Missili iraniani contro i ribelli in Siria, mentre gli USA abbattono un jet di Assad. Pop corn per tutti

Di Mauro Bottarelli , il - 110 commenti


Potrebbe essere soltanto una dimostrazione muscolare. O, forse, qualcosa di decisamente più serio e da cui potrebbe essere difficile tornare indietro. Poco fa i Guardiani della rivoluzione iraniani hanno comunicato di aver sparato due missili balistici a medio raggio contro obiettivi ribelli siriani nella zona di Deir ez-Zor, l’enclave leale al governo di Damasco sotto accerchiamento di Isis e altre formazioni terroristiche, come reazione al recente attentato rivendicato dallo Stato islamico al Parlamento di Teheran e al mausoleo di Khomeini. “Lo spargimento di sangue innocente non resterà senza risposta”, hanno scritto i pasdaran in un comunicato. Stando ai media, l’attacco avrebbe ucciso un gran numero di miliziani e inflitto pesanti perdite materiali. Ma, quasi in una partita di ping pong che nessuno voleva cominciare ma che, una volta partita, potrebbe andare fuori controllo dal fair play, in contemporanea l’esercito siriano ha confermato che aerei della coalizione a guida USA hanno abbattuto un suo velivolo SU-22 alla periferia di Raqqa. “Questo attacco arriva in un momento in cui l’esercito siriano e i suoi alleati stavano avanzando nella lotta contro i terroristi dell’Isis, i quali sono stati battuti in più di un modo nel deserto”, scrive il portavoce dell’esercito di Damasco.

Video allegedly shows Iranian missile launch against terrorist bases in Deir Ez-Zor, Syria

Insomma, la guerra proxy tra i due schieramenti in campo – Siria, Iran e Russia da una parte, USA, sauditi e Israele dall’altra – sembra entrata nel vivo. Quantomeno, segna un precedente assoluto: l’intervento diretto dell’Iran dall’interno dei propri confini, essendo i missili partiti dalla provincia di Kermanshah e non solo attraverso l’esercito dispiegato in Siria o Hezbollah. Cosa potrà succedere da ora in avanti, appare difficile dirlo. Manca la voce di Mosca, la quale in queste ore sta cercando di capire quanto Donald Trump starebbe davvero provando a depotenziare le nuove sanzioni votate dal Senato, prima che l’emendamento arrivi al voto della Camera dei Rappresentanti. La tensione, questo è certo, è destinata unicamente a salire. E una volta fatta partire la giostra, scendere senza farsi male appare complicato.

Il problema è che, chiunque sia a tirare il primo pugno diretto, a pagare sarà il mondo intero. Europa, ovviamente, non pervenuta. In compenso, ad oscurare il vergognoso dato dell’astensione al secondo turno delle legislative francesi (56% i cittadini aventi diritto che hanno disertato le urne), le quali hanno consegnato al partito di Emmanuel Macron la maggioranza assoluta, ci ha pensato un bell’assalto jihadista contro un resort frequentato da turisti occidentali a Bamako, in Mali (per ora si parla di 2 morti e presa di ostaggi). Guarda caso, zona di operatività delle forze speciali francesi anti-terrorismo, le quali sarebbero infatti in azione insieme a quelle maliane. Magari, toccherà mandarne qualcuno in più e aumentare anche le spese per la difesa, tanto lo stato di emergenza prorogato al 1 novembre, unito alla maggioranza all’Assemblea Nazionale, permettono a Emmanuel Macron di fare ciò che vuole. Et voilà.

Sono Mauro Bottarelli, Seguimi su Twitter! Follow @maurobottarelli

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • marcoferro

    l’abbattimento dell’aereo siriano da parte dei merighi è solo un tentativo dovuto alla loro disperazione. ormai tra qualche settimana se tutta andrà bene, la guerra dovrebbe essere vinta dai siriani e russi. gli iraniani credo che abbiano inferto un colpo durissimo ai barbuti e puzzolenti ciabattari. gli usa non hanno alcuna base legale per stare da quelle parti, sono invasori e dovrebbe smetterla di coprirsi di ridicolo agli occhi del mondo e ritirarsi in buon’ordine.

    • Verklarte

      Non si ritereranno mai, anzi il comando americano ieri ha invitato (o meglio comandato) la SDF e l’YPG a trasferirsi a sud per bloccare l’avanzata dei governativi verso Deir-er Zoor. Il peggio deve ancora venire
      http://www.lantidiplomatico.it/dettnews-gli_stati_uniti_ordinano_alle_milizie_curde_di_fermare_lavanzata_dellesercito_siriano/82_20540/

      • marcoferro

        non a che gioco vogliono giocare, forse semplicemente e più prosaicamente odiano perdere come i bambini.
        per quanto riguarda i curdi, si sono dati la zappa sui piedi chiedendo il sostegno dei whabiti dall’arabia sauditi, già stanno sul kazzo a tutti i curdi, ai siriani, ai turchi e agli iraniani. quindi se faranno quest’altra cazzata per seguire i merighi credo che perfino i turchi giocheranno con i siriani nell’annientarli e questa volta se lo meriterebbero…

        • silvia

          I Curdi fornirono la manovalanza ai Turchi per massacrare i Cristiani Armeni. Adesso che si godano il giogo turco.

          • marcoferro

            esatto, certo che come strateghi devono avere benny hill e mister bean….

          • silvia

            In effetti, si sono sempre schierati dalla parte sbagliata.

          • Rifle

            In effetti furono coloro che sterminarono fisicamente gli armeni nel 1915 dietro ordine dell’Impero Ottomano.

            Non è certo un bel biglietto da visita di fronte al consesso internazionale per presentarsi a chiedere uno stato indipendente.

          • silvia

            non ti preoccupare: vedrai che un bergoglio che gli lava i piedi lo trovano…dopo la porcata dell’appoggio allo jus soli mi aspetto anche questa

      • Rifle

        Il YPG curdo ha una ragione di esistere solo nel nord della Siria dove abitano i curdi, limitrofi agli altri curdi presenti in Turchia e Iran.

        Se va “in trasferta” nel deserto si ritrova a giocare fuori casa, lì rischia grosso.

        • paolinks

          E in tutto questo ancora si deve capire cosa fara’/farebbe la Turchia nel caso in cui i curdi alzassero ulteriormente la testa.

          I merighi si stanno inimicando il secondo esercito della Nato, un’azione decisamente stupida.

      • televisione falsa

        spero sia il peggio per gli USA di merda

    • televisione falsa

      speriamo presto tutta la SIRIA sovrana in mano al suo legittimo presidente ASSAD

  • Caio Giulio

    Secondo me il lancio era un chiaro segnale allo statarello per fargli capire che sì che lo possono colpire, come e quando vogliono.

    • silvia

      Concordo. Certo e’ si stanno “scaldando i motori” , ma per quale scopo? Una guerra nucleare non conviene a nessuno, quindi? Guerra proxi per “mettere al suo posto” lo staterello? Oppure e’ una tattica di Russi e Iraniani fare casino per spingere Trump cercare di prender il controllo in patria con piu’ decisione? Dai commenti che ho letto su zerohedge, Trump lo hanno votato 63 milioni di americani: bianchi, neri, ispanici, asiatici… e molti di questi sono pronti a segurie Trump se si decidesse a denunciare il deep state e aprire le ostilita’ in America.

      • Denisio

        Vediamo come va con il tentativo di spodestarlo già in atto prima. L’unica cosa che il popolo americano ma anche occidentale potrebbe fare di utile sarebbe quella di incrociare le braccia per far crollare la già claudicante economia. C’è bisogno di un reset generale, comunque la si guardi.

        • silvia

          Almeno in America, dove il popolo e’ armato, potrebbero imbracciare i fucili…

          • Winston Smith

            Vediamo…. se il deep state ha intenzione di andare fino in fondo nell’impeachment contro Donald Trump, credo che molti statunitensi cominceranno a rendersi conto che non si riuscirà a cambiare nulla con le vie democratiche.
            Se invece non hanno intenzione di dargli scacco matto; –> allora sarà Donald che li massacrerà !!!!

          • silvia

            Il deep state e’ costretto ad andare fino in fondo perche’ hanno stabilito il loro potere, privilegi, e guadagni su un sistema di potere, favori ed interessi che Trump deve per forza distruggere se vuole portare avanti il suo progetto per l’america. Quindi non ci puo essere compromesso. Perdipiu, sti qui hanno commesso tali e tante porcate che se perdono il potere sono esposti a vendette e conseguenze gravissime, anzi letali. Come ha detto la clinton “se vince Trump, finiamo impiccati” e non stava esagerando, anzi, deve essere stato uno dei rari momenti in cui ha detto la verita’…basti pensare che quando bill era governatore dell’arkansa lui e hillary furono coinvolti in un traffico di droga, e fecero uccidere due adolescenti che avevano visto per sbaglio qualcosa vicino a un aereoporto.

  • auric

    Con tutto il rispetto per i morti, che magari poveretti stavano coronando il sogno di una vita, ma in un resort a Bamako, in Mali, chi cazzo di turisti occidentali ci vanno? Manco c’è il mare. Con tutti i posti che ci sono al mondo, i turitsi vanno proprio in Mali? Non è che per caso i turisti non sono proprio lì per l’ameno paesaggio ma per fare un po’ di affari con le armi? Nessuno che lo dica?

    • silvia

      Mi sa che hai ragione: uno se ha un po di soldi non li va a spendere certo in Mali.

    • zhoe248

      In effetti bisogna essere pagati per andare in vacanza in un posto del genere

      http://www.ilgiornale.it/

  • Fabio Rubino

    l’articolo più corto di Bottarelli… (non che ci dispiaccia, anzi)

  • Ronf Ronf

    Notare che la somma tra Macron e Bayrou come numero di seggi è BEN INFERIORE al dato dell’UMP (esclusi i suoi alleati) del 2002 di quando c’era il gollista Chirac all’Eliseo 😉

  • silvia

    Semplicemente, i Francesi hanno capito che la congrega che ha creato micron e’ troppo incistata nelgli apparati di potere per liberarsene con il voto. E stanno incominciando a capire che gli stessi movimenti “populisti” sono specchietti per le allodole.

    • Winston Smith

      Che si prospetti un nuovo 1789 ?

      • Il_disturbatore

        Il popolo non ha fame, … ed in più sono tutti buonisti gay da quando hanno smesso di fare la leva, .. chi è che prende in mano il mitra, I pensionati?

        • silvia

          In Francia i buonisti gay li trovi nelle citta’…nelle campagne ho avuto un’impressione un po’ diversa…

          • Il_disturbatore

            Appunto, è proprio a Parigi che la Le Pen non ha preso niente alle presidenziali

          • Winston Smith

            Sì…. ma la Francia non è solo Parigi.

          • silvia

            I campagnoli Francesi, da quello che ho capito io, sono troppo grezzoni o troppo “vandeani” comunque troppo incazzosi per credere fino in fondo alla Le Pen. Inoltre, in un contesto brutto come questo ci vuole una leadership maschile, che da sicurezza.

          • Winston Smith

            Per me andrebbe tranquillamente bene anche un ritorno della Pulzella d’Orleans……
            Non sono affatto sessista.

          • silvia

            Si, ma la pulzella era una “radicale” che predicava la guerra di liberazione e non aveva il consigliere frocio. La Le Pen invece di sdoganarsi doveva restare fascistoide, ruspante e Vandeana. Cosi pigliava voti.

          • Winston Smith

            Infatti per quale motivo ho auspicato l’avvento (o anche la sua reincarnazione) di una nuova Santa Jeanne D’Arc ?

          • Winston Smith

            Infatti ho auspicato l’avvento di una nuova Santa Jeanne D’Arc….. o anche la sua reincarnazione.

          • silvia

            Mai dire mai 😉

          • Winston Smith

            Se non erro il cristianesimo non contempla la reincarnazione delle anime…. ma spero vivamente che, almeno stavolta l’Altissimo faccia una eccezione !!!!

          • AndreAX

            NON ERRI! Il tempo nel cattolicesimo (e anche nell’ortodossia) è lineare a differenza di credenze induiste/buddhiste dove è sempre circolare. ANche nel paganesimo greco-romano è circolare come si evince da praticamente tutta la produzione letteraria in particolar modo teatrale.

          • Winston Smith

            Sì, ma non credi che forse, almeno in questo caso, non sia meglio che l’Onnipotetente faccia una eccezione e rimandi sulla terra Santa Jeanne D’Arc ?
            No, perché credo che i nostri cugini d’oltralpe (e non solo loro), ne abbiano un estremo bisogno.

          • AndreAX

            Ogni tempo ha i suoi santi!

          • Winston Smith

            Il Terrore e l’aver fatto rotolare così tante teste a quei tempi…. molti di noi rabbrividiscono, ma forse non era, tutto sommato, perfettamente giustificata la rabbia popolare a quei tempi ?
            Intendiamoci, io conosco solo ciò che ho letto, che ha comunque subito forti e pesanti distorsioni dai vari autori; ma penso ad oggi giorno e credo che sarebbe necessario oliarle molto ancora molto bene le ghigliottine.
            Giudicami pure un novello Robespierre, ma vorrei ritornasse in vita…. avremmo nuovamente bisogno sia di lui che di Santa Jeanne D’Arc.

          • AndreAX

            Mah è difficile rispondere specie se tieni conto che la storia la scrive sempre chi vince. Ti dirò secondo me la faccenda prese una piega inaspettata lo descrive bene Baricco in un video dove dice che nessuno pensava realmente di decapitare il Re perchè ciò avrebbe significato distruggere il loro stesso sistema di esistenza si trattava di contrattare e rivedere alcune cose… come poi si sia giunti a ciò resta per me un mistero ma quel che ne è derivato è stato sicuramente nefasto. Il video era molto bello perchè parlava della Rivoluzione tenendo ferma una categoria importante che è il Tempo se te lo procuri vedilo per me meritava io ho trovato solo il trailer.

            https://www.youtube.com/watch?v=a6-Chj3HX0w

          • silvia

            Guarda, io sono nipote di contadini e pescatori analfabeti (e me ne vanto!) non mi piacciono i signorotti, i preti, i privilegi, non sono neppure “monarchica” ma ho capito che la rivoluzione francese e’ stata alla stesso tempo uno dei peggiori crimini e una delle piu’ grandi mistificazioni della storia (assieme alla rivoluzione russa). Robespierre non so se avesse tutte le rotelle a posto, sicuramente mori’ odiatissimo da tutti i Francesi. L’unico vero movimento di popolo fu quello Vandeano che infatti fu represso da Robespierre con metodi nazisti. Va detto che inizialmente i Vandeani, come la maggior parte dei Francesi, aveva visto di buon occhio le riforme, perche’ credevano portassero ad una maggiore giustizia sociale, invece dopo un po’ si resero conto che quella cha Robespierre e i suoi compari volevano instaurare era a simpatica fotocopia del nuovo ordine mondiale che vorrebbero appioppare a noi.

          • Winston Smith

            @AndreAX… vi ringrazio; dove volevo andare a parare era se un periodo di quella vigente ai tempi de “Il Terrore” sarebbe o meno auspicabile per gli attuali ‘padroni del vapore’.
            Grazie.

          • AndreAX

            GRANDE RE GRANDE RE io tifo per il grande re dovrebbe essere di una stirpe francese dimenticata vedremo…

          • silvia

            Il grande Re e’ il discendente diretto di Luigi xvi e Maria Antonietta. Come tale, erede dei Re di Francia e del Sacro Romano Impero. Prima del suo arrivo, i malvagi eleggono un falso re (ricorda qualcuno? Micron e’ detto re sole da alcuni giornalisti) Ad aiutarlo a recuperare il trono sono il Vero Papa che lo riconosce e secondo le profezie dell Abbe’ Souffrant un “imperatore Russo” che prima cerca di invadere o conquistare l’europa poi si converte con il suo popolo. Se hai letto l’ultimo post di Blondet e ammettendo che quello che e’ racconta e’ vero ormai manca poco all a conversione della Russia e all’arrivo del vero Re.

          • AndreAX

            ma dove cazzo le prendete ste profezie! XD E dire che mi diletto un pochino di queste letture ma è la figura più fumosa in assoluto tu sai addirittura la dinastia!

          • silvia

            C’era un link postato da un utente sul sito di blondet, https://www.touteslespropheties.net/ che le raccoglieva tutte. Comunque, informazioni sul Grande Monarca ne trovi in giro su internet. Le prime profezie su questa figura sono addirittura quelle di Hildegarda di Bingen.

          • Winston Smith

            Ciao….
            Posso farti una domanda sulla Rivoluzione Francese ?

          • AndreAX

            Vai pure se so ti rispondo chiedi…

      • silvia

        Sarebbe ora: quello che succede in Francia mi ricorda la scena madre del film “Deep Impact”. New York, estuario del fiume Hudson: il meteorite cade all’estremo confine del mare, con un sibilo pazzesco le acque si ritirano lasciando un’immensa distesa di sabbia…pochi secondi, e un’ondona altissima arriva a tutta velocita’ spazzando via i grattacieli… L’astensionismo e’ solo la calma prima della tempesta, e’ l’acqua che si ritira in attesa di sollevarsi e spazzare via tutto.

  • maboba

    Tutto regolare formalmente, ma certo che governare e decidere con il voto di meno del 15% degli aventi diritto è davvero poco edificante per una democrazia. Ho letto commenti esaltati per la “vittoria” di Macron ignorando completamente questo dato che invece ha un grande e nefasto significato per quel paese. Quando si arriva a queste cifre il sistema maggioritario è del tutto insufficiente e distorsivo.

    • televisione falsa

      in italia se non ricordo male negli ultimi 10 anni siamo arrivati al 35 % che non hanno votato in francia addirittura il 56 % , la francia e’ messa peggio di noi

      • Il_disturbatore

        Votare perché scusa?
        …. Marcon mica l’hanno scelto i cittadini francesi, hanno solo ratificato, .. Non so se è chiaro il verbo ratificare.
        Non che in Italia sia molto diverso…

        • silvia

          Giusto.

        • televisione falsa

          Lo so, infatti io non voto da 12 anni

        • paolinks

          Mi sa che invece degli italiani hanno paura. Altrimenti ci lascerebbero andare a votare subito.

          E se l’ultimo referendum ci dice qualcosa…

          Per una volta c’e’ qualcuno messo peggio di noi ( i francesi ).

          • silvia

            Noi Italiani non abbiamo grandeur e siamo ultra-critici verso l’Italia. Paradossalmente questo ci consente di ammettere quando siamo nella merda.

  • Covpepe

    Non volevano la populista al potere, e quindi adesso si beccano l’imperatore con un sostegno popolare paragonabile a quello dell’ebola.
    Ben gli sta.

  • Feuerbach J

    Visto l’attacco USA all’aereo siriano, sbaglio o adesso la Russia è “obbligata” dal patto di alleanza con Damasco ad intervenire contro gli USA nel caso di una nuova aggressione da parte di questi ultimi?

    • silvia

      Non lo faranno, non sono cosi scemi da cadere nel tranello, ne’ Assad e’ cosi stupido da chiedergli di farlo.

      • ws

        Si quello dei russi è un “funanbolismo” che consiste nel lasciare l’ iniziativa a U$rael replicandola in modo “asimmetrico” con parecchia creatività e imprevedibilità , ma non può durare all’ infinito.
        Ad esempio adesso la battaglia chiave è a der izzor dove gli U$A vogliono imporre una no-fly zone per liquidare la guarnigione siriana e di certo l’ uso dei missili iraniani non basterà a sostituire l’ aviazione siriana. Che farà allora la russia ?

        • televisione falsa

          comunque l’ iran e all’ avanguardia nella tecnologia missilistica

        • johnny rotten

          A Deir Ezzor ci sono 100.000 civili, che hanno chiarito più volte, pubblicamente, che lotteranno insieme all’Esercito Syriano per la loro città, persino le donne hanno ricevuto le armi, quello di liquidare la città è un lavoro che possono solo dare in appalto, non possono certo farlo gli occidentali in prima persona, come farebbero a nasconderlo? un eccidio di tale grandezza?

          • silvia

            Ti dice niente Dresda? Non hanno bisogno di nascondere i loro eccidi loro sono buoni e lottano per il bene e quindi compiono solo eccidi umanitari

          • johnny rotten

            A Dresda erano in guerra con il consenso unanime delle loro popolazioni, e all’epoca certi fatti si potevano censurare, nel senso di nascondere, oggi è differente, perchè tutto il mondo sarebbe contro di loro, persino in casa loro, velocizzerebbe la loro caduta, in realtà questi non faranno niente di più che qualche dispetto, la guerra in Syria l’hanno persa.

          • silvia

            Speriamo, soprattutto per gli abitanti di Deir Ezzor.

          • Winston Smith

            E soprattutto come riuscirebbero a nascondere i parecchi body bags pieni che tornerebbero in patria ?
            🙂

      • Feuerbach J

        “Tutti gli aerei della coalizione internazionale che voleranno ad Ovest dell’Eufrate in Siria “saranno seguiti” e “considerati obiettivi” dell’aviazione russa. Lo ha annunciato la difesa russa da Mosca. “Gli aerei e droni della coalizione internazionale individuati ad ovest del fiume Eufrate saranno monitorati e considerata bersagli”, ha annunciato il ministero della difesa russo in un comunicato”
        https://it.notizie.yahoo.com/siria-russia-jet-coalizione-ovest-eufrate-obiettivi-da-120430802.html

        Mi sa invece che stavolta lo faranno…

  • televisione falsa

    da sputnik : Le forze armate iraniane hanno dichiarato che si tratta solo di un
    avvertimento, “se i terroristi ci colpiranno un’altra volta, il fuoco
    della nostra vendetta li annienterà”. .. grande IRAN non avere pieta’ per le merde assassine della coalizione USA , fatti rispettare a qualunque costo e soprattutto se non avete ancora l’ atomica fatevela dare dai russi

    • silvia

      I Russi gli passano un sacco di roba, lasciando che siano gli Iraniani a metterci ufficialmente la faccia. Gli americani, intervenendo direttamente hanno dimostrato di essere molto meno furbi. Pur di mantenere lo status di superpotenza-gendarme si stanno impantanando in un casino.

    • Bella questa fraseologia…

  • televisione falsa

    la Russia deve entrare in gioco direttamente adesso anche armando pesantemente e anche con armi nucleari siria e iran altimenti dopo la distruzione di queste due tocchera’ alla russia , il nemico meglio combatterlo fuori casa

    • Rifle

      A parte le armi atomiche (che è sempre meglio non far girare troppo), probabilmente lo stanno già facendo.

      • televisione falsa

        i paesi senza armi atomiche non vengono rispettati ( afganistan, iraq , libia ,siria ) invece la nord korea che ce le ha nessuno osa toccarla

        • silvia

          Se non sbaglio, la Korea del Nord confina con Cina e Russia, le armi atomiche hanno il loro peso, ma la posizione geografica ancora di piu’…

      • Winston Smith

        Se tu preferisci il letamaio multi etnico…. ieri il tanghero argentino all’Angelus credo sia stato molto chiaro.

        • silvia

          Il tanghero Argentino e’ il primo che le prende se scoppia la guerra civile: la cosa che mi fa piacere e’ che le prendera’ sia dagli Italiani che dai “migranti”

    • paolinks

      Atomiche? Troppi problemi, agenzie ONU che starnazzerebbero. No no. Ma per il resto, credo che Assad abbia aperto il portone per far entrare le decine di corrieri che arrivano ogni giorno da Mosca.

      Per il resto e’ tutto come prima. Si fa battaglia mediatica principalmente, costringendo i cowboy a sputtanarsi alla grande. La linea rossa non e’ la Siria ma l’Iran. Gli americani non hanno nessuna scusa credibile per attaccare l’Iran. Del resto mi pare che anche la Cina ieri sia stata chiara in merito. Le manovre navali congiunte servono a dire “siamo alleati”.

      Mi spiace per i siriani che hanno visto il loro Paese trasformarsi in un gigantesco poligono.

  • Winston Smith

    Il futuro che ci prospetta:
    a-) letamaio multi etnico (il tanghero argentino, ieri all’Angelus, è stato chiaro).
    b-) Inferno radio attivo.
    Ipotizzando di avere possibilità di scelta (che non in ogni caso non abbiamo) cosa scegliereste ?

    • silvia

      L’inferno radioattivo non conviene a nessuna delle parti in conflitto, l’impressione e’ che piu’ o meno tutti vogliano arrivare alla guerra civile per regolare i conti definitivamente. Tipo calci di rigore: resta solo chi vince.

      • Winston Smith

        Credo che intuisca molto facilmente anche tu cosa solitamente accade a chi continua a giocare con il fuoco…

  • Peppino Prisco

    si attende la prossima rivoluzione francese.

    • televisione falsa

      Potrebbe essere visto che in Francia la stragrande maggioranza della popolazione non vuole il governo Macron

      • Mikahel

        Stavolta chiederanno il Re o la Regina?

    • Winston Smith

      Spero che questa volta la ghigliottina sia molto più efficace…

  • johnny rotten

    Anche la maschera della democrazia – finta democrazia si intende – sta cadendo, chi governa in occidente, i bankster ed i loro lacchè, perde via via ogni legittimità e riccorre all’armamenterio tipico dei regimi totalitari, una marea di balle e poi l’esercito contro la popolazione civile, prima come controllo con la scusa del terrorismo – altra bugia creata ad arte e controllata dagli stessi di cui sopra – e poi come arma contro le insurrezioni, perchè alla lunga è quello che succederà in questo occidente, che sta in piedi solo perchè circola una quantità esagerata di denaro falso, creato dal nulla, anche se creata dall’uomo l’economia sottostà alle leggi di natura, non ci si può riempire la pancia con le illusioni, e nemmeno da falliti si può pensare solo a sabotare i successi degli altri, gli occidentali hanno necessaità di abbandonare la malinconia di quando erano i primi della classe e tornare a lavorare seriamente per il benessere collettivo.

  • televisione falsa

    Aspetto con ansia un articolo di Blondet sull’argomento

  • Nabir oBar

    E siamo solo all’inizio. a presto s300-400 in azione

    ” From June 19, Russia is halting all interactions with the US within the framework on the memorandum of incident prevention in Syrian skies
    Russian missile defense will intercept any aircraft in the area of operations of the Russian Aerospace Forces in Syria, the ministry said.”

    • silvia

      Speriamo bene

    • paolinks

      E’ la prima volta che i russi lanciano un simile ultimatum. In passato si sono limitati a far caciara, a ritirarsi dal memorandum, ma mai hanno minacciato direttamente di abbattere velivoli nemici.

      Il fatto che abbiano specificato “ad est dell’Eufrate” mi fa pensare che stiano tutto sommato trattenendosi. Dato che hanno capito che i neocon vogliono la guerra, cercano di evitarla in extremis, nel contempo bloccando i piani neocon di balcanizzare la Siria. Insomma, i russi si riservano una parte strategica della Siria, lasciando che i vaccari siano liberi di pascolare nella restante parte. Si evita lo scontro diretto, ma si impedisce la realizzazione del piano vaccaro.

      • Nabir oBar

        Considera che la volta scorsa diedero un preavviso tipo 48ore, questa volta è stata immediata la sospensione, credo che siamo proprio al limite della sopportazione

    • Filippo Candio

      Bel problema. Ma per i russi !! E se i vaccari o i kippàh te li mandano lo stesso gli aerei ? E’ la stessa storia del golfo del Tonchino…..

      • deadkennedy

        se te li mandano facile che Putin manderà qualche confetto nello Yellowstone… poi ci pensa madre natura senza bisogno di altro

      • ws

        insomma o mi fai vincere o scateno la “fine del mondo” …bella tattica.

        tornando invece alle cose serie visto come i missili iraniani colpiscono con grande precisione e cariche termobariche ? se qualcuno RI-vuole un vietnam lo avrà … tra abbattere una aereo e distruggere il mondo ci sono infinite gradazioni nel “farsi male”.

    • Filippo Candio

      Siamo a chi ce l’ha più duro ?????

  • danilo angiolini

    Speriamo che TRUMP incenerisca una volta per tutti i terroristi dell’ISIS e magari anche quelli del cane Assad e dei suoi compari Iraniani…per quanto concerne Putin e la sua banda di bolscevichi, basta solo aspettare…!

    • Filippo Candio

      booom

    • Winston Smith

      Per ora è riuscito solo a farsi coprire di ridicolo da quel dittatore da operetta di Kim Jum…. oltre a vendere armi ai principali sponsor dell’ISIS, i sauditi.
      Credo che bisognerà attendere ancora parecchio :-).

    • E una fettina di culo no? (cit.)

  • Da un punto di vista tecnico, qualcuno può spiegarmi cortesemente com’è lo scontro tra un SU-22 ed un F-18? Si è trattato di tiro al piccione, o il siriano poteva vendere cara la pelle? La cosa fa differenza. Finora i Russi sono stati estremamente abili ad evitare che gli USA potessero prendergli le misure (in vista di un confronto diretto), vorrei capire se è successo anche in questo caso, o se il SU-22 è un carrettone obsoleto per cui doveva finire così.

    • Giovanni Netto

      il Su-22 è un aereo progettato eclusivamente per l’attacco al suolo e con avionica e capacita aria / aria pari a 0
      E’ entrato in servizio nel 1972 . mi pare di aver già detto tutto

      • Grazie per le delucidazioni

        • Giovanni Netto

          i russi non sono così scemi da sprecare un S-400. ..per un F-18….

  • Giovanni Netto

    (ANSA) – MOSCA, 19 GIU – “Qualunque oggetto aereo, inclusi i
    jet e i droni della coalizione internazionale, identificato a
    ovest dell’Eufrate sarà seguito dai mezzi antiaerei russi, sia
    terrestri sia aerei, come bersaglio aereo nelle aree in cui
    l’aviazione russa è in missione di combattimento nei cieli
    siriani”: lo annuncia il ministero della Difesa russo in
    risposta all’abbattimento di un jet siriano da parte delle forze
    Usa.

    mo son cazzi acidi …. adesso vedremo che di pasta sono fatti i vaccari: vediamo se hanno il coraggio di tirare ULTERIORMENTE la corda

    • Secondo me… la pazienza dei Russi finirà un nanosecondo dopo che Trump sarà stato definitivamente neutralizzato. Quando non sarà più utile avere pazienza, la pazienza finirà. Come si fa a fare la guerra, ad un Paese in cui lo sport nazionale sono gli scacchi?

      • Winston Smith

        Concordo…. muovere guerra adesso sarebbe utile solo ed unicamente a far cadere Trump.
        Invece a Settembre Uncle Donald potrebbe parare il colpo e passare alla contro offensiva.

    • La corda ormai è lisa e sfilacciata.

      Ringraziamo i russkij, meno male che ci sono loro a impedire il propagarsi del mostro isisiano (e non solo loro…).

  • Giovanni Netto

    l’ambiente ogni giorno si sta riscaldando sempre di più …molto velocemente stiamo arrivando al redde rationem della storia e pompieri in giro in grado di spegnere l’incendio non ne vedo.. si sta arrivando alla resa dei conti in proporzione geometrica all’ avanzata dell’esercito siriano verso est.
    ah, ultimamente ho letto da qualche parte che i russi hanno in serbo ai vaccari una sorpresina davvero esplosiva… dicevo – che i russi hanno portato in Siria i LORO carri gettaponte per far transitare l’esercito siriano al di la dell’Eufrate. shhhhhh mi raccomando.. non ditelo a Mattis perché quello è capacissimo di farli bombardare…………..

    https://youtu.be/afM6YV6N1yM

  • Giovanni Netto

    voci (non confermate) paralano di centinaia di ratti abbrustoliti..

    http://palaestinafelix.blogspot.it/2017/06/i-takfiri-dellisis-hanno-pagato-ogni.html

    preparazione del lancio

    eppoi i missili no sono stati due ma (secondo l’articolo) sono stati 6

    http://palaestinafelix.blogspot.it/2017/06/nuovo-video-mostra-momenti-della.html

    e poi rispunta sempre lui: la bestia nera dei vaccari….il generale iraniano Soleimani

    http://palaestinafelix.blogspot.it/2017/06/fotonotizia-intorno-al-al-resafa.html

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi