Della Serie, Picco del Petrolio….

Di FunnyKing , il - 16 commenti

Sempre per la serie “picco del petrolio”:

La produzione americana continua a tornarsene verso i 10 milioni di barili al giorno mentre i vari paesi produttori dell’Opec (più Russia)  litigano su chi taglia di più produzioni che di per se sono sovra abbondanti.

L’industria petrolifera americana sta godendo dello stesso trattamento di Uber, Tesla o altre aziende strategiche (cioè di Stato attraverso l’accesso a fondi illimitati stampati dalla FED), e dunque le società petrolifere se ne strafottono del bilancio e continuano a trivellare (o ri trivellare) e estrarre greggio anche a 50$ al barile, non importa se con un costo complessivo superiore ai prezzi di estrazione.

Una situazione davvero inedita.

Ad ogni modo se osservate il grafico le trivelle attive “predicono” altri corposi rialzi nella produzione di greggio Usa per i prossimi 2 mesi almeno. Salvo guerre è molto difficile che il prezzo del petrolio salga nonostante le enormi scommesse finanziarie in quella direzione.

Che la bolla sia con voi.

Detto questo…… picco del petrolio? Anche no.

 

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • Albert Nextein

    Attendo il gasolio a 0,90€ per litro.
    Ci conto.

    • AnonimoSchedato

      Ad ogni calo del prezzo del petrolio corrisponde un aumento delle tasse per litro, non hai notato? Contiamoci. 🙂

  • ilmionomee’nessuno

    Ci hanno traumatizzato con il Petrolio…. ma mai della Finanza “Creativa”….

    Con quello che costa in termini di “salassi”… un’auto al giorno d’oggi il Picco del Petrolio é una Barzelletta…

    Siamo già Green…. siamo tutti al verde….

  • Marcos

    Andate su : debt clock usa e vedete che li il prezzo del petrolio é a 23 dollari. La cosa ancora piu interessante é l argento a 885 all oncia. Credo che quelli siano i veri prezzi, non manipolati

  • johnny rotten

    Rimane però che un’invasione americana dello Yemen, così come viene discussa da cane pazzo mattis proprio oggi con i regnanti sauditi, renderebbe vincenti le enormi puntate che i big della finanza hanno fatto sul rialzo del prezzo, si tratta di un vero e proprio casinò fornito anche di croupier corrotti.

    • marcoferro

      se ci fosse un intervento americano diretto contro lo yemen non credo che l’iran resterebbe a guardare…..

  • Beh, volare sempre più in alto significa che se le cose andassero male si cadrebbe da un altezza maggiore.

  • Nanoballerino&Funny

    Ecco, mi hai rovinato le vacanze: quindi il petrolio sicuramente salirà nei prossimi mesi e probabilmente abbiamo raggiunto il picco di produzione! Menagramo di un Funny! Ribadisco il concetto: dacci sti 6 numeri del superenalotto, così potrò fare il sistemone sapendo che NON usciranno!!!

  • Nanoballerino&Funny

    hei, è il mercato bellezza….o no?

  • kikko19

    il fatto che estrarlo costa 50usd vuol dire che c’e’ ma e’ piu’ difficile estrarlo… almeno in certi posti. quando finira’ dove estrarlo costa poco dovremo bruciare popcorn per mandare avanti le automobili.

  • Feuerbach J

    Ora che so che il pericolo del picco del petrolio e’ stato scacciato per merito dello shale oil americano prodotto a debito grazie ad una bolla creata dalla FED, mi sento molto piu’ tranquillo!

    • Ronf Ronf

      “Ma guarda… amico caro… te lo dico da amico… io questo non kreto” (citazione famosa del famoso numero comico di Maurizio Crozza che imita Antonio Razzi)

  • Friendly Cynic

    FunnyKing, ti sei risposto da solo: l’industria petrolifera americana sopravvive solo se sussidiata dallo stato perché altrimenti sotto i 70 dollari al barile i ricavi non coprono i costi.

    Questo é il Picco del Petrolio: non la fine del petrolio ma il progressivo aumento dei costi di estrazione che in assenza di aiuti statali finisce per rendere necessario un prezzo sempre piú alto per rendere l’estrazione ancora conveniente.

    Finche gli stati potranno sussidiare l’industria petrolifera senza rischiare la bancarotta (vedi Arabia Saudita), allora il petrolio rimarrà una fonte energetica conveniente: dopo verrà progressivamente rimpiazzato dal gas naturale, dal nucleare, ecc…

  • Maximus

    Sì certo, verso i dieci milioni: per adesso sono sui 7 scarsi.

  • Tom Kindle

    Chi sa come sono contenti i sauditi di mantenere la baracca del dollaro, come si dice, cornuti e mazziati

  • Giorgio Ansan

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.