Come la riforma costituzionale vuole fregare la destra populista anti-UE

Di Davide , il - 90 commenti

riforma-costituzionale-destra-populistaQuesta riforma costituzionale, al di là di tutto, è stata voluta e direi imposta dalla tecnocrazia finanziaria dell’Unione Europea. Non vi sarebbe dubbio in proposito, se la si leggesse senza i filtri della propaganda. E’ stata confezionata in un modo tale che si possano prendere due piccioni con una fava: blindare l’adesione dell’Italia alla UE; neutralizzare la destra populista anti-UE.

E’ noto infatti che uno dei punti qualificanti della riforma costituzionale è l’abolizione del bicameralismo perfetto. E non a caso, uno dei cavalli di battaglia della destra populista è proprio l’abrogazione del bicameralismo, che da sempre è visto come l’origine di tutte le inefficienze del sistema parlamentare (e sul punto si potrebbe fare un bel discorso, ma non è questa la sede). Dunque ecco l’occasione giusta per prendere anche qui due piccioni con la stessa fava: eliminare il bicameralismo perfetto, che rallenta l’attuazione delle direttive e dei diktat della troika, facendo intendere però agli elettori della destra populista che ciò viene fatto nell’interesse del popolo italiano. Ciliegina sulla torta, o meglio il capolavoro assoluto teso a far cadere nel tranello quei populisti di destra che oggi dichiarano di votare convintamente sì per questa ragione: il premierato forte.

Bingo! Non solo l’abolizione del bicameralismo perfetto, ma anche un rafforzamento del Governo, se non in termini di poteri, quanto meno di autorevolezza e di stabilità. Il sogno della destra che sembra realizzarsi per merito di Renzi e del PD. Peccato solo che essa abbia uno scopo ben preciso non proprio populista: attuare con maggiore efficienza e celerità i diktat della troika, blindando parimenti l’adesione dell’Italia all’Unione Europea, attraverso un trojan formidabile: la cessione costituzionalizzata della sovranità nazionale, veicolata proprio tramite la riforma.

Dell’argomento ne ho già parlato qui, ma è bene spiegarlo nuovamente. L’art. 117 della Costituzione introduce definitivamente il principio di prevalenza dell’ordinamento dell’Unione Europea sulle norme statali e regionali. Sicché, qualora la riforma passasse, per Costituzione e non già per semplice adesione ai trattati o per giurisprudenza, l’Italia dovrà attuare le norme UE, mentre il giudice dovrà, per la medesima ragione, disapplicare le norme interne in contrasto con il diritto dell’Unione Europea. Ecco dunque che se anche una legge ordinaria – la stessa per intenderci che ratifica i trattati internazionali – disponesse l’uscita dell’Italia dalla UE, questa legge sarebbe dichiarata inevitabilmente incostituzionale per contrasto con l’art. 117 Cost. E ciò, a maggior ragione qualora a livello europeo venisse stabilito che gli Stati aderenti non possano più recedere dall’Unione (perché magari viene abolito il famoso art. 50 del Trattato UE).

In altre parole, per come la vedo io, l’uscita dell’Italia dall’Unione Europea potrebbe avvenire solo e se si modificasse il nuovo art. 117 della Costituzione. Ma è chiaro che come è stato congegnato il Parlamento post-riforma, le possibilità che una legge costituzionale di tal fatta venga proposta e votata, allo stato appare davvero difficile. I populisti di destra che hanno entusiasticamente dichiarato di votare sì, sono avvisati.

© 2016 NotaLibera.it – Note Legali  Commenta
Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi