Come è Giusto che Sia : “La Francia non è Un Paese Bianco e Cristiano” ( Presto in Italia )

Di FunnyKing , il - 281 commenti

Hanno voluto la bicicletta (Macron) ora pedalare.

Comincia il lavoro per annientare definitavmente la radice culturale dei Francesi. Ed è giusto che sia così, l’hanno voluto loro. il sito Controinformazione.org riprende le considerazioni fatte per Al Jazeera della giornalista e scrittrice Rokhaya Diallo, Francese di origini senegalesi e del Gambia:

…Occorre ripensare il nostro modo di sentirci tutti francesi”, dice la Diallo. “Dobbiamo rimpostare il nostro modo di pensare e di considerarci come francesi: questo non è un paese bianco e cristiano, la narrativa deve essere cambiata”….

….i migranti che da molti anni sono diventati cittadini francesi non si considerano ancora integrati pienamente nella società frncese e questa sembra essere una sfida. Diallo: “Questo accade  perchè il paese, la Francia, si vede ancora un paese bianco. Tutto quello che si  produce in Francia come film, come in televisione , è di colore bianco. Nel  partecipare nei dibattiti in TV, mi trovo sempre ad essere l’unica rappresentante delle minoranze, l’unica donna. Non c’è alcuna altra minoranza ammessa a discutere  su un tavolo sulle questioni francesi. Non c’è nessuna volotà di cambaire questo”. Inoltre la butalità della polizia nei controlli si esprime sempre verso i giovani mussulmani o africani che hanno alta probabilità di essere detenuti, soprattutto nelle balnieu. (……………………) Bisogna affrontare questo razzismo istituzionale e dire che lo Stato è una parte del problema e bisogna conoscere la parte che è coinvolta nel problema. Parte della popolazione non si sente francese perchè viene maltrattata. Questo problema non si risolverà fino a che il paese non finirà di considerarsi bianco e cristiano“.

Nota: La soluzione prospettata dalla Rokhaya Diallo è quella condivisa dalla sinistra mondialista francese ed europea. Annullare l’identità culturale e storica del paese e proclamarsi un paese cosmopolita e multiculturale, come lo stesso Macron ha candidamente dichiarato, “la Francia non ha una sola cultura ma più culture”.

Presto in Italia ci potete scommettere, posto che la visione delle elites europee è rimasta all’idea  fallita di integrazione fra razze e culture, il trade-off fra votare per rimanere parte dell’Europa (sottotitolo: non lasciare l’Euro) e fra rinunciare alla propria identità culturale continuerà a pendere verso la soluzione francese.

Io non ho alcun dubbio a riguardo e d’altro canto è naturale, l’impoverimento demografico e di qualità del Demos Italiano è del tutto evidente e ha conseguenze ovvie.

Le rivoluzioni le fanno i giovani e i coraggiosi, non le teste bianche e gli zombie.

p.s. non ve la prendete con la giornalista, lei ha ragione.

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • aiccor

    ok, si sapeva che l’obiettivo della deportazione forzata in europa di africani e asiatici è quello di togliere identità e cultura per “normalizzare” la popolazione e renderla più schiavizzabile, cioè volevo dire governabile, ma la soluzione qual’è? il governo, palesemente NON fa ciò che vuole il popolo. In maniera sfacciata, tanto sa che non sono mai stati votati, non ne hanno bisogno, e non rischiano niente, neppure il linciaggio. Che facciamo per opporci? votiamo lega? scendiamo in piazza?

    • paolinks

      Semplicemente voti per chi portera’ alla rovina piu’ velocemente. Il tempo ci frega. Tra 30 anni i bianchi saranno tutti vecchi, ma tra 5 anni avremo ancora i numeri per opporci.

      Quindi se the shit will it the fan il piu’ velocemente possibile, allora potremo sperare che i tonti aprano un pochino gli occhi.

      Quindi vota M5S, il partito della caciara, almeno loro ( e si vede dalle azioni ) mirano a destabilizzare il sistema. Un crollo e’ quello che ci vuole. Ovviamente l’altro metodo e’ la guerra, ma non mi sento di augurarlo.

      • Cruciverba

        Pensavo anch’io di andare a votare ( cosa eccezionale visto che non ho mai votato regolarmente per le politiche ) per qualcuno che affondasse definitavemente il paese ma in effetti questo partito non c’è . I M5S sono una stampella del Sistema , l’anticorpo giusto al momento giusto .
        Per quanto facciano proclami che possono affondare il paese la loro posizione non è mai chiara . Potrebbero essere l’ennesimo stratagemma dei padroni del vapore .

        • maurizio

          E’ esattamente così purtroppo..!!

        • Angel

          …”POTREBBERO”…?

          • Cruciverba

            Ho messo un dubitativo perchè secondo me nel M5S ci sono elementi estranei e non consapevoli . Se si parla di vertici bhè non c’è nessun dubbio …

          • Angel

            Le persone per bene e genuinamente ingenue sono dappertutto. Grillo è pienamente e totalmente un burattino Illuminato. Facile, oltretutto, vista la sua genovese passione per il “liquido” 😉

          • silvia

            Vero

        • paolinks

          Sottovaluti l’ideologia del M5S e la stupidita’ del loro operato.

          E la loro base e’ quella parte rivoluzionaria, a cui bisogna dare risposte concrete in termini di picconamento del sistema.

          Guarda come hanno fatto inversione ad U sui migranti, solo perche’ la massa sul blog cominciava a criticarli per avere posizioni soft sul tema.

          Ci vogliono gli stupidi per far crollare il sistema, proprio come Trump negli USA!

    • Angel

      Non c’è niente da fare, quindi relax…
      Le solite Elites del menga stanno creando un problema. Al momento opportuno, accenderanno la miccia del ‘mécontentement’ popolare, e della conseguente ribellione. Vogliono il Caos, e ci stanno riuscendo in pieno. Però, non posso non confessare la mia gioia maliziosa nel constatare il grottesco fallimento dell’ipocrita “égalitarisme” francese. I francesi sono, in realtà, visceralmente razzisti, intolleranti, superbi, e latinamente emotivi e rabbiosi. Un mix micidiale di fattori, che faranno esplodere il Paese transalpino. Manca solo il ‘quando’…

      • Goffry

        Conosco diversi francesi (bianchi e socialisti) di giovane età e tutti inneggiano lo stesso mantra: bianchi o neri poco importa, abbiamo fatto le stesse scuole e viviamo negli stessi quartieri, siamo uguali, siamo francesi.
        Stavo per vomitare…

        • Angel

          Infatti, si tratta di ipocrisia allo stato puro. non dissimile da quella, stomachevole, dei democratici USA.

          • silvia

            La trasformazione dell’Europa non sara’ portata a termine in quanto destabilizzerebbe tutti gli equilibri globali. Gli “altri” (che sia Est od Ovest) interverranno. Ed e’ anche possibile che si stiano accordando sottobanco sul quando e come far partire la guerra. L’ Europa bianca ma sottomessa e divisa in aree d’ influenza come durante la guerra fredda fa comodo ad entrambi …

          • paolinks

            Non fa comodo a Sion pero’, la quale vuole semplicemente uno scontro all’ultimo sangue tra cristiani e musulmani.

            Basta guardare come anche le “destre” continuino a dare la colpa di tutto ai migranti, quando questi ultimi sono solo strumenti, carne da macello.

          • Angel

            E’ così.

          • silvia

            Si ma Sion non e’ onnipotente: sono uomini come gli altri (piu cattivi non piu intelligenti) faranno passi falsi anche loro …io non ho paura che vincano, perderanno. Il problema e’ che noi subiremo le conseguenze dello scontro …e’ questo che rompe!!

        • Friendly Cynic

          Bugiardi: non vivono nelle banlieu.

      • Scrillo

        Non doveva già vincere la Le Pen ? Forse dovresti aggiornare i tuoi archivi storici, perché questa strategia ha già perso, purtroppo, ed è inutile sperarci ancora, almeno a breve.

        • Angel

          Già amaramente aggiornati. Mi compiaccio del tuo controllo sulle mie opinioni, ma come mai ci tieni tanto? Io non mi ricordo affatto di te…
          🙂

          • Scrillo

            la francia per me è sempre uguale e non cambia mai, o meglio sta cambiando, ma non come vorremmo noi, e non ci possiamo fare più niente, pure la le pen ha perso ormai.

          • Angel

            E io che ho detto? Calma & Relax, che tutto sta andando secondo i Piani. E anche la Le Pen ci ha preso per il culo, esattamente come Grillo gli italiani.

    • gianni

      Rendere la popolazione più schiavizzabile e governabile assolutamente NO , semmai più anarchica

    • Goffry

      Le risposte alle tue domande sono molto semplici.
      Che facciamo per opporci? Nulla, il popolo italiano subisce e subirà da sempre.
      Votiamo Lega? Solo chiacchiere e fuffa, e in effetti è un movimento che non supererà mai il 10% nazionale.
      Scendiamo in piazza? Gli unici che sono scesi in piazza veramente sono i tassisti…
      Vedi tu…

      • Semplice

        Sarebbe anche l’ora di finirla di vederci come i calimeri. I francesi sono peggio di noi e per quanto ai tedeschi…hanno navi che vanno a prenderli sulle coste libiche !!!

      • Scrillo

        Ma scendere in piazza serve ? Alcuni dicono di fare sciopero fiscale. Anche lì serve prendersi un multone ? Io l’unica cosa che credo è di non gettare la speranza, c’è voglia di cambiamento nell’aria, lo vedo da come si muovono le procure, sono 5 anni che il governo è sempre tecnico (era monti in poi) per non dire calato dall’europa.

        • ecomostro

          Io a ragion veduta invito sempre a DIFFIDARE di quelli che “dicono” di fare “sciopero fiscale”… ricordo nei primi anni ’90 un fabbro di origine veneta subfornitore di mio padre; era l’origine del fenomeno delle Leghe e c’era molto fermento, erano i tempi in cui incubava l’idea del “tanko” dei “serenissimi” per intenderci… che le troupe della RAI venivano aggredite per strada… che nel nordest c’era chi si beccava una denuncia perché se fermato ai posti di blocco si ostinava a parlare solo in dialetto… beh, questo era il clima. Dunque questo tipo era mi pare nella LIFE Liberi Imprenditori Federalisti Europei (btw: il suo fondatore ha recentemente partecipato al ricorso contro i tagli ai vitalizi dei parlamentari!) o qualche altro movimento del genere, e avevano organizzato un mega sciopero fiscale e cercava di fare proselitismo tra clienti e fornitori… beh, si è esposto in prima persona e gli è andata a finire malissimo. Insomma, lo hanno mandato avanti come carne da macello assieme ad altri che ci credevano in buona fede ed è mancato il fuoco di copertura. Facile dire “armiamoci e partite”, poi a prendersi le pallottole sono sempre chi ci crede davvero e si espone in prima persona…

          • Scrillo

            purtroppo lo sciopero fiscale non paga, a meno che poi davvero la parte politica che lo ha incitato non prenda il potere e faccia i vari condoni per salvarli. Io credo che molti che lo hanno fatto nel passato erano in situazioni di non potersi permettere di pagare le tasse, e quindi sarebbero falliti ugualmente.

      • Winston Smith

        Fintanto che avremo di che riempirci la pancia sia per pranzo che per cena, ci saranno smartphone e WiFi e televisori per vedere le partite di calcio, non succederà mai nulla.

    • Scrillo

      IMHO per il voto o Lega o M5S, ma la Lega purtroppo non ha una percentuale che le permetta di fare da sola. M5S invece spazzerà via tutto l’apparato come sta già facendo a Roma e più silenziosamente ma meticolosamente a Torino. Purtroppo neanche io credo alla Lega come partito nazionale, perché non vedo come possano guadagnare voti al sud e nel centro, seppur salvini si sia speso molto per la causa, ci sono molti motivi per cui il suo tentativo non lo porterà al governo presto.

    • Friendly Cynic

      Nessuno impedisce agli italiani di votare in massa leghisti, post-fascisti (FdI) e fascisti (Casapound): se non lo fanno si inculino.

  • Peppino Prisco

    quando ci saranno solo “le risorse” chi le manterrà?

    • gianni

      Infatti l’ obbiettivo è il caos

      • Goffry

        Esatto, il caos da classi sociali.
        O, in altri termini, sudamericanizzazione.

      • Jonny Weber

        Nel caos, sorgera’ l’Anticristo…………… i tempi presenti stanno per finire.

        • Martino Mireles

          Azzardo l’ipotesi che sia sorto nel 1789 e che il suo tempo stia per finire per questo si sta scatenando di tutto e sta operando sempre di più per confondere il popolo.

          …egli sarà un convinto spiritualista, un ammirevole filantropo, un
          pacifista impegnato e solerte, un vegetariano osservante, un animalista
          determinato e attivo. Sarà, tra l’altro, anche un esperto esegeta: la sua cultura biblica gli propizierà addirittura una laurea honoris causa
          della facoltà di Tubinga. Soprattutto, si dimostrerà un eccellente
          ecumenista, capace di dialogare con parole piene di dolcezza, saggezza ed eloquenza [pag. 211]. Nei confronti di Cristo non avrà un’ostilità di principio [pag. 190]; anzi ne apprezzerà l’alto insegnamento. Ma non potrà sopportarne — e perciò la censurerà — la sua assoluta unicità [pag. 190]; e dunque non si rassegnerà ad ammettere ed a proclamare che egli sia risorto e oggi vivo… V. Soloviev

    • Cruciverba

      Gli schiavi bianchi ovvio .

      • Winston Smith

        Attenzione che 90 persone sono in grado di mantenere 10 parassiti vita natural durante….. ma è impossibile che 10 persone riescano a mantenere 90 parassiti vita natural durante.
        O quelle 10 crepano di lavoro, oppure si ribellano.

        • ecomostro

          È possibile, purtroppo è possibile… in Sudafrica i bianchi sono meno del 10%.

          • Friendly Cynic

            Ma i neri non hanno il welfare.

          • Cruciverba

            E producono piu’ del 70% delle derrate alimentari agricole dell’intero paese . pensa cosa succede se lo Zulu’ sequestra le terre ai bianchi e finisce di sterminarli …

          • Winston Smith

            Realmente credi che una simile situazione possa durare indefinitamente nel tempo ?

      • Edoxxx

        Basterà un 30 % o meno di bianchi a far mandare avanti le cose

  • gianni

    Essia

  • Semplice

    Il conte Kalergi è molto compiaciuto che il suo piano stia andando avanti.

    Io rimango dell’avviso che falliranno, come sempre.

    • Paolo Venturini

      Lo spero ma ci credo poco………….

      • Semplice

        Hanno sempre perso, sempre.

        • Angel

          Non hanno MAI perso, fino ad ora…

          • silvia

            …C’e’ sempre una prima volta 😉

          • Fabio Rubino

            ormai la 3gm è l’unica “occasione”

          • Winston Smith

            Con la speranza che la nostra Europa non si trasformi in un letamaio multi etnico radioattivo….

          • silvia

            In tal caso perdono: non ci sarebbe piu una civilta da parassitare, gli unici a sopravvivere sarebbero piccoli gruppi di gente solidale e capace di lavorare la terra. Quindi i signori finalmente si estinguono 🙂

          • Angel

            …non in questo mondo 🙁

          • silvia

            La rassegnazione e proprio quello che vogliono, quindi: sursum corda!

          • Angel

            E’ realismo. Solo uno squilibrio nelle sfere cosmiche fermerà tutto questo gioco perverso (leggasi: asteroide, cometa, sunflare, e altri disastri).

          • Sick boy

            I do not agree. Hanno sempre quasi vinto, non hanno mai vinto. Condannati a fare il bene cercando di fare il male.

          • Angel

            Chi vincerà, si vedrà alla fine dei giochi. Fino ad ora, hanno messo su un Sistema che li rende vincitori da 250 anni almeno. Vedremo, quando sarà il momento di tirare le somme.
            Escatologicamente parlando: dovrebbero uscirne sconfitti, e relegati negl'”inferi” per 1000 anni. Ma credo che noi avremo cessato di esistere da un paio di secoli, per goderci il finale.

          • Sick boy

            Ma bisognerebbe definire vincere. Il male non ti permette mai di vincere, ti rende schiavo. Nel rendersi vincitori, quante possibilità a quante persone hanno dato. L’uomo tende al bene in my opinion, deve essere frustrante per loro.

          • silvia

            Sono d’accordo: e’ proprio la consapevolezza di essere schiavi a renderli cosi agressivi verso le masse inermi.

          • Angel

            “L’uomo tende al bene in my opinion”
            L’uomo è esattamente come il pavimento a scacchi delle Logge Massoniche: procede attraverso l’esistenza, in un’alternanza di Bene e Male, di bianco e nero, di opposti.

          • Sick boy

            L’uomo in generale sì, inteso come media dei comportamenti umani. Il singolo individuo compie invece un proprio percorso guidato dalla propria volontà.

          • silvia

            Se Dio vuole, dovrebbe mancare veramente poco…io credo che lo spettacolo ce lo godremo il problema e’ se soffendo in campo o dallla comodita’ delle tribune

          • Semplice

            Hanno sempre perso, sempre ma vi fanno credere il contrario…come sempre.

          • Angel

            Dimostralo coi fatti: io vedo che il piano procede lento ed inesorabile. LORO sono molto pazienti, non hanno fretta, non si accontentano di un risultato facile, ottenibile nell’arco della durata di una vita umana media. Non obbediscono alle misere esigenze estemporanee di un essere che, al massimo, campa 80 anni. Per LORO, è un piano Divino.

          • Semplice

            Impero Austroungarico, 3° reich ecc…. e via indietro o avanti.

          • Angel

            Il 3° Reich è stato salvato e trasferito negli USA nel 1945, con tutto il suo prezioso carico di ricerche scientifiche atte ad ottenere il dominio sul mondo: controllo sull’atomo, esplorazione spaziale, controllo mentale delle masse o di singoli individui, black projects di ogni genere, etc etc. Certo, depurato da alcuni elementi ritenuti imbarazzanti agli occhi dell’uomo moderno: l’eugenetica in primis. Che in realtà, continua ad essere coltivata, studiata ed applicata attivamente, in gran segreto.

          • Semplice

            E in URSS.

          • Angel

            …che sfortunatamente per tutti noi poveri illusi, è solo una controparte (utile allo scopo) dello scintillante ed hollywoodiano Occidente.

    • silvia

      Pure io: il loro e’ un delirio di onnipotenza, che pero si concludera’ male non solo per loro ma pure per noi….

    • gianni

      Anch’io alle volte penso che falliranno

  • Scrillo

    Stiamo ripetendo le cose fino alla nausea, ma non è una novità di ora. I francesi non esistono più, esiste questa nuova società multietnica, multiraziale, multiculturale, in cui i veri padroni sono banche e finanza (Macron non a caso) e il vecchio detto Macchiavellico “dividi et impera” è stato applicato alla perfezione. Indietro non si torna, la francia del XXI secolo non ha più niente a che fare con quella del secolo XIX e questo cambiamento è stato certamente voluto dalle elites e dall’apparato che ancora governano. Per l’italia la situazione è sulla scia. Ma se adesso in austria si rifanno le elezioni, tra qualche mese, forse ancora qualcosa può cambiare.

    • Paolo Venturini

      Pane al pane: più che Macchiavelli ed elites io parlerei semplicemente di massoneria.

      • Angel

        E che differenza fa, se non nel nome? Obbediscono tutti al medesimo dettato, da secoli.

        • Paolo Venturini

          Hai ragione ma dicendo massoneria qualcuno può capire meglio.

          • Angel

            Però, si rischia di far confusione. Il progetto è di lunghissima portata, e data addirittura al Rosarium Philosophorum del XIII secolo (leggasi: Rosacroce). La massoneria nasce alla fine del XVIII secolo.

          • Winston Smith

            Guarda che oltre 2000 massoni caddero nelle trincee italiane durante la I GM.

          • silvia

            E pensa che non sono riusciti a fermare il piano massonico europeista…

  • pierluigi86

    A mio modesto parere il problema non sono gli immigrati ne le altre culture ma la distruzione della propria cultura. La distruzione del concetto di famiglia, della identità cattolica, delle tradizioni non dipende da quelli che arrivati ma dal nostro governo, inoltre anche gli immigrati sono vittime perché tutti i fondi a loro destinati servono solo a far mangiare le cooperative. Se non ci fosse tutta quella mafia dietro con il cavolo li andrebbero a prendere. Noi diamo agli immigrati 30 euro al giorno ma solo un paio arrivano a loro il resto è solo una mangia mangia dei soliti

    • Scrillo

      La identità cattolica, ha contribuito alla propria autodistruzione, a partire dal concilio vaticano II. Secondo me i cristiani hanno perso un fottio di territorio che hanno bellamente ereditato dai romani (che li perseguitavano proprio perché non volevano combattere per difenderlo), se si considera tutto il nord africa, la penisola anatolica e ultimi i balcani. Ora siamo agli sgoccioli, e del cristianesimo non resterà molto. Ma questo non è detto che sia un male. Il problema è l’islam che è stato accettato come innocuo dalla civiltà occidentale in nome di valori che hanno totalmente perso la ragione iniziale per cui erano stati messi (come la libertà religiosa che serviva ad evitare faide interne tra cristiani, non per farsi sottomettere). Senza volontà di combattere seriamente e di uccidere molte persone, non si vincerà nessuna guerra. Ma noi italiani siamo solo la coda dell’occidente, che oggi militarmente parlando sono gli stati uniti, e se loro non lottano noi faremo la stessa fine. Ma questo ormai è scontato, o l’italia si riesce a staccare ricostituendo un esercito proprio con dei propri confini definiti, o è la fine.

      • silvia

        Vai a vedere quanti martiri dei primi secoli erano soldati: e non veninvano uccisi perche’ si rifiutavano di combattere ma perche si rifiutavano di abiurare. Senza contare Poitiers, le Crociate, la riconquista Spagnola, Lepanto e la battaglia di Vienna… e senza contare che chi e’ in grado di difendersi oggi (Russia, Ungheria) e’ chi ancora non ha rinnegato la Fede Cristiana…la fine dell’Europa e’ iniziata con l’abbandono dell’identita’ Cristiana

        • Winston Smith

          Non voglio alimentare sterili polemiche teologiche, ma ti ricordo che il concetto di Porgere l’altra guancia (uno degli insegnamenti più nichilisti ed assurdi di sempre) è scritto nei Vangeli, e spesso all’omelia domenicale (la sento perché mia moglie è cattolica praticante) il sacerdote usa la parabola del ‘Buon Samaritano’ per inculcarci il concetto della accoglienza.

          • silvia

            Peccato che a fermare l’islam a Poitiers Lepanto e Vienna siano stati i Cristiani. Forse perche sapevano che il porgi l’altra guancia serviva a correggere il barbarico “dente per dente”non a proibire alla gente di defendersi.

          • Winston Smith

            Premesso che, nonostante non sia credente, ritengo che tutti noi europei dovremmo mettere da parte il ‘politicamente corretto’ e ringraziare Carlo Martello per aver fermato i mori a Poitiers, assieme ad Urbano II per aver bandito la I Crociata etc. etc…. in quanto senza di loro l’Eurabia sarebbe una realtà già da tantissimo tempo; non credo si possa dire che in quelle occasioni si sia ‘porto l’altra guancia’.

          • silvia

            Appunto, Cristo ha anche detto “il Sabato fu fatto per l’uomo, non l’uomo per il Sabato” rispondendo ai farisei che pretendevano che si prendesse la legge mosaica alla lettera.

        • Scrillo

          Appunto, vai a vedere le crociate: inizio dell’era di Maometto, quando va a Medina a conquistare, anno 622. Prima risposta crociata: anno 1095. Parecchi secoli, in cui i cristiani hanno perso tutto il territorio ereditato dai romani. Senza considerare che tra le ragioni del Grande Scisma tra ortodossi e cattolici (1045) ci sono le questioni territoriali legate all’espansione dei musulmani ed alle richieste di aiuto del papa della chiesa bizantina al suo omologo romano. Il Cristianesimo non è un impero, non è quello il suo scopo e Cristo stesso lo disse “Il mio regno non è di questo mondo”, GV 18, 36.

    • Cruciverba

      L’Islam non puo’ coesistere con le altre religioni .
      Scoprirai che il probelma sono proprio quelli che arrivano quando inizieranno a perseguitare i cristiani e a fare loro violenze , perchè nell’Islam solo gli Islamici contano .

      • pierluigi86

        dipende , ho conosciuto diverse persone israeliane islamiche che erano forse le persone più gentili del mondo. Non si può generalizzare quando si parla di popoli o religioni. Ognuno persona è responsabile solo di quello che fa

        • Winston Smith

          Forse ti sfugge il concetto di massa critica….

          • pierluigi86

            la massa critica vuole vivere bene e per i fatti suoi, i problemi nascono quando intervengono gli americani. Paesi come siria, afghanistan, iran, iraq , libia ecc… esistono dalla notte dei tempi ma sono diventati “problematici” quando sono stati “liberati”. Gli islamici se vivono bene e in pace sono più “occidentali” di noi

          • Friendly Cynic

            Come gli islamici in Arabia Saudita, Kuwait, Emirati, Egitto, Algeria, Marocco, Pakistan, Turchia, Indonesia, Iran. Come quelli che vivono in Europa da generazioni?

          • Winston Smith

            Mi rendo pienamente conto del fatto che avrei decisamente maggiori probabilità di successo nel chiedere di poter vedere finalmente Willie Coyote catturare (e mangiarsi) Road Runner, ma ci provo lo stesso e le chiedo di togliersi le fette di salame, spesse almeno una diecina di cm., che foderano i suoi occhi ed osservare le masse critiche a Molembeek, nelle banlieu parigine e nelle varie ‘no go area’ svedesi. oppure frequentare qualche sezione del partito ‘Sharia for Belgium’…..

        • paolinks

          Ma infatti si continua a cadere e ricadere nella medesima trappola, che ci porta alla guerra dei poveri ( e dei fessi ) e ci mantieni sotto il giogo di quella marmaglia viscida chiamata elite.

          Voglio dire, Hitler si convinse che il problema erano gli ebrei e aveva in parte ragione, perche’ molti capoccia della finanza erano ebrei e molti burattinai in Francia, Inghilterra, ecc… erano ebrei. Ma stermino’ 8 milioni di ebrei bottegai, insegnanti, massaie. Davvero questa gente era una minaccia per la Germania? Era forse questa gente che complottava 24/24 per mantenere la Germania in ginocchio?

          Ecco oggi vale lo stesso discorso. Netanyahu e’ un sionista ed e’ il problema, ma la ragazzina diciottenne appena spedita a fare il servizio militare e che posta selfie su instagram, mi viene difficile credere che sia questa brillante mente criminale che manovra la finanza mondiale e porta avanti i piani Kalergi et similia.

          Eppure spariamo sempre nel mucchio, lasciando che il divide et impera funzioni alla grande per la gioia di lorsignori.

          • pierluigi86

            esatto , guardano il dito e non la luna.tanto è vero che gli immigrati li vanno a prendere a 12 miglia mica per pietas ma per avere un capro espiatorio

    • Winston Smith

      35€ e ne prendono un paio, giusto….. ma loro (i clandestini invasori, tanto per dire pane al pane e vino al vino), realmente che cosa fanno per guadagnare anche un solo centrsimo di quei soldi ?
      Oltre ad arrivare clandestinamente nel nostro territorio, intendo….

  • Andromeda

    Dato che la storia è maestra di vita ed esprime fulgidi esempi in quello che sto per dire, il rischio che qualche bianco cristiano crei una sua falange armata non è da escludere, anche perchè mai sottovalutare la risposta di una parte del popolo che, innanzi al tutto perduto, potrebbe facimente inferocirsi.

    • paolinks

      infrocirsi? hahahaha, quello e’ il popolo delle sinistre 😛

  • Tommasodaquino

    Non ti offendere ma non è mica colpa di Macron o delle elitè che implementano il programma mondialista. Nemmeno della scrittrice Diallo. La colpa di tutto ciò e di coloro che dovrebbero opporsi e non si oppongono. La colpa in fin dei conti è proprio dei francesi (e lo sarà degli italiani) che hanno venduto se stessi per un tozzo di pane. Che si provi a fare una cosa del genere con un russo… Come dice il prof Mela, è solo questione di tempo. Gli ideologi socialisti sono destinati all’estinzione anagrafica. Gli unici che fanno figli (e tanti) oramai sono solo i cattolici praticanti. Vi dico solo che frequento da diversi anni un gruppo di amici siamo 11 coppie. Dopo 10 anni (da quando la prima coppia si è sposata) abbiamo dato alla luce 30 bambini (+ 3 in arrivo nel 2017). Già nella prossima generazione se dovessero seguire la stessa media parleremmo di un minuscolo paese…fatevi i conti. Ripeto è solo questione di tempo, il futuro del mondo proporrà una riscoperta della tematica religiosa. Con buona pace di Marx , Soros , Macron dei Rotschild e compagnia danzante.

    • silvia

      Bravi! 🙂

    • Friendly Cynic

      É cosí anche negli USA dove gli unici bianchi che figliano tanto sono quelli della destra religiosa.

    • Tex42

      Per non parlare di Israele, dove negli ultimi anni i gruppi ortodossi estremisti hanno trainato la demografia, tanto che oggi il divario di fertilità tra ebrei e arabi (in Israele) è quasi nullo.

    • AndreAX

      Mi hai dato speranza!

  • nathan
    • Friendly Cynic

      Le elites controllano i media, le putanazze dello spettacolo e scrivono i programmi scolastici: la maggior parte della gente é idiota (soprattutto gli ideologizzati) ma é anche manipolata.

  • Belaundeterzo Terzo

    Io credo che tutti i paesi hanno una identità culturale e prima ancora lavorativa che è fatta di numeri. Non possiamo limitarci a fare la conta di quanti residenti sono di diversa origine etnica. Quello che conta è la popolazione attiva in età lavorativa e poi le nuove generazioni che a breve andranno a sostituire l’attuale forza lavoro.
    In altre parole se analizziamo la popolazione per classi di età ne esce un quadro poco edificante per coloro che credono e sperano ancora nella identità nazionale.
    Non conta tanto la percentuale di stranieri più o meno regolare. Il dato da prendere in considerazione è la percentuale in rapporto alla popolazione attiva. Gli italiani invecchiano e quelli che arrivano non sono mica vecchietti. Anzi sono giovani e intraprendenti. La tendenza è inevitabile e le recenti inversioni di tendenza attuate in america sicuramente verranno adottate anche in europa ma solo quando saremo costretti per assoluta necessità e quando sarà troppo tardi.

  • Zazà la Superscimmia

    Prendetelo come un intervento semi-serio… ma l’unica speranza per i bianchi autoctoni europei è quella di fare “terrorismo demografico”: andare in farmacia e alla città mercato, avvicinarsi con nonchalance agli espositori dei preservativi e bucare tutte le confezioni con uno spillo. Visto e considerato che gli unici a usare il preservativo sono gli autoctoni e non le risorse, questo dovrebbe portare, almeno in teoria, a una certa inversione del calo demografico. Ma anche così facendo, la vedo dura, perché i numeri comunque non sono dalla nostra parte. Quando penso a come sarà l’europa tra 20-25 anni, o forse anche prima, mi viene in mente una specie di iran occidentalizzato. Se l’unione europea e la politica dell’immigrazione forzata andranno avanti, noi saremo messi in minoranza e infine perseguitati. E’ un processo che è già iniziato. Al principio sarà lento e graduale, poi sarà rapido, brutale e giocato a carte scoperte. Tra non molti anni i bianchi e i cristiani in generale verranno uccisi o perlomeno perseguitatii alla stregua degli ebrei nella germania nazista ante guerra mondiale. Le nostre opere d’arte saranno coperte, bandite o addirittura distrutte. La nostra cultura sarà cancellata ed epurata dai programmi scolastici. Molti film saranno censurati o tolti dalla programmazione. Chi non sarà allineato col pensiero vigente non potrà lavorare nei pubblici uffici o fare qualunque tipo di carriera. I governi europeisti in carica, naturalmente, faranno finta di non vedere e liquideranno tutto come fake news. Chi proverà timidamente a far notare la cosa si beccherà multe salatissime e tanta tanta galera (poi, a parte, gli islamici penseranno a bruciargli la casa e a stuprargli la moglie). Penso che alla fine i cristiani torneranno letteralmente nelle catacombe, magari organizzandosi come nuovi templari, diventando dei fanatici religiosi e ultranazionalisti. In pratica il futuro dell’europa, almeno andando avanti così, sarà una realtà rovesciata: i terroristi saranno i bianchi cristiani messi in minoranza e saranno etichettati come nazisti/populisti (anche questo processo è già in atto). Inoltre, novità, i nostri discendenti cercheranno di fare molti figli (una po’ come stanno facendo gli islamici adesso per conquistarci). Se vinceranno gli islamici sarà sottomissione, se vinceranno i cristiani avremo un ritorno a una specie di nuovo medioevo in salsa neonazista, in cui i bianchi, per necessità, saranno razzisti e fanatici religiosi, pronti a uccidere chi non la pensa come loro. I più giovani fra noi forse faranno in tempo a vedere tutto questo. Nel frattempo, mi raccomando, votate PD e chiedete più europa: è il modo migliore per realizzare bancarotte nazionali e far avverare incubi orwelliani.

    • ZENA

      Amen

    • nathan

      “ma l’unica speranza per i bianchi autoctoni europei è quella di fare “terrorismo demografico”: andare in farmacia e alla città mercato, avvicinarsi con nonchalance agli espositori dei preservativi e bucare tutte le confezioni con uno spillo”

      Se prendo quello fallato ti vengo a cercare e ti faccio pagare tutte le spese della zavorra partorita, a vita 😉
      Ps, ma non è più semplice abolire la democrazia per chi non la merita o continuiamo beatamente a far votare ancora tutti i cervelli/risorsa per mitico ed unico requisito di cittadinanza?

      • Friendly Cynic

        La maggior parte dei laureati vota a sinistra, gli oligarchi miliardari della finanza e dell’hi-tech pure: la tua proposta di suffragio universale limitato equivarrebbe a spararsi nei coglioni.

        Infatti dopo il Brexit, i sinistri irritati ripetevano le tue stesse parole.

      • Pareggiamoiconti

        Piu’ che meritarla, la democrazia andrebbe pagata: basterebbe collegareil voto ad una soglia minima di F24 pagato…

    • Francos

      ..eppure la soluzione è più semplice di come appare,
      basta non finanziare più l’accoglienza e dirottare i 4 miliardi che vengono stanziati per queste persone agli italiani che fanno figli… se dessero 30 euro al giorno a chi fa un figlio, anziché darli a chi accoglie clandestini, ci sarebbe un nuovo baby-boom !!

      • Zazà la Superscimmia

        ah non so se potremo avere ancora un baby boom: l’età media degli italiani ormai è 45-46 anni. E poi c’è un piccolo ostacolo: il PD è votato dal 30% degli italiani, i 5stelle non si sa ancora che orientamento prendano e la destra non è pervenuta.

    • Lucio

      aumentare la popolazione non è mai una soluzione ma solo l’inizio di un problema più grande.

      • Zazà la Superscimmia

        il problema demografico dell’Italia non è dato dal numero di abitanti, ma dalla composizione della popolazione: ci sono pochi giovani rispetto ai vecchi. Ciò rende insostenibile il sistema pensionistico e il sistema paese in generale. Se anche fossimo la metà, trenta milioni, di cui 20 milioni di vecchi e 10 milioni di giovani, il problema non si sposterebbe.

  • Lucio

    Le rivoluzioni le fanno i giovani? Ma se i giovani attuali sono degli “snowflakes” e dei “classe Erasmus”… Altro che rivoluzioni, sono loro i primi ad accettare a braccia aperte tutte le minchiata di accoglienza, uguaglianza e LGBT.

    Il problema è che la società ha troppi finti problemi in testa. Ho paura che serva qualcosa di catastrofico per resettare molte teste poco pensanti.

    • deboravr

      Ovunque io casa vedo ragazzi ventenni con i pantaloni aderenti e le gambe depilate. È più facile che la rivoluzione la faccia mia nonna in carrozzina.

      • gianni

        Finché si ha da vivere non cambia niente , serve la povertà

    • gianni

      Esatto, serve l’ enorme sofferenza se no non si cambia

    • ecomostro

      È proprio un “barking up the wrong tree” prendersela con i millenials… hanno studiato come nessun’altra generazione precedente e si sono trovati sul groppone il debito pubblico creato da una generazione di pensionati retributivi che magari adesso li sfottono pure dicendo che loro sì che nel ’68 hanno fatto la rivoluzione (bella roba…) o chiamandoli “classe Erasmus” (dall’alto del loro monolinguismo maccheronico…)

      • Lucio

        premesso che io ho 37 anni appena compiuti ti dico che il problema è proprio questo. I giovani dovrebbero essere carichi di incazzatura proprio per via di come gli è stata lasciata l’Italia dai nonni (a magari anche i genitori).

        Invece ne vedo troppi che sono pronti a maledire Putin e benedire la Clinton, ad abbracciare il politically correct e tutte le teorie strampalate di gender e minchiate varie. E questo in nome di “maggiore libertà” non capendo che invece stanno proprio vendendo la propria.

        • Pareggiamoiconti

          Ricordati che “la mano sulla culla è la mano che governa il mondo”

          Le madri (e padri) degli attuali trentenni sono cresciute nel post 68, cosi come i professori nelle scuole

          Come pensi che i “giovani” possano sfangarla, date queste premesse?

    • Riccardo

      Sono dell’idea che giovane o stagionato conti relativamente. In Italia non c’è la volontà politica, ne una leadership orientata in tal senso. I ladri hanno più tutele e garanzie degli incensurati. Il “cittadino” ha tutti contro.

    • paolo

      I giovani poveri e non viziati che hanno fame

  • johnny rotten

    Quando si fanno venire degli stranieri nella propria terra va sempre chiarito che la cosa è temporanea, altrettanto chiari bisogna essere sulla durata massima dell’ospitalità, come dicevano gli antichi: l’ospite è come il pesce, dopo tre giorni puzza.

    • Fabio Rubino

      non la sapevo questa…bella 🙂

  • SYMPATHY FOR LADY VENGEANCE

    Buongiorno Idalia gli sbagheddi al dende
    e un bardigiano gome Brezidende
    gon l’audoradio sembre nella mano desdra
    e un ganarino sobra la finesdra

    • silvia

      : D

    • Angel

      AHAHAHAHAHAHAH!
      Grande, grande…

      :))))

  • Nick

    Ma sicuro sicuro che l’hanno voluto loro?
    A me ormai pare che il suffragio universale sia tutta una farsa.

    • Winston Smith

      Che dire…. ho sempre ritenuto la democrazia un’ottimo strumento per poter illudere l’uomo della strada di poter contare qualcosa.

    • silvia

      Di brogli ce ne saranno stati

    • nathan

      E’ tutto vero, questo è quello che passa attualmente il convento, ritornare alla nascita delle prime forme di vita in tutte le loro fasi, correggendole e successivamente impedire a talune di esse di votare, non è proponibile esattamente com’è fisicamente impossibile ottenere crema chantilly dal cartone bagnato.

      https://uploads.disquscdn.com/images/a0fe8252cd2b6c1a12447cf79202841e9aed271d4841ddf6daf2fdae10066102.gif

      • Nick

        Mah, i dubbi mi restano… mi rattrista immaginare che la maggior parte degli esseri umani si faccia ancora abbindolare dai media con la facilità che poteva esserci un tempo.
        Ma forse il mio è stupido ottimismo.

        Muttley fa’ qualcosa!

  • Winston Smith

    Concordo… la giornalista è solo l’ultima ruota del carro (inteso in senso non dispregiativo), Prendersela con lei sarebbe una inutile perdita di tempo, nonché si fomenterebbe solo la classica guerra tra poveri.
    Ciò non toglie che vada considerata come una soldatessa di un esercito nemico ed invasore.

    • silvia

      Cio non toglie che si approfitta del potere e della visibilita’ che ha per ostentare tutto il suo razzismo antibianco. Una cosi va bene in miniera, in una miniera africana pero’

      • Winston Smith

        Leggi attentamente l’ultima mia riga…

        • silvia

          Non la vedo come soldatessa, perche’ il termine indica lealta’verso gli africani poveri delle periferie e delle colonie oltre che disponibilita’ al sacrificio. Questa e’ una serva dei bianchissimi globalisti ricchi alla quale nulla importa dei neri poveracci.

          • Winston Smith

            Sì, ma tra un africano povero ed un francese povero, chi pensi aiuterebbe ?

          • silvia

            Nessuno dei due, perche le fanno schifo entrambi: e’ solo una Lilly Gruber col fondotinta. E altrettanto pericolosa, perche’ questo genere di individui non ha nessun senso di identita’ e lealta’: tu ragioni, giustamente, in questi termini, ma i mondialisti no. Non importa di che colore siano.

  • Lila

    Mah, io non credo che la Francia si vede come un paese bianco…basta vedere la squadra di calcio, che in fondo rappresenta il Paese nel Mondo…io vedo tutti neri, che se qualcuno non ha nozioni storiche su dove si trova la Francia puo’ benissimo pensare che sia un paese confinante con la Costa d’Avorio.

    • nathan

      Vaglielo a spiegare ai complottisti che è tutta farina del loro, del nostro e di qualunque sfigato sacco con incomprensibile diritto di voto.

  • biafra66

    Eila’….oggi surfando il WEB mi imbatto in una dichiarazione del Salvini dopo le primarie del suo “carrozzone”:
    “….difendo l’ita-glia il PAESE PIÙ BELLO DEL MONDO”……..Ehhheeeeee? Che cosaaaaa? ….piccoli Macron-cefali crescono!
    Almeno in quel che rimane della “mitologica”Padania un consiglio:
    siate consapevoli… siate preparati!
    Palme e banani sono già in centro…..cammelli e dromedari negli autosilo? Auguri teruni. Qui a nord comincia la stagione di luce H24 ….ditelo a Maroni.

    • Dogui

      mica coglione come bossi che gli ha lasciato la lega al 4%. Salvini vorrebbe governare l’italia con i voti dei meridionali, cosa che non si riesce a fare senza. Poi una volta al governo , cosa piuttosto difficile, chissà cosa sarà in grado di inventarsi lo sa solo lui

      • Ronf Ronf

        Salvini parla alla nuora (Sud) per far intendere alla suocera (Liguria e le 4 Regioni Rosse del Centro Italia dove Bossi raccoglieva pochissimi voti e invece Salvini con la tecnica del “la Lega non è più solo Padana” ora sta raccogliendo molti voti, si veda il fenomenale 15% in Toscana nel 2015 alle Regionali, il superamento della soglia psicologica del 20% nel 2015 in Liguria e il 13-14% in Marche-Umbria). Davvero non avevi mai sentito del noto detto popolare del “parlare alla nuora per farsi capire dalla suocera”?

    • Ronf Ronf

      Salvini intendeva dire che l’Italia è “artisticamente il paese più bello del mondo” (ed è una cosa vera), quindi i bingo-bongo devono stare fuori per evitare di far distruggere tutto il paese visto che i baluba sanno solo e soltanto distruggere…

  • Mela

    C’avete poco da prendere per il culo, visto che vivete in un paese governato da Gentiloni, dove 13 milioni di persone hanno votato SI al referendum costituzione.

    Se il pubblico, contribuente e sofferente, avesse solo anche una vaga idea dello scenario rampante e nascosto che lo vuole sotto il tacco, forse potrebbe resistere all’oppressione fino a far giungere il mondo a qualche cambiamento. Tuttavia, questa possibilità ha poche probabilità d’essere. Gli individui, nel più gran numero, oltre ad essere ignoranti per difetto naturale, oltre ad essere soggetti al trattamento sistematico dell’ignoranza artificiale indotta da stampa e Tv, sono anche tipi conformisti, accondiscendenti, avidi di sottomissione (della loro propria sottomissione, non di quella d’altri), e, quando pure il loro opportunismo e la loro necessità di sopravvivere li richiamano al problema centrale, non sanno rimanerci sopra, ritornano subito a farsi distrarre dalle chiacchiere confuse del quotidiano, fabbricato giornalmente dalle agenzie di stampa, proprio per riempire le loro inutili esistenze e dirigere la loro attenzione su nuovi falsi bersagli.

    • funnyking

      ehm… io non vivo in un paese governato da Gentiloni.

      • Mela

        Riferimento generale.. mi pareva fosse ovvio.

  • Sempre Lostesso

    “Questo accade perchè il paese, la Francia, si vede ancora un paese bianco? Nó e che la sinistra intellettuale per anomastia, non capisce che essere africani e musulmani, data l´ignoranza generica di sapere solo ció che un Imam vi racconta del profeta che ve lo racconta come un liberatore e amante del popolo, e che percióil corano deve essere legge al di sopra della civiltá. Voi musulmani , non accetterete mai leggi laiche, perché non ne siete capaci. siete passati dalla legge dello stregone del villaggio a quella dell´imam arabo con i regali. e le machete https://uploads.disquscdn.com/images/66a0fa62eeb29dae40f0f1c1879b121becaa812c5250252da03ad26af3b70e61.jpg islamiche.

    • Luca

      ahahahah

    • Albert Nextein

      Se è uno scherzo è esilarante.
      Se non lo è, ancor più esilarante.

  • SDM

    Forse la signora, e la maggior parte della gente, non ha capito che in un paese normale non devono essere gli autoctoni ad includere e coinvolgere forzosamente i diversamente bianchi e diversamente cristiani nella società, nella televisione e simili, ma forse dovrebbero essere questi ultimi a fare lo sforzo per acquisire una visibilità che sia positiva. Mai nella storia un popolo immigrato è stato coccolato ed elevato artificialmente per il solo motivo di essere una minoranza distinta. Sarebbe compito della minoranza farsi accettare. Se i musulmani ed afro-musulmani in Francia vengono perquisiti, temuti e respinti dalla gente civile, non è perché quest’ultima è stata colpita dal virus della malvagità, ma c’è un motivo ben preciso. La cara giornalista trascura che dietro ai comportamenti dei bianchi (tutti) ci sono la consapevolezza ed il ricordo, magari inconfessati e inconsci, dei pericoli, della violenza, del terrorismo religioso, della non volontà di integrazione, di lavorare… insomma, non vengono perquisiti nelle stazioni solo perché i poliziotti sono cattivi o vogliono palparli! Alcuni poliziotti che lo fanno sono persino neri!
    Se non vanno ai dibattiti tv è perché o non sanno parlare bene la lingua, o perché non sono in grado di esprimere le proprie opinioni in modo accettabile, o perché, qualora vi riuscissero, creerebbero scandalo e danni tali da scoraggiare persino chi li sostiene. Se lo stato abbandonasse la politica di relativa neutralità verso le diverse etnie/culture, grazie alla quale quelle non cristiano/bianche non mancano mai di mostrarsi sempre qualcosa di poco di buono, e lo stato iniziasse a favorire i non cristiano/bianchi a scapito degli altri, allora si creerebbe vero razzismo, che penso provocherebbe da una parte un ulteriore peggioramento delle relazioni tra i gruppi, e dall’altra farebbe da leva per un ulteriore incremento di quelle abitudini socioculturali negative che rendono le minoranze appunto minoranze separate e non membri positivamente attivi e partecipi della società in senso complessivo.

    • redfifer

      […lo stato iniziasse a favorire i non cristiano/bianchi a scapito degli altri, allora si creerebbe vero razzismo…]

      Ma perché sta succedendo forse qual’cosa di diverso oggi in Italia?

  • Lila

    Bhe.. la France… Ricordo ancora l’elezione del 2010 vinta da Gbagbo, mentre i francesi ed una commissione esterna dicevano che aveva vinto Ouattara già testimone di nozze di Sarkozy, e quindi cosa non si fa per un compare…. si sono fiondati bombe al fosforo alla mano e inno FRATERNITE’… liberte egalite , a spodestare Gbagbo, nel silenzio assordante del mondo.

  • nathan

    L’islam è il termometro dell’arretratezza media umana , molte atre religioni (immaginariamente punitive senza vere punizioni, ma per gli allocchi basta l’immaginazione) sono, oltre che divertenti, anche utili per tenere buoni individui non in grado di gestire se stessi e convivere socialmente con altri individui della stessa specie, ma l’Islam è qualcosa di davvero inutile, folkloristico, tragicomico, controproducente ed imbarazzante per ogni mente che si ritenga anche solo minimamente complessa.

    • Mister Libertarian

      Il problema dell’islam è proprio quello di non essere una religione.

      Magari lo fosse.

      E’ fondamentalmente un’ideologia politica totalitaria.

      Di questioni spirituali si interessa poco o nulla.

      All’islam interessa il dominio politico, l’imposizione sociale, la guerra.

      • Martino Mireles

        L’Islam è una religione naturale.
        Il Cristianesimo non è una religione ma l’altare della coscienza dell’uomo dove regna Cristo.
        Il falso Cristianesimo è una trappola cattocomunista.

  • Mister Libertarian

    Si comincia così, poi fra si arriverà, inevitabilmente, al genocidio di tutti i pochi vecchi bianchi rimasti.

  • Martino Mireles

    La Francia ha seminato il caos in Europa con la Rivoluzione Francese, poi con Napoleone, poi influenzando con la Massoneria insieme ai suoi sodali UK e USA il mondo Russo per distruggere un ordine superiore che era argine al caos che aveva intuito l’Imperatrice Caterina II.
    Ora questi tre paesi raccolgano i fallimenti dei loro Voltaire, Rousseau, Montesquieu sino ad arrivare a Derrida ed al decostruttivismo.

    • Friendly Cynic

      Sono i tre vincitori della Seconda Guerra Mondiale e della Guerra Fredda: che affondino nella melma democapitalista (anche se ci trascineranno con loro).

    • enricodiba

      I francesi post rivoluzione non furono per niente globalisti o altro, anzi furono imperialisti, basta pensare che un modello di Hitler fu Buonaparte, sopratutto per come sistemo i ribelli mulatti nelle colonie caraibiche.
      Il problema è stato il post seconda guerra mondiale e la massoneria-sionista.

    • Gianox

      In questi giorni mi trovo proprio in Francia che è un paese al quale sono molto legato. Non le dico quanta tristezza provo nel mio cuore vedendo come è conciata oggi.
      Purtroppo dobbiamo considerare la Francia come una sorta di sperimentazione. La Francia ha fatto da cavia per ogni paese dell’Europa occidentale. Quello che è oggi la Francia fra non molti anni sarà anche l’Italia e buona parte dei paesi occidentali.
      La verità è che la Francia, per ritornare ad essere quello che era una volta, ha bisogno di un cambiamento di origine divina. Qua si tratta veramente di deportare un terzo della popolazione francese. E purtroppo fra non molti anni anche da noi sarà così.

      • Martino Mireles

        Abbiate fiducia in Dio e non abbattetevi, forza e coraggio perché il Golia globalista social-capital-comunista crollerà come un colosso dai piedi d’argilla al suono della Parola di Dio.

    • Lila

      (…) Benjamin Constant mette in guardia contro “il dispotismo dei moderni” che prende forma di un potere oppressivo esercitato questa volta “con l’autorità e a nome di tutti”;
      Alexis de Tocqueville individua nella società democratica un dispotismo “di nuova specie”, un “potere immenso e tutelare” che “avvilisce gli uomini senza tormentarli”;
      John Stuart Mill denuncia il dispotismo dell’opinione pubblica che manipola le idee e, diversamente dalla tirannia, non opera solo sulle azioni ma anche sulla mente.
      .
      Nonostante la sua indubbia novità nella storia dei regimi politici, il totalitarismo che ha dominato la scena del Novecento ha in comune con il dispotismo la capacità di estendere il dominio fino alla coscienza: il suddito docile è tale non perché non può ribellarsi ma perché non vuole ribellarsi e addirittura si identifica nel capo.
      .
      C’è da chiedersi perché tirannia e dispotismo non sono più parole chiave del nostro linguaggio politico, vista la continuità storica che i due studi mettono in evidenza. Fra le varie risposte possibili la più inquietante è che le forme contemporanee della tirannide e del dispotismo del nostro tempo sono diventate talmente scaltre da cancellare i nomi che le descrivono e al tempo stesso le condannano senza appello quali modi perversi di dominio. (…)

      Tratto da Il despota ed il tiranno si sono fatti furbi di Maurizio Viroli

    • davide

      bravo Martino! La storia va vista ad ampio respiro! come dice il proverbio: Chi semina vento raccoglie tempesta

    • silvia

      Giusto! E nelle universita continuano su questa strada…

      • Martino Mireles

        Le Università sono fabbriche di comunisti che non sano nemmeno di esserlo.

  • Manolis e Giorgos Immortali ✠

    La situazione è grave e diventerà sempre più grave, l’unica cosa da fare, vista l’ignavia e la complicità dei governi occidentali, è comprare una casetta con un pò di terreno intorno dove coltivare vegetali ed allevare animali, creare una recinzione impenetrabile ed armarsi di tutto punto, questo è il futuro che ci aspetta.

    • paolo

      E poi vengono ad ammazzarti e derubarti come fanno voi Bianchi in Sudafrica

    • alex

      Quella che prospetti (terreno con casetta,autosufficiente e armato)è il minimo. Una autonomia dalle stesse forze che ti opprimono e ti vogliono schiavo è salutare e promessa di esistenza libera. Abdicare a questa essenzialità, è calarsi le braghe in una riunione di froci.
      Molte persone, non riescono a capire che la situazione è grave e quanto, tenderà ad aggravarsi in futuro prossimo. Fare prevenzione ora, risparmierà dal doversi aggirare in un terreno di lupi famelici, quando non vi sarà altra alternativa alla schiavitù.

  • ws

    grazie alla demenza degli “autoctoni” i coloni afroislamici si sentono già padroni della vecchia europa dimenticando che senza gli europei l’ europa non funziona e senza aver fatto i conti con i “musi gialli” ( che invece ” funzionano” eccome ) ai quali basterà solo aspettare che ” il virus” abbia fatto il suo corso.

  • Albert Nextein

    Tira l’acqua al suo mulino.
    Chissà se è un’infibulata.
    Ma esistono i mulini in Gambia e in Senegal?

  • Gianox

    Lasciamo perdere.
    Proprio in questi giorni mi trovo in Francia. Proprio oggi stavo pensando, camminando per strada e vedendo quante risorse ci sono: qua c’è da deportare un terzo della popolazione francese se si vuole che la Francia ritorni ad essere bianca e cristiana.
    Comunque questa Diallo non dice tutta la verità: guardi la tv ed anche nelle pubblicità ne vedi di facce scure. È il solito razzismo dei neri: gli dai un dito e loro si prendono tutto il corpo non solo il braccio.
    Dovrebbero ricordarsi che non sono minoranze autoctone.
    Ciò che è veramente preoccupante è vedere come i giovani francesi bianchi fraternizzano con le risorse. Li compatisco. Gli hanno fatto il lavaggio del cervello e magari molti di loro pensano persino che queste minoranze siano autoctone.
    La Francia ha bisogno di ritornare alla monarchia borbonica.

    • Ronf Ronf

      Prima o poi l’Esercito dovrà decidere se prendere le Armi oppure farsi umiliare

      • Gianox

        È proprio così.

      • Pareggiamoiconti

        Quale esercito?

        La leva non è mica stata abolita per caso…

    • silvia

      A rigor di logica il poliziotto dovrebbe essere quello con piu couillons.

    • nunctecognovi .

      Stato sottomettendo la Francia facendoli sentire in colpa per il passato coloniale. Ma allora la Svezia, che non mi pare abbia colonizzato altri paesi, dovrebbe sentirsi in diritto di deportare tutti i non bianchi?

  • Tex42

    Mah, non capisco la sorpresa. La battaglia è stata persa decenni fa. Col senno di poi gli eventi e le trasformazioni avviatesi dagli anni ’60 hanno chiaramente preparato il futuro dei prossimi anni.

    • Mister Libertarian

      Sono d’accordo.

      Fino al 1968 l’Occidente era in pieno boom economico e in pieno rigoglio culturale e demografico.

      Poi la contestazione e il Concilio Vaticano II hanno distrutto l’economia, la società e la Chiesa.

      • Ronf Ronf

        No, non è stato “il sessantotto” a distruggere l’Italia: è stato il fallimento del Governo Tambroni nel 1960 ad aprire la strada al PSI di Nenni e poi al sessantotto. Ergo, l’errore fatale è stato commesso molto prima: PLI e monarchici (con l’astensione benevola del MSI) avevano garantito alla DC la sopravvivenza dei suoi governi negli anni cinquanta senza che ne il PCI di Togliatti ne il PSI di Nenni potessero interferire a livello politico e culturale, ma il fallimento del Governo Tambroni ha prodotto quel che sappiamo… ma la colpa fu del MSI che andò a provocare il PCI facendo il Congresso a Genova (città medaglia d’oro della Resistenza) e quindi i democristiani fecero la svolta a sinistra per evitare la rivoluzione armata.

        • Martino Mireles

          Sono in disaccordo con lei, il cancro socialista era stato inoculato subito dopo l’armistizio ed è partito sia dalla Russia come comunismo sia dagli USA come contestazione alla guerra del Vietnam.
          Queste idee perniciose sono state incamerate dalla furbizia del presunto Santo Giovanni XXIII che ha aperto la ostpolitik e perseguita dai suoi successori. Poi la Chiesa Cattolica ha assorbito lo spirito socialista che è diventato il cattocomunismo, la versione buonista dei girotondi con le candele in mano a chiedere pace, pace mentre le guerre aumentavano.
          L’influenza del Vaticano, ultimo baluardo del comunismo, ha portato alla nascita di un sistema politico consociativo dove esso aveva ambedue le scarpe ben piazzate, per arrivare oggi al comunismo più estremo il globalismo che è la distruzione delle differenze in nome dell’omo oeconomicus.

          • silvia

            Sono completamente d’accordo.

        • Albert Nextein

          Può essere.
          Ma ricordo che fanfani e moro già ci davano dentro alla grande , quanto all’inclinazione a sinistra della dc.
          Ricordo le nazionalizzazioni , di cui fanfani fu il principale sponsor.

          • Ronf Ronf

            Ripeto: tutta roba dopo il 1960, cioè dopo la fine della collaborazione tra DC da un alto e PLI, monarchici e MSI dall’altro lato. Cioè dopo la fine del Governo Tambroni: la fretta del MSI di legittimarsi come partito di sistema (che quindi poteva votare SI invece di limitarsi all’astensione generica per il governo a guida DC sostenuto dal SI di monarchici e PLI) ha portato la DC a svoltare la sinistra (ti ricordo che nel 1958 Fanfani e Moro avevano definito i socialisti di Nenni come “immaturi per governare”, quindi la svolta ci fu nel 1962 cioè un anno prima delle elezioni politiche e del successivo accordo di sistema con il PSI di Nenni che da astenuto divenne membro del governo…)

      • silvia

        Concordo. Anzi, la Chiesa e’ la prima responsabile.

    • ws

      venti anni fa anzi quasi trenta … il “muro” di berlino era “portante”…😎

  • AndreAX

    E’ “giusto” così…. almeno in questo sono machiavellico “ognuno ha il governo che merita!”

  • ThreeFiddy

    intanto a washington il servizio di sicurezza di erdogan accoglie i contestatori, che dovrebbero essere cittadini americani, seppur, presumibilmente, di origine turca…

    https://www.thesun.co.uk/news/3581911/turkish-presidents-bodyguards-batter-washington-dc-protesters-leaving-them-covered-in-blood-while-leader-meets-trump-at-the-white-house/

    non male il cop nero che urla “get off bitch” al tipo pelato col pizzo che mena il contestatore già spiaggiato.

    mentre l’eu fa la voce grossa colla turchia per proteggere il caro socio greco… se, come no
    https://www.euractiv.com/section/enlargement/news/eu-warns-turkey-after-it-violates-greek-airspace-141-times-in-one-day/

    ciaopep

  • Da un po’ di tempo, leggo su RC note sempre più amare… I motivi mi sembrano:
    1) le ripetute sconfitte, battute d’arresto, avanzate poco travolgenti in tutta Europa dei candidati e dei partiti non solamente anti-sistema ma anche semplicemente identitaria e moralizzatori; che fa disperare di un cambiamento o di una resistenza attraverso il voto
    2) Il delinearsi, finalmente, in modo chiaro e fuori dal fumo complottista, delle “forze oscure”, e della potenza di cui dispongono: partiti, media, speculatori, mondo industriale, organismi sovranazionali;
    3) la constatazione, attraverso fatti di cronaca, di costume, di piccoli e grandi segnali, dell’impoverimento morale del ” demos”, e della mancanza di un ceto o di una generazione capace di iniziare un cambiamento.

    • Pareggiamoiconti

      Come hai ragione… all’elenco “come ti senti dopo aver letto questo articolo” bisognerebbe aggiungere la voce “stanco”

    • silvia

      Piu che altro c’e’ la constatazione che la “liberazione” se verra’, verra’ dall’esterno. gli Europei da soli possono fare poco di fronte ad un’invasione cosi massiccia.

  • Austrian school

    Nel frattempo questo oro (o meglio uomo) nero porta ricchezza a chi gestisce l’accoglienza. Mi domando il CARA di Isola Capo Rizzuto da chi sarà gestito adesso che hanno arrestato i precedenti gestori? Come mai li hanno arrestati adesso quando tutti sapevano da anni quello che succedeva li dentro?
    Probabilmente si vuole solo cambiare il gestore che farà i miliardi, sarà una faida ad alto livello, politici, prelati e rappresentanti dello Stato a tutti i livelli hanno mangiato per anni dal CARA di Crotone.
    Il mondo degli uomini neri rischia sicuramente di fagocitare il mondo bianco e cristiano, ma nel frattempo alcuni bianchi e cristiani stanno facendo soldi a palate.

    • Massimo Casali

      Semplicemente un passaggio di consegne.

  • Piripiro

    I francesi sono andati a spaccare i maroni a mezzo mondo e se lo sono tirato in casa… cosa c’è di strano?… era chiaro già dal secolo scorso la strada che stavano percorrendo…

    • Winston Smith

      Pensa te che noi invece non abbiamo spaccato i coglioni praticamente a nessuno ma la rantumagkiamafricana ed indiana ce la stiamo tirando dentro lo stesso…

      • Piripiro

        Si beh, che l’Italia sia un paese barzelletta non è un mistero… e vjsto i politici che si sceglie continuerà così… :-)))

  • marcoferro

    all’orizzonte si profila una guerra civile….

    • Winston Smith

      Prima dovranno finire i Tablet e terminare il campionato di calcio…

      • silvia

        e amici e x-factor dove li metti? Senza contare i cattocomunisti e i grullini…quelli fanno massa.

    • johnny rotten

      Scusami se ti correggo, ma per guerra civile si intende una guerra tra diverse fazioni di una stessa nazione o popolo, mentre qui si tratta di guerra contro l’invasione straniera, una guerra di difesa.

      • marcoferro

        se ci fosse veramente una guerra in francia credo potrebbe essere tra risorse e buonisti da un lato e tutti gli altri incazzati dall’altro lato. bisognerebbe vedere polizia e esercito che intenzioni avranno….
        parlando di risorse ho letto la notizia che il giappone chissà come ha accolto 27 profughi, ebbene 2 di loro sono sono stati già arrestati per violenze sessuali…http://palaestinafelix.blogspot.com/2017/05/welcome-rape-fugee

        • johnny rotten

          I cd buonisti la smetterebbero subito e cambierebbero idea, a parte quelli che amano essere stuprati dai negri, e di questi tempi pare che ce ne siano non pochi.

      • alex

        No, non è una guerra di difesa contro un invasore, è una guerra contro le autorità italiane che permettono tale invasione, senza reagire. Prima si eliminano i traditori e collaborazionisti, dopo gli invasori.

    • alex

      Se è combattuta a colpi di sculettamenti, smorfie e nastrini colorati, sicuramente sarà colorita abbastanza, sulla efficacia di una vera rivolta civile, nutro seri dubbi!!!

      • marcoferro

        per esempio in grecia in questo momento la gente è in rivolta con uno sciopero generale perche quel porco di tzipras sotto dettatura della troika ha pronto un nuovo piano di tagli e austerità. non una notizia sui nostri media. spero che si propaghi in tutta europa….solo questo sito ha dato la notiziahttp://www.lantidiplomatico.it/dettnews-non_a_caracas_ma_in_grecia_per_questo_ai_media_non_interessa/82_20158/

  • Andrea Zanoli

    Salve ragazzi; mi piace leggere i commenti dei frequentatori del blog…è per me un refugium peccatorum dove trovo gente che per grandi linee condivide il mio sentire. In quanti saremo ? l’uno percento della popolazione ? Probabilmente molti di noi sono sui 50 e passa anni e quindi neanche più di tanto spendibili per azioni o movimenti radicali di lungo termine per un cambiamento delle forze in campo. Purtroppo è necessario ammettere che l’Italia (e l’Europa) è finita e con sé le sue genti; l’invecchiamento graduale e implacabile, l’assenza totale per l’interesse del bene comune come popolo, l’anarchia oramai conclamata nell’arrivo delle nuove risorse, il tumore della politica e dei suoi rappresentanti, la controchiesa/ente di beneficienza di El papa e poi bla bla bla…..
    In mia umile opinione si salveranno le individualità; coloro cioè che grazie ad una sana educazione familiare, ad una buona educazione scolastica (per chi se lo può permettere), ad una indole di nascita portata a cercare il bene ed evitare il male, a fortunate circostanze delle vita potranno trovare una loro strada e, come si suol dire dire, fare fortuna. Per le masse sarà merda…..ma non quella che ogni tanto ci fanno vedere adesso a quinta colonna o simili…..immensamente di più. Ciao a tutti

    • ZENA

      Noi giovani dobbiamo bruciare le città, anziché accettare lavori da 500 euro al mese e dire “è così che va adesso”. No cazzo, ribellatevi

      • paolo

        Si… chiacchiere… e magari al massimo bruciate la macchina del Vicino di Casa operaio…
        Non ce l’ho con te.. ma non credo ad una rivolta in Italia, da parte di italiani intendo…

        • silvia

          La rivolta ha affetto quando si scelgono gli obbiettivi con cura, si ha una strategia a lungo termine e si evitano violenze inutili…quindi ci vuole una leadership ed e’ questo che manca in Italia

      • Cruciverba

        Nella tua frase c’é tutta l’essenza dei tempi odierni .
        L’ultima parola é la chiave di tutto .
        Quando il ribellatevi ( inteso come voi altri persone eteree , uno nessuno e centomila ) diventerà ” No cazzo , mi ribello ” il cambiamento che auspicate si relizzerà .

      • silvia

        Perche’ bruciare le citta’? Cosa ti hanno fatto? Basta bruciare le proprieta’ di “lorsignori” al potere…per consigli e dimostrazioni pratiche chiedere a Ramzan Kadyrov (telefonare ore pasti).

    • Friendly Cynic

      Europa Occidentale: l’Europa Orientale é diversa.

    • silvia

      Sui 50 e passa a chi? ; )

      • Andrea Zanoli

        🙂 parlavo per me chiaramente…anche se non credo di essere uno dei pochi in questa fascia di età a leggere e scrivere su questo sito. Mi sbaglierò ma i 20enni e direi anche i 30enni credo siano molto impegnati in pan et circenses..Ciao

        • silvia

          dipende, molti giovani si rendono conto che le cose non vanno, ma gli mancano esempi positivi, guide spirituali anche miti se vuoi io lo vedo con i miei genitori: sono piu confusi di me

    • Consulente dei nuovi schiavi

      Nuovi schiavi e merda…….. Pulp evolution! Io sabato prossimo, 20 maggio vado a Milano a stringere la mano ad Antonino Trunfio e a tutti i partecipanti.
      Non importa quanta gente sia nel giusto ma che esista e venga perseguito da qualcuno. Gli incendi più grandi nascono da scintille insignificanti. Lo schifo che ci aspetta in ItaGlia sarà un ottimo carburante.

      • Andrea Zanoli

        Ciao, posso chiedere in cosa consiste l’evento di Milano … non è da molto tempo che frequento e forse mi sono perso qualche pezzo..

  • gianluca2

    Tutte chiacchiere.
    L’unica domanda seria è: quanti di noi sanno sparare?

    • Winston Smith

      Sto imparando….

      • silvia

        Fai bene: speriamo che tu abbia compagnia quando ti alleni

    • Pareggiamoiconti

      Per quando verrà il momento, avranno già requisito le armi con qualche scusa

      • Winston Smith

        Stai tranquillo che si troveranno….

      • paolo

        Solo ai Bianchi però…

      • Cruciverba

        Quando verrà il momento nessuno rischierà di prendersi una palla da 45 in testa per cercare di requisire le armi …

        • Pareggiamoiconti

          Sara’ graduale, impercettibile, progressivo

          Hanno gia’ cominciato

          • Winston Smith

            Come ?

          • Pareggiamoiconti
          • Winston Smith

            Thanks…. anche se non credo sarà difficile potersele procurare quando verrà il momento.
            L’importante è saperla maneggiare ed avere una buona mira.

    • alex

      Oltre a saper sparare,(il che, già implica una certa pratica) direi; quanti hanno il coraggio di andare a sparare? Con tutti questi “rambo” da sofà e tastiera, la vedo dura a ribellarsi, combattere e morire.

      • silvia

        Non ti picchio, non ti graffito…e gambizzarlo no?

  • OpenYourMind

    Porgeremo l’altra guancia o peggio il c….o senza far niente? Io credo proprio di sì. Nous sommes tous busons

    • silvia

      C..lo o guancia poco importa quando pioveranno bombe.

  • paolo

    Dive scapperemo? L’Europa sarà nera e noi bianchi saremo come in Sudafrica…
    La Svizzera sarà accerchiato.. . Quindi?
    …forse la Russia…

    • Winston Smith

      La Svizzera è già invasa….
      Ad ogni modo non credo che una ‘Reconquista’ sia impossibile…. avvenne nella penisola Iberica, dopo oltre 700 anni di dominazione dei Mori.
      Speriamo solo che stavolta l’attesa sia più breve.

  • davide

    La negra è fuori tempo massimo. Non ha capito una … di quello che l’orecchio popolare vuole sentirsi dire. E come sempre occorre dire quello che, se oggi è eresia per i politically correctness, fra 5 -10 anni sarà considerato plausibile. Perlomeno se vuoi passare alla storia come un Montanelli o un Longanesi. Diversamente rimani al solito mediocre e incolore (non è una battuta) livello di quelli che Nuke affettuosamente definisce “puttannazze”. Per cortesia qualcuno che sappia scrivere in buon francese consigli alla negra di iscriversi al FN e pigliare lezioni da Marine. Diversamente che mandi la fattura a Geoge Soros per avere pulito il cesso.

  • Nicola Albano

    Io un paese che, come dice Macron “la Francia non ha una sola cultura ma più culture” lo conoscevo… era la Jugoslavia… chi conosce la storia degli anni ’90 dei balcani sa quanto sangue si è versato perché in un paese convivevano più culture.

    • fnatile

      Se serbi e croati si sono ammazzati pur essendo entrambi bianchi, cristiani e parlando praticamente la stessa lingua prova ad immaginare che accadra’ in europa occidentale quando la trippa per i gatti finira’, e temo non manchi molto

      • Frank Black

        Magari servirebbe per unire i popoli europei contro un nemico radicato in casa. Pensaci, mettersi insieme, lasciando da parte le più inutili differenze, per contrastare chi è incazzato e oramai ti è in casa. Sai qual’è la questione? Coloro che stanno arrivando sono sì in gran parte musulmani ma anche molto differenti tra loro e dubito si aggrapperanno, tranne in rari casi a motivi religiosi per scontrarsi con gli europei. Magari un giorno ci potrebbe essere, chissà, una rivoluzione francese a livello europeo fatta da bianchi e colorati contro le elite e anche a quel punto, pure se socialista, avremmo un’Europa unita come vuole qualcuno. Magari anche con ancora l’euro 😉

  • VincenzoS

    La giornalista ha perfettamente ragione.
    La Francia ha rinunciato ad essere un paese bianco e cristiano nel momento in cui ha iniziato a colonizzare popoli che non avevano assolutamente voglia di essere colonizzati. I senegalesi, gli algerini, i tunisini non sono andati in Francia così per caso, ma perché la Francia ha dovuto accettarli visto che provenivano dalle colonie.
    E la Francia sta molto peggio del Regno Unito perché i britannici se ne sono andati dalle loro colonie più o meno con le buone, avevano imparato la lezione della rivoluzione americana, i francesi il più delle volte con le cattive con annessi bagni di sangue. Oltre a ciò hanno ancora la pretesa di impicciarsi degli affari delle ex-colonie e spesso vi inviano l’esercito a mettere ordine, l’ordine che piace alla Francia beninteso. Non contenti dei guai disseminati per mezzo mondo, continuano a trattare quelli che non sono immigrati ma ormai cittadini a tutti gli effetti come persone di serie B.
    Facciano una seria riflessione sulla loro storia e troveranno le risposte.
    P.S. sarebbe ora che in Italia facessimo una seria riflessione sul fascismo

    • nunctecognovi .

      Cosa ne pensa della Svezia che pur non avendo colonizzato l’Africa vive lo stesso problema della Francia, con parti del territorio fuori dal controllo dello Stato?

      • VincenzoS

        Come potenza vincitrice di due guerre mondiali (anche se nel caso della seconda qualche perplessità ci sta) la Francia ha una influenza culturale molto forte in Europa, ancor più del Regno Unito che, alla fin fine, sta su due isole. Non dimentichiamo poi che a Svezia fu alleata di Napoleone, uno dei più grandi criminali della storia europea. E non dimentichiamo che gli svedesi sono stati uno dei popoli più bellicosi di tutta Europa fino a quando sono stati ridotti alla ragione, e alla neutralità, dalla forza dei numeri, loro pochi gli altri tanti. E giocando sulla neutralità durante la seconda guerra mondiale hanno fatto i loro sporchi affari con il III Reich. Insomma, anche loro dovevano sciacquarsi la coscienza.

        • Winston Smith

          Già la colonizzazione….. prima dei bianchi, gli africani abitavano in capanne di paglia impastate di fango e merda.
          Recentemente quel bandito di Mugabe ha richiamato nello Zimbabwe i pochi bianchi che ha cacciato (quelli che non è riuscito a uccidere) perché l’esproprio delle loro terre ha causato una forte carestia in una terra che prima non aveva nessun problema alimentare.

          • VincenzoS

            Non ti salta in mente che avremmo potuto lasciarli nelle loro capanne? Ci avevano forse chiesto di insegnargli come costruire case di mattoni. Quando fai rotolare il primo sassolino la valanga si mette in moto e non la fermi più.

          • Winston Smith

            Si hai ragione….. è stupido portare la civiltà a selvaggi primitivi come gli africani.
            Che se ne stiano nella loro savana, in mezzo alle loro capanne ed in mezzo alla merda; la civiltà non è certo roba per negri.

          • silvia

            Concordo: il primo errore e’ stato andare noi la’, il secondo portare loro qua da noi.

        • silvia

          Quindi e’ giusto che le Svedesi vengano stuprate dale “risorse”? Perche i loro trisnonni erano alleati con Napoleone? E noi Italiani cosa dovremmo augurare alle Francesi dopo le “marocchinate” alla fine della seconda guerra mondiale? E cosa dovrei augurare io che sono Veneta ai Francesi, visto che i loro prozii mi hanno tolto la patria? Ma anche i Veneti avranno combinato qualcosa a danno di altri in passato…non e’ mai giusto che popolo intero paghi per le colpe commesse da alcuni

          • VincenzoS

            Non è giusto che le svedesi vengano stuprate. Ho solo detto che, senza un serio esame di coscienza che, soprattutto in Francia, deve portare a smettere di considerare di serie B i cittadini francesi di origine straniera ma nati in Francia, queste sono le inevitabili conseguenze.

      • Massimo Casali

        Ma cosa fa gli da anche corda ma non vede che straparla anzi strascrive……Uno di quelli che la colpa e sempre degli altri mai del colpevole….

        • VincenzoS

          E chi sarebbe il colpevole, di grazia? Noi italiani siamo fortunati che le nostre imprese coloniali sono state in larga parte da barzelletta e che in fondo ai Salvini non diamo tanto retta. Ma un tempo anche noi siamo andati a rompere le scatole a popoli che se ne stavano in santa pace per fatti loro.
          Lo sai che cosa fece Graziani in Libia? Hai memoria del massacro dell’Amba Aradam (e a Roma ci sta pure una importantissima via che celebra il luogo)? Studia un pochino la storia, che forse ti conviene.

          • Massimo Casali

            Vede lei può anche studiare ma se uno è imbecille può studiare quanto vuole ma rimane un imbecille. Io a lei non ho scritto e di imbecilli non ne posso più per cui non mi rompa I c……..

          • VincenzoS

            Io sarò imbecille, ma Lei è solo un ignorante, anzi per l’esattezza un analfabeta funzionale, che non ha neanche compreso ciò che ho scritto.

      • silvia

        …E poi perche dire “La Francia” o “L’Inghilterra”: il povero contadino della Piccardia o il pescatore dell’Essex che potere decisionale avevano? Perche i loro discendenti devono pagare per le scelte di altri?

        • VincenzoS

          Se si parla di una identità nazionale, come fa questo post, il contadino della Piccardia o quello dell’Essex si porta appresso ciò che hanno fatto i suoi antenati appartenenti alla stessa nazione. Altrimenti non parliamo di identità nazionale, ma solo di singole persone, cosa pe me più corretta. Ed elimininamo completamente il concetto di nazione e, di conseguenza, anche quello di migrante.

          • silvia

            Quindi: se mio fratello ruba un portafoglio tagliano una mano a me? L’identita’ nazionale esiste come esiste quella familiare, e in nessun caso gli innocenti pagano per i colpevoli. Quanto ai cittadini di serie B, e’ ormai chiaro che sono proprio gli autoctoni ad essere trattati come spazzatura. Quanto ai popoli che si facevano i fatti loro in pace…hanno imparato a farseli solo dopo secoli di tentativi di invadere l’occidente. E gli europei sono riusciti a respingerli proprio perche’ avevano un forte senso di identita’. Cio non giustifica il colonialismo cosi come non ci sono giustificazioni per l’invasione programmata dell’ Europa

          • VincenzoS

            Studi la storia prima, per favore. Non mi risulta un qualsiasi tentativo di invasione da parte dei senegalesi. Gli algerini sono cosa diversa dagli arabi di Arabia che comunque qualche cosina in Europa hanno pure portato (dice nulla la matematica?). Indiani e pakistani poi se ne sono sempre stati a casa loro, al massimo si sono scannati tra di loro. Noi europei abbiamo invece sterminato per intero gli indigeni di un intero continente, l’America, iniziando da subito con il fratello di Colombo che fece fuori tutti gli abitanti di Hispaniola, schiavizzato i neri d’Africa e continuiamo a trattare gli altri dall’altro della nostra supposta superiorità morale. Beh, se gli altri si inc… forse qualche domandina è il caso di porsela.

          • silvia

            Vincenzo, mi scusi: ma lei quanti immigrati/rifugiati ecc…ospita in casa sua? Con quanti condivide il suo stipendio? e il suo pasto, e i suoi vestiti? E poi, a voler essere essere coerente fino in fondo , perche non va in Sudafrica ad offrirsi come vittima sacrificale alle gang di criminali che massacrano i farmers Boeri ….facendosi torturare e bruciare vivo lei finalmente si liberera’ del suo senso di colpa che immagino la attanaglia fin dall’infanzia e forse plachera’ con la sua morte la spirale di vendetta inter-razziale. Apropos: all’universita’ ho studiato storia, per giunta medievale, di piu, ho avuto l’opportunita di conoscere musulmani che sul complesso rapporto storico tra Cristianita’ e Islam hanno una visione molto meno manichea della sua.

    • Winston Smith
      • VincenzoS

        Se tratti le persone come cittadini di serie B, questo è il minimo che succede.

        • cenzino fregnaccia pettinicchi

          Infatti, è risaputo che solo i pakistani, magrebini sono trattati come persone di serie b.

        • Winston Smith

          ‘Diciamo piuttosto che questo è il minimo che succede quando si vuole intrprendere un progetto tanto criminale quanto folle ed idiota come il voler far convivere assieme forzatamente razze e culture tanto diverse come negri africani, asiatici, che nulla hanno a che spartire tra di loro.
          Non cerchi di nascondersi dietro il classico dito, ripetendo a pappagallo le idiozie che le dicono alla sezione PD.

          • VincenzoS

            Sezioni che mai ho frequentato e mai frequenterò stante la loro ipocrisia (cuore a sinistra e portafoglio a destra). Anche nel loro approccio al problema dei migranti sono ipocriti: accoglienza per fare business e poi riduzione in schiavitù

          • Winston Smith

            https://uploads.disquscdn.com/images/eb744cba4fb0688ccf2704b5c276372802472e3232ed1943300bc0c39d09ae25.jpg Vada pure a farsi un giro alla stazione di Milano, visto che a lei i cavernicoli piacciono così tanto…
            Buoni clandestini.

          • VincenzoS

            Ecco un altro analfabeta funzionale che non ha capito un accidente (uso un termine politicamente corretto, quello scorretto inizia per c e finisce per o) di quello che ho scritto

          • Winston Smith

            Ecco un’altra testa di cazzo (come vede io non parlo la neolingua del politicamente corretto) istupidito dalla propaganda terzomondista…..
            Ma và a ciapà i ratt, facia da pirla…

          • VincenzoS

            Analfabetismo funzionale allo stato puro. Si vada a rileggere il mio intervento e cerchi, se lo trova, un qualsiasi passaggio dove io abbia scritto cose del tipo “dobbiamo accettare tutti quelli che arrivano e dargli assistenza” o simili boldriniane amenità. Ho scritto, provo a ripeterglielo in altro modo sperando che capisca, ma forse è solo una mia illusione vista la sua limitatezza cerebrale, che i francesi hanno ottenuto, oggi, quello che, ieri ma ancora oggi, si sono andati a cercare con la loro politica colonialista.
            Aggiungo che se oggi abbiamo il fanatismo islamico è grazie alla sventatezza di Francia e UK prima e USA dopo che in Medio Oriente hanno fatto e disfatto a loro piacimento a partire da Lawrence d’Arabia. Dopo la caduta di Costantinopoli i paesi islamici furono molto più tolleranti con le altre religioni di quanto non lo fossero i paesi cristiani. Mentre in Europa, ad esempio, gli ebrei venivano chiusi nei ghetti (e spesso ammazzati) nei paesi islamici sotto controllo ottomano si costruivano sinagoghe. Mentre in Europa ci si scannava con le guerre di religione, i sultani turchi prendevano una cristiana come prima moglie.
            La battaglia di Lepanto non fu uno scontro di civiltà, come la nostra narrativa ci ha sempre raccontato, ma un semplice scontro di potenze così come, in epoche successive, lo furono Poltava o la Beresina. Battaglie che certamente hanno modificato il corso della storia, ma non certo nella maniera in cui ci è stato raccontato.

          • Winston Smith

            ‘Dopo la caduta di Costantinopoli i paesi islamici furono molto più tolleranti con le altre religioni’…. ignorando, per esempio, gli 800 martiri di Otranto.
            Visto che ha ignorato il mio avvertimento di andare a quel paese, e considerato che non ho nessuna voglia di essere importunato ulteriormente da un deficiente, ignorante terzomondista (mi perdoni la ridondanza), mi vedo costretto a bloccarla.
            Gli scambi presenti, e futuri, con lei terminano qui.
            Addio !!!!

          • VincenzoS

            Essere bloccato da un ignorante, anzi ‘gnorante con la gn, che non sa neanche leggere ciò che gli altri scrivono, è un autentico onore. Mi dispiace solo di aver perso tempo a cercare di spiegarle la lingua italiana.
            Per esempio avere scritto che Tizio è stato più tollerante di Caio non significa che Tizio è stato più tollerante in assoluto, ma che lo è stato più di Caio. Oppure che Caio lo è stato meno di Tizio. Ovviamente all’analfabeta funzionale questi concetti sfuggono. Soldi pubblici buttati nel cesso per provare a dargli un’istruzione

  • nunctecognovi .

    Se i poliziotti controllano i neri ed i magrebini piu’ degli altri gruppi etnici è perchè sono in possesso di statistiche etniche e sanno quali siano i gruppi piu’ suscettibili di compiere determinati crimini.

  • Massimo Casali

    Certo che ha ragione, gli imbecilli sono quelli che votano macron o renzi o qualsiasi parassita burocrate che vuole annientare la nostra cultura per imbecillità o tornaconto.

  • Pieretto
    • Winston Smith

      vomitevole…..
      E tu potevi mettere almeno un disclaimer !!!!!

      • silvia

        Ma esiste qualcuno a cui importa cio che raglia ballottelli?

        • Winston Smith

          Purtroppo sì, visto che è un link della Gazzetta Dello Sport….

    • silvia

      Ma c’e’ ancora qualcuno che lo ca..a?

  • silvia

    Mi scuso se puo’ sembrare fuori tema, ma l’affermazione di Bagnasco riguardo alle dimissioni di Ratzinger suona strana come un messaggio in codice:

    http://www.ilgiornale.it/news/cronache/cei-bagnasco-termina-mandato-non-capimmo-dimissioni-1398688.html

  • silvia

    “Non conoscevamo il latino bene come la giornalista (la vaticanista Giovanna Chirri, ndr) che per prima capì che il Papa si era dimesso, e diede la notizia a tutti quanti”.

    Puo essere che ormai manco sappiano il Latino, ma suona come un mezzo passo indietro nei confronti di Bergoglio

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi