Complotti con i “gas nervini” for dummies: cosa succederebbe se….

Di Nuke The Whales , il - 55 commenti

Concludo la mia trilogia di articoli sulla strage di Idlib, qui la prima (1) e la seconda parte (2). Adesso volgiamo la mente oltreoceano, negli Stati Uniti, e immaginiamo di essere il preparatore ipotetico, il “cervello” di una organizzazione che volesse effettuare una strage con il gas negli Stati Uniti.

Che l’attacco sia effettuato per conto di frange deviate del governo Usa – come sarebbe più probabile – o da governi stranieri (Ho detto Israele? Io no di certo) o da fanatici islamisti non conta, quello che conta è il risultato: morti, tanti morti, per compiacere le voglie guerresche o il fanatismo di alcuni.

Pensate al tizio nella sua stanzetta, che pensa:

“Come diavolo faccio a fare la strage senza disporre di gas nervino?

In Siria ci si è riusciti benissimo, con uno stratagemma, e forse il nostro ignoto potrebbe pensare di usare lo stesso sistema. I precursori chimici dei gas nervini sono strettamente controllati, le organizzazioni terroristiche infestate di agenti stranieri, i gas già pronti, preparati per conto di vari governi dispongono di identificativi chimici ben riconoscibili, una semplice analisi può farne scoprire la provenienza. Come il gas usato nel 2013 a Ghouta in Siria, comprato dagli americani in Libia e mandato in Siria per creare una “false flag”. Li hanno beccati, ovvio, ma le puttanazze dei media si son dimenticati di riportare la notizia, chissà come mai.

Immaginiamo il piano:

Si crea una squadra di fanatici islamisti, di lingua spagnola, piccola, finanziata in contanti e li si manda negli Usa, negli stati del sud. Costoro si faranno una vita in loco, e cercheranno di passare qualche mese nella città prescelta per osservale le abitudini locali e conoscere le zone. Essendo ispanici e non arabi passeranno relativamente inosservati. Il loro compito è quello di procurarsi dei pesticidi a base di Carbammato, tipo il Temik.

Il principio attivo del Temik, l’Albicarb (3) è un veleno molto potente, un milligrammo di prodotto per chilogrammo di  peso corporeo può facilmente uccidere una persona.

Come vi ho già spiegato uno dei principi attivi utilizzato nelle siringhe autoiniettabili per curare le persone colpite da gas nervini è la pralidossima, ma questa aumenta grandemente la tossicità del pesticida invece di curare.

A quel punto entra in campo la seconda squadra, un branco di arabi mandato negli State, un gruppo che non è in contatto e non sa neanche dell’esistenza del primo. Un gruppo che si mette subito in cerca di prodotti chimici per realizzare artigianalmente del gas sarin. Ovviamente le autorità americane, dopo averli arrestati, si mettono in moto subito e distribuiscono migliaia – se non milioni – delle famose siringhe contenenti ciascuna due milligrammi di atropina e seicento milligrammi di pralidossima. A questo punto tutto è pronto.

Ecco il primo problema: il Temik è ovunque rigidamente controllato, ed è in via di sostituzione con pesticidi (leggermente) meno tossici, ma di formula chimica diversa. Come procurarselo allora? E qui arriva la genialata del nostro misterioso analista, che ha pensato subito a dei fanatici musulmani, ma spagnoli o sudamericani.

Il Tres Pasitos (4), pesticida assolutamente illegale a base di Albicarb, viene clandestinamente prodotto in Cina ed in Sud-america, e venduto come topicida dappertutto, anche negli States. Basta comprarne qualche chilo alla volta qua e là nelle drogherie gestite dai sudamericani. Anche negli Usa ne viene fatto un uso smodato, per sterminare topi ed altre bestiacce.

Il nome del prodotto in spagnolo significa “tre passi”, ovvero lo spazio che riesce a percorrere un topo (o anche un cane purtroppo) dopo averne ingerita una quantità anche minima. Dato che un grammo di principio attivo basta ed avanza per fulminare parecchie persone , non occorre certo comprarne delle tonnellate. A quel punto basta diluire il prodotto e spargerlo nell’atmosfera in una zona molto affollata, usando magari dei semplici nebulizzatori agricoli, nascosti semplicemente dentro un furgone.

Molta gente si sentirebbe male, i soccorritori notando i sintomi esattamente uguali a quelli di un gas nervino si affretterebbero a somministrare alle vittime i due prodotti (di cui vi ho parlato prima), quando si parla di fosforganici i secondi sono importanti. A quel punto avverrebbe una vera e propria strage: molti si sentirebbero male e alcuni morirebbero per via dell’effetto combinato del carbammato e della pralidossima che ne amplifica gli effetti, senza contare che l’atropina – l’altro principio attivo – è già tossico a bassissime dosi.

Cattive notizie per tutta una serie di persone:

  • Bambini
  • Soggetti affetti dalla sindrome di Down e al morbo di Parkinson
  • Persone allergiche al principio attivo
  • Per non parlare di grandi obesi, cardiopatici, diabetici e persone anziane, ovvero tutte le persone con il corpo indebolito .

Quello che è successo a Idlib il 4 aprile con tutta probabilità, con modalità leggermente diverse. Il guaio è che gli statunitensi, mettendosi a giocare clandestinamente con i fanatici musulmani e addestrandoli ad utilizzare e preparare le armi chimiche, stanno creando quello che probabilmente diventerà un problema enorme del prossimo futuro per tutto l’occidente.

Ma anche un gigantesco business. Le aziende chimiche stanno realizzando nuovi prodotti (molto più costosi) per rimpiazzare i pesticidi pericolosi, ovviamente con altri veleni che presenteranno altre vulnerabilità in futuro. E le siringhe con la pralidossima verranno sostituite presto con altre, contenenti tutta una serie di medicamenti che presenteranno meno effetti collaterali.

Alla fine, dicono, è solo una questione di soldi.

BY NUKE di LIBERTICIDA

(1) http://liberticida.altervista.org/gas-siria-facciamo-chiarezza-visto-le-puttanazze-non-lo-fanno/

(2) http://liberticida.altervista.org/attacco-gas-siria-la-realta-superasse-la-finzione/

(3) https://en.wikipedia.org/wiki/Aldicarb

(4) http://npic.orst.edu/ingred/ptype/illegal/trespasitos.es.html

Condivisioni
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • marcoferro

    il mondo è ostaggio della pazzia dell’elite americana. Sembra essere soltanto una questione di tempo prima che gli Stati Uniti alla fine vadano a scatenare una guerra con uno qualsiasi dei paesi stranieri che vengono indicati come “nemici” -la Corea del Nord, la Siria, l’Iran, la Russia o la Cina.
    con un pazzo esaltato come trump, con i suoi consiglieri guerrafondai e con i media asserviti che raccontano solo falsità sarà inevitabile che scoppi una guerra in futuro….meglio non mettere speranze sul fatto che rinsaviscano, sono criminali, folli , stupidi, arroganti e senza rispetto per la vita umana e di fatto sono stati gli unici fino adesso a sganciare ben 2 bombe atomiche sul giappone già sconfitto e ancora oggi giustificano quel genocidio come corretto.

    • Luigi za

      @marcoferro:disqus
      ..con un pazzo esaltato come Trump…

      Il Trump non direi sia pazzo; a me da l’impressione di essere come uno di quei bulletti di periferia che ad un certo punto della loro vita incontrano un vero Boss, uno di quelli che comandano col solo sguardo, e quindi improvvisamente capisce che lui (Trump) in realtà non conta una cippa ma essendo un vanitoso decide di assoggettarsi al vero Capo e fa di tutto per compiacerlo.
      Direi che dopo la sua elezione é successo al Trump esattamente quanto qui sopra decritto.

      L’Obama era una marionetta ma almeno nei momenti decisivi e pericolosi per la pace mondiale faceva leva sulla autorità della sua carica e metteva il suo veto.
      Il Trump non fa neppure quello, anzi alza il livello di provocazione.

      • marcoferro

        chissà chi sarà quel vero boss…..a me trump comunque mi ricorda un personaggio dei simpson : quel vecchio texano col cappellone che spara sempre con due pistole e grida come un deficiente….se sei amante della seria forse hai capito di chi parlo…

    • gianni

      si , finche’ USA e israele non verranno annientati continueranno a procurare guerre in giro per il mondo

      • marcoferro

        mettiamoci pure quei simpaticoni dell’arabia saudita e del qatar e potranno fare una mano di poker tra stronzi genocidi….

  • paolosenzabandiere

    IL PRINCIPIO ATTIVO SI CHIAMA PEARL HARBOUR O PIAZZA FONTANA.

    SI prende un criminale, la sua voglia di guerra, magari per combattere un altro criminale, si mettono insieme centinaia, migliaia di morti, e la metà del gioco è fatta.

    Per i milioni di morti poi bastano i tacchini Usa o i polli nostrani, pronti a credere ai difensori per la libertà e combattere per loro invece di spazzarli via una volta per sempre.

    • marcoferro

      ogni tanto mi metto su alcuni siti americani e discuto con molti utenti. devo dirti che molti mi sorprendono, ci sono anche dei koglioni arroganti ovviamente, ma la maggioranza è molto più obiettiva dei media nostrani nel condannare trump e le azioni del pentagono che sono folli. questo rafforza la mia opinione che il popolo americano è la prima vittima dei loro governanti.

      • T_B_S_

        Già,credo siano loro stessi i più polemici nei confronti dei loro stessi media.
        L’errore è accomunare il volere del popolo alle azioni del governo,ne sappiamo qualcosa.

        • marcoferro

          esatto, quando io oppure noi, parliamo degli usa ci rivolgiamo sempre alla loro elite di pazzoidi. il popolo è la prima vittima e come tutti gli altri popoli vorrebbero stare tranquilli e fare la loro vita….

      • AnonimoSchedato

        Purtroppo dipende anche dalla scelta del sito.
        Al di là che in media chi “perde tempo” su internet è “un elite di superinformati” rispetto al demos, molti siti (almeno tra quelli che seguo io, sia economici che politici) sono una ulteriore selezione tra l’elite…
        Poi il principio, secondo me, vale per tutti i popoli.

        • marcoferro

          per esempio seguo abbastanza infoward di alex jones che sarebbe finito sotto attacco per via delle cosiddette fake news….e li per ogni notizia ci sono migliaia di persone che commentano, troppe per come siamo abituati noi.

          • Sepp

            Scusa, alex jones si incazza come nukke quando
            viene contraddetto? li perseguita a vita?

      • paolosenzabandiere

        Noi come dire (culi di pietra?) abbiamo un problema, enorme. Avere ragione ma non avere nessuna voglia di accumunare le nostre forze per vincere i nostri nemici, e quando parlo di questo parlo di tutto il popolo di internet, in qualsiasi lingua esso si esprima.
        Non credo sia difficile capire a tutti che se Yanukovich è stato colto di sorpresa dalla reazione alla strage di piazza Maidan è perché non l’ha fatta lui come al contrario sostengono i golpisti filo Usa che l’hanno programmata e realizzata. Farla chiarezza, farlo diventare patrimonio comune avrebbe significato magari chiedere sanzioni contro i golpisti e non contro i russofoni che dai golpisti si sono solo difesi. Devo continuare? Io no creto improprio, abbasta accusì. Mi chiedo e ti chiedo come mai cosa tante evidenti per un 10, 15% della popolazione non riescono a diventare patrimonio comuni di tutti?
        Quanti ti credi fossero a protestare contro la guerra nel Vietnam, guerra che non ha nulla a che spartire con la guerra di appoggio ai tagliagole che ora gli Usa fanno in MO. Ebbene allora non c’era mossa Usa senza sit in sotto le ambasciate Usa nel mondo, e quella minoranza seppe influenzare la maggioranza e far cessare la guerra. Ora siamo quasi alla terza guerra mondiale e gli unici che scendono in piazza sono quelli pagati da Soros e permettiamo a tg e giornali servi servizi che non sopportavano coloro che aveva quasi mezzi primitivi in confronto a quelli posseduti da ognuno di noi oggi? Siamo così culi di pietra che su 320 post un articolo di Blondet, di quelli grandi, quando tralascia le questioni religiose, aveva un solo like, perché evidentemente ci fa anche schifo fare gruppo, massa, riconoscere a chi dice una cosa giusta sei in questo momento tutti noi. Tutti professori universitari con un ego smisurato pronti a far vedere quanto valgono i nostri scritti ma assolutamente refrattari a farsi popolo, massa? E tutto questo mentre gli altri, gli untori dell’informazione pagano troll, influencer ecc, per fuorviare, esaltare, riempiono di like i loro ignobili e pagatissimi untori dell’informazione. Noi al contrario nel buio dei nostri salotti? La storia ci insegna che i cambiamenti avvengono in piazza o perlomeno anche con le piazze.

        • T_B_S_

          1-Perchè non abbiamo percezione di quanti siamo.
          2-Perchè non abbiamo ancora toccato il fondo.
          3-Perchè crediamo di più al denaro che alle possibilità
          4-Perchè siti come questi mettono in luce le nostre debolezze economiche,che sono sociali,da cui non c’è scampo o quasi.

        • marcoferro

          concordo, però ti dico: le rivoluzioni possono partire anche dalla piazze ,
          ma non partono mai dal basso….la famosissima rivoluzione francese per esempio in molti credono che sia partita da semplici masse di disperati così spontaneamente. ma in realtà era guidata da intellettuali come Robespierre che era avvocato, c’erano anche altri intellettuali come D’anton e lo stesso cugino del re Luigi 16 il duca d’orleans appoggiava la rivoluzione il cambiamento e creò circolo di persone preparate che si scambiavano idee anche nella sua dimora , persone e personalità che poi avrebbero organizzato e fomentato la rivolta…

          • paolosenzabandiere

            Concordo con quanto scrivi, solo il tempo è poco e non vedo centinaia di migliaia di mail contro le mille presidenta che vogliono tappare la bocca ad internet, anche magari nei confronti di qualcuno che pensa di alzare mani per chiuderla lì. I leader servono per organizzare e per essere riconosciuti come tali, in noi vedo l’antitesi di qualcosa che assomiglia ad un gruppo che vuole cambiare il mondo pur nelle nostre mille diversità. Dovresti sapere che certi articoli diventano virali o non diventano proprio anche grazie a noi stessi. Mille cose mi differenziano da Blondet ma se a lui capita di scrivere articoli “chapeau” io devo fare tutto quanto è nelle mie possibilità perche vengano letti da tutti. Riprendendo Live anche semplicemente segnalandoli. E non dargli il like ed essere in più di 300 ad averlo fatto mi da l’esatta sensazione che di costoro non mi fiderei nemmemo per farci insieme una partita a briscola altro che farci una battaglia per le mie idee, visto che non sanno nemmeno cosa sia gioco di squadra.

            Scusa lo sfogo ma “quanno c’è vò c’è vò.”

          • marcoferro

            molta gente è ormai assuefatta. praticamente rincoglionita da fessboock, tweeter, l’iphone e tutta quella roba. l’altro giorno stavo ascoltando un pezzo di giulietto chiesa molto interessante su youtube, aveva 650 visualizzazioni. mentre c’era una tettona in reggiseno su un’altra pagina con 6 MILIONI DI VISUALIZZAZIONI. a volte penso per questo il potere vero ha dato internet al popolo….vuoi una rivoluzione vera ? prova a togliere internet, l’phone, i social in genere, il calcio e l’alcol, scoppierà la guerra mondiale…

  • ThreeFiddy

    ot per i fan del socialismo:
    http://imgur.com/a/uyDQk

    ot dell’ot: ma che tette ha quella nella foto 15!!!

    • T_B_S_

      OT:non so il viso ma è gnocca,senza reggiseno.

      • Ronf Ronf

        Intendi questa foto? Se non si vede a causa di Disqus, fate F5 per vederla http://i.imgur.com/BrptxfM.jpg

        • T_B_S_

          Già, ha una silouette notevole.

          • Dogui

            AH ci vado anche io a fare casino in piazza se mi accompagna una gnocca così.

      • ThreeFiddy

        vabbè, al limite tiri di nuovo sù la sciarpa.

    • Gianni Iannelli

      leggere il post qui sotto

      • ThreeFiddy

        quale?

    • Ronf Ronf

      Ti riferisci a questa foto? Se non si vede a causa di Disqus, fate F5 per vederla http://i.imgur.com/BrptxfM.jpg

      • ThreeFiddy

        si, sexy e contro maduro, cosa volere di più?
        guardando più attentamente la foto, cioè oltre alla tipa, ah, il potere della gnocca!
        il tipo accanto, in mezzo a proiettili e squadroni della morte, gas lacrimogeni e cariche violente, mentre scappa, ha lo sguardo fisso sulle bocce della tipa!
        questa foto vale più di 1000 trattati sulla psiche dell’essere umano di sesso maschile ed etero.
        ovviamente, farei uguale al tizio a torso nudo.

  • johnny rotten

    Occhio Nuke che esiste ancora l’apologia di reato in itaglia e se quello che tu ipotizzi accadesse davvero, e non è poi così improbabile, ti vengono a cercare e poi ti accuserebbero di essere il grande vecchio dell’isis, scherzi a parte, non sarebbe più semplice caricare uno o più aerei ad elica con qualche tonnellata di esplosivo e lanciarlo contro uno specifico impianto chimico calcolando i venti giusti in modo che la nube faccia una strage immensa, poi per combinazione proprio quel giorno organizzare delle esercitazioni aeree in modo che a nessuno venga neanche il dubbio di poter abbattere i velivoli, del resto è un copione già collaudato, basta scegliersi il target giusto et voilà il gioco è fatto.

  • valerio

    Ultimamente i tuoi articoli sono troppo complessi. Per me che li leggo per svago, preferivo quelli sul Dombass. Stringati, diretti, niente voli pindarici e per me nessuno sforzo per capire i machiavellici arzigogoli con cui mi complichi la lettura. Fai quello che ti riesce meglio, spara minchiate senza cercare di apparire intelligente. Insomma fai il russo che mi piaci di più.

    • La mamma dei Valeri è sempre incinta , purtroppo.
      Facevi prima a dire che non li capisci.
      Ma è logico.
      Dammi il tuo indirizzo che ti mando due psicologi a casa che te lo spiegano con i disegnini.

      • valerio

        Apprezzo il tuo affetto e apprezzo lo sforzo che fai per coprire le malefatte di Putin. Ti consigliavo solo di non farti troppe pippe mentali, non serve a niente. Ai tuoi sostenitori che ovviamente sono quelli di Putin, piace di più quando gli parli delle sue imprese, dei suoi potenti armamenti, di come è bello, forte, intelligente, astuto, furbo, carismatico. I tuoi tentativi di scaricare le sue colpe non li capiscono. Ti ricordi quello che raccontavi sull’MH17? La stessa musica. Sparavi minchiate che per i tuoi fans è meglio dimenticare. Intendo, non avventurarti in cose che non capisci, anche se ammetto che il rischio è minimo. Il livello dei lettori che commentano parla da solo, ti resteranno fedeli comunque.

        • Evidentemente non ha i ancora capito che non sono stati i russi a buttare giù il volo MH 17, in ogni caso. Visto che dal 2000 il Buk non viene usato in Russia come antiaereo, ma come antibalistico, e quello lo so per esperienza diretta. sono stati riprogrammati i missili, il sistema di puntamento e modificate altre cosette che è troppo lungo spiegare. Una specie di modifica simile a a quella dei Patriot ultima serie. Certo, potrebbero essere usati per colpire un veicolo lento come un grosso jet, ma ci sono sistemi molto più adatti, e occorre perizia per farlo ( bisogna disattivare cose che è lungo spiegare, ovvero costringere il sistema a puntare un veicolo lento, che viene escluso dai radar di tiro). Volendo ci sono infiniti altri sistemi per fare il lavoro, sistemi non rilevabili, tra l’altro, se ci si impegna. Per cui rimangono gli ucraini, se insisti a dire che è stato utilizzato un Buk, oppure i separatisti, che però avevano solo i lanciatori e non i radar, i radar russi non sarebbero andati bene. Detto questo si poteva cercare di puntare a mano, senza radar primario, utilizzando il radar di prossimità del missile, ma colpire qualcosa è una impresa. Secondo me l’aereo era comunque troppo alto per riuscirci.
          Vedi tu.
          Io avrei usato uno Strela modificato e la avrei fatta finita in fretta, ma non ne avrei avuto il motivo.
          Domanda, chi aveva 26 Buk vecchio tipo in zona ? Quale esercito?

          • valerio

            Mi compiaccio della risposta. Per la prima volta leggo qualcosa di sensato. Sei riuscito ad uscire dal tuo consueto, quello di mischiare tutto per non far capire niente, il tipico, vecchio, scontato, metodo di depistaggio.
            Premesso che il settore non mi è sconosciuto e so cosa sono i Buk, l’ipotesi che gli ucraini possano averlo usato per screditare i ribelli non è da escludere, ma seve qualche prova in più. Al momento quelle che abbiamo parlano di batterie Buk partite dalla Russia, entrate in Donbass e frettolosamente ritirate dopo l’abbattimento. I riscontri sono tanti e a mio parere troppi per dichiararli inattendibili. (registrazioni radio, tracciati dei cellulari, tracce balistiche, fotografie, ecc)
            Ciò non toglie che con qualche prova in più che tu sicuramente potresti ottenere facilmente visto che il fatto è successo su un territorio a te amico, potremmo valutare la tua ipotesi.
            Nel frattempo goditi il mio compiacimento per non aver tirato fuori la minchiata del SU24.

          • Non dico che non sia stato un altro missile, intendiamoci, o un SU, parlo proprio del Buk, che conosco bene. Uno Strela modernizzato abbatte aerei come il boeing a oltre venti chilometri di distanza. Unico difetto la testata piccola, ma può lanciare anche due- quattro missili alla volta.
            Se volessimo, per assurdo , ipotizzare dei russi che danno un supporto al donbass, per tirare giù i TU ucraini da ricognizione ( cosa in effetti successa in almeno due casi) non rimane altro che mandare due o tre squadre piccole e bene mimetizzate, bene addentro al fronte. Muovere un Buk significa muovere non uno, ma almeno dodici grossi mezzi cingolati o ruotati…. Troppo difficile da nascondere, uno Strela lo imbottisci con cento chili di esplosivo e fai saltare la torretta, rimane solo uno chassis di un T72 modernizzato in rovina come ce ne sono centinaia in giro da quelle parti.
            E neanche cercare le matricole servirebbe, ti garantisco che ogni matricola a bordo porterebbe a quella di un carro dell’esercito sovietico, di stanza in ucraina.
            Non accusare mai di imbecillità i militari russi, avranno tanti difetti ma non quello.
            Per quello dico che la teoria del Buk non regge, cazzo , un militare russo in guerra che si porta dietro la carta d’identità o il telefonino rischi parecchi anni di galera se è un conflitto “ibrido” o la fucilazione se è una guerra “vera”. Vuoi che l’organizzazione non abbia pensato ad ogni minimo dettaglio, tipo le matricole dei fucili, delle munizioni e anche eventuali etichette sulle divise?
            Pensi davvero che si dimentichino la matricola di un Buk di stanza a Rostov?

          • valerio

            “Non accusare mai di imbecillità i militari russi, avranno tanti difetti ma non quello.” Guarda che due imbecilli di soldati russi li hanno presi nel DoNbass, arrestati, processati, e scambiati con la pilota di elicotteri ucraina. E l’elenco potrebbe continuare. Tu puoi dire quello che vuoi resta il fatto che tu fai solo aria fritta mentre le prove parlano di Buk, e questo non lo capisce solo uno statale pensionato lo hanno anche capito quelli che hanno riconosciuto la responsabilità dell’accaduto a Putin.

          • Stai diventando petulante, due soldati russi si prendono una vacanza e vanno a combattere nel Donbass, con i documenti civili, e il timing e la faccenda è molto sospetta, come ne prova il fatto che , dopo il fattaccio non se ne sia più sentito parlare, di quei due.
            Pensa alla tua pensione e riguardati. Non vorrei mai che la tua badante rimanga senza lavoro e che lo stato risparmi di pagare la pensione ad un parassita che non ha mai fatto un cazzo tutta la vita…

          • valerio

            Vedi Nuke il tuo problema o malattia, come io ritengo più probabile, è l’invidia. Un sentimento subdolo che si cancrenizza e lentamente ti divora il cervello e l’anima. Nuke tu sei invidioso: Invidioso e rancoroso. In fondo, ma in fondo in fondo mi dispiace della vita malata che fanno quelli come te. Lo sai che l’invidia è un sentimento a breve raggio? Ossia, si è invidiosi di gente che ci attornia mai di chi è lontano dalla nostra vita, e mi domando: chi tra i tuoi parenti, conoscenti, colleghi, vicini, tra quelli che sei costretto a frequentare insomma, è il pensionato che ti fa tanto rodere il culo? Nuke, io vorrei aiutarti a superare il rancore che ti corrode dentro, ma visto che sei russofono preferisco alimentare il rodimento di culo che hai. E per questo che se tu non andrai mai in pensione ne sono contento, anche perché, con la testa che hai, una pensione, non te la meriti proprio.

            PS. Di tante cose non si sente più parlare, specialmente da te. Di tutto quello che scrivevi del DoNbass, i tuoi proclami, le tue previsioni, i tuoi pare, sembra, si dice, circola voce, si sono tutti, dico tutti, rivelati delle BUGIE. Ecco perché detesto i russi. Mentite, mentite sempre, anche quando non ce n’è bisogno.

          • valerio

            Sicuramente con i potenti mezzi di RC queste notizie le conosci già, ma per sicurezza ti mando il link dove si parla di 3000 ebeti russi che sono andati a morire nel Donbass. Sicuramente tutti volontari di cui Putin non sa niente, ma sono sempre 3000 bugiardi di meno.

            http://www.5.ua/suspilstvo/hruz200-u-merezhi-opublikuvaly-spysok-z-ponad-3-tys-imen-zahyblykh-rosiiskykh-naimantsiv-139164.html

          • mah, te ne posso scrivere di liste simili quante ne vuoi, basta buttare giù a cazzo una lista di nomi inventati, magari facendosi finanziare da Soros per quello , come Del Grande… ogni riferimento a blogger italiani è puramente casuale.
            Non sarebbe la prima volta che si inventano cose del genere gli ukropitechi.

          • valerio

            Mah, inventare non costa niente e fa parte del gioco. Controlla tu qualche nome. Nel mucchio potrebbe esserci qualche nome vero io al 3194 posto ho trovato Andrea Rocchelli. Comunque sia, se dopo tre anni l’invasione si è fermata lì, una ragione c’è.

          • povero coglione, non c’è stata nessuna invasione, sarebbe stata questione di ore… vedrai la differenza se succedesse davvero , un giorno.

          • valerio

            Certo e gli omini verdi che occupavano la Crimea erano in gita Domenicale. Pinocchio a te faceva una pippa,

          • Senza sparare un colpo… Pensa se avessero sparato.a te la logica ti fa una pippa. Gli invasori sparano. Altrimenti anche arabi e negri che arrivano in Italia grazie a voi froci, sarebbero degli invasori. Giusto? E voi che li volete dei traditori.

          • valerio
          • valerio

            Ti mando un altro link. Qui gli imbecilli hanno nome e cognome e faresti bene a controllare che non siano falsi. Diversamente i numeri sono scoraggianti, per quelli come te.

            http://gruz200.zzz.com.ua/

        • Sepp

          Caro mio, ti sei fatto un amico,

          non te ne separerai piu’, mi
          dispiace per te, ma il suo avatar
          descrive il suo stato d’animo,
          non criticarlo altrimenti impazzisce.
          Adesso siamo in due, io e te, ad essergli
          particolarmente simpatici, invita un altro
          cosi’ non ci sentiamo soli.

      • valerio

        Ti mancano proprio i vecchi, sani, efficaci metodi sovietici. Serve qualche bel centro rieducativo per i malati mentali come me, proponi al m5s di riaprire i gulag, non si sopporta più tutta questa dissidenza.

        • Beh, questa dissidenza si sopporta, è solo fastidiosa l’irruenza di un pensionato statale che ha capito tutto.
          Sbagliando

          • valerio

            Sbagliando cosa? A ritenere i russi e Putin dei pericolosi individui? Ma dove vivi? Non mi verrai mica a dire che sotto l’ombrello russo si sta bene? Hanno e stanno facendo fare la vita da schiavi a tutti quelli che gli sono attorno e quelli che tentano di sganciarsi fanno la fine della Cecenia, Georgia, Ucraina, Praga, Ungheria, Berlino ecc. Siete malati di despotismo, presuntuosi e vigliacchi.

          • petulante, bla bla bla bla, ma non hai un cazzo da fare? Prendi l’aereo e vai a farti un giro,che è una bella giornata.

          • valerio

            Petulante? E perché? Perché ritengo le tue teorie fantasiose e ridicole? Nuke, capisco che ci mangi con le cazzate, ma questo non significa che tutti ci devono credere.

    • Valerio, valeat!
      Pure in latino te lo scrivo.

    • Oh, scusa, dimenticavo che capisci solo il linguaggio aulico:
      Решил со мной поиграть, урод?
      Anche Zarathustra direbbe:
      كسر كرات

      Ma in fondo ti voglio bene, Nietzsche stesso dice:
      “nel tuo amico bisogna amare anche il nemico”

Donazioni (Solo in Bitcoin)

Vuoi Ringraziare "come si deve" Rischio Calcolato. Fatti un favore, impara a usare il Bitcoin, procuratelo e dona un frazione (anche multipli non ci offendiamo) a questo indirizzo:
1CHpkA1Xma61Q2JZZ8tpo6pDNAiD81SNAE

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi