L’Anomalia Giapponese o il Nuovo Normale per Gli Stampatori di Moneta Sovrana?

Di FunnyKing , il - 25 commenti

Mi sa che qualcuno dovrà inventarsi qualche stravagante teoria economica “just in time” per giustificare le meraviglie della moneta sovrana e della “svalutazione competitiva”.

Ora qui non stiamo criticando questo approccio monetario, solo facendo notare che in Giappone sta accadendo l’esatto contrario di quanto certi fenomeni della moneta sovrana, supposti professorini universitari, ci hanno raccontato in questi mesi (uno in particolare arruolato nella Lega Nord: cioè Borghi. L’altro tizio non intendo neppure nominarlo)

Si tratterebbe del deficit delle partite correnti del Giappone il quale esattamente al contrario di quanto avrebbe dovuto (ma proprio con precisione millimetrica) sta anadando dalla parte opposta di quanto avrebbe detto la teoria. Cioè facendo segnare il nuovo record di tutti i tempi:

20140209_jap1_0

Ora il Giappone per l’Italia è importante perchè per molti versi è simile a noi:

  • Popolazione vecchia
  • Poche materie prime energetiche (anzi l’Italia ne ha molte di più del Giappone)
  • Industria manifatturiera avanzata (anche se il Giappone è più simile alla Germania che all’Italia)

Ora sappiamo che il problema del Giappone è:

  1. le centrali nucleari rimangono spente e dunque c’è bisogno di un crescente utilizzo di petrolio e gas dall’estero
  2. ma soprattutto: il manifatturiero giapponese è altamente robotizzato e automatizzato e strutturato per lavorare con semilavorati prodotti all’estero (Cina soprattutto)

Quindi le enormi politiche di stimolo fiscale e monetario hanno inizialmente prodotto una aumento del PIL che ora va scemando ma NON si è prodotto un apprezzabile cambiamento nella struttura produttiva giapponese e si è creato un enorme deficit delle partite correnti che sta impoverendo i giapponesi.

Al di la della bontà o meno della ricetta Abe per ora il Giappone appare in un vicolo cieco.

A livello di previsione mi chiedo non tanto SE ma Quando il combinato disposto fra deficit delle partite correnti e stimolo monetario porterà ad una resa dei conti incontrollata sul mercato valutario con una svalutazione catastrofica dello Yen. In questo senso il Giappone ha l’enorme vantaggio di controllare in casa il proprio debito dunque nel caso di tensioni sul mercato valutario (non volute dalla BoJ) il tutto si potrebbe risolvere con un ordinario controllo dei capitali. Il che però non farebbe bene all’economia reale.

Tempi interessanti ci aspettano.

 

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi