SIRIA. SILENZIO SULLA STRAGE VERA DI BAMBINI. PERCHE’ IL MANDANTE …

Di Maurizio Blondet , il - 56 commenti

Sono 95 bambini sui 127 civili uccisi  dall’attentato con il camioncino-trappola contro i bus dove i civili aspettavano di giungere in zona sicura, ossia sotto il governo Assad, nel governatorato di Idlib. Non sono  abbastanza per far piangere Ivanka, e ancor meno i media occidentali:  erano “sfollati pro-regime”, ha detto CNN. Non hanno nemmeno chiarito, i media,  chi sono gli autori di questa strage  satanica, di palese intento genocida. Non si  tratta nemmeno di “danni collaterali” per bombardamento come quelli che produce così generosa l’aviazione Usa. Si è trattato di una strage mirata,  premeditata e ben organizzata, che aveva  di mira  proprio i bambini sciiti.

Raccontiamo per sommi capo la storia che i media hanno taciuto.

Gli uccisi venivano da due villaggi, Foua e Kefraya,  nella zona nord di Idlib dove dominano terroristi jihadisti; due villaggi sciiti assediati dai terroristi  da due anni, continuamente bombardati da razzi e mortai,  che il povero esercito di Assad non riesce a liberare, che rifornisce  dal cielo con elicotteri di cibo e di munizioni per i locali difensori sciiti.  In situazione speculare,  vicino a Damasco, nel sud, sono assediate da mesi due cittadine con dentro sunniti wahabiti ribelli ad Assad, Al-Zabadani e Madaya; assediate da truppe governative, e rifornite a tratti da convogli delle Nazioni Unite e Croce Rossa (notate la differenza).  Nell’uno e  nell’altro stallo, si trovano bloccate 20-30 mila persone.

A dicembre si era raggiunto un accordo per uno scambio reciproco, l’evacuazione di civili feriti da una parte e all’altra;  i bus che portavano via vecchi e feriti dalle cittadine sciite erano stati  incendiati da  gruppi terroristi dissidenti; erano stati  mandati altri bus, alla fine l’evacuazione è riuscita.

https://twitter.com/HKX07/status/810485546191458304

Una settimana fra era stato concluso l’altro accordo:  un completo scambio di popolazione fra  i quattro villaggi. Tutti gli abitanti dei due paesi presso Idlib  sarebbero stati evacuati in zone sotto il  controllo  governativo, quelli (sunniti) delle due cittadine del Sud sarebbero stati evacuati in zone  sotto il controllo ribelle.

Chi ha condotto  la trattativa? “L’Iran per contro del governo di Damasco,  il Katar come protettore dei ‘ribelli’”: chiaro? Il Katar è quello che finanzia i Fratelli Musulmani dovunque, e in Siria arma  le sue proprie milizie terroriste.  Infatti il complicato accordo concluso dai due stati-intermediari, comprendeva anche la restituzione di ostaggi del Katar che sono in mano di gruppi sciiti in Irak,  grossi stanziamenti del Katar per i “ribelli” che si ritiravano (Al Qaeda), ed altri  codicilli non rivelati.

I gruppi terroristi wahabiti (pardon, “ribelli”) che  assediavano i due villaggi sciiti, sono essenzialmente due milizie distinte; AL Qaeda (sic), e un Ahrar al Sham, quello pagato dal Katar;  quest’ultima milizia era responsabile dell’esecuzione dello scambio di popolazioni;  frange dissidenti “Al Qaeda”   si sono pubblicamente dichiarate  contrarie all’accordo raggiunto.

Dunque, è accaduto che, il 15 aprile, circa 5 mila abitanti sciiti delle cittadine del Nord stavano per essere trasportati sui pullman nella città di Aleppo, ormai sotto il controllo del  governo;  tuttavia i bus sono stati fermati mentre erano ancora nelle aree sotto controllo dei “ribelli”, apparentemente perché erano nate altre contraddizioni su particolari minori dell’accordo. Nel frattempo, i sunniti anti-Assad erano stati regolarmente evacuati dalle due cittadine del Sud e si trovavano ad Aleppo, sotto la sorveglianza del  governo.

I bus dei civili in attesa, prima dell’esplosione.

I civili sciiti fermati in territorio ribelle erano sotto la sorveglianza di Ahrar al Sham.

Passano le ore. I civili sui bus, per lo più vecchi e bambini, hanno fame e sete. Qualcuno appare e distribuisce dei falafel, frittini  d ceci; i bambini scendono e si affollano attorno a chi distribuisce  il cibo.   Su quella piccola folla piomba, alla massima velocità, il pick-up venuto dal nulla; l’esplosione è enorme;  vengono totalmente distrutti quattro pullman  con dentro i profughi, e diversi altri veicoli. Oltre i 95  bambini uccisi, decine di altri sono orrendamente feriti e mutilati. Anche alcuni miliziani di Ahrara al Sham sembra siano morti.

Dopo l’attentato. I bambini uccisi sono 95. Sciiti, quindi  niente lacrime. 

Chi è  stato a compiere il massacro? Evidentemente Al Qaeda in Siria, di cui certe frange s’erano dissociate dall’accordo;  qualunque cosa significhi Al Qaeda,  sono gruppi sunniti-wahabiti  oggi finanziati dai sauditi, dagli americani e da  Sion; Al Qaeda sta inglobando da qualche mese  e  riorganizzando ribelli dell’Is debellati ed  altre milizie  in rotta, o  rimasti senza   finanziamenti Cia nell’interregno fra Obama e Trump.

BBC: “forse è stato Assad”

Il punto è che i media anglo e occidentali non dicono chi è stato.

La  BBC, citando la sua corrispondente in Medio Oriente Lina Sinjab, ha avuto il coraggio  di scrivere: “Secondo lei, non è chiaro in che modo il veicolo [con l’esplosivo] possa essere arrivato sul posto senza  il permesso del governo”:  senza naturalmente specificare che i bus si trovavano ancora in attesa  nella zona  controllata dai terroristi, non dal governo Assad;  una zona, si noti,  a ridosso della Turchia, con la frontiera aperta, da cui  giungono  regolarmente armi ed armati per i terroristi.

http://www.bbc.com/news/world-middle-east-39613313

E ancora: “Non ci sono nemmeno prove – ha  detto BBC – che i ribelli siano coinvolti nell’attentato, come sostiene e il governo; non sarebbe nell’interesse dei ribelli, sottolinea la nostra corrispondente, dato che stavano aspettando  l’evacuazione dei loro sostenitori  dalle altre due  cittadine”. Insomma, la BBC ha insinuato che è stato il governo Assad; non è chiaro in cosa lui, contrariamente ai ribelli, avesse “interesse”  a massacrare i suoi sostenitori, i civili sciiti  che era riuscito a far evacuare, e che si trovavano a meno di due chilometri dalla salvezza sotto le ali del governo.  Ma  qui è inutile esigere logica nella propaganda bellica britannica: perché è chiaro che Londra è alleata di Al Qaeda e dei sauditi in  tutto lo scacchiere; i suoi aerei stanno massacrando  migliaia di bambini in Yemen.

Tanto era sciita. Poco male.

E’ utile aggiungere che, subito  dopo la strage, la polizia militare russa ha preso la guardia della colonna di bus pieni di sunniti evacuati dalle cittadine a sud di  Damasco, per  proteggerli e  scongiurare ritorsioni violente da parte dei civili siriani.

Infatti,  “Damasco ha deciso che l’evacuazione e scambio dovesse continuare nonostante la tragedia. Le due cittadine di Idlib [sciite] sono troppo esposte e indifendibili;  nessuna operazione importante del governo verso Idlib può aver luogo, finché i due villaggi erano tenuti ostaggio”.

Giornali come Le Monde hanno ripetuto la vile insinuazione:  Assad il mostro  ha mandato ad ammazzare i suoi concittadini – tra l’altro, con un terrorista suicida? Mai avvenuto. Sono i wahabiti che usano i terroristi suicidi. La stessa Al Qaeda che compie attentati-strage a Damasco.

Un tale falsificazione dei media non si può spiegare, ovviamente, che con l’opera dei Padroni del Discorso.  I mandanti generali di tutta la destabilizzazione che da 16 anni l’America e l’Occidente sparge attorno ad Israele, per volontà della lobby ebraica.

Dite pure che esagero, che sono il solito antisemita. Ma probabilmente non sapete che sul New York Times, un columnist famoso, chiamato  Thomas Friedman, con la mente fissa al bene di Sion, ha consigliato Trump non di debellare l’Is, ma di armarlo ancora di più.

L’articolo è qui, pubblicato il 14 aprile (un giorno prima della  strage in Siria):

https://www.nytimes.com/2017/04/12/opinion/why-is-trump-fighting-isis-in-syria.html?rref=collection%2Fcolumn%2Fthomas-l-friedman&action=click&contentCollection=opinion&region=stream&module=stream_unit&version=latest&contentPlacement=1&pgtype=collection

Si spazientisce, Friedman,   divorato dallo zelo per Sion: “Ma perché Trump combatte l’ISIS in Siria?”. Non deve!  “Lasci che l’ISIS sia il rompicapo di Assad, dell’Iran, di  Hezbollah e della Russia – allo stesso modo in cui noi abbiamo mobilitato i mujaheddin a dissanguare le truppe sovietiche in Afghanistan” [negli anni ‘80].  Friedman raccomanda al nuovo presidente di mandare ai militanti dello Stato Islamico “abbastanza missili  anticarro e anti-aerei da minacciare gli aerei ed elicotteri usati dalla Russia, dall’Iran, Hezbollah e Siria e salassare le loro forze almeno fino a quando accettano di aprire negoziati.  Questo mi conviene totalmente”.

 

Dove si trova la testa del serpente

Friedman era ancora preoccupato che Trump cambiasse  la linea sullo Stato Islamico tenuta  dall’amministrazione Obama, per la quale  Daesh è sempre  stato “un attivo strategico indiretto  contro Assad”, infatti finanziato  e addestrato  dalla Cia, come ha ammesso John Kerry ancora il 10 gennaio scorso.

http://www.washingtontimes.com/news/2017/jan/10/obama-hoped-to-use-isis-as-leverage-against-assad-/

 

Thomas Friedman, per Sion.

Adesso Friedman sarà rassicurato, almeno in parte: Trump su suggerimento di Ivanka e Jared tiene la  linea. Ma no, deve fare ancora di più, ancor meglio di Obama; fare come i sauditi, così amici di Sion:

https://www.wsj.com/amp/articles/u-s-allies-to-boost-aid-to-syria-rebels-1446682624

Fare quel che  l’ex capo della Cia  Michael Morell propose, schiumante di rabbia contro Mosca, parlando alla CBS lo scorso agosto: “Bisogna far pagare un prezzo a russi e iraniani, ucciderli di nascosto, minacciare direttamente di morte Assad”  bombardando la sua residenza a Damasco. Prezzo di sangue, “far arrivare alle famiglie russe delle bare”, insomma dissanguare, salassare.

https://francais.rt.com/international/24909-il-faut-se-debarrasser-russes

Cinque anni non bastano, non basta mezzo milione di morti ammazzati. La  guerra di Siria  – sotto forma di genocidio, come vogliono loro –   continuerà, continuerà lo strazio delle popolazioni, non basterà l’aiuto russo e iraniano a liberare  il  disgraziato paese  dal mostro satanico wahabita. Perché se il corpo dell’orrendo serpente soffoca la Siria, tra le sue spire,  la sua testa sta altrove. Fuori dalla portata.

 

 

 

L’articolo SIRIA. SILENZIO SULLA STRAGE VERA DI BAMBINI. PERCHE’ IL MANDANTE … è tratto da Blondet & Friends, che mette a disposizione gratuitamente gli articoli di Maurizio Blondet assieme ai suoi consigli di lettura.

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • Beh, perlomeno non ci giri intorno , caro Blondet. il guaio è che questa volta probabilmente hai ragione.
    Quanto deve essere difficile fare la puttanazza per i media occidentali.
    Mentire persino sulle stragi di bambini.

    • virgilio

      “probabilmente”
      stai scherzando?!
      non ce l ombra di un dubbio

    • gianni

      Fare la puttanazza per un bello stipendio che serve per fare e crescere bambini , ma a che cazzo serve l’ umanità???

      • nathan

        “ma a che cazzo serve l’ umanità?”

        Ad un emerito cazzo, ti sei già risposto.

    • TheoGattler

      E dove starebbe la difficoltà nel fare le prostitute intellettuali come i vari Severgnini, Cazzullo etc.. ?

      • paolinks

        Quando poi le prostitute fanno parte del popolo eletto e i morti sono Goy.

        Nuke dovrebbe saperlo bene che questi qui ci vedono come bestiame e nulla piu’.

      • Vomito?

        • TheoGattler

          Plasil….

    • Mr.Y

      Forse lo fanno x vocazione, oppure ci si abitua. Od entrambe

    • Mr.Y

      Comunque è carino quando gli stessi media si incasinano talmente nelle palle propinate, che finiscono x smentirle e raccontare l’ inconffessabile. Che roba.

  • nathan

    A volte penso al grado di sfortunata casualità raggiunto da innocenti nel trovarsi dopo essere nati senza libero arbitrio da genitori criminali nel posto e nel momento sbagliato.

    • Mikahel

      Innocenti e casualità sono un pò ingombranti, bisogna conoscere l’Uomo un pochino in più, per capire che non si nasce a caso nel posto e momento sbagliato. Nell’universo vige una legge inossidabile, “azione, reazione”… ma un nuovo nato non ha che una memoria giovane ed un’incapacità di comprensione di ciò che cela la vista che alimenta il giudizio incosciente.

  • johnny rotten

    Come i vivi anche i morti non sono mai stati considerati uguali, in ogni tempo ed in ogni luogo ci sono stati genocidi buoni e genocidi sbagliati, a seconda di chi giudica, le vittime sciite nulla contano per gli interessi di chi ha tramato questo artificio della guerra civile interna ad un Islam che fuori dal qatar e dall’arabia saudita nessuno nel mondo islamico considerava possibile, finchè tale disegno non ha iniziato a coincidere con gli interessi di isisraele, interessi che oltre a quelli energetici e altri a medio termine trattano soprattutto di distruggere qualsiasi ipotesi di panarabismo, una guerra questa che va avanti incessantemente dalla fine della seconda guerra mondiale, ed in questo senso va letta anche l’invasione islamica dell’europa, cioè l’idea di offrire al mondo islamico un altro fronte in cui consumarsi.

    • Noel

      purtroppo sembrerebbe così:soluzioni per cambiare questo caos planetario?

      • johnny rotten

        Sedersi sulla riva e aspettare, la soluzione è individuale e consiste nel non farsi trascinare dalle correnti, nessuno può governare il mondo e i pazzi che ogni tanto ci provano fanno tutti una brutta fine.

  • Gianox

    Certe cose non possono essere spiegate se non tirando in ballo una malvagità di livello superiore. La celebre saggista Hanna Arendt, nel suo saggio più famoso, riferendosi ai nazisti, parlava di un male che non può essere che banale perché – secondo quanto lei stessa sostiene – non può avere un fondamento.
    Ovviamente, è una menzogna.
    Il male ha sempre un fondamento. Semplicemente, qualcuno ha interesse a dire che non ne ha, in modo da poterlo compiere lui stesso liberamente.

    • gianni

      L’ umano ha dentro sia il bene e sia il male , quindi..

      • alex

        Muore,così morirà quel bene, ma anche quel male e la natura continuerà ad esistere, come la Terra.

  • what you see is a fraud

    Io so chi e’ stato. Definitivamente la BBC ( Bullshit Broacasting Corporation )
    CNN , CNBC , RAI , LA 7 e ogni altro protettore mediatico dei criminali occidentali . E’ tenpo di considerare una missione Kalibr sui pozzi di petrolio Qatari e Sauditi .

    • paolinks

      Tempo al tempo. Se volessero armerebbero oltre modo i ribelli Houthi e allora si vedresti i sauditi schizzare sangue dalle orecchie.

  • Gianox

    Se Trump solo lo volesse, potrebbe assestare un durissimo colpo al deep state. Gli basterebbe far deflagrare lo scandalo pizzagate. Lì ce n’è abbastanza per far rivoltare l’intero popolo americano contro il deep state. In effetti, non passa giorno senza che un qualche politico americano venga coinvolto in gravi scandali di pedofilia.
    Ma sono pesci piccoli, magari politici importanti a livello locale, ma nessuno di costoro è veramente uno di quelli che tirano i fili. A questo punto, c’è il sospetto che lo si faccia apposta: colpire i pesci piccoli per dare un contentino al popolo, ma senza che i pesci grossi vengano interessati.
    Fintanto che non verranno colpiti anche i pesci grossi, non si potrà desumere altro che Trump sia complice.

    • Ronf Ronf

      Ci vuole il Dipartimento di Giustizia per fare quello che dici tu! Trump come tutti i suoi precedessori alla Casa Bianca non ha il potere costituzionale per far fare le inchieste. E comunque PRIMA bisogna accertarsi che le inchieste POI vengano portate avanti dai procuratori, altrimenti finisce come Mani Pulite dove il PCI-PDS di fatto venne salvato a causa dei troppi procuratori compiacenti con quel partito

      • paolinks

        E diciamo anche che il 90% dei politici DC e PSI bollati come ladri da Di Pietro e compagni, e’ stato poi assolto. E lo Stato ( cioe’ noi ) li ha pure dovuti risarcire.

        E pensare che nel ’92 si tenne un referendum, vinto peraltro, dove si chiedeva l’istituzione della responsabilita’ civile per i magistrati. Inutile dire che e’ rimasto lettera morta.

      • Mikahel

        Pci-Pds erano appoggiati da Soros e co., non vi erano loro nel piroscafo Britannia a Genova (assieme a Grillo tra le altre cose)?
        Non sono stati graziati, erano loro i mandanti.
        Perchè pensate scese in campo “Fozza Italia”.
        Chi ha buona memoria ricorderà che si firmava cosi anonimamente prima di decidere di scendere in politica, chi doveva fermare i sionisti non lo fece e cosi ci mise la R “Forza Italia”.
        E fù il criticatissimo Berlusca a non far entrare Soros nell’economia italiana popolare bloccando la sua offerta del AS. Roma
        La zionistra è il male non sllo a livello concettuale…

        • Ronf Ronf

          Su internet gira voce che Mentana nel 1992 ha mandato una troupe del Tg5 a intervistare Grillo che scendeva dal famoso Britannia dopo aver fatto uno spettacolo comico: questa notizia è totalmente falsa. Per il resto, è vero che il PCI-PDS era il mandante: c’è da dire però che il PCI-PDS era “il braccio” e infatti “la mente” era Soros. Comunque, non ho capito chi avrebbe dovuto fermare (intendi gli USA o chi altri?) “i sionisti”, cioè non ho capito chi c’era dietro a “Fozza Italia” in quel famoso autunno del 1993. Detto questo, cerca di non cadere nell’antisemitismo: le colpe di Soros non devono ricadere sui poveracci correligionali (e questo vale per qualsiasi religione o nazionalità).

          • Mikahel

            Gira la ruota su canale5… io l’intervista a Grillo l’ho letta, e lui ha detto “e che c’è di male?” Qui un’altra conferma “Anche Emma Bonino ha confermato la presenza a bordo del comico genovese: “Non so a che titolo fosse lì, ma la cosa mi parve abbastanza strana. Oggi tutto è più chiaro”.
            Vabbè dai, ti ho destato male dal tuo sonno, fattene una ragione.

            Essere ebrei non vuol dire essere di una certa religione e di una certa nazionalità, ma la cosa è unica, loro non ci pensano nemmeno a sentirsi tuoi vicini di casa, ma si sentono tuoi padroni.
            Tiè, svegliati ancor più: http://hugequestions.com/Eric/TFC/Harold_Rosenthal-I.html
            E quanto dice qu sopra è confermato dal talmud… vattela a cercare quella boiata che si sono inventati gli ipocriti.

          • Ronf Ronf

            Forse mi sono spiegato male: io ho detto che è falsa la storia della troupe del TG5 che era andata a intervistare Grillo quando è sceso dal Britannia, non ho detto che Grillo non è stato sul Britannia. E direi che la differenza è notevole. Comunque, che Grillo sia un prezzolato… beh, direi che bastava il famoso “voi giovani italiani dovreste fare come fa il M5S” detto dall’ambasciatore USA Thorne poco dopo le elezioni 2013 per capirlo. Cioè, francamente mi chiedo cosa avranno pensato gli anti-USA e i fanatici di estrema sinistra che sono andati ad applaudire Grillo! Ih ih ih… per loro la dichiarazione di Thorne sarà stata l’equivalente di uno stupro! Comunque, mi sa che grazie a Renzi pure l’Italia è a rischio di “infiltrazione” come accade da decenni negli USA; per adesso la fine del Governo Renzi I ha bloccato il piano di “infiltrazione” (la CEI si è mossa per vendicarsi della Legge Cirinnà) ma temo che il piano riprenderà (Renzi è troppo determinato e ossessionato: perchè vuole riprendersi a tutti i costi il potere? Non sarebbe meglio per lui sparire per qualche anno e tornare dopo il fallimento di un eventuale governo grillino? Risposta: visto che dietro Renzi c’è “certa gente”, allora Renzi deve a tutti i costi riprendersi il potere oppure finisce molto male). E tu cerca di essere meno arrogante 😉

      • elf elrond

        A proposito del DOJ: Tieni nota di questo nome: Jeff Sessions. E’ il general attorney nominato da Trump.
        Per ora i democratici sono riusciti a bloccarlo e lui ha dovuto astenersi sul russiagate.
        Ma è ancora lui al comando ed è in grado di aprire investigazioni a raffica su problemi non direttamente connessi con le presunte interferenze russe. Può fare molto male ai democratici

        • Ronf Ronf

          Il problema è che anche se Sessions apre le inchieste, poi che fine fanno se i procuratori incaricati non le portano avanti? Tiziana Parenti nel marzo del 1993 iniziò l’inchiesta contro le “tangenti rosse”, ma poi che fine ha fatto sia lei che la sua inchiesta? Ergo, sia in Italia che negli USA bisogna prima fare i necessari cambi dentro la magistratura: sono cose difficili e complicate (gli 8 anni di Obama hanno “italianizzato” la magistratura US). Ci vuole tempo!

    • Mr.Y

      Magari sta aspettando il momento giusto x salvare la capigliatura, magari gli hanno spiegato per disegnini cosa gli potrebbe capitare se lo facesse. Mah.

      • Gianox

        Continuo a sperare che Trump sia dalla parte giusta. Continuo a sperare che il bombardamento con missili Tomahawk sulla Siria sia stato solo un diversivo per guadagnare tempo in patria, in modo da poter organizzare i suoi uomini al Dipartimento di Giustizia, quelli attraverso i quali rendere pubblico il pizzagate.
        Continuo a sperare che la voce secondo cui sia stata Ivanka ad indurre il padre all’attacco, sia una bugia che però lo stesso Trump ha interesse a far passare per vera.
        Continuo a sperare che Trump, allorché decise di diventare presidente degli Stati Uniti, fosse pienamente consapevole dei rischi in cui andava incontro e che se sia deciso questo a passo perché genuinamente motivato.
        Ma come si suol dire, chi visse sperando morì…
        Insomma, si deve arrivare ad un punto in cui bisogna fare i conti con quella stronza della realtà. E la realtà ci dice che gli USA sono un impero decadente, un impero che oltretutto ha passato il 95% della sua storia in guerra.
        E più passa il tempo, più vengono meno le speranze che Trump riesca in quello in cui nessuno in precedenza è riuscito.

        • Mr.Y

          Vedremo. Intanto pare confermato che i missilozzi hanno fatto molti meno danni che il bombardamento della coalizione a dei ezxour.
          Ma non scriviamolo sui muri.

        • Mikahel

          non ha la bacchetta magica Trump, non può cancellare in un colpo secoli di dittatura sionista che ha corrotto l’impossibile, c’è da sperare che oltre a lui ci siano altri esseri umani a dargli una mano e non solo demoni.

          • manoell.carvalh

            Mayer Amschel Rothschild

            “La nostra politica è quella di fomentare le guerre, ma dirigendo Conferenze di Pace, in modo che nessuna delle parti in conflitto possa avere guadagni territoriali. Le guerre devono essere dirette in modo tale che le Nazioni, coinvolte in entrambi gli schieramenti, sprofondino sempre di più nel loro debito e, quindi, sempre di più sotto il nostro potere.”

            “Permettetemi di emettere e controllare la moneta di una nazione e non mi importa chi fa le sue leggi.”

          • Mikahel

            Vedi, questo è il loro ruolo, e guai a cambiarlo, siamo noi che dobbiamo capire il nostro.
            Loro sono come i pesciolini “spazzini” sulla schiena delle balene, raccolgono la nostra merda e la deglutiscono per privarcene, ma noi invece di capire che siamo “balene” crediamo di essere pesciolini ed andiamo dietro alla merda (a cui loro giravano in tondo ai tempi di Mosé).
            Poveri uomini!

        • Mr.Y

          Grazie x la risposta.
          Perché proprio il 95%? C’è chi ha fatto i conti o è figurato?
          Si la loro storia è un susseguirsi di guerre, tutte all’estero, meglio ancora se con altri in prima linea.” War is a business” e chissenefrega dei morti e dei sofferenti, americani inclusi.

          • Gianox

            Ho trovato questo dato in un articolo del Saker di pochi giorni fa.

  • Noel

    basta orrore!

  • Rosso di sera

    L’orrendo serpente sion-wahabita questa volta però potrebbe fare la fine di questo cobra:

    https://www.youtube.com/watch?v=WNqx2K21zJk

  • davide

    Ovviamente nessun caschetto bianco nei paraggi con camera a prestare soccorso….

  • Mr.Y

    Che macello. Okkio perché mi sa che in Siria sanno a chi devono dire grazie x il disastro che stanno vivendo.

    Interessante l’articolo del nyt, lo stavo leggendo l’altro giorno . Scritto nel tono di chi perora una causa mi sembrava potesse essere paradossalmente un buon segno. Nel senso che se qualcuno lancia messaggi x esortare l’appoggio ad Isis, ribelli e compagnia, significa che qualcun altro spinge in direzione opposta, il che sarebbe una novità​.
    Poche illusioni comunque.

  • Mikahel

    Mi preme ricordare che mentre noi ci accaniamo contro gli Americani (che non sono completamente padroni del loro regno) e ci spingiamo verso i Russi, essi si trovano dietro i primi ed i secondi, come fù nella 2à Guerra, dove i militari italiani in Russia si trovarono di fronte cingolati americani oltre ai temibilissimi russi.
    Chi grida in America contro la Russia ed in Russia contro l’America, in realtà grida co tro l’Uomo… e l’uomo stupido d’oggi grida “democrazia e pace” non sapendo che sono degli slogan sionisti.

    • formic

      esatto,
      da tempo mi son fatto l’idea che il cancro dell’umanità, se vogliamo definirlo in modo differente gli alieni all’umanità, sono quelli ricchissimi ed influenti della nota tribu.

      • Proxima8

        Hitler aveva ragione?

        • Non lo puoi dire è reato…

          • Proxima8

            Lo so. La mia è una domanda, non un’affermazione.

          • ceh, la gente cambia.

          • manoell.carvalh

            anni fà ero straconvinto dei 6 milioni ecc ecc
            poi però leggi qualcosa di mattogno e ti si apre un mondo…

          • sergio caniglia

            ssssshhhh non si può dire………!

  • marcoferro

    e al qatar gli hanno pure assegnato il mondiale del 2022, a questi beduini terroristi con lo strofinaccio in testa. dovrà finire il petrolio e poi ritorneranno a essere quello che erano prima…

  • fabio

    Anche se non sono un esperto credo che i bambini non siano neppure morti da un attacco chimico milirare, per due motivi:
    in una zona fortemente popolata sarebbero morti di piu’ ancora.
    secondo aspetto: nessuno tra lo staff medico che ha apportato le prime cure aveva le protezioni che invece devono
    essere utilizzate per attacchi con gas nervino: cioe’ se si fosse trattato di gas nervino sarebbe morti tutti.

  • Lucio

    Bello vedere che per il così giusto è buono occidente esistano bambini di serie A e bambini di serie B.
    Questi sono di serie B perché uccisi dai nostri beniamini.
    Come sono di serie B quelli che muoiono sotto le bombe saudite in Yemen.

    Belli i soldini dei sauditi e del Qatar, eh? Bastardi schifosi dei nostri mass media e dei politici.

  • gianni

    https://youtu.be/5GpXzK22Szc .. il video della strage

  • alex

    Cani, iene, sciacalli, solo così si può identificare il genere umano, tutto, nessuno escluso, chi progetta, chi partecipa, chi è complice, chi resta inerte, di ogni etnia, nazione, popolo. Sia maledetta l’umanità, tutta, vecchi,donne, uomini, bambini, meritiamo l’estinzione rapida, con dolore e sofferenza estrema, nessuno di noi è innocente!! Ben venganoterremoti, maremoti, olocausto nucleare, benché totale e inclusivo di qualsiasi essere umano e umanoide (a volte potrebbero ritornare, gli umani!!)

  • Annibale Mantovan

    Nemmeno Hitler e Stalin avrebbero osato tanto…forse Churchill, si, la scuola è quella lì! Menti malate! La stampa nostrana a nascondere idem. Certo che a leggere di queste stragi uno in occidente si domanda come faccia ad essere ancora vivo nel senso come facciano i genitori di quei bambini a risparmiare, qualora ne avessero la possibilità, qualche ATOMICA al Qutar, ad Israele ed a tutto l’ Occidente? E’ solo questione di TEMPO!!! Ma sti benedetti esseri superiori sionisti dovunque siano pensano proprio di essere al sicuro? Sti Friedman e lacchè vari si sono accorti che la povera Corea del Nord ha missili nucleari lunghi 20 mt? Forse pensano che quei missili siano di cartone e di essere al sicuro perchè 5000 sono comunque molti di più di 50… Non hanno ancora capito che i sopravissuti alle loro stragi NON si fermeranno! Si sono accorti che con tutto l’ odio seminato da decenni nell’ uscio di casa in quelle martoriate popolazioni qualora la Russia aprisse i vecchi arsenali (operazione a costo ZERO) il Qatar, l’ Arabia S. ed Israele sparirebbero in pochi mesi? Sperano ancora sui rifornimenti degli americani …a 8.000 km di distanza come nel ’43-45?

  • Giuseppe

    La Siria quando si sarà rimessa in sesto deve necessariamente preparare una guerra di distruzione delle pedomonarchie del Golfo e dello staterello abusivo.

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi