Le Interviste di RC ai leader dei movimenti indipendentisti che crescono al Nord

Di Gpg Imperatrice , il - 2 commenti

Continuiamo su Rischio Calcolato un ciclo di interviste a dirigenti e leader politici e della societa’ civile.

 

Interviste Effettuate:

 – La Interviste di RC: Roversi (pro Lombardia) “processo di indipendenza inevitabile” (by GPG Imperatrice)

 – Esclusiva : Intervista a Giancarlo Cancelleri, Portavoce del M5S e Candidato Presidente della Regione Sicilia.  (by Funny King)

 – Esclusiva: Intervista all’On. Gianni Fava, responsabile federale del dipartimento Sviluppo Economico della Lega Nord.  (by GPG Imperatrice)

 

Proseguiamo in questo post l’analisi della gasassia di movimenti indipendentisti che sono nati al Nord, intervistando Teresa Micheli, portavoce del  Movimento indipendentista Unione Padana Alpina, una formazione che in alcune aree della Lombardia si sta sviluppando. 

 

 

D – Buona Giornata, si presenti

R – Buongiorno sono Micheli Teresa portavoce del Movimento indipendentista Unione Padana Alpina,il movimento si prefigge la completa indipendenza della Lombardia sul modello federale svizzero.

 

D – Parliamo di Euro: dobbiamo uscire o restare?

R – Siamo contrari all’ uscita dall’ Euro,anzi lo ipotizziamo come un disastro per l’ economia lombarda che ha bisogno di materie prime ed energia,quanto ci costerebbe se tornassimo alla liretta? Saremmo anche favorevoli all’ introduzione di una moneta lombarda per ancorargi in vista di un ipotetico tracollo della moneta europea.

 

D – Su Rischio Calcolato abbiamo proposto una riduzione della spesa pubblica per 200 miliardi da indirizzare al calo massivo delle tasse ed al pareggio di bilancio: come la vedete voi?

R – Siamo per il taglio drastico della spesa pubblica anche se la Lombardia paga un prezzo enorme in termini di servizi e trasferimenti ,ecco la necessita’ di smarcarsi prima possibile dalle Regioni cicala e affrancarci all’ Europa dei virtuosi,posto che comunque spetta di diritto anche alla Lombardia. MENO ITALIA E PIU’ EUROPA!!

Pensiamo che una delle strade maestre per la riduzione del debito sia evitare di emetterne in continuazione,cio puo’ avvenire pagando con una quota di Titoli di Stato una parte deglii stipendi pubblici.

  

D – Quale strategia avete per realizzare l’indipendenza?

R – Cerchiamo attraverso i nostri volantini di diffondere una coscienza indipendentista ormai necessaria, visto il fermento indipendentista che sta animando l’ Europa ,vedi Catalunya e Scozia. Per noi, lombardo e,’ chi Lombardia fa!!   L’ l indipendenza e’ necessaria per non fallire e come risposta all’ impossibile e scellerata pressione fiscale che esclude dal mercato del lavoro migliaia di imprese e di giovani.

 

D – Vi presenterete alle prossime elezioni, e se si soli o con altre forze? E’ possibile, con la nuova gestione di Maroni, re-incontrarvi con la Lega?

R – Il nostro movimento ha qualche centinaio di iscritti ,non si propone di presentare candidature a Camera e Senato e non si allea a livello locale con nessun partito che abbia rappresentati a Roma.

 

D – Ci dia un messaggio di speranza: come potremo uscire da questo declino economico in atto ormai da tempo?

R – La Lombardia sara’ libera quando i suoi cittadini capiranno che l’ indipendenza non arriva per gesti coraggiosi di gruppi o di eroi,ma da tanti gesti di disobbedienza fiscale e dal coraggio dei singoli! Intanto consigliamo a chi ha un’ impresa di convertire in Franchi svizzeri e in maniera legale i soldi che servono per continuare nell’ attivita’ ,intravedendo come Movimento un POSSIBILE tracollo dell’ Euro. Un saluto ai lettori di Rischio Calcolato

 

Proseguiamo in questo post l’analisi della gasassia di movimenti indipendentisti che sono nati al Nord, intervistando Matteo Colaone, Segretario Nazionale di Domà Nunch

 

D – Buona Giornata, si presenti
R – Mi chiamo Matteo Colaone, 33 anni, Segretario Nazionale di Domà Nunch, un movimento con 300 iscritti; trovate sul nostro sito le informazioni per conoscerci (www.domanunch.org)

D – Parliamo di Euro: dobbiamo uscire o restare?
R – Restituzione del diritto di signoraggio al popolo e fuori dall’euro, con un suo mantenimento ad interim per la realizzazione di un doppio corso della moneta in Insubria, ovvero l’affiancamento di una moneta locale, per le spese correnti e comuni emessa da un’istituzione comunitaria (città o “regione” es.: le Community o Regional Currency in UK, come la Sterlina di Bristol (http://bristolpound.org/); l’euro sarà relegato solo alle speculazioni finanziarie.

D – Su Rischio Calcolato abbiamo proposto una riduzione della spesa pubblica per 200 miliardi da indirizzare al calo massivo delle tasse ed al pareggio di bilancio: come la vedete voi?
R – Noi non crediamo che lo Stato Italiano sia riformabile.

D – Quale strategia avete per realizzare l’indipendenza?
R – Portare in ogni ambito il nostro modello politico econazionale, che è inclusivo di una precisa visione culturale, ecologica e economica, come soluzione di uscita dall’incubo istituzionale dello Stato Italiano e dell’UE.

D – Vi presenterete alle prossime elezioni, e se si soli o con altre forze?
R – Domà Nunch ha annunciato di potersi presentare alle elezioni regionali lombarde del 2015.

D – E’ possibile, con la nuova gestione di Maroni, re-incontrarvi con la Lega?
R – Non rispondiamo a questa domanda.

D – Ci dia un messaggio di speranza: come potremo uscire da questo decline economico in atto ormai da tempo?
R – Sostenere nella pratica le istanze di Domà Nunch significa iniziare a credere in una soluzione; significa credere che gli Insubri e i Lombardi torneranno ad avere un futuro, ad essere parte del consesso delle Nazioni, così come è sempre stato nella Storia.

 

GPG Imperatrice

 Qui trovate  MIEI ARTICOLI

 Seguitemi su  FACEBOOK

Contattami  gpg.sp@email.it

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

Tags:
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

RC Twitter

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi