Cronache da Cialtronia: Forza Ita(G)lia Propone di Fare Assumere 27.000 Forestali Siciliani Dallo Stato

Di FunnyKing , il - 59 commenti

Eh eh… siccome GRAZIE ALL’EURO (mi si consenta), la Sicilia non riesce più a pagarsi i suoi cazzo di 27.000 indispensabili forestali indovinate un pochino?

da Italia Oggi

“Il governatore Crocetta approfitti della discussione in Parlamento del ddl delega di riforma della Pubblica Amministrazione e chieda di far confluire il Corpo Forestale regionale della Sicilia in quello nazionale per sgravare cosi’ la Regione Siciliana di questo enorme carico“. L’invito arriva dal senatore Giuseppe Ruvolo, di Forza Italia. “Le commissioni di merito, per altro – spiega Ruvolo -, hanno gia’ dato parere favorevole in questo senso. Quello dei forestali, infatti, e’ un annoso problema che va risolto. Parliamo di un esercito di 27 mila persone che certo non si possono lasciare a casa, ma che la Regione non riesce piu’ a gestire con costi che si aggirano intorno ai 300 milioni oltre ai circa 180 milioni che deve pagare l’Inps trattandosi per la maggior parte di personale precario che lavora sei mesi l’anno e per gli altri 6 e’ in disoccupazione. Invito, dunque, ad aprire un tavolo in merito“.

Ahhhh, bene dunque la “povera” Sicilia non ce la fa più e noooo, non si possono lasciare a casa 27.000 utilissimi forestali. No no.

Vanno immediatamente stabilizzati nel Corpo Nazionale a spese dello Stato.

Ohhhhhh Yeahhhhhh

E (s)Forza ItaGGLiiaaaaaaaaa! E Siete Tantissimi (27.000)….. papapapaaaaa

p.s. no non fatevi nessuna illusione, anche se la proposta passasse, a parte qualche sparsa imprecazione diversamente sacra, non accadrebbe un bel nulla.

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • Giacomo Ha.

    Ci sono più forestali che alberi.
    E anche le radici sono più salde.
    Una nuova specie vegetale.
    Protetta, naturalmente.

  • BlatantPromotion

    questi danno fuoco al bosco e l’anno dopo lavorano a piantare alberi. ciclicamente fino alla pensione.
    ma non vi rendete conto, quale preziosa risorsa per il nostro PIL rappresentino???
    e che vogliamo mandarli via?
    non possiamo rischiare di perdere geni del genere, magari espatriano con gli altri cervelli in fuga. meglio stabilizzarli, se lo sono pienamente meritati, guadagnati i gradi sul campo.

  • tombecker76

    Tanto i soldi degli altri sono finiti. Cosa cambia…

  • massimo.franchi

    prego ascoltare dal minuto 2 e 40′

    https://www.youtube.com/watch?v=62fiyzVsXt0

    • MRIclan

      Cazzo,… altro che cialtronia, andrebbe chiamata cettonia.

  • Andrea G.

    Io non pago più. Se arriva equitalia gli dò le chiavi.

    • Giuliano D’Ambrosi

      Le chiavi tientele strette, se le devono sudare !!!!! Se c’è una cosa che ammiro nei popoli slavi, nei mediorientali, in tutti quelli non ancora rovinati dalla pseudo-cultura televisiva e dei talk-show, è che hanno ancora un istinto si sopravvivenza molto sviluppato e se, per disperazione, si devono suicidare, beh, allora “suicidano” qualcunaltro.

  • Massimiliano Grimandi

    Questo mentecatto (non saprei come altro definire il senatore Giuseppe Ruvolo) ha detto “parliamo di un esercito di 27 mila persone che certo non si possono lasciare a casa”… per caso sulle Tavole della Legge che Dio consegnò a Mosè c’era altro oltre ai 10 comandamenti? Non riesco a capacitarmi di come oggi, 22 ottobre dell’anno di grazia 2014, ci siano ancora in giro persone che non hanno compreso che i soldi sono finiti!

  • Guastatore

    Rincariamo la dose:

    Proprio ieri su La7 c’era Crocetta, fossero solo quei 27.000, si è parlato anche di palafrenieri per quanto riguarda l’incremento ippico (circa 40 nullafacenti); non dimentichiamo poi i famosi “maestri di sci siciliani”.

    e poi vorrei aggiungere questo breve estratto dall’articolo: http://bit.ly/1sQ4nM6

    TRAPANI – Venticinque addetti della Regione siciliana per la gestione di uno spazio di poco più di duecento metri quadri, non riescono ad assicurare l’apertura del Museo del Satiro di Mazara del Vallo nei giorni festivi o lo fanno solo in alcune ore.

    PS
    Paolo, hai letto qui
    sia Ig che jp morgan danno Crg per “bocciata” al 50/60%; alcuni bookmakers genovesi [non attendibili ovviamente ;)] dicono il 90%
    http://bit.ly/1tcAwjD

    • funnyking

      beh sai, la cosa è matematica.

  • PaoloRocca

    il problema non è avere 27000 forestali in Sicilia..
    Il problema è capire COSA CAZZO FANNO i 27000 forestali in Sicilia…

    Calcolando che la superficie della Sicilia è pari a: 25.711 kmq (Wikipedia) fanno 1 operaio forestale per kmq.. Ora: ammettiamo che piantino alberi come suggerisce qualcuno tra i commenti.

    Ragioniamo per assurdo e diciamo che su tutta la superficie sia possibile piantare una pianta (quindi non esisterebbero città, laghi, rocce o terreni improduttivi).
    Bene, partiamo:

    1 kmq=1.000.000 mq.
    Diciamo di piantare 1 pianta per ogni 4 mq (che è pochino).
    Ergo, 250.000 piantine.
    Diciamo che in un giorno (8 ore) un operaio pianta 500 piantine (1 al minuto).
    Ergo, in 500 giorni ha coperto il kmq di sua competenza.
    Diciamo che calcolando che lavorano part-time e che ci sono alcuni tempi morti (lo aggiungo come bonus solo perchè somo statali :).
    Ergo un operaio in 3 anni (180gg x 3anni=540 giorni) copre il proprio kmq.

    CONCLUSIONI: Essendo almeno 20 anni che in Sicilia siamo su quelle cifre di personale addetto ai servizi forestali, l’Amazzonia dovrebbe fargli na sega alla Sicilia!

    • Antonello S.

      Ma le piante vanno innaffiate, e siccome in Sicilia piove poco…

  • Austrian school

    Ormai sono notizie che fanno solo sorridere. Fanno parte del folklore italico. Solo il loro numero è impressionante.

  • Guest

    Non vedo cosa ci sia di strano, in occidente le professioni che contano sono lo statale, il trader, il commercialista, l’avvocato: sono esse che permettono di guadagnare e acquistare, da consumatori, la migliore tecnologia mondiale. Godetevela finche’ dura.

  • jim

    da siciliano vi spiego cosa fanno i forestali qui…emhh niente, almeno la maggior parte si prende lo stipendio fanno il 5% di quello che dovrebbero fare e magari poi hanno anche un lavoro in nero

  • Rocker Duck

    Alla faccia di quelli che si sono suicidati perché nessuno li ha aiutati. ah ma e’ vero! erano sporchi luridi imprenditori falliti e pure viscidi evasori. schifoso paese di luride carogne

  • mic

    “diversamente sacra” e` geniale, complimenti !

  • fabiotto

    un piccolo segnale….volevano spostare il pagamento delle pensioni al 10 del mese…ergo se aveva le gambe ce la facevano, ma hanno fatto marcia indietro…..forse forse la mossa era dovuta al fatto che in fondo al barile non c’è più nulla??? le tasse latitano??? aumento dell’iva…fatemi ridere….non ci sarà più lo stipendio nemmeno per uno statale fra poco e vedrete i 27000 che fine fanno!!!! tic tac tic tac…..inizio a far cuocere i miei pop-corn…

  • Davide

    Per non parlare degli insegnati precari del nord Italia, aperto l’ anno scolatico 2014 il 90% si ritrova a spasso sostituiti da un 90% arrivati dal sud, grande Renzi, gli hanno anche dato il voto. Siamo proprio un pese di bip

  • PClaudio

    C’è chi eccepisce che lasciando a casa le orde di poveri forestali del Sud Italia si finirebbe comunque per danneggiare, i consumi, il pil, eccetera. Prendendo per buona questa obiezione, e tralasciando qualunque criterio di opportunità sociale e morale (per non parlare della vessazione della parte produttiva del paese), una soluzione di ripiego ci sarebbe: i nostri migliori musei, tipo gli Uffizi di Firenze, sono praticamente inaccessibili, perché in Italia siamo così geniali da chiuderli nel primo pomeriggio. I cari forestali del sud vogliono mantenere il loro sudatissimo stipendio? Vengano dislocati in tutta italia a fare orario pomeridiano, serale e notturno presso i musei. Così almeno farebbero girare l’economia per davvero. PAESE DI M…

    • Sergio Andreani

      Io un forestale mafioso agli Uffizi non lo vorrei nemmeno per lavare in terra o staccare biglietti.

      Non si potrebbero riaprire le miniere dei zolfo in Sicilia ?

      • PClaudio

        Già, magari per chiuderceli tutti dentro…

        • Sergio Andreani

          Certo, a lavorare, si intende….

    • Antonello S.

      Vabbè agli Uffizi no, però in tanti bellissimi siti siiciliani del Barocco come Noto, Siracusa, Scicli ecc. ci sono molte opportunità di reimpiego.

      • Antonello S.

        Poi il biglietto salato lo facciamo pagare ai teteschi che ci voglio male ma che vengono a godersi quasi sempre a scrocco le nostre meraviglie.

    • Mister Libertarian

      Secondo me tutti coloro che sostengono la tesi secondo cui i parassiti statali sono utili all’economia perché “sostengono i consumi” sono in malafede, e intimamente neanche loro ci credono.

      Si tratta chiaramente di un tentativo di giustificare il parassitismo con sofismi pseudo-economici, nel tentativo di occultare il fatto innegabile che tutto ciò che spende e consuma un parassita è stato tolto precedentemente dalle tasche di un produttore, il quale ha ridotto così i suoi consumi.

      Quindi, secondo questa tesi, ridurre i consumi dei tax-payers non fa male all’economia, mentre ridurre i consumi dei tax-consumers farebbe male all’economia.

      Questa è disonestà intellettuale bella e buona!

      Se fosse vera questa tesi, bisognerebbe ammettere che lo Stato attraverso la spesa pubblica può creare ricchezze dal nulla. E’ un’assurdità troppo grossa per crederci.

      • Lo Ierofante

        Prostituzione intellettuale, come direbbe Mourinho.

      • l.v.mises

        no il ragionamento che fanno questi individui è: se licenziamo i dipendenti pubblici inutili otteniamo un effetto negativo sulla domanda aggregata, e siccome le tasse non le diminuiscono, tale effetto negativo non viene compensato da un effetto positivo di riduzione delle imposte….

        • Pareggiamoiconti

          secondo me il ragionamento da fare è diverso…

          occorrerebbe chiedersi che tipo di forza militare siamo in grado di impiegare se questi 27.000 si mettono a fare casino “vero”

          il problema è esplosivo, nel senso letterale del termine

          • milano1954

            no , è sbagliata l’assunzione: questi parassiti statali distruggonio risorse, il danno che creano al PIL impedendo ai privati di risparmiare e investire è infinitamente superiore ai loro miseri consumi di mantenuti di regime. Lo sviluppo viene solo dagli investimenti privati, il resto è ideologia socialcomunista (travestita in genere da keynesismo d’accatto)

          • Pareggiamoiconti

            premesso che sono d’accordo con te, sei sicuro che fosse la risposta al mio commento e non a quello di un altro?

            io mi riferivo ad una questione molto più terra-terra…

        • Antonello S.

          Proprio così.
          E’ meglio riutilizzarli in impieghi più produttivi.

      • Antonello S.

        Questa è solo una tua impressione e anche sbagliata…

    • ottavio1974

      Quindi per aumentare il PIL facciamo tutti i forestali col triplo dello stipendio attuale.
      Sai che culo facciamo alla Cina…
      E’ una ca…. pazzesca!
      Ovviamente sostenuta da chi ne beneficia. Stessero almeno zitti farebbero miglior figura.

  • Il Gemmologo

    In Sicilia, ogni albero è fissato e guardato da 4 persone.

    E meno male che fanno 6 mesi all’anno…

    Altrimenti attorno ad ogni albero, sarebbero in 8.

    Stipendifici.

    L’italia ha di fatto, adottato quel modello sociale (Diamogli qualcosa da fareteniamoli occupati).

    E ora bisogna cambiare modello sociale….

    Qua mi hanno compito molto alcuni passaggi. (saltare presentazione barroso..grazie.)

    Anelli mancanti e strozzature – Primi passi verso il 2020…

    Poi ognuno trae le proprie conclusioni.

    http://ec.europa.eu/eu2020/pdf/COMPLET%20IT%20BARROSO%20-%20Europe%202020%20-%20IT%20version.pdf

    The.gem

  • Tommasodaquino

    E poi mi chiedono perché mi incazzo quando sento che Berlusconi è liberale …….. ma per favore pietà

  • Cartomante

    Quello che è venuto fuori in Sicilia, avviene anche in altre regioni del sud.
    Si chiama voto di scambio, o comunismo 2.0.
    Tu mi fai entrare come forestale, e io ti garantisco tot voti. Destra, sinistra o centro, non cambia.
    Lo vogliamo chiamare reddito di cittadinanza?
    La cosa ancora più assurda è che per 6 mesi lavorano, e per gli altri sei percepiscono la disoccupazione a carico dell’INPS. Non voglio immaginare quanto lavoro nero possa svilupparsi da questa condizione.
    Qualcuno di loro lavora sul serio, ma la maggioranza fa solo delle grandi passeggiate nei boschi.
    Ora è certo che le cose debbano cambiare, ma è altrettanto certo che nessun politico (almeno italiano) abbia il coraggio di affrontare il problema.
    E chiunque dovesse affrontarlo, andrà a sbattere contro una montagna. Rocciosa.
    Quando una zecca si nutre del sangue del cane, lei non sa se il cane sta bene, o se sta per morire. Finchè il sangue circola ed è caldo, lei continua a succhiare. Quando il cane muore, la zecca si stacca e va a cercare un altro cane.
    Chi nasce zecca, non può diventare formica (e neppure cicala).

  • Giovanni

    Ma mi spiegate la differenza? Fino ad ora chi copriva i deficit della Sicilia? I Siciliani lo stato?

  • Qfwfq

    Vedetela in positivo; la pappa alla Bestia comincia a scarseggiare e questi sono i primi rumorini intestinali. Per fortuna la forestale è un corpo di polizia e si entra per concorso e una porcata del genere dovrebbe rimanere solo al livello di flatulenza.

  • Maurizio Baldini

    Allora io ho 20 anni mi informo sugli andamenti macroeconomici e geopolitici che si stanno verificando, all’attuale stato siccome l’italia sarà obbligata a cedere sovranità tanto vale chiudere l’italia denominarla Germania del sud e far entrare la troika uccidendo definitivamente l’economia e i dipendenti pubblici, se dobbiamo andare nel fosso tanto vale che lo facciamo convinti e rapidamente.

    • Cartomante

      Se facessero davvero così, ci metterei la firma subito. Puoi stare certo che la Germania intesa come stato tedesco, tratta i suoi cittadini molto meglio di quanto lo faccia lo stato italiano con i propri sudditi. Non parliamo poi delle imprese che in Germania vengono REALMENTE messe in condizione di produrre e di fare utili. Quindi derivano investimenti, assunzioni e sviluppo.
      Il problema è un’altro.
      Noi non siamo e non saremo mai considerati da loro come simili.
      Vedo più probabile che considerino noi, la Grecia, la Spagna, ecc, come dei veri e propri pigs anzichè PIIGS.
      Perciò la cessione di sovranità non ci farà diventare dei nuovi cittadini tedeschi, ma degli individui inferiori che necessitavano di ordine e rigore.
      Dal loro punto di vista, ci avranno conquistati, avendo la superiorità oltre che di razza, anche di comportamenti, e dal giorno dopo saremo al loro totale servizio.
      Immagino già i treni col viaggio di sola andata per i campi dove il lavoro rende liberi.
      L’alternativa è quella di andare a vivere da loro. Così invece ti accettano, purchè segui le loro regole. A parte il clima freddo, che a me non dispiace, costa tutto meno che in Italia tranne i treni, le persone sono mediamente più educate e gentili e meno burberi di quanto si racconta.
      Il cibo lo trovi anche italiano o turco, ma la birra è ottima, insomma si sta meglio da loro che qui.
      Io vado spesso in vacanza in Baviera, e mi trovo molto bene. La prossima volta, mi sa che ci resto.
      Se hai 20 anni, parti subito, ma SUBITOOOOOOOOOOOO!!!!

    • Andrea

      La Merkel non vorrebbe mai governare l’italia perchè sa che non basta dare ordini, ma sa che chi li riceve DEVE poi eseguirli nel miglior modo possibile.
      Questo paese ha bisogno di un RESET totale, della sua classe politica in primis, e poi di tanta altra gente che si elegge a risolutore dei problemi.
      La politica italiana non è l’unico problema, perchè essa non viene da marte, ma ha il consenso popolare, che è nei fatti come essa.
      Lo vedi ad ogni minimo scandalo, la gente risponde, ma tanto tanto, fanno tutti così, è sempre così… le solite risposte che danno anche i politici, loro rappresentanti.

  • Semplice

    Sforza Italia come il PD, sono le formiche che mungono e proteggono gli afidi che ciucciano la linfa, il sangue, dalla pianta, il privato.

    Occorre uno sciame di vespe per spazzarli via o un bel prodotto chimico letale anche se uccide ciò che non dovrebbe essere ucciso, ma a situazioni estreme, estremi rimedi.

  • GrimReaper

    non protesterà quasi nessuno perchè i terroni hanno invaso tutta Italia! e quando gli fai notare queste cose tutti a dire “anche al nord succedono ste cose” ” ma giù non c’è lavoro” etc. etc. Maledetti

  • TombӘckӘr76

    Fortuna per me che sono lontaniSSSSSimo dai tanfi levantini, e dal sulfureo meridione italico !
    Sono quassù, altissimo…ad osservare voi, come orridi, disgustosi microbi sul vetrino di un microscopio…Sì, perchè siete piccoli e perniciosi. Una vera e propria epidemia, da sradicare dal Pianeta Celtia.

    PS: avete notato l’ariana, bionda chioma che tutto il mondo abbraccia?

    :-))

  • milano1954

    per chi avesse mai avuto dubbi che i partiti sono TUTTI bande concorrenti all’interno della stessa cosca (e dico TUTTI: per il M5S vedere la gestione RAI dopo che ha avuto la presidenza della commissione sorveglianza…)

    • Andrea

      che hanno fatto con la rai ?
      racconta

      • milano1954

        non hanno fatto nulla! tutti gli sprechi e i clientelismi continuano come prima sotto la benevola supervisione della commissione presieduta da M5S

  • davide

    Ecco.
    Queste sono le notizie che da sole esemplificano definitivamente il perchè l’itaglia del Cazzaro non ha più speranze.
    Il Cazzaro continua imperterrito a non intaccare la spesa pubblica e a tassare direttamente e/o indirettamente gli itagliani, che continueranno a dargli il loro voto.
    Lasciate ogni speranza, voi che ci siete….perchè ormai non entra piu nessuno.

  • davide

    Ho esperienza di lavoro con i tedeschi.
    Ebbene ….i tedeschi sono un popolo di coglioni dieci volte PIU’ di noi.
    Il loro successo si deve al fatto che sono governati da politici dieci volte MENO coglioni dei nostri.
    Tutto qui.
    Sarebbe bastato poco durante l’ultimo ventennio per ridurre la distanza….ma ripeto…..i nostri politici sono dieci volte PIU’ coglioni dei loro.

    • Andrea

      Qualche cosa non torna.
      Gli italiani voterebbero dei politici più coioni di loro a quale fine ?

    • Andrea

      per me un popolo, quello italiano, che si lamenta che rubano e poi va alle urne a votare dei ladri dandogli il consenso, siamo oltre l’essere idiota, ma all’ennesima potenza.

  • Andrea

    In Canada, ripeto Canada, ci sono nemmeno 5000 Ranger.
    Ops, ma la Sicilia è più grande ?
    Sicilia: 26.000 Km quadrati circa abitanti 5 milioni
    Canada: Quasi 10.000.000 Km quadrati (circa) + di 33 milioni di abitanti.
    Diciamo che qualche cosa non torna. Diciamo soltanto.

    • Andrea

      Se non è clientelismo questo come lo chiamiamo ?

    • Pareggiamoiconti

      vuoi mettere la sicilia con il canada?

      la sicilia ha un territorio mooooolto più complicato: 27.000 uomini sono necessari affinche’ l’intero territorio venga sorvegliato 24 ore su 24 per 365 giorni all’anno con un uomo ogni 4 kmq… senno’ succede casino (capisc’amme’…)

      • Andrea

        si si capisco…
        secondo me ciascuno di loro controlla un filo d’erba….
        a vista, non si sa mai

  • Andrea

    Guarda che Berlino ordinò ai tempi l’assunzione dei forestali….

    🙂

  • davide

    E’ cominciata la campagna elettorale??

  • Giorgio Scotti

    ma crocetta sarebbe de sinistra e pure gay eppoi oggi forzitalia non esiste più esiste FORZA FROCI

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi