La “mazzetta” da Due Miliardi di Euro, Pensate davvero che sia colpa di Mussari. Ma non fatemi ridere.

Di FunnyKing , il - 22 commenti

Bum. Ci siamo sta arrivare lo Tsunami e non è  quello di Grillo, è un fetente Tsunami di guano  legato alla più grande mazzetta della storia Italiana. Due miliardi di euro legati all’operazione Banco Monte dei Paschi – Antonveneta.

Un conto è quando un giornale indipendente come il Fatto Quotidiano (onore a Marco Lillo) toglie il coperchio sui derivati fatti dal Banco MPS per aggiustare il bilancio 2009 2010 spostando perdite attuali più in la nel tempo.

Ma quando è La Repubblica a mettere in prima la gestione del banco MPS titolando sulla madre di tutte le mazzette (enimont è storia vecchia) vuole dire che dalle procure sta arrivando qualcosa di grosso. In piena campagna elettorale, e potenzialmente capace di distruggere gli equilibri politici, certamente di fare fuori il Partito Democratico dalla corsa elettorale.

Partiamo dalla notizia su La Repubblica:

(la notizia continua)

E’ evidente il tentativo del giornale di larga diffusione più vicino al Partito Democratico di agire in contropiede, dando lui per primo la notizia e cercando di fare passare due tesi:

  • Mussari è il primo responsabile
  • Ci hanno mangiato su tutti i partiti (e non solo il Partito democratico)

Sostenere che Giuseppe Mussari sia stato l’architetto della complessa operazione Antonveneta che avrebbe fatto uscire dalle casse del Monte dei Paschi i 2 miliardi di euro di tangente è semplicemente R-I-D-I-C-O-L-O. E poi… ma avete presente Mussari? Quello li sarebbe il genio del male, l’architetto dell’operazione? Ma dai.

E’ semplicemente impossibile pensare  spostare una cifra del genere e farla franca senza vaste coperture da parte di chi era preposto alla vigilanza (qualche domanda su Banca d’Italia dunque su Antonio Fazio e Mario Draghi.. ce la vogliamo fare? ). E’ altresi risibile la tesi che quei (presunti)  2 miliardi di euro fossero destinati al solo Mussari e non già all’azionista di riferimento del Monte dei Paschi, la sua fondazione dominata dal Partito Democratico.

La seconda tesi di Repubblica è più insidiosa e verosimile, non è difficile immaginare una partecipazione collettiva della triplice partitica (Pd-PDL-Centro) alla spartizone della megatangente.

Ad ogni modo il coperchio su questa fogna è stato aperto. La prima di La Repubblica è un indice molto forte sul fatto che stanno arrivando guai giudiziari serissimi sul Partito Democratico e si sussurra anche su qualcuno in lizza nella Lista Monti.

Un’ultima cosa, Giuseppe Mussari è uscito dal Monte dei Paschi con una mega liquidazione  per andare a fare il presidente dell’ABI. Lo ripeto: IL PRESIDENTE DELL’ASSOCIAZIONE BANCARIA ITALIANA.

Una nomina grottesca anche perchè arrivata quando i danni causati al Monte dei Paschi dall’affare Antonveneta erano già noti. 

Ora chiediamoci, cosa sa e chi copre Mussari per essersi “meritato” una tale carica. L’ABI non è associazione del PD (per ora), a occhio da quelle parti conta di più l’orientamento di Banca d’Italia e del suo governatore. Quando Mussari sali alla presidenza Abi il governatore era Mario Draghi.

 

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

Tags: ,
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi