Perifrasi della Costituzione Italiana: acrobazie 17 e 18 !!

Di JLS , il - 9 commenti

Non sono esperto di diritto, ma dotato di comune buon senso e spirito critico. Quanto basta per scrivere dell’unico contratto che non ho mai firmato. I soloni del diritto che gelosamente attribuiscono alla materia un’aurea mistico divina, sappiano che non intendo convertirmi alla loro religione.
ART. 17. I cittadini hanno diritto di riunirsi pacificamente e senz’armi. Per le riunioni, anche in luogo aperto al pubblico, non è richiesto preavviso. Delle riunioni in luogo pubblico deve essere dato preavviso alle autorità, che possono vietarle soltanto per comprovati motivi di sicurezza o di incolumità pubblica.
ART. 18. I cittadini hanno diritto di associarsi liberamente, senza autorizzazione, per fini che non sono vietati ai singoli dalla legge penale. Sono proibite le associazioni segrete e quelle che perseguono, anche indirettamente, scopi politici mediante organizzazioni di carattere militare.

associazione

Si conferma lo stupro della Libertà operato a suo tempo dai padri costituenti, espressione mitologica con cui sono stati ribatezzati dei criminali seriali.

I contemporanei loro eredi, la costituzione la brandiscono da settant’anni come il corano, al grido di Alstat albar. Prepotenti di professione, tanto quanto, conclamati nullafacenti dalla nascita, dediti al vizio dei partiti e della politica.

Caro italiano, sii quindi riconoscente che con la 17 esima e 18esima acrobazia costituzionale, ti si autorizza a riunirti con altri, ad associarti.

Non ti viene il sospetto che chiunque emetta un’autorizzazione, si ritiene già investito dell’autorità di poterti ritirare, in qualsiasi momento e a sua discrezione questa gentile concessione? No vero, Benigni se no a che cosa è servito?

Questa autorizzazione ti viene concessa come leggiamo sopra, a due condizioni iniziali:

  1. Non devi essere armato
  2. Se ti riunisci in luogo pubblico, devi prima avvisare l’autorità (!!!!)

Sulla 1 premesso che non sono possessore di porto d’armi e non ho passione per caccia o collezionismo, credo che vietare l’adunanza a chi possiede regolare autorizzazione di porto d’armi, è indicativo del grado di fiducia che le autorità hanno dei cittadini, soprattutto di quelli armati.

Faccio altresì notare, che è solo con l’articolo 17, che per la prima volta nella costituzione, si citano le armi. Formidabile esempio del pasticcio che sottoscrissero i trecentocinquantasei parassiti dell’epoca.

Sulla 2 Definizione di Luogo Pubblico: area all’aperto o al coperto, mantenuta coi soldi di tutti e detenuta da pochi burocrati autorizzati. Ecco spiegato il perchè se invadi un luogo pubblico con altri, devi chiedere il permesso ai burocrati suddetti che ne dispongono a loro discrezione. Ti dovrebbe essere chiaro allora, che dal trionfo nazionale della proprietà pubblica su quella privata, caro italiano la tua Libertà è già stata violentata all’origine, anche se non possiedi neppure un box. E trionfano i burocrati che tanto ami. Coraggio dai, di tanto in tanto ti mettono a disposizione una schedina colorata da inserire in una cassetta di compensato, e potrai sfogarti.

I precedenti 16 articoli ci avevano già insegnato che la concessione di qualcosa, è preventivamente subordinata a qualcos’altro.

Il diritto di associarti che ti viene gentilmente concesso, esclude però eventuali fini che la legge penale vieterebbe al singolo individuo. Mi pare giusto, ma mi viene da ridere ahahaha!!

Perchè basta scorrere l’elenco delle classi di reato del codice penale italiota, dai reati contro la personalità (!!!) dello stato o contro la pubblica amministrazione, a quelli contro la persona e il patrimonio, passando per i reati contro il sentimento per gli animali (sigh!!) e la sanità della stirpe (arisigh!!), vi accorgerete che l’unica “associazione” da sciogliere con effetto immediato, sarebbe quella di deputati e senatori, e le uniche adunanze da vietare le assemblee del parlamento, ancorché effettuate senza la presenza di individui armati (almeno cosi fanno credere).

Mi soffermo infine sull’ultimo capoverso dell’art.18 “…Sono proibite le associazioni segrete e quelle che perseguono, anche indirettamente, scopi politici mediante organizzazioni di carattere militare”.

Cosa diavolo rende una comune associazione un’associazione segreta? Il fatto forse di riunirsi in luogo privato? Il fatto di riunirsi in luogo privato senza darne pubblicità e preavviso all’universo mondo? Non mi sorprendo della mancata definizione di “segreta” riferito ad un’associazione. E’ giusto lo stratagemma di ogni malfattore travestito da autorità, per usare il potere secondo la convenienza personale o di bottega.

Relativamente alle associazioni che anche indirettamente, perseguissero scopi politici mediante organizzazione di carattere militare, faccio notare che è la rappresentazione esatta di coloro che con la resistenza armata sovvertirono a suo tempo l’ordine costituito (fascismo) stabilendo il loro (repubblica): cioè i padri costituenti, quasi tutti facenti parte dell’associazione, appunto segreta, denominata “Resistenza”.

Dovrebbe essere chiaro quindi che un’associazione a scopo politico, prima o poi imbraccerà le armi, se l’unica alternativa che gli si concede è l’artifizio di partecipare alle adunanze dei balilla, specialità dei fascisti, o alle elezioni, specialità sportiva dei democratici in servizio permanente effettivo. Arriverà prima o poi, qualcuno che predilige altre discipline sportive. Mi pare del tutto scontato.

 

 

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi