I consumi petroliferi ad Aprile 2017

Di Massimo J. De Carlo , il - 5 commenti

Stando a dati ancora provvisori, nel mese di aprile 2017 i consumi petroliferi italiani sono ammontati a poco più di 4,5 milioni di tonnellate, con un decremento pari all’8,2% (-406.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2016. Andamento fortemente condizionato da un calendario con due giorni lavorativi in meno.

La domanda totale di carburanti (benzina + gasolio) nel mese di aprile è risultata pari a circa 2,4 milioni di tonnellate, di cui 0,6 milioni di benzina e 1,8 milioni di gasolio, con un decremento dell’8% (-203.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2016.

I prodotti autotrazione, condizionati come accennato da due giorni lavorativi in meno, hanno rilevato le seguenti dinamiche: la benzina nel complesso ha mostrato un decremento del 7,7% (-49.000 tonnellate) rispetto ad aprile 2016, e il gasolio autotrazione dell’8% (-154.000 tonnellate).

Le vendite sulla rete di benzina e gasolio nel mese di aprile hanno segnato, rispettivamente, un decremento del 7,3% e del 4,9%.

Nel mese considerato le immatricolazioni di autovetture nuove sono diminuite del 4,6%, con quelle diesel che hanno rappresentato il 58,2% del totale (era il 54,3% nell’aprile 2016), mentre quelle di benzina il 31,6%.

Quanto alle altre alimentazioni, nel mese considerato, sale il peso delle ibride al 2,9% e del gpl al 6%; stabile quello delle elettriche allo 0,1%, mentre continua il calo del metano all’1,2%.

Nel primo quadrimestre 2017 i consumi sono stati invece pari a circa 19 milioni di tonnellate, con un decremento del 2,4% (-465.000 tonnellate) rispetto allo stesso periodo del 2016.

La benzina nel periodo considerato, ha mostrato una flessione del 4,9% (-118.000 tonnellate) e il gasolio dell’1,9% (-142.000 tonnellate).

Nei primi quattro mesi del 2017 la somma dei soli carburanti (benzina + gasolio), pari a circa 10 milioni di tonnellate, evidenzia un calo del 2,6% (-260.000 tonnellate).

Nello stesso periodo le nuove immatricolazioni di autovetture sono risultate in crescita dell’8% con quelle diesel a coprire il 56,2% del totale (era il 55,7% nel quadrimestre del 2016) e quelle a benzina il 33,2%.

Le auto ibride hanno coperto il 2,8% delle nuove immatricolazioni, le elettriche si confermano allo 0,1%, quelle alimentate a GPL e a metano rispettivamente al 6,2% e all’1,5%.

Comunicato stampa unione Petrolifera

 I nostri grafici 

Qui di seguito sono i nostri grafici preparati grazie ai dati forniti dal Ministero dello Sviluppo Economico riguardanti il consumo di petrolio. Dedicheremo a parte un post sul consumo dei carburanti nei prossimo giorni.

Il petrolio

Il grafico con i consumi di petrolio per anno solare. Il consumo mensile scende dello 8,0 % rispetto allo stesso mese dell’anno passato, il più basso degli ultimi 12 anni presi in considerazione.

Il grafico dei consumi con i mesi in sequenza dal Gennaio 2006.

Il grafico seguente è relativo ai consumi sommando i 12 mesi precedenti al mese di riferimento a partire dal dicembre 2006. Dopo una risalita partita all’inizio del 2012 e una stabilizzazione a partire dai mesi del 2016 la tendenza ha ricominciato a scendere.

Il grafico delle percentuali mese su mese dell’anno precedente dal Gennaio 2006. La curva tende a scendere precipitosamente.


Prossimamente osserveremo graficamente il consumo dei carburanti.

MondoElettrico è anche su   
Partner 
.

Post Tratto da Mondo Elettrico di Massimo J. De Carlo

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

RC Twitter

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.