Alzo le Mani e Mi Arrendo

Di FunnyKing , il - 138 commenti

Sto seriamente pensando di smettere, intendo di fare il blogger e di chiudere Rischio Calcolato. Un po’ per stanchezza poi perché francamente le cose che avevo da dire le ho dette.

Poi perchè è inutile.

Oggi su un noto blog sovranista mi è capitato di leggere un post, per carità legittimo, con tanti grafici e certamente è costato fatica e lavoro all’autore.

Non cito neppure il blog in questione metto solo in evidenza una immagine:

Ecco questa è la nuova concezione di moneta, e di economia.

Che volete che vi dica.

Io come sapete sono emigrato in un posto dove se dici queste cose probabilmente pensano che si tratta di una rappresentazione teatrale oppure chiamano la neurodeliri, tuttavia mi tocca alzare le mani e arrendermi perchè questo modo di “vedere” la realtà sta vincendo, in Italia intendo, magari anche in altri pezzi disgraziati d’Europa.

E quindi ripeto.

Che volete che vi dica, ancora.

Avanti così verso la Bancarotta anzitutto mentale…..no dico il debito pubblico è la ricchezza dei cittadini…. Dio mio.

Condivisioni
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • Luigi za

    A mio avviso quelle scemenze le ha scritte una nuova risorsa insomma un dono di dio appena approdato in quello che lui immagina essere il Paese di Bengodi.

    P.S. che a volte e per tempi circoscritti un pò di debito pubblico sia utile e necessario non ci piove, ma farne un assioma mi pare eccessivo.

    • Ronf Ronf

      Ti sbagli: le “scemenze” sono state scritte da chi si oppone alle “risorse della Boldrini” e quelle “scemenze” in realtà sono corrette perchè il contesto su cui si basano le “scemenze” è quello delle valute a corso forzoso, mentre invece il nostro Funnyking sogna il sistema della Scuola Austriaca che purtroppo non è applicabile nel mondo reale (non esiste una maggioranza parlamentare pronta ad abbandonare il sistema delle valute a corso forzoso). Mi dispiace tanto caro!

      • Luigi za

        @ronfronf:disqus
        grazie per il caro. Fa piacere sapere che qualcuno là fuori ti vuole bene.

      • Sick boy

        No Ronf Ronf, mi spiace ma ti sbagli tu in questo caso. Primo: FK non sogna nessun sistema austriaco (peraltro la scuola austriaca non è prescrittiva quindi non esistono sistemi austriaci). In secundis: un debito non è mai una ricchezza, c’è un’enormie (ribadisco: enorme) problema di cultura economica qui.
        Il debito è un trasferimento di ricchezza dalle generazioni future alle generazioni presenti (qualora sostenibile), oppure da creditore a debitore qualora insostenibile.

        • Ronf Ronf

          Hai ragione, però dentro il sistema a valuta (notare: ho scritto valuta, non moneta) a corso forzoso questo sistema folle del debito è perfettamente fattibile (vedi il QE di Draghi). Riducendo il debito si aspira moneta, facendo più debito invece si crea moneta: il problema più che il debito e il deficit è la valuta a corso forzoso che consente di fare pien di debito e di deficit. Tutto qui… mi dispiace 🙁

          • Sick boy

            Ma infatti è sul termine ricchezza che mi inalbero. A livello contabile le cose tornano anche, per carità.

          • maboba

            Sarò troglodita ma anche a me di inalberarmi quando mi si dice che la spesa pubblica va aumentata, che è fonte di ricchezza e pure il debito pubblico. Oggi, qui, in Italia!

  • L3rch

    Daiii Su! ma se prendi un pezzo di scritto senza neanche accennare in quale moneta è stato contratto il debito pubblico è tutto inutile! Qui sono i sovranisti che alzano le mani e si arrendono nei tuoi confronti!!

  • Luca

    Infatti avevo percepito un sentore di stanchezza nei tuoi articoli…del resto quando gli stimoli scemano bisogna cambiare.. fai bene….!!! se per questo finirà anche il mondo della fantafinanza con tutte le leggi assurde di questo mondo assurdo…ti vedrei a fare delle cose più utili…non parlo del lavoro che fai intendiamo ma qualcosa di più…

  • Giovanni

    Si tratta di capire un concetto fondamentale della proprietà della moneta al momento della sua emissione – creazione : Attualmente, per prassi consolidata, la proprietà è della banca che la emette, ma dovrebbe essere di proprietà dello stato che gli ha dato valore legale, cioè tutti noi. Considerata da questo punto di vista, ha senso l’affermazione: deficit =ricchezza

  • chinaski137

    dai che abbiamo pronte le bottiglie di Franciacorta!!!

    • Angel

      😀

  • Alcoor26 .

    Non chiudere Funny, il tuo blog non è come quello del pezzo!!
    C’è simoncelli con profondi articoli sulla solida teoria economica austriaca. C’è blondet e bottarelli con le loro “fakenews” che non sono fake!!
    Ci sono tanti lettori, anche se non tutti, che vogliono libertà e non sono “italopitechi” assopiti.

    • Nicola

      Il miglior blog in circolazione secondo me…

      • Semplice

        Il meno peggio direi. C’è ancora troppa tifoseria nel DNA.

  • MaAncheNo

    Faresti bene Funny. Perle ai porci, e per qualche motivo qui ne attiri davvero tanti (tutti destinati al macello in ogni caso).

    Riapri magari una volta che l’Italia sarà andata in bancarotta, almeno ce ne saranno un po’ di meno.

  • Manuel

    In un mondo dove regna la moneta FIAT, che può essere solo ed esclusivamente creata attraverso l’emissione di debito (e lo sai bene), l’affermazione che hai riportato è assolutamente corretta.
    Come un espansione di debito crea una espansione di moneta (che poi questa circoli nell’economia o venga bloccata in titoli di stato e titoli azionati è un altro discorso).
    Una contrazione del debito o passare da deficit a avanzo significa rastrellare moneta dal mercato ed usarla per abbattere il debito.
    A livello globale funziona così, con varie sfumature o casi particolari a livello nazionale.

  • nathan

    “il debito pubblico è la ricchezza dei cittadini”

    a) Paolo Barnard
    b) Francesco Schettino
    c) Francesco Totti

    Risposta corretta 100.000.000 neolire (5 euro)

    • Il debito pubblico é la ricchezza per quei cittadini che lo hanno comprato, fintantoché lo Stato é solvibile e l’inflazione non mangia il capitale.

    • MaAncheNo

      Probabilmente tutti e tre (Totti è senza dubbio di gran lunga il più intelligente).

    • Noel

      cosa ti ha fatto Barnard?

    • gino monte

      non mi toccare totti… è una minaccia 🙂

    • DMP

      Ed io che pensavo che la frase fosse tratta da qualche opera di George Orwell.

    • Austrian school

      d) Beppe Grillo

  • A leggere quell’estratto sembra che l’autore quando scrive “nuova concezione di moneta”, prenda per i fondelli chi sostiene i quattro punti.

    In ogni caso ormai iniziando a studiare la Scuola Austriaca non posso che inorridire constatando quanto lavaggio del cervello mi sono dovuto bere in questi anni che ho studiato economia….

    E devo ringraziare RC per avermi introdotto alla scuola di economia Austriaca.

  • Alessandro

    Buongiorno, mi chiamo Alessandro. Mi interesso attivamente di geopolitica da almeno un decennio. Spesso vado a cercare articoli in lingua inglese o spagnola. Raramente ho trovato un blog stimolante come il Tuo che riesce a spaziare dall’economia alla politica interna e internazionale consentendomi di inquadrare in una prospettiva nuova e, nella maggior parte dei casi assolutamente “azzeccata” avvenimenti appena accaduti. Quello che fai, se posso permettermi, non è da tutti e realizzarlo non è alla portata di tutti. A molti semplicemente mancano le basi o la capacità di realizzare un ragionamento rigorosamente logico – deduttivo. La maggior parte dei semi che spargi trovano terreno fertile e, oggi più che mai, ottime condizioni per germogliare. Valuta se è il caso di riflettere sul fatto che coloro – e sono tanti – che non commentano i Tuoi articoli… Semplicemente imparano e allargano i loro orizzonti mentali… Grazie a Te. Ad ogni buon conto, qualunque cosa tu decida di fare: grazie per quanto – ed è molto – hai già fatto.

    • Angel

      Male, confondere la geopolitica col chiosco degli sportivi. E’ divertente (a volte). Tutto qua…

      • Noel

        non è vero:guarda come si comportano i nostri politici…da Bar Sport…

        • Angel

          I nostri politici praticano una politica molto più sinistra dell’innocuo “Bar Sport”. Il comune cittadino Renzi Matteo, un emerito signor nessuno ufficialmente, ha sepolto la norma anti-scalate appena redatta dal ministro Calenda. In nome della Monarchia Francese, e dei suoi sacri interessi. Già dimenticata la vicenda “Tempa Rossa”? E Alessandro Profumo in Leonardo-Finmeccanica, messo lì sempre dal solito Renzi?
          Però nessuno ribatte. Qui sì che ci sarebbe da parlare di geopolitica…

          • AnonimoSchedato

            Geopolitica o Codice Penale? High Crimes, per dirla all’inglese.

  • Lorenzo Artioli

    no FK non mollare! poi che cavolo vado a leggere per vedere la REALTÀ? guarda, ti pago per scrivere il blog, va bene cosi? fammi sapere, grazie

    • Peppino Prisco

      basta dagli ogni tanto qualche frazione di bitcoin e vedi come continua a scrivere fino al 2090!

      • Angel

        E’ il famoso pragmatismo svizzero 😀

        • Dado

          ….misto a sangue genovese…..

  • Noel

    non mollare FK!…se molli da dai vinta a Loro…

    • Angel

      Eh, è una lotta fra titani, si sa…

      • Noel

        …più che altro tra Davide e Golia…

  • Semplice

    Succede ai tifosi Funny. Smetti di fare il tifoso e vedrai che analizzerai solo la realtà senza pregiudizi e quindi solo, come ti senti adesso, o non solo sarà irrilevante perchè un analista non è mai di parte, si limita a fotografare ciò che vede.

    Riportare poi perzzi di altri blog non è civile, farlo senza poterli indentificare è da maleduacati o da frustrato tifoso che, dopo anni e anni, si vede per la prima volta finire in curva della minoranza.

    • Noel

      non è vero:tutti e dico tutti indistintamente anche inconsciamente tifiamo per qualcuno o per qualcosa!…è la vita sai?

      • Semplice

        Parla per te, i tifosi sono dei deficenti infantili e dire che siamo tutti uguali è il classico comportamento italico utile solo per continuare a guardarsi allo specchio.

        • Noel

          guarda che con me sfondi una porta aperta:non tifo per nessuna squadra,spesie se calcistica. io stavo solo dicendo che tutti abbiamo delle preferenze…cordialità

          • Semplice

            Preferenza non ha nulla da spartire con tifoseria di ogni ordine e grado.

            Ciao

  • Petra

    Se chiudi il blog ti becchi una denuncia per istigazione al suicidio… è dal 2011 che lo apro tutti i giorni 😀

  • silvia

    Arrendersi e’ una stupidaggine,in un momento in cui bisognerebbe lottare per le proprie idee e non cedere alla tentazione di lasciarsi andare.
    Ma per le proprie idee si e’ disposti sacrificare la vita solo se ci si crede autenticamente.
    Forse, quando arrivano questi momenti bisognerebbe fermarsi e ritracciare la rotta, poiche’ ultimamente ritengo che questo blog sia fuoristrada e si stia infilando in un vicolo cieco .
    Non si affrontano aspetti chiave, che non sono solo quelli economici (l’economia e’ solo una delle tante espressioni dell’essere umano).
    Non ci si sforza minimamente di capire perche’ siamo arrivati dove siamo,in questa societa’zombie,ma al contrario, si insiste nel criticare il comportamento (economico)zombie, producendo cosi’ solo un esercizio sterile che non porta ad un vero dibattito,e quindi a soluzioni. ….manca una visione globale, manca la lungimiranza, e il senso storico delle cose,manca la conoscenza della natura umana.
    Bisognerebbe riuscire a fare autocritica ,proprio quando si e’ piu’ stanchi,riflettere,e studiare per poter andare avanti.

    • MATT KENT

      formidabile analisi. Condivido, anche come autore di RC (antonino trunfio)

  • nathan

    Vendi il blog ai cinesi Funny 😉

  • Semplice

    No, sbagliato, il primo che fa un blog, sito, che tratta argomenti in modo assolutamente neutrale fa un botto di soldi.

    Così come il rpimo che fa un canale televisivo di informazione, basato solo su video e su pochi giornalisti che si LIMITANO a riportare più fatti…farà un sacco di soldi e avrà il monopolio per un pò di anni.

    • nathan

      “No, sbagliato, il primo che fa un blog, sito, che tratta argomenti in modo assolutamente neutrale fa un botto di soldi.”

      A Cialtronia chiudi dopo una settimana, assicurato.

      • Semplice

        Internet non è cialtronia e poi smettiamola di piangerci addosso. Se scriviamo qui vuol dire che poi tanto cialtroni non siamo.

  • Pareggiamoiconti

    hai ragione Paolo, in effetti è defatigante… non mollare 😉

    “Il cretino è imperturbabile, la sua forza vincente sta nel fatto di non
    sapere di essere tale, di non vedersi né mai dubitare di sé. Colpito
    dalle lance nostre o dei pochi altri ostinati partecipanti alla giostra,
    non cadrà mai dal palo, girerà su se stesso all’infinito svelando per
    un istante rotatorio il ghigno del delirio, della follia.” (cit.)

  • cipperimerlo

    I saldi settoriali: questi sconosciuti!

  • Funny, il mio è un singolo parere di un modesco commentatore: mi spiace vederti stanco e disilluso, ma non chiudere questo blog!
    Seguendolo per anni e anni (non so quanti) mi hai introdotto praticamente nel mondo del fisico e del bitcoin – cosa impensabile se non ci fosse stato questo sito che hai creato con la collaborazione di altri.

    • Guido Sogliani

      Rischio Calcolato è il primo posto dove vado quando sono al pc e anche io ho scoperto grazie a Te il BTC e tutto il mondo che gira intorno, adoro e mi piace ricordare la tua frase di chiusura della maggior parte dei tuoi pezzi: siate consapevoli, siate preparati… la trovo meravigliosa e istruttiva, è diventata la mia guida. Grazie

  • Gianox

    Sarei veramente dispiaciuto se FunnyKing dovesse decidere di chiudere questo blog. Capisco che ad un certo punto si voglia cambiare. Si è stanchi, magari anche un po’ delusi, si pensa che sia arrivato il momento di fare altro nella vita…
    Tutto legittimo da parte di FunnyKing. Però sarebbe veramente un gran peccato. Alla fine questo blog è diventato un punto di riferimento imprescindibile per molti tra noi lettori. Vuol dire che si è colto nel segno, che il lavoro fatto su questo blog non è stato vano. Sarebbe un peccato se chiudesse perché credo che continui a svolgere egregiamente la propria funzione, anzi, la missione continua e c’è tanto ancora da fare.
    Pur non potendo fare altro che considerare legittime le istanze di FunnyKing, in caso di chiusura avrei la sensazione di un qualcosa lasciato a metà, non ancora portato a compimento. Secondo me, la missione di FunnyKing non è ancora finita. Detto questo, è doveroso ringraziare.

  • ws

    in un posto dove…
    anche se non ci sono i pozzi di petrolio il danaro ( altrui) “sgorga” continuamente da circa 200 anni ..😎

  • Zazà la Superscimmia

    Dal mio punto di vista, di sovranista, il debito pubblico è come il colesterolo: c’è quello buono è quello cattivo. Il debito pubblico finalizzato a migliorare la produttività del paese, creando infrastrutture, tecnologie, opportunità… ha sicuramente un valore positivo. E’ un moltiplicatore di ricchezza e migliora la qualità della vita dei cittadini. Poi bisogna vedere chi emette la moneta e chi detiene questo debito. Un paese sovrano, che emette la sua moneta e il cui debito pubblico è investito in modo produttivo, coi titoli in mano prevalentemente a risparmiatori nazionali si trova in una condizione che definirei ideale. Al contrario un paese che non emette la sua moneta, ma che paga interessi a investitori stranieri, non mi sembra affatto in una buona situazione, anche se pratica pareggio di bilancio e virtuose “austerità”. Perché poi questa austerità non è altro che una forma di auto-cannibalismo: lo stato privo di moneta divora le ricchezze dei suoi cittadini, abbassando il costo del lavoro e alzando la tassazione a livelli insostenibili. Distrugge in pratica la sua stessa economia per ottenere che cosa? Una moneta che non crea ricchezza ma solo povertà e sottomissione. E’ lo stesso meccanismo con cui i paesi del terzo mondo sono stati soggiogati e ridotti a manovalanza sottopagata dei paesi occidentali. E’ lo stesso percorso che sta seguendo l’Italia europeista. Resta poi sconcertante che i nostri politici, sicuramente venduti o in qualche modo addomesticati, abbiano accettato un meccanismo del genere, la cessione di sovranità e di moneta sovrana, che è appannaggio solamente di paesi poverissimi del terzo e quarto mondo. Esattamente quello che diventerà l’Italia se andiamo avanti in questo modo. Resta infine una domanda necessaria: a cosa serve lo stato? Qual è l’utilità per un popolo di creare e tenere in vita una nazione? Qualcuno dirà: innanzitutto la difesa del territorio e dei propri confini. Ebbene, proprio l’europeismo ha portato alla distruzione dei confini nazionali con tutto quello che ne consegue. Resta poi l’interesse del popolo a ottenere, collettivamente, quello che i singoli individui, da soli, non potrebbero mai raggiungere. Ecco quindi famosi servizi: sanità, istruzione, giustizia, infrastrutture ecc. Uno stato che pratica l’austerità, che considera il pareggio di bilancio come un limite da non superare è in realtà la negazione totale di uno stato nazione. E’ soltanto un tassificio, una terra di nessuno che non garantisce ai cittadini nessuna forma di tutela o vantaggio dallo stare in comunità. Vi ricorda qualcosa questa breve descrizione?

    • AnonimoSchedato

      In fondo, a mio parere, hai solo ribadito la distinzione tra investimento e credito al consumo. Non importa chi fa il debito, se viene usato per migliorare il mondo facendo qualcosa che aumenta la ricchezza complessiva del sistema (la terra è un sistema chiuso, almeno per quanto ne sappiamo), cioè se è un investimento.
      Ma se il debito serve come “redistribuzione”tra chi lavora e chi no, allora è un danno, e ancor di più perchè è nascosto (non tutti lo capiscono) e spostato nel tempo (lo dovrà pagare qualcun’altro).

      L’aspetto debito nazionale contro debito estero è importante per capire la sostenibilità, ma non cambia, a mio parere, la sostanza morale del debito.
      Il solo debito moralmente accettabile è quello che si ripaga da se, cioè l’investimento.
      L’austerità, per quanto dolorosa, è il prezzo da pagare per riequilibrare la produttività italiana a quella dei paesi virtuosi. Non solo gli italiani non sono meno dei tedeschi, ma ne conosco molti che sono pure meglio.
      Il punto è sbattere in galera o nelle bidonville rispettivamente i ladri e traditori e i fancazzisti. Di cui ne abbiamo a flotte. Tolti di mezzo loro, i tedeschi ce li mangiamo a colazione.

      Il pareggio di bilancio è necessario per non permettere di nascondere sotto il tappeto (rimandare a qualcun altro) gli effetti delle decisioni che si prendono, tipicamente farsi belli con i soldi degli altri. O comprarsi i voti con i soldi degli altri, che poi è lo stesso.
      L’italia è un tassificio proprio perchè questo farsi belli con i soldi degli altri lo sta praticando da decenni.

      PS: per molti aspetti anch’io sono un sovranista. Ma certe interpretazioni negative di questa parola (più debito, il debito è ricchezza di qualcun altro) fanno davvero cambiare idea molto velocemente, se vengono associate al giusto concetto di una moneta per ogni area economica ottimale (e in Italia ne servirebbero almeno due!).

      • Francos

        ..i crucchi ce li mangiavamo a colazione già prima di entrare nell’euro, allora la loro produzione industriale era inferiore alla nostra, già allora avevamo i nostri parassiti fancazzisti, ma non erano ancora evoluti nella forma euro-servile del pdiotismo.

        • applausi per Francos

        • AnonimoSchedato

          Si, ma anche prima di entrare nell’Euro stavamo perdendo posizioni in alcuni campi avanzati, a mio parere. Ai tempi il mio campo visivo (e pure l’interesse per questi argomenti) era più ridotto e non saprei dire la ragione, anche se sospetto siano state le fasi iniziali dell’aumento della percentuale di yes man e di lassismo, e probabilmente anche di fancazzisti, ma soprattutto l’aumento di complessità organizzativa, perché sappiamo tutti che noi primeggiamo in tante cose (particolarmente se individuali o a piccoli gruppi) ma nel coordinamento proprio no, e la società moderna ha largamente aumentato la complessità di quasi tutto.
          Non guarderei tanto il volume della produzione, quanto il rapporto prezzo/qualità e soprattutto il passo evolutivo, le piccole migliorie che in poche generazioni (di prodotti) fanno la differenza, e mi sembra che loro siano migliorati più velocemente di noi. Avendo assistito personalmente a molte bocciature di idee grandi e piccole, che si sono poi rivelate vincenti per i concorrenti che le adottavano dopo qualche tempo nei loro prodotti, non faccio fatica a darne la colpa agli yes man di cui sopra, ma il risultato è indistinguibile dal non saperle avere.

          A mio parere il peso dei diversamente produttivi provocava le svalutazioni: quando gli aumentavano troppo lo stipendio si svalutava la lira e si dava qualcosina in più negli aumenti successivi ai produttivi. Ovviamente non tutti erano colpiti o salvaguardati in ragione della produttività, e c’erano categorie che guadagnavano e altre che perdevano, in modo alquanto arbitrario.
          Ma la parte tragica è il processo di selezione dei venditori di fumo come classe dirigente. Fa molti più danni dei fancazzisti, anche quando non sono euroservi o traditori. Il servilismo è comunque il secondo sport nazionale dopo il calcio, secondo me.

          È comunque interessante notare come abbiamo vinto per tanto tempo malgrado l’handicap di cui sopra.

        • ThreeFiddy

          ehm, no. siamo andati in crisi subito dopo la caduta del muro, primi 90. subito dopo la WWII la penisola, strategicamente parlando, era come un’enorme portaerei nel mediterraneo, con la cortina di ferro a 5 km dal centro di trieste. i soldi arrivavano da destra, ‘mmurica, e sinistra, kompagni, quindi tutti rubavano allegramente, tanto la greppia era colma da fare spavento.
          finita l’epoca della Grande Strategia Itagliota di essere unicamente un’enorme portaerei nel mediterraneo, è finita la pacchia, da lì in poi è stato un lento avvitarsi su se stessi, attingendo al debito publico in assenza di rubli e dollari, non c’è molto altro da aggiungere, una volta lasciati da soli a fronteggiare il mare la corazzata itaglia si è rivelata un pedalò sfondato. dove, tra l’altro, nessuno vuole pedalare.

    • pippo

      un ragionamento di corretta logica economica che gli eurofanatici, nella loro limitatezza intellettuale e culturale, non potrebbero mai capire. Il disastro italiano è iniziato con la svendita del nostro debito, per il 50%, all’estero.

    • Faber

      Commento da incorniciare

    • A. Luca B

      Il paese dei balocchi
      6 domeniche e un giovedi

    • davide

      Ciao Zazà….:-)

  • Lodovico

    Chiudere Rischio Calcolato vorrebbe dire impoverire l’informazione libera in Italia privandola di un protagonista assoluto, ormai consolidato e punto di riferimento di tantissimi italiani che vogliono ancora ragionare con la loro testa. Il fatto che alcune sue posizioni in materia economica non siano condivise al 100% da diversi lettori o da siti con vocazione sovranista come “Scenari Economici” (altro sito che seguo volentieri) è il bello del pluralismo dell’informazione che purtroppo è il vero assente nei media mainstream, ormai totalmente omologati al “pensiero unico”.
    Non faccia scherzi Funny!!!! Non ci abbandoni.

  • T_B_S_

    Nooooo,per piacere NO.
    Qui è un po’ sentirsi a casa.
    Magari aggiorna meno,ma non chiudere.
    Danke

  • biafra66

    …..5) e il continuo e sempre più cospicuo arrivo di “risorse”ciabattanti sono visione verso una civiltà multiculturale piena di ricchezza e progresso!
    FK …..oramai sono bolliti direi lessi….poi fai quello che vuoi.. anche chiudere ,ma lo spettacolo adesso che abbiamo “pagato”il ticket sarebbe un peccato perdercelo all togheter.
    Bye….and take care of you!

  • massimo

    no dai ! continua qualunquemente almeno

  • Albert Nextein

    Francesco Carbone si è riposato per un po’, poi è tornato più determinato ed attrezzato di prima.
    Mi sembra un buon esempio.

  • fabbri73

    Mi unisco al coro di quelli che ti chiedono di continuare. Sai perfettamente che il tuo blog è un punto di riferimento per tutti noi che crediamo che solo attaverso la libera informazione ci si può difendere dalle puttanazze dei media mainstream. Questa è una guerra individuale ma che può essere condivisa con altri attraverso un blog come il tuo.

  • Jonny Weber

    FUNNYKING, NON PUO’ LASCIARE ADESSO, SIAMO IN ATTESA: DEL CROLLO FINANZIARIO GLOBALE, L’ASCESA AL POTERE DEL “NUOVO ORDINE MONDIALE”,

    CON LA MANIFESTAZIONE DELL’ANTICRISTO. L’INIZIO DELLA GRANDE TRIBOLAZIONE, PORTERA’ SCONVOLGIMENTI NEL MONDO SU TUTTI I CAMPI, QUESTO SITO COME ALTRI, FINCHE’ LI FARANNO TRASMETTERE, SONO FONDAMENTALI PER FARE IL PUNTO SUGLI EVENTI GLOBALI.

    • Nanoballerino&Funny

      hahhahah! Fantastico! Io mi sto preoccupando, in merito agli alieni mi sembra non abbia ancora proferito verbo: forse sono realmente fra NOI?
      Nel frattempo mi consolo con: Trump non vincerà MAI, la guerra con la Russia, la Merkel è finita….continuiamo?

  • barabba

    ..secondo me il problema è l’ignoranza in materia economica e finanziaria del popolo italiano, ciò inteso come mancanza assoluta di informazione al riguardo, il che non vuol dire che sia necessario avere delle lauree al riguardo, basterebbe un minimo di ABC.
    Si preferisce il calcio, anzi vorrei dire, si punta proprio su quello per tenerci in quello stato. Ci sbatteremo il muso prima o poi, il tuo blog, che certamente ti costa tempo e fatica, aiuta a fare un po’ di luce nel buio pesto, se lasci è un vero peccato.

  • L’ignoranza è forza.

    • Flambeau

      Freedom is slavery

      • what you see is a fraud

        Le bugie sono la verita’ e la verita’ e’ un sacco di bugie .

    • alex

      “non bisogna temere le parole dei violenti, ma il silenzio degli onesti”.

      Ho anch’io un trascorso di questo tipo. Scrivevo su un blog e a torto o ragione ero considerato un “guru”, in quel campo. Fra alti e bassi decisi di smettere, di sparire, cambiando e-mail, etc..etc.. perchè mi accorsi che le persone mi consideravano un “esperto” e seguivano passo passo i miei consigli e le mie verità, quello che dicevo, (nonostante le raccomandazioni di pensare con la propria testa).Oggi dopo 10 anni, mi pento amaramente di quella decisione. In quanti mi hanno cercato, per avere una parola di conforto, un consiglio spassionato, un abbraccio virtuale, una parvenza di soluzione ad avvenimenti che non capivano, una voce che ascoltava e molte volte interveniva sul campo. E’ stata una decisione egoistica e vigliacca, avrei dovuto continuare nel donare, ciò che ho ricevuto gratuitamente e per natura. Quindi Funny, passa oltre e non ti curare degli altri, siamo alunni e maestri allo stesso tempo.

      “E’ difficilissimo sedurre un imbecille – disse il diavolo. Non capisce le mie tentazioni“. (Paul Valèry)

  • AnonimoSchedato

    FK, permettimi di cercare di dissuaderti.
    Una ragione sola: per ogni voce intelligente che abbandona il campo prezzolati e defic…ehm disinformati sono percentualmente più rappresentati e ancora più preponderanti. E quindi ci sono meno possibilità per chi cerca o ha dubbi di trovare una risposta fuori dal coro che lo risvegli.

  • MaAncheNo

    Io aumenterei la spesa pubblica per pagare stipendi vari almeno dell’80-85%:

    ” Il capotreno, secondo alcune testimonianze, quando il convoglio era fermo, avrebbe ordinato ai minorenni senza biglietto di scendere, ma nessuno gli avrebbe obbedito. L’uomo avrebbe allora chiesto ai carabinieri di aiutarlo ad allontanare i ragazzini. Ma i rappresentanti delle forze dell’ordine avrebbero risposto al capotreno: «La questione non è di nostra competenza».”

    • AnonimoSchedato

      Intendi variabili? 0% al carabinieri incompetenti e di più a quelli che fanno il loro dovere?

    • Mister Libertarian

      “Se non ci fosse lo Stato, chi garantirebbe la sicurezza?”, dicono gli statalisti.

      In questo caso hanno ragione i carabinieri: la sicurezza non è una competenza statale perché lo Stato non è assolutamente capace di assicurarla.

      Gli sbirri sono capaci al massimo di scortare i politici e i magistrati, e di molestare chi sta lavorando.

      L’altro giorno sulle strade delle mie parti c’erano continui posti di blocco di polizia, carabinieri, vigili urbani e guardia di finanza che fermavano i furgoni dei trasportatori o le auto degli agenti di commercio.

      Controllavano se avevano le bolle di consegna e le gomme a norma, e verbalizzavano a più non posso.

      Bisognerebbe affiggere in ogni piazza d’Italia l’immortale frase di Murray N. Rothbard: LO STATO E’ UN FURTO!

      • MaAncheNo

        Ho esattamente la stessa esperienza. Ho preso multe assurde, la metaà circa assolutamente inventate.

        D’altro canto, ogni volta che ho dovuto rivolgermi a loro (furti, furtarelli, gente che ti minaccia dopo averti tamponato) la risposta eà stata sempre univoca: “C’agg’ a fa’” (notare, in Brianza) “E ma noi non possiamo mica [inserire scusa a caso per non fare un cazzo]”.

        No, no…la qualita’ di vita incredibile che c’e’ in Italia, l’efficienza assoluta di un paese in ginocchio solo per colpa dei crucchi e il rinascimento post-euro lo lascio tutto a voi.
        Godetevelo tutto. Voi e i vostri figli.

    • Pieretto

      Posto la notizia per intero

      http://www.ilgiornale.it/news/cronache/savona-torino-cinque-ore-sul-treno-ostaggio-gang-minori-1387087.html

      secondo me questo che sembra un episodio “minore” è invece l’emblema dello sfascio che stiamo vivendo, anche perchè c’è dentro quasi tutto quello che non va come dovrebbe andare e cose così si ripetono con sempre maggior frequenza, questo dovrebbe scoraggiare o fare incazzare, dipende dallo stato d’animo, molto più che qualche teoria economica che si considera astrusa o peggio demenziale, anche se capisco che stando in Svizzera di questi simpatici avvenimenti, almeno per il momento ci se ne può tranquillamente fregare.

      Non voglio fare l’esegeta di Silvia ma penso che nel suo saggio intervento si riferisse anche alle cause che portano tra le altre cose alle conseguenze di cui sopra.

      Per il resto di economia in generale, per non parlare poi dal punto di vista teorico, mi intendo poco o nulla ma mi pare che Zazà abbia espresso concetti di grande buon senso.

  • Mister Libertarian

    Non prendertela troppo, Funny King

    Sono lo specchio dei nostri tempi, del delirio statalista che si è impadronito delle masse.

    Adorano lo Stato come un’entità onnipotente e onnisciente, che stampando e spendendo crea l’abbondanza per tutti.

    Quelli della MMT però sono talmente statalisti da aver perso completamente il lume della ragione.

    Prima o poi passerà anche questa fase di idiozia collettiva, e torneranno tempi di maggiore buon senso.

  • MATT KENT

    C’è di buono, come diceva la Tatcher ai socialisti, che prima o poi i soldi degli altri finiscono.

  • MATT KENT

    Potremmo passare al canale you tube e fare ogni giorno un’edizione di 5 minuti, con lo scazzolamento di 5 notizie date per vere, sparate quotidianamente dai minchioni dei media di apparato. 5 minuti, 5 notizie prese dai vari tg, radio 24 e barisoni vari, e poi 60 secondi a notizia per smantellarle con 45 secondi di prove e controdeduzioni, e 15 secondi finali di presa in giro usando satira. Sarebbe secondo me il prima notiziario seguito in pochi mesi da milioni di connazionali

    • DMP

      L’idea non sembra malvagia.

    • Austrian school

      Idea molto interessante. Fra l’altro dare voce e video al blog sarebbe una bella evoluzione. Probabilmente però servono risorse perché un blog lasciato alla sola buona volontà degli autori rischia di essere un costo elevato in termini di tempo e denaro.
      Comunque Funny continua e se non puoi o vuoi più continuare vendi ai cinesi o trova altri partner, insomma non far morire questo spiraglio di libertà di informazione. Alla peggio scriveranno come su Repubblica “Fondatore Funny King”.

    • Noel

      andrebbe in concorrenza con gli unici Tg attendibili che abbiamo:Le Iene e Report.

  • Martino Mireles

    Caro Funny King, non abbiamo mai avuto modo di commentarci vicendevolmente, però, io che sulle cose economiche faccio molta fatica, debbo dire che lei è un vero punto di riferimento anche per molti amici miei che stanno studiando presso alcun Università anche all’estero ai quali ho consigliato di leggere i suoi interventi realistici e senza tanti giri di parole.
    Cosa vuole fare vuole abbandonare? Lei ha una responsabilità grande che è quella di essere una voce originale nell’appiattimento generale.
    Non so se lei sia credente o meno, comunque poiché Cristo è Risorto le auguro di cuore che la Sapienza Immacolata si faccia voce nel suo cuore e che la guidi sempre meglio nell’aiutare a portare un po’ di luce e chiarezza.

    Martino – Diacono

  • maboba

    Avevo anche io espresso dubbi e incredulità su quanto scritto in quell’articolo, ma con molta prudenza data la mia ignoranza in politica economica

  • Neo Thomas A. Anderson

    magari era un post ironico!!! 🙂

  • maboba

    Spero proprio di no. Conta poco, ma ho capito di questo paese più in tre anni di frequentazione di questo blog che in decenni di giornali e tv.

  • Tommasodaquino

    per esperienza dico che la gente comune non ragiona come l’autore di queste magistrali perle economiche. Questi sono i ragionamenti tipici di chi siede in sui sacri scranni pubblici, ovvero chi mangia senza produrre nulla.

  • aiccor

    E’ Paolo Barnard che sostiene queste cose. Spesso non sono d’accordo con lui, ma a volte qualcosa di condivisibile lo dice. E poi pregevole l’impegno

  • SUPERCAZZOLAPREMATURATA

    Ohhhh!!!!!
    Il povero bambino FK piange e strepita perchè invece di ascoltare e credere ai suoi vaticini, sempre sballati, i cattivi “Sovranisti” non credono alle sue panzane calcolate, ma quelle di un altro bloggghe!!!!!!
    Oddio!!!!!
    Ed ora come farà a vendervi quel ciarpame chiamato “CRIPTOVALUTE”?????
    Volete proprio tornare alla “Liretta” e costringerlo a lasciare il paradiso elvetico con le pive nel sacco per la sua bella Genova, da dove ha sostenuto la radiosa ascesa del M5S???

    Tifate per la Le Pen????? Siete proprio degli stron##i!

    • Marco Vari

      Ma che davvero è del 5s? Ma non ci credo

      • SUPERCAZZOLAPREMATURATA

        Lo ha votato facendo propaganda proprio su questo blog tempo addietro………..

        Riguardo a cosa sia politicamente non so risponderti, credo che sia solo molto confuso………….

    • SUPERCAZZOLAPREMATURATA

      Venghino, Siori, venghino!!!!!!!

      BITCOIN A PREZZI STRACCIATISSIMI!!!!!! APPROFITTATENE!!!!!!!

      https://scenarieconomici.it/lexchange-bitfinex-chiude-i-versamenti-dalle-monete-fiat/

  • Francos

    In questa marea di costernazioni c’è una sola cosa da dire LO STATO NON PUO’ ESSERE UN’AZIENDA (e a questo si è ridotto entrando nell’euro)
    Un’azienda che ha utili (leggi avanzi primari) tramite tasse vecchie e nuove da inventare per dare le cedole agli obbligazionisti esteri o per pagare la UE, significa che sottrae ricchezza dal Paese e la trasferisce ad altri Stati, cioè crea disoccupazione interna ed occupazione all’estero.
    Se lo Stato si riduce a questo significa che è una colonia di qualcuno (leggi UE) da sfruttare e i cittadini sono solo schiavi.

    • Fabrizio de Paoli

      Cazzo!!! È vero!!!
      Non ci avevo mai pensato al trasferimento coatto di ricchezza….
      DIVIDIAMO SUBITO L’ITALIA!!!
      Almeno in quindici o sedici pezzi.
      …per cominciare…

  • Disca

    No, non ci credo, non chiudi. In fin dei conti ti diverti, hai sempre scritto quello che ti pare ( oggigiorno non è scontato e nemmeno usuale) puoi interagire con i commenti de noaltri, hai creato una piccola comunità ( ormai conosco di più gli utenti di rischio calcolato che la schiera di cuggini che ho sparsi x il mondo) dai spazio a illustri collaboratori, gli argomenti vanno dai vegani fino alla geopolitica, anch’io ormai mi informo solo qui, no no, non chiudi. Ci sentiamo al prossimo post.

  • #Venexit #Calexit

    Ci sono diversi tipi di masochismo,
    a questi sovranisti piace farsi dissanguare dagli interessi sul debito.

  • Nabir Obar

    Ma non è affatto vero che è inutile, non consideri l’arco temporale.
    Un professore spiegherà sempre la stessa storia, ma sarà a generazioni diverse.

  • ThreeFiddy

    ma che senso ha parlare di politica economica, o economia politica in un paese dove la maggior parte della spesa pubblica finisce in tasca alla criminalità? giusto per ircordarlo, anche oggi è crollato un tratto di un cavalcavia, questa volta della tangenziale di fossano, costruito nel 2000. fossano è in provincia di cuneo, non reggio calabria o palermo, con tutto il rispetto. sopratutto per palermo!

    Qualsiasi assunto, tanto quello delirante che hai postato, quanto il tuo Funny, è fuoriluogo. non tiene conto di ciò che è la reale motivazione della spesa pubblica in se. Questo stato è stato costituito fin dall’inizio su spinta della massoneria e della criminalità. La spesa pubblica HA un motivo, alimentare le mafie, sia quelle con la lupara, sia quelle con il completo di armani. l’elettorato che la mantiene votando fa parte del gioco, infatti riceve un trattamento di favore, in quanto pubblico, rispetto all’omologo del privato, si accontenta di miseri vantaggi in quanto zotico e caprone, non si rende conto di essere la base su cui poggia l’intera costruzione, in cambio di 1 piccolo privilegio, imperterrito, continua a votare statalese, qualsiasi faccia l’apparato mostri, dc, fi, pd, voterebbe pure isis pur di mantenere lo status-quo.

    quindi funny, che senso ha? ed intendo tutto ciò che riguarda l’itagly.
    hai fatto bene ad andartene io male a tornarci. ciao.

  • Famigliuolo

    Senti fanny… Io non ti ho mai scritto… Ma vi leggo sempre… Siete… Minimo 10 passi avanti… Sarebbe una grave perdita… Capisco che ti facciano cadere gli zebedei… Ma coraggio (leggi i complimenti tra le righe)

  • Massimo Decio Meridio

    Daje Funny t’avemo sgamato … il trucchetto del blogger deluso e arrabbiato che vuole mollare è vecchio come il cucco …. quasi tutti prima o poi lo mettono in scena per saggiare la platea dei partecipanti, per incassare un pò di complimenti da rivendersi in futuro, per circoscrivere i nemici (molti nemici molto onore) e per sentirsi dire quanto sei bello, forte, gajardo, l’autentica voce fuori dal coro, l’ultima spiaggia della verità, il baludardo contro il male, l’ultimo dei moicani, ecc. ecc. ecc. ecc. …
    Stimola anche l’autostima personale, motiva alla prosecuzione dell’impegno e probabilmente serve anche a fare qualche altro contratto di pubblicità per il sito … ce sta eh … ce mancherebbe …. 🙂
    Non penso che chiuderai questo spazio, caro Funny, e se un giorno lo farai è perchè probabilmente sarai costretto a farlo, o spinto da personali esigenze familiari o costretto da qualcuno.
    Godiamoci ancora questi scampoli di libertà di pensiero sulla rete, Funny … presto probabilmente non saremo più in grado di farlo almeno così liberamente …

    • Noel

      riassunto della paternale:il mondo è dei furbi!

  • anche riempirsi di debiti per farci invadere da un numero incalcolabile di “risorse” provenienti da ogni dove rappresenta il grado della nostra ricchezza
    @_@

  • Neofita

    Ma era ironico… o no?

  • ZeitGeist80

    il problema e’ che piu’ si profetizza la catastrofe, piu’ essa non avviene.. le tue (nostre) previsioni sembra che siano smentite a volte da una certa “allegrezza” dell’ establishment mainstream nel vedere certi parametri migliorare. Io dico che devi avere pazienza altri 3 o 4 anni dopodiche’ o vi sara’ stato un grande showdown (crollo del teatrino con tutti i pupazzi e burattini annessi) oppure l’ era dei tassi bassi, del QE secolare e delle banche che si imbottiscono di titoli pubblici in un perverso e tautologico gioco delle scatole cinesi pio’ durare piu’ di quello che pensavamo. Ma anche fosse cosi, nulla e’ eterno e il crollo di questo sistema e’ come sempre dico una facile profezia… prevedere il quando invece e’ la vera cosa difficile.

    • Nanoballerino&Funny

      hahha…. infatti, Funny è una Cassandra al contrario: sbaglia tutto e c’è un gruppo di disturbati che pure gli da credito!! Io lo seguo con grande attenzione, sono consapevole che la previsione che farà è certamente errata, sarebbe utile anche al superenalotto: sapendo che i 6 numeri da lui scelti non usciranno, aumenterebbero esponenzialmente le possibilità di una vincita.

      • ZeitGeist80

        non sono certo io quello che critica FK ma noto come troppe persone avvertono imminenti cose che in realta’ sono gia’ successe: molti dicono “..il sistema fallira’” , io dico ” e’ gia’ fallito da un pezzo”.. altri dicono “arrivera’ una guerra” , io dico “…la guerra c’e’ gia’ da un bel po’” Purtroppo a profetizzare cose gia’ accadute si sbaglia sempre. Quello che in pochi hanno capito e’ che il fallimento e’ stato controllato e scaricato sulle fasce deboli della popolazione cosi’ come la guerra e’ stata esportata in medio oriente. Manca pero’ ancora uno passo e sono curioso di vedere cosa accadra’ quando le stampanti monetarie verranno piano piano ( ma moooolto piano) fermate. Sara’ una lento e dolorosissimo dissanguamento…

  • authari

    No non mollare, lasceresti un vuoto forse incolmabile, personalmente in questo blog , che seguo da diversi anni, grazie a te e agli altri validissimi collaboratori ho imparato moltissimo, posso solo ringraziare.

  • naigoreip

    Visto che credo che tu non abbia ambizioni politiche in Italia, dovresti occuparti dei cavoli tuoi e di quel che ti piace: investimenti tradizionali e criptovalute. Divulgare è utile per queste cose perché chi legge vuole imparare. Divulgare in politica economica dicendo continuamente l’ovvio (mercato mercato mercato) a sordi, ciechi, deficienti e disonesti è ovviamente una gran perdita di tempo. Con stima.

    • Noel

      classico discorso all’italiana:per quello che siamo gli ultimi della classe,mentre potremmo essere tra i primi!!!

  • Svicolone61

    No, non lasciarci…….che facciamo senza di te?…

  • Lupis Tana

    Rischio Calcolato è l’ultimo posto che vado a leggere, perché gli
    articoli migliori li tengo alla fine. dulcis in fundo.
    ci siamo capiti,
    non mollate, te Funny e Bottarelli e Nuke, e tutti gli altri, compreso i
    commentatori a volte davvero grandi, grandissimi. the show must go on alla grande. saluti t l

  • Antonello S.

    Ho spesso manifestato risposte anche dure (ma senza insulti) alle provocazioni di FK, trovandomi spesso in contrapposizione con le sue idee, però è innegabile che Rischio Calcolato consente a tutti di esprimere le proprie opinioni con molta libertà.
    E questo lo rende un luogo molto democratico, assolutamente non mainstream.

  • Consulente dei nuovi schiavi

    Però se il punto 4) lo vedi così:
    Il debito pubico è la ricchezza data a qualche cittadino (ovviamente più cittadino di altri) non è poi così sbagliata ahahahaahh.
    Poveri noi (cittadini meno cittadini di altri).

  • Marco

    Leggere Rischio Calcolato mi ha aperto gli occhi e mi ha cambiato la vita. Non posso fare più a meno di quello che tu e gli altri scrivete.
    Non mollare Paolo!!!

  • Davide

    e che fai, ci lasci cosi in mano allo schifo di informazione italiana? questo blog è una vetrina intelligente sul mondo e ci sono un po affezionato, mi dispiacerebbe parecchio vederlo chiudere, sul post……sta gente va deportata subito in Venezuela

  • Mikahel

    Non si guadagna abbastanza con i 2mila banner pubblicitari che hai messo?
    Meno male che esiste il plugin Block Image o AdsBlock eheh… chiudi pure!

  • Mino

    Il debito di qualcuno è ovviamente il credito di qualcun’altro.
    Il debito pubblico è la ricchezza finanziaria di chi lo detiene.
    Non sono idee bislacche. E’ aritmetica.

    • davide

      Debito= schiavismo

  • gianluca pointo

    è la mmt bellezza

  • Nanoballerino&Funny

    Nooo Funny, non DEVI mollare, sei il mio punto di riferimento imprescindibile per ogni decisione! Tu sei come un oracolo, sai prevedere ogni cosa in anticipo ti assicuro che ti tengo in altissima considerazione: tutto quel che prevedi e dici è sbagliato al 95% (non sei purtroppo perfetto…) rappresenti il punto di vista errato per qualsiasi argomento dello scibile umano! RESISTI !!! (basta leggere 10 tuoi post a caso degli anni scorsi per capire perfettamente quanto siano errate le tue previsioni e come la tua cultura di base, la tua filosofia di vita rasenti il ridicolo).

    • cenzino fregnaccia pettinicchi

      Sublime e ironico. 🙂

  • davide

    In questi casi Paolo io faccio così:
    Orosame (vitamina B12) almeno due scatole
    Acido L-ascorbico meglio noto come Vitamina C (essendo un acido organico vanno bene anche i suoi sali cioè gli ascorbati di Na – Mg – ecc…) almeno un grammo tutti i giorni frazionato in quattro parti durante la giornata per parecchi mesi.
    Con la pubblicità che hai ricavato puoi permetterterla a 100 €/kg
    Alle liti e agli insulti non preoccuparti…ci riusciamo da soli a mandarti avanti il blog…tanto siamo un branco di sfaccendati! (fare al meglio il minimo indispensabile ricordi?)

  • MarcoTizzi

    Questo post è stato scritto dalla stessa persona che ha fatto campagna elettorale a favore del Movimento 5 Stelle?
    Ah, la coerenza. Che curiosa cosa la coerenza.

  • GianAntonio

    Funny, non puoi mollare cosi… Non ci puoi mollare e lasciar andare tutto al macero.

    Abbiamo bisogno di te, come di tutti i valorosi collaboratori che hanno reso GRANDE questo sito-quotidiano-blog (chiamalo come vuoi), che ormai e’ di ottima fattura, tanto quanto (anzi, molto piu’ che) un quotidiano di tiratura nazionale.

    Tu, il Direttore Blondet, Bottarelli, Nuke e la sua aiutante Kazara, Simoncelli, Lo Ierofante, Fenrir, De Carlo… siete ormai tutti diventati la mia quotidianita’.. e l’unico giornale credibile che ormai leggo. E come me, tantissimi altri lettori / appassioanti / afichionados.

    Paolo.. non mollare !!!

    E le critiche, buttale dietro alla schiena. Fa che i tuoi nemici diventino la tua migliore arma da guerra. Che ti diano la forza di continuare a combattere.. o valoroso Guerriero !

    Un caro saluto a te e a tutta la “redazione” (virtuale) di questo magnifico sito.

    G.A.

  • Pippo Pelo

    E anche questo post lo aggiungiamo ai post inutili e contradditori che servono a far girare un po di pubblicità su rischio calcolato.

  • Lucio

    E vorresti smettere solo perchè siamo circondati da imbecilli?

    Ma DAIIIIII!!!!!!

  • Luciano

    Mi sembra un “Deja vu”

    Mi spiego meglio….. quando iniziai a fare ricerca si “informazione” fuori dagli schemi standard (era il 2007) perchè ero stufo della solita solfa propugnata dal mainstream, dovetti aspettare il 2012, quando scoprii il Blog di Italo Cillo (il compianto come lo definisti tu tempo fa)…. ne rimasi affascinato per il modo che aveva di sviscerare la storia passata e presente cercando di darne una spiegazione economico-culturale-antropologica. Via via che le persone che seguivano il suo blog crescevano di numero e di interesse, decise di aprire anche un forum per meglio approfondire le tematiche e le problematiche dei post del Blog (ed io ero un assiduo frequentatore attivo sia del Blog che del Forum)…. c’era entusiasmo, partecipazione, collaborazione, voglia di cambiare…. infatti sia il Blog che il Forum si chiamavano “Tempo di Cambiare”. Furono creati gruppi di lavoro ed a distanza (grazie al Blog ed al Forum) ci scambiavamo informazioni, opinioni, pareri su cosa fare di concreto per il nostro Paese (anche lui come te aveva deciso di trasferire la propria residenza fuori dall’Italia, a Malta).
    All’inizio le cose procedevano bene, poi cominciarono i primi rallentamenti e via via che si andava avanti i problemi tra i partecipanti ed alcuni partecipanti e l’autore e titolare del Blog e del Forum lo portarono alla decisione di chiudere entrambi a metà circa del 2013. Ricominciò con un altro Blog che chiamò con il suo stesso nome…. ma non era come Tempo di Cambiare ed io non ci partecipai.
    Quando scoprii “Rischio Calcolato” ebbi quella stessa sensazione di interesse che provai per Tempo di Cambiare…. ed ora anche tu alzi le mani in segno di resa?
    A proposito, dalle mie parti alzare le mani significa menare di brutto, ribellarsi a qualche sgarro ricevuto.

  • kyof69

    il debito è la ricchezza dei cittadini…..se riescono a fuggire col malloppo all’estero prima di doverlo ripagare

Donazioni (Solo in Bitcoin)

Vuoi Ringraziare "come si deve" Rischio Calcolato. Fatti un favore, impara a usare il Bitcoin, procuratelo e dona un frazione (anche multipli non ci offendiamo) a questo indirizzo:
1CHpkA1Xma61Q2JZZ8tpo6pDNAiD81SNAE

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi