La Cina Continua a Difendere lo Yuan, Altro che Svalutazione Competitiva

Di FunnyKing , il - 26 commenti

banner_spi_05

20160203_yuan1_0

La Cina sta facendo un grande azzardo sui mercati valutari. Ovvero sta dicendo al mondo:

Usate lo Yuan, è una valuta forte affidabile e stabile.

Signore e signori “il grande disegno” è esattamente questo. I cinesi vogliono che il mondo sia preparatato al fatto che ci sia una reale alternativa a fianco del dollaro.

Questo a mio parere è il fatto economico-finanziario più rilevante degli ultimi 70 anni.

Siate consapevolim siate preparati.

p.s. e l’oro tornerà ad avere un ruolo enorme in questo nuovo gioco.

Condividi

Incoming search terms:

  • cina e yuan legato all oro
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato
  • franco

    Questa mattina ho letto una notizia alquanto curiosa,George Soros,ha investito nella società canadese bitgold,si aspetta qualcosa dal nuovo mercato delle criptovalute…….ma secondo me non è solo quello il motivo cosa prevede lo squalo?

  • Davide

    Si e il mondo guarda lo Yuan, già a fine 2014 vi era la traccia http://ununiverso.altervista.org/blog/mollare-il-dollaro-nascono-i-fondi-sovrani-doro/
    e oggi c’ è la conferma.

    • franco

      Davvero interessante

      • Davide

        Il bello è che sono in piena fase operativa, nei prossimi periodo attenzione al gold.

        • franco

          Speriamo subito Davide 🙂

          • Davide

            Mah non conosco come finirà la battaglia tra la moneta Ponzi e il gold ( beni reali) ma di sicuro preferisco vinca il secondo.

  • paolo pulicani

    http://davidstockmanscontracorner.com/the-red-paddy-wagon-fleet-at-work-heres-how-beijing-is-fixingreforming-chinas-collapsing-ponzi/

    Ultimately, what will happen is that the “Shanghai Accord” idea, in
    which China announces a dramatic one-off devaluation, is implemented
    which is perhaps the only shock-approach that could possibly stem the
    capital flight even if it comes at the expense of a global deflationary
    wave.

  • Albert Nextein

    A me va bene che nel mondo si usino per il commercio più valute.
    Solo il dollaro, peraltro a seguito di accordi politici ormai antichi, è anacronistico.
    In un determinato contratto , tra contraenti si decide anche la valuta in cui viene pagata e prezzata la merce.
    Mi sembra naturale, normale.

  • IcemanTM

    Comunque è un Gomplotto, lo dice pure l’ex rettiliano…

  • massimo

    La cosa interessante è che i cinesi , come scrivono differente da noi , così pensano differente da noi. In questo senso , le cose che fanno hanno motivi e quindi risultati differenti da quelli che noi possiamo pensare o prevedere. Si apre una fase in cui i paradigmi occidentali saranno relativi e relativamente insufficienti

  • paolo pulicani

    http://www.zerohedge.com/news/2016-02-03/hedge-funds-fight-pboc-there-can-be-only-yuan

    Gross: Hedgees are trying to break the Bank of England … uh, I mean the Bank of China. It’s 2016, not 1992.

  • fabiodegrandis

    totalmente d’accordo da più di un anno!!!

  • Paolo

    Mah, non ho capito se l’entusiasmo è dovuto al fatto che i dollari (e gli americani) stanno sulle scatole, oppure se si prova simpatia per lo yuan (e i cinesi).
    A sensazione questa contrapposizione tra dollaro e yuan sarà diversa da quella tra dollaro, yen, sterlina, franco svizzero e dollaro canadese. A differenza dei governi emittenti di questi ultimi la Cina non si prona alle politiche geoeconomiche americane. Anzi, si contrappongono.
    Potremmo invece assistere ad una escalation delle tensioni economiche, politiche e anche militari. Insomma, la Cina vuole andare a giocare nel giardino (di casa) degli americani. Glielo consentiranno senza contropartite? Hillary Clinton credo di no, Donald Trump? Boh..
    Sarebbe meglio che le riserve fossero denominate in oro, quello non lo emette nessun governo, ma sappiamo che proprio per questa ragione non lo si vuole eleggere a ciò che l’oro comunque è: denaro.
    E’ vero che in questo modo l’egemonia del dollaro troverebbe un nuovo (e valido?) concorrente, ma non vorrei che questo fosse causa di qualche centinaio di migliaia di morti in quella parte del mondo dove i due vorranno contendersi la leadership.

  • userpacman

    E’ possibile fare una stima di quanto gli costi al giorno (in dollari presumo) tenere il cambio stabile, considerando anche che non smettono comunque di stampare?

  • Ant Sim

    Attenti a non cadere nella trappola. L’economia cinese non può ancora reggersi con i consumi interni. Hanno bisogno di esportare. Lo yuan si svaluterà dopo marzo? è una previsione azzardata lo so, però voglio guardare oltre la cortina di fumo.
    Lascio un sell pending sullo yuan.

    • DANILOCARNO

      …Non confondiamo indebitamento con risparmio, cioé:
      RISPARMIO CON UNA MONETA FORTE E MI INDEBITO CON UNA MONETA DEBOLE E CRONICAMENTE SVALUTABILE !!!
      Un indebitamento in monete deboli significa peró un interesse alto che controllandolo ed essendo solventi con le scadenze delle rate, ti accorgerai tutto ad un tratto che il capitale é una somma ridicola da ammortizzare.

      Buona giornata

      • Ant Sim

        Si ma il problema della Cina è ripagare i debiti in dollari quindi se svalutano lo yuan è come se aumentassero i propri debiti e siccome la loro economia è strettamente legata all’export, quello che più gli preme non è certo risparmiare e nonostante tutto sia alla Cina che agli usa farebbe molto comodo svalutare.
        Non à caso, subito dopo che i membri della FED si sono mostrati più colombe del solito, la Cina ha permesso la fluttuazione dello yuan entro un certo range. And so on…

        • Davide

          Anche gli arabi dei petrodollari si stanno spostando in questa direzione.

        • Capitan Tempesta

          Io non lo farei. Seguendo la legge che è meglio stare lontano dai problemi. Il forte indebitamento delle aziende private cinesi vale più del doppio del pil. La crisi cinese non è ancora arrivata (ma già sta facendo danni) e non sappiamo cosa potrà accadere dopo il crollo delle banche cinesi, reggeranno per altri 2 o 3 anni ma più tempo passa più il botto sarà grande. e prima arriva e più constateremo che la situazione era più grave di quanto sembrasse. Chi sarà contagiato? ci sono istituti europei o americani che hanno finanziato aziende cinesi che già pagano interessi oltre i loro utili?

  • paolo pulicani
  • paolo pulicani

    China’s reserves totaled $3.33 trillion in December, according to
    official government data. Edwards estimated that China’s
    foreign-exchange reserves fell by about $120 billion in January, a trend
    that is likely to continue in the foreseeable future.

    “When foreign exchange reserves reach $2.8 trillion—which should only take a
    few more months at this rate—foreign exchange reserves will fall below
    the IMF’s recommended lower bound,” he said.

    That is likely to trigger a “tidal wave of speculative selling,” which in turn will force
    the People’s Bank of China to allow the yuan to freely float within six
    months.

    The yuan currently moves within a trading band set by the People’s Bank of China that the central bank can change at will.

    “We estimate that if capital outflows maintain their current pace, the PBoC
    would be unable to defend the yuan for more than two to three
    quarters,” Wei Yao, Société Générale’s China economist, said in a report
    published earlier this month.

    http://www.marketwatch.com/story/socgen-claims-china-is-only-months-away-from-burning-through-its-currency-reserves-2016-02-04

Donazioni (Solo in Bitcoin)

Vuoi Ringraziare "come si deve" Rischio Calcolato. Fatti un favore, impara a usare il Bitcoin, procuratelo e dona un frazione (anche multipli non ci offendiamo) a questo indirizzo:
1CHpkA1Xma61Q2JZZ8tpo6pDNAiD81SNAE

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi