Il Blogger Delocalizzato: Vivere in Un Paese che VOTERA’ NO al Reddito di Cittadinanza.

Di FunnyKing , il - 38 commenti

Swissinfo-image-41302856

Il 5 di Giugno in Svizzera si vota per la consueta tornata di referendum e iniziative popolari. Alle iniziative/referndum federali, si aggiungono quelle statali (cantonali) e quelle comunali.

In Svizzera la democrazia diretta è una cosa seria che ha distillato nei decenni la responsabilità individuale dei cittadini svizzeri, una caratteristica culturale unica nel mondo dovuta, a mio parere, in gran parte all’esercizio del voto diretto su leggi che hanno un impatto reale tangibile e immediato sulla vita delle persone. In Italia al contrario di solito si vota sulla fuffa e quando il voto non va come si deve lo si ignora (vogliamo per caso parlare di finanziamento ai partiti itaGliani?)

Quello che voglio dire è che, esercitando la democrazia diretta, non sempre nei decenni gli svizzeri hanno fatto la scelta giusta. E ne hanno pagato le conseguenze di tasca loro in maniera chiara. E dunque nella coscienza collettiva di questa fantastica nazione esiste il concetto di responsabilità individuale nelle scelte politche e i facili populismi non passano o se arrivano durano poco (un giorno vi parlerò dei danni provocati dalla Lega del Ticino a Lugano, ma non è questo il momento, comunque occhio Salvini, c’è sempre una Lega più Lega della tua che ti considera un terrone ruba lavoro, ahahah).

Dunque a livello federale Domenica 5 Giugno i cittadini svizzeri ( a me mancano 7 anni, 8 mesi, 12 giorni, e 12 ore circa per fare domanda di cittadinanza)  voteranno su queste cose:

  1. Referendum per abolire l’estensione all’analisi pre-impianto degli embrioni (seconda votazione sul tema)
  2. Iniziativa Popolare per destinare i proventi delle tasse sugli oli minerari esclusivamente per il miglioramento delle strade
  3. Iniziativa Popolare per azzerare gli utili dei servizi pubblici (eh si in Svizzera il Pubblico fa Utili, ovvove ovvove, libeVismo Selvaggio) in favore di maggiore qualità o minori prezzi e limitare gil stipendi dei manager pubblici. In pratica la Confederazione NON deve trarre profitto dai servizi pubblici ma i cittadini devono pagarli meno o avere più qualità.
  4. Referndum per Abolire le nuove norme che agevolano il diritto di asilo in Svizzera

E infine……(rullo di tamburi)

      5. Iniziativa popolare per introdurre il reddito di base incondizionato dalla nascita alla morte.

Sull’argomento leggete qui.

E sapete cosa…. questa iniziativa verrà bocciata dai cittadini svizzeri (che sono consapevoli di doverla poi pagare con le loro tasche). Eh si. Gli Svizzeri NON vogliono soldi gratis per tutti a prescindere dal fatto che tu ti stia cercando un lavoro o no. Noto una “leggerissima” differenza con l’impostazione del demos di un paese vicino uhmm…….

Intanto è passata un altra mezz’oretta, mezz’ora in meno per richiedere la cittadinanza svizzera.

 

 

 

 

 

 

Condivisioni
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • Edoxxx

    Ma degli utili delle aziende pubbliche attualmente che se ne fanno?

    • funnyking

      lo danno alla Stato

      • MaAncheNo

        I danni del liberismo selvaggio e della decentralizzazione sono indicibili, chiaramente.

  • MattoMatteo

    Ciao Funny, vabbe, quello che propone 5* e’ piu’ che altro un sussidio di disoccupazione che non puo’ durare piu’ di 3 anni, e durante i quali devi anche “lavorare”, tipo 5/10 ore settimana per lavori socialmente utili etc… monte ore dedicato ad effettiva ricerca lavoro etc… non so se avevi intenzione di paragonare le due cose ma sono molto diverse … 🙂

    • iuter andrea

      non proprio. se spulci bene la proposta trovi alcuni punti critici che non verranno MAI fatti.
      ad esempio dicono che il dare lavoro verrà gestito dall’ufficio dell’impiego, peccato che questo già nel decennio precedente è diventato un inutile ente che dà lavoro solo ad invalidi ecc e sopratutto NEL PUBBLICO impiego. già perchè il vero lavoro passa attraverso cooperative ad agenzie interinali ed il m5s ignora, magari volutamente, che quelle dovrebbero esser chiuse cosa che porta ad 1) aumento della disoccupazione 2) PERDERE ALMENO MEZZO MILIONE DI VOTI.
      inoltre da qualche anno l’ufficio per l’impeigo è stato ulteriormente depotenziato (ora si limita a vedere la situazione lavorativa per dare la certificazione di disoccupazione da dare poi per ricevere il sussidio di disoccupazione).
      quindi anche “effettiva ricerca del lavoro” diventa non controllabile, soprattutto attualmente perchè le agenzie non prendono più il curriculm carteceo, quindi basta registrarsi, ovviamente facendolo A CASA, e poi chi si è visto si è visto.

      altra nota: loro dicono che farà ripartire il lavoro. cazzata! perchè nella proposta non c’è l’obbligo di usare quei soldi per comprare prodotti made in italy, quindi quelle fascie per motivi economici continueranno a comprare prodotti non italiani che costano nettamente meno.

      la verità è che se quella proposta passasse così comè, sicuramente verranno dati i soldi ma tutto il resto (obblighi e lavoro) no.
      insomma sarà un altro sistema iperabusato che favorirà la NONproduttività.
      costruire una casa partendo dal tetto è dimostrazione di completa ignoranza.

      • MattoMatteo

        Volevo solo marcare la differenza fra i 3 anni ed a vita … 🙂

        • iuter andrea

          reddito minimo garantito.
          reddito di cittadinanza.

          molti italiani ancora non hanno capito la differenza, o vogliono ignorarla perchè così ottengono soldi gratis.

  • MaAncheNo

    Se nella terra di Calvino vince una cosa simile vuol dire che l’Europa e’ morta e sepolta.

  • Luigi Cifra

    Ecco perché a scuola non ci dicono nulla della Svizzera….

  • Rosanna Spadini

    Beh … non dimentichiamo che gli svizzeri sono svizzeri appunto … quindi poggiano il loro benessere su sistema bancario, che ricicla tutto il denaro sporco in giro per il globo … quindi una specie di paradiso fiscale, perché all’interno di quel sistema comanda appunto chi ha più soldi … quindi fatte le dovute considerazioni se gli “svizzeri” bocciano il RdC si dimostrano nazisti e massoni quali sono, cioè difendono come sempre gli interessi oligarchici e non quelli popolari …

    • Giovanni

      Interessi popolari: di non fare nulla e ottenere reddito. Mah!

      • what you see is a fraud

        Interessi oligarchici = ricevere appalti dallo stato e aiuti di stato .

    • Stopensando

      È uno dei paesi in cui si fa maggiore ricerca e richiesta di brevetti. Informati.

    • ittymixe

      Sei mal informata: il sistema bancario svizzero, da oltre un decennio, concorre al pil per un misero 10%, ed ogni anno tale apporto diminuisce.

  • Gianbattista

    Sono proposte con scopi e situazioni sociali diversi …dai ….non facciamo minestroni …..

  • Giovanni Maria Loi

    Ma se una azienda pubblica fa utili non è un bene? Cioè si possono reinvestire per migliorare ricerca, rinnovo attrezzature, investimenti per rendere più solida e produttiva l’azienda stessa e guadagnare di più. Questo mi sembra un bene e non riesco a capire il tema di questo punto del referendum.

    • iuter andrea

      dipende dove vanno a finire quei soldi. se è per aumentare lo stipendio dei dirigenti che senso avrebbe essere un entità pubblica?

      • Giovanni Maria Loi

        il mio dubbio sta nel fatto che vorrei sapere come funziona in Svizzera. Hanno una raccolta della spazzatura efficientissima quindi presumo che già da questo comportamento virtuoso di conseguenza anche in altri ambiti agiscano con lo stesso zelo. Ho cercato notizie sul referendum ma non c’erano articoli abbastanza esplicativi.

        • Umb67

          In generale, è difficile dire “come funziona in Svizzera”, prescindendo dalla realtà di federalismo estremo, a tutti i livelli (Cantonale a Comunale) che c’è qui. Ti faccio un esempio proprio sulla tassa dei rifiuti: di base vale il principio che si deve pagare in base a quanto effettivamente prodotto (e non l’assurdità in base ai metri quadri della casa, indipendentemente da quante persone ci abitino che si usa in Italia), più una base di “solidarietà”. Però, i Cantoni e i Comuni di un Cantone hanno molta flessibilità sul COME mettere in pratica il principio di fondo. Ad esempio, io abito a Mendrisio, e qui si paga una tassa (bassa) fissa, più è obbligatorio mettere la spazzatura in speciali sacchi rossi, il cui prezzo è fissato dal Comune e comprende anche la parte “variabile” della tassa. In altri comuni, ad esempio Caslano, si paga sempre una tassa fissa annuale, ma c’è una tessera magnetica ricaribabile, e i cassonetti la leggono, scalandoti il credito, e poi si aprono…

    • alex

      “Fare investimenti per rendere più solida e produttiva l’azienda stessa e guadagnare di più”.
      No, una società pubblica che fa utili, è un controsenso. Più utili per chi? Se fosse per coloro che finanziano (i cittadini) e alla fine dell’anno gli utili fossero distribuiti fra chi ha pagato, ok, ma a chi vanno gli utili?Chi paga in una società pubblica? Il cittadino, quindi è lo stesso che se la società non fa utili, deve pagare di più, per quale motivo se “teoricamente” il debitore e creditore sono la stessa persona? Paga il giusto, per quel servizio a somma zero. Poi se invece ci metti magna magna, amici, mafia, corruzione & Co, allora deve avere lo status di fare profitti ( trovane di pubbliche che fanno profitti e non barche di debiti)per rimestare nel torbido. L’inculata sorge proprio nell’accettare che una società pubblica debba fare utili, non deve fare utili ne debiti, deve semplicemente correggere le tariffe se ha incassato più dei costi e rimborsare chi ha pagato troppo.

  • Lucio

    I punti 4 e 5 sono estremamente interessanti. Anche se trovo molto avvincente il punto 3.
    Da noi Anas fa utili ma le condizioni delle nostre strade sono pessime.

    Riguardo al reddito di cittadinanza io ho sempre pensato che un conto è aiutare chi ha bisogno ed un conto è mantenere i parassiti.
    Avere diritto ad un reddito pagato dai contribuenti solo perchè si vive non ha senso. Son curioso di sapere come voteranno gli svizzeri, soprattutto in relazione ai punti 4 e 5.

    • Stopensando

      ANAS o Benetton?

      • Lucio

        Benetton non è in Società Autostrade?

  • pietro

    Ottima ,la consuetudine svizzera di vagliare per mezzo del referendum popolare le normative applicate dallo stato,sempre che(e non ho molti dubbi nel caso svizzero) i cittadini siano correttamente informati sul tema su cui verranno chiamati ad esprimere la loro opinione.Per quanto riguarda il reddito di cittadinanza,almeno in italia,sono contrario alla sua introduzione perche’, se i nostri sgovernanti, prede del capitalismo finanziario cosmopolita,applicassero la costituzione e non si facessero dettare l’agenda economica-finanziaria dai burocrati europoidi,non eletti da nessuno,avrebbero gli strumenti monetari e fiscali per promuovere la creazione di posti di lavoro cosi’ come recita il primo articolo della nostra costituzione.In sintesi ,occorre riconquistare la nostra sovranita’ monetaria quindi 1) fuori dall’euro-marco 2) nazionalizzazione della banca d’italia e ripristino della sua funzione di prestatore di ultima istanza 3) controlo dei movimenti di capitali,delle merci e delle persone,qui mi rendo conto di toccare qualche nervo scoperto per alcuni di voi,ma la realta’ ha la testa dura e prima o poi,con le buone o con le cattive (spero di no),trovera’ il modo di affermare le sue ragioni,indipendentemente dai nostri desiderata.Ci sarebbero molte altre cose da dire,ma concludo annotando che il reddito di cittadinanza,allo stato delle cose,fungerebbe esclusivamente da valvola di sfogo delle tensioni sociali di un regime in avanzato stato di decomposizione.

  • wallner65

    Concordo. Svizzera, magnifica nazione e orgogliosa di esserlo aggiungo io. Altro che abolizione dei confini !

  • Semplice

    Quello che è stato proposto in Svizzera è più una cosa simile a quello che capita in certe zone arabe, dove fin dalla nascista è previsto il versamento di una somma per ogni individuo.

    Ora, va bene che la Svizzera è un bel posto per tutto ma non sapevo che fossero seduti sul petrolio !!!!

    Chiamarlo quindi reddito di cittadinanza è sbagliato, quello è un’altra cosa.
    Il reddito di cittadinanza è in realtà il sussidio ed è legato a dei precisi comportamenti. Non capisco perchè il M5S non lo abbia chiamato sussidio, visto che esiste anche nella fu capitalistica America.

    Dimenticavo, ovviamente non ho mai sentito un sindacalista essere prò sussidio…come mai ???? Sarà mica che preferiscono la cassa integrazione ? E nel caso perchè preferire la cassa o assunzione nel pubblico impiego contro il sussidio universale ?

    Perchè ?

    Ma come mai !!!!

  • cipperimerlo

    Immagino che siano le utility di proprietà pubblica a fare utili in Svizzera (come succede in Italia, per quelle che non hanno avuto la sventura di essere affidate a cerebrolesi). Ed è una pratica talmente buona e giusta che hanno raccolto abbastanza firme da indire un referendum per abolirla. Perché hanno scoperto che i loro utili significano tariffe più alte o servizi peggiori (o entrambi). L’utilità pubblica sociale: per la Svizzera va bene, ma se lo facessero in Italia sarebbe socialismo…

  • what you see is a fraud

    In altri articoli si e’ parlato di Elicopter money = Denaro buttato dall’elicottero per fare ripartire l’economia . Per me elicopter money e’ uguale a reddito di cittadinanza . Guesto soggetto sara in futuro molto piu’ discusso perche’ i Robot
    e gli stampatori tri- dimesionali cambieranno il mondo del lavoro .

    http://www.bbc.com/news/technology-36376966

  • enricodiba

    In svizzera non serve un reddito minimo garantito come in tutto il resto d’europa perche già hanno sistemi simili, ma per esempio se hai l’auto non te lo danno.
    Quindi mi dispiace per voi ma in italia “come ce lo chiede l’europa” dobbiamo inserire una cosa del genere come in tutto il mondo civilizzato, perché ora siamo il paese con il maggior flessibilità nel mondo del lavoro e non abbiamo nessuno paracadute sociale, poi non so voi in che mondo vivete ma in italia già l’ho abbiamo un reddito garantito fino alla morte, la cassa integrazione, peccato che è per pochi e non per tutti.

  • Stopensando

    A me manca un Po di più per chiedere la cittadinanza

  • FUTUROFINITO

    Consiglio a tutti di vedere il documentario di Noam Chomsky – ‘Requiem For The American Dream’ – A mio parere illuminante

  • pierdellevigne

    Avevo visto per strada un bellissimo poster ANTI “bedingungsloses Grundeinkommen”, mostrava un ciccione che mangiava hamburger e beveva birra davanti a una TV e diceva appunto che i 2500 al mese a questo sarebbero serviti.

    Parole sante.

    I soldi gratis servono solo a far proliferare la pigrizia, il vizio e il mercato nero del lavoro

  • T_B_S_

    Diciamo anche che dover allungare sussidi a pioggia potrebbe anche stimolare lo stato ad una maggiore attività nel generere posti di lavoro (non necessariamente statali).

  • Mister Libertarian

    In Italia un referendum del genere scatenerebbe le voglie di milioni di aspiranti parassiti con la bava alla bocca, pronti a strisciare con vermi nel fango pur di ricevere la manna dalla classe politica.

    In Svizzera invece prima si chiedono: chi pagherebbe per tutto questo?

    Risposta: le persone produttive con un’elevata etica del lavoro.

    E chi riceverebbe il sussidio?

    Risposta: i mangiapane a scrocco.

    E per quale motivo bisognerebbe punire i primi e favorire i secondi?

    • Mister Libertarian

      Da un altro punto di vista, si potrebbe dire che in Italia un reddito garantito a vita realizzerebbe una certa giustizia, dato che oggi in pratica esiste solo per i dipendenti pubblici.

      Almeno così l’avrebbero tutti.

      • Se uno deve fare redistribuzione sociale della ricchezza, almeno con il reddito minimo garantito dato a tutti indistintamente si risparmia enormemente sulla burocrazia.
        Non serve più pagare un esercito di burocrati per verificare continuamente (illusione) che chi riceve i sussidi ne abbia veramente i requisiti.
        Bisognerebbe, però, di conseguenza, licenziare una marea di burocrati statali. E questo mi pare utopico. I politici ed i burocrati troverebbero qualche cosa per giustificare i loro posti e i losti stipendi che non sarebbero certo al livello del reddito minimo garantito.

  • Stefano74

    Ma la cosa incredibile e’ come cazzo hanno fatto a fare in modo che si votasse su un argomento che è chiaramente contro l’etica svizzera e non passera’ …o no? Ricordo invece il risultato sul referendum sull’oro…

  • Rosanna Spadini

    http://www.repubblica.it/economia/2015/02/08/news/l_espresso_pubblica_i_7000_nomi_italiani_della_lista_falciani_tra_gli_altri_valentino_rossi_briatore-106841808/

    Conti in Svizzera, L’Espresso pubblica i nomi della lista Falciani: re arabi, star del cinema e 7 mila italiani … Inchiesta internazionale del Consortium of Investigative Journalists: dietro i nomi l’atto d’accusa al sistema bancario svizzero. Sono 100mila in tutto, tra gli altri Christian Slater, Phil Collins, Fernando Alonso e poi Abdallah di
    Giordania e Mohamad VI del Marocco
    di GIANLUCA DI FEO e LEO SISTI

    http://www.wallstreetitalia.com/news/svizzera-scoperto-paradiso-fiscale-da-12-miliardi-di-euro/
    Il fisco francese ha scoperto ben 38 mila conti bancari
    nascosti in Svizzera appartenenti a dei ricchi clienti di UBS. Secondo
    un’inchiesta del giornale Le Point, l’agenzia delle entrate ha così
    perso 12 miliardi di euro di tributi.
    Il paradiso fiscale è stata scoperto dopo che il fisco francese ha
    recuperato un file informatico contenente una lista di 38 mila conti
    nascosti in Svizzera, sui quali si trovava una somma elusa alle
    autorità. Il numero di conti a sei cifre erano tutti seguiti dal numero
    111. Un codice che rappresenta la nazionalità del cliente, in questo
    caso francese.

Donazioni (Solo in Bitcoin)

Vuoi Ringraziare "come si deve" Rischio Calcolato. Fatti un favore, impara a usare il Bitcoin, procuratelo e dona un frazione (anche multipli non ci offendiamo) a questo indirizzo:
1CHpkA1Xma61Q2JZZ8tpo6pDNAiD81SNAE

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi