Alla Fine Trump è Peggio di Obama, Sempre più Soldi in Armi e Alla Fine una Guerra IN PIU’ almeno la Deve Fare

Di FunnyKing , il - 154 commenti

Il vostro amico Trump sta spostando fondi dalla constituency dei democratici (Clinton-Obama) a a quella dei Repubblicani:

Il Budget per la difesa USA segna nuovi massimi di tempi.

Il problema è che se spendi soldi dei contribuenti in armi ( e li dai agli amici del noto complesso industriale-milatre) alla fine in qualche cosa queste armi le devi usare.

I bersagli per Trump sono essenzialmente 2:

  • Iran
  • Corea del Nord

E ovviamente il proseguimento (rafforzato) delle guerre di Obama.

PECHINO – L’America di Donald Trump è pronta a bombardare la Corea del Nord che Kim Jong-un sta dotando della bomba atomica. Non è più una remota possibilità e l’ipotesi di un micidiale conflitto che dal Sud Est asiatico si sprigioni senza controllo nel resto del pianeta da oggi è una realtà. “Voglio essere chiaro” dice il segretario di Stato americano Rex Tillerson. “La politica della pazienza strategica è finita”. E dunque: se Pyongyang diventa una minaccia “al livello che noi riteniamo richieda un’azione, l’opzione militare è sul tavolo”. (link)

Ovviamente bisogna assolutamente portare i “valori dell’occidente” anche li.

Ma che vada a fare in culo.

p.s. della serie il “grande” statista.

Condivisioni
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • Gianox

    In realtà, va bene così. Lo so che potrebbe sembrare un’affermazione piuttosto insensata.
    Però va bene così.
    Non ho mai pensato che Trump potesse essere il salvatore del mondo. Certo, era lecito aspettarsi di meglio, ma bisogna riconoscere che spesso Trump è ostaggio del deep state.
    Nel momento in cui Trump non riesce ad imporsi sul deep state, diventa importante per una funzione: quella di indebolire dall’interno gli Stati Uniti, cioè il grande Satana, per dirla all’iraniana.
    Come il blogger Saker ha puntualizzato pochi giorni fa, un attacco contro la Corea del Nord sarebbe una sciagura per gli USA. In realtà per il mondo intero, dato il rischio di un escalation militare. Ma per Stati Uniti in particolare. I nordcoreani non sono dei pivelli, sono pesantemente armati ed addestrati, si ricordano bene dei massacri compiuti degli americani nella guerra di Corea, ed è da allora che si preparano per fronteggiare un eventuale attacco degli americani. Ecco perché stanno cercando di dotarsi dell’atomica. Sapendo che prima o poi potrebbero essere vittime di un attacco americano, la bomba atomica non può che essere il loro principale deterrente.
    Loro sono pronti. Ma saranno pronte le famiglie americane a vedere ritornare in patria decine di migliaia di loro figli in una cassa da morto? Se la berranno anche questa volta la puttanata della esportazione della democrazia? O magari si incazzeranno sul serio? D’altronde, i FEMA camps sono sempre lì che attendono di essere riempiti.

    • Alessandro Farolfi

      Una piccola puntualizzazione la RDPdK le armi nucleari ce le ha già anche se forse x ora sono solo una ventina circa,quello che le manca,sono i missili detti ICBM x lanciarle sul territorio USA continentale,ma Pieonyang possiede numerosi missili detti IRBM che raggiungono già discrete gittate nell’ordine di 4000/5000 Km già sufficienti x colpire NON solo tutta la Corea del Sud,ma anche gran parte del Giappone con l’isola di Okinawa comprese tutte le decine di basi USA stanziate in estremo oriente,nella sola corea sud ci sono circa 30000 militari Statunitensi,ed altre decine di migliaia sono in Giappone,a mio parere Trump ma soprattutto Tillerson stanno come si dice cagando fuori dal vasino,dicendo”la pazienza é ormai finita con la RDPdK”perché come tutti sanno essa confina a nord est sia con la Cina che con la Russia,fungendo da stato cuscinetto x ambedue,quindi ora secondo voi Xi Jin Ping e Putin come la prenderebbero se la RDPdK sparisse ed al suo posto la Corea del sud avvicinasse alle loro frontiere le basi USA poste nel suo territorio?
      Bene io credo che NON lo tollererebbero mai e poi mai!
      ps
      Da notizie che ho letto su alcuni siti di strategia militare la RDPdK sta già sperimentando un ICBM capace di 7000 KM di gittata,x cui credo che gli USA siano come si dice giunti in ritardo e lo spettacolo è ormai finito!
      se volete una chiarificazione di quello che ho scritto andate qui:
      http://www.conflittiestrategie.it
      un saluto
      Alexfaro

  • Ale C.

    L’ONU che dice?
    Come? Niente?
    Che ridicolo spreco di fondi.

  • Paolo Maria Musumeci

    questo è il 5° mandato di G.W. Bush o il 3° di B.H. Obama…

    • gianni

      Esatto , indipendentemente dal presidente USA l’ agenda degli illuminati sionisti va avanti

  • nathan

    Cvd.
    Non temere Funny, ci arriveranno anche loro (ed una volta che ci saranno arrivati, negheranno tutte le lodi precedenti al ridicolo individuo), lasciali ancora finire di gasare ideologicamente e senza cognizione di causa alcuna con il loro mitico idolo rotativo scongiuraguerre e con i loro inutili pippozzi su quanto sia un grande statista, ci penserà quella bastarda della realtà a presentargli il conto.

    • Ronf Ronf

      Semplicemente ogni Presidente deve fare compromessi con il Congresso, punto

      • nathan

        Quando lo scrivevo io tutti a rompere i coglioni, adesso è la norma?
        Meglio tardi che mai.

        • Ronf Ronf

          Non so di chi parli, ma io ho sempre citato le norme costituzionali

          • nathan

            Non mi riferivo a te nello specifico, ma quando lo scrivevo agli altri sbroccavano come armadilli.
            Oltretutto se non eri con l’invasato megalomane eri automaticamente a favore della babbiona bipolare, una ridicola pseudo equazione di una tristezza disarmante.

          • Ronf Ronf

            Guarda, a me interessa solo e soltanto UNA cosa, ovvero impedire ai Dem di mettere le mani sulla Corte Suprema Federale: per fare questo serve il Presidente USA in mano Rep per i prossimi 4 anni (fatto) che quindi, vista la Costituzione, nomina un giudice Rep (fatto) che viene votato dal Senato (prossimamente) e in questo modo il seggio che era di Scalia non va ai Dem che volevano usare la Corte Suprema a scopo politico (fare la sanatoria di 30 milioni di ispanici irregolari per avere i loro voti, cioè far vincere i Dem per sempre). Poi nei prossimi anni è probabile che i 2 giudici Dem che furono nominati da Bill Clinton nel 1993-94 e il giudice Kennedy nominato da Reagan nel 1988 (con il Senato a maggioranza Dem) dovranno lasciare il seggio perchè saranno troppo vecchi: io voglio che al loro posto vengano nominati dei giudici Rep (il mio obiettivo infatti è impedire la sentenza sulla sanatoria) e per fare il decreto di nomina dei sostituti serve la rielezione di Trump (ma se si è fortunati magari uno dei 3 giudici “salta” entro la fine del primo mandato di Trump). A me, di tutto il resto, non importa più di tanto: infine, o si reindustrializza la Rust Belt oppure si perdono tutte le elezioni (con la sanatoria il Texas e la Florida diventerebbero come la California) e i Rep spariscono nel nulla sia nelle elezioni presidenziali che nelle elezioni senatoriali (che servono per determinare la politica estera e il controllo sulle nomine visto che il Senato può bloccare il giudice o il ministro: si veda la nomina alla Corte Suprema fatta da Obama che è stata bloccata dal Senato a guida Rep)

          • TheoGattler

            Sposo in pieno la tua tesi.

          • TheoGattler

            Tu chi avresti votato lo scorso 11/08 ?

  • Ale C.

    comunque alla fine è un dare ed avere. e ricordiamo che Trump è un commerciale.
    uno per cui tutto ha un prezzo.
    ora: cosa è più redditizio per un Raytheon?
    Qualche programma di ricerca di svariati miliardi di € (F35 style) , l’installazione di diversi THAAD/AEGIS in giro per il mondo oppure la produzione di milioni di proiettili 5.56″?
    Per cui, non è detto che il rinnovato budget serva necessariamente per bombe da usare in giro per il mondo: magari (speranza mia) tutto ciò serve solo come contropartita proprio per evitare di buttare miliardi di dollari in guerre lontane.

    • gianni

      Da quando esistono gli USA fanno guerre e adesso dici che la smettono ? Che tra l’ altro hanno il 33 % di disoccupazione

      • AndreAX

        Da quando esistono le democrazie moderne le guerre sono diventate mondiali di massa e a rischio estinzione, invece delle dispute sulle pietre perimetrali tra casalinghe disperate e coronate.

        • Gianox

          Giusta puntualizzazione.
          Sarà forse che la democrazia non è così bella come ci dicono?

          • AndreAX

            In ordine di preferenza ANARCOCAPITALISMO (ognuno Re del suo)—> MONARCHIA ASSOLUTA (gestione PRIVATA e PERSONALE dello Stato; decime sui raccolti e finisce là; facile trovare la testa del responsabile in caso di necessità)—-> DEMOCRAZIA MODERNA (che dire Razzi condensa egregiamente il senso col suo FATTE LI CAZZI TUOI; in caso di necessità temo non basterebbero i lampioni)

        • TheoGattler

          Non è forse stato a causa dei progressi tecnologici?
          Alla fine sia lo sviluppo della propulsione a razzo, che l’era atomica ha coinciso con il termine della IIGM e l’affermarsi delle democrazie.

          • AndreAX

            Assolutamente no! E’sciocco prendersela con una tecnica, quel che rende buona o cattiva una tecnica è la scelta morale che ci sta dietro la pistola la si può usare per far rapine o per difendere. Inoltre la tua affermazione è una fallacia logica POST HOC ERGO PROPTER HOC. Difatti se ben vediamo la rivoluzione scientifica (Bohr e Einstein nei tuoi esempi) ha preceduto l’exploit tecnologico del post dopoguerra ed è avvenuta mentre calava definitivamente il sipario sulle grandi monarchie occidentali. La formazione di queste menti si ha in un altro contesto. Naturalmente la parabola discendente non è stata immediata e repentina per arrivare ad oggi ci sono voluti ben 67 anni di progressivo impoverimento e ancor oggi in alcune nicchie qualcosa ancora tiene, non è che tutto sia perduto. Mi daresti però una risposta a quella mia domanda sul poligono?

          • Alessandro Farolfi

            Ti rispondo io che bazzico fra le armi da 40 e passa anni;se sei in un poligono interrato e chiuso superiormente quando ci sei usa una semplice mascherina di carta sulla bocca tipo quelle di ospedale,oppure ancora meglio una di quelle maschere di plastica con filtro intercambiabile da cantiere o da officina meccanica,ma SEMPRE con gli appositi occhiali protettivi!
            un saluto
            Alexfaro

          • AndreAX

            Ti ringrazio cuffie occhiali le avevo vedrò la ventilazione se no mascherina

      • Ale C.

        Che la smettano, è effettivamente incredibile (anche perché, a quanto sembra, Trump ha ben poco controllo dei militari, visti i dispiegamenti in Siria)
        E’ anche vero però che un confronto in grande stile non è assolutamente all’altezza degli US cioè: quelli che, mediamente, senza un A10 fanno fatica a stanare dei talebani invasati.
        Secondo me gli US hanno perso anche molto terreno “tecnologico” nei confronti del blocco sino-russo e vorrei proprio vedere l’aspetto motivazionale delle truppe, soprattutto se devono andare a combattere l’ennesima guerra a mille mila km da casa.
        (Ricorda inoltre che i veterani negli US finiscono mediamente per diventare homeless…)

        E non lo dico io che sono uno stupido qualunque, ma lo stesso MoD inglese terrorizzato dai nuovi T14 (Nuke?!?!?! aspetto un tuo commento sui nuovi Armata!!!!)

        Per cui.. Probabilmente qualche guerra proxy, qualche cassa d’armi rivenduta o regalata di qui e di là, in accordo con Bibi ma non penso che questo nuovo budget serva a finanziare una nuova guerra in grande stile.

  • DANILOCARNO

    …Trumpetta deve iniziare ad allinearsi con il sistema per una ragione:
    Al 15 di giugno il congresso USA dovrá approvare l’aumento al tetto del debito federale di giunto a 20 trilioni, quindi o fai quello che ti diciamo o niente piú soldi.

  • Lucaf

    che dire…te pareva. Avevo sperato che fosse qualche cosa di diverso ma evidentemente o raccontava cazzate a tutti o semplicemente gli han fatto capire molto in fretta che lui non conta un beneamato cazzo e che comandano altri.
    Gli avranno detto…se non bombardi qualcuno bombardiamo te e tutta la tua famiglia…nel vero senso della parola…siamo pieni di missili da smaltire e non ti azzardare a ridurre le spese militari altrimenti li smaltiamo sopra casa tua, cazzone. E lo avranno convinto in pochi minuti.

    • gianni

      Ha 5 figli…. Ai voglia a minacciare

  • gianni

    Potrebbe essere che la nord korea e’ messa d’accordo con gli USA e che il vero obbiettivo e circondare militarmente la Cina che ha distrutto l’ economia USA, forse il vero obbiettivo e fare guerra alla Cina

  • AndreAX

    Ma è un protezionista ma che vi aspettavate! Tutto quello che c’è da sperare è che si mantenga una situazione per cui a pagare siano i soliti poveri stronzi (Iran e Corea del Nord, quest’ultima francamente mi farebbe quasi piacere che venisse depennata) e non uno che può suonartele di rimando come la Russia.

  • AndreAX

    OT: C’è qualcuno che tira al poligono tra gli utenti se sì avrei una domanda da porre.

    • Ale C.

      not yet. ma ho il porto d’armi e se ti posso aiutare… altrimenti, mi sa TheoGattler

      • AndreAX

        E allora no era una cosa pratica ho iniziato da poco allora cerco Theo grazie per la dritta!

        • TheoGattler

          Dimmi….

          • AndreAX

            Ciao Theo duqnue ieri sono andato a sparare per la prima volta in tunnel; solo dopo nonostante la mia preparazione ho epnsato alle possibili ripercussioni dall’inalazione dei vapori (piombo più residui combustione della carica). Ora non temo di sicuro un avvelenamento da piombo ma mi porto dietro da ieri questa lieve media infiammazione delle vie aeree dovuta probabilmente all’irritazione dei gas che tu sappia quanto dura mediamente? Mi manca una durata di riferimento. Inoltre sai se mascherine e presidi vari siano di una qualche effettiva utilità pèreventiva? Purtroppo non ho badato alla ventilazione dell’ambiente. Grazie in anticipo.

          • valentino

            Se vuole un consiglio faccia come il col. Kilgore

          • TheoGattler

            Complimenti per il tuo battesimo del fuoco e perdonami se rispondo solo adesso ma sono stato molto impegnato in questi ultimi giorni.
            Indubbiamente tra i gas dovuti alla combustione delle polveri da sparo e il piombo dei proiettili, non è certo il max. della salubrità anche se io non ho mai manifestato nessuna irritazione che credo dipenda molto dalla sensibilità individuale delle mucose e delle vie aeree….
            Più che le mascherine (che comunque ritengo sempre consigliabili), io baderei molto di più alla ventilazione dell’ambiente.
            Saluti e buon tiro.

      • AndreAX

        Scusa il doppio post ti dò una dritta da quasi-medico per la tua salute attento se spari in tunnel a quanto tempo di passi e ai fumi che respiri per due ragioni:

        1) azione irritante dei gas di combustione sulle vie aeree
        2) avvelenamento da piombo (ma devi starci tante ore per tanti giorni) anche se spari piombo ramato! Naturalmente evita il piombo nudo, ma non dovrebbe esserci.

        Quindi controlla che sia ben ventilato o aperto o dotato di sistema di convezione forzato o rischi la salute.

        • Ale C.

          guarda, sono andato ancora in quelli chiusi a cielo aperto.

  • Irae e Corea del Nord? C’è da farsi male! No, non è nello stile yankee “mi piace vincere facile”. Un’altra proxy war.

    • AndreAX

      Beh l’Iran ancora ancora ma la Corea del Nord via che deve fare non ce l’hanno l’atomica o sì? stavano giochicchiando ma non ho inteso se hanno ultimato.

      • Tommasodaquino

        anche se non ce l’avesse la cina non ci metterebbe nulla a regalare un paio di testate

        • AndreAX

          Capirei cosa univa Corea del Nord e Cina ieri ma oggi non vedo il nesso il comunismo in Cina è assai diverso dai tempi di Mao. Forse come stato cuscinetto intendi?

          • Gianox

            Sicuro.
            Per quanto possano essersi deteriorati i rapporti tra Corea del Nord e Cina, la prima svolge questo ruolo di stato cuscinetto per la seconda, un po’ come l’Ucraina per la Russia, per quanto i rapporti tra Ucraina e Russia siano molto più stretti, per ovvi motivi.
            Difficile pensare che i Cinesi se ne stiano con le mani in mano, attendendo di ritrovarsi gli yankee con bombe atomiche puntate sotto casa.
            In effetti, Trump gioca un gioco molto pericoloso.
            Però, per noi europei, è meglio così: meglio che queste puttanate le faccia in Corea piuttosto che in Ucraina.

          • AndreAX

            Che è tutto quello che gli chiedevo sin dalla prima ora per quanto l’Iran è troppo vicino; anche se qui pago un pregiudizio dovuto alle letture di Irlmaier quando sento medioriente drizzo subito le antenne!

          • valentino

            Gli yankee sembra abbiano un debole per le penisole

          • Gianox

            Purtroppo, anche noi siamo una penisola…

          • valentino

            Che sbadato, l’avevo dimenticato

          • Tommasodaquino

            Lascerei perdere le vecchie categorie che i media identificavano come “comunismo”. In realtà le similitudini tra nord Corea e Cina sono molte di più delle differenze.

          • AndreAX

            Mi taccio per ignoranza sui fatti, non potrei andare oltre la chiacchiera da comare.

  • Austrian school

    L’Iran è sotto protezione russa, la Corea del Nord sotto la protezione cinese, è un bluff.

    • TheoGattler

      Infatti…. non conviene ad Uncle Donald inimicarsi Cina e Russia contemporaneamente…..
      E credo non sia nemmeno così stupido dal voler rischiare di correre il rischio di farsi sbriciolare, di punto in bianco, la sua Trump Tower a Chicago.
      O almeno lo spero.

  • Nicola Albano

    L’Iran è alleato di Mosca. La Corea del Nord confina con la Cina. Dubito che siano così sprovveduti dal fare guerra a questi due paesi. A meno che non vogliano trascinare il mondo nel baratro.

    • AndreAX

      Beh su qualcuno devono esternalizzare c’è poco da fare.

    • Tommasodaquino

      ed è dannatamente vicina alla russia, cioè dopo le pippe che hanno fatto sull’invasione della crimea da parte dei russi…. Secondo me non attaccheranno mai, russia e cina contro vuol dire dichiarare la propria condanna a morte. Trump ha fatto bene ad epurare tutti i giudici ma sulla politica estera deve cambiare registro.

      • deadkennedy

        onestamente dopo 25 anni di politica NWO penso non sia una passeggiata virare a 180°… tempo… tempo bastante…. (voluta citazione di Roy Batty)

        • Tommasodaquino

          Sono d’accordo. Ci vuole tempo

      • ginepro

        “han fatto bene a epurare i giudici” giurerei che votavi berlusconi, e come lui odii le guardie e stai con i ladri. Contento tu …

        • deadkennedy

          a volte i giudici sono più ladri dei ladri stessi (sempre che questi ultimi sia possibile dichiararli ladri ovviamente)… e in italia di esempi ne puoi trovare a bizzeffe

        • Ronf Ronf

          Guarda che negli USA ad ogni cambio di governo si fa il cambio dei giudici che negli USA sono organi politici, vedi la Costituzione

        • Friendly Cynic

          Avresti ragione se il potere giudiziario fosse politicamente neutro.

        • Tommasodaquino

          Sto con il 70 per cento degli italiani che subiscono una sentenza sbagliata dei giudici. Si ricordi che il botswana ha un sistema della giustizia migliore del nostro. Ed è la prima volta che parlo male del botswana. Semmai ai ladri piace moltissimo il sistema della giustizia italiana, al massimo finiscono agli arresti domiciliari…

  • Cruciverba

    Peggio credo di no . E’ stato cooptato .
    Il Governo ombra ti offre di solito 2 alternative .
    O ti pieghi al loro volere o ti ammazzano e ti sotituiscono .
    Per Trump credo che abbiano in serbo una terza via . Impeachment e sostituzione con un burattino che non scontenti la middle-class ma che faccia quello che vogliono loro .

    • AndreAX

      Ma gli interessi della middle-class sono in contrasto con “…quello che vogliono loro…” non si può servire a Dio e Mammona! La logica è quella ed è esclusiva anche per i figli di puttana che stanno distruggendo questa Terra.

      • Cruciverba

        Lo scontenti era da intendersi che non faccia incazzare la gente e prendere il fucile e scendere in strada . Non so se molti l’hanno capito ma il rischio di Guerra Civile in America è altissimo . I potenti usano i burattini per prenderci per il Culo in modo che il fantoccio che mettono predichi bene e poi faccia tutto il contrario ma che comunque mantenga l’approvazione del volgo nel mentre applica indisturbato il compito che gli è stato assegnato ( Basta guardare in Italia con il Pinocchio di Firenze ) .

        • AndreAX

          Dal punto di vista della specie la guerra civile sarebbe meno dannosa indubbiamente più endemica e capillare con violenze varie (stupri furti etc… non solo sangue) ma meglio di un fallout!

          • gianni

            si , un fallout non conviene neanche agli illuminati sionisti , se vogliono sfoltire l’ umanita’ possono creare carestie , epidemie , cambiamenti climatici ( approposito l’ antartide si sta sciogliendo come non mai negli ultimi 42 anni )

          • AndreAX

            Di sicuro non per il riscaldamento globale…

          • gianni

            riscaldamento globale non so ma secondo quello che so e vedo le scie chmiche qualche alterazione climatica probabilmente la stanno facendo

          • AndreAX

            Non credo al fenomeno “scie chimiche” come noxa dolosa.

          • deadkennedy

            Meglio che ci credi stiamo deliberatamente alterando l’atmosfera

          • AndreAX

            Ragazzi a me basta Bernoulli voi credete pure

          • deadkennedy

            come non mai negli ultimi 12.000 anni vorrai dire

          • gianni

            gli ultimi 42 anni abbiamo le foto satellitari che ci dimostrano l’ andamento dei ghiacci antartici , prima non si sa

          • deadkennedy

            Hai gli studi glaciologici….

          • gianni

            No , vedo in rete l’ estensione dei ghiacci antartici

          • Caio Giulio

            No guarda che è il contrario, è l’artide che diminuisce , mentre a sud cresce da anni, per precisione.

          • gianni

            Fino all anno scorso l ‘ Antartide andava bene ma se guardi adesso in rete si vede che negli ultimi mesi va malissimo, ci sono notizie che alcune basi scientifiche stanno scappando

          • Caio Giulio

            Erano anni che cresceva a ritmi record mai misurati prima, e se oggi un qualcosa si sta sciogliendo non ci vedo nessun allarmismo da terrorismo climatico dei soliti noti.

    • what you see is a fraud

      D’accordo pero’ queste parole non sono esatte “non scontenti la middle-class ” …… no ! Non scontenti i Khazari che tengono gli USA in pugno .
      Hollywood, Stock exchange , i giornali e i mass media 6 compagnie possiedono la stragrande maggioranza dell’informazione e poi Google , Youtube , Facebullshit , Amazon ecc.ecc.ecc . Senza contare
      Il congresso e il senato i cui membri sono letteralmente comprati da Khazari .

  • gianni

    Intanto sembrerebbe che un missile siriano ( s200 fornitogli in passato dai russi ) abbia abbattuto un caccia israeliano che stava bombardando in Siria

  • Tommasodaquino

    Cioè praticamente si scopre l’acqua calda. Il presidente degli Usa è un fantoccio. L’unica cosa che potrebbe cambiare sarà la politica sociale e culturale. Se dovesse scoppiare una guerra in Corea del Nord (mah non ci credo nemmeno se lo vedo, Russia e Cina lascerebbero fare? dubito fortemente), sarà l’ennesimo fallimento militare americano segno del definitivo declino dell’impero che è durato meno nella storia.

  • Semplice

    Tecnicamente Trump sta solo spostando risorse. E’ che per adesso ancora non si è visto il peso di tali decisioni su quello schifo che è diventata la NATO.

    Poi c’è da dire che in questi 20 anni l’America ha snaturato la sua Difesa, impegandosi in conflitti a bassa intensità e annullando, di fatto, le sue capacità di affrontare una guerra convenzionale.

    Devo ristrutturare tutto e non solo loro. Noi, per esempio, ormai non abbiamo più un esercito, cosa voluta dai sinistronzi, che però, vedrete, faranno salti mortali per formare un esercito europeo. Del resto il sogno di appartenere all’Unione Sovietica non è mai svanito, mai.

  • E. von Böhm-Bawerk

    Qui in Europa avremmo proprio bisogno di un’ondata di profughi anche dall’Iran.
    Dai Trump! Devasta l’Iran e facci arrivare i profughi!
    PS: chiedere agli USA i danni per gestire i profughi che scappano dal caos creato da loro in medio oriente: no? Che Europa schiava e senza palle!

    • Gianox

      Almeno, da questo punto di vista, non abbiamo nulla da temere.
      Gli Iraniani non sono vigliacchi, e sanno da decenni che prima o poi arriverà il momento in cui dovranno fare i conti con lo zio Sam. Quelli non fuggiranno in massa in Europa per farsi mantenere, piuttosto rimarranno a casa a farsi massacrare perché sanno che il loro destino è quello di fronteggiare gli USA.

      • Gianni

        Anche i Nord Koreani non sono degli improvvisatori, sono 60 anni che si stanno preparando al ritorno degli americani, e non hanno dimenticato cosa gli hanno fatto al primo giro, anche se qui in occidente non l’hanno mai raccontato loro continuano a ricordarlo, ed è stata una delle più terrificanti pagine di guerra mai scritte contro una popolazione civile.

        • Gianox

          Lo ricordavo proprio qua sopra.
          Quello che gli USA proprio non devono fare è tentare lo scontro aperto con Nord Corea e Iran, sia per il rischio di un’escalation a livello mondiale, sia perché coreani ed iraniani li aspettano al varco, e da mo’.
          Quindi, speriamo realmente che si facciano avanti con Corea ed Iran.

      • E. von Böhm-Bawerk

        Sicuramente.
        Dopo aver creato il caos in tutto il Medio Oriente, un’altra guerra in Iran sarà certamente un successo.
        Già mi immagino le condizioni di vita in Iran dopo che gli avremo esportato la democrazia.

        • Gianox

          In realtà, il discorso è più complesso.
          Gli iraniani, a maggior ragione dopo aver visto quello che è successo a Siria ed Iraq negli ultimi anni, sanno che loro sono il bersaglio grosso.
          La devastazione dell’Iraq e della Siria sono stati funzionali a questo, a circondare l’Iran, che è il vero obiettivo mediorientale dei padroni degli USA, che non sono americani.
          L’Iraq è stato colto di sorpresa: Saddam Hussein, che è stato in primis un
          burattino degli USA, tanto da fare guerra all’Iran nei primi anni ’80, pensava di potersi concedere delle libertà, proprio perché aveva goduto inizialmente dell’appoggio degli americani.
          Ma mai fidarsi di gente tanto infingarda: infatti, fu spodestato con un’autentica pugnalata alla schiena, vigliacca, infima, quale fu la farsa della famigerata fialetta di Powell.
          Anche la Siria fu presa alla sprovvista: da un giorno all’altro, la Siria si ritrovò invasa da migliaia e migliaia di mercenari, quali sono quelli di Daesh, che gli USA addestrarono e fornirono di armi contro Assad.
          Ma per l’Iran è tutto diverso: loro sono un’autentica potenza regionale, dispongono di armamenti di primo livello e di truppe ben addestrate e motivate.
          Gli scarponi in Siria e pure in Iraq, attraverso Hezbollah, di fatto sono loro.
          Sono anni che si preparano a fronteggiare gli USA. Non saranno colti alla sprovvista.

          • Caio Giulio

            Saddam, più che preso alla sprovvista, è stato massacrato prima del colpo finale da dieci anni di sanzioni che hanno devastato quel poco che era rimasto dopo la prima guerra.

          • Gianox

            Si, quello è vero.
            Mi riferivo più che altro alla prima guerra del Golfo, quella combattuta per via del Kuwait. Penso Saddam credesse veramente di potersi annettere il Kuwait. Avrà pensato: “Ho combattuto contro l’Iran per fare un favore agli americani, oggi mi ricompenseranno lasciandomi invadere il Kuwait”.
            Invece, le cose sono andate diversamente.
            In effetti, successivamente, spossato da anni di embargo, l’Iraq non ebbe modo di prepararsi all’assalto finale.

          • Caio Giulio

            Se è per questo era ancora peggio: si dice, da buoni complottisti, che l’allora ambasciatore USA in Iraq avesse garantito l’impunità in caso di invasione, classica trappola per topi.

  • Zazà la Superscimmia

    Ciccio Kim è un pericolo per l’umanità. Sta alzando costantemente il tiro e prima o poi farà una cazzata di quelle grosse. Chi volete che lo fermi… Gentiloni?

    • Giesse

      Mandiamogli Antonio Razzi che lo consiglia bene

    • Caio Giulio

      Se c’è una merda da eliminare dalla faccia della terra, questi è l’unico sinistronzo dittatorello rimasto sulla faccia della terra, ma questo qualcuno proprio non lo capisce.

      • gianluca pointo

        Mah, ci vorrebbe in itaglia

      • Friendly Cynic

        Sinistronzo perché non svende il paese agli USA?
        Quanti danni ha fatto al resto del mondo la Corea del Nord in rapporto agli USA?

        É Kim a voler dominare il mondo oppure Donald &C?

        • Caio Giulio

          Si è svenduto ai cinesoidi schiavisti sinistrati cento volte peggio del “mostro” USA, e poi se ti piace tanto come funziona lì: chiedi asilo da quelle parti che poi forse lo capisci “amichetto cinico”.,

    • Friendly Cynic

      La piccola Corea del Nord é un pericolo per l’umanità perché vuole costruirsi un piccolo deterrente nucleare con cui evitarsi la fine dell’Iraq e della Libia?

      I giganteschi Stati Uniti con le loro enormi forze armate, il loro colossale arsenale nucleare, le loro centinaia di basi militari in giro per il mondo ed il vizietto di sanzionare, accerchiare, destabilizzare, bombardare ed invadere gli altri paesi del mondo…

      …invece cosa sono?

      Chi rischia di mettere fine a secoli di civilizzazione europea ed asiatica? Kim con le sue quattro bombette oppure Donald ed i suoi amici-nemici democon che insistono a voler accerchiare Russia e Cina e che pianificano di espandere ulteriormente l’arsenale atomico?

      • Zazà la Superscimmia

        ho visto un documentario sulla dinastia di dittatori a cui appartiene ciccio kim. E’ incredibile quello che lui e i suoi antenati hanno fatto alla popolazione, senza contare che sta minacciando sempre di più il giappone e la corea del sud. Io non sono favorevole all’imperialismo americano e reputo obama un criminale di guerra, detto questo non vedo perché si debba lasciare questo pazzo pericoloso a fare tutto ciò che vuole impunemente. Se tu vivessi in corea del nord, corea del sud o giappone, e vivessi costantemente minacciato da quel pazzoide penso che difficilmente continueresti a pensarla allo stesso modo.

      • A. Luca B

        ciccio e’ uno che se non gli va a genio il tuo operato ti fa legare ad un cannone e lo fa sparare

        per capirci

        e’ il tipo che spara un missile nucleare perche’ gli rode

  • ThreeFiddy

    Q:ThreeFiddy 4 mesi fa che quota ThreeFiddy di 20 giorni prima:

    “vorrei ricordare a tutti quelli che vanno in sollucchero per the
    donald che nell’anno del primo mandato di banana, 2008, si pregava il
    buon Dio di non far vincere mccain, quello delle patatine invecchiate 5
    anni nelle segrete vietnamite… giusto per dire, per ricordare agli
    sdilinquatori quanto è labile la memoria e quanto è sovrastimata la
    fiducia che qualcosa possa davvero cambiare a seguito di un elezione…
    così, giusto per rovinarvi la giornata.
    ad salut”

    mi spiace che ci rimani male Bottarelli ma ti avevo avvertito. dai, poi passa.

    saluti”
    fine del quotex2.

    Mi spiace che ci rimani male Funny, (e Blondet, e mezzo blog) ma vi avevo avvertito, dai, poi passa.

    saluti

    http://1.bp.blogspot.com/-aMgShOXDbyw/UlcB1-APZaI/AAAAAAAAD9k/zylyvX1LbGY/s1600/Gif+11+(busterend).gif

    • Gianni

      Non si trattava solo di capovolgere le politiche dell’amministrazione obanana, il compito storico di The Donald era ed è ancora quello di distruggere il politicamente corretto che si è trasformato in un lavaggio del cervello di massa epocale, e che stava trasformando il genere umano in un branco di froci, a me sembra che qualcosa l’abbia ottenuto, quantomeno un cambio o forse anche solo un’incertezza nel proseguire sul paradigma che porterebbe alla frociocrazia mondiale, diciamo che ha spezzato un circolo vizioso ed il risultato lo si può misurare solo nell’arco di decenni, adesso è troppo presto per dire dove la rottura del biondo condurrà, anche se qualcosa nel clima è già cambiato.

      • Ale C.

        “La frociocrazia mondiale”
        Ahahaha

  • Consulente dei nuovi schiavi

    Già Obomba ha speso di più per esercito e meno per istruzione. Ora anche Donaldo ancora più armi e meno istruzione. Ottimo, l’istruzione cosa vuoi serva…… sono felice di essere sempre stato una persona curiosa e che adora apprendere cose nuove. Inutile pensare che con un po’ di cervello occorre poco a bloccare una nazione, meglio per loro, rendere inutile il cervello.

  • Caio Giulio

    Bisogna però anche dire che ultimamente sia la Corea che l’Iran la stanno facendo un tantino troppo fuori dal vasino, con stupide spacconate che si potevano anche risparmiare. L’aumento del bugdet è una non notizia, in quanto era stato una delle tante promesse elettorali, dove si era anche detto, anche da parte di esperti, che si doveva rimodernare un apparato militare ormai fatiscente. Certo che da qui ad intravedere due nuove guerre ce ne vuole di fantasia.

  • Sick boy

    “Funny King contro i suoi lettori”, puntata numero 128.

    Funny tu sei bravo e competente ma quanto a previsioni politiche non ne azzecchi una (e ci metto un sec a recuperarmi tutte le tue previsioni non avverate su cui eri strasicuro). Non me ne avere, è solo una constatazione. Ma per fortuna eh, già sei bravo, se le azzeccassi tutte saresti odioso!

    Su Trump aspettiamo ancora un po’, sicuro le cose non si stanno mettendo bene.

  • Lucio

    Effettivamente…
    Il problema è che l’America va avanti solo in questo modo.

    Attaccheranno davvero la Corea del Nord? A mio parere dipende solo da quanto è se i cinesi sono disposti a difenderla.

    • Caio Giulio

      Non dimentichiamo i giapponesi oggetto dei lanci del pazzoide cicciobello sinistrato. Mi sembra anche normale che gli USA prendano posizione e riguardo i cinesi, sono anni che fanno il doppio gioco in proposito, ma ora rischiano di dare un bel pretesto per la vera guerra economica che gli vuole scatenare contro Trump, se non decidono cosa fare del loro pupazzetto.

      • what you see is a fraud

        Citazione “i giapponesi oggetto dei lanci del pazzoide cicciobello sinistrato ” . Quante volte fu colpito il Giappone ?
        Se Il Nord Koreano e’ un cicciotello sinistrato come si possono definire i pazzoidi Usa come Obanana e Trump ?
        Sembra che Trump sia in cerca disperata di una guerra …

        • Caio Giulio

          Il Pentagono, lo leggevo proprio l’altro giorno, ha almeno 15 posti chiave ancora in mano alle nomine del banana, e quindi forse certe mosse non sono proprie della nuova amministrazione. Ma anche che fosse, lo stronzetto paffutello perchè cerca rogna? E non venirmi a dire che il Giappone non è stato colpito, perchè se lo fosse stato, non stavamo neanche qui a parlarne.

          • Friendly Cynic

            Dove li puó fare i lanci di prova per testare i missili se non nel Mar del Giappone? Sul territorio cinese?

          • Caio Giulio

            Magari il ciccibomba li può anche evitare: il che sarebbe anche più intelligente viste le pezze al culo che si ritrovano.

          • zioru

            beh, visto la fine che hanno fatto quelli che cercavano di tenere buoni rapoporti con gli usa, gheddafi, saddam, mubarack, assad… forse le sue ragioni per volere l’atomica il kim le ha.

    • gianni

      immaginati che finita la guerra in nord korea avremmo tutto ‘ l’esercito USA in nord korea , praticamente ai confini russo cinesi , per questo dico che ce la possibilita’ che nord korea e USA sono messi daccordo per far scoppiare la guerra e in relta gli obbiettivi sono accerchiare militarmente cina o russia

      • Lucio

        Credo che piuttosto la Cina entrerà in Nord Corea inibendo gli americani e prendendosi quel territorio.

  • marcoferro

    se volessero attaccare la corea del nord sono proprio scemi allora. cicciopazzo ha le testate atomiche e seoul con milioni di abitanti dista solo pochi minuti di volo di missile, così come anche il giappone. potrebbero pure rischiare tanto agli americani cosa gli frega dei coreani e giapponesi ? finche il kulo non gli brucia a loro direttamente…

  • FP

    Più che altro è una provocazione per la Cina in quanto la Corea del Nord è sua alleata.

  • SDM

    Mi dispiace, ma definire Trump peggio o come Obama mi sembra piuttosto semplicistico e riduttivo.
    Non troverete mai il Presidente che apprezzerete al 100%, quello che metta in atto solo e soltanto le politiche che piacciono a voi, perché la politica è un compromesso, e se non volete vedere compromessi dovete andare sotto i regimi stile Arabia Saudita o Nordkorea, dove i familiari dei sovrani passano con la macchina sopra la gente per non aspettare. O, fra poco, basterà andare in Turchia (mentre i turchi faranno l’opposto)
    Facciamo un piccolo bilancio di Trump vs Obama:
    -Ha tagliato tutta una serie di spese improduttive ed inutili allo sviluppo economico, riducendo sussidi all’ambiente che non servivano a niente se non a creare posti di lavoro ad incapaci, burocrati, e ad arricchire gente alla Sboldina; il taglio al welfare ridurrà l’attrattiva degli US verso i miliardi di profughi che non vedono l’ora di salpare alla volta del bengodi.
    -L’aumento di spese militari, forse inutile, è stato necessario per avere l’appoggio dell’apparato bellico militare, un’azione necessaria per un politico che ha quasi tutti contro; inoltre, in un mondo in cui paesi governati da folli si stanno riempiendo di armi ed eserciti, se l’America vuole continuare a difendere l’egemonia sul mondo (anche del dollaro e dell’economia), deve mettere paura alle nazioni circostanti. Vi ricordo che oggi persino il Pakistan, governato da politici islamisti vicini ai talebani, ha l’atomica… se io fossi il dittatore d’Italia, triplicherei budget, uomini, tecnologie e basi dell’esercito nostrano, soprattutto la marina in vista dei respingimenti.
    Altre differenze fondamentali, già dette in post precedenti:
    -Ha posto fine alla religione del multiculturalismo, ha rotto il tabù #islamreligionedipace, ha comprovato come la magistratura e i media siano vili, falsi ed antidemocratici, ha mostrato e mostrerà come meno immigrati significhino una boccata d’ossigeno per la middle class; il predecessore aveva paura di dire terrorismo islamico…;
    -Ha finalmente tagliato i fondi all’ONU e ha criticato questa ed altre organizzazioni: un gesto santo, era ora che qualcuno lo facesse. Associazioni sussidiate dai Saud, non solo spesso inutili, ma anche dannose e criminali. Grazie Trump per averne attaccata l’arroganza e l’autoreferenzialità.
    -Sta cercando di riportare in patria l’industria e i posti di lavoro. Ha compreso come l’economia non possa crescere solo con la finanza e la green economy, così come il fatto che se l’Occidente continua a devolvere ricchezza e benessere nei paesi in via di sviluppo, è inevitabile che una sua parte (dell’Occidente) soffra la perdita delle risorse che si allontanano. Ovviamente non sono i ricchi, ma la classe media.
    -Tenterà di riportare le regole, la legge e quindi la sicurezza al loro valore fondante, e noi in Europa avremmo tanto bisogno di un argine al buonismo… se penso che nel nord danno i sussidi persino ai terroristi che rientrano dalla Siria… in Svezia e Norvegia hanno abolito l’ergastolo, pena massima intorno ai 20 anni!
    -Sta spingendo sulla Yellen per un rialzo dei tassi d’interesse e sembra che provocherà rialzi dell’inflazione: non so con quali esiti, ma sono tentativi di riportare l’economia ad una situazione normale, laddove qui da noi si continuano con le follie finanziarie… col risultato che avere dei soldi da parte diventa un onere… ovvero la morte del capitalismo.
    -In politica estera sta ponendo fine alla disastrosa serie di errori, alleanze sbagliate e perdita di alleati condotta dal predecessore.
    Per chiudere, il deficit 2017 sembra sarà al 2.7%, dal 3.3% del 2016.
    Poi, sicuramente ci sono tantissime cose che non vanno, come la posizione sul junk food.
    Meglio Obama? Per me bastano i primi due punti che ho descritto per dire no.

    • Caio Giulio

      E’ oro colato rispetto alla feccia verminosa europoide, ma qualcuno forse credeva che fosse il Messia reincarnato. Per me, qualsiasi cosa faccia alla fine, è solo che un suo miracolo che certi argomenti siano ormai pubblici.

  • what you see is a fraud

    Rex Tillerson Is Preparing The US For Nuclear War With North Korea.
    Rex Tillerson sta preparando gli USA per la guerra con la Korea del Nord .
    http://investmentwatchblog.com/rex-tillerson-is-preparing-the-us-for-nuclear-war-with-north-korea/

    • Caio Giulio

      Dici ? Mah…

    • gianni

      immagino i russi ma soprattutto i cinesi come la prenderanno se succedera’ veramente

  • Andromeda

    In questo momento storico, il comandante supremo degli Stati Uniti è incarnato da Lucifero, non in senso metaforico ma reale ed effettivo.

    • Caio Giulio

      Era meglio la mucca pazza vero? Ma dai torna nella tua bella costellazione che è meglio..

  • Mela

    Tutti i presidenti non sono altro che burattini, e altro non fanno che seguire le direttive dei loro padroni, il cui obbiettivo è dissipare il più possibile la ricchezza del ceto medio, tramite le solite spese militari, le frodi, le guerre e il fisco. Voi ancora vi stupitè, senza accorgervi che questa è la stessa politica di Obama, di Bush, e di tutte le macchiette che li hanno preceduti. Repubblicani o Democratici, non v’è alcuna differenza. Obama è stato preso dal nulla e trasformato in poche settimane nel divo internazionale più bello, potente e simpatico del mondo, grazie al lavoro di stampa e Tv, coordinate dalle élite finanziarie di allora. A tutti era simpatico, perché tutti erano stati inebetiti dalla campagna seducente fabbricata per abbellire questo personaggio. Ne hanno fatto un eroe del bene, contro il quale nessuno protestava, nel 2008, neppure i puritani bianchi più reazionari, eppure le sue politiche sono state la continuazione delle politiche del malgoverno Bush e dei suoi predecessori. Ogni presidente continuerà a favorire le frodi delle corporazioni finanziarie, delle banche centrali e dell’industria militare del pianeta.

    E rammentante che, negli ultimi 40 anni, sul totale degli aventi diritto al voto, negli Stati Uniti, la media del dissenso è fissa tra gli 80 e i 100 milioni, di aventi diritto, che NON VOTANO. Era così ai tempi di Ronald Reagan ed è così ancora oggi.

    • Caio Giulio

      Bravo, giusto, ma è proprio per questo che quando vedo il 100% dell’establishment contro un singolo, che dovrebbe essere secondo la tua logica l’ennesimo pupazzo, mi domando semplicemente come mai e perchè.
      Per quanto uno possa essere contorto, non si può non vedere o capire che questo 45 presidente non E’ IL LORO!

      • Mela

        Vero, oggi, la propaganda vuole sputtanare il nuovo presidente, anziché promuoverlo come seducente, bravo, onesto e coraggioso. I movimenti di opinione, sempre capeggiati da divi del cinema e della musica pop, protestano e fanno apparire alla Tv una nazione divisa a metà. Sappiamo che i presidenti vengono selezionati e collocati alla Casa Bianca con dei trucchi di prestigio che si ripetono. Se vince Trump e non la vampira Clinton, o se vince la vampira e non Trump, non c’è nessuna differenza. E allora perché farlo vincere per poi contestarlo? Quando hanno inventato il presidente Obama, tutti osannavano, in tutto il mondo, e gioivano anche per la “fine” del malgoverno di Bush. Poi, negli anni, la passione per il mito del burattino negro è calata e hanno smesso di alimentarla inutilmente, data la situazione drammatica in cui versano i contribuenti del mondo. Ora hanno selezionato un improbabile presidente che critica tutto il lavoro di Obama e che, vedrete, farà esattamente le stesse cose che ha fatto Obama. Un motivo ci dev’essere. Forse Trump era imprevedibile, e meno incline ad obbedire rispetto ad un’impresentabile lecca suole certificata come la Clinton? Forse Trump, dopo alcuni tentativi, si è ricordato come è finito l’ultimo presidente che ha osato contestare i padroni, e ha preferito cedere alle loro lusinghe, come Berlusconi, ben ammaestrato del 2010.

        • Caio Giulio

          Il punto è che per una volta NON HANNO VINTO.. ecchec..

  • Forza-Karolina

    Ma che stai dicendo Funny? Trump vuore rimodernare tutto l’arsenale nucleare (la triade nucleare) proprio perchè vuole fare una politica ISOLAZIONISTA ritirandosi dai vari teatri bellici conservando però una formidabile arma di dissuasione…altro che fare una guerra! E’ l’esatto opposto di quello che scrivi ed è quello che ha fatto la Russia!
    Poi c’è il discorso MURO… se non è una politica interna ed isolazionista quella allora non so cosa possa esserlo…

    • Caio Giulio

      Il bello è che l’ha sempre pure detto e ripetuto in tutta la campagna elettorale! Ma ormai i neuroni e la memoria sono un lontano ricordo in questi tempi

      • Forza-Karolina

        Esatto. Scusa Funny ma non si possono scivere cose del genere. E’ stato coerente al 100%. Per gli USA le priorità dovrebbero essere 1) isolarsi dall’immigrazione nel confine meridionale e lo vogliono fare! 2) rimodernare la triade nucleare e lo faranno! 3) investire sui sistemi di difesa missilistica (oggi non hanno una vera protezione contro i missili russi), ma facendolo innescheresti una reazione a catena da parte degli altri paesi che verrebbero messa in discussione la loro capacità di deterrenza… quindi è una situazione che non va toccata. Trump si sta muovendo in modo perfetto. Ora dovrà concordare con Russia e Cina le sfere di influenza cessando le provocazioni e ritirando le forze su confini troppo estesi e indifendibili cosi da risparmiare soldi (da usare per la politica interna) e da avere i presupposti per una situazione stabile a medio-termine. Poi se succede un casino inaspettato dovrà reagire ma tutto quello che può fare per non entrare in un’altra guerra lo sta facendo.

        • Friendly Cynic

          Ma se continuano a mandare mezzi e uomini in Est Europa, provocare i cinesi, minacciare iraniani e coreani!

          Trump ha detto di voler ESPANDERE l’arsenale nucleare e non solo di volerlo rimordernare!

          Aterare l’equilibrio atomico con i russi significa voler acquisire la supremazia nucleare con cui poter minacciare teoricamente un devastante primo colpo nucleare: una follia che fa il conto senza l’oste ovviamente ma non vuol dire che i Trumpcons non ci credano veramente.

          Il biondo sembrava un alternativa isolazionista e distensiva alla guerrafondaia ma purtroppo si sta rivelando una fregatura.

          • Forza-Karolina

            Vecchia politica decisa dal deep state che in gran parte deve ancora essere rinnovato… tempo al tempo.

            PS: l’ESPANSIONE dell’arsenale nucleare americano non ha il minimo senso militare… anche perchè ogni testata ha costi di gestione importantissimi e ci sono accordi precisi stipulati con la controparte russa. Lascia stare le sparate di Trump: lui parla in funzione di quello che l’elettore medio può comprendere… mica può presumere che l’elettore medio abbia competenze militari e diplomatiche, soprattutto quelli che votano per lui

    • Friendly Cynic

      Trump vuole espandere la marina, portandola a 355 navi:

      http://m.ilgiornale.it/news/2017/03/15/le-355-navi-da-guerra-di-trump-nella-strategia-della-letalita-distribu/1375375/

      Un isolazionista espande la marina?

      É solo un G.W. Bush piú pittoresco purtroppo.

  • Johnny Palomba

    Non lo faranno mai. L’Iran lasciamolo stare, è storia nota che gli USA non hanno la forza politica e militare per fare niente più che un “blando” bombardamento stile Serbia, da spacciare per vittoria strategica. Per quanto riguarda la Corea del Nord forse le cose stanno ancora peggio, l’unica speranza militare sarebbe il bombardamento atomico…giusto dove si incrociano i confini di Cina e Russia…fate un po’ voi.

  • enricodiba

    Le forze armate americane sono a pezzi, hanno i caccia quasi a fine vita operativa, come gli f15 o f16 e i sostituti f22 e f35 si sono dimostrati dei bluff, hanno navi e sottomarini nucleari missilistici che anche loro sono a fine vita operativa e le zumawalt che dovevano sostituire i cacciatoripedinieri si sono rivelate un bluff, mentre i progetti per i nuovi sottomarini missilistici non sono neanche su carta.
    Tutti i soldi spessi da Trump servono per mantenere in servizio le forze armate americane non per ingigantirle.

  • theGreat

    Il “Drain the swamp” non è stato portato a termine purtroppo. Ci sono ancora troppi globalist e neocons nel Council of Foreign Relations e all’interno dell’amministrazione Trump. Tuttavia DT sta facendo dei tagli formidabili ad agenzie dannose come l’EPA e al budget dell’educazione (tentando di de-politicizzare la scienza), quindi, tutto sommato, il suo operato rimane positivo. Inoltre, come sottolineato da alcuni nei commenti, maggiori investimenti in campo militare non precludono necessariamente una politica isolazionista. Ma su questo staremo a vedere.

  • Ulisse Aiace

    mi ricordavo molti più sostenitori di Trump su questo blog…..

    forza Trump.!!!

    MAKE US ARMY GREAT AGAIN

  • Nikytower

    Però il 30 percento in meno all’EPA è una bella soddisfazione…

  • Luigi za

    Hey Funny King ti devo aggiungere alla lista di quelli caduti dal pero?
    Ben svegliato e non si é ancora visto niente dell’era Trump.

  • auric

    Trump è un immobiliarista di successo. Abituato a mancette e bustarelle. Non gli parrà vero di pagarsi il consenso dei militari coi soldi pubblici, anzichè coi suoi. Deve tenerseli buoni, al momento cerca ancora di formare una squadra decente e di farsi un po’ di amici in più. I militari comunque sono abbastanza decenti, se leggete le ottime analisi del Saker capite che i militari mica hanno voglia di un altro Vietnam, e in Corea del Nord o Iran sarebbe anche peggio. Flynn era troppo anti-Iran e quindi Trump l’ha liquidato (facendo finta che siano stati altri). Le guerre grosse non le farà, almeno ora, ha tutto da perdere. Le guerre sono l’opzione di fine mandato dei presidenti USA, non di inizio mandato (tranne che GWBush, ma quello era un pupazzo). Il vero avversario di Trump è la CIA, per sfidarla e rimanere vivi occorre l’esercito, e Trump lo sta facendo. La propaganda contro Corea sel Nord, Iran, Russia e Cina serve per confondere, giustificare e far approvare dal Congresso le spese militari aggiuntive.

    Poi se mi sbaglio fa lo stesso, mica mi pagano per fare l’analista.

  • zioru

    questa dittatura delle minoranze sta cominciando davvero a rompere i cog…. .

  • Francos

    E’ il gioco delle parti ….in una partita a poker non puoi calarti le braghe, ma devi far credere all’avversario che sei disposto ad andare fino in fondo, altrimenti hai già perso in partenza.

Donazioni (Solo in Bitcoin)

Vuoi Ringraziare "come si deve" Rischio Calcolato. Fatti un favore, impara a usare il Bitcoin, procuratelo e dona un frazione (anche multipli non ci offendiamo) a questo indirizzo:
1CHpkA1Xma61Q2JZZ8tpo6pDNAiD81SNAE

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi