La Libertà che stanno Bruciando

Di FunnyKing , il - 11 commenti

 

Stavo rileggendo un post piuttosto tecnico del Dott. Gabriele Righetti: ” Indagini bancarie, Befera assicura: niente pesca “a strascico” ” e mi sono reso improvvisamente conto del livello di inciviltà in cui è precipitato lo Stato italiano.

In particolare  sul provvedimento di cui L’art. 11, commi da 2 a 5, del Decreto Legge 201/2011 (invocato “Salva Italia”) che prevede:

“a far corso dal 1° gennaio 2012, gli operatori finanziari (banche, poste, ecc.) sono obbligati a comunicare periodicamente all’anagrafe tributaria le operazioni finanziarie che i clienti hanno intrattenuto, nel loro importo, ivi comprese quelle “fuori conto” ed anche quelle effettuate al di fuori di un rapporto continuativo

Ecco i rilievi del “Garante” sulla questione leggete con molta attenzione:

….Il provvedimento nel suo insieme, che trasferisce informazioni che tracciano in modo dettagliato i comportamenti dei cittadini, aggiunto all’ulteriore caratteristica che a regolamentare il trasferimento dei dati sia l’Agenzia delle entrate, ovvero il beneficiario ed utilizzatore dei dati, può trovare ragione di accoglimento per via dello stato di emergenza che ingenera la problematica dell’evasione fiscale“Una volta terminata l’emergenza -conclude Pizzetti- che spero sia breve e di successo, si deve fare però un passo indietro e tornare ad una forma meno invasiva di controllo”. 

Mi sono dovuto stropicciare gli occhi e rileggere 3 volte. Secondo Francesco Pizzetti, il garante della privacy (cum stipendio da garante…) la problematica dell’evasione fiscale genera una tale emergenza che è necessario sospendere le garanzie costituzionali dei cittadini.

In pratica il Garante consente un tale setaccio di notizie perché equipara l’azione antievasione alla lotta al terrorismo, qualificando tale fase storica “una situazione eccezionale che poi ebbe un termine ed auspicando, come Garante e come costituzionalista, che accada nella lotta all’evasione”.

Ma siamo matti? Pensateci bene, un tizio con un mega stipendio statale e un mega apparato statale ultra costoso ci viene a raccontare che gli evasori fiscali sono un tale problema da giustificare la sospensione (attenuazione?) dei diritti costituzonali dei cittadini. E lui cosa sarebbe? Un parassita genocida? Un arma di distruzione di massa?

E’ desolante constatare come la macchina dello stato ormai è  talmente coagulata  per cui tutti quanti (anche chi dovrebbe tutelare la privacy da tutti, anche dallo stato) sono coesi nel ciucciare tutto quello che (ancora) si può.Dall’altra parte, purtroppo constato un sempre maggiore atteggiamento prono, la paura, la mancanza di coraggio verso una struttura che si abbatte su cittadini democratici (vogliamo ricordare la sinistra che manda la polizia a picchiare gli agricoltori che protestano? Vogliamo prendere ad esempio la politica bipartisan che picchia coloro che manifestano l’anti-tav? )

 Sapete cosa, non penso che il problema numero uno siano i politici (se c’è davvero volontà questi in pochi anni verranno sostituiti).

 Io credo che il “male” sia:

 a) la struttura, gli appartenenti a questo governo, ad esempio Cancellieri e Fornero, i dirigenti dello stato (centrale e periferico) nonché l’ammasso di carne che vi lavora (e pretende, pretende solo)

 b) la mentalità che ci stanno inculcando (e penso che abbia ragione il mio concittadino Grillo, che dice che “il” problema dell’Italia è l’informazione (“dalla consapevolezza / non consapevolezza dipende il resto”).

Temo che il problema b) sia quello maggiore.

Ho un unico conforto, so che non funzionerà. Alla fine chi produce ricchezza netta  sta già smettendo di farlo o vivacchia in attesa di tempi migliori, lo stato in nessuna maniera può costringere un cittadino a dare il meglio di se. Chi potendolo ancora fare consumava, sta smettendo di farlo. Chi deteneva legalmente capitali in Italia gli sta spostando all’estero per una leggittimo timore di altre confische. Ma soprattutto, nessuna persona sana di mente ormai si sogna più di realizzare la propria idea imprenditoriale in Italia.

E allora mi chiedo. L’Evasione fiscale è il nostro problema? Ma di cosa diavolo stiamo parlando. 

 

 

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

RC Twitter

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi