Si Avvicina il Momento del Panico (e del Crash) per il Mattone Italiano

Di FunnyKing , il - 23 commenti

State pronti se avete liquidità o accesso al credito. Perchè si avvicina il momento del crash per i prezzi degli immobili e dunque, nonostante ICI/IMU/TASI/TARI/TUC…. e adesso LUC, si potrà finalmente comprare una casa in italia.

E sia chiaro una prima casa (anche in sostituzione/ampliamento di quella attuale), non una rendita immobiliare. Data la struttura della tassazione sulle seconde case italiane e il trend, la rendita immobiliare sarà morta fino alla bancarotta del paese (poi….. ci sarà da comprare a man bassa)

I dati sui prezzi delle abitazioni, sulle compravendite e soprattutto sulle aspettative degli operatori stanno passando dal depresso al disperato, e dal lato dell’offerta si moltiplicano le casistiche di “vendita obbligata” per necessità di bilancio sia che esso sia di una famiglia, di una azienda o di una banca.

E a proposito, li voglio vedere i bilanci delle banche italiane, specie quelle che negli anni belli erano specializzate in mutui, con un bel ulteriore -30% dei prezzi degli immobili.

Interessanti alcuni grafici e dati presi dal sito AiutoMutuo

ppao

EROGATI-FINALE

 

Ma soprattutto

acri

 

L’investimento nel mattone comincia ad essere odiato!

Letteralmente odiato e la “rendita” di famiglia un peso fiscale e in molti casi un pericolo di rivalsa da parte di equitalia.

Ci sono le condizioni per un crollo delle quotazioni, e… poi non vi aspettate un recupero rapido, ci vorrà un decennio perchè gli italiani si dimentichino di questa caporetto.

Ad ogni modo, per la propria abitazione principale, l’occasione sta per arrivare. 

p.s. prima che me lo chiediate nei commenti: assolutamente si, se riuscite a vendere oggi ad un prezzo ancora decente, fatelo (anche ad un prezzo moderatamente indecente). Dopo il crash i prezzi non recupereranno se non dopo anni e intanto giù patrimoniali abbestia.

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

RC Twitter

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi