Archivi per tag: Donald Trump

Il palazzo occupato al centro di Roma e l’ipocrisia di Vienna ci dicono che siamo ai rantoli di coda

Di Mauro Bottarelli , il - 75 commenti

Mentre lavoro tengo acceso il televisore a basso volume sulle reti all-news, tanto per tenere sott’occhio il bandone della notizia dell’ultim’ora. O, se vedo qualcosa che mi interessa, per seguire i dialoghi nelle varie trasmissioni. Ieri pomeriggio, girando per un attimo su La7, mi sono soffermato su un servizio che stava andando in onda a “Tagadà”, la trasmissione di approfondimento pomeridiano. Si raccontava di un palazzo in piazza Indipendenza a Roma occupato... Continua a leggere

Russia minaccia, Cina da fermare, Israele attacca in Siria. Benvenuti nella “discontinuità” di Trump

Di Mauro Bottarelli , il - 57 commenti

Le pochissime volte che ho toccato l’argomento Donald Trump dopo la sua elezione a presidente degli Stati Uniti, molti lettori mi hanno inondato di critiche perché ritenevano i miei appunti pregiudiziali: “Lasciamolo almeno insediare, prima di giudicare”, era il commento più diffuso. Ho accettato la critica e mi sono astenuto dal toccare il tasto fino ad ora ma adesso, con la conferenza stampa ufficiale e le audizioni di segretario di Stato e capo del Pentagono avvenute, mi... Continua a leggere

Spuntano falsi report per oscurare quelli veri. E per dimostrare a tutti che le fake news esistono

Di Mauro Bottarelli , il - 25 commenti

Altro giro, altra vaccata. Stavolta, però, con un senso e una finalità. Avrete sentito tutti dai tg dell’ultimo report di intelligence sparato dalla CNN, la quale – citando “diverse fonti ufficiali” che hanno accesso alle indagini della CIA e dell’FBI – ha avvisato il mondo urbi et orbi che gli hacker russi, responsabili della violazione dei server del Partito Democratico, sostengono di aver carpito anche informazioni finanziarie e personali sugli affari... Continua a leggere

Al Qaeda e l’Isis? Colpa di Breznev! Le paranoie anti-russe degli Usa avanzano. E Brennan avvisa

Di Mauro Bottarelli , il - 30 commenti

Quando uno sente nominare il Washington Post immediatamente pensa al caso Watergate e a come l’inchiesta di Bob Woodward e Carl Bernstein alla fine contribuì alla capitolazione del governo Nixon, tanto da essere immortalata nel celebre film “Tutti gli uomini del presidente” con Robert Redford e Dustin Hoffman. Insomma, grande giornalismo indipendente. Oggi, invece, qualcosa è cambiato. Se aveste preso in mano l’edizione del 5 gennaio, infatti, vi sareste trovati di... Continua a leggere

Sarà la disputa su Taiwan e la One-China Policy la vera crisi per Trump? I neo-con paiono molto attivi

Di Mauro Bottarelli , il - 17 commenti

Domani Barack Obama terrà il suo discorso di addio alla nazione nella sua Chicago: già mi sembra di sentirlo nell’autoincensare le magnifiche sorti e progressive della sua amministrazione degli Stat Uniti, dispensando numeri, cifre, percentuali e, temo, grosse omissioni. Un paio sono queste, le quali ritengo siano la legacy più significativa dei due mandati alla Casa Bianca: debito pubblico alle stelle e, solo lo scorso anno, un discreto numero di bombette democratiche per un premio... Continua a leggere

Tra Putin che spia, sparatori che sentono le voci e immigrati in numero record, la post-verità è servita

Di Mauro Bottarelli , il - 38 commenti

Non so voi ma questi ultimi due giorni sono stati utilissimi per chiarirmi le idee sul concetto sempre più in voga di post-verità. Cominciamo dal bersaglio grosso, ovvero il report dell’intelligence americana che chiamerebbe in causa direttamente Vladimir Putin per gli hacker russi che hanno colpito il Partito democratico: “Abbiamo determinato che il presidente russo, Vladimir Putin, ha ordinato nel 2016 una campagna per influenzare l’elezione presidenziale Usa”.... Continua a leggere

Strane morti di funzionari NATO, firme apposte nella nebbia e una strategia che ormai è palese

Di Mauro Bottarelli , il - 30 commenti

La notizia è del 16 dicembre ma è esplosa con un certo fragore in Belgio soltanto nel weekend di Natale. La polizia di quel Paese sta infatti investigando sulle circostanze quantomeno sospette in cui è maturata la morte del revisore generale della NATO, Yves Chandelon, ritrovato con un colpo di pistola alla testa nella sua macchina, vicino ad Andenne. L’uomo aveva base lavorativa in Lussemburgo e viveva a Lens, vicino a Tournai, 62 chilometri dal luogo del ritrovamento: particolare... Continua a leggere

Più gravi dei morti di Berlino sono le bugie di Stato che li rendono possibili (e necessari)

Di Mauro Bottarelli , il - 45 commenti

Dunque, facciamo il punto della situazione. In Turchia sono state arrestate sette persone per l’omicidio dell’ambasciatore russo: sei sono parenti dell’attentatore ucciso. Della serie, l’intelligence ha studiato alla Scuola RadioElettra. O, seconda ipotesi , ci prende per il culo, arrestando mamma, papà e sorella del poliziotto che ha avuto tutto il tempo di sparare al diplomatico e fare il suo bel discorsetto su Aleppo prima di essere freddato: normalmente, si spara... Continua a leggere

Turchia, è “Archduke moment” o destabilizzazione interna? Di certo, ricorda molto Sarajevo nel 1914

Di Mauro Bottarelli , il - 40 commenti

False flag doveva essere e false flag, forse, è stato. E in grande stile. Alla vigilia di un incontro preparatorio al vertice trilaterale previsto per il 27 dicembre a Mosca fra Russia, Turchia e Iran per il futuro della Siria, a cui avrebbe paertcipato anche il ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu, l’ambasciatore russo ad Ankara, Andrey Karlov, è stato ucciso in un attentato a colpi d’arma da fuoco, mentre presenziava alla mostra fotografica “La Russia vista... Continua a leggere

Perché la Svezia invita le sue città a prepararsi alla guerra? La russofobia patologica dilaga

Di Mauro Bottarelli , il - 51 commenti

Con una mossa inaspettata, il governo svedese ha recapitato uno strano regalo natalizio alle municipalità del Paese: ha infatti avvisato le autorità cittadine di preparare infrastrutture di difesa civile e procedure ad hoc per una possibile guerra. Di fatto, il ritorno della Svezia ai tempi della Guerra Fredda e della strategia di difesa totale. Le istruzioni per un incremento del grado di preparazione e risposta a un conflitto armato è stato inviato a tutti i responsabili della sicurezza... Continua a leggere

Donald Trump non rinnovera’ il mandato di Yellen alla presidneza della Fed

Di Ticino Live , il - 4 commenti

Janet Yellen percorre l’ultimo miglio del suo incarico di presidente della Federal Reserve, la banca centrale degli Stati Uniti. Yellen ha confermato che non darà le dimissioni prima della scadenza del mandato, prevista per febbraio 2018. Durante la campagna elettorale, Trump ha attaccato con forza i metodi della Federal Reserve. Ha accusato Yellen di politica monetaria a favore di Barack Obama, ha detto che dovrebbe dare le dimissioni. Attacchi che da quando è stato eletto si sono... Continua a leggere

Tra Usa, Iran e Cina, il Deep State gioca la sua ultima partita. Cercando di avvelenare i pozzi

Di Mauro Bottarelli , il - 33 commenti

Il referendum costituzionale e i suoi ricaschi politici stanno monopolizzando da giorni i media italiani, tanto che pare non esista altro al mondo, se non l’orizzonte più o meno temporalmente lungo del governo Gentiloni. Bene, sta accadendo anche altro. Primo, nel silenzio bilioso delle Goracci e delle Botteri, Aleppo è stata liberata ed è ora sotto il controllo totale delle milizie filo-governative. In compenso, qualcuno ha facilitato l’arrivo di armi e uomini a Palmira,... Continua a leggere

La sciarada è finita: l’Occidente si pone al fianco di Al-Nusra. E il Deep State rimesta nel torbido

Di Mauro Bottarelli , il - 27 commenti

La sciarada è finita, ora siamo alle mosse estreme per riuscire a salvare il salvabile. Con Aleppo ormai a un passo dalla liberazione totale, l’Occidente si ritrova come Tom Cruise in “Eyes wide shut”, quando imbucatosi alla festa orgiastica top-secret viene scoperto e si ritrova l’unico senza più mascherina: due le scelte, ammettere o dissimulare. Fino ad oggi Usa e soci avevano dissimulato, prima mandando segnali contraddittori, poi scendendo in campo con la solita... Continua a leggere

Donald Trump evoca conseguenze pesanti per le imprese che lasceranno gli Stati Uniti

Di Ticino Live , il - 3 commenti

Durante una visita in una fabbrica nello Stato dell’Indiana, Donald Trump ha detto che le imprese americane che delocalizzeranno l’attività per ridurre i costi di produzione, ne “subiranno le conseguenze”. In campagna elettorale, Trump aveva promesso di mantenere i posti di lavoro nel paese e ha ribadito il concetto durante la visita alla fabbrica di climatizzatori Carrier : “Le imprese non continueranno a lasciare gli Stati Uniti senza che vi siano conseguenze.... Continua a leggere

I movimenti contraddittori dei mercati dall’elezione di Trump

Di Ticino Live , il - Replica

Da un articolo di John Hathaway (Tocqueville Gold Fund), pubblicato il 29 novembre sul sito King World News. “I mercati hanno reagito alla vittoria di Trump in diversi modi, che sembrano in contraddizione. I metalli di base e il dollaro vanno bene, (una prospettiva di inflazione) mentre l’oro e il petrolio sono deboli (un segno di deflazione). Un dollaro molto forte è causa di deflazione. Secondo John Lewis di Fiera Capital, il dollaro forte destabilizza i mercati, gli attivi... Continua a leggere

Il Deep State sfrutta il vuoto di potere per imporre la sua agenda anti-terrorismo. E attenti alla Siria

Di Mauro Bottarelli , il - 15 commenti

Come volevasi dimostrare, la “lame duck session”, il periodo tra l’addio di un presidente Usa e l’insediamento del successore, è gravida di avvenimenti sottotraccia, con il Deep State in pieno controllo della situazione: il perfetto ordine per craere disordine. Non è un caso che durante la vacatio che attendeva l’insediamento di Obama al potere, Israele – tra il 27 dicembre 2008 e il 18 gennaio 2009 – avesse lanciato l’operazione “Piombo... Continua a leggere

Come volevasi dimostrare, i primi 100 giorni di Trump sono da Ciriaco De Mita. O da utile idiota

Di Mauro Bottarelli , il - 64 commenti

Come volevasi dimostrare, Donald Trump non è altro che la faccia politicamente scorretta che l’establishment ha messo al timone pro-tempore per evitare che la rabbia popolare tracimasse e si passasse dalle parole ai forconi dei granai del Wyoming. Tra mille parole e mille indiscrezione, quattro sono le certezze, due delle quali in aperto contrasto a quanto detto e ripetuto come un mantra in campagna elettorale. Primo, nei piani per i primi 100 giorni di governo, il muro con il Messico... Continua a leggere

La legge di Don Camillo che l’establishment non capisce. E anche in Svezia è suonata la sveglia

Di Mauro Bottarelli , il - 52 commenti

Ormai è una guerra quotidiana, la stampa cosiddetta autorevole comincia a sentire puzza di bruciato e ha messo il turbo alla propaganda anti-populista. Giovanna Botteri, dopo l’iniziale shock testimoniato anche dall’acconciatura, si è lanciata in bocciature preventive di qualsiasi nome venga accostato all’amministrazione Trump: è dai tempi del processo di Norimberga che non si assisteva a uno spettacolo simile. A sostenerla nel suo sforzo a difesa della democrazia,... Continua a leggere

Donald Trump obblighera’ la Federal Reserve a nuova stampa di moneta ?

Di Ticino Live , il - 10 commenti

Donald Trump restaurerà la grandezza dell’America o finirà sulla lista dei buoni a nulla ? Da un articolo del 15 novembre 2016 del portale Safe Haven. E’ chiaro che se Donald Trump vuole evitare di iniziare il suo mandato con una crisi economica simile a quella che ha conosciuto Obama, dovrà rapidamente contenere i tassi d’interesse a lungo termine. Per farlo, dovrà convincere la presunta politicamente agnostica presidente della Federal Reserve, Janet Yellen, a non... Continua a leggere

Per SkyTg24, Hillary ha perso a causa della post-verità: l’operaio incazzato dell’Indiana non esiste

Di Mauro Bottarelli , il - 67 commenti

Fermi tutti: Hillary Clinton non ha perso perché impresentabile ma a causa della post-verità. Cosa sarebbe la post-verità? Un modo come un altro per dire che la gente si beve le balle dei siti complottisti e poi vota impresentabili come Donald Trump: ne sono certi a SkyTg24 e alla Repubblica, quotidiano quest’ultimo che l’altro giorno ha dedicato al tema una pippa di articolo illeggibile di tale Christian Salmon, scrittore e membro del Centre de Recherches sur les Arts et le... Continua a leggere

Donazioni (Solo in Bitcoin)

Vuoi Ringraziare "come si deve" Rischio Calcolato. Fatti un favore, impara a usare il Bitcoin, procuratelo e dona un frazione (anche multipli non ci offendiamo) a questo indirizzo:
1CHpkA1Xma61Q2JZZ8tpo6pDNAiD81SNAE

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi