Verso la Bancarotta: Renzi ha Abbassato le Tasse, Infatti il Gettito è Esploso

Di FunnyKing , il - 25 commenti

(è tutto cambiato….)

.Ah il Cazzaro come le diceva lui le puttanate di governo. Ma temo lo rivedremo presto.

Tra le tante cose dette dal Cazzaro c’era appunto la riduzione delle tasse “con me le tasse scendono” soleva ripetere.

e infatti da TrueNumbers:

I dati dei versamenti dei primi 10 mesi dell’anno

Non sembra la fotografia di un Paese in crisi. Secondo i dati dei primi 10 mesi dell’anno le entrate fiscali sono (quasi) tutte in crescita.

Gettito dalle imprese: +9,7%

Tra gennaio e dicembre il totale delle tasse versate dagli italiani ha raggiunto quota 347.005 miliardi di euro rispetto ai 332.904 miliardi dello stesso periodo dell’anno scorso. In termini percentuali la crescita è stata del 4,2% pari a 14 miliardi e 101 milioni di euro.

Ma quello che colpisce è che non c’è (quasi) nessun tipo di imposta che nei primi 10 mesi dell’anno abbia prodotto meno gettito rispetto allo stesso periodo del 2015, come si vede dal grafico sopra. A crescere di più, in termini di versamenti, è stata l’Ires, più 9,7%, seguita dall’Iva: più 5,5%. Le imposte dirette sono cresciute del 3,7% grazie all’andamento dell’Irpef che cresce di 4.467 milioni di euro (+3,2 per cento) rispetto al 2015.

A calare sono: il gettito proveniente dalle ritenute sugli interessi ed altri redditi da capitali e quello proveniente delle imposte sostitutive sui redditi da capitale e sulle plusvalenze, rispettivamente –1.962 milioni di euro (–19,8%) e –1.156 milioni di euro (–53,7%). Effetto del crollo dei rendimenti di titoli di Stato.

I dati si riferiscono al: gennaio-ottobre 2016

schermata-2016-12-15-alle-16-53-21

E’ salito TUTTO ma proprio tutto.

Ovviamente se chiedete al Cazzaro o ad un esponente dell’attuale governo scimmia del cazzaro, vi diranno che è la “lotta all’evasione fiscale”

ah si.

E come è che qui dalle mie parti si continua a lavorare alla delocalizzazione personale e di impresa come se non ci fosse un domani?

Comunque Pil +0.8% e Gettito sa impresa +9.7%

le tasse sono calate

Moana Pozzi è vergine.

 

 

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • cenzino fregnaccia pettinicchi

    Da un cazzaro conclamato non è possibile attendersi altro.

  • Luigi Cifra

    Il canto del cigno delle entrate…

    • Il_disturbatore

      il cittadino medio, paga sempre, si lamenta e torna imperterrito a votare PD (partito delinquenti) anche se gli arrivano i cravattari strozzini di equitalia a pignorare financo il cane

      • Luigi Cifra

        Ho idea che la curva di Laffer in italia presenterà una discesa molto ripida…

        • MarcoTizzi

          Attento, sono molto armati e spietati, non c’è mai stato un livello di aggressività fiscale così alta. Laffer non si riusciva ad immaginare l’URSE

  • Massimo Decio Meridio

    “lotta all’evasione fiscale”

    Ahahahahhahahhaahaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa….. scusa mi ero ribaltato dalla sedia ……….

  • Cruciverba

    Laffer è pronto a prensentare il conto .

  • Patricia Van Ness

    E’ possibile che +0.8% di Pil abbia generato +4,2% di tasse (totali)? Puo’ essere, infatti se le entrate fiscali costituiscono circa il 22% del Pil, facendo una proporzione spicciola un aumento del 5% delle entrate fiscali corrisponderebbe piu’ o meno a 1 punto di Pil (ad aliquote costanti).

  • MaAncheNo

    Solo per amor d’analisi e non certo per difendere il cazzaro: gettito e pressione fiscale sono due cose diverse.

    Il gettito può aumentare anche in presenza di diminuzione della pressione fiscale, anzi, in contesti come quello italiano, siccome Laffer non lascia speranza, sarebbe l’unico modo per aumentarlo nel lungo periodo.

    • Marco Oro

      Per esperienza personale ti posso assicurare che il maggior gettito è dovuto principalmente alle vessazioni dell’agenzia delle entrate che pretende soldi non dovuti inventando di sana pianta presupposti inesistenti, ad esempio i miei genitori hanno acquistato un terreno agricolo incolto e abbandonato e l’agenzia ha triplicato il valore di mercato chiedendoci imposta di registro non dovuta e quasi 5000 euro di sanzioni, ti posso assicurare che noi abbiamo già pagato il dovuto senza sottrarci, ma questa è l’Italia farlocca di Renzie e del PD

    • MarcoTizzi

      Premesso che la pressione fiscale è un parametro assurdo perché il PIL non ha nulla a che fare col reddito, quello che conta nel mondo reale è la quantità di denaro che lo Stato sottrae dalle tasche dei cittadini sotto minaccia delle armi, cioé la rapina altrimenti definita tassazione.

      Piuttosto sarebbe da considerare il fatto che nel calcolo del gettito finiscono anche le partite di giro delle tasse “pagate” da pensionati, dipendenti pubblici e da tutte le aziende che lavorano per lo Stato. Ovviamente questi soggetti (parassitari) PRENDONO le tasse, non le pagano. Ma la contabilità dello Stato è furba abbastanza da far sì che questa ingiustizia sia il più possibile mascherata, quindi danno loro 100 e poi si riprendono 50, così possono dire che anche loro pagano le tasse.

      Però il concetto di fondo è che non puoi dire che le tasse diminuiscono finché il gettito aumenta perché ogni singolo fottutissimo centesimo di tasse è frutto della rapina perpetrata dallo Stato Italiano nei confronti dei propri sudditi, quindi l’aumento del bottino, anche solo di un centesimo, è un aumento di tasse. Se il gettito è più alto del previsto possono sempre restituirlo, nessuno si offenderà, stai tranquillo.

  • Enrico Cavallini

    La verità dietro questi dati sta sopratutto nel fatto che l’evasione è calata per via dei metodi da Gestapo usati dagli esattori. Naturalmente le tasse vengono pagate per lo più usando i risparmi di una vita, ergo il futuro di fa sempre più cupo.

    • Svicolone61

      Sante parole, i metodi da gestapo e l’utilizzo dei risparmi….

  • Martin Lutero

    Il Sole ruota intorno alla Terra: lo ha detto anche un famoso Imam saudita!

  • Antonello S.

    Secondo me anche le imposte indirette hanno avuto il loro notevole peso…

  • Austrian school

    L’aspetto preoccupante per l’economia reale è che a fronte di un PIL stagnante o in recessione, lo Stato aumenti notevolmente le entrate fiscali. Questo contraddirrebbe la legge di Laffer.
    Laffer però al momento è solo congelato, uscirà fuori con forza devastante non appena sarà completamente svuotata la sacca di mercato nero ed evasione.
    Già Friedman negli anni ’70 affermava che l’Italia si teneva in piedi economicamente grazie al mercato nero e all’evasione fiscale che sottraggono risorse ad uno Stato parassitario per rimetterle nell’economia reale.
    Con questo non difendo il mercato nero e l’evasione perché alterano la sana concorrenza fra le imprese, però il risultato storico di questi fenomeni è che la ricchezza sottratta alla cloaca pubblica resta nell’economia reale.
    In uno Stato con tassi di fiscalità da record mondiale, questi fenomeni erano e sono una forma di autodifesa dalla violenza statale.
    I risultati fiscali del governo dei cazzari, sono determinati dall’aumento della tassazione sotto varie forme anche occulte e dalla riduzione di mercato nero ed evasione.
    Quando avranno spremuto il limone a morte resterà solo Laffer a gestire l’economia di macerie.

    • Lorenzo Ghiselli

      un po’ tutte le economie avanzate soffrono di questo problema: crescita bassa (forse perchè non serve più come prima quello che produciamo?) e indebitamento eccessivo, nonchè troppa spesa previdenziale. certo, in italia abbiamo delle aggravanti (non sappiamo governarci) ma siamo in buona compagnia.

  • Dogui

    Non è che il gettito proveniente dalle ritenute sugli interessi è calato non solo per conseguenza del minor rendimento dei titoli di stato , che però se non sbaglio godono di una aliquota agevolata, ma anche per la delocalizzazione di capitali verso luoghi a minor tassazione come Inghilterra oppure Asia ?

  • Lorenzo Ghiselli

    ma non capisco: pil 2015= 100. se la pressione fiscale era al 50% (per comodità di calcolo) ed il pil è cresciuto dello 0,8, le entrate fiscali dovrebbero essere aumentate (per poter dire di non aver aumentato le tasse) dello 0,4%… correggetemi dove sbaglio.. (ahahahah, addirittura calate, ahahaha )

  • gino monte

    scusate eh… ma laffer è valido solo quando conviene?

  • SDM

    Da qualche giorno ho cominciato a temere che il sig. Cazzaro (della terra del Qazzistan) diventi il nuovo protagonista politico del futuro ventennio, come Berlusconi lo fu dello scorso. Ma almeno il secondo qualcosa di buono lo fece… il venditore del Folletto invece, in tre anni non ne ha combinata UNA GIUSTA, ha fatto solo pasticci. Se i prossimi vent’anni saranno una salita e discesa del Cazzaro senza niente di nuovo, è la fine. Chi ha pensato che col referendum finisse l’era Renzie? Ditemi i vostri indirizzi, che vengo a bacchettarvi le mani! https://uploads.disquscdn.com/images/35176188b8bdce5f5a50836cfe6726275e01199e8fdc959cc4a79403df2cef3e.jpg https://uploads.disquscdn.com/images/a542bf45bf2616bc7ad954aa82f573bb1d85f7ca7b1b74c8747d45e11b9f7276.jpg https://uploads.disquscdn.com/images/504056232658d6ed4d2758c4f7204224587705f553894687aba76c44ac037c8d.jpg

  • chinaski137

    ma non era il miglior politico italiano circa 4 articoli fa?

  • roberto gaioppa

    sarà anche ripresa del PIL, ma ho letto anche della “cura dimagrante” di BNL e UNICREDIT per la quale c’è stato l’accordo con il governo: addirittura 883 filiali UNICREDIT. naturalmente si guarda unicamente ai dividendi azionari dei lavoatori non interessa a nessuno. ma se le tasse aumentano più del PIL, dov’è la vera ripresa? io non la vedo.

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi