SIRIA – La città di Kessab di nuovo sotto attacco, e non solo questa

Di Danilo , il - 20 commenti

banner_spi_01

Bisanzio cadutaL’assedio di Bisanzio, terminato nella caduta il 29 maggio 1453

Mentre il nostro Direttore e Nuke ci danno un ottimo coverage sui complotti e i false flag, nonchè sulla “Terra dei Pazzi”, voglio darvi ancora qualche dettaglio dell’attacco turco-azero ai cittadini armeni e cristiani in genere.
Tre giorni fa la cittadina siriana di Kessab, vicina al confine turco, popolata prevalentemente da Armeni pronipoti dei pochi sopravvissuti al Genocidio del 1915, è stata fatta oggetto di bombardamenti da parte di missili tipo grad, provenienti dalla frontiera turca.
Nel 2014 tale città fu evacuata per motivi di sicurezza, dal momento che dalla frontiera turca, come documentato anche visivamente da alcuni video, arrivavano i terroristi di al-Nusra.
A coloro che non poterono andarsene o decisero intenzionalmente di rimanere, venne offerta la possibilità di convertirsi  all’Islam o morire, come avvenuto in altre città in Siria.
Esattamente come in altre località del Vicino e Medio Oriente, la cristianità è sotto attacco, per non parlare della linea di contatto in Artsakh, conosciuto prevalentemente come Nagorno-Karabakh, dove continua la pressione militare degli Azeri sulla popolazione armena: da lunedì 18 gennaio, sono stati sparati contro le posizioni armene un gran numero di granate da mortaio.
Anche in Europa la nostra civiltà cristiana è sotto attacco, demografico, culturale, ed economico.
Dobbiamo assistere inermi ai fatti di Colonia, balzati all’onore della cronaca solo  per la loro dimensione che non consentiva di mascherarli, e ci tocca anche sentire un imam pronunciare queste parole:
“Donne svestite e con un profumo che istigava”
I progressisti fanno di tutto per edulcorare la realtà, come per esempio quella di Malmo, capitale europea degli stupri a sfondo etnico-religioso, ed in Italia mentre il sistema bancario rischia di crollare portando giù con se i risparmi di una vita di migliaia di famiglie, il problema del momento sono le unioni civili.
La realtà dell’invasione e della dhimmitudine che avanzano inesorabili sul pavè del politically correct (ormai eufemismo di “codardia”), è talmente evidente e talmente sotto gli occhi di tutti, che per chi si rifiuta di ammetterla nella sua grandezza ed interezza, lo choc di sbattere il muso contro la realtà è talmente grande e disorientante, che si arriva a fenomeni di disfasia o afasia; peggio, si arriva a pronunciare parole totalmente sconnesse con la realtà, come tante dichiarazioni dei nostri politici sedicenti progressisti.
Già, continuate pure a parlare di sesso degli angeli, pardon, di unioni civili, mentre già i Giannizzeri con le loro scale hanno cominciato l’assalto alle mura.

Condividi
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato
  • Proxima8

    “…convertirsi al cristianesimo o morire….” da sostituire con:
    “…convertirsi all’islam o morire….”

  • Gianox

    Lo si è detto correttamente: ” la cristianità è sotto attacco”.
    In Medio Oriente, è stato più facile: è bastato lanciare bombe ed assoldare qualche migliaio di mercenari terroristi, dopo averli adeguatamente addestrati e riforniti di tutto il necessario, captagon compreso.
    Tanto, chi in Europa dovrebbe difenderli, a cominciare dal papa marrano, tace.
    In Europa, la situazione è stata un po’ più complessa. Non potendosi lanciare bombe, si è dovuto prenderla un po’ alla larga. Sostanzialmente, si è trattato di omosessualizzare la popolazione. Così, è stata resa possibile l’invasione di negri e maomettani: gente con le palle non l’avrebbe mai permesso. Infatti, gli europei dell’est, per loro fortuna non ancora abbastanza evirati, non lo permettono.

    • Caio Giulio

      Oggi anche se l’omino bianco parlasse non se lo filerebbe più nessuno in sostanza. Un lungo lavoro di sputtanamento del credo cristiano, operato a 360 gradi mass mediatici ha ridotto il cattolicesimo ad una sorta di bigotta e perversa superstizione agli occhi dell’emancipato occidentale da grande schermo. Siamo finiti in partenza e le cose diventeranno molto presto chiare anche ai coglioni che vivono nel politicamente corretto Hollywoodiano.

      • Alice Tarrini

        Mah, non sarei così pessimista. Il genio italico è imprevedibile! 😉

    • epimeteo

      Tutte cose (purtroppo o per fortuna) già morte da tempo….

  • Lucio

    Non fu Putin a dire che sotto il nostro buonismo moriremo?

  • Caio Giulio

    Tra i due litiganti il terzo gode ed indovinate chi?

  • Scrillo

    Ci stiamo chiedendo sempre le stesse cose da 20 anni, e andiamo sempre a cercare le stesse risposte, poi ogni tanto qualcuno si sveglia e riscopre l’acqua calda: l’invasione (chiamata immigrazione) illegale è illegale. Quindi cosa si fa? Li si deve sanzionare, arrestare, fermare, qualsiasi cosa necessaria a fermare una cosa che da qualsiasi punto la si guardi resta in ogni caso, dal punto di vista giuridico, illegale. Ad esempio si è fatta nel 2002 la legge bossi fini che prevedeva determinate risposte concrete, eppure gente come Napolitano (quello che ha garantito il colpo di stato con il governo monti e la fine della democrazia con la formazione delle 2 legislature seguenti (Letta e Renzi)) dice : “Credo che una delle verifiche che vadano rapidamente fatte è quali norme di legge ci sono che fanno ostacolo ad una politica dell’accoglienza, degna del nostro Paese e rispondente a principi fondamentali di umanità e solidarietà”). Recentemente si è riparlato di abrogare il reato di clandestinità (una multa sia chiaro, e come chiunque sa, riscuoterla da un sedicente nullatenente è impossibile, solo gli italioti devono pagarle). Tale legge che però non è stata cancellata, solo perché praticamente disapplicata.
    Ora queste cose sono successe e sono sui libri di storia ormai. Chiamatelo anche buonismo, per me oggi resta il PD. Renzi ha detto che preferisce perdere qualche voto (di fatti non è stato votato), che la vita di qualche sedicente profugo. E in europa si discute di estendere l’asilo politico a tutti i profughi dell’africa, chiamandoli profughi climatici.

  • franciwzm
  • Luigi Zambotti

    La realtà dell’invasione e della dhimmitudine che avanzano inesorabili
    sul pavè del politically correct (ormai eufemismo di “codardia”),..

    Non credo sia codardia ma piuttosto complicità coi padroni del vapore che ci utilizzano per i loro fini che non contemplano il ns. benessere.

  • Rifle

    Corsi e ricorsi della storia.

    Oggi l’islam è in fase di avanzata, non è detto che lo rimanga per sempre.

    In questo post si parla di Costantinopoli presa dagli Ottomani.
    Precedentemente, fino al VII secolo il Mediterraneo era stato un lago interamente cristiano, tutte le sue coste erano abitate da cristiani.

    Successivamente l’islam è arrivato fino ai Pirenei (VIII secolo) e fino a Vienna (XVII secolo), dopo è rifluito indietro.
    Questo per dire che si può sperare in un cambiamento in meglio.

    In realtà ciò che mi preoccupa di più è questa strisciante apostasia di massa proprio dei paesi cristiani di antica data.

    E’ questo svuotamento di senso, di destino, di autopercezione che causerà i più grossi problemi in futuro.

    • alexander della vedova

      non ti preoccupare abbiamo 1milione di gay che difenderanno il confine 😉
      sai perche’ stiamo perdendo come societa’? perche’ gli Usa in questi 70 anni di loro dominio sui nostri territori ci hanno distrutto come nazione
      ma pagheranno anche loro e le loro lobby questo crimine

      • Alice Tarrini

        ‘perche’ gli Usa in questi 70 anni di loro dominio sui nostri territori ci hanno distrutto come nazione.’ Verissimo.

    • Alice Tarrini

      Nulla è per sempre, ma non è detto che sopravviviamo all’attesa…

  • alexander della vedova

    in Europa la nostra civiltà cristiana è sotto attacco, demografico, culturale, ed economico.

    e’ cosi’!

  • valerio

    Ho più di 60 anni e da sempre ho letto del rigurgito nazionalista e contro l’occupazione americana. Nel frattempo è nata l’UE, si è disfatta l’Urss, abbiamo abolite le frontiere, abbiamo la moneta europea, siamo tra i popoli più benestanti del pianeta e vedo che gran parte dei commentatori non si sono accorti di tutto questo.
    Una sola domanda, come sarebbe potuto andare meglio secondo voi?

Donazioni (Solo in Bitcoin)

Vuoi Ringraziare "come si deve" Rischio Calcolato. Fatti un favore, impara a usare il Bitcoin, procuratelo e dona un frazione (anche multipli non ci offendiamo) a questo indirizzo:
1CHpkA1Xma61Q2JZZ8tpo6pDNAiD81SNAE

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi