Archivi per tag: New York Times

Boom! Trump vuole che Mosca restituisca la Crimea all’Ucraina. Ma rischia l’impeachment

Di Mauro Bottarelli , il - 122 commenti

Tranquilli, non c’è nessun complotto in atto negli Stati Uniti. E, soprattutto, nessuno sta tenendo Donald Trump per le palle. Forse, quindi, c’è una spiegazione assolutamente lineare tra la promessa di normalizzazione dei rapporti con Mosca fatta in campagna elettorale con quanto dichiarato in conferenza stampa poco fa dal portavoce della Casa Bianca, Sean Spicer. Rispondendo alle domande dei giornalisti rispetto alle dimissioni di Michael Flynn da consigliere alla sicurezza... Continua a leggere

Le piazze rumene anti-corruzione sono solo uno strumento anti-russo di Soros, UE e Stati Uniti?

Di Mauro Bottarelli , il - 52 commenti

Per giorni, giornali e telegiornali ci hanno informato con grande enfasi sulla mobilitazione popolare in atto di Romania contro la legge che avrebbe garantito un colpo di spugna sui reati di corruzione, di fatto depenalizzandoli con la scusa del sovraffollamento carcerario nel Paese. Oltre a sottolineare la vastità numerica delle mobilitazioni, proseguite per 12 giorni di fila, i media occidentali hanno più volte rimarcato come la gente in piazza chiedesse più integrazione con... Continua a leggere

Spuntano falsi report per oscurare quelli veri. E per dimostrare a tutti che le fake news esistono

Di Mauro Bottarelli , il - 25 commenti

Altro giro, altra vaccata. Stavolta, però, con un senso e una finalità. Avrete sentito tutti dai tg dell’ultimo report di intelligence sparato dalla CNN, la quale – citando “diverse fonti ufficiali” che hanno accesso alle indagini della CIA e dell’FBI – ha avvisato il mondo urbi et orbi che gli hacker russi, responsabili della violazione dei server del Partito Democratico, sostengono di aver carpito anche informazioni finanziarie e personali sugli affari... Continua a leggere

Il Deep State sfrutta il vuoto di potere per imporre la sua agenda anti-terrorismo. E attenti alla Siria

Di Mauro Bottarelli , il - 15 commenti

Come volevasi dimostrare, la “lame duck session”, il periodo tra l’addio di un presidente Usa e l’insediamento del successore, è gravida di avvenimenti sottotraccia, con il Deep State in pieno controllo della situazione: il perfetto ordine per craere disordine. Non è un caso che durante la vacatio che attendeva l’insediamento di Obama al potere, Israele – tra il 27 dicembre 2008 e il 18 gennaio 2009 – avesse lanciato l’operazione “Piombo... Continua a leggere

Trump ce l’ha fatta ma già si evoca un golpe. E il “pizza indicator” dice paura in aumento negli Usa

Di Mauro Bottarelli , il - 77 commenti

“Con umiltà e gratitudine accetto la nomination per la presidenza degli Stati Uniti. Agli uomini e le donne dimenticati, che lavorano duro e non hanno voce, dico: io sono la vostra voce”. Con queste parole, Donald Trump, ha formalizzato la sua candidatura alla Casa Bianca per il partito repubblicano, parlando nella giornata conclusiva della convention super-blindata di Cleveland. Ma oltre alla parole molto “made in Usa”, il tycoon è partito lancia in resta ad... Continua a leggere

Gli Stati Uniti e il ricatto saudita sull’11 settembre. Le detenzioni di Treasuries valgon più della verità

Di Mauro Bottarelli , il - 5 commenti

C’è qualcosa dietro al meeting tra Paesi produttori di petrolio Opec e non Opec svoltosi ieri a Doha che nessuno vi dirà e non è il fatto che, come ci mostra questo grafico, la Borsa saudita si è schiantata dopo il nulla di fatto al tavolo negoziale, registrando il peggior risultato da tre settimane: al netto di tutto, Ryad è ancora la nazione che dà le carte, non tanto e non solo a livello petrolifero ma come player geopolitico globale. E questo, se sarà necessario uno shock... Continua a leggere

Ecco perché sulla questione dei migranti l’Europa si è suicidata due volte. Mentre la Turchia gode

Moriremo di ipocrisia, mettiamocelo in testa. Due giorni fa tutti i media hanno riportato con enorme indignazione, quella formato famiglia, la notizia del ritorno in edicola di “Zaman”, il primo giornale turco commissariato dalla magistratura con l’accusa di complottare contro le istituzioni legittime e il presidente Erdogan. Il motivo dello sdegno? La linea editoriale totalmente ribaltata e drammaticamente filogovernativa: la storia di apertura era infatti dedicata alla... Continua a leggere

Ormai è guerra mediatica e di propaganda sul terrore. Ma Putin ha capito che contano i fatti

Di Mauro Bottarelli , il - 10 commenti

Non so se ieri avete sentito la conferenza stampa di fine anno di Vladimir Putin (solo 3 ore e 10 minuti, l’anno scorso durò 4 ore e 40 minuti) ma vale la pena sottolinearne i passaggi più interessanti, propedeutici all’argomento di cui voglio parlarvi oggi. “L’abbattimento del jet russo da parte della Turchia non è stato un atto di inimicizia ma un atto ostile. Non c’è alcuna possibilità di appianare le relazioni con la Turchia o trovare un terreno comune con... Continua a leggere

Segui il petrolio e magicamente la guerra saudita in Yemen e il caos africano trovano un senso

Di Mauro Bottarelli , il - 8 commenti

Un vecchio adagio della lotta antimafia dice, “segui il denaro”. Bene, per quanto riguarda l’attuale lotta al terrorismo fondamentalista, si può adattare questo motto con “segui il petrolio”. Sono infatti due gli sviluppi che abbiamo conosciuto nel corso del fine settimana che sembrano delineare scenari inattesi in quello che è lo scacchiere globale del potere ed entrambi hanno a che fare, più o meno direttamente, con l’oro nero. Partiamo da qui, ovvero... Continua a leggere

Qualche cifra e qualche domanda sul “terrorismo”. Mentre cantiamo la Marsigliese

Di Mauro Bottarelli , il - 8 commenti

Penso che per mettere in prospettiva l’intera situazione esplosa con gli attacchi terroristici a Parigi (con il cotè di panico generalizzato in tutta Europa, l’allarme ad Hannover, l’assedio e il coprifuoco a Bruxelles e l’assalto all’hotel in Mali) basterebbe questo grafico, il quale sintetizza l’intera follia del momento. Oddio, follia mica tanto, perché se gli indici azionari corrono lo fanno per un motivo: e le guerre sono quasi meglio degli unicorni... Continua a leggere

Le manovre cinesi sull’oro (fisico) e sul debito Usa. Qualcosa si muove

Di Mauro Bottarelli , il - 37 commenti

Ohibò, chi è quel simpaticone che ieri mattina a mercati pressoché chiusi a livello globale ha scaricato un nozionale di 2,7 miliardi di dollari su futures aurei, portando a un flash crash sostanziatosi in un calo del 4,2% a quota 1086 dollari l’oncia, il livello più basso dal marzo 2010 e trasportando in ribasso tutti i metalli preziosi? E, altra coincidenza, quando Wall Street aveva chiuso da pochi minuti, ecco altri 550 milioni di nozionale scaricati da una manina misteriosa e... Continua a leggere

Donazioni (Solo in Bitcoin)

Vuoi Ringraziare "come si deve" Rischio Calcolato. Fatti un favore, impara a usare il Bitcoin, procuratelo e dona un frazione (anche multipli non ci offendiamo) a questo indirizzo:
1CHpkA1Xma61Q2JZZ8tpo6pDNAiD81SNAE

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.