Della Serie: Hacker Russi… e Infatti ci Spiano gli Americani

Di FunnyKing , il - 58 commenti

Per la velocità con cui la notizia è passata sui media, e mentre la nota corrispondente drogata del Tg3 continua a stracciarsi le vesti (che schifo) per gli Hacker Russi,  forse potrebbe anche esservi sfuggita la notizia per cui è stata beccata una banda di Hacker Italiani che spiava allegramente politci, imprenditori, banchieri e chissà chi altri nostrani e che passava i file…. in america.

Eh già, si vede che gli Hacker Russi sono negli Usa, magari lavorano per la Cia.

mi scrive un lettore:

Il caso di cyber spionaggio Occhionero

I fatti:

1. da oltre 6 anni, i fratelli Giulio e Francesca Maria Occhionero spiavano oltre 18.000 caselle di posta elettronica.

(Io ne ho 5 o 6 con cui comunico quotidianamente e faccio fatica a seguirle tutte)
2. I server su cui venivano immagazzinati i messaggi intercettati sono negli Stati Uniti d’America (non in casa di Putin per intenderci).
3. Dall’ordinanza di custodia cautelare si evince chiaramente che i due fossero sicuramente dotati di una tecnologia di alto livello, ma allo stesso tempo fossero anche dei dilettanti. Infatti i loro pc sono stati dotati di dispositivi di login basati su smartcard con certificati per la cifratura dei dati e di software di autodistruzione, ma allo stesso tempo, nelle DLL del programma dal nome massonico utilizzato (Eye Pyramid, la piramide con l’occhio stampata sul dollaro per intenderci) c’era scritto il loro nome. Come se uno spione vecchio stampo, entrasse in casa a piazzare una telecamera con all’interno il suo biglietto da visita, non si sa mai, in caso di guasto chiamare Pippo.
4. Molte account di email appaiono marginali (es. account di iCloud create al momento di attivazione di un nuovo mac).

5. Ieri la presentazione in pompa magna del caso e dell’arresto da parte del direttore della Polizia Postale, Roberto Di Legami.

6. Stamane la notizia che il capo della Polizia Gabrielli ha licenziato Roberto di Legami (già sostituito con tal Nunzia Ciarli), in quanto non lo aveva informato dell’inchiesta.
7. L’FBI si occuperà di “trattare” i dati memorizzati sui server USA con il dovuto modo.
8. L’articolo, ieri in primo piano sui siti “istituzionali”, oggi è sempre più piccolo e marginale.
Qui il documento di ordinanza del tribunale di Roma, un po’ tecnico, con qualche “omissis”, ma vale la pena di leggerlo.
La sensazione è che qualcuno (la Polizia Postale) abbia pestato una cacca grande quanto un elefante. Che dei bravi ragazzi stessero lavorando per conto di una delle tante agenzie d’oltreoceano come captatori innocenti di informazioni. Infatti dalle ultime dichiarazioni di Occhionero è “io non stavo spiando nessuno”, da bravo impunito.
Povera Italia!
Ecco vedete cosa serve inventare la storia della cattivissima Russia che per ordine diretto di Vladimir Putin (il malvagio!) sguinzaglia i terribili e invincibili Hacker Russi per il mondo a spiare tutti noi.?
Questo story telling serve ad attribuire “eventuali” tracce di hacking scoperte dalle polizie o da agenzie private per attribuirle ai cattivissimi Russi, che tutto fa brodo come l’Isis, quest’ultimo inventato quanto gli Hacker Russi e utile a coprire una guerra fra servizi segreti…. i nostri però.
Nel caso di Occhionero c’è stato un errore di “comunicazione”, la notizia è uscita dalle indagine senza filtri e senza il tempo di nasconderla o manipolarla abbastanza per attribuirla a “Vladimir Putin in persona” (come direbbe la nota corrispondente psicadelica)
Si sono d’accordo col mio lettore: Povera Italia.

Condivisioni
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • Austrian school

    Però come sarebbe interessante leggerle queste email. I nostri politici vogliono farci vivere in una casa di vetro, ma le loro corrispondenze devono restare segrete.
    Mi auguro che qualcuno venga in possesso delle email e le pubblichi, la casa di vetro dei nostri politici e potenti si apra al mondo.

    • Ale C.

      in parte è già successo: vedi il caso delle mail podesta & clinton.
      ma che seguito hanno avuto queste? nessuna.
      rapidamente spazzate sotto il tappeto dai vomitevoli media.
      finché i servi scribacchini fanno il loro vile lavoretto, i ns. politici dormono tranquilli.

      • MarcoTizzi

        Insomma, mi pare che la sig.ra Clinton le elezioni le abbia perse. Quanto le email abbiano pesato sulla sconfitta non si sa, ma non credo che lei e Podesta abbiano dormito sonni particolarmente tranquilli.

        • Ale C.

          Secondo me le ha perse perché assolutamente impresentabile agli occhi della classe media americana. Però certamente hai ragione, un certo peso l’avrà avuto.
          In effetti sono stato poco preciso nel mio commento: mi riferivo all’Italia e relativi giornalacci che sono stati dei campioni nel censurare la cosa.

          • MarcoTizzi

            Ecchisselincula? La TV ha ancora un grosso potere mediatico, ma i giornali non contano proprio nulla. Anzi, ti dirò, ormai l’effetto è esattamente contrario a quello che vorrebbero ottenere.

          • Ale C.

            Mi era sfuggito che la TV invece ne avesse parlato 😉
            Sarà perché non la guardo..

          • MarcoTizzi

            Non posseggo apparecchio da 15 anni, quindi non posso aiutarti 😀

          • Austrian school

            Vuoi dire che sei scollegato da Matrix? Potrebbe arrivare l’agente Jones…

        • TheoGattler

          L’unica cosa che ho sentito sulle email di Clinton, Podesta etc., dai media ufficiali (TG, Corriere, Repubblica & Co.) questa estate è stata unicamente l’accusa di hackeraggio da parte dei russi; mai nemmeno una riga sul loro contenuto e scommetto ciò che le stesse identiche cose siano state pubblicate da New Yorker, CNN, WP etc etc….. certo wikileaks è sempre stato accessibile, ma concorderai che è comunque un sito di ‘nicchia’; per questa motivazione ritengo che il contributo di queste mail per la sconfitta della psicopatica assassina sia stato del tutto marginale, per non dire ininfluente.
          Saluti

          • MarcoTizzi

            Non credo che l’elettorato americano faccia lo stesso uso di internet di quello italiano

  • MaquandoMai

    vuoi dire che hanno le mie foto
    mentre faccio sesso orale con una carota??? oh mio Dio che vergogna.

    • Noel

      …anche i conigli lo fanno

  • Erich von Manstein
    • Johnny Palomba

      Beh se lo dice attivissimo sarà vero per forza.

    • AnonimoSchedato

      L’essere stato scelto dalla Boldrini come censore di stato giudice di notizie e selezionatore di fake news è certo una formidabile referenza. Non perdiamoci un articolo.

    • Ale C.

      ad ogni modo, la vicenda ha causato una rapidissima rimozione del dirigente della Polizia Postale. evidentemente non è così da ridimensionare.
      anche se ho letto il tuo link ed è effettivamente condivisibile, il problema non è in QUANTE mail / account sono stati violati. Ma QUALI.

  • MarcoTizzi

    “5. Ieri la presentazione in pompa magna del caso e dell’arresto da parte del direttore della Polizia Postale, Roberto Di Legami.

    6. Stamane la notizia che il capo della Polizia Gabrielli ha licenziato Roberto di Legami (già sostituito con tal Nunzia Ciarli), in quanto non lo aveva informato dell’inchiesta.”

    Beh, se questo è vero mi pare chiaro cosa sia successo: la polizia postale ha arrestato degli agenti segreti.

    • Austrian school

      Esatto, è questo il punto, Di Legami è stato punito perché ha smascherato la vicenda proprio perché non ne ha parlato con i suoi superiori. Se lo avesse fatto avrebbero insabbiato tutto.

      • MarcoTizzi

        Si chiamano servizi segreti apposta…

        • Austrian school

          Certo però se spiano Renzi, Draghi e chissà chi altro non penso siano al soldo dello Stato italiano. E se il capo della Polizia punisce chi ha smascherato degli agenti segreti che spiano personaggi politici ed imprenditori italiani vuol dire che è pagato da qualche altro Stato.
          E’ il capo della Polizia che andrebbe immediatamente rimosso.

          • MarcoTizzi

            No? Ma anche sì, invece. Premesso che è molto difficile capire quale sia il senso dell’esistenza dei servizi segreti tutti – come del resto di tutti gli enti burocratici statali – credo che il controllo dei reggenti di turno faccia parte eccome dei loro compiti.

            E se invece sono al soldo della CIA, beh, mi pare ovvio che la CIA debba spiare in particolare i regnanti di Italia e Germania, la guerra l’han vinta loro.

          • Emilia2

            Certo, Vae victis. Basta che non si pretenda che amiamo gli americani.

          • MarcoTizzi

            L’amore è un sentimento complicato 🙂

          • AnonimoSchedato

            Non ne sarei così certo. Non sarebbe il primo caso di “agenzie” dentro i servizi. Conoscenza è potere…

          • ws

            significa semplicemente che i “nostri” servizi obbediscono a qualcunaltro….

          • Austrian school

            O il nostro capo della polizia obbedisce a qualcun altro….

    • Sick boy

      Sembrerebbe di sì, ma è anche vero che licenziare così apertamente e pubblicamente (invece che aspettare un po’ e intanto parlarne a voce) è come urlarlo…

      • MarcoTizzi

        Boh, ma ormai… voglio dire: la copertura è saltata, a questo punto dite chiaramente “sono agenti segreti”, li spedite a vivere alle Fiji con un altro viso e tanti saluti. Cosa altro possono fare? Mica puoi tenere in galera i tuoi agenti segreti perché la Polizia Postale s’è montata la testa.

    • Cruciverba

      Della serie Polizia batte Agenzia 1-0 .
      La ricompensa è poi emblematica della mentalità Italiota , dove chi ha fatto bene il suo lavoro viene rimosso mentre chi ha fatto male il suo ( agenti mica tanto segreti , magari contavano sull’impunità per connivenza ) la passeranno liscia ed il caso verrà insabbiato a breve .

      • MarcoTizzi

        E’ difficile stabilire “bene” o “male”: per lo Stato il Capo della Polizia Postale ha agito malissimo e quindi è stato rimosso. Il fatto che abbia fatto un favore ai cittadini è un’aggravante, va già bene che non lo fan fuori fisicamente.

  • Austrian school

    Non è comunque chiara l’immediata rimozione del direttore della Polizia Postale, Roberto Di Legami. La velocità con la quale è stato rimosso desta più di un sospetto, in una nazione di bradipi pannoloni.
    Sarebbe stato rimosso perché avrebbe avviato un’indagine così delicata senza informare i suoi superiori. E se li avesse informati? Lo avrebbero fermato?
    Forse non li ha informati proprio perché temeva di essere fermato nell’indagine stessa.
    Ho il sospetto che Di Legami sia il vero eroe di questa vicenda della quale forse non avremmo mai avuto conoscenza se ne avesse dato pubblicità anzitempo.

    • mau

      penso la stessa cosa

    • ThreeFiddy

      oppure è maggiore fumo negli occhi, neri appunto, per evitare che gli itaglioti si occupino di faccende più serie, tipo la storia di putin che potrebbe ricattare trump, sparato a caratteri cubitali su tutti i giornalitg del mondo, e basato su di un’informativa non verificata (trad. non vera).
      http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/bunga-bunga-trump-putin-sarebbe-possesso-video-cui-trump-139082.htm

      N.B. si sa che bisignani collabora con d’agostino, si sa che il software dei fratelli acari è riconducibille agli schemi della P4, quindi bisignani sa cosa spiffera!

  • ThreeFiddy

    ma possibile che nessuno noti il fatto che ieri, su tutti i giornali del mondo, si parla delle presunte armi di putin per ricattare trump scaturite da un’informativa non controllata e non controllabile? che in u.k. le notizie sono state pubblicate con la dicitura di cui sopra come avvertenza per i lettori? FAKE NEWS CONCLAMATE SPACCIATE PER NOTIZIE!
    dimenticavo, è più importante la vicenda occhiofino…. ooops, occhionero.

  • paolosenzabandiere

    HANNO HASTATI GLI HACKER RUSSI

    Agli all’hacker russo, agli addosso. Ormai il brodo e chiaro. I porfidi russi per non tuffarsi ariconoscere ci carpivano li secreta di è stato itagliano e postumi mandavano le notiziae a zio Vlad tramite l’imboscata russa in America.

    Ora si dà il caso che le spie russe di quella imboxata sono state cacciate dal cioccolataio amato amaro come la pece e il postino curioso ha leggere tutta quella posta eVasa dall’itaglia l’ha congegnata alla Federazione Bari Italo e Americana.

    Questa è la historia tratta da come sono andate le storie. Così più al meno che al più noi tutti cretiamo.

    • Noel

      capìto ti ho!

  • Noel

    …quì c’è qualcosa di grosso che “bolle in pentola”!

  • Braccio destro di Virginia
  • ws

    Povera italia ..

    ..in mano agli “italiani”…

    , come diceva sconsolato un mio prozio tornato nel 1949 dopo un vita da anarchico emigrato … una cosa purtroppo ancor più verificata nei 70 anni della nostra “democrazia”….

  • Disca

    Beh, Occhionero è un cognome tipico dei dintorni di vladivostok….Strano che le informazioni finissero negli States

  • Il_disturbatore

    Su dai Fra poco (forse) uscirà la lista dei papponi finanziati da MPS e ci divertiremo a parlare dei famigliari dei nostri eroi del Giglio magico

  • ADAMO59

    Esattamente le cose che ho pensato io fin dal primo momento.
    E la cacciata del capo della polizia postale ne e’ la prova.
    Lo hanno cacciato con la scusa che non avvertito i superiori delle indagini.
    Forse perche’ era il modo migliore x tenere le indagini riservate? ad ogni buon conto lo hanno cacciato seduta stante, nel paese nel quale col garantismo si va’ a nozze.
    Questa sera, la citata psichedelica, durante una trasmissione su Radio Uno, si e’ fatto sfuggire che un funzionario FBI e’ dislocato in modo permanente presso la nostra polizia postale. Ci tengono a catena corta, non si sa’ mai

    • Stopensando

      Ovviamente si.

  • andrea xxl

    sai i caziatoni che si becca gabrielli,
    un indagine a sua insaputa sui suoi padroni

  • andrea xxl

    comunque l’importante è parlare e scrvere delle beghe familiari del mv,

  • Davide

    Con l’ arrivo di Mr. Trump arrivano i cambiamenti e lo scontro istituzionale con la compagnia Clinton Soros dilaga anche in Europa con il licenziamento di Legami.anche in Italia prende corpo lo scontro tra istituzioni e nello stesso momento non arriva per caso il rifiuto ai 5MS sul’ adesione a ALDE.forse il cartello Clinton Soros sta serrando le fila.

    • Sandro

      Riguardo la Polizia Postale, fu cacciato a pedate nel didietro qualche anno fa anche un altro dirigente, Rapetto, se non ricordo male, che a quanto lessi al momento dei fatti in un articolo di giornale pareva essere uno che nonostante tutto sapesse fare bene il suo mestiere. Ricordo che le motivazioni dell’avvicendamento non erano ben chiare nemmeno allora, in tempi non sospetti direi…..

      • blackeagle

        Rapeto pare che avesse scoperto e denunciato una truffa fiscale plurimilionaria ai danni dello Stato messa inatto dalle società di slot machines/videolottery. Molte delle quali, se non tutte, hanno chiari padrini politici…..

  • Franco Maraschi

    Infatto l’avevo pensato subito che quello licenziato alle poste era una brava persona. In italia chi vende il paese( o non lo fa abbastanza in fretta), vIene licenziato o processato, minimo dal 1992, Andreotti craxi berlusconi in poi. E prima li ammazzavano, anche.

  • Franco Maraschi

    Pero’ che malfidati i globalisti americani. Non si fidano neanche dei loro uomini-draghi renzi monti-.

  • Mario B

    “corrispondente psicadelica” ……… 🙂 🙂 🙂

  • marcoferro

    gli americani se la prendono perche ipoteticamente qualcuno avrebbe interferito nelle loro elezioni, che ipocriti. loro non solo spiano nemici e amici, lo fanno da sempre in tutto il mondo e non solo. interferiscono nelle elezioni, ma fanno veri e propri colpi di stato, gli ultimi freschi freschi: hondurs, paraguay, brasile, ucraina. probabilmente per brogli in argentina per far salire al potere quel neocon fascistone illiberale di Macrì e dove si stanno già facendo sentire gli effetti nefasti della sua presidenza.

  • Rosalba48

    Beh è semplice: i capi dell’ntelligence americana sono in realtà spie sovietiche trapiantate da più generazioni negli States e controllati da Mosca.
    La loro memoria è stata cancellata e la loro vita ricostruita da perfetti yankees negli usi e costumi; ma un codice segreto conosciuto ora solo da Putin li riattiva a comando per operare al servizio del Kremlino. come nel film Telephon del ’76 (trama da me reinterpretata liberamente)
    E ‘ solo quel mostro di Putin che governa il mondo con i suoi strumenti di controllo mentale: Trump per esempio è un suo fantoccio costruito ad arte.
    Ma ora sarà l’Europa che difenderà il mondo libero.
    Interverrà Superciuk, unico vero leader mondiale democratico che guiderà il cammino della UE verso la riscossa del mondo libero e globalizzato.
    Direi che al punto in cui non c’è più limite all’immaginazione dei mass media; forse manca ancora l’ipotesi che Putin sia in realtà l’Anticristo o il Comandante Supremo dei Rettiliani sul Pianeta terra.

Donazioni (Solo in Bitcoin)

Vuoi Ringraziare "come si deve" Rischio Calcolato. Fatti un favore, impara a usare il Bitcoin, procuratelo e dona un frazione (anche multipli non ci offendiamo) a questo indirizzo:
1CHpkA1Xma61Q2JZZ8tpo6pDNAiD81SNAE

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi