Verso la Bancarotta: Il Debito Che Renzi ci Lascia in Eredità

Di FunnyKing , il - 114 commenti

(è tutto cambiato….)

Ed ecco a voi il debito del Cazzaro. Sapete quel tizio per cui “il debito cala”, oddio ad essere onesti l’altro cazzaro, quello OCSE, che lo diceva è rimasto al suo posto. Oggi è uscito il consueto bollettino banca d’Italia sul debito.

Andiamo a pagina 16 ..

 

Noterete che il debito pubblico negli ultimi 12 mesi di Renzi/Gentiloni (cioè Renzi) è salito di 44.4 miliardi di euro al netto della cassa. Ovvero un “sobrio” +2.7% di Debito Pubblico rispetto al PIL in 12 mesi.

Ma non basta, anche le entrate fiscali sono aumentate, ma la spesa pubblica è aumentata ancora di più.

Che bello, e se consideriamo l’invecchiamento della popolazione e naturale tendenza ad esportare uomini e donne produttive direi che il quadretto continua sereno verso l’inferno.

In tutto questo ancora non si sono manifestati gli aiuti fiscali che il Governo intende fare alle banche (sotto forma di iper sgravi sugli aumenti di capitale) e il nuovo conto Alitalia.

Siate Consapevoli, Siate preparati.

p.s.

ah per la cronaca il Rapporto Debito/Pil Italico raggiunge sobri: 137.6%

Si avete letto bene…..centotrentasettevirgolasei

E meno male cha poi il debito cala eh…poi eh….

Prima o poi la morfina finisce.

(e fuggite in fretta, o dal paese o dalla legalità)

 

Condivisioni
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • thomas

    Hai ragione,per adesso mi compro un vestito da”ZORRO”!

  • daniele phobos

    francamente ritengo che l’ultimo paese che potrebbe rimetterci dall’implosione del debito italiano è proprio l’Italia, naturalmente tutto dipenderà da chi sarà votato l’anno prossimo, ma non c’è da aspettare ancora molto

  • gianluca pointo

    oh, co berlusca stava al 105 e rotti, mi pare…..ancora co sti coglioni de sinistri….in bocca glielo darei il sinistro…

  • giggi251

    Al 140% non c’è bce che tenga. Nessuna nazione che non abbia una moneta di riserva è mai sopravvissuta dopo aver superato tale limite. Qualcuno mi dirà il Giappone, ma non è così perché ad oriente lo yuan cinese ha superato lo yen come moneta utilizzata, e soprattutto le riserve in dollari (carta straccia lo so, ma ancora spendibile almeno in teoria) riducono il debito di molti punti percentuali. Un altro aumento come questo ed il default è praticamente certo

  • La seconda che hai detto.

  • biafra66

    L’assicurazione sulla vita chiamata “riserve d’oro” a garanzia di cialtronia vale “solo” 70 mild di neuro….troppo poco, arrendetevi!

  • Goffry

    Pazzesco.
    E la classica risposta dei decerebrati sinistri sarà quella di “combattere l’evasione” e di spremere ancora per più tasse, fingendo di non sapere che nel 2018 con meno droga QE si spalancano le porte alle raccomandazioni di austerità e tagli di Bruxelles, spread a 500 e un rating a CCC.

  • Goffry

    +20% di rapporto debito/PIL in sette anni è un record planetario. Lo sfascio dei conti pubblici più completo.

    • Laura

      E ancora non hanno contabilizzato il salvataggio delle banche coi soldi pubblici…

  • #Venexit #Calexit

    Perché parlare di debito e tecnicismi noiosi? le masse si incantano mandando 4 coglioni, in maglietta gialla, a raccogliere la spazzatura dai cestini o a spazzare i sampietrini.

  • Carlo Pecchi

    Domanda da ignorante: ma se siamo messi cosi male perchè la nostra borsa sale senza sosta, lo spread è relativamente basso, ecc…? tutto merito di draghi?

    • Austrian school

      I soldi della BCE da qualche parte devono pur andare…

    • Christian Caiumi

      Perchè la BCE continua ad acquistare titoli di stato e quindi gli investitori hanno la relativa certezza che le loro speculazioni siano coperte. E quindi si gonfia una grande bolla. Quando scoppierà, salterà l’Euro.

  • Austrian school

    Comunque questi numeri sono in parte già indicati nel documento di programmazione economica e finanziaria del governo.
    Li è scritto a chiare lettere che il debito aumenterà.
    E’ il volume dell’aumento del debito e la minore crescita del PIL reale che poi quella stronza della realtà sbugiarda ogni volta.

    • ecomostro

      È sempre la realtà che ci frega.

  • Nicola Albano

    Ma qualcuno sa indicarmi a quanto ammontava il debito quando è salito Renzie e quando si è dimesso?

    • Goffry

      Febbraio 2014: 2107 mld….. dicembre 2016: 2218 mld…

      • cenzino fregnaccia pettinicchi

        Strano. 🙂

    • Il_disturbatore

      Beh guarda, quando hanno fatto il colpo di stato, per far salire in politica il fenomeno bollito in loden, il debito era attorno ai 1800,… fa te un po di conti…

  • Andromeda

    Sinceramente della bancarotta non mi importa tanto se tra un pò molti di noi andranno al cimitero anzitempo a causa di una pioggia di bombe nucleari.
    Ecco una ultim’ora del Fatto Quotidiano:

    USA: “IN SIRIA ESECUZIONI DI MASSA E CORPI BRUCIATI IN FORNO CREMATORIO FUORI DAMASCO”

    Chi può si prepari, del resto le profezie parlano chiaro. Buona fortuna.

    • gianni

      Si , ho letto, probabile che gli assassini USA vogliano di nuovo attaccare la povera Siria , nel sud Siria ho letto che stanno gia’ entrando truppe USA e giordane

    • gianni

      In caso di grande casino la prima regione italiana a saltare per aria sarà la Sicilia ( mous)

  • Andromeda

    La notizia sulla Repubblica così recita:

    WASHINGTON – Nuove accuse di disumana crudeltà vengono mosse dagli Stati Uniti contro il regime siriano di Bashar al-Assad. Il governo siriano, ha affermato in conferenza stampa Stuart Jones, inviato del Dipartimento di Stato in Medio Oriente, sta procedendo a esecuzioni di massa di migliaia prigionieri nel carcere militare di Saydnaya, a 45 minuti da Damasco. Le impiccagioni, accusa il diplomatico statunitense, avvengono a un ritmo di una cinquantina al giorno. Per cancellare le prove dello sterminio, all’interno dell’istituto di pena, un edificio modificato per essere adibito a crematorio, come mostrerebbero delle foto statellitari declassificate diffuse dal Dipartimento di Stato.

    Le foto sono state scattate da satelliti commerciali e coprono un periodo che va dal 2013 ad oggi. Non provano in modo assoluto, ha precisato Jones, che l’edificio inquadrato sia un crematorio, ma evidenziano una costruzione “coerente” con quel genere di utilizzo. Un’immagine del gennaio 2015, in particolare, mostra il tetto del presunto crematorio ripulito dalla neve, scioltasi per il calore sviluppato dalla combustione. “Il governo di Assad – ha affermato ancora Stuart Jones – sta sprofondando in un nuovo livello di depravazione. Col sostegno di Russia e Iran”.

    Di qui l’appello del diplomatico statunitense ai due alleati di Assad perché usino la loro influenza per il raggiungimento di un cessate il fuoco “credibile” e per l’inizio di altrettanto credibili colloqui di pace.

  • Mister Libertarian

    Cos’è il debito pubblico?

    E’ la parte degli sprechi statali che i governanti non sono riusciti a coprire con la tassazione.

    Chi ha creato più debito pubblico in Italia?

    L’aumento esponenziale del rapporto Debito Pubblico/PIL italiano è stato creato nella Prima Repubblica che lo ha portato dal 40% della fine degli anni ’60 fino al 121%.

    Il limite del 121% negli anni successivi dal 1994 fino al 2011 è stato in alcuni anni diminuito ma comunque mai superato

    Coloro che lo hanno aumentato parecchio sono i Governi Monti-Letta-Renzi-Gentiloni fino a circa al 137,6: un record storico.

    Prima Repubblica dal 40,5% al 121,2%
    primo Governo Berlusconi dal 121,2% al 116,9%
    Governo Dini – Prodi – D’Alema – Amato dal 116,9% al 104,7%
    secondo Governo Berlusconi dal 104,7% al 101,9%
    governo Prodi dal 101,9 al 99,8%
    terzo Governo Berlusconi dal 99,8% al 115,4
    Governo Monti dal 115,4 al 123,3%
    Governo Letta dal 123,3% al 129,0%
    Governo Renzi dal 129,0% al 132,8%.
    Governo Gentiloni dal 132,8% al 137,6%

    BINGO!

    • Christian Caiumi

      Sprechi statali? Peccatissimo che l’aumento del debito sul PIL che giustamente tu quantifichi dal 60% al 120% sul PIL sia in massima parte dovuto ad una eccessiva quota di interessi reali garantiti ai sottoscrittori dei titoli. In pratica, altro che spesa pubblica, bensì un colossale regalo ai privati (banche in primis), che si sono arricchiti a spese della collettività.

      • Mister Libertarian

        Gli interessi che lo Stato paga ai detentori di titoli pubblici sono gli stessi interessi che un ubriacone dedito al gioco d’azzardo pagherebbe agli usurai che gli hanno prestato i soldi.

        La colpa principale è del prodigo vizioso, lo Stato.

        Comunque, dipendesse da me, lascerei al verde anche gli usurai annullando il debito pubblico e vietando per il futuro allo Stato di indebitarsi.

        Chi compra Bot o CCT è come se dicesse allo Stato: io ti presto questi soldi, tu in cambio rapini i contribuenti e con il bottino mi paghi gli interessi.

        Considero quindi immorale acquistare titoli del tesoro. Piuttosto che prestare soldi allo Stato preferisco buttarli giù dal cesso.

        • Christian Caiumi

          Questa è una tua interpretazione completamente faziosa (ma non avevo dubbi), e ti ricordo che a norma di legge l’usura è un reato, quindi senza volere hai inquadrato perfettamente la questione in un vero e proprio furto perpetrato da grandi settori privati che hanno spinto perchè lo Stato si finanziasse solo attraverso di loro e per poter poi dire che era uno “spendaccione”! Troppo comodo caro mio.

          “La colpa principale è del prodigo vizioso, lo Stato.”
          Ribadisco: interpretazione faziosa e contraria alla legge, secondo la quale l’usura è un reato. Quindi…

          “Chi compra Bot o CCT è come se dicesse allo Stato: io ti presto questi soldi, tu in cambio rapini i contribuenti e con il bottino mi paghi gli interessi.”
          Se tu fossi un po’ meno ignorante di storia recente e pontificassi meno informandoti di più, avresti avuto il buonsenso di studiare IL MOTIVO per cui lo Stato italiano ha dovuto garantire interessi reali sul debito abbondantemente al di là del ragionevole… Non ci sarebbe stato alcun bisogno di garantire interessi eccessivi, senonchè? Vediamo se hai un minimo di cognizioni o come al solito parli per partito preso. Perchè gli interessi reali sul debito italiano erano i più alti d’Europa?

          • Mister Libertarian

            Lo so perfettamente perché lo Stato si è indebitato: per pagare, oltre agli interessi sul debito, milioni di pensioni rubate ai pensionati retributivi (baby, d’oro, figurativi, ecc.) e milioni di stipendi gonfiati e inutili agli statali.

            Pensionati retributivi da un lato e statali dall’altro sono due autentiche categorie di ladroni. Sono loro la causa di tutti i guai finanziari del paese.

            Il problema, purtroppo, è che sono molto numerosi, e il numero garantisce sempre l’impunità al delinquente. Spesso una persona, quando è immerso in una folla, arriva a commettere delitti impensabili, perché è sicuro di farla franca.

            Queste categorie di consumatori di spesa pubblica depredano e saccheggiano a più non posso il denaro pubblico, senza mostrare il minimo scrupolo, perché si difendono a vicenda e si sentono quindi forti, sicuri e inattaccabili.

          • io

            Avanti su Mister, lo sanno pure i muri qui dentro che non bisogna rispondere a Caiumi

          • Mister Libertarian

            Già. Mi sa che darò ascolto al tuo consiglio 😉

          • Christian Caiumi

            E perchè scusa? Chi ha argomenti da proporre non dovrebbe temere di confrontarsi no? Non mi sembra di offendere nessuno proponendo il mio punto di vista. E soprattutto mi pare sempre di cercare di contestualizzarlo il più possibile con dati di fatto. Sbaglio?

          • Noel

            no non sbagli, ma forse sei troppo aggressivo su argomenti che non meritano troppo “ardore”.ciao

          • Christian Caiumi

            Ti ringrazio, ma ti dirò che l’ardore nasce proprio dal fatto che invece secondo me chiarire la verità su questi temi è fondamentale e non secondario per il futuro del Paese…

          • Christian Caiumi

            “Lo so perfettamente perché lo Stato si è indebitato: per pagare, oltre agli interessi sul debito, milioni di pensioni rubate ai pensionati retributivi (baby, d’oro, figurativi, ecc.) e milioni di stipendi gonfiati e inutili agli statali.”
            Sbagliato. Questo è il tuo mantra ottuso. La realtà è profondamente diversa: la spesa pubblica italiana è sempre stata sotto la media europea fino al 1980 (cioè quando aumentarono i tassi), e anche dopo ha seguito più o meno sempre la media europea. Gli impiegati statali sono sempre stati in proporzione alla popolazione in una percentuale analoga agli altri paesi se non inferiore, e naturalmente gli stipendi italiani non sono certamente i più alti d’Europa! Un insegnante italiano se gli va bene guadagnerà 1.400 euro, non c’è bisogno che ti dica quanto guadagna un insegnante tedesco o francese… Queste sono tutte leggende comode per i gonzi. Vai pure a cercare i dati che vuoi, non temo confronti. E se ne trovi di diversi li guarderò volentieri.
            Le pensioni baby sono state sicuramente un errore, ma come vedi non hanno certamente portato in bancarotta il sistema, visto che la spesa pubblica italiana è analoga a quella degli altri.
            Purtroppo la verità che tu non vuoi ascoltare è che il debito aumentò a causa dell’eccessiva quota interessi, con tassi che crebbero perchè aderendo allo SME il cambio fisso ha massacrato la competitività italiana, e soprattutto per tenere il cambio stabile bisognava attirare i compratori delle lire… Garantendo quindi alti interessi sul debito. L’errore madornale è stato l’aggancio del cambio, il resto sono leggende giustizialiste utili a mettere la testa sotto la sabbia. Il che non vuol dire che non ci siano stati gli sprechi, ma attribuire loro la causa dell’alto debito italiano è una pura e semplice menzogna.

            E ora, ricollegandomi a quanto dice il tuo amico, secondo il quale non dovresti rispondermi: PROVA INVECE A SOSTENERE LE TUE IDEE CITANDO DEI DATI.
            Sei capace di parlare senza usare solo degli slogan preconfezionati?

          • Mister Libertarian

            1) Nessun paese al mondo spende tanto per pensioni come l’Italia. In nessun paese al mondo esistono furti pensionistici così scandalosi come le pensioni baby, d’oro, d’argento o figurative. In Germania o in Svizzera non esistono, ad esempio, pensioni pubbliche superiori a circa 2000 euro.

            I pensionati retributivi stanno usando la forza dello Stato per rapinare gli attuali lavoratori in attività, riducendo alla misera, all’emigrazione e al suicidio i giovani e i lavoratori privati. Sono degli autentici predatori e non bisogna esitare a definirli per quello che sono.

            2) In nessun paese al mondo la classe politica, i magistrati, i dirigenti delle pubbliche amministrazioni guadagnano cifre così faraoniche. Stiamo parlando di 4-5 volte, o anche 10 volte la media dei paesi industrializzati. Le loro predazioni, oltre a essere ingiuste, sono devastanti per la società.

            3) Per quanto riguarda la massa dei dipendenti statali, anche se i loro stipendi non sono molto elevati in senso assoluto, sono comunque enormemente privilegiati rispetto ai lavoratori privati massacrati da burocrazia e fisco. Mediamente godono di stipendi e pensioni più elevati del 70% rispetto ai privati, e ti posso dare tutte le fonti al riguardo.

            E inoltre: quanto vale, da un punto di vista monetario, il posto fisso? Quanto vale l’illicenziabilità anche in caso di gravissimi reati (mentre un privato si becca migliaia di euro di multa solo per irregolarità formali della minima importanza)? Quanto valgono tutti i benefit aggiuntivi per gli statali, spesso tenuti nascosti, come le vacanze all’estero per figli o i prestiti di favore pagati dall’inps? Quanto vale la possibilità di lavorare senza nessun controllo sulla qualità, la quantità e l’utilità del proprio lavoro, mentre un’azienda privata subisce centinaia di controlli all’anno, che spesso si concludono con multe arbitrarie e spaventose?

            Sommando tutti questi vantaggi, oserei dire che un impiego pubblico viene retribuito almeno 5 volte di più di un analogo impiego privato.

            4) I confronti con gli altri paesi contano fino a un certo punto, perchè la tendenza del settore pubblico ad arricchirsi a scapito del settore privato negli ultimi decenni si è sviluppata in tutti i paesi avanzati.

            In Italia ai tempi del boom economico un operaio guadagnava più di un preside. Oggi questa è fantascienza.

            Non parliamo poi dei paesi anglosassoni, dove la gente ha sempre preferito orientarsi verso il settore privato produttivo piuttosto che verso il settore pubblico parassitario.

            Ebbene, le cose sono cambiate anche qui. Nel Regno Unito non è raro trovare amministratori pubblici che guadagnano fino a 800mila sterline all’anno, mentre sono decine di migliaia i funzionari pubblici che guadagnano più di 100mila sterline all’anno.

            Anche negli Stati Uniti gli impiegati pubblici oggi guadagnano mediamente l’84% in più dei privati.

            Insomma, ovunque in Occidente lo Stato e gli statali stanno rapinando i ceti produttivi e distruggendo le economie. L’Italia, da questo punto di vista, batte ogni record.

            .

          • Christian Caiumi

            Premetto che tutti questi tuoi discorsi sono completamente fuorvianti rispetto al tema e ignorano il vulnus che ti ho chiesto di commentare: l’Italia ha una spesa pubblica più elevata degli altri? Questa è la domanda.
            1) Parole in libertà. Non penso proprio che gli alti dirigenti pubblici da quelle parti prendano 2000 euro al mese di pensione. Puoi dimostrarlo?
            2) Cifre in libertà. Stipendi di dieci volte gli omologhi stranieri? Dimostralo con i dati.

            “E inoltre: quanto vale, da un punto di vista monetario, il posto fisso? Quanto vale l’illicenziabilità anche in caso di gravissimi reati (mentre un privato si becca migliaia di euro di multa solo per irregolarità formali della minima importanza)”
            L’illicenziabilità non esiste. Esiste la legge, che prevede eccome la licenziabilità, e che forse non viene applicata ma è un altro discorso. I dipendenti privati sottoposti a multe di migliaia di euro non li ho mai visti in vita mia. E comunque salvo casi particolari che di certo non fanno l’economia di un paese.

            “Quanto vale la possibilità di lavorare senza nessun controllo sulla qualità, la quantità e l’utilità del proprio lavoro, mentre un’azienda privata subisce centinaia di controlli all’anno, che spesso si concludono con multe arbitrarie e spaventose?”
            Anche questo non è vero… I controlli esistono eccome anche nel pubblico, e ultimamente molto più stringenti (parole di conoscenti che lavorano nel settore). E con le aziende private ti assicuro che ho molto a che fare e lasciamo stare rispetto ai “controlli” e alle multe, che sono completamente illegali, quindi non raccontarmi panzane. Se hai dati documentati citali, altrimenti siamo sempre dalle parti delle chiacchiere da bar.

            “Sommando tutti questi vantaggi, oserei dire che un impiego pubblico viene retribuito almeno 5 volte di più di un analogo impiego privato.”
            Solenne sciocchezza. Documenta, per ora stai vaneggiando.

            4) “I confronti con gli altri paesi contano fino a un certo punto, perchè la tendenza del settore pubblico ad arricchirsi a scapito del settore privato negli ultimi decenni si è sviluppata in tutti i paesi avanzati.”
            In Italia gli stipendi pubblici sono al palo dal 2008, mentre quelli privati sono aumentati molto di più. Per ora non riesco a ritrovarti il grafico che lo mostra. Ci riproverò.

            “In Italia ai tempi del boom economico un operaio guadagnava più di un preside. Oggi questa è fantascienza.”
            A parte che sarebbe molto discutibile che un operaio debba guadagnare più di un preside, ciò detto conosco di persona operai che portano a casa tranquillamente 2.000-2.200 euro al mese, e secondo me col cazzo che un preside si porta a casa quei soldi, se i miei amici insegnanti guadagnano tutti 1.400. Ma che cazzate spari?

            “Non parliamo poi dei paesi anglosassoni, dove la gente ha sempre preferito orientarsi verso il settore privato produttivo piuttosto che verso il settore pubblico parassitario.”
            E’ parassitario perchè lo hai deciso tu? E’ facile essere “produttivi” quando segui solo il tuo interesse personale, lavorare per il bene comune richiede un senso etico ben superiore. E non è facile. Nel nostro paese fin che si è salvaguardata l’occupazione e la domanda interna molta meno gente aveva bisogno del posto pubblico, poi casualmente dal 1980 la musica è cambiata… Da quando siamo entrati nello SME.

            “Anche negli Stati Uniti gli impiegati pubblici oggi guadagnano mediamente l’84% in più dei privati.”
            Boom… Cita dati, a me queste sembrano assurdità senza fondamento. In questo articolo si parla di salari medi in Italia nel pubblico superiori del 10% rispetto al settore privato (con gap in diminuzione):
            https://scenarieconomici.it/il-gap-tra-i-salari-pubblici-e-privati-uno-studio-della-commissione-europea-direttorato-generale-per-gli-affari-economici-e-finanziari-ottobre-2013/

            “Insomma, ovunque in Occidente lo Stato e gli statali stanno rapinando i ceti produttivi e distruggendo le economie. L’Italia, da questo punto di vista, batte ogni record.”
            Tutte chiacchiere senza un minimo di dati a supporto. Sostanzialmente: pregiudizi.

            E come prevedibile non hai minimamente fatto ciò che ti avevo chiesto:
            1) Citare dati e non sparare corbellerie un tanto al chilo.
            2) Smentirmi sul fatto che il debito si è formato per gli interessi e non per “gli stipendi faraonici” di cui tanto blateri senza avere uno straccio di dato. E anche se fosse NON E’ QUELLA LA CAUSA DELL’ECCESSIVO DEBITO PUBBLICO.

          • chinaski137

            fanatismo mode on….

          • Christelle

            Offerta speciale di crediti
            veloci e affidabili tra gli individui in 24 ore. Si desidera ricevere un
            credito per rompere il deadlock che causa le banche, con il rifiuto dei
            record di applicazione dei crediti. Desiderate ricevere un credito per
            l’implementazione dei vostri progetti; Le vostre attività; Costruzione
            delle vostre case; Affitto casa o appartamento. Acquisto casa ecc…
            Offriamo i nostri prestiti a persone di buona moralità grave in grado di
            rimborsare. Siete soddisfatti nel breve periodo. Si può pagare per un
            massimo di 20 anni a seconda della quantità di prestito concesso 3.
            Spetta a voi per vedere i pagamenti mensili con un tasso di interesse
            del 3%. Basta contattare il nostro indirizzo e-mail:
            dersolechris@gmail.com

          • Mister Libertarian

            Ti posso fornire tutte le fonti che vuoi.

            Intanto puoi leggere queste due:

            http://mentiinformatiche.com/2015/05/16/pensioni-pubbliche-il-70-piu-alte-di-quelle-dei-privati-2114

            https://www.wired.it/economia/lavoro/2017/04/12/dipendenti-pubblici-privati-aumento/

            La tua affermazione secondo cui i lavoratori pubblici e privati sono trattati quasi nello stesso modo è confutata, oltre che dai numeri, da molti fatti sperimentabili.

            Prova a proporre ai dipendenti pubblici di prendere la partita iva e di diventare lavoratori autonomi. Il 90 % di loro preferirebbe il suicidio a questa eventualità.

            Se invece chiedi a un lavoratore privato se vuole diventare uno statale con stipendio sicuro e pensione assicurata a vita, senza più pagare tasse e contributi, e senza più dover soddisfare nessun cliente per guadagnarsi da vivere (in pratica, vincere alla lotteria del win for life), il 90% ti dirà: dove si firma?

            Insomma, uno statale che diventa un lavoratore privato è come un nobile dell’ancien regime che rinuncia ai suoi titoli nobiliari per diventare un contadino, un bianco del Sudafrica dell’apartheid che decide di diventare nero, un ufficiale delle SS che decide di diventare ebreo nella Germania nazista.

            Mai successo, e mai succederà.

          • Christian Caiumi

            Ti ringrazio per i riferimenti, ti faccio notare però che andrebbero letti in un modo un po’ più serio e approfondito, non così superficialmente… Perchè si rischia di convincersi di una realtà che invece è sostanzialmente inesistente. Voglio dire che non possiamo pensare che sia verosimile che i dipendenti pubblici prendano un trattamento pensionistico complessivo superiore del 60% rispetto ai privati! E non possiamo farlo perchè sappiamo benissimo che nella realtà le cose non stanno così…
            E infatti bisogna tenere conto di questo:
            http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/05/18/pensioni-260-miliardi-per-208-milioni-di-assegni-e-solo-112-sono-di-vecchiaia/1693653/
            l’articolo evidenzia come il numero dei trattamenti in Italia sia molto alto, in quanto circa un terzo della popolazione (non è poco) percepisce più di un trattamento! E si tratta per lo più di privati, in quanto nel settore pubblico solitamente le carriere sono più lineari, come dice l’articolo stesso. Per cui fare la media de soli trattamenti pensionistici è semplicemente PRIVO DI SENSO!

            Ciò detto ti inviterei a leggere il primo commento sotto l’articolo pubblicato su Wired: è scritto da un dipendente pubblico, laureato, di categoria C1, per cui non certamente una categoria bassa. Guadagna 1.200 euro netti! E come detto non è certamente uno di bassa categoria! E ti confermo che i miei amici insegnanti non guadagnano MAI
            più di 1.300-1.400 euro al mese. Quindi di cosa stiamo parlando??? Io non so come vengano fatti questi calcoli, ma non sono minimamente attendibili!

            “La tua affermazione secondo cui i lavoratori pubblici e privati sono trattati quasi nello stesso modo è confutata, oltre che dai numeri, da molti fatti sperimentabili.”
            Direi proprio di no, visto che l’articolo che ti ho citato da Scenari economici, che mi pareva molto più serio, parlava degli squilibri orari, ma li traduceva in differenze salariali non superiori al 10%. E comunque ti basta chiedere a tutti quelli che conosci che lavorano nel pubblico, e trovamene uno che guadagni più che nel privato, fai questo esperimento, e poi ne riparliamo.

            “Prova a proporre ai dipendenti pubblici di prendere la partita iva e di diventare lavoratori autonomi. Il 90 % di loro preferirebbe il suicidio a questa eventualità.”
            Ovviamente, altrimenti avrebbero scelto di lavorare a partita IVA! Evidentemente non è una scelta confacente a loro, hai presente la libertà di scelta di vita? E ricordati che comunque il numero di dipendenti pubblici in Italia è in media europea. Non sono più numerosi.

            “Se invece chiedi a un lavoratore privato se vuole diventare uno statale con stipendio sicuro e pensione assicurata a vita, senza più pagare tasse e contributi, e senza più dover soddisfare nessun cliente per guadagnarsi da vivere (in pratica, vincere alla lotteria del win for life), il 90% ti dirà: dove si firma?”
            Ma questo paio di palle! Io sono lavoratore autonomo (libero professionista per la precisione) e non farei a cambio neanche sotto tortura!

            Cito il commento su Wired:
            “W la guerra tra poveri! Invece di protestare assieme come LAVORATORI per ottenere migliori condizioni ci hanno spaccato in due, dimezzando il nostro potere contrattuale”
            Verità cristallina. Il problema è in tutta evidenza il trattamento del settore privato, sottovalutato da trent’anni. E’ ovvio che se a lavorare come autonomo o nel privato non ci sono margini di guadagno tutti vogliano un lavoro sicuro! Ma il problema non è del “lavoro sicuro”, ma di scelte economiche SBAGLIATE che hanno portato le imprese private A NON AVERE REDDITIVITA’ e nella SOTTOVALUTAZIONE DEI SALARI!

            E indovina un po’ quali sono queste scelte in Italia?… Quella cosa così bella che comincia per Eu… e finisce per …ro.
            Al di là del fatto che pagare i redditi al di sotto della produttività è all’origine di tutta la crisi del mondo occidentale moderno. Guardati questo:
            http://www.outsidethebeltway.com/what-happened-to-the-wage-and-productivity-link/
            Impressionante no? Puoi cercarne altri, ma sono tutti uguali. Se tu paghi i lavoratori al di sotto della produttività, chi compra poi le merci? L’economia va per forza a debito.
            QUESTA E’ L’ORIGINE DEL MALE. Il resto sono guerre tra poveri.

            E comunque non hai mai risposto alla critica fondamentale:
            E’ VERO CHE IL DEBITO PUBBLICO ITALIANO E’ CAUSATO DALL’ECCESSO DI SPESA CORRENTE? (Ad esempio per stipendi).

            I DATI DICONO CHIARAMENTE DI NO!

            Le chiacchiere da bar invece dicono il contrario, e qui torniamo alle guerre tra poveri.

          • Mister Libertarian

            E’ da almeno 15 anni che sfoglio ogni mattina i giornali, e tutti i giorni – ma proprio tutti – trovo sempre appaiate due generi di notizie: da una parte nuove tasse, sanzioni, multe e obblighi burocratici per i lavoratori privati; dall’altra nuovi aumenti, assunzioni, bonus, impunità, promozioni, benefit per questa o quella categoria statale.

            L’ultima di oggi: http://www.ilrestodelcarlino.it/bologna/cronaca/assenteista-promossa-1.3128976

            Appena condannata per assenteismo, torna al lavoro e viene promossa.

            Sempre oggi leggo che a Bologna c’è un ente, IBC, i cui dipendenti sono tutti indagati per assenteismo, ma guadagnano ciascuno più di 100.000 euro all’anno e hanno avuto anche i bonus risultato. Questo ente, che non serve a nulla, costa 5 milioni alla collettività: 5 milioni rapinati ai lavoratori privati che si suicidano, emigrano o vanno miseria. Maledetti!

            Non ti rendi conto che lo Stato è un furto?

            Lo Stato è stato inventato per un solo motivo: per permettere ad alcune persone privilegiate di rapinare attraverso le tasse i produttori.

            Tutto il resto è solo propaganda ideologica che serve a occultare questo fatto fondamentale della storia umana.

            Mi chiedevi quel è il criterio per distinguere un produttore da un parassita.

            E’ semplicissimo. E’ un criterio oggettivo di natura morale.

            Se ti guadagni da vivere attraverso lo scambio volontario, perchè gli altri ti pagano volontariamente per il tuo lavoro, sei un produttore.

            Se le tue entrate invece provengono da un atto di forza, dalla minaccia di usare la violenza fisica contro qualcuno (ad esempio per mezzo dell’imposizione fiscale), allora sei un parassita.

          • Christian Caiumi

            Mi stai dicendo che i giornali (praticamente tutti) nelle mani di grandi imprenditori privati che non vedono l’ora di ridurre drasticamente il ruolo dello Stato per affidare l’intera società nelle mani di pochi privati (possibilmente loro) sono un megafono attendibile e non fazioso? Tu vuoi scherzare…
            E come mai su quegli stessi giornali non leggiamo mai delle inefficienze e delle brutalità delle imprese private nei confronti dei lavoratori? O delle imprese private distrutte dal’avidità e dall’incapacità del management? O delle centinaia di miliardi buttati via dal sistema bancario in dubbie speculazioni? Mi sembra evidente che la tua visione è assolutamente parziale e partigiana. Come dimostra l’articolo da te stesso citato, nel quale la notizia non è il dipendente pubblico che denuncia un abuso, ma solamente l’abuso commesso dall’altro dipendente pubblico. Un comportamento positivo e uno negativo, ma naturalmente nel formare il giudizio per te conta solo il negativo.

            Sono maledetti quelli dell’ente inutile ma non lo sono per niente i figli di puttana di un’elite privatissima che da trent’anni affama i lavoratori e distrugge l’economia con un progetto violento e distruttivo come l’Euro, e dilapidando centinaia di miliardi che al confronto i tuoi “sprechi” fanno sorridere! E che poi si fanno pagare dallo Stato per i casini fatti! Ma per te contano solo le promozioni ingiuste date al dipendente, eh certo…
            Perchè non parli mai dei banchieri che si fanno salvare il culo dallo Stato “cattivo”?

            “Lo Stato è stato inventato per un solo motivo: per permettere ad alcune persone privilegiate di rapinare attraverso le tasse i produttori.”
            Ma che cazzo dici???? Ma ti rendi conto che fai dei discorsi assurdi e al di fuori della realtà?
            Come puoi gestire il patrimonio comune se non attraverso un’organizzazione statale? Come puoi avere infrastrutture digitali, stradali, sanità pubblica, scuola pubblica, vigilanza alimentare e sanitaria, difesa, ordine pubblico se non all’interno di uno Stato???

            I tuoi sono discorsi da bambino viziato.

            E ancora non hai avuto il coraggio di dire che ciò che hai affermato dall’inizio è un FALSO, e cioè che il DEBITO PUBBLICO ITALIANO SAREBBE AUMENTATO A CAUSA DELLA SPESA PUBBLICA.

            Sei in grado di rispondere a tono e magari di dire: “sì ho detto una cosa non vera, ciononostante non amo lo Stato”?
            Sarebbe già un passo avanti. Per ora il tuo mi pare un inutile livore cieco, e perdonami, un po’ stupido.

          • Mela

            Tutto questo accanimento effettivamente è ai limiti del delirio. Io ho un esercizio commerciale è una corposa fetta della mia clientela recepisce stipendi dallo stato. Il problema per le partite IVA sono le tasse e la spaventosa burocrazia.

          • Christian Caiumi

            Esattamente… Questi non capiscono che la spesa pubblica si traduce in reddito privato.
            E’ evidente che attualmente la tassazione è eccessiva, ma da dove viene il problema? Casualmente da quando l’Italia, per far fronte agli eccessivi interessi reali sul debito dovette accumulare un enorme avanzo primario di bilancio (da cui l’elevato prelievo fiscale)… Quindi siamo sempre lì: l’errore fu nell’aderire al progetto della moneta unica.
            Quanto alla burocrazia, io sono un libero professionista e ti dirò che non ho particolari problemi. Devo compilare una volta all’anno gli studi di settore, ma ormai ci ho preso le misure e non impiego molto tempo, per il resto ci pensa il commercialista, col quale faccio praticamente tutto online, e non ho quindi nemmeno bisogno di andare là… Basta sapersi organizzare un po’.

          • Mela

            In parte ha ragione, dico in parte perché secondo me non è questione SOLO di euro e non euro, ma è il sistema monetario internazionale ad essere interamente manipolato. L’euro ha messo la quinta marcia al processo criminale ma alla fine è il IMF che decide l’entità delle liquidità delle singole Nazioni. Le banche d’emissione devono essere d’accordo con la regola arbitraria che impone loro di emettere una certa quantità di moneta in rapporto ad un’altra moneta che hanno in garanzia (oppure in rapporto ad un altro vincolo imposto in un dato momento storico, oro, petrolio, dollaro, sterlina..). Chi controlla la “moneta di garanzia” controlla i mercati stranieri perché determina l’entità della loro liquidità. Chi può decidere quanta liquidità sia presente in una nazione in un dato momento, può già anche decidere se quella nazione progredirà oppure se dovrà cadere nella più tragica delle depressioni. I produttori di una nazione sono nella condizione di fallire subito in assenza di liquidità, e viceversa, perché la quantità di moneta disponibile in una nazione è il fattore principale che determina lo sviluppo economico del mercato di quella nazione. Senza il presupposto di una certa quantità di liquidità presente, tutto il sistema produttivo resta inchiodato, perché non si hanno scambi proporzionali alle quantità prodotte, in assenza di liquidità o in presenza di rarefazione di liquidità, di politiche deflative e di politiche restrittive in genere.
            Troppi utenti di questo blog, malgrado diverse considerazioni intelligenti, non arrivano a capire che i miliardi spesi per le infrastrutture pubbliche, scuole, ospedali, industria parastatale, sono destinati a dare frutti nel ciclo economico e non producono deflazione; è denaro produttivo che rimane nel circolo degli scambi dell’economia interna. I 20 miliardi mandati alla UE per le spese militari, invece, o quelli spesi per i bombardieri, e quelli degli inutili viaggi spaziali, quelli sono miliardi che spariscono e basta. Non sono denari spesi per acquisti di prodotti e servizi che, direttamente o indirettamente, ricadono nel circolo degli scambi dell’economia interna.

          • Christian Caiumi

            Certamente! Sono perfettamente d’accordo. L’Euro fa parte di un vasto disegno internazionale che vige ormai da oltre trent’anni, volto a segregare la ricchezza in poche mani.
            Ti dirò di più: all’origine della deflazione normalmente c’è sempre l’asimmetrica distribuzione dei mezzi di pagamento. Se i lavoratori o i piccoli negozianti e imprenditori sono retribuiti al di sotto della loro produttività, è evidente che sul mercato verranno a mancare i mezzi di pagamento per smaltire ciò che è stato prodotto, e per non fermare il ciclo produttivo si è costretti a ricorrere al debito… Il resto lo sappiamo!
            Se vuoi ciò che è incredibile è il fatto che le elite non si rendano conto che alla fine dei giochi la deflazione travolgerà anche loro… Qualcuno forse ha cominciato a capire, ma ha troppa paura di andare contro “l’ordine costituito”, se così si può chiamare.
            Hai ragione da vendere nel dire che la macchina economica deve essere “oliata” dalla presenza di sufficiente liquidità, e che forse in nome della giustizia sociale è meglio un po’ di liquidità di troppo (leggi un po’ di inflazione) piuttosto che il contrario!

          • Nikytower

            Standing ovation!!! 🙂

        • Nikytower

          Sacrosanto… sarebbe come prestare soldi ai mafiosi perchè possano chiederti il pizzo…

          • Mister Libertarian

            Paragone perfetto

    • Ronf Ronf

      Piccola annotazione… l’aumento del debito pubblico negli anni ottanta è dovuto al fatto che il calo dell’inflazione ovviamente non poteva più coprire i tassi alti di interessi sui titoli del debito pubblico italico emesso negli anni settanta ai tempi dell’alta inflazione. Ergo, il vero errore base sta negli anni settanta e non dopo…

      • Christian Caiumi

        Perdonami Ronf, ma non è esatto. In realtà i tassi nominali italiani degli anni 80 ovviamente calarono, come ovunque nel mondo, seguendo la disinflazione. Il problema sta nel fatto che i tassi REALI italiani continuarono ad essere alti! E il motivo è che per mantenere fisso il cambio della lira nello SME bisognava attirare valuta straniera che comprasse delle lire, visto che il nostro cambio sarebbe stato naturalmente calante. E questo è anche il motivo della clamorosa speculazione del 1992.
        Quindi l’errore non è negli anni 70 ma nel 1980, cioè l’adesione allo SME.

  • Mister Libertarian

    Intanto, dall’anno prossimo per poter procedere alla revisione del veicolo sarà necessario presentare la ricevuta del pagamento, per l’anno in corso e i precedenti, della tassa di proprietà, della tassa di circolazione e della situazione di fermi amministrativo.

    È quanto prevede un emendamento alla manovrina di correzione dei conti presentato da alcuni deputati del Pd, primo firmatario Francesco Ribaudo.

    Nel caso di mancati pagamenti non si potrà procedere con la revisione e il proprietario dovrà subito mettersi in regola.

    Da che si deduce che:

    1) Per fare la revisione servirà portare 150Kg di burocrazia dal poveraccio con l’autofficina, del quale peraltro, di tutta sta burocrazia, non gli frega niente.

    2) Io non farò più revisioni legali, perché non ho tempo né voglia di andare a interrogarmi dove cazzo posso trovare le ricevute dei pagamenti e le situazioni dei fermi amministrativi. TUTTE COSE che i porci statali già sanno o dovrebbero sapere, ma ti devono frantumare i coglioni chiedendoli a te

    3) Sicuramente ci sarà un modo italiano di avere un timbro finto della revisione e probabilmente comprerò quello. Come i bollini blu verdi e acquamarina. Tanto, se non sono in grado di controllare se uno ha pagato il bollo, figuriamoci se sono in grado di controllare se il timbro alla revisione è vero o messo a Mergellina.

    4) Chiunque faccia parte del PD, deve morire di cancro al buco del culo, lentamente e dolorosamente. Ma prima di tutto tal Francesco Ribaudo, al quale mi auguro rispettosamente che non riesca neppure a sopravvivere come cognome. Gli deve crepare tutta la dinastia.

    (cit Alessandro Rossi)

    • Carlo

      ma se vai sul sito dell adentrate col numero di targa si può vedere se si è in regola col pagamento del bollo,potrebbe farlo anche direttamente chi fa la revisione..

      • Christelle

        Ciao, investimenti e prestito denaro senza problemi.
        Nel
        settore delle finanze, degli investimenti e dei proprietari
        specializzati, offro i miei servizi a tutte le persone di buon carattere
        e, soprattutto, essere in grado di soddisfare i suoi obblighi. Ho
        intenzione di essere sui seguenti settori: personale, consolidamento,
        commerciale, e molte altre società, agricoltura, mutuo, immobiliare. Per
        più informazioni, non esiti prego a metterselo in contatto con sul mio
        email: dersolechris@gmail.com.

    • Christelle

      Ciao.
      Nel
      settore delle finanze, degli investimenti e dei prestiti tra gli
      individui, offriamo i nostri servizi a tutte le persone di buon
      carattere e soprattutto per essere in grado di soddisfare i suoi
      obblighi. Saliamo nei seguenti settori: prestito personale,
      consolidamento, riorganizzazione, commerciale, studente, auto, e altre
      attività, agricoltura, informatica, servizi aziendali di proprietà
      intellettuale, industriali, artisti, moda, medicina, media, mutui,
      immobili. Siamo anche finanziamenti a tutte le persone giuridiche e
      fisiche. Se avete un progetto per costruire la vostra vita, seli metta
      in contatto con prego. Abbiamo una soluzione per voi, faccia la vostra
      richiesta e saremo il vostro aiuto. Con noi, troverete la vostra
      soddisfazione. Per qualsiasi altra informazione, non esitate a
      contattarci e-mail: dersolechris@gmail.com.

  • Semplice

    BI: entrate in aumento…debito in aumento….

    Io capisco benissimo i drogati di casa nostro, essi devono negare sempre e comunque ma però voglio mandare un caloroso vaffanculo agli €uristi convinti, perchè è grazie a loro se la matematica è stata sospesa in questo paese e perchè dai loro idoli non è mai venuta una richiesta per bloccare/tagliare le tasse ma solo richieste in tal senso.

    Se la UE è tanto buona perchè non ha mai messo al muro i nostri ? Perchè non ha mai formulato la tanto attesa richiesta ?

    “volete che la BCE compri i vostri TdS ? Bene, tagliate gli sprechi, le ruberie statali, senza tagliare i servizi, e poi tagliate le tasse…”

    Mai ho sentito dai nordici tali richieste, ho sempre e solo sentito di tassare le case ed aumentare l’età pensionabile, di tassare il risparmio (ritassare) ecc….

    Da notare che il partito più tassatore e spendaccione che esista, il PD, è anche quello più €uropeista….nostalgicamente attaccato all’URSS.

    • Nikytower

      Ma se alla ggente itagliana piace così perchè mai un sovrastato dovrebbe imporre a uno stato ciò che la maggioranza non vuole (uno stato serio)?

      • Semplice

        Per la matematica ?

        • Nikytower

          Ben sai che per i parassiti la matematica è una opinione… vedi la minchiata del 2% di inflazione “buona”…

  • Lorenzo Ghiselli

    Come dice una persona che conosco, siete troppo razionali…

  • Luigi Cifra

    E per fortuna che nel pil hanno aggiunto droga e prostituzione…

    • OpenYourMind

      Dovrebbero aggiungerci anche la stupidità: tot€ al kg. Saremo i primi

      • Christelle

        Ciao
        Nel
        settore della finanza, degli investimenti e dei prestiti tra individui
        specializzati, offro i miei servizi a tutte le persone di buon carattere
        e soprattutto per essere in grado di soddisfare i suoi obblighi. Salgo
        nei seguenti settori: personale, consolidamento, riorganizzazione,
        business, studente, auto, e altre attività, agricoltura, Information
        Technology, servizi della società intellettuale proprietà, industriali,
        artisti, moda, medicina, media, mutui, immobiliare. Per qualsiasi
        informazione aggiuntiva, non esitate a contattarmi sulla mia e-mail:
        dersolechris@gmail.com.

    • what you see is a fraud

      E il risultato e’ che il PIL e’ aumentato del 0.8 % ma sarebbe negativo senza i soldi spesi in prostitute e droghe …….. Tutti soldi inventati perche’ sono supposizioni . Quante droghe sono usate in Italia ? Non si sa !
      Quante performance di lucciole ci sono state ? No si sa !
      Solo supposizioni . Anni fa’ qualcuno analizzo’ i liquidi delle fogne e la percentuale di droghe presenti nelle feci e urina . Io penso che usino questo sistema per arrivare alle cifre esagerate per truccare il PIL .
      Senza quesro escamotage il PIL sarebbe molto negativo … da far paura!

  • SYMPATHY FOR LADY VENGEANCE

    PD FUORILEGGE SUBITO PD FUORILEGGE SUBITO PD FUORILEGGE SUBITO PD FUORILEGGE SUBITO PD FUORILEGGE SUBITO PD FUORILEGGE SUBITO PD FUORILEGGE SUBITO PD FUORILEGGE SUBITO PD FUORILEGGE SUBITO PD FUORILEGGE SUBITO PD FUORILEGGE SUBITO PD FUORILEGGE SUBITO PD FUORILEGGE SUBITO PD FUORILEGPD FUORILEGGE SUBITO PD FUORILEGGE SUBITO PD FUORILEGGE SUBITO PD FUORILEGGE SUBITO PD FUORILEGGE SUBITO PD FUORILEGGE SUBITO PD FUORILEGGE SUBITO PD FUORILEGGE SUBITO PD FUORILEGGE SUBITO PD FUORILEGGE SUBITO PD FUORILEGGE SUBITO PD FUORILEGGE SUBITO PD FUORILEGGE SUBITO PD FUORILEGGE SUBITO PD FUORILEGGE SUBITO PD FUORILEGGE SUBITO GE SUBITO PD FUORILEGGE SUBITO PD FUORILEGGE SUBITO

  • Il_disturbatore

    Finché al governo abbiamo gli adoratori di Satana (lo stato) le cose non potranno che peggiorare, … quando riusciremo a schiacciagli la testa, ..forse forse qualche speranza ci sarà.
    Fino ad allora, ..meglio non avvelenarsi il sangue e cercare tutti i modi per evadere il possibile.

    • Christelle

      Direttamente
      prendere in prestito denaro senza BKR recensione (ora a basso costo
      prestito) direttamente bisogno di soldi? Ma non voglio pagare troppo.
      Organizzato entro 24 ore! BKR nessun problema! Molte possibilità,
      €5.000.000 €2000 alle ipoteche, prestiti personali, affari prendono le
      prenotazioni. È tutto possibile. E-mail: dersolechris@gmail.com

  • nathan

    “il debito cala”

    Forse intendeva Calà, ed infatti mai colonna sonora fu più adatta per accompagnare un paese ormai bollito al suo tragicomico declino

    https://youtu.be/yBEzY4cMPsA

  • andrea xxl

    Fintanto che in italia continuerete a votare o ad astenervi, la classe politica attuale, il detto mal voluto non è mai troppo, si adatta alla perfezione.

  • Massimo

    adesso vedrai che l’europa cambiera’ con l’asse macron-merkel.
    🙂

  • Tom Kindle

    Comunque mi chiedo come è possibile che il deficit sia così basso…

  • enzo paludet

    finche qua in italia , oltre meta’ popolazione vive con trasferimenti da roma , non cambiera’ un cavolo !

  • OpenYourMind

    Ma le avete mai sentite le parole del caxxaro nei suoi discorsi? 100% cagate retoriche. Robe che quasi si mette a ridere lui. Sembra di essere a teatro

    • Maximus

      Vero.

      Ma forse ti sono sfuggite le faccie da scemi di chi lo ascolta.

      • biafra66

        ….e le mani di sterco di chi lo vota!

  • fredhy

    Altra pagliacciata del caxxaro ,

    Renzi: “Domenica magliette gialle
    nei luoghi colpiti dal sisma”

    “Domenica prossima, 21 maggio, le magliette gialle torneranno in azione. Sto chiedendo a tutti i parlamentari di utilizzare questa domenica per andare insieme ai volontari dei circoli, ai consiglieri regionali di tutta Italia, agli amministratori locali, ai cittadini che vogliono darci una mano nelle zone del terremoto”. Lo annuncia su fb Matteo Renzi […]

    http://www.cronachemaceratesi.it/2017/05/15/renzi-domenica-magliette-gialle-nei-luoghi-colpiti-dal-sisma/961854/

    • Nicola Albano

      Cialtrone !

    • Maximus

      Che bravi quelli del PD.

      Creano i problemi e poi li risolvono.

    • Maximus

      Che bravi quelli del PD.

      Creano i problemi e poi li risolvono.

  • dario t

    Come nella repubblica di weimar in qualche modo i capitali si spostano su qualcosa che vale

  • marcoferro

    ragazzi sono mesi che lo scrivo, il debito pubblico è un bluff, una truffa legalizzata per schiavizzare i popoli e i paesi. è creato in modo da auto-rigenerarsi sempre è inestinguibile. quando non si potrà più pagare gli interessi truffaldini succederà che in cambio dei loro soldi finti creati dal nulla le metteranno le mani sui beni reali delle nazioni indebitate. l’italia è fortemente a rischio di essere commissariata dalla famosa troika….

    • Luca

      ti leggo e concordo

    • Francos

      Quello che dici è vero solo in parte e vale per la bce che stampa soldi dal nulla.
      Il debito pubblico non è un problema se è in moneta sovrana con banca centrale nazionale a servizio del debito, ma purtroppo ci siamo infilati nella trappola di una moneta non nostra e abbiamo convertito il debito in questa moneta che lo Stato deve andare a chiedere prestiti per ripagarlo … e da dove escono i soldi per ripagare debito e interessi?? dalle tasse, moriremo schiavizzati dalle tasse e da un sistema fiscale sempre più invasivo e oppressivo per ripagare debito e interessi.

      • Max Rotari

        Quindi avendo una moneta nazionale si può consumare allegramente più di quello che si produce ?

        • Francos

          Questo è un altro discorso, se non sai amministrare e non incentivi chi produce, la moneta si svaluta e crei inflazione, ma non sei schiavo del debito come ora.
          L’Italia è stata amministrata con moneta propria e dal dopoguerra per 40 anni è stata la prima economia in europa e tra le prime al mondo, ora con l’euro e con governi che per forza di cose (causa euro) ci opprimono di tasse, fanno scappare tutti quelli che producono ricchezza.

      • marcoferro

        esatto, proprio per questo il popolo dovrebbe essere informato e pretendere una moneta sovrana e LIBERA DAL DEBITO…

      • Nikolai

        Non è proprio così…c’è un punto di rottura nel sistema oltre il quale andrà in quel posto anche a loro…

      • Christelle

        Prendere in prestito un’opportunità molto soddisfacente.
        Offerta
        di prestito, prestiti offerta come prestiti personali, prestiti alle
        imprese, prestiti alle imprese, prestiti agli studenti, prestiti non
        garantiti, ecc, se avete bisogno di credito si prega di contattarci via
        e-mail per maggiori informazioni: e-mail: dersolechris@gmail.com.

  • Lucio

    ma che bello. Ed in tutto questo vi sono anche le spese di merda per l’immigrazione, per le ridicole scelte politiche oltre che le solite per il carrozzone.

    • Christelle

      Ciao.
      Stiamo
      facendo investimenti e prestiti tra individui di ogni genere. Offriamo
      prestiti a breve, medio e lungo termine. I nostri trasferimenti sono
      forniti da una banca per la sicurezza dell’operazione. Riceverete entro
      24 ore di una proposta completa. Hai bisogno di soldi? Sei respinto
      dappertutto? Abbiamo una soluzione per voi, la vostra richiesta e vi
      aiuteremo. Ecco la tua e-mail per maggiori informazioni:
      dersolechris@gmail.com.

  • Luca

    Paolo NON CI FARANNO FARE NESSUN FALLIMENTO…ci ricatteranno e ci riduranno alla fame come sta accadendo in Grecia per sfruttarci ancora di più…stanno svendendo tutto e il caro Soros ci è venuto a trovare roma per comprare a prezzi di supersaldo…caleranno le pensioni fino a toglierle…e quando la gente avrà fame tutto può succedere…
    DIMMI CHE SIGNIFICATO HA 110% O 2000% DEL PIL? TUTTO QUESTO NON HA SENSO! SI INVENTANO LE LORO REGOLE AD HOC PER FARE I LORO PORCI COMODI….CHE TUTTI I LORO NUMERI E REGOLE DEL CAXXO SE LI INFILINO…

    Anche i credevo alla favola di Tsipras (e mi ha corretto, giustamente dicendo che ero un semplice illuso) ho creduto alla possibilità che Spagna Italia e Germania, francia cambiasse qualcosa, ho creduto anche alla bancarotta ma questa non avverrà, ci sarà una superdittatura con un integrazione di tutti gli stati in una visione EUROPASUPER DITTATORIALE…ma ancora gli Italiani vivono di TG1 con i suoi servizi di quattrosoldi di cronaca nera o di varie porcate qua e là di soubrette che la fanno vedere depilata…per tenere ben disinformati gli italiani baby boomers che hanno fatto la storia dell’Italia nello sviluppo economico di 40 anni fa e che realmente ora questa italia non esiste proprio più e non può tantomeno mantenerli perché i soldi non ci sono più, perché i loro soldi se li sono già mangiati i politici e pure loro…. ormai come sono messe le cose i numeri non hanno più significato

  • paolo

    a molta gente, nonostante questi dati, Renzi piace molto e molti italiani pensano che cambierà il paese…

    faremo la fine dei topi in trappola.

    “…fuggite in fretta, o dal paese o dalla legalità” dice FunnyKing.

    Sceglierei la seconda opzione; potremmo speculare sulle nuove risorse come fanno a Crotone e non dovremmo più preoccuparci di debiti pubblici e spread…qualcuno conosce dei mafiosi o dei preti?

  • MaAncheNo

    Agli italiani piacciono solo cosí, quinfi il prossimo sarà anche peggio.

    • gianluca pointo

      grande grande

  • Tenerone Dolcissimo

    e pensare che basterebbe attaccare qualche militante del PD agli alberi del castello sforzesco con una cravatta di canapa al collo per salvare la situazione.

  • Stemby

    Bancarotta subito. Bancarotta subito. Bancarotta subito.

    BAN – CA – ROT – TA SU – BI – TO !!!!!!

  • Scrillo

    Nel futuro si lavorerà soltanto per pagare le tasse. Anzi è già così ora, basta fare la dichiarazione per rendersene conto, tolte le spese che uno ha per sostenersi e le tasse non resta più niente.

    • Luca

      Già nel presente

    • Christelle

      Ciao.
      Nel
      settore delle finanze, degli investimenti e dei prestiti tra gli
      individui, offriamo i nostri servizi a tutte le persone di buon
      carattere e soprattutto per essere in grado di soddisfare i suoi
      obblighi. Saliamo nei seguenti settori: prestito personale,
      consolidamento, riorganizzazione, commerciale, studente, auto, e altre
      attività, agricoltura, informatica, servizi aziendali di proprietà
      intellettuale, industriali, artisti, moda, medicina, media, mutui,
      immobili. Siamo anche finanziamenti a tutte le persone giuridiche e
      fisiche. Se avete un progetto per costruire la vostra vita, seli metta
      in contatto con prego. Abbiamo una soluzione per voi, faccia la vostra
      richiesta e saremo il vostro aiuto. Con noi, troverete la vostra
      soddisfazione. Per qualsiasi altra informazione, non esitate a
      contattarci e-mail: dersolechris@gmail.com.

  • trevvy

    Propongo una tassa sulle bugie: 2% dello stipendio di multa più 25% di naso tagliato per ogni balla detta dal cazzaro.

    Eliminiamo il debito e salviamo le foreste!

  • Albert Nextein

    L’italia è a pieno merito nella leggenda della malagestio.

  • Mister Libertarian

    La proposta di Boccia, il quale propone che il meccanico non possa procedere alla revisione dell’auto se il suddito non si presenta con le ricevute dei bolli pagati negli anni precedenti, dimostra che la PA il più delle volte non sa se sono stati pagati, perchè non ne ha tenuto traccia, non li ha registrati correttamente, non li ha digitalizzati e non usa (o usa marginalmente) i computer e la tecnologia che paga profumatamente.

    Insomma, la proposta di Boccia smaschera quanto sia inutile la PA e, ovviamente, invoca ancora più violenza dello Stato nei confronti dei sudditi.

    Un grandissimo delinquente, il Boccia, che andrebbe messo in condizione di non nuocere.

    Invece viene profumatamente pagato dai contribuenti e invitato pure in TV a spiegare nuove forme di taglieggiamento contro tutto e tutti.

    (M. Gargaglione)

    • Nikolai

      Lo sceriffo di Nottingham…

    • Antonello S.

      Il iBoccia ha formulato una proposta veramente idiota.
      Ma sono sicuro che una volta svaniti i fumi dell’alcool smentira’ tutto

  • Christelle

    Ciao, per tutte le vostre
    esigenze finanziarie, l’organizzazione finanziaria, più è per il
    prestito privato a breve e lungo termine da 3000 a €10.000.000 a tutti
    serio, affidabile e onesto che desiderano fare un prestito. Il nostro
    tasso di interesse è del 3% secondo il prestito e il termine di ritorno
    del fondo, l’auto è speciale, non vogliamo violare la legge sull’usura. È
    possibile rimborsare il massimo da 3 a 35 anni a seconda dell’importo
    in prestito. Hai bisogno di fare un prestito: queste sono le aree in cui
    ci aspettiamo: * finanziamenti * prestiti * investimenti * prestiti *
    auto * secondo mutui * prestiti personali * non richiesto la prova in
    vista per sostenere qualsiasi persona in una situazione difficile sei
    bloccato bancario vietato e non hai il favore delle banche, o meglio, si
    dispone di un progetto e hanno bisogno di finanziamento un cattivo
    credito record o bisogno di soldi per pagare le bollette, finanziare le
    imprese, gli investimenti sulle imprese. La nostra organizzazione non è
    una banca, e non chiediamo un sacco di documenti. Così, se avete bisogno
    del prestito, ritenga libero di metterseli in contatto con per imparare
    più circa le nostre circostanze. Vi preghiamo di contattarci
    direttamente via e-mail: dersolechris@gmail.com

  • Christelle

    Offerta
    speciale di crediti veloci e affidabili tra gli individui in 24 ore. Si
    desidera ricevere un credito per rompere il deadlock che causa le
    banche, con il rifiuto dei record di applicazione dei crediti.
    Desiderate ricevere un credito per l’implementazione dei vostri
    progetti; Le vostre attività; Costruzione delle vostre case; Affitto
    casa o appartamento. Acquisto casa ecc… Offriamo i nostri prestiti a
    persone di buona moralità grave in grado di rimborsare. Siete
    soddisfatti nel breve periodo. Si può pagare per un massimo di 20 anni a
    seconda della quantità di prestito concesso 3. Spetta a voi per vedere i
    pagamenti mensili con un tasso di interesse del 3%. Basta contattare il
    nostro indirizzo e-mail: dersolechris@gmail.com

  • Christelle

    Ciao
    Ho
    messo a vostra disposizione in prestito da 3000 a €10.000.000 a
    condizioni molto semplici a tutte le persone che soddisfano le vostre
    esigenze. Inoltre faccio gli investimenti ed i prestiti fra gli
    individui di tutti i generi. Offro prestiti a breve, medio e lungo
    termine in collaborazione con il mio avvocato e un periodo di rimborso a
    prezzi accessibili. Non sappiamo circa i vostri usi ed i nostri
    trasferimenti sono forniti da una banca per la sicurezza della
    transazione. Per tutte le vostre richieste rispetto ai tassi e livelli
    di pagamenti e sarà il vostro aiuto. Infine per più comprensione, non
    metta in contatto con prego il email: dersolechris@gmail.com

  • Christelle

    Ciao
    Nel
    settore della finanza, degli investimenti e dei prestiti tra individui
    specializzati, offro i miei servizi a tutte le persone di buon carattere
    e soprattutto per essere in grado di soddisfare i suoi obblighi. Salgo
    nei seguenti settori: personale, consolidamento, riorganizzazione,
    business, studente, auto, e altre attività, agricoltura, Information
    Technology, servizi della società intellettuale proprietà, industriali,
    artisti, moda, medicina, media, mutui, immobiliare. Per qualsiasi
    informazione aggiuntiva, non esitate a contattarmi sulla mia e-mail:
    dersolechris@gmail.com.

    • HarinGV

      Ciao Christelle, offri anche funerali e casse da morto a basso prezzo?

      • Luca

        si ma quanto vuole, non ti risponde?

  • Noel

    buona moralità,buon carattere…va la va la…christelle

  • kyof69

    già fuggito (dal paese non dalla legalità)….ormai non c’è più nulla che possa fermare l’entropia italica…è un treno in corsa in discesa e senza più freni. Non si può certo fermare a mani nude….

  • Francos

    … ma un po di pulizia per i post chiaramente pubblicitari, no??

Donazioni (Solo in Bitcoin)

Vuoi Ringraziare "come si deve" Rischio Calcolato. Fatti un favore, impara a usare il Bitcoin, procuratelo e dona un frazione (anche multipli non ci offendiamo) a questo indirizzo:
1CHpkA1Xma61Q2JZZ8tpo6pDNAiD81SNAE

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi