Diario di un Blogger: iFroc la Triste Storia di Apple in Mano a “Creativi” Psicopatici

Di FunnyKing , il - 79 commenti

banner_spi_01

DIARIO DI UN BLOGGER

Nota di Rischio Calcolato: questa è una rubrica un po’ Geek che riguarda gli aspetti tecnici della mia vita di blogger, cioè i device che uso, i programmi, server e trucchetti vari . Si tratta di appunti sparsi che verranno scritti mano a mano che si presenta un qualche cambiamento nel mio modo di usare la tecnologia….ed anche un pochino alcuni aspetti dei cavolacci miei.

SAN FRANCISCO, CA - MARCH 07: Apple CEO Tim Cook speaks during an Apple product launch event at Yerba Buena Center for the Arts on March 7, 2012 in San Francisco, California. In the first product release following the death of Steve Jobs, Apple Inc. introduced the third version of the iPad and an updated Apple TV. (Photo by Kevork Djansezian/Getty Images)

Sto scrivendo questo post  da:

schermata_2016-10-30_alle_09_31_02

Un “vetusto” iMac 27 pollici del 2011, “vecchio” di oltre 5 anni e perfettamente in forma, anche se per esprimersi al meglio necessiterebbe di un aggiornamento all’Hard Disk, sto solo aspettando che scendano ancora un pochino i prezzi degli SSD EVO Samsung da 1 Tera e provvederò…..in realtà questa è una scusa, è che sono pigro e l’idea di smontarlo da dove è incastonato e portarlo in assistenza mi da fastidio e dunque rimando.

Il mio “vetusto” iMac supervisionato da Steve Jobs ha diverse porte USB, un lettore di schede SD, una porta thunderbolt, una rj45, e persino il lettore CD/DVD integrato.

Sento la necessita di cambiarlo? NO neanche per idea , la magia del sistema operativo OSX è proprio quella di sfruttare talmente bene l’Hardware a disposizione tanto da allungare la vita anche di sistemi chiusi come quelli Apple per anni.

Per la mobilità invece ho un MacBook Air 13 pollici base, cioè 128gb di SSD, e solo 4gb di Ram. In effetti il mio ultrabook va cambiato, specie per la poca memoria Ram che non si può aggiornare e dunque ho seguito con molto interesse la presentazione dei nuovi Mac Book Pro 2016 con la seria intenzione di fare il salto di qualità e passare ad una macchina più potente.

E mi sono trovato davanti al delirio di una banda di Froci Psicopatici.

Mac Book Pro esattamente come la linea iPhone si inserisce nel solco dei device iFroc

Ovvero smartphone e computer che nascono come oggetti di design e non più come macchine utili per risparmiare tempo e denaro. Nel delirio gay collettivo Apple in effetti è diventata innovativa perché si smarca dal solco della deflazione tecnologica per abbracciare una visione di sacrificio personale in onore del top del fashion.

Ma che vadano a fare in culo ( ah già … )

Parliamo un pochino di questo Mac Book (Froc) Pro 2016:

ports_575px touchbar_575px

  • e’ più sottile
  • ha la barra Oled colorata (fucsia e magenta per chi sa distinguerli)
  • ha solo porte Thunderbolt 3/ Usb-c e wow, mantiene il jack per le cuffie
  • ha una memoria Ram limitata a 16Gb

E non serve a un cazzo.

Parliamo di un oggettino che nella versione più sfigata ovvero 13 pollici senza barra Oled (Fucsia e Magenta) costa minimo 1700€ e poi sale fino a 4000€. Cioè prezzi da workstation professionale come giustamente è e deve essere un Mac Book Pro ma dalle funzionalità di un Ultrabook Avanzato.

Ridicolo.

Guardate io ero pronto a spendere una cifra considerevole per passare ad un notebook mac più potente tuttavia mi sono trovato di fronte a qualcosa di impensabile:

Mac Book Pro a tutti gli effetti fa MENO di quello che fa il mio Mac Book Air del 2015.

Ovvero ha una batteria che dura meno, molto meno, lo dovevano fare più sottile ste teste di cazzo. E la necessità di acquistare mille mila adattatori per connettere una macchina da minimo 1700€ (quella che avrei preso io 3600€ nella configurazione che mi piaceva) all’esistente.

Lo dico in un altra maniera: se oggi passassi ad un Mac Book Pro 2016 dal mio Mac Book Air 2015 per fare le stesse cose mi ci vorrebbe più tempo e rompiture di coglioni, lo farei se Apple pagasse ME non viceversa.

Vi consiglio al lettura di questo articolo (in inglese), sintetizza molto bene lo sconcerto della comunità dell’unica nicchia di mercato in cui Apple con i suoi Mac è (era?) ancora fortissima ovvero quella dei creativi, della moda e della fotografia / editing video. Tutta gente che ha investito e investe decine di migliaia di euro in periferiche di qualità che ora NON si connettono più con senza adattatore con un Mac Book Pro, in particolare la mancanza di una porta SD è una autentica follia come è un suicidio limitare la memoria ram a 16mb per farci girare su software che devono lavorare per il rendering e il ritocco di immagini 5k.

Appunto un deliro di una setta di Froci Psicopatici i quali evidentemente hanno preso in mano Apple dopo la morte di Steve Jobs.

I was really disappointed with today’s Apple event. It seems like Apple has either lost its way, that it has lost touch with what (some of) its customers want, or that it simply doesn’t care about those customers. Developers are a captive audience, and creative professionals can switch to Windows, I guess. Apple no longer considers them core.

There’s nothing particularly wrong with what Apple announced. I like Thunderbolt 3. The display looks good. I’m not crazy about Touch Bar, but it does seem potentially useful. The problem is that the MacBook Pro is not a true Pro notebook.

The new MacBook Pro has a premium price for a Mac that’s still limited to 16 GB of RAM, has CPU performance that is likely lackluster because Apple didn’t talk about it in the keynote, and apparently doesn’t have such a great GPU, either. Apple prioritized thinness and lightness, which I care about hardly at all. I would rather have better performance, a good keyboard, more storage, a larger display, more ports so I don’t have to carry dongles, an SD card slot, etc. Double the weight and half the battery life would be fine with me.

oppure

Understanding history is important – to a point. But Apple’s obsessive naval gazing in the Mac event today speaks volumes. This is a company with no real vision for what its most creative users actually do with their most advanced machines. So, instead, they look into the past.

E mi dispiace perché “per ora” (e durerà pochissimo) Osx rimane il miglior sistema operativo consumer e prosumer di sempre, è quello che Linux dovrebbe essere rispetto agli utOnti ovvero a normali utenti dei computer.

Lo ripeto, personalmente non avrei avuto problemi a spendere 3000€ e oltre per un mac book Pro ultimo grido, ho una sola vita e me la godo, ma solo a patto di ricevere in cambio una qualche utilità diversa da quella di poterlo sfoggiare ad un party oppure ad una riunione per decidere la copertina di Vogue.

Triste constarlo ancora una volta, quello stronzo di Steve Jobs aveva una visone, Tim Cook al massimo ha le caldane.

Ah a proposito sapete cosa è questo:

macpro_back_glow_print

Questa inutile supposta è attualmente il top della linea computer Apple. Credo ne abbiano venduti un paio. Non sarà diverso per Mac Book (Froc) Pro 2016.

 

 

 

 

Condivisioni
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • Austrian school

    Assolutamente d’accordo, il think different di qualche anno fa è diventato un think fashion & cool, sintomo di essersi distaccati dalla realtà. Fossi nel Governatore della Banca Centrale Svizzera comincerei a rivedere la forte esposizione in titoli Apple.

    P.s. Mi sembra che le porte siano USB-c e non Thunderbolt

    • funnyking

      si entrambe le cose

    • paolinks

      L’USB-C trasporta pure il protocollo Thunderbolt. Il problema e’ l’incompatibilita’ con l’USB-A.

      • L’USB-C è il futuro, ma non si può integrare forzatamente come fanno fatto loro. Il passaggio deve essere graduale.

        • andyj115

          … per un attimo ho seriamente temuto che in forza della “coerenza” e dell’ “innovazione” avrebbero sostituito il jack 3.5mm con una porta lighting…

          • Che avrebbe avuto senso per loro… Le cuffie dell’Iphone non puoi usarle sul Mac…

        • paolinks

          Si, non si puo’ prescindere dall’USB-C, perche’ e’ in grado di trasportare protocolli multipli, ha una banda molto maggiore dei predecessori, supporta correnti elevate ( utili per alimentare/caricare altri device ).

          L’incompatibilita’ con l’USB-A e’ l’unico neo che ha e che crea problemi enormi, visto che in giro ci sono miliardi di gadget che supportano proprio questo formato USB.

  • Michele M.

    Bell’articolo, molto centrato!
    La memoria massima è in effetti 16 GB, non 16 mb. 16 MB di RAM si avevano 20 anni fa!

    • funnyking

      si corretto

    • Hari Seldon

      Trovo assurdo rimanere sulle ddr3, ma che gli prende alla Apple?

  • Paolo Maria Musumeci

    Io sto usando un vecchio portatile con una versione leggera di ubuntu… ma ora comincia ad essere troppo lento e non vale la pena di fare aggiornamento . Anche io stavo aspettando nuovi book pro… ma mi sa che dovrò rivolgermi altrove…
    Almeno facessero due linee: Ifroc ed IWork…

    • paolinks

      Xiaomi Mi Notebook. O ( anche se costano molto ) i Surface Book di Microsoft.

      • Fabrizio Bertuzzi

        che assieme al mi5 fanno il top

  • Lucio

    Se continuano così pian piano voglio vedere che fine fanno gli oltre 500miliardi di capitalizzazione in borsa

  • La cosa allucinante sono le entrate e il prezzo. Esorbitante.

    • Ronf Ronf

      No, è semplicemente una “INC COOL 8”. (citazione famosa di Maurizio Crozza)

  • max Io

    …Ma perchè comprare un prodotto apple? Anzi, perchè un utensile , perchè alla fine parliamo di quello, deve essere fico, trendy, sciccoso? A me basta funzioni e bene. Si comprano rolex , ferrari e apple in genere perchè si ha il “pisello piccolo” , si comprano, ammesso servano, victorinox se lo vuoi indistruttibile (sennò un cinese), una TRW (se hai davvero bisogno di una macchina da pista) o un qualunque cinafonico ben fatto se si bada allo scopo.

    Riguardo al mondo dei pc.. Come hardware la scelta è poca, come software solo una è la possibilità.

    Linux (informatico dall’83)

    • paolinks

      La ragione per cui si compra mac/macOS e’ che offre un’integrazione ed un’usabilita’ inesistenti su altre piattaforme. Touchpad? Un girone infernale nei normali notebook, un sistema d’input perfettamente integrato e funzionale nei mac. Display con elevato dpi e gamut. Le gesture, sembrano cazzate, ma aumenta l’usabilita’, riducendo i tempi e il numero di operazione/click/tasti pigiati per svolgere una certa funzione.

      Questa era la Apple di Steve Jobs. Passando a quella di Cook, il crollo e’ evidente. Tempo fa lessi un articolo di un programmatore, il quale si lamentava ( tra le altre cose ) dell’assurdita’ delle dimensioni dei nuovi font. Un programmatore usa un font perche’ e’ leggibile, non perche’ se guardato da lontano fa figo. Conta l’algoritmo di rendering, contano le dimensioni, conta la smoothness.

      La touchbar andrebbe in questo senso, ma bisognera’ vedere se l’hanno implementata nel modo giusto. Uno dei problemi che mi viene subito in mente, e’ l’impossibilita’ di usare la memoria motoria per usare i tasti ( le icone sulla touchbar ). Col tasto fisico la cosa funge, la corsa e il feedback aptico danno al cervello le necessarie informazioni. Per una barra touch la cosa e’ ben diversa, tant’e’ che e’ un problema ancora non del tutto risolto pure sugli smartphone. Chi s’inventa il rumoretto che simula la pressione del tasto, chi cerca di compensare con algoritmo intelligenti di previsione delle parole, ma restano i problemi.

      E queste sono giusto le cose che mi vengono in mente adesso. Quindi si, Apple storicamente ha fatto la differenza, con dettagli riguardanti la fruibilita’. Oggi Apple pretende di fare la differenza solo in termini estetici, ma allora la smettano di vendere computer e aprano un negozio di gioielli.

      • funnyking

        esatto

      • Nella mia azienda il titolare a responsabile commerciale USA alla grande l’integrazione tra telefono iPad e iMac per gestire sul cloud offerte foto e filmati. Poi proietta il filmato del macchinario sul megaschermo di fianco per concludere la trattativa. Con android ed il PC sarebbe stato tutto molto più macchinoso.
        Ma adesso i nuovi dispositivi sono diventati assurdamente costosi e con scarsa autonomia….

    • andyj115

      Prendere un prodotto Apple aumenta la mia autostima…
      Battute a parte, nel lungo termine (parlo del Mac) lo si apprezza veramente… anche se nel mio piccolo uso un MacBook 12 (MOLTO CRITICATO, MA MI TROVO BENE) con solo Chrome, Excel e Visual Code (faccio lo sviluppatore)

  • Il delirio da checca assatanata, ovvero la folle ricerca del design ad ogni costo sta facendo i primi seri danni. Jobs riusciva a coniugare il design con la praticità per l’uso professionale. Morto lui è cominciata l’era dell’Ifroc.
    Peccato.
    La batteria caxxo!
    Solo ad un demente verrebbe in mente di togliere lo slot per le schede SD da una macchina pensata per l’editing professionale…

  • Danilo Sindoni

    Non è solo un problema di Apple, è un problema generale. Accade quando a capo delle grosse aziende al posto di mettere dei veri esperti ci arrivano (a volte direttamente da prestigiose università) uomini di marketing.

  • Emile Zola

    Jobs diceva che Apple doveva riportare l’esperienza degli utenti nelle nuove macchine.
    Da qui nacque la cmpagnia Think Different del 1997.
    Evidentemente non è più così.

  • AndreAX

    FK Al posto dell ultrabook apple considera surface pro 4 un convertibile di Microsoft; il migliore nella categoria 2-1

    • funnyking

      ci gira su Osx?

      • AndreAX

        Non credo windows 10 FISSO diciamo cosi non la versione mobile. Datti a un occhio alla recensione di Riccardo su hdblog uno dei pochi a farne ancora di decenti. Se cerchi portabilità è schifosamente comodo.

      • AndreAX

        Ora che ci penso avendo lo slot sd credo uno possa metterlo di sicuro c’è chi ci ga girare ubuntu

  • Hari Seldon

    In ambito software development Windows e OS X sono destinati a scomparire, neanche Jobs ci avrebbe potuto fare molto. M$ sta preparando SQL server per Linux e Win10 ha ubuntu completo integrato. Se domani uscisse Office per Linux, Windows sparirebbe in pochi anni come sistema desktop da ufficio. Mac OS ne seguirebbe le sorti, forse la strategia iFroc è davvero l’unica che paga.
    Per quanto riguarda i creatovi, booh, vale davvero la pena fare prodotti per loro? Il mercato pc è in contrazione. M$ con Windows fa giusto il 10% di fatturato.

    • funnyking

      Sono d’accordo, mi aspetto prima o dopo una implementazione linux per stupidi, ovviamente più chiusa. Ovvero sostanzialmente Osx compatibile al 100% com Linux. Però per i prossimi 2-5 anni non credo che avverrà.

      Ubuntu non è affatto ne particolarmente semplice ne a prova di stupido.

      • Hari Seldon

        dipende, purtroppo è ancora in atto una fastidiosa guerra dei desktop e delle engine grafiche tra canonical e rest of the world. Ma il nuovo kde plasma è veramente bello. Prova kubuntu e vedrai.

        In ogni caso chi sviluppa software ha già abbandonato Apple da anni. Anche il Mac perfetto come lo vorresti tu verrebbe ignorato da chi scrive codice. Le cause sono svariate: prendi me, mi sono sempre occupato di databases tipo oracle, fino a 2-3 anni fa per me esisteva solo Windows. Poi è arrivato Hadoop, ora ho preso l’abitudine di installare ubuntu server senza grafica. Poi ci metto su un desktop se mi va. E ho 44 anni, non sono proprio il giovane smanettone.

        L’altra ragione sono i dati: Apple e M$ sono viste allo stesso modo. Succhiano tutto quello che possono e non smetteranno a breve.

      • Österreicher

        Ma al massimo si prende un dell con ubuntu e quello mi sembra che sia a prova di stupido. Per il resto il grande vantaggio di macOs è l integrazione e il fatto di basarsi su FreeBSD, quindi su uno dei migliori os.

        • paolinks

          Il vantaggio di macOS e’ che Apple c’ha i partner. ChromeOS sta facendo la stessa carriera ed e’ un Linux ( anche se per come l’hanno progettato non sfondera’ mai nel settore mainstream ), ma sempre perche’ Google fa accordi con questo e quello per garantirsi che certi software vengano sviluppati per il sistema e certi componenti hardware girino a dovere.

          Canonical ( quelli di Ubuntu ) invece si propone di far girare il suo sistema su 2 miliardi di pc, ognuno con una sua configurazione particolare, e tutto questo senza avere alle spalle la collaborazione totale di produttori di hardware e software ( cosa che invece Microsoft ha ).

        • max Io

          … Ubuntu… Non male ma Unity… Lasciamo perdere. L’interfaccia conta. Mate non è innovativa, ma va come una scheggia ,è tutto dove deve essere. Non è innovativa, l’ho già detto lo so, ma funziona e quello che funziona non lo si cambia per moda!!! 😛 Meglio ancora di Ubuntu con Mate è Mint con Mate!

    • andyj115

      Più che altro Win e Mac saranno relegati ad essere gli OS per gli sviluppatori… non credo molto al futuro di MS SQL su linux… ma nemmeno molto su Office in tutte le sue forme (Win, Mac …).
      Forse un po’ controcorrente il nuovo 13″ (quello senza touchbar) mi piace molto, certo il prezzo è sopra le righe…
      Personalmente mi piacerebbe poter provare seriamente un Chromebook.

      • Hari Seldon

        Mi riferivo agli sviluppatori di software. Ho letto su infoworld che solo 10 anni fa nei convegni di programmatori a SF sfoggiavano tutti il Mac tram e qualche pecora nera con Windows. Ora tutti hanno Linux tranne le solite pecore nere col Mac.
        Ovviamente non si parla di grafici, musicisti, disegnatori, cad e compagnia bella. Ma ha senso per Apple occuparsi di tali nicchie?

      • Hari Seldon

        Tieni presente che oggi quando si sviluppa, si sviluppa qualcosa con un backend che gira su server Linux e un front end che gira nel browser scritto in un qualche framework js. Ai tempi si preferiva il Mac perché più simile a Linux, ora si va direttamente su linux.
        A ciò va aggiunto che che Apple oramai viene vista come un’altra aspirapolvere per quanto riguarda dati e privacy.

      • funnyking

        Il 13 liscio ha una autonomia minore dell’Air….

        • andyj115

          12 ore contro 10… ma dai!!
          ammettilo, si tratta di affetto incondizionato verso l’Air!

          🙂

          e non mi dire che in 10 ore non trovi una presa di corrente da qualche parte…

          🙂

    • guastatore

      io uso Ubuntu 16.04, installi Wine e fai girare Office.
      Per la cronaca: con il sistema operativo del pinguino e 80€ di ssd Samsung EVO ho fatto rinascere un portatile di 8 anni

      NB fra tutorial e forum ad hoc anche Ubuntu può essere usato da utOnti vari, notare che l’installazione del s.o. in oggetto mi ha dato zero problemi, con windows spesso dovevo andare a tirare giù i vari driver

      • funnyking

        Si bum…tutorial e forum e utonti. Ma che minkia ti sei calato?

        • Malagigi Dario

          usa WS l’office cinese è identico sia free che ha pagamento e avrai l’office per linux

  • Angel

    FK: “Appunto un deliro di una setta di Froci Psicopatici i quali evidentemente hanno preso in mano Apple dopo la morte di Steve Jobs”

    Sei pazzo…

  • paolo

    Ragazzi voi mi sembrate tutti abbastanza esperti, NON siete l’utente medio….
    Io (utente medio ) non capisco un c…. di tutte ste sigle, so solo che ho comprato un portatile hp con Windows 10 , ed il commesso mi ha assicurato che era, in quella fascia, il top di gamma.
    Fatto sta che per una belinata o per l’altra ogni volta che mi serve deve fare qualche aggiornamento o c’è un qualche messaggio… ma cazzo voglio solo usare quel c… di computer per usare un file in excel!!!!
    Insomma dopo acer fatto un patto col diavolo che mi garantisca la fine dolorosa di bill Gates ed essermi inimicato l’altra squadra a forza di bestemmie, ho buttato il computer…

    • Hari Seldon

      Si certo Windows è già no go da tempo, ora semplicemente è il turno del Mac. Oggi senti riguardo ai Mac le stesse lamentele di tanti anni fa riguardo a Windows.

      • funnyking

        Guarda, per Linux il discorso è semplice, il primo grande produttore di hardware che dovesse investirci con macchine High end e so calibrato sulla macchina e una suite di servizi di cloud, backup è un app store certificato ed è fatta. Speravo in dell ma per ora niente. Io un Xps 15 Ubuntu, se fosse supportato a livello ufficiale lo comprerei senza guardare

        • paolinks

          Gia’, il problema e’ che bisognerebbe ragionare in termini di soluzione chiavi in mano ( o verticale come si dice in gergo ). Purtroppo Linux e’ figlio del mondo PC e sappiamo bene che in questo mondo esiste il sistema operativo ( Windows nel 90% dei casi ) e il computer, due oggetti separati.

          Apple ovviamente ha sempre ragionato diversamente, e cioe’ in termini di hardware+software, tutto integrato.

          Ma l’inghippo sta proprio nell’hardware, perche’ costa molto svilupparlo, a differenza del software che ha costi di diversi ordini di grandezza inferiori.

          E’ pur vero che non e’ che ci si dovrebbe inventare componenti custom, basterebbe usare quelli standard ma assemblati in determinate combinazioni ( niente che non si faccia gia’ coi portatili ). Il problema sta nel dopo, cioe’ come commercializzare una soluzione del genere in maniera efficiente? Apple c’e’ riuscita col suo marketing particolare e il suo fare da atelier d’alta moda.

  • simo

    È proprio così. In realtà tutto è ciclico. Il ciclo Apple non poteva durare all’infinito. Vorrei fare notare che è già successo circa 15-20 anni fa. Oggi Microsoft, post Bill Gates, sta recuperando fortemente terreno, anche se Windows 10 non è ancora perfetto il match tra dispositivo portatile e desktop è fatto, per Apple no. Vorrei segnalare il nuovo all in one “Surface Studio” di Microsoft, è anni luce dagli IMAC, T, penso che chi sia nel settore grafico si stia pesantemente masturbando a riguardo.

    • Hari Seldon

      Il problema di Microsoft è che è sparita irrimediabilmente dal mercato smartphone. Sta facendo ottimi prodotti professionali per una nicchia limitata di utenti. E Windows potrebbe anche sparire entro pochi anni.

      • simo

        Buonasera Hari, può essere che sia anche come dici tu. Io personalmente credo che innovare in questo campo ora sia molto molto difficile,semplicemente per il fatto che per una persona normale certi dispositivi sono ormai decisamente sovraperformanti rispetto ai propri bisogni. O fai la differenza per determinate nicchie professionali o fai successo con il design, l’ifroc e qualche trucchetto. Sicuramente la casalinga di Voghera per comprare 8gb di Ram o un i5 intel deve essere fregata in qualche modo, come quando Apple ti rallenta i dispositivi,quali Ipad, con gli aggiornamenti “per la tua sicurezza”fino a farti incazzare perché resi praticamente inutilizzabili. A quel punto anche la povera casalinga che usa” Giallo Zafferano” è costretta a cambiare il dispositivo.

        • Hari Seldon

          Si giusto, più o meno la penso così: Apple ha capito che per l’utente medio basta un pc di 5 anni fa. Quindi si investe su design e dimensioni per vendere.
          Le esigenze dell’utente avanzato sono sconvenienti da inseguire. Oltretutto si tratta di una nicchia.

  • auric

    La vera forza di apple è il servizio di assistenza. Non ce ne sono di uguali. E avere hw e sw integrati ovviamente aiuta a risolvere quei problemi per cui le altre marche si rimpallano fra produttore di hw, sw, driver, ecc. Apple ha una politica ferrea non solo per quanto riguarda l’assistenza hw, ma anche sugli operatori di call center per primo intervento.

    • alex

      Oltre a costi post-venda, servizi, assistenza, veramente “senza” uguali.

  • Uto Uto

    Non sanno più cosa inventarsi per essere innovativi, e fanno cazzate. La cosa giusta sarebbe stata di abbassare il costo degli oggetti! Dai, bastava aggiornare i processori la GPU e rendere aggiornabili HD e RAM……. E pure l’aiFon 7 con la forzata eliminazione del jack, solo per dimostrare di aver fatto qualcosa di sinistra.. ha ha ha. Ai numeri di vendita del nuovo telefono io non ci credo mica Sinceramente, pacatamente, piano piano….. ma che vadino a fare in kiulo, va.

  • land 110

    in realtà vi sta sfuggiendo il nuovo trend
    moltissimi device usano ilblutooth e il wifi per comunicare
    lo stesso trend si ha nei telefoni
    non dico sia bene ma la apple di “tim coock ” non é cazzuta come quella di jobs

    io sono ancora su win 7 e non ci penso di passare a “win 10 bel cesso ”

    sono attaccato ad un filo a macchine che hanno ancora senso ma se dovessi cambiare
    e tra poco sarà obbligato per lavoro puntero su apple anche se iphone non mi piace ne come software
    ma gli altri sono troppo peggio

    • alex

      “in realtà vi sta sfuggiendo il nuovo trend”
      No, no, non mi sta sfuggiendo il nuovo trend, è proprio che affrocizzarmi, non me gusta. Tutti noi abbiamo la parte maschile e femminile dentro di noi, personalmente ho scoperto da tempo, che la mia parte femminile è lesbica, quindi…. Hasta la figa, siempre!!

      • land 110

        mi fa piacere che riprendi il buon berlusca mi ha semprefatto ridere e se faceva il comico faceva meno danni

        non intendevo dare del cecato a nessuno solo che stanno facendo cambiare mezzo mondo a tutto e tutti
        e non solo apple ma windows e android seguono, basta guardare la politica presa con le batterie integrate degli smartphone
        l idea di togliere il jack delle cuffie gli slot per le sd card .ecc

        il trend é questo sfortunatamente

        …. sempre hasta anche per me

        • alex

          Si, decisamente hai ragione sul berlusca, avremmo un grande comico. Ho cercato di sintetizzare ironicamente, senza fare post chilometrici, hai afferrato il senso pienamente. Sono estremamente attento a non invadere le preferenze altrui, solo che voglio siano rispettate le mie. Fra 4 pareti e con 18 anni, ognuno è re di se stesso e dell’uso che fa dei suoi attributi sessuali, punto. Non mi hai dato del cecato, assolutamente, concordo pienamente con te sul trend informatico, infelicemente per chi ne ha bisogno per lavoro, le scelte cadono sul meno peggio, però anche un poco di ribellione pacifica dei consumatori (non comprare questi apparati deficitari del sufficiente), servirebbe alla riflessione di coloro che queste “stronzate” hanno il coraggio di venderle come novità.

          • land 110

            condivido appieno !!!!

            per cio che riguarda il mobile ho appena testato un elephone
            che non é atomico ma che passero a mio figlio sicuramente
            ma sti samsung e iphone mi hanno proprio rotto
            penso che il mercato cinese dia comunque accesso a macchine diverse

            sicuramente xiaomi ha ottime macchine ma che purtroppo mancano sempre o del buon software o del buon hardware o della possibilità dell utilizzo della rete appieno

            comunque attendo l avvento del nuovo sistema operativo che i cinesi e i russi vogliono fare per smarcarsi dai froci occidentali e
            oramai mi serve il lumino per capire cosa é meno peggio
            non so per te .

          • alex

            L’unica speranza che resta è che questi OS (android, windows, Apple, etc..) ormai alla frutta, per non dire “cognacchino”, ormai privi di idee e altro, concedano sempre in maniera maggiore, licenza di uso e strauso a gente tipo cinesi e russi, accontentandosi per forza di guadagnare solo sulle royalty dei loro sistemi. Personalmente da 4 anni, sono saltato a piè pari, su Lenovo, Xiaomi, Huawei, i quali oltre ai prezzi buoni, affidabilità sorprendente e accessoriati, con software che quasi quasi, fanno le scarpe e le calze ai vari big. Sono rimasto sorpreso (per esempio) dal browser Yandex, duro e rigido come un tank russo, pochi fronzoli, spartano e se non fosse per i “disturbi” di google & Co, performante. Stiamo in campana e non alimentiamo questi idioti ed incompetenti, non sono degni della nostra fiducia.

      • land 110

        a differenza di te che a priori odii cio che é dall altra parte
        intendevo semplicemente che
        nel mondo mobile windows apple android
        si sta vedendo la stessa cosa cambiamenti e spinte all limite di :
        batterie integrate
        piu traccia di slot sd
        piu traccia di slot per cuffie

        si stanno spostando verso un hardware meno frendly per tutti noi
        sicuramente senza filo e molto gayzzata

        basta pensare che per nougat android si pensa che la potenza degli attuali processori non sia abbastanza

        quindi a meno che non mi forniscano un reattore a fusione stile fallout 4
        per alimentare i futuri android , la sola scelta fattibile sarà apple
        per quanto schifo faccia e quanto gay sia per te

  • mokkorizt

    Secondo me l’iFroc nono è solo per quanto riguarda l’estetica, il fascion, l’hardware, ma anche il software. Leopard Snow per me rimane il vero Mac Osx, con le versioni successive fai fondamentalmente le stesse cose ma occupano il triplo della Ram. No si dovrebbe fare passi avanti? Apple ha integrato alcune funzionalità presenti in distribuzioni Linux già da svariati anni, da yosemite che per stare acceso sul mio iMac 21,5″ del 2010 ciucciava la bellezza di oltre 1,5 giga senza caricare una marea di servizi; Leopard Snow appena installato, quindi senza caricare altre cose, meno di 800 Mb. Non è possibile, sempre secondo me, dire innovazione e per fare le stesse cose ci vuole il doppio di tutto, del prezzo, della Ram, delle periferiche per collegare una semplice scheda Sd, assurdo. Mi spiace dirlo, ma Microsoft con gli ultimi pc e surface che ha presentato, ha innovato più di Apple.

  • alex

    Il prossimo modello Apple, avrà dimensioni arrotondate e più consone all’usuario medio PC Apple. Soave color rosa fucsia, forma molto arrotondata, con “dimensioni” consone all’uso (vari formati e “calibri, optional), vibra incorporato a controllo remoto, vari accessori “stimolanti”, ad una sola “entrata” posteriore. Ma cosa aspetta la Apple a fallire insieme alla BNS? A parte voler fare i “fighetti e froc”, c’è roba in giro, alla metà del prezzo e con capacità d hardware e software doppie, rispetto ad Apple.

  • iuter andrea

    riguardo all’hardware ormai il mercato computer è saturo, regge solo quello relativo al gaming e apple nè è praticamente fuori.

  • Vota NO

    Tra l’altro hanno tolto anche la prolunga per la corrente. Si paga pure quella. 19$ more. Greedy bastards

  • AndreTheBoss

    Ciao Funny.
    Mi raccomando.
    Un po’ di Ram e un SSD (vanno benissimo anche i kingston che costano meno)
    Il tuo imac volerà e sarà (non scherzo) più veloce di un retina Base (con HD meccanico) che con Fuzion.
    tra parentesi il fusion della generazione precedente aveva 128Gb SSD (totale 1.128Gb) ora, mi pare, ben 24″.
    Cioè. Si avvia velocemente. Ma poi va tutto con disco meccanico.

    Per il resto.
    IFroc. Sono esattamente concorde con te.
    Apple sta andando in vacca.
    gli do’ altre 2/3 anni poi faranno la fine di Nokia.

    Il MacPro è na chiavica (non aggiornato dal 2013!)
    Gli iMac sono INCOLLATI e con memorie saldate.
    I Mac mini costano Un occhio per le prestazioni, per la mancanza di monitor ecc..

    L’iPhone 7. Beh. hai visto le famigerate code di gente con la tenda di 48 ore stavolta. No eh…

    per quel che riguarda i MacBook.
    Beh. Ricordiamo questo:
    Il primo MacBook Pro 15″ Quad Core i7 2,0 costava… 1.499.00€.
    Capito.?
    Lo stesso formato, ma con Ethernet (35€), Firewire (35€) DVD ecc. costava 1.499,00€.
    Si ok, disco meccanico e 4Gb di ram… Ma erano 5/6 anni fa.
    Ah. Avevano la scheda video separata (non on board come adesso)
    Quindi Apple CI STA MARCIANDO ALLA GRANDE.

    Nel frattempo ha preso/sta prendendo a calci nelle palle i “terzi” cioè chi non è Applestore.

    Ricordo che ora Apple ha un problema di questo tipo rispetto alla sua precedente crisi (pre Jobs per intenderci) del ’97

    1 – Ha un macigno ENORME che sono gli AppleStore. Costano un occhio e se non vendi vagonate…
    2 – Ha perso e continua a perdere lo zoccolo duro professionale.
    3 – È divenuta mono prodotto (prima aveva un po’ di varianti che tiravano)
    4 – Ha perso tutti i “terzi”, queli per intenderci come me, che hanno creduto e rilanciato il marchio. E d’altronde i computer tirano molto meno
    5 Ma soprattutto TUTTI stiamo sentendo la “stanchezza” del marchio.
    manca Jobs. Si sente e si vede.

    Se AppleWatch (-70% di vendite così per dire quest’anno), al massimo sono riusciti a fare cinturini, versioni per Rom e tamarri(oro e cinturino sberluccicante) e tanti colori per apparire bene al gayPride. Come dici tu 😉

    • land 110

      ottimo commento

    • Uto Uto

      Gli ultimi iMac, late 2015, fanno cagare. Li devi ordinare OEM con il SSD, se no ti becchi un ben HD da un tera a ben 5400 giri!!!! Un delirio. Però hai lo schermo retina, che non ti serve ad un cazzo perchè lucido e pieno di riflessi!!! Sai cosa mi ha detto un apple genius in un grande store milanese? Che l’ iMac più venduto è il basico da 1,4 Ghz!!! Ma lei per cosa crede che la ‘gggente’ utilizzi il computer? Mail, Internet & cazzate di contorno. Mi ha detto. Altro che business customers…
      Cercano di prenderci per il kiulo e pure a caro prezzo. Accumulano centinaia di miliardi di dollaroni, esentasse in Irlanda, per comprarsi i governi delle nazioni povere o/e in decandenza. Capitto mia hai? –

    • Uto Uto

      E che dire del’iPad Pro? Un doveroso aggiornamento del HW con assurdo aumento del prezzo del 30% camuffato dal suffisso Pro. Praticamente l’iPad che funziona è solo quello, gli altri servono per fare i giochini dei bambini. Bene, ma allora vuol dire che per i 5 anni precedenti ci hanno preso per il Kulo con roboanti dichiarazioni di ultimate hi end tecnologico, mentre invece si tenevano bassi con le prestazioni per poter essere sempre pronti a fare ‘aggiornamenti’ calibrati a seconda dell’andamento delle vendite.

  • mokkorizt

    Cioè qua costa tutto il doppio e voi siete ancora qua!

  • Enrico I.

    Penso che il disco ssd si possa cambiare senza scomodare l’assistenza. Per la cronaca possiedo un Lenovo fascia bassa ma con proc i5 4550u upgradato con SSD + RAM addizionale e da un anno non riesco a sostituirlo per mancanza di alternative valide a prezzi decenti.

    Concordo in toto con l’ulteriore l’infrocimento della Apple.

  • Semplice

    I prezzi sono da fuori di testa. Normalmente quando si raggiungono questi livelli è perchè si è scelto di non affrontare il problema ma di schivarlo.

    A quei prezzi ti prendi una stazione di lavoro multischermo e raffredata a liquido, una roba di una potenza totale, tanto per chiarire gli ordini di grandezza.

    Sono pazzi o hanno preso la via del tramonto. Del resto Steve iniziò contro IBM e oggi IBM, rispetto a prima, è quasi sparita. Tutto ha un inizio e tutto ha una fine.

  • Domenico

    Sono d’accordo sull’assurdità di creare una linea PC che a tutti gli effetti stanno diventando più oggetti di design.
    Ma in che senso tutto ciò sarebbe delirio gay??
    Per una volta possiamo mettere da parte giudizi sulla libertà sessuale altrui?

  • Cavaliere Blu

    Avete provato l’iphone 7 ‘jet black’? Beh, è plastica. Un cellulare mediocre di plastica (ormai sono dietro sia a Samsung che Huawei) a 700 euro. Follia.

Donazioni (Solo in Bitcoin)

Vuoi Ringraziare "come si deve" Rischio Calcolato. Fatti un favore, impara a usare il Bitcoin, procuratelo e dona un frazione (anche multipli non ci offendiamo) a questo indirizzo:
1CHpkA1Xma61Q2JZZ8tpo6pDNAiD81SNAE

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.