica di un evento verificatosi 10 anni fa, ma, se vuoi, la riesumazione fattuale.

        “Quello che è significativo riguarda il comprendere come mai i media ripropongono proprio questo fatto e perchè proprio ora.”

        Perché il giudice inglese ha concluso ora il suo rapporto e ora lo ha consegnato al parlamento. Per i dettagli di come si è svolta quest’indagine durante questi anni (e del perché si è conclusa ora) leggi il testo del rapporto, sopra linkato, e leggi in particolare l’appendice 1 (pag. 248 e seguenti).

        • Alan Ford

          concluso ora, dopo dieci anni? tempi da giustizia italiana, non anglosassone… tutto a posto?

          • Veramente quest’inchiesta pubblica è iniziata un anno e mezzo fa in seguito a un ricorso della vedova Litvinenko contro la decisione del governo britannico che invece non voleva.

        • gino monte

          perfino il giudice parla di “probabilità”.
          io aggiungo che “probabilmente” è un venduto all’impero, e siamo pari.

    • Alan Ford

      quali fonti? quelle della favola del lupo e dell’agnello, immagino…
      (ossia, per chi non l’ha capito, quelle che stanno a valle invece che a monte: fonti “rovesciate”)

      per la cretineria, penso che se vai al concorso dei cretini mondiali, arrivi secondo: sei troppo cretino per vincere!

  • gianni

    Qualsiasi cazzata falsa va bene basta che si va contro la russia

  • Filippo Candio

    Lo vedo tanto come un “precedente” simile all’omicidio di Boris Nemtsov di cui si è parlato anche qui in RC

  • Semplice

    Intanto, gli amici degli occidentali, i turchi, fanno questo.

    https://www.rt.com/news/329793-alleged-kurd-civilian-shooting/

  • Legio E Mike

    Signor Blondet, certo che i Russi a Lei devono volere molto bene! Cosa farà quando il governo neo sovietico di Mister Putin cadrà miseramente. Come potrà riciclarsi ? Le faccio tanti auguri.

    • Maximus

      Perchè non vai a leccare le terga ai tuoi amici anglofoni ?

      • Legio E Mike

        Forse e meglio che continui tu a leccare il culo ai comunisti russi.

        • Alan Ford

          i “comunisti” ora sono dall’altra parte dell’Atlantico…
          comunisti liberalcapitalistici, esattamente si chiamano “Neocon”

          • Legio E Mike

            Da questa parte invece abbiamo i filorussi”neocoglions”

        • Maximus

          Non sapevo che in Russia ci fossero i comunisti , capra.
          Sei rimasto un pochino indietro….

          • Legio E Mike

            Perché non hai studiato, asino.

    • Angeles Negre Cuevas

      Quanto ti rode che ci sia gente come Blondet che combattono le balle dei Media!!

      • Legio E Mike

        Quanto vi rode che il mondo sta prendendo a calci in culo il vostro leader neosovietico?

        • Alan Ford

          il mondo? forse per te “i mercati” è tutto il mondo… c’è altro, c’è altro…

        • gino monte

          le balle americane servono solo a plagiare imbecilli in occidente, e manco ci riescono totalmente. figurati fuori dall’occidente quanto ci credono…

          • Legio E Mike

            Infatti, basta andare in Romania, Polonia, Bulgaria, Paesi Baltici e quando parli di Putin e i russi per prima cosa ti chiedono se sei un comunista di merda….

          • gino monte

            mi pare normale pensare male di chi in passato ti ha dato sganassoni. pure in israele non pensano bene dei nazisti.
            ciò non toglie che i media imperiali sparano SOLO stronzate.
            poi mi pare che in russia ci sia proprietà privata, libertà d’impresa e tasse basse: non li vedo così komunisti kattywony…
            e in tema di ingerenze geopolitiche mi pare lampante che gli usa siano in cima alla lista.

          • gino monte

            ah, sei angiolini… allora tutto ok 🙂

    • Alan Ford

      auguri anche a te… per la salute mentale gravemente compromessa!

  • Corsaro Siciliano

    E v’e’ di piu’.Limpero britannico fu al centro del piu’ grande narco-traffico di tutti i tempi.Ricordiamoci delle guerre dell ‘ oppio,please!

    • Legio E Mike

      Ah bhè…! Non serve andare così lontano…basta andare in sicilia, le “guerre” per “l’oppio” hanno fatto più morti dell’isis.

      • Corsaro Siciliano

        Non dire minchiate.

        • Legio E Mike

          Si hai “ragione” la mafia in sicilia..non esiste è una invenzione degli americani…..

          • Corsaro Siciliano

            Sicilia maiuscolo,mike…le tue cifre sulle guerre di mafia sono assai esagerate e il narco-traffico e’ invenzione britannica…mike.

          • Legio E Mike

            Guarda, sono siciliano… nato a cefalù e non mi chiamo mike.

  • Angeles Negre Cuevas

    Mentre i Media ci obbligano a distrarci con le accuse contro Putin sulla morte della spia, gli USA stanno invadendo l’Iraq ancora una volta:

    Amid ISIS Fight in Iraq, US To Put ‘Boots On The Ground,’ Says Pentagon Boss Carter
    http://www.ibtimes.com/amid-isis-fight-iraq-us-put-boots-ground-says-pentagon-boss-carter-2276310

  • gino monte

    approvazione di putin o meno… l’informazione occidentale FA SCHIFO (e da sempre).
    sono stato in itaGlia di recente, ai TG l’unica notizia sulla siria era “i bambini che muoiono di fame nelle città assediate dai kattywy governativi”.
    e notizie prese dal fantomatico “osservatorio per i diritti umani”… ovvero un commerciante immigrato di stanza in GB…

  • TheoGattler

    Allora, nel 2006, apprendendo la notizia di questo omicidio, avrei scommesso anche la casa sulla responsabilità del Cremlino….
    Ma allora ?
    Vogliamo veramente credere alla favola che nella CIA, l’MI-6, il MOSSAD ci siano sempre state anime candide che non hanno mai ucciso nessuno ?
    Litivinenko ha scelto di vendere segreti per soldi, non è certo la prima volta che è accaduto, e nemmeno l’ultima; ma da spia quale era immagino che fosse anche consapevole degli ‘incerti del mestiere’ che comportava tale scelta.
    Se non avesse voluto correre il rischio di morire avvelenato (o in qualche altro modo) avrebbe potuto mettersi ad insegnare informatica alle superiori come faccio io…. molto meno redditizio ma, d’altra parte, si aumentano le probabilità di morire di vecchiaia.

Donazioni (Solo in Bitcoin)

Vuoi Ringraziare "come si deve" Rischio Calcolato. Fatti un favore, impara a usare il Bitcoin, procuratelo e dona un frazione (anche multipli non ci offendiamo) a questo indirizzo:
1CHpkA1Xma61Q2JZZ8tpo6pDNAiD81SNAE

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.