Moneta Digitale: Due Fra i Più Grandi Exchange Cinesi Bloccano Bitcoin e Litecoin

Di FunnyKing , il - 8 commenti

Abbiamo già parlato del pericolo cinese per bitcoin ( e per litecoin evidentemente) qualche mese fa, 4 novembre 2016

Moneta Digitale: Attenzione la Cina sta Considerando di Frenare bitcoin, Una Arma Temporaneamente Efficace Esiste

Ebbene si sta verificando uno scenario simile anche se per adesso ancora sfumato.

In pratica “spontaneamente” (se ci vogliamo credere) due exchange in contemporanea (del cartello su bitcoin cinese ne abbiamo parlato qui) Ok Coin e Huobi hanno bloccato per un mese il ritiro di bitcoin e litcoin dai loro wallet.

In pratica non si può più comprare bitcoin e litecoin con Yuan e poi mandarli in qualche exchange all’estero facendo di fatto esportazione di valuta. Almeno non si può più da questi du giganteschi exchange. Per ora BTCC il terzo della triade del cartello cinese funziona normalmente.

La ragione di tale grave decisione dichiarata da Huobi e OkCoin è la necessità di adeguare i protocolli di KYC e AML ovvero di riconoscere bene l’avente diritto economico per queste transazioni.

Detto questo attenzione. E’ presto per capire cosa stia veramente succedendo ovvero:

  • Caso1: Effettivamente Huobi e OkCoin sono sotto la pressione della PBOC per riconoscere chi sposta bitcoin e altre criptovalute da e per la Cina
  • Caso2: Siamo all’inizio di una stretta per cercare di spazzare via o limitare molto l’utilizzo delle criptovalute in Cina.
  • Caso3: Huobi e OkCoin hanno truffato i propri clienti e stanno usando questa scusa per prendere tempo. (lo escluderei , ma a pensar male…)

Doveva cominciare da qualche parte questa guerra. E’ cominciata.

da Coindesk

Two of China’s most widely used bitcoin exchanges have announced that they will suspend bitcoin and litecoin withdrawals for one month effective immediately.

Yuan recharge, withdrawals and other services will not be affected, the exchanges said.

In public posts that showcase the increasingly coordinated nature of exchange policy in the region, both OKCoin and Huobi said today that the move was a bid to bolster their anti-money laundering (AML) capabilities and prevent “illegal transactions”.

Both OKCoin and Huobi indicated that their platforms would now go through an “upgrade” to combat “money laundering, exchange, pyramid schemes and other illegal activities”, though no further details were provided.

BTCC, the other ‘Big Three’ domestic exchange, did not issue the update.

All told, the move comes amid a rocky period for local exchanges that began with the wider scrutiny of major bitcoin exchanges by the People’s Bank of China (PBOC), the country’s central bank.

Earlier today, China’s central bank issued a warning to domestic exchanges, going so far as to state it would move to shutter startups that violated its guidance through the necessary government channels.

In statements provided to CoinDesk, Huobi indicated that the move was a proactive one that found the two exchanges seeking to “promote bitcoin industry self-discipline”.

p.s. ciò che non uccide le criptovalute, le rende immensamente più forti.


BLOCKCHAIN TOP
Investire in Ƀitcoin, Ethereum e le altre criptovalute, in modo semplice, veloce e pratico. Ora puoi!

⇒ Scarica GRATIS il piano d’azione ⇐


Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato