Schegge di Statalismo : Episodio 9° (Acqua & Sapone)

Di JLS , il - 32 commenti

L’ex bullo di Rignano, già patacca degli uffizi, attualmente parassita del consiglio itaGliota (sono stato chiaro ?) ha tuonato oggi, annunciando il suo decreto lampo contro la corruzione. Che efficienza !! Il parassita tra un succhio e l’altro, tuona. Il popolo beota attende sempre una reazione, azione sebbene tardiva, del governo (il dio del popolo beota, appunto) contro il male dilagante. E il parassita del Konsiglio itaGLiota invia il suo sacro verbo, tratto dalla bibbia della loro religione : lo statalismo, appunto. Al bullo in questione infatti interessa come arrivare indenne al 2018, poi si vedrà. La corruzione ? sono anni che se ne occupano tutti quelli che transitano dai palazzi di roma, è una consuetudine di governo e di parlamento. Se ne dovrà pure occupare l’inquilino attuale di palazzo chigio.

Il pirla di rignano non ha ancora finito di strombettare in conferenza stampa le sue minacce e il suo spietato decreto, e a me sono già girati a 360° i maroni. E giacchè so che gli avvoltoi e le belve feroci, si travestono persino da pirla, pur di darla da bere a tutti, sono andato a spulciare di quali meraviglie sono capaci i parassiti di oggi e quelli di ieri. Soprattutto in tema di Corruzione e Anticorruzione. Leggete bene quello che trovato :

Intanto neanche a dirlo, esiste già ANAC (Autorità Nazionale Anti Corruzione). Attenzione ANAC è solo la denominazione affibiata con la legge 30 ottobre 2013, n. 125, alla preesistente “Commissione per la Valutazione, la Trasparenza e l’Integrità delle amministrazioni pubbliche quale Autorità nazionale anticorruzione”, la quale era stata istituita con la cosiddetta “riforma Brunetta” nel decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150. ANAC è costituita da un presidente e da 4 componenti. Sotto i nomi dei suddetti.

Raffaele Cantone Presidente (dal 28 aprile 2014) Curriculum
Michele Corradino Componente (dal 15 luglio 2014) Curriculum
Francesco Merloni Componente (dal 14 luglio 2014) Curriculum
Ida Angela Nicotra Componente (dal 15 luglio 2014) Curriculum
Nicoletta Parisi Componente (dal 14 luglio 2014) Curriculum 

Non azzardatevi ad aprire il curriculum di nessuno degli eroi anticorruzione, il più sintentico è di 27 pagine, tutte fittissime di pubblicazioni, attività, presidenze, docenze, consulenze, responsabilità in commissioni e autority. Il mio curriculum è di una sola paginetta, forse perchè ho solo e sempre lavorato. Raffaele Cantone, l’attuale Presidente di ANAC era già presidente delle Commissione istituita dal decreto Brunetta nel 2009. E’ per quello che forse all’EXPO’ 2015, non si sono accorti che la ‘ndrangheta gestisce gli appalti e oliava il sottobosco della politica “acqua e sapone”, quella che va in televisione e proclama decreti, minaccia severe pene e carcere duro, istituisce Autority e Commissioni, con una facilità proporzionale solo alla sua bieca stupidità criminale. E’ così che l’8 maggio scorso è stato di nuovo arrestato Primo Greganti (di professione finanziatore tangentista della politica “acqua e sapone”), ritornando alla ribalta dopo essere stato indagato e condannato a 3 anni e 7 mesi, nel 1993 in piena era Tangentopoli. Greganti comunista e tangentista nel 1993, lo stesso che dal carcere lo scorso 16 maggio dichiarava : “scaricato dal PD, solo perchè il mio nome rievoca gli anni di Tangentopoli”. Il PD è rinomatamente un partito di persone per bene in servizio permanente effettivo, riconoscibili solo dalla cartà identità. Alla riga “Professione” infatti, essendo tutti nullafacenti, hanno fatto aggiungere la dicitura “PERSONA PER BENE”. E’ per questo che Greganti dopo aver scontato la sua condanna, continuava a fare la colletta per il PD all’Expò e giulivo ha dichiarato : ho preso solo 600.000 euro su un lavoro di 64 milioni di euro. Proponiamo l’eroe della mazzetta per una medaglia al valore e dedichiamogli subito cento piazze in tutta itaGlia. Il suo partito il PD lo ha scaricato il 12.5.2014 per motivi cautelari, hanno detto. 4 giorni dopo l’arresto, non 20 anni prima !!! Hanno dichiarato : la giustizia faccia il suo corso e chi ha sbagliato paghi. Il partito è sano. Tutto come da copione. Stasera una deficiente del PD (credo la portavoce di marino) a proposito di Mafia Kapitale, ai microfoni del TG1 ha seccamente dichiarato : “non prendiamo lezioni da nessuno”. Infatti preferiscono prendere tangenti dal primo che capita a tiro.

Una vera vergogna. Uno sputo in faccia e un buco in fronte a bruciapelo.

Ritornando indietro nel tempo troviamo sparsi negli anni, sotto ai governi che si sono succeduti di ogni colore e composizione, leggi, decreti legislativi, circolari, direttive, norme attuative tutte riguardanti la lotta anticorruzione, la trasparenza della PA, e tutto il resto del vomitevole lessico statalista, tipico delle associazioni a delinquere.

Nel 2012 (governo del rag. mariugo montozzi) il d.lgs 235 detto anche Legge Severino, si occupava di corruzione, anticorruzione e pene varie. Scopo ? ovvio combattere le infiltrazioni malavitose nel giro della spesa pubblica, tenere lontani le mani di funzionari avidi e politici senza principi morali (ah ah ah ah ah !!) . Risultato ARIA FRITTA, as usual. Ai sensi di Santa Romana Kostituzione e con la benedizione del solido dinosauro del mesozoiko che tra un monito e quello del giorno dopo, appone pure qualche firma qui e là. Tanto per aspettare comodo il giorno del Giudizio che lo attende.

Sempre nel 2012, la legge 6 novembre 2012, n. 190 recante “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità
nella pubblica amministrazione”. Risultato ARIA FRITTA. Ma in compenso masse elettorali e non, sedate ancora una volta.

Pensate che disponiamo persino dei cosiddetti PIANI TRIENNALI DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE, e come se non bastassero il prolifico legislatore itaGLiota ha pure predisposto il PROGRAMMA TRIENNALE DELLA TRASPARENZA.

Anche tra il 1996 e il 2001 (governo dell’ulivo dell’asino di bologna, meglio conosciuto al grande pubblico, come gnocco fritto o mortadella) venne introdotta la legge contro le infiltrazioni mafiose negli enti locali. E cosi sempre sullo stesso tema, tanto caro alla politica “Acqua & Sapone : D.Lgs. n. 267/2000.

Solo per farvi ancora del male sentite una delle trovate, passate sotto silenzio, dei governi in materia di anticorruzione. Sono anni che è designato un Responsabile Anticorruzione per ogni Amministrazione degli Statalesi. Si passa dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, all’INDAM Istituto di Alta Matematica, all’Agenzia Spaziale, per i ministeri, i parchi delle 5 terre, all’ACI Automobil Club Italia. Ecco a voi l’elenco dei nomi, cognomi, indirizzi mail dei crociati dell’anticorruzione.

http://consultazionebanchedati.portaletrasparenza.it/anticorruzione/responsabili-prevenzione-corruzione

Suggerisco di inondare le caselle postali dell’esercito dei crociati antikorruzione con un testo semplice e diretto : VERGOGNATI, UNO SPUTO IN FACCIA ANCHE PER TE.

Anche il comune di Roma ha ovviamente il suo Crociato AntiKorruzione, tale Italo Walter Politano, stipendio lordo 126.309,52 euro. Il quale il 29.1.2014 ha firmato 85 pagine di Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione. Risultato : Carminati e tutto il resto della combriccola !! Cosa sperare di più : lo stato sei tu.

Coraggio però, lo hanno rimosso il suddetto Politano il 3.12.2014 e ne metteranno uno più fedele.

Comune di Roma : Vergogna. Uno sputo in faccia per ciascuno. Marino compreso.

Ho fatto questa ricerca che ho riassunto in questo post, perchè non ne posso più di vedere ancora incantatori di serpenti come il patacca di palazzo chigi, e tutta la pletora di giornalisti sussidiati che mettono sotto il flauto dell’incantatore di turno, il cesto con il pubblico (al posto del serpente a sonagli) pronto a farsi intontire e infinocchiare. Una vera indecenza degna solo di un paese ormai trasformato in una cloaca a cielo aperto.

La cosa tuttavia più preoccupante della vicenda, non è tanto la corruzione in se, i soldi sottratti due volte ai contribuenti, prima dall’Agenzia delle Entrate e poi dai Carminati di turno, burattini del sistema politico sempre bisognoso di consenso, sponsor, soldi, cene e campagne elettorali, appalti, amicizia e reti di intrallazzi.

La cosa davvero drammatica è osservare che si continua a usare lo strumento dei provvedimenti che io definisco, articoli per il quotidiano degli statalesi, la Gazzetta Ufficiale (loro le chiamano leggi per darsi delle arie), per combattere un fenomeno che trova le proprie radici, non nell’assenza di leggi, o nella loro insufficiente severità, come vogliono far credere i parassiti di governo. Ma nella montagna di soldi pubblici, che estorti preventivamente alle classi produttrici di questa cloaca italiana, sono così tanti che servono appunto a oliare e tenere in vita un sistema fallito, per sempre. La loro demoKrazia parlamentare.

Lurido patacca di palazzo chigi, daremo la caccia a te e a tutti quelli come te, che nella vita hanno scelto di occuparsi degli affari altrui coi soldi di tutti, senza il consenso degli interessati. Tranquillo non ti torceremo un capello, non ti faremo un graffio, e non ti offriamo la scusa che aspettano i vigliacchi come te, per esercitare il loro lurido potere malefico, nemico della libertà e dell’individuo. Ti daremo la caccia smascherando le trovate tue e dei tuoi sodali. Gli illusionismi per le scimmiette che ogni giorno ti inventi o ti suggeriscono. Vergognati se ne sei ancora capace.

Per il resto tranquillo, altri verranno a cercare te e quelli della tua categoria. Evita di farti trovare, perchè saranno cattivi.

===================================================================================================

Se vi siete persi qualcuno dei precedenti episodi, sotto trovate il collegamento :

  1. https://www.rischiocalcolato.it/2014/10/perle-statalismo.html

(riferibile al presidente del senato e a don ciotti)

  1. https://www.rischiocalcolato.it/2014/10/schegge-statalismo.html

(riferibile al sindaco di Villa d’Agri paese della Basilicata dove si estrae petrolio)

  1. https://www.rischiocalcolato.it/2014/10/schegge-statalismo-episodio-n-3.html

(riferibile a matteo colannino, piccolo katto-industial-komunista di governo)

  1. https://www.rischiocalcolato.it/2014/11/schegge-statalismo-4-episodio.html

(riferibile al neo sindaco di reggio calabria, figlio del precedente sindaco Falcomatà)

5. https://www.rischiocalcolato.it/2014/11/schegge-statalismo-episodio-n-5.html

(riferibile alla crisi edilizia e immobiliare e al presidente dell’ANCE, ing. Buzzetti )

6. https://www.rischiocalcolato.it/2014/11/schegge-statalismo-6-episodio-giaculatorie-dei-falsari.html

(riferibile alla commemorazione da parte di Mario Draghi governatore BCE, falsario centrale, del suo maestro tale Federico Caffè)

7. https://www.rischiocalcolato.it/2014/11/schegge-di-statalismo-episodio-n-7.html

(riferibile alle finte schermaglie tra renzye parassita del Konsiglio itaGliota e landini segretario della fiom)

8.  https://www.rischiocalcolato.it/2014/11/schegge-di-statalismo-8-episodio-il-banco-alimentare.html

(riferibile alla giornata del Banco Alimentare e all’attuale ministro delle politiche agricole, tale maurizio giardina)

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi