VERSO LO STATO TOTALITARIO OMOSESSISTA

Di Maurizio Blondet , il - 78 commenti

Nella riforma che il governo ha  chiamato “La Buona Scuola” per autocertificazione, l’”alternanza scuola-lavoro” è certo un punto dei più “qualificanti”, come dicono loro. Tanto che essa è”prescritta obbligatoriamente in tutte le scuole superiori senza eccezioni”,  in quanto “modalità educativa permanente”.  Sponsorizzata da Confindustria, sindacati, cooperative sociali, offre agli  studenti entusiasmanti “possibilità di crescita personale presso aziende, associazioni e cooperative”,  in stages dove finalmente imparare qualcosa di pratico, che serva per la vita.

Vi sono ONG (Organizzazioni Non Governative) che si son subito fatte avanti ad offrire ai giovani  servizi di “volontariato”:  per esempio l’Arcigay. “Agli stagisti, sempre affiancati da un tutor  cultore della materia  che si prende cura  di loro, viene affidata  la gestione dei Pride Village oppure, a scelta,  la promozione di gruppi studenteschi LGBT all’interno delle loro scuole di appartenenza”.

Voi vorreste sottrarre il vostro figlioletto a questo genere di corsi?  Vi opponete a che la vostra bambina venga addestrata in stages del genere? Chiedete a gran voce che se mai facciano il loro stage di Alternanza Scuola-Lavoro presso un meccanico, un calzolaio, una ditta di trafilati? Attenzione, perché potreste essere denunciati per “discriminazione su base sessuale”, reato previsto dal ddl Scalfarotto, Norme contro l’Omofobia e la Transfobia. IL ddl Scalfarotto non è ancora legge; lo sarà di sicuro. Perché frattanto, è già stato approntato l’apparato giudiziario repressivo del delitto in fieri, l’omofobia.

Forse  infatti non sapete – io lo ignoravo –  che in Italia  è stato creato l’OSCAD (Osservatorio per la Sicurezza Contro gli Atti Discriminatori)  che è “un organismo interforze, Polizia di Stato ed Arma dei Carabinieri” per la repressione delle “discriminazioni”:  è dunque una vera “polizia dei costumi”  come esiste in Arabia Saudita, ma allo scopo contrario: proteggere i malcostumi LGBT da ogni critica.  Questo nuovo corpo poliziesco  agisce sulla base di “segnalazioni” – ossia denunce- di “istituzioni impegnate nella lotta alle discriminazioni”: in primo luogo dall’UNAR, l’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali presso la Presidenza  del Consiglio di  cui è ministra  Etruria Boschi.

Ex direttore dell’UNAR.

Vi dice niente il nome UNAR? Eh sì, è proprio quell’ente  governativo cui presiedeva  – con stipendio di 200 mila annui –  l’omino dal cappotto arancione, Francesco Spano.  Quello che, come rivelò la trasmissione Le Jene 20 febbraio scorso,finanziava con soldi pubblici “centri  culturali” come l’ANDOS (Associazione Nazionale contro la Discriminazione da Orientamento Sessuale), di cui era socio,   che erano in realtà luoghi di prostituzione sodomitica  dove avvengono pratiche violente come glory hole,  fisting, e  bareback, spaccio di coca  e crack, nonché “sesso praticato alla cieca con soggetti sieropositivi” .

Se Spano è scappato e si è dimesso, l’UNAR continua ad esistere   sotto la Boschi, sottosegretaria della presidenza del Consiglio: la Boschi che “nell’estate del 2016 , snobbando ogni altro impegno istituzionale”, fece da madrina a Padova al Pride Village.

Ho trovato queste informazioni in “Malascuola – Gender, affettività, emozioni, il sistema “educativo” per abolire la ragione e manipolare i nostri figli”,  di Elisabetta Frezza (Casa Editrice Leonardo da Vinci). La Frezza è una delle menti più limpide e potenti  della resistenza intellettuale all’andazzo. Oltre che madre di cinque figli,  ha un dottorato di ricerca in diritto: è dunque con piena cognizione di causa che essa ci dimostra in questo saggio come la pretesa “difesa degli LGBT dalle discriminazioni” si configuri come un sistema totalitario, chiuso e ferreo nei suoi divieti, già compiuto; con la sua psicopolizia, la sua centrale di denuncia,  la sua ideologia  innaturale, la sua coercizione  – tipica di ogni Stato  totalitario – della coscienza intima dei suoi sudditi, per costringerli a pensare ciò  che non vogliono, “espropriarne la libertà”.

Elisabetta Frezza.

Da giurista,  la Frezza  ci fa riflettere che ogni nostro atto libero è “naturaliter discriminatorio”.   Quando scegliamo se ordinare vino o birra in pizzeria, o se andare in vacanza a Rimini oppure  alle Canarie, esercitiamo una discriminazione, rigettiamo una possibilità per privilegiarne un’altra.  Ovviamente  ciò è cruciale  in politica: quando uno decide, che so, di votare Salvini, scarta il PD,  giudicandolo un’accolta di farabutti al soldo del capitale transazionale; scarta il 5 Stelle perché continua a ritenerlo (fra l’altro) ambiguo e fanatico e  che vota sempre col PD sulle scelte morali fondamentali; scarta Berlusconi deridendolo nella sua ultima versione animalista e idiota. Insomma uno esprime giudizi molto duri. Se  gli fosse vietato, spero si sia d’accordo  a concludere che sarebbe sparita la libertà politica.

Cirinnà e Scalfarotto, liberticidi

Ora, questa discriminazione  ci è vietata appunto  su tutto ciò che riguarda gli omosessuali, i LGBT e la “cultura” omosessista. Non possiamo più  esprimere  un  libero giudizio negativo  su questo “mondo”.  Per esempio, esemplifica la Frezza, potrai licenziare la baby sitter perché è manesca col tuo bambino; ma non se la baby sitter è un transessuale che si veste da donna, perché allora lui (lei?) si avvarrà della legge  -e della legge penale – contro di te che lo discrimini, di te “omofobo” .  Le leggi Cirinnà e il ddl Scalfarotto, nonché organi di Stato come l’UNAR,  mirano a fare della  perversione sessuale  “un valore pubblico meritevole di tutela privilegiata” da parte dello Stato, superiore alla “libertà di pensiero”. Una legge penale incriminatrice “che introduce una protezione speciale per una categoria di persone che vanta come titolo di merito esclusivamente le proprie tendenze sessuali è, questa sì, gravemente discriminatoria”; la norma “che  fa generico riferimento al concetto di discriminazione senza ulteriore specificazione del contenuto … spalanca ad ogni possibile arbitrio interpretativo da parte del giudice (p.39)

Il sottosegretario Scalfarotto col moglio.

Non consolatevi, infatti, pensando che dopotutto  la nuova dittatura si limita a vietarvi di dire quel che pensate nel solo ambito dei comportamenti sessuali, lasciandovi il resto delle libertà personali e politiche, per esempio la scelta del partito da votare. No, nient’affatto; essa  sta  già cominciando a debordare per sopprimere  nelle altre libertà. Come?

Si introduca qui  l’ECRI,   sigla che sta per “Commissione Europea contro Razzismo e Intolleranza”: fondata dal Consiglio di Europa,   vien definito un “organo indipendente di monitoraggio”  nella lotta contro il “razzismo e l’intolleranza”. Di fatto è un UNAR  di livello europeo, composta di osservatori selezionati non si sa come  – o si sa troppo bene: militanti LGBT – i quali stilano un rapporto quinquennale sui “progressi” dei paesi nella lotta all’omofobia.

Ebbene, questo ECRI  ha emanato nel giugno 2016, un rapporto sui progressi del sodomismo  in Italia.  Riguardo allo OSCAD, ossia alla psico-polizia  di  repressione,  “la rimprovera di scarsa efficienza” perché lamenta “il numero troppo esiguo  di denunce e segnalazioni  dei crimini d’odio ed episodi di intolleranza”; si raccomanda alle “autorità” la più incisiva applicazione della legge sulla Buona Scuola nella parte che “fornisce a a tutti gli studenti le informazioni, la protezione e il supporto necessari per vivere in armonia il loro orientamento sessuale e identità di genere”. Si sollecita “l’estensione dei poteri dell’UNAR”: forza Spano! Si rimprovera aspramente il fatto che “parte dell’opinione pubblica sia ancora ostile alle persone LGBT, e male informata dei loro diritti”.

Ma questo non basta ancora, c’è di peggio. Lo ECRI denuncia con forza che “la questione dell’educazione sessuale e dell’identità di genere nelle scuole […] incontra forti opposizioni da parte di certe autorità regionali”, in Veneto, Lombardia e Liguria, dove “i consigli regionali hanno approvato mozioni contro il gender”.

Capito? Ci sono  partiti politici che l’ECRI  non approva,  e che invita a non votare, perché “omofobi”.  Come nei vecchi stati totalitari il “nemico oggettivo” era  l’avversario di classe, il borghese, il proprietario privato, l’ebreo, oggi è “l’omofobo”.  “Il nuovo delinquente da perseguire … L’omofobia entra nell’immaginario collettivo  come disvalore etico e scorrettezza politica, pericolo sociale degno di somma e unanime riprovazione”, scrive la Frezza.   L’omofobo singolo andrà “rieducato”  grazie “al potente ricatto dell’amore ‘cristiano’”, opera a cui si propone volonterosa la neo-chiesa di “Francesco”;  ma come trattare partiti interi che si macchiano di “omofobia”  vietando l’insegnamento del “gender” nelle regioni dove hanno la maggioranza?

Basterà poco, un ulteriore giro di vite ai ceppi europei, e quei partiti  saranno esclusi dall’agone politico, in quanto “discriminatori e intolleranti”.  Magari non saranno messi fuorilegge, ma ci sono molti modo per colpirli:  basta ricordare “l’arco costituzionale”, ossia il patto  di DC e PCI e tutti gli altri , in nome dell’”antifascismo”, di negare legittimità al Movimento Sociale ed  escluderlo di fatto. Si potrà  mobilitare contro qui partiti l’opinione pubblica “progressista”, colpirli con l’indegnità morale  dello “ottuso e retrogrado oppositore del progresso civile”.  Guardate come siamo ridotti:  non ci assoggettiamo già oggi a questa  dittatura delle masse, quando,   dichiarandoci contrari all’insegnamento del gender nelle  scuole,  ci “proclamiamo non omofobi” con un tipico “automatismo difensivo”?  E’ il tipico automatismo difensivo con cui nell’URSS di Stalin ci si doveva comunque proclamare  previamente anti-capitalisti, anti-kulaki,  anti-Trotzky perché il vicino ti ascoltava e poteva denunciarti al NKVD…

Non Armata Rossa…

 

 

 

 

..Ma l‘Armata Rosa porta la nuova dittatura.

 

E pensare che noi europei, noi occidentali avanzati, eravamo prontissimi  e sveglissimi ad opporci al “ritorno del totalitarismo”. Vegliavamo insonni contro “Il fascismo”, se  tornava.  E certo l’avremmo riconosciuto e ci saremmo opposti, perché ce lo immaginavamo in divisa militare, coi baffetti o coi baffoni.  E’ arrivato mascherato da drag-queen o da tenero finocchietto, e ci ha di nuovo asservito.

(L’argomento è così grave che richiederà una seconda puntata. Alla prossima)

 

L’articolo VERSO LO STATO TOTALITARIO OMOSESSISTA è tratto da Blondet & Friends, che mette a disposizione gratuitamente gli articoli di Maurizio Blondet assieme ai suoi consigli di lettura.

Condivisioni
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • silvia

    Scappate dall’Italia anche in mutande, soprattutto se avete figli piccoli.
    Ma evitate l’Europa.
    Per UK non mi pronuncio fino al risultato delle votazioni odierne.
    Se vincono i leftists affrettero’ la mia partenza verso l’Asia subito dopo aver preso il passaporto britannico.

    • Opinionlader

      L’alternanza scuola-lavoro è una m. erda.
      Ho 2 figli di 14 e16 anni, dal prossimo anno noi genitori saremo costretti ad elemosinare presso aziende di conoscenti per farli prendere da qualcuno.
      Poi per evitare che facciano dei danni presso le aziende vengono utilizzati solo per far fotocopie o altre cazzate simili.
      Questa ideona del PD che sottrae gli studenti da ore di scuola e studio è la solita cosa copiata male dal sistema tedesco.
      Se avessi 30 anni mi trasferirei in Russia o Cina, ma a 58 con famiglia dove vuoi andare?

      • silvia

        Tutto e’ merda ormai.
        14 e 16 anni sono eta’ giuste in cui la personalita’ si e’ strutturata ,serve solo l’ambiente giusto per crescere e fare esperienza.
        Valuta bene cosa puoi fare per loro, quello che decidi ora, li influenzera’ per tutta la vita.
        Io sono fuggita dall’Italia a 50, lasciando tutto, con una figlia di 16.E lo rifarei mille volte anche se e’ stato terribile.

        • Opinionlader

          Dove ti sei trasferita? Se puoi dirlo.
          Il prossimo anno mando mia figlia per un anno in Cina, studierà il cinese i primi 2 mesi e poi frequenterà una normale scuola locale, vediamo come va.

          • silvia

            Sono in UK a Londra.Sono qui perche’ per gli obiettivi miei e di mia figlia Londra e’ una tappa obbligata,Il sistema e’ migliore e le opportunita’ sono tantissime, solo devi avere bene in mente che cosa vuoi.Londra ormai e’ una disgrazia di citta’ ,ben diversa dalla Londra anni 70 in cui ho vissuto. I danni della globalizzazione sono enormi. Andremo via appena otterremo il passaporto britannico.

          • Goffry

            Mi è bastato vedere il West Yorkshire e Manchester nel 2000-2001 e ho capito quella merda si sarebbe fagocitata Londra e Parigi in breve tempo… non mi sono sbagliato…

    • Gianox

      Scappare dall’Italia per lasciare spazio alle nuove risorse?
      È proprio questo che vogliono le élites: far fuggire dalla disperazione dall’Italia i migliori perché le nuove risorse abbiano la strada spianata.
      L’unica cosa da fare sarebbe sperare in terremoti, eruzioni vulcaniche, maremoti, e amenità del genere.
      In giro per il mondo ci sono troppe persone che meritano di essere soppresse.

      • silvia

        Guarda che c’e’ in gioco la vita personale, non e’ un braccio di ferro tra noi e le elites.anche perche’ convinto di fare il gioco loro farai veramente il gioco loro, cioe’ il tuo annullamento come persona…per me possono sprofondare tutti. Le risorse se lo prendessero sto bel paese di merda

        • Gianox

          Non sto muovendo un appunto a te.
          Giustamente, uno sceglie per il meglio.
          Però questo è quanto.
          Ognuno è libero di fare le proprie scelte.

      • silvia

        Le persone normali vanno a vivere in paesi normali, sposandosi i nativi e quindi aumentando la popolazione normale. Alla fine, potrebbe essere un bene.

        • Gianox

          Forse io non sono così tanto normale…
          Va beh, è una battuta.
          Però ritengo che vi siano centinaia di milioni di individui che sarebbe bene massacrare per il bene dell’intero genere umano.

          • silvia

            Io ho stima di chi resta in Italia, ma se si hanno figli, si ha il dovere di farli crescere in in ambiente dove non siano costantemente minacciati dalla corruzione morale e dal degrado sociale. Detto questo, non credo occorra sterminarli sti milioni: sono pecore, cambia il pastore e cambiano pure loro

  • Ocram59

    Tutto sembra stia andando a rotoli e loro pensano ai gay? Allora non c’è nessun problema islamico-terroristico visto che le due cose insieme non ci stanno.

    • Maurizio Blondet

      caro amico, il problema islamico-terroristico è già risolto da tempo, per chi non si limita alla Botteri: l’ISIS è l’USIS più Saudi più Sion. L’attentato dell’SIS (USIS) a Teheran dovrebbe averglielo dimostrato. Si svegli.

      • maboba

        Un dubbio. Perché dopo aver accusato Teheran di essere il principale sponsor del terrorismo l’Usis +etc. avrebbe fornito alla stessa un alibi così grande? Per ipotesi non potrebbe essere invece un attentato fatto in casa?

        • ws

          è stata una provocazione nella speranza che l’ ala “conservatrice” , battuta alla elezioni, reagisse scompostamente e/o cercasse un redde rationem con i “progressisti” che le avevano vinte vendendo l’ illusione della fine delle sanzioni.
          Ma khameney ha subito spento il fuoco e non succederà niente ( almeno finché c’ è lui )
          Insomma il solito “vecchio trucco” che ha sempre funzionato con i “rais” arabi , ma che non funziona nel paese che ha inventato il gioco degli scacchi .

    • paolinks

      Bang, la soluzione al problema sta nella seconda fase. Dobbiamo solo aspettare. Credete davvero che le “risorse” si lasceranno gayzzare da questi buffoni?

      Li impaleranno o crocifiggeranno in piazza.

      Mi spiace doverlo dire, ma l’Islam e’ l’unica ancora di salvezza per l’Europa. Magari nel bel mezzo del trambusto anche i veri cattolici si sveglieranno e forse i popoli europei ricominceranno a seguire la strada maestra dei valori cristiani ( quelli veri, non quelli del “oro et malboro” ).

      Se non succedera’ fa niente. Mi abituero’ ad affacciarmi ogni mattina dal minareto.

      • silvia

        Guarda che i maomettani, dietro al minareto, ne fanno di cose turche tra maschietti, anzi son famosi da sempre per certi vizietti (ho fatto anche la rima)

  • Mi fa ridere pensando a come regolano queste cose in Russia. Il Patriarca passa il fascicolo ancora fresco di stampa a Putin… “ci sarebbe da firmare questa leggina sui gay”… “Ah, si? Una penna! Chi mi dà una penna?”… In cambio, quando Putin si dirige al pulpito, anche il Patriarca si alza in piedi insieme ai boiardi… fino a quando Putin non dice “seduti!”…

    • silvia

      Cosi’ si fa 😉

  • johnny rotten

    Concordo in pieno con la tesi di Blondet, e riesco a spiegare tutto questo in due modi, il primo è la vendetta di sion contro i goym, quelli europei in primis, consumata nel giro di due secoli attraverso un totale annichilimento delle capacità mentali, come si fa con la doma dei cavalli da tiro, ai quali però poi vanno poi messi i paraocchi, perchè non vedano oltre quanto serve loro per portare la carrozza, ed i prendinuculi sono ben lieti di dare una mano in tutto questo, la seconda ipotesi ma che potrebbe includere strumentalmente la prima è che Madre Natura si stia cercando di liberare di quello che a suo tempo fu il figlio prediletto, ma che è arrivata al punto da rendersi conto che tale figlio è, al pari di un idrocefalo, totalmente incapace di senno per cui anche se con il dolore proprio di una madre, si sta apprestando a sopprimere il genere umano.

  • hurom

    nel mio campo di ricerca, la spinta a sempre piu ” frutta verdura e cereali integrali”
    (oramai in certi ambienti se non sei “vegan” o “vegetarian” sei out)
    è uno dei fattori biochimici che più induce alla confusione sessuale.
    tali alimenti infatti sono ZEPPI di FITO-ESTROGENI naturali e non, ovvero aggiunti dall’ uomo (pesticidi) o prodotti dalla pianta stessa.
    essi inducono gravi squilibri ormonali, specie sull’uomo, che di fatto fa una terapia estrogenica, con relativo crollo ormonale maschile.
    ad esempio, molti ragazzini sviluppano ginecomastia se bevono latte di soia , che contiene fitoestrogeni a dosaggi superiori alle pillole anticoncezionali.
    poi guarda la guerra alla carne definita “cancerogena”, e ai grassi animali, demonizzati oltre ogni limite, ed invece fondamentali per un corretto equilibrio ormonale, chiude il cerchio della trasformazione dell’ uomo in un ibrido .
    il dott. wilson afferma che l’omosessualità sia anche uno squilibrio di minerali, con eccesso di rame e carenza di zinco, afferma di aver fatto ritornale etrosessuali uomini che avevano iniziato ad essere gay ad un certo punto della vita, sottoponendoli ad un programma di disintossicazione da rame , guarda caso presente in massicce quantità nei prodotti vegetali. (il rame è il minerale più diffuso nei trattamenti agricoli)

    • johnny rotten

      Non me ne capisco di tutta questa bio-chimica, però voglio raccontarti un anedotto capitatomi ieri, mentre guardavo tra i surgelati al supermarket ho preso in mano una confezione di patate fritte americane, mac qualcosa, e ho guardato l’elenco dei contenuti, ebbene di patate c’era solo il 89% e il restante 11, virgola qualcosa era, non lo so, sono rimasto allibito, pensavo che per fare le patate fritte servissero solo patate e olio, e anche se ad esempio non posso dire la mia da un punto di vista medico sui vaccini, una cosa l’ho realizzata, di questa gentaglia psicopatica non ti devi mai fidare, mai e poi mai.

      • deadkennedy

        controllo e pianificazione demografica! non lo dicono in faccia ma l’obiettivo è ridurre la popolazione, anche trasformandoti in ciò che non sei dal punto di vista genetico… oltretutto è comodo dal punto di vista industriale consumi unisex permettono una migliore pianificazione della produzione

    • Letizia Edoardi Betti

      Mio caro, non è questione di minerali. Il fatto è che ormai solo a Nostro Signore piace la pussy. Io mi sento reietta come donna.

      • hurom

        tenderei a credere credere che a ns. signnnnore piacciano entrambi, pussy e cock, di fatto mettendolo a pieno diritto nella categoria LBGT :DDD

        • Letizia Edoardi Betti

          Gentile hurom, lei ha proprio ragione. Ormai, noi donne, ma chi ci vuole? L’altro giorno ho beccato mio marito nascosto in bagno con la mia bacinella da manicure e i bigodini in testa. Glieli ho tirati dietro mentre correva giù per le scale in infradito, e io che gli gridavo dietro “Finocchio!” Così ora lo sa tutto il palazzo.

          • Noel

            …è per caso vegetariano?

          • Letizia Edoardi Betti

            No, macchè…E’ pure cattolico integralista, dice “lui”. Froci di qui, froci di là, bruciateli vivi, ci vorrebbe il Duce. Tutte cose così, ripeteva. Ma mi sa che il Duce lo voleva nel bus. Dopo che ho scoperto che andava anche su Grindr, poi, ho dato in escandescenze. E io che davo della sfigata a Carla Fracci, con quel marito lì…! Ma è morto forse, o mi sbaglio?

          • Letizia Edoardi Betti

            Non capisco perchè abbiano moderato il mio commento sopra. Al nostro Dio misericordioso e barbuto, col testeosterone a 2000, piace la patatina, lo sanno tutti.

    • Gianox

      Per la serie non tutti i mali vengono per nuocere…
      Soffro di diverticolite, ragion per la quale ho dovuto limitare l’assunzione di verdura e frutta, mentre ho ripreso a mangiare carne come non mai.
      Ecco, appunto, non tutti i mali vengono per nuocere.

      • hurom

        io sono quasi tre anni che ho abolito completamente ogni apporto vegetale, e mi sono ringiovanito di 10 anni . mi è tornato persino il mio colore naturale dei capelli, e i desiderio sessuale è tornato a livelli adolescenziali (ho 51 anni). e non ho problemi ad ammettere che nei 7 anni in cui sono stato vegetariano e vegano, iniziavo a trovare “attraenti “certi uomini.

        • Gianox

          Vegano non lo sono mai stato.
          Però, mangiavo molta frutta e verdura, se non altro perché ho tendenza ad ingrassare paurosamente.
          Alla fine mi è venuta questa diverticolite, e quindi ho dovuto ridurre l’apporto di vegetali.
          Prima mangiavo pomodori e finocchi a volontà, adesso mi limito a qualche insalatina, passato di verdure e patate lesse.
          Però, in effetti, col senno di poi, mi chiedo: ma fa veramente così bene mangiare frutta e verdura?

          • fnatile

            Io ho dovuto recentemente perdere peso ed ho tagliato drasticamente i carboidrati (pane, pasta, patate) mangiando carne, pesce e verdura a volonta’, la frutta non mi e’ mai piaciuta e devo dire che ha funzionato alla grande.

          • hurom

            si ingrassa solo consumando farinacei e legumi e frutta, tutti potenti stimolatori insulinici e di conseguenza attivazione della lipogenesi. i carboidrati hanno un senso per i lavoratori di fatica, (schaivi) che bruciano tutto a picconare, trasportare, combattere o zappare, e poi si estinguono altrettanto rapidamente, favorendo il ricambio degli schiavi.
            ripeto leggetevi wheat belly, se potete , vi cambia la vita come l’ha cambiata a me. un altro micidiale testo è “the vegetarian myth” . non ho più dormito dopo averlo letto, mi ha smontato tutti i miei miti della sostenibiltà.

    • maboba

      Approfondirò la storia del rame (sarebbe una scoperta eccezionale).
      Un dubio e un chiarimento sulla dieta vegetale “omogena”:
      in India sono in massima parte vegetariani, ma non mi pare che difettino in capacità procreatrici.
      Per esperienza personale, sono vegetariano al 90-95%, non ho avuto effetti simili dopo oltre trent’anni. Ho dei dubbi sulla necessità dei grassi animali, visto che ne possiamo produrre da noi senza doverli assumere dall’esterno.

      • hurom

        le masse di reietti indiani sono vegetariani per disperazione e povertà, non per scelta.
        i bramini mangiano carne, e pure tanta.
        chiediti piuttosto come è la salute in genere in india. un apocalisse .
        tutti i popoli più forti e sani al mondo sono prevalentemente carnivori e MAI agricoltori. appena ci “incontrano” e adottano i nostri “stili di vita” si estinguono. vedi pellerossa, eschimesi, mongoli, aborigeni, amazzonici… la distruzione della salute umana è iniziata con l introduzione dei cereali nella dieta, circa 10000 anni fa. imperi con tanti soldati e schiavi richiedevano cibo a basso costo.
        per chi sa l’ inglese, consiglio “wheat belly” del cardiologo william davis.

    • Verklarte

      Resta il fatto che l’attuale consumo di carne dei paesi cosiddetti sviluppati non è ecologicamente sostenibile. Quanto mangia e quanto inquina un bovino o un suino? Inoltre, se fosse vero che una dieta vegetariana può produrre casi di ermafroditismo o di omossessualità conclamata, come la mettiamo con la dieta dei paesi poveri che è quasi esclusivamente fatta di verdure e cereali, paesi dove l’omosessualità non esiste o comunque non è molto diffusa? Eppure i fitofarmaci sono molto diffusi anche nel terzo mondo.

  • paolosenzabandiere

    BLONDET MI AIUTI A CAPIRE.
    Non dovrebbe risultarle strano se io le dico che il pensiero LGBT è forte minoranza nel paese. Addirittura diventerebbe una tale minoranza che in confornto il prefisso telefonico di M se noi sapessimo spiegare le pratiche semplicemente vergognose che questi signori portano avanti. Avere nelle proprie bandiere un signore che in vita si mangiava i propri escrementi e quelli del proprio cane, che della pedofilia aveva fatto un inno

    • silvia

      Forse a qualcosa posso rispondere pure io:
      l’omosessualita’ e’ un problema mentale, solo rarissimamente e’ ormonale.
      In gran numero i transessuali sono sudamericani (ma anche thailandesi), poiche’ i sudamericani creoli (brasiliani soprattutto) sono una razza molto bella , hanno pochi peli , anche gli uomini hanno capelli lisci e fluenti,fisico armonico, lineamenti delicati. Come travestiti sono i migliori, ma non confondiamo il travestitismo con l’omosessualita’. Molti scelgono il travestitismo per fare soldi con la prostituzione.

      • paolosenzabandiere

        Mi dispiace Silvia ma alludevo ad altro. Facile prendere bambini senza genitori violentarli ripetutamente poi bombardarli di ormoni femminili ecc… E ovviamente farne un affare e anche una bandiera. Dici che sbaglio?

        • silvia

          a che ti riferisci? a quale situazione ti riferisci?

          • paolosenzabandiere

            Silvia credo che prima di postare con altri bisognerebbe leggerne il post. Mi riferisco, ed era scritto, al fatto che gran parte dei trans su strada sono brasiliani, epidemia da disfunzione ormonale o fabbrica di trans?
            Ma la cosa più importante del mio post è altra. Come mai ci facciamo dettare l’agenda di cosa sia giusto o non giusto fare da costoro, visto che noi rappresentiamo la stragrande maggioranza delle persone?
            Si perde perché il nostro avversario è dialetticamente e/o fisicamente più forte o semplicemente noi si è imbecilli e incapaci di usare gli argomenti giusti per zittire certe mostruosità.

          • silvia

            Ad un certo punto hai parlato di bambini orfani presi ,violentati e imbottiti di ormoni. (?).Non ti capisco.
            sul fatto del perche’ molti sono brasiliani mi sembra di averti gia’ risposto.(vivono di prostituzione)
            sul fatto del perche’ non ci ribelliamo leggiti il post di Blondet di due giorni fa sul popolo bue.

          • paolosenzabandiere

            No Silvia siamo noi il nostro popolo bue se siamo incapaci di imporre le nostre ragioni e subiamo il diktat di un’infima minoranza. Io aspetto ancora che qualcuno risponda a questo piccolo sciocco che osa fare domande. Dopo di che se non avrò risposte ne darò io più tardi.Ora preferisco pedalare.

          • silvia

            Io posso solo risponderti attingendo dalla mia personale esperienza:
            Se come medico ormai ti attieni alla scienza e coscienza in materia di gender o di vaccini o di dieta etc…ovvero se come medico ti rifiuti di avvallare un cambio di genere o una terapia ormonale transgender,oppure sei contrario alla vaccinazione a tappeto e superflua, oppure sei contrario al veganesimo , oppure non fai finta di credere alle innumerevoli intolleranze e allergie lamentate dalla gente, oppure non prescrivi antibiotici per un semplice raffreddore, vieni trascinato in tribunale per anni,e in alcuni casi ti radiano dall’albo come recentemente sta avvenendo per chi come medico osa sollevare obiezioni sulla vaccinazione indiscriminata.
            Sto portando avanti le mie ricerche sulla situazione dei campus stranieri in UK e in USA per sondare quanto e’ compromessa la situazione nelle facolta’ di Medicina.Pare che l’indottrinamento mondialista si stia facendo strada anche in campo medico.
            Pensavo che il fenomeno fosse limitato solo ad alcuni corsi universitari bislacchi, invece ho recentemente scoperto che anche Psicologia ne e’ affetta, oltre che Sociologia Antropologia, Criminologia.
            Ora sto valutando le facolta’ di Medicina perche’ ho un forte sospetto….

          • Caio Giulio

            La situazione negli USA è drammatica, con i liberals che dominano al 99% le facoltà. Tu pensa che ne hanno arrestato uno di Stanford (grazie a 4chan che l’ha identificato nonostante la maschera di rito) che ha colpito un ragazzo inerme in testa con un lucchetto della bici durante una pacifica manifestazione pro Trump. Quindi soggetti simili cosa vuoi che insegnino ?

          • silvia

            Le facolta’ ormai ,nei paesi western sono centri di indottrinamento. Il fatto che in questa vergogna siano coinvolte facolta’ di Medicina, e’ drammatico poiche’ si violano verita’ inconfutabili scientifiche, ormai quotidianamente si stravolge la realta’ basata sui fatti.
            Il popolo bue che e’ ignorantissimo in materia (si fanno autodiagnosi su internet ,ti ho detto tutto),crede a tutto non avendo conoscenze adeguate per controbattere.
            Il veganesimo, la teoria gender , le vaccinazioni sono fatti legati dallo stesso filo manovrato dalla cultura sinistra mondialista.
            E vanno tutti nell’unica direzione : l’annichilimento delle individualita’ , dell’ego, della supremazia personale.

          • silvia

            Negli usa soltanto? (domanda retorica)

          • johnny rotten

            Al popolo come al bue per guidarlo basta un anello al naso ed una cordicella.

          • Noel

            ciao.posso risponderti?…secondo me sulla prima domanda la risposta è “fabbrica di trans” perchè questo succede principalmente nei paese del terzo mondo e quindi cosa non si fa pur di campare?sulla seconda domanda ti rispondo che purtroppo non è la maggioranza di persone che decide ma l’Elite come avviene da secoli e secoli,la terza ti sei risposto da solo:purtroppo è così,prendiamone atto.ciao

          • paolosenzabandiere

            Sulla prima parte del tuo post è quello che penso anch’io. Sulla seconda parte assolutamente in disaccordo. Difficile incolpare l’élite se una maggioranza più che bulgara non sa argomentare e soprattutto organizzare in difesa delle sue ragioni.

          • silvia

            Non e’ che non sa argomentare: e’ che proprio non gli passa per la testa di farlo. Quelli che scrivono qui sono fra coloro che hanno ancora qualche neurone attivo. Gli altri sono immobili in attesa di ordini

          • Noel

            vero…non ho incolpato l’elite,ho solo preso atto della realtà.

          • silvia

            Si perde perche’ la stragrande maggioranza e’ incapace di decidere cosa dire e cosa pensare di qualsivoglia cosa se non c’e’ un’autorita’ esterna che glielo dice. E’ triste ammetterlo ma e’ cosi’

          • Caio Giulio

            Io direi che è un misto delle due cose:
            Sotto l’aspetto della forza, l’avversario è dotato di legislatori che fregandosene dei propri elettori, promulgano leggi sempre più aberranti, poi è dotato di un centro di influenza composto da intellettuali da marciapiede che propaganda attraverso i media controllati e svenduti, i quali oltretutto al contempo silenziano o ridicolizzano le tante voci magari contrarie; e già questa combinazione li mette in una posizione tale da condurre le danze.
            Invece per quanto riguarda l’imbecillità delle masse, lì subentra proprio il sistema scolastico con il lavaggio del cervello del cittadino medio fin da bambino, e non a caso si spinge molto in questo senso da parte dei soliti noti, con programmi gender, insegnanti sinistrati e mentalmente bacati che sono purtroppo in maggioranza. Poi, se non bastasse, a questo si deve aggiungere un totale degrado morale ormai imperante nella società, dove la corruzione ad esempio è considerata naturale e nessuno più si meraviglia di dover pagare una mazzetta e quindi conseguentemente tutto ormai appare lecito, e perchè quindi preoccuparsi dei culattoni che in fondo, crediamo, non ci riguardino? E poi vuoi mettere la seccatura di sembrare politicamente scorretto quando al 100% troverai sempre chi invece di argomentare, ti etichetterà come ignorante fascista o intollerante nella migliore delle ipotesi? Insomma molti, direi troppi, rinunciano per quieto vivere, almeno i consapevoli, ma il resto è ormai irrecuperabile, tipo la erasmus generation.
            Naturalmente la risposta potrebbe essere più articolata, ma a quel punto dovrei scrivere un trattato!

  • fnatile

    Pensare che Pasolini in un film che aveva scritto ma che non realizzo’ a causa della sua scomparsa, che si sarebbe intitolato”Porno-Teo-Kolossal”, descriveva una citta’ chiamata Sodoma dove era ammesso il solo amore omosessuale ed una coppia etero veniva arrestata per aver commesso un'”infrazione”. Aveva compreso con largo anticipo le degenerazioni cui andava incontro la nostra societa’.

  • Noel

    che dire:se non ci fosse Blondet,Striscia e le Jene ci sarebbe l’oscurantismo…

  • giuseppe

    Commentare l’ultimo “scritto” di Blondet…? Aspetto con ansia la seconda parte.
    Immagino sappiate che la scorsa settimana si è tenuta l’ennesima riunione del gruppo Bilderberg. Erano presenti anche alcuni italiani (…tra gli altri anche John Elkann, Lilli “mignottone” Gruber, ed i leccapiedi Maurizio Molinari – direttore del quotidiano La Stampa – e Beppe “faccia di merda” Severgnini) Tutti gli invitati…nessuno escluso hanno avuto l’obbligo della piu’ assoluta discrezione.
    Aggiungo il commento di Marcello Pamio (da “disinformazione.it)…”Come sia possibile professionalmente per un reporter accettare di assistere a un simile evento senza scrivere una riga, resta un mistero…”
    “Faccia di merda” (Severgnini), che partecipa quotidianamente ad una trasmissione radiofonica, ha affermato “candidamente” che si è trattato di un incontro tra capitani d’industria, direttore della CIA, senatori USA, ecc.ecc. i quali hanno passato i due giorni , discutendo di come fare la guerra a Putin, di come far partire l’impeachment contro Trump, del controllo dell’informazione, della Cina.
    Che abbiano anche discusso di lgbt oppressi?
    …magari tra un boccone e l’altro.

    P.S. = sono d’accordo con quanto ha scritto Silvia. L’omosessualita’ e’ un problema di poche persone.

  • SYMPATHY FOR LADY VENGEANCE

    Blondet tu hai ragione su tutto ma il vero problema e’ che il nuovo Potere e’ riuscito a imporre un modo di pensare in cui la ragione e la razionalita’ non contano piu’ nulla: sempre piu’ gente e’ completamente sorda di fronte alle ragioni, e se anche gli si fa notare con argomenti razionali i suoi errori, e’ come se si stesse parlando loro in una lingua sconosciuta.
    Il potere e’ riuscito in questa rivoluzione di cui ancora non ci rendiamo bene conto di quanto degradante sia. L’uomo non piu pensante, ridotto allo stato animale, incapace di razionalita’ e di argomenti logici, e per cio’ stesso completamente passivo, manipolato e asservibile: ECCO L’UOMO NUOVO: L’UOMO-ANIMALE.
    Purtroppo questa e’ la verita’. Mettere in luce le contraddizioni, le scemenze e le vere e proprie bestialita’ di questo nuovo Potere, per mezzo di argomenti razionali, non serve piu’ a niente: e’ come se stessimo parlando alla stragrande maggioranza della gente una lingua sconosciuta.

    PS ai tempi di Napoleone, il popolino veniva periodicamente falciato dalle guerre. Non solo nessuno lo trovava un orrore, ma al contrario quasi tutti pensavano che sotto sotto era un bene che una massa di inetti di tanto in tanto veniva “falciata”. Adesso nemmeno una guerra potrebbe toglierci di mezzo questa massa (peraltro molto aumentata) di subumani.

    • Caio Giulio

      Se leggi la mia risposta sotto a paolo senza bandiere, vedrai come secondo me ci sono riusciti. E’ un mix, ma il grosso lavoro lo fanno già a scuola.

    • deadkennedy

      sono analfabeti funzionali!

  • Fabrizio de Paoli

    Son d’accordo, Blondet in questo caso fa riflettere.
    Non è decisivo prendersela coi froci o le drag queen, in fondo ci sono sempre stati e non mi son mai sembrati una minaccia.
    Il pericolo ben più grave sono tutte quelle leggi che ti vietano di esprimere un giudizio e la cosa pericolosa, oltre che la mancanza di libertà, è che inibire parole e pensieri ha come scopo preciso quello di creare automi non pensanti.
    Credo che tutto ciò abbia a che fare con la PNL. Dei froci in fondo non frega a nessuno, vengono solo utilizzati come pretesto per mettere in pratica una tecnica ben precisa di indottrinamento mentale.
    Lo schiavo per essere mansueto non deve faticare a pensare e deve reagire in modo automatico e prevedibile a qualsiasi puttanata gli venga ordinata.

  • Verklarte

    Suppongo che – in nome del multiculturalismo e del rispetto dei costumi delle risorse afro-asiatiche – i figli di genitori musulmani che frequentano le scuole elementari e medie italiane (o di qualunque altro paese UE in linea con la normativa gender) siano esentati dal seguire le lezioni in oggetto, essendo gli islamici visceralmente contrari alla sessualità “fluida”. Che cosa fanno queste creature durante le ore di indottrinamento? Possono andare al bar, passeggiare per i corridoi o uscire dalla scuola? Tanto per sapere

    • ws

      eh già , e così diventeremo tutti mussulmani per la gioia di papa badoglio. 😈

      • Verklarte

        Se i figli dei musulmani sono esentati è molto probabile che tantissimi genitori con prole si convertiranno all’islam.

  • paolosenzabandiere

    E SE FOSSIMO NOI IL POPOLO BUE?

    Nel post precedente ponevo un interrogativo, chiedevo come fosse possibile essere di fatto stragrande maggioranza del paese e farsi dettare l’agenda su quello che è giusto fare da certe organizzazioni che su molte questioni si comportano in maniera che dire discutibile è dire poco.

    Non ho avuto la risposta che volevo e le altre risposte sono state a mio parere insoddisfacenti. Vero esiste il popolo bue ma poi a pensarci bene il popolo bue se gli dai gli strumenti per incazzarsi si incazza come pochi e questi sono gli argomenti per cui il popolo bue sarebbe contento di farlo.

    Tutto questo accade perché l’elite li ammorba con telegiornali, troll, giornalisti, politologhi, sociologhi? Se fosse questione di convincere un 10% della popolazione l’accetterei pure come giustificazione, ma io ho visto al contrario quasi un milione di persone scendere in piazza a favore della famiglia, non si potrebbe farlo a maggiore ragione per un argomento che come sappiamo tutti unisce atei, credenti, etero e addirittura omosessuali contro chi fa di certe anti umane pratiche sessuali, come altro definire i buchi del disonore (altro che di gloria), il loro modo di essere?

    Scoppia uno scandalo per cui l’Unar finanzia, anche se indirettamente certi circoli che dire discutibili è dire poco, e bastano le dimissioni del responsabile, per zittire il tutto? Basterebbero poche decine di persone ogni giorni a chiedere le dimissioni di chi ha permesso tutto questo e se la televisione di stato non ne parla mandare migliaia di mail, denunciarla per disinformazione, ed mille altre cose. Per vincere bisogna volerlo, non solo scrivere begli articoli (che comunque non guastano mai ) e bei post.

    Ricordo che una sinistra ridicola ha contribuito nel mondo alla disfatta prima politica che militare degli Usa nella guerra del Vietnam dove gli stessi Usa avevano al limite qualche ragione in più di quelle odierne in cui una ridicola cricca violenta le coscienze dei nostri figli. Mi sa dire qualcuno quanti telegiornali di partito, quante radio, quanta internet avesse il pci per portare in piazza milioni di perone nel ’68 e perché noi che abbiamo molti più strumenti di allora siamo incapaci di usarli?

    Non capirlo fa di noi il vero popolo bue.

    • Verklarte

      Negli anni sessanta il pci aveva già conquistato interamente la società civile. Pontificava nelle università, nelle scuole e nella tv di stato dove anche se non aveva ancora un suo canale, aveva molti opinionisti, quelli che poi hanno preparato il ’68. Ricordo quegli anni come se fosse ieri.
      La tv era stomachevole come oggi. La Dc imponeva gli sceneggiati di autori classici, ma le trasmissioni di approfondimento era tutte di impronta neo-marxista.
      Il pci poteva portare in piazza un milione di persone perché nessun partito dell’arco costituzionale osava proporre una contromanifestazione. Ci provava il Ms (che era fuori dell’arco) con scarsi o nulli risultati.
      Non era una sinistra ridicola, era una sinistra organizzata militarmente e la prova furono gli extraparlamentari che uscirono dalla sua ala priù oltranzista.

      Per quel riguarda la teoria gender e l’esaltazione dell’omosessualità ci sono paesi che sono messi peggio di noi: Svezia, Germania, Regno Unito. In quest’ultimo anche alcune scuole cattoliche si sono piegate e diffondono la teoria gender, altre sono state chiuse. Le èlites sono state accorte: hanno aspettato la crisi economica e sociale, la paura delle classi subalterne e della classe media per lanciare la sfida ai valori tradizionali. E, salvo una catastrofe naturale o una guerra devastante, non incontrano più ostacoli davanti a sé.

      • paolosenzabandiere

        Lei dice cose vere. La sinistra di allora si era organizzata militarmente. Essere fuori dall’intellighenzia comunista voleva dire essere fuori da tutto ma le sue tesi erano ridicole visto che era appiattita in tutto all’URSS.

        Resta che noi non abbiamo neanche un millesimo della intelligenza politica del pci e non sto parlando del popolo bue.

        Sulla parte in cui dice che che hanno aspettato la crisi economica e sociale non sono d’accordo. In queste situazioni gli uomini sono portati ad essere più conservatori non a sconvolgere il loro modo di vivere.

  • Epiphanius

    Da una ricerca che feci qualche tempo fa…Il generale inglese delle II GM J.C. Fuller, prima della guerra medesima, pare avesse scritto che nel futuro le armi da fuoco sarebbero state soppiantate da “mezzi bellici completamente psichici”.

    John Frederick Charles FULLER, “Tanks in the Great War, 1914-1918”, E.P. DUTTON & COMPANY, Londra, 1920, p. 320. FULLER (1878-1966), militare e storico, scrisse quasi un secolo fa: “I metodi con cui in guerra un soldato impone la sua volontà al soldato nemico saranno sostituiti da mezzi bellici completamente psichici (replaced by a purely psychological warfare).
    Non ci sarà più un campo di battaglia, né le armi saranno usate, né si perseguirà la distruzione di vite o di arti; al loro posto, si perseguirà la degradazione della ragione umana, l’offuscamento dell’umano intelletto, e la disintegrazione della vita morale e spirituale di una nazione. Così, per influenza, la volontà di un uomo sull’altro vincerà”.

    La parte sulla “disintegrazione” pare abbastanza significativa per uno che scriveva nei morigerati anni ’20 (anche se già impazzavano coca, alcool, prostituzione, pedofilia, satanismo alla Crowley ecc.).

    A proposito di anni 20, proprio nel 1920… da Wikipedia ” Nei primi anni venti, mentre i suoi amici frequentavano il Monte Verità (presso Ascona, in Svizzera), Crowley diede vita ad un esperimento sociale a Cefalù dove, nel marzo del 1920, in una villa presa in affitto, creò la leggendaria Abbazia di Thélema, ispirata a quella omonima che François Rabelais, nel Cinquecento, aveva fatto erigere da uno dei suoi più celebri personaggi, il gigante Gargantua, con l’unica regola: “Fai ciò che vuoi sarà tutta la legge, Amore è la legge, amore sotto la volontà”..”perché le persone libere e colte, sentono per natura un istinto ed inclinazione che li spinge ad atti virtuosi, e li tiene lontani dal vizio, inteso come religione”. La villa che ospitò l’Abbazia di Thelema, in Contrada Santa Barbara, è tuttora esistente, ma versa in condizioni fatiscenti. A fine anni Novanta si tentò, invano, di valorizzarla come bene culturale.

    Fu proprio in Sicilia che Crowley, che si definiva «l’uomo più cattivo che sia mai esistito», conquistò buona parte della sua fama di «uomo perverso»: il suo soggiorno fu anomalo e scandaloso per gli abitanti del luogo e ben presto cominciarono a diffondersi voci insistenti e preoccupanti sul
    conto suo e della comunità con cui viveva.
    Li si accusava, tra l’altro, di praticare cerimonie magiche che comportassero il sacrificio di bambini. La circostanza non è provata; certo è invece che lui utilizzasse il riferimento a riti consimili come
    espediente letterario per coprire riferimenti alla magia sessuale in Magick, il suo magnum opus
    di istruzione magica. Al tempo era infatti illegale scrivere di riti sessuali e dell’utilizzo dei fluidi sessuali per scopi magici, mentre, paradossalmente, era invece permesso fare riferimenti a riti di “sangue”.

    Con l’avvento del fascismo, fu espulso dall’Italia da Benito Mussolini alla fine del mese di aprile del 1923, ufficialmente per sospette attività antifasciste, in realtà a causa di ciò che si diceva accadesse all’interno del suo tempio.

  • Fabrizio de Paoli

    Il sistema si serve dei finocchi.
    Vorrei tornare sull’argomento della manipolazione mentale per dare la giusta attenzione al meccanismo.
    Secondo la teoria della PNL la nostra mente elabora pensieri sulla base delle parole e dei concetti che assimila dall’esterno, è abbastanza intuitivo e forse banale, è stata sviluppata una tecnica dedicata alla terapia di alcuni disturbi di tipo psicologico, ma come tutte le armi potentissime dipende da come e soprattutto dove le si usa.
    Se riesco a modificarti il pensiero per risolverti un problema psicologico posso (io stato totalitario) allo stesso modo benissimo modificarlo in modo da trarne vantaggio.
    Questa teoria non è riconosciuta dalla scienza ufficiale e questo fatto mi sembra un ottimo indizio sulla sua efficacia e potenza: se chi la usa ti dicesse che funziona sul serio, non riuscirebbe più a fotterti.
    Gli argomenti sfruttati per mettere in atto la tecnica sono diversi, dai diritti degli animali, all’accettazione indiscriminata del diverso, i profughi, gli handicappati, le donne maltrattate, i finocchi, i minori, ecc. tutte categorie che vengono presentate come minoranze deboli (e a volte lo sono sul serio), ma gli argomenti sono solo un pretesto, il punto chiave è quello di far passare un messaggio preciso: “tutti i deboli hanno bisogno di uno stato che li protegga e se tu sei contro lo stato automaticamente sei contro i deboli”, insomma sei un pezzo di merda.
    Ora, sfido qualunque persona normale a dire che vorrebbe veder soffrire un cane, o un bambino, o un finocchio, oppure una donna, non credo proprio che lo direbbe e di sicuro neanche lo penserebbe, infatti l’obbiettivo della programmazione è quello di portarti a pensare che se non sei dentro e con lo stato, se non sei parte integrata della collettività, se non hai un pensiero omologato con la maggioranza, allora per esclusione sei un sadico, un pedofilo, uno stupratore ed un razzista.
    Non è importante se tu pensi autonomamente da persona perbene, è irrilevante ai fini dello stato, quel che conta è che tu possa essere certificato collettivamente dal pensiero collettivo.
    Ripeto, secondo me gli argomenti sono nobilissimi e degni del miglior rispetto, ma è proprio per questo motivo che vengono USATI ed ABUSATI per un fine che di nobile ha veramente poco: tenerti quieto ed obbediente nel recinto.
    È questa la cosa che fa veramente schifo, ed è triste vedere una parte di persone che rientrano nella classe dei deboli del tutto inconsapevoli di essere semplicemente manipolati e strumentalizzati dal potere, potere che ovviamente vuole tutti più deboli e dipendenti perché se invece diventassero forti ed indipendenti il potere sarebbe spacciato.

    • hurom

      confermo tutto, uso regolarmente la PNL per “leggere ” i miei pazienti, e funziona alla grande. certo, è un arma a doppio taglio se hai intenzioni non candide. ad esempio, sò istantaneamente quando una donna è attratta da me su vari livelli, emotivo o sessuale, , e volendo potrei approfittarmene, ma scelgo di non farlo per varie ragioni, etiche, professionali ed umane.

      • Fabrizio de Paoli

        Esatto!
        Arma a doppio taglio.
        Vogliamo pensare che il potere, oltretutto già controllore dei media, non approfitti di questa formidabile arma?

    • Nikytower

      Esatto! Il problema è che se andiamo avanti così chi è libero e vuol rimanerlo finirà a dover essere contro non solo allo stato ma anche a tutti coloro in nome dei quali lo stato aggredisce le persone libere. Questo genererà nuove “intolleranze” e nuovi “razzisti”. Ogni formazione di un gruppo genera un antigruppo. Gruppi e antigruppi generano scontri in cui ci guadagnano solo i capi che inevitabilmente faranno carriera politica arricchendosi.

      • Fabrizio de Paoli

        Non è detto, svilupperemo ed incrementeremo una sensibilità adatta a riconoscerci tra persone libere.

  • marcoferro

    che mondo di merda sta diventando, dove i rottinkulo sono protetti come e più dei panda e dettano pure legge……

  • alex

    Facciano quello che gli pare, personalmente se nel mio spazio travalicano la linea della decenza, educazione e decoro, come mi è stato insegnato, io gli rompo il culo e non in maniera piacevole e godereccia. punto.

  • davide

    Quando i finocchi non serviranno + ai padroni del discorso li tireranno via.
    Avranno così la loro paga…

Donazioni (Solo in Bitcoin)

Vuoi Ringraziare "come si deve" Rischio Calcolato. Fatti un favore, impara a usare il Bitcoin, procuratelo e dona un frazione (anche multipli non ci offendiamo) a questo indirizzo:
1CHpkA1Xma61Q2JZZ8tpo6pDNAiD81SNAE

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi