Le Ragioni Dietro la Guerra al Contante

Di FunnyKing , il - 59 commenti

war-on-cash

Ci sono diverse ragioni che spingono le banche e i governi a limitare e possibilmente a cercare di eliminare l’uso e la circolazione del denaro contante. Le ragioni che spingono le banche a chiedere di eliminare il contante sono ovvie:

  1. Aumento delle commissioni sulla circolazione e l’utilizzo del denaro elettronico
  2. Eliminare il rischio di un bank run domestico attraverso la chiusura dei conti correnti e la restituzione del denaro attraverso il contante (quindi fuori dal circuito bancario)

Purtroppo esiste una ragione fondamentale che spinge i governi dei paesi più indebitati e disperati per la loro inefficienza e bassa crescita a favorire il processo di eliminazione del contante:

Schiacciare il risparmio dei cittadini e costringerli ad “investire” e/o a “spendere” creando artificialmente e contro la volontà dei cittadini stessi “Pil” tassabile.

La politica dei tassi negativi  dalle banche centrali, in molti paesi (per ragioni diverse) si è trasmessa sui rendimenti degli investimenti a basso rischio e si sta già trasmettendo ai conti correnti che lentamente stanno passando al tasso negativo.

Ovvero per un “risparmiatore” detenere soldi in banca diventa un costo secco anche a prescindere dai costi bancari.

In questa situazione un “risparmiatore” si trova in questa situazione:

  1. I rendimenti dei fondi e degli investimenti a basso rischio hanno tassi negativi
  2. tenere soldi sul conto produce un tasso negativo

Dunque cosa rimane?

  1. Tentare con investimenti a rischio medio per ottenere un tasso poco sopra lo zero, o a rischio alto
  2. Consumare, spendere i soldi
  3. Continuare a risparmiare sotto forma di denaro contante fuori dal sistema bancario

Non è un caso se alla politica dei tassi negativi viene associata la demonizzazione assoluta dell’Oro Fisico come forma di investimento forse giova ricordare questo scambio di battute fra Mario Draghi e una giornalista  di un anno fa:

When asked what form QE would take, his response was to the point… “On what sorts of assets should be included in QE… we discussed all assets BUT gold” and gold dropped, right on cue. (abbiamo discusso di qualsiasi asset da acquistare con il programma QE, tranne l’oro)

Lo stesso “nostro” Matteo Renzi, descrive il risparmio degli italiani come un problema, soldi che non entrano nel sistema economico (e dunque che sono difficilmente tassabili dal governo).

Una possibile risposta di mercato ai tentativi dei governi e delle banche di eliminare l’uso e la circolazione del denaro contante è rappresentato dallo sviluppo delle criptovalute, che possono essere viste e utilizzate come denaro elettronico che circola al di fuori dei circuiti bancari e al sicuro dai tentativi di controllo dei governi. Per controllo non intendo questioni legate all’evasione fiscale, ma proprio a forme di tassazione esplicita o implicita ( tassi negativi ) del risparmio allo scopo di forzare la circolazione del denaro.

Io non sono per nulla ottimista riguardo alle sorti del contante, specie nei paesi più indebitati e con “necessità dello Stato” crescenti. Reputo un ottimo indicatore di efficienza dei sistemi economici il grado di libertà nell’uso e la circolazione del denaro contante.

Vi ricordo l’iniziativa Contante Libero:

contantelibero

In 3 anni sono state raccolte 15.148 firme, decisamente agli italiani non importa molto della libertà di utilizzo e circolazione  del denaro contante. Come sempre le libertà fondamentali colpiscono quando vengono perse.

Condividi

Incoming search terms:

  • guerra al denaro contante
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato
  • Allora la “Banca Materasso” con i suoi conti a zero spese di tenuta e con interessi a (udite udite, eh eh) 0% è in gran vantaggio sulla concorrenza.

    🙂

    A parte le battute, se in questi tempi infami la massa non drizza le antenne per captare i segnali dall’economia generale, senza far niente per salvarsi allora non so cosa dire…

    E via di bitcoin e metallo giallo e argento.

    • Massimo

      per prima cosa c’è il disinvestimento finanziario- immobiliare e artistico
      il resto è molto molto meno rischioso
      se vanno a rovistare seriamente nei c.c.
      significa che PRIMA è passato Attila e il 70% degli italiani rovista nei cassonetti.

    • Zazà la Superscimmia

      vedrai che fra poco uscirà una norma ue per abolire i materassi.

      • valentino

        Con l’obbligo di sostituirlo con un letto di chiodi ?

        • Zazà la Superscimmia

          letti di chiodi fatti in Germania

          • Paul Tonmann

            Io vivo in germania, il materasso me lo sono portato dall’italia.

      • Abbiamo delle industrie di materassi in Italia?
        Sennò il PILu cala…

    • alex

      Dato il momento e forse per la mia visione terra-terra, criptovalute, oro, argento e altri titoli cartacei sono e ripeto per me personalmente, duri da vedere come investimento o “tesoro” per il tempo a venire. Tutte cose che alla bisogna non soddisfano nessuna necessità “primaria”, terra, possibilmente con una sorgente d’acqua, rimane il mio focus primario. Per ora gli unici “beni” che non mi hanno mai fottuto e neanche dato mal di testa, sono stati la terra e qualche tipologia di immobile. Non dimentichiamo che siamo 7 miliardi in crescita esponenziale e che tutti dobbiamo mangiare e bere varie volte al giorno, oltre che respirare possibilmente aria buona, tutto il resto è si utile, confortevole, ma sostituibile, non primario. Probabilmente questo mio “barbarico e primitivo” pensiero non mi permetterà di essere ricco in denaro, in beni tipo televisioni da schermi super panoramici, in auto che viaggiano da sole, in vasi sanitari autopulenti (nel senso del culo), in Smartphone di ultima generazione con orifizio per pompini sporadici o scaccolatore elettronico incluso, però ho già vissuto “certi periodi” della mia vita, quando la priorità era “stringere” le spese e l’alimentarsi bene, bere sano, respirare aria pulita e farsi qualche partita a scopa a lume di candela, o lume di generatore acquatico, etc etc.. tutte cose posso produrre e produco da solo, con o senza “appoggio” esterno e terzo. Consideratemi ottuso, arretrato, iomi sento uomo libero, non si è liberi quando si dipende di alcuna forma da altri, specialmente se questo altro è lo stato ed i suoi servizi.
      Prima createvi un “elo” totalmente indipendente, per sopravvivere, poi pensate a cosa non si mangia, o beve. Dio non voglia, (per i governi ho meno speranza)che la dieta ipocalorica o alla moda, la palestra con pilates, l’auto moderna, lo smartphone “rotondo” (di prossima uscita, per usi più interni a mio intendere) e il cesso con spruzzino culopulente, non svaniscano all’istante di fronte ad una cesta di pomodori rossi e succulenti.
      Non sopravvivono gli individui più forti, ma coloro che meglio si adattano (e si preparano, aggiungo io)al cambiamento.

      P.S. i valori in una cassaforte “a terra” ci stanno, lontani da mani avide, se proprio non ne potete fare a meno.

      Fate Vobis.

      • andrea pippo

        no questo fa di te un survivalista alla amerikana. un cazzaro che aspetta la apocalisse zoombie. hai pure il fucile e le munizioni, ti mancano le bombe a mano e il bunker stile anni ’70.

        • alex

          Ci risentiamo in altri tempi. Vedi il survaival all’amerikana non è il mio tipo, ho detto prima farsi un ambiente per poter sopravvivere poi investire. Credi che io stia chiuso in un bunker? Sono realista e continuo a vivere “normalmente” come fai tu e tanti altri, solo che in caso di…. in 30 minuti sono al sicuro, io e la mia famiglia. Puoi dire lo stesso?

  • Zazà la Superscimmia

    Come sempre le libertà fondamentali colpiscono quando vengono perse.
    —————————————————
    Ricordatelo quando fai l’europeista

    • Tom Kindle

      In Svezia non c è l euro e il contate è scomparso

      • Zazà la Superscimmia

        non parlavo di contante, ma di libertà fondamentali.

        P.S: te l’ho già detto: la tatcher odiava l’euro e l’eurozona e aveva predetto, giustamente e con largo anticipo, che ci avrebbero portato al disastro economico e sociale nonché alla dittatura. Cambiati l’avatar. Vuoi farla rivoltare nella tomba?

        • Tom Kindle

          No ti volevo dire che nella cattiva Germania il contante ê libero mentre in Svezia è sparito. E l euro c entra ben poco.

          • Zazà la Superscimmia

            Non è di contante che stavo parlando. Cambiati l’avatar, che non c’entra nulla con te e con le cose che dici.

      • Leo Fabiani

        evidentemente gli piace pagare commissioni a cazzo alle banche per niente.

      • Albert Nextein

        Non riesco a capirne il perché.
        La politica e la finanza sono le stesse ovunque.
        La casta di potere ha i medesimi guasti ovunque.
        Non conosco la Svezia, però.
        E non so come vivano lassù.
        Può essere che siano tutte persone per bene, tanto da fidarsi ciecamente l’uno dell’altro e lasciarsi tranquillamente guidare dal potere.
        O gli svedesi sono dei coglioni ?

        • Tom Kindle

          Se presto avranno tassi di deposito negativi, e senza contanti, prevedo una nuova schiavitu. Dove il tuo padrone è una banca a cui devi pagare le tue libertà

          • Massimo Decio Meridio

            Salvo che non avrai più libertà …

        • Massimo Decio Meridio

          La seconda che hai detto ….

      • funnyking

        Cazzi loro

        • Stefano74

          Tutti con carta di credito in Svezia ma anche in Danimarca…purtroppo si vive male la..o come si vive male la…

  • Alex

    Anch’io nutro da tempo una certa fiducia nelle criptivalute…tuttavia in questo avvio disastroso dei mercati del 2016…mi sarei aspettato un certo rafforzamento ad esempio del bitcoin (la più diffusa)…cosa che al contrario non è avvenuta anzi…anch’esso ha subito un calo delle quotazioni.
    Probabilmente non c’è ancora abbastanza consapevolezza…

    • funnyking

      satnno risolvendo un contenzioso su come scalare bitcoin, fatto quello bitcoin volerà

    • ecomostro

      Io però non capisco come uno che teme lo Stato possa abolire il contante e/o confiscare l’oro fisico possa contemporaneamente avere fiducia sul fatto che il medesimo Stato non possa o non voglia efficacemente vietare l’uso delle criptovalute. Tra l’altro sarebbe anche più agevole. Mah.

      • Massimo Decio Meridio

        Già quando tutti passeranno alle criptovalute … puf e li avranno tutti in pugno basterà spegnere un fottuto server e tutto magicamente sparirà…

  • Lucio

    capace ci riempiono di romeni e nord africani apposta per non farci tenere i soldi in casa.
    Siam messi bene azz.

  • franco

    Perdonatemi ma a questo punto tra INCUBO bail-in e tassi negativi,che piano piano si diffonde nel mondo non è meglio avere il corrispettivo in oro,secondo me può essere uno dei motivi che scatenerà il prezzo dell oro

    • valentino
      • franco

        ininazi tutto in america e non in italia,poi è un estremo,i politici sono i primi che stanno acquistando oro,e poi per adesso dobbiamo agire in base a quello che abbiamo di fronte colpo su colpo,per adesso il problema e zirp e bail in,non posso non lavarmi le mani perché dopo mi si sporcano,esempio stupido lo so ma spero renda 🙂

        • valentino

          Chiarissimo , ma non saprei che suggerirle di definitivo , altri , più competenti di me , saranno in grado di consigliarla meglio , le ho solo prospettato un “rischio aureo” in situazioni analoghe che potrebbe ripetersi visto il precedente poi spetta a lei fare ciò che ritiene sia il suo meglio

          • franco

            Mi scusi la mia è stata una risposta di getto,non volevo essere aggressivo,spero di non aver fatto questa impressione,siamo qui per confrontarci e consigliarci,grazie a Rischio Calcolato che ce ne da l occasione

          • valentino

            Nessuna scusa non mi sono sentito in alcun modo “aggredito” 🙂

          • SUPERCAZZOLAPREMATURATA

            Leggendo proprio l’articolo da lei citato si evince, a mio parere che:

            1) Le possibilità di gabbare le leggi liberticide di uno Stato sono illimitate e trovano soluzioni impensate dallo Stato stesso ed il riferimento è alle pagliuzze o altra qualsiasi modalità di frazionamento del quantitativo di oro.
            2) L’articolo dichiara espressamente che TONNELLATE D’ORO furono messe in salvo in Svizzera, e ciò significa che non c’è legge che tenga rispetto alle modalità di ribellione dell’uomo oppresso.
            3) Il mai abbastanza STRAMALEDETTO MARIO MONTI, colui che ha reso ILLEGALI con una legge le LIRE che ancora tanti italiani detenevano come forma di risparmio dopo 10 anni dall’entrata in vgore dell’Euro, ha sortito qualcosa? Ci sono state fiumane di italiani in coda alla Banca d’Italia a cambiare LIRE per EURO? NO! Evidentemente queste leggi non servono a nulla, solo a creare e a compattare la resistenza contro il governo.
            4) Durante le guerre, durante TUTTE LE GUERRE, oppure durante le DITTATURE, TUTTE LE DITTATURE, i governi con il supporto di: Esercito, Polizia Segreta, Delatori e Servi di Regime/Partito sono mai riusciti a tenere sotto controllo il mercato nero? La risposta è NO! Per tanto che si sia arrivati a RAZIONARE i cibi con le tessere annonarie, il MERCATO NERO HA SEMPRE PROSPERATO!

            Dai ragionamenti di cui sopra ne deriva che, anche se si dovesse abolire la moneta fisica per farla diventare TESSERA ELETTRONICA DI PAGAMENTO A PUNTI PRECARICATI, nessuno potra impedire l’uso da parte del popolo di qualsiasi altra forma di pagamento accettata tra le parti private che contrattano.

            Mi dispiace per i governi, ma qualsiasi tentativo di mettere sotto controllo l’aspetto economico, quindi VITALE, dell’essere umano sarà sempre IRRIMEDIABILMENTE SCONFITTO.

          • valentino

            Ottime considerazioni ! Se gli esseri umani si accordano tra loro saranno i governi a chiedere l’elemosina ! A stò punto comincio a credere che la ciclictà delle crisi sia solo un modo per carpirci nuovi strumenti di potere ( che noi diamo loro gratis ) per fotterci meglio al giro successivo

    • VincenzoS

      Non è ancora meglio se magari apri un bar (o che altro diavolo ti pare) e magari ci metti a lavorare qualcuno? Questo è risparmio, investire per produrre nuova ricchezza

      • maggioranza_silenziosa

        Per poi farsi prendere (direttamente o indirettamente) dallo stato fino al 70% degli EVENTUALI utili?

      • andrea pippo

        no questo è investimento. risparmio è quando metto da parte. it’s simple like that. cioè tu vai da uno e gli chiedi: metti da parte per aprire un bar o solo per mettere da parte? e questo ti dice: mah, non saprei. per ora metto da parte, poi vedo che cazzo fare. e tu gli dici: eh no, ma è l’intenzione che conta (il socialista guarda le intenzioni, perchè è moralista) se metti da parte per poi aprire un bar allora stai risparmiando, altrimenti stai tesaurizzando. hai studiato ad harvard o ad hazard da j.d.hog?

  • Cruciverba

    C’é anche una leggera tensione geopolitica e delle domande che non hanno ancora risposta certa . Perchè l’Oriente importa oro come se non ci fosse un domani ?
    Ho come l’impressione che qualcosa non torna e che la “reliquia barbarica” non resterà tale ancora a lungo.

  • Mario B

    “Come sempre le libertà fondamentali colpiscono quando vengono perse.” purtroppo ci sono molte persone che nemmeno si sono accorte di averne GIA’ perse parecchie

  • nathan

    “Una possibile risposta di mercato ai tentativi dei governi e delle banche di eliminare l’uso e la circolazione del denaro contante è rappresentato dallo sviluppo delle criptovalute, che possono essere viste e utilizzate come denaro elettronico che circola al di fuori dei circuiti bancari e al sicuro dai tentativi di controllo dei governi.”

    Risposta possibile, ma troppo debole, è sufficiente una nuova regolamentazione sotto la scusa del contrasto al mitologico terrorismo e buonanotte ai suonatori..
    Il male va estirpato alla radice, quindi depotenziare direttamente od indirettamente lo Stato, altre strade non ne vedo.
    Al contrario dell’oro (e dell’argento), non mi fido affatto della criptovaluta.

    • Paul Tonmann

      Idem, non mi fido di qualcosa che non vedo

      • Albert Nextein

        Anche io non mi sento al sicuro.
        Ma ritengo che acquisirne qualcuno non sia sbagliato.
        Primo , perché l’idea è giusta.
        Secondo, può esser che davvero si trasformi in un mezzo efficiente e con potere d’acquisto in aumento.
        Un migliaio di euro penso di impiegarli in Bcoin.
        Se dovessi perderli non crepo.

        • Paul Tonmann

          Non lo so, io sono un po’ combattuto.
          Sotto il profilo economico tendo a guardare sempre il bicchiere mezzo vuoto e la metà che c’è è fatta di cacca.
          Se per caso dovessimo tornare al XIX secolo, quindi senza Internet, mi roderebbe il culo perdere qualcosa di mio e non poterlo recuperare in nessun modo.

        • nathan

          “Primo , perché l’idea è giusta.”

          Idea giusta in un contesto sbagliato.

  • Antonio Cremonese

    … e pensare che l’incentivo al risparmio è nella costituzione. Carta straccia???

    • Paulo Paganelli

      Sì brutta cartaccia, tra poco ci sarà la Costituzione elettronica modificabile direttamente dalle banche 🙂

    • valentino
    • valentino
    • Albert Nextein

      E’ come la tutela della proprietà privata che cessa allorché essa assuma un ruolo “sociale”.
      Il risparmio è incentivato e tutelato, fintanto che non danneggia la casta parassitaria la quale si nasconde sempre dietro “scopi sociali”.

    • VincenzoS

      Il risparmio è tale se si trasforma in investimento produttivo, cioè capace di generare futura ricchezza, altrimenti è tesaurizzazione.
      La costituzione, appunto, tutela il risparmio (almeno a parole) ma non sicuramente la tesaurizzazione.

      • userpacman

        Io questa tesi non l’ho mai capita. Il risparmio è sempre produttivo: se volessi risparmiare per la vecchiaia sono affari miei, come se volessi godermi tutto subito. La mia tesaurizzazione tanto finisce in prestiti per “investimenti produttivi capaci di generare futura ricchezza” sia che

        A) Li tengo in banca
        B) Ci compro bond statali
        C) C compro oro, argento, terreni, case, btc, o letame.

        Ti potrei disturbare giusto in linea di principio se mi tenessi tutti i risparmi di una vita in contanti nella stessa tua valuta sotto il materasso, ma chi lo fa col rischio furto/incendio/disgrazia? L’impatto è minimale.

        Non è che forse il problema non sono io che tesaurizzo invece di spendere, ma voi che non riuscite a trasformare il mio risparmio in “investimenti produttivi capaci di generare futura ricchezza” per chi spende ora e per chi spenderà dopo? Le ragioni possono essere disparate, pensa a spesa pubblica eccessiva.. alle tasse.. a QE/Nirp.. ai cartelli… alla delocalizzazione rapida.. ce n’è per tutti i gusti proprio.

        • andrea pippo

          tu hai ragione da vendere, ma la tesi te la rispiego io. è come la “garanzia” di padoan. se tu metti da parte i soldi e li spendi quando serve a “loro” allora è risparmio, se invece non li spendi quando serve a “loro” o nelle cose che dicono “loro” allora tu sta tesaurizzando, hai una carattere “anale” alla freud e sei solo un avaro, non sei un risparmiatore.
          in realtà tu sei una persona libera e chi dice che tesaurizzi, è un socialista di merda che ti dice come e quando devi spendere i tuoi soldi o te li vuole sequestrare per il tuo bene, ma questo non si può dire. e infatti non l’ho detto.

      • andrea pippo

        ma va a cagher.

      • Massimo Decio Meridio

        Ma che palle co sta futura ricchezza …. investimento produttivo e checcazzo … io risparmio per pagarmi da mangiare se il mio lavoro va di merda e comprarmi i pannoloni quando mi piscerò sotto da vecchio … è un mio diritto costituzionale o sto tesaurizzando ?

  • Paulo Paganelli

    Scusate se penso oltre, ma si doveva eliminare anche il cash elettronico e passare alla compensazione di crediti tra imprese e cittadini con uso marginale della moneta fiat.

    Leggete questo: http://www.retedimutuocredito.it/

  • FP

    C è una campagna di stampa martellante , riguardo ad atroci furti fatti a casa di poveri PENSIONATI , sempre guarda caso, che avevo vuotato il loro conto corrente.
    La situazione del bank Run presso le solite note è più preoccupante di quanto stanno facendo trapelare.

  • Ant Sim

    Dico solo una cosa….viaaaa, via di corsa da quei paesi che eliminano il contante e senza voltarsi indietro!

Donazioni (Solo in Bitcoin)

Vuoi Ringraziare "come si deve" Rischio Calcolato. Fatti un favore, impara a usare il Bitcoin, procuratelo e dona un frazione (anche multipli non ci offendiamo) a questo indirizzo:
1CHpkA1Xma61Q2JZZ8tpo6pDNAiD81SNAE

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi