Con voto bipartisan, il Senato USA dichiara guerra alla Russia. E ora Trump è indagato. Coincidenza?

Di Mauro Bottarelli , il - 91 commenti


Sono bastate poche ore, affinché i dubbi che ho espresso nell’articolo di ieri sera le prime, solide conferme. Mentre le condizioni del coordinatore repubblicano, Steve Scalise, si sono aggravate, passando da stabili a critiche dopo un lungo intervento chirurgico, ecco che il Deep State è partito al contrattacco: Donald Trump è indagato per ostruzione alla giustizia. La notizia è arrivata poco dopo le sei del pomeriggio di Washington (mezzanotte passata in Italia) e, nemmeno a dirlo, a rilanciarla ci ha pensato ancora una volta il “Washington Post”, il quotidiano della capitale di proprietà del numero uno di Amazon, Jeff Bezos. “Il procuratore speciale che sovrintende all’inchiesta sul ruolo della Russia nelle elezioni del 2016, interrogherà alti dirigenti dell’intelligence, come parte di una più ampia indagine che ora include l’esame dell’ipotesi in base alla quale il presidente abbia tentato di ostruire la giustizia”.

Insomma, il procuratore speciale sul Russiagate, l’ex direttore dell’FBI, Robert Mueller III, ora sta indagando su Donald Trump in maniera ufficiale per appurare se il presidente degli Stati Uniti sia responsabile o meno di un reato che nel codice americano (capitolo 18, sezione 1503) è considerato un crimine tale per cui anche il presidente USA è imputabile. Lo spettro dell’impeachment torna insomma ad aleggiare su Washington e, questa volta, a confermare la gravità della situazione ci ha pensato la dura e immediata reazione di Marc Kasowitz, l’avvocato privato che assiste Trump come difensore nel Russiagate: “La fuga di notizie dell’FBI riguardanti il presidente è scandalosa, ingiustificabile e illegale”, ha dichiarato Mark Corallo, portavoce dell’avvocato. Insomma, a Washington sono volati via i guantoni e ora, alla faccia del fair play, si combatte a mani nude. Senza più nascondersi e, soprattutto, con l’intento dichiarato di fare male.

E la notizia giunta nella notte dagli USA assume contorni ancora più foschi se messa in relazione con quanto accaduto poche ore prima al Senato, mentre tutti gli occhi dell’America e del mondo erano fissi su un campo da baseball della Virginia. Con voto perfettamente bipartisan e dall’esito bulgaro di 97 a 2, la Camera alta USA ha infatti dato il via libera a nuove sanzioni contro la Russia per la sua interferenza nelle elezioni presidenziali dello scorso novembre. Di più, il nuovo pacchetto contiene anche una novità di fondamentale importanza: d’ora in poi, il presidente non potrà ammorbidire o addirittura rimuovere le sanzioni senza prima ricevere il via libera dal Congresso. Di fatto, mani legate e depotenziamento netto della Casa Bianca.

Più che altro, una messa in quarantena riguardo il tema che maggiormente sta a cuore al Deep State: la guerra contro Mosca. Conosciuta come “emendamento Crapo” dal nome di Mike Crapo, repubblicano dell’Idaho e presidente del Banking, Housing and Urban Affairs Committee del Senato, la misura è stata supportata anche dal capo del Foreign Relations Committee, Bob Corker e si accompagna a un’altra mozione relativa alle sanzioni contro l’Iran che dovrebbe andare al voto tra oggi e domani. Stando alla legge, “le sanzioni contro la Russia sono in risposta alla violazione dell’integrità territoriale dell’Ucraina e della Crimea, così come ai cyber-attacchi e all’interferenza nelle elezioni presidenziali e alla continua aggressione in Siria”.

L’emendamento, inoltre, consente “nuove e più ampie sanzioni in settori chiave dell’economia russa, come quello minerario, de metalli, delle spedizioni e delle ferrovie” e “autorizza una robusta assistenza per rafforzare le istituzioni democratiche e contrastare la disinformazione in Europa Centrale e dell’Est, nazioni che sono vulnerabili all’aggressione e all’interferenza russa”. Stando a quanto votato dal Senato, le nuove sanzioni saranno imposte contro “attori russi corrotti e tutti coloro coinvolti in seri abusi dei diritti civili”, ad esempio chiunque fornisca armi al governo siriano o lavori nell’industria della difesa o nell’intelligence russa, così come “coloro i quale conducano attività cyber dolosa per conto del governo russo o siano coinvolti nella privatizzazione corrotta di assets a controllo statale”.

Una delle vittorie più grandi mai ottenute dall’ala neo-con al Congresso, tanto che il senatore John McCain ha salutato il passaggio plebiscitario dell’emendamento con parole, come al solito, misurate: “Dobbiamo prendere la nostra posizione in questa battaglia. Non come repubblicani, non come democratici ma come americani. E’ ora di rispondere all’attacco della Russia contro la democrazia americana con forza, con risolutezza e con finalità e azione comune”. Insomma, maccartismo allo stato puro con una buona dose di Rambo 2.0. Poche ore prima che il Senato desse il suo via libera alla delibera, il portavoce di Vladimir Putin, Dmitry Peskov, aveva dichiarato che “in caso di adozione di nuove sanzioni contro la Russia, Mosca non si farà trascinare un’altra volta in questa spirale. Quanto accadrà non è una nostra scelta”.

La cosa strana è che proprio all’inizio di questa settimana, il segretario di Stato USA, Rex Tillerson, aveva dichiarato di fronte ai deputati che gli alleati USA gli chiedevano continuamente di agire proprio per migliorare le relazioni con Mosca, tanto da farlo arrivare a dire che possibili, nuove sanzioni contro Mosca avrebbero potuto minare i progressi in atto nella lotta contro il terrorismo in Siria. Ecco le sue parole, pronunciate davanti al Sotto-comitato del Senato per il Budget: “Ho avuto più di un incontro bilaterale con nostre controparti in gran parte del mondo: Europa, Medio Oriente, Sud-Est asiatico e in tutti questi meeting ciò che mi veniva chiesto era sempre lo stesso. Ovvero, prendermi a cuore la questione delle relazioni con Mosca, al fine di migliorarle”. Sfortunatamente, il Deep State e il suo datore di lavoro – ovvero il comparto bellico industriale USA, spalleggiato dai media come il “Washington Post” – non la pensano così.

Ma tranquilli, sui grandi giornali non troverete queste notizie che ci prefigurano uno scontro frontale dagli esiti potenzialmente devastanti, visti tutti gli scenari di scontro proxy aperti e l’impossibilità per Mosca di continuare ad abbozzare sapientemente. Quanto accaduto è una dichiarazione di guerra in piena regola ma i nostri vari “Washington Post” vi racconteranno soltanto dell’utile idiota (o inconsapevole manipolato) che in Virginia ha sparato a Steve Scalise e del fatto che Donald Trump è un mascalzone che intralcia la giustizia per nascondere le sue collusioni con Mosca. La quale, dal canto suo, è tornata ad essere la personificazione del Male, come ai tempi dell’edonismo bellico reaganiano.

Sting – Russians

L’America è in mano a un comitato d’affari e di pazzi che gioca, come il Dottor Stranamore, alla guerra mondiale con la stessa facilità con cui noi ordiniamo un caffé al bar. Ma la stampa occidentale è muta. Anzi no, resta in servizio permanente ed effettivo per attaccare Vladimir Putin, quando questi mette in stato di fermo gli amichetti di George Soros o non si strappa troppo le vesti per i gay ceceni. Servi e traditori. E, state certi, che se per caso oggi le Borse andranno a picco, la colpa sarà di Trump e del Russiagate e non della volontà di Janet Yellen di procurare un “crash controllato” dei mercati, alzando i tassi come ha fatto ieri in un ambiente macro come questo.



Stavolta, c’è il forte rischio che la famosa “linea rossa” sia stata oltrepassata. E se penso che da ieri l’intera gestione della missione USA in Afghanistan, dove il confronto sul campo contro i russi è garantito, è passata interamente nelle mani di uno squilibrato come James Mattis, certi epiloghi proprio alla “Dottor Stranamore” smettono di essere solo lucida follia e visionaria preveggenza artistica. E diventano scenari con cui fare i conti. Da oggi in poi, in Siria come in Afghanistan, qualcuno potrebbe voler forzare la mano. Commettendo uno dei più clamorosi errori della Storia. “Pregate per Steve Scalise”, è stato l’ultimo tweet di Donald Trump ieri notte. Temo che la preghiera, per chi crede, vada estesa a una platea un pochino più ampia.

Sono Mauro Bottarelli, Seguimi su Twitter! Follow @maurobottarelli

Condivisioni
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • Ale C.

    Ottimo. L’emendamento Crapo apre all’Europa la possibilità di un dialogo commerciale con la Russia privilegiato.
    Un’opportunità unica di crescita per l’Unione Europea ed il vecchio continente intero.

    Poi mi ricordo della Mogherini, di Gentiloni, della Merkel e Micron e mi risveglio dal sogno.

  • silvia

    “quando tutto sembrera’ perduto, tutto sara’ salvato”
    Preghiamo.

  • deadkennedy

    bene…

  • Covpepe

    Più un impero si avvicina al collasso e più impazzisce.

    • silvia

      Il punto e’ che ormai, Trump o non Trump ci sono un sacco di Americani esasperati che aspettano solo una giusta causa per prendere il fucile e liberarsi di zecche, peti, e lombrichi

      • Covpepe

        A me sta bene. Che si massacrino tra di loro e spariscano dalla Storia una volta per tutte.

        • Laura

          Mmmmm…la storia insegna che gli USA prima di cadere devastano popoli e paesi(vedi Vietnam)
          In Siria sono a buon punto, ma non basta alle multinazionali della democrazia d’esportazione, prima di arrendersi alla loro stupidità massacreranno qualche milione di persone

          • Covpepe

            Gli americani in Siria verrebbero fatti a pezzettini. Sarebbe una guerra disastrosa che darebbe il colpo di grazia all’impero.

          • Laura

            Intendevo dire un’altra cosa: prima di ammettere a se stessi quanto sia irreversibile e catastrofica la loro modalità di rapportarsi col resto del mondo, ammazzeranno ancora chissà quante migliaia di persone.
            Non è una questione di vittoria, la loro è una questione di supremazia, perciò portano instabilità e terrore ovunque mettano piede, vedi Afghanistan e Siria, con l’aiuto della loro nota creatura, l’Isis che fa il lavoro sporco per conto degli USA

          • televisione falsa

            Gli Usa hanno portato in Siria batterie di missili a lungo raggio , brutto segno…. https://it.sputniknews.com/mondo/201706144634077-sicurezza-difesa-guerra-Assad-Medio-Oriente-Giordania-Pentagono-esercito/

          • Annibale Mantovan

            In Iraq, Siria, Yemen e Libia ci sono già arrivati a qualche milione.

      • Angel

        Il Deep State sta pilotando l’America in quella direzione. In quale altro modo spiegare, ad esempio, il rialzo progressivo dei tassi di interesse in un Paese ad un passo dalla recessione? Semplicemente, creare una situazione economico-sociale dirompente, a cui seguirà una dittatura feroce. Ovviamente, Trump sarà il primo a salire sul banco degli imputati, quindi non lo faranno fuori fisicamente. Serve da vivo.

        • silvia

          questo e’ quello che pensano quelli del deep state, ma se sono arrivati a questo punto deve essere perche’ il loro piano non e’ riuscito come volevano: l’elezione di Trump e la popolarita’ di Putin sono il sintomo che la gente e’ ancora troppo sveglia quindi il deep state e’ passato all’opzione sansone (vi ricorda qualcuno?) rischiano tutto perche’ non hanno scelta.

          • Angel

            Mah, Silvia cara: se amiamo raccontarci delle favole…

          • silvia

            Non e’ questione di illudersi: nessuno e’ onnipotente, niente in questo mondo dura per sempre.

          • Angel

            E’ vero, ma in questo momento il Deep State sta deliberatamente lanciandoci verso un Caos come probabilmente mai si è visto. Da quello che vedo, tutte le leve della Storia presente e futura sono in mano loro. Questo pianeta sembra lo sgabuzzino di Dio, ammesso che sia ancora vivo.

          • silvia

            Nessuno ha in mano tutte le leve tantomeno quelle future, tranne Dio, che quando sembra morto, risorge sempre.
            E Risorgera’ quando sara’ il momento

        • deadkennedy

          oppure prende la palla al balzo… alla fine in sitauzioni di legge marziale il capo delle forze armate è lui

          • Angel

            La situazione è strana. Ieri, su ZeroHedge, era riportata la notizia che Trump starebbe per comunicare dati “assai sorprendenti” sulla crescita del PIL americano. In positivo, ovviamente. Il che, stride con il crollo verticale dei consumi petroliferi interni. Come fa un Paese a crescere se non consuma energia? Semplice: non cresce. Per il momento, il Trumpone sembra che stia truccando le carte per non farsi schiodare dal trono. Con due risultati: chi avrebbe il coraggio di mandare all’aria una Presidenza in cui il PIL sale? Inoltre, in questo modo Trump “darebbe lenza” ai falchi della FED, che lo vorrebbero mettere in difficoltà con la stretta monetaria. Della serie: “Alzate i tassi quanto volete, io intanto faccio lievitare i dati del PIL”. Concludendo: per il momento Trump non sembra intenzionato ad andare a soluzioni estreme, quali la legge marziale. Forse lo vuole qualcuno dietro le quinte…

      • AndreAX

        Magari istituiranno LA NOTTE DEL GIUDIZIO come nel film distopico; la catarsi mediante l’omicidio la soluzione satanica per un problema satanico che amarezza…

        • silvia

          si ma esiste anche il GIORNO DEL GIUDIZIO e quello per il deepp state arrivera’ presto

  • Lorenzo Ghiselli

    Che si fottano questi americani… Il problema è che ci trascineranno dentro ad un conflitto pure a noi. Domanda: per finanziare una guerra alla Russia, servirà un altro Qe?

    • silvia

      non ci sara’ la guerra alla Russia, perche l’america implodera’ nella guerra civile. In europa sara’ il casino.

      • Lorenzo Ghiselli

        Guerra civile e debiti..

        • deadkennedy

          caos – logos – caos – logos…..

      • televisione falsa

        Potrebbe succedere che i neocon USA pur di non avere la guerra civile in casa facciano partire i missili dall’Europa dell’Est verso la Russia per così sviare l’attenzione diciamo , questi criminali potrebbero pensare che piuttosto di avere la guerra in casa meglio averne una disastrosa fuori casa

        • silvia

          Se lo fanno dopo 5 minuti la Russia risponde e li azzera, e poi sarebbe l’inverno nucleare. Non credo: sti pazz sono ancora convinti di vincere in casa.

        • ws

          ma è il loro progetto ! La guerra IN CASA D’ALTRI è stata sempre il toccasana della “finanza”

      • Verklarte

        Quando si vuole ricompattare un paese diviso la decisione più saggia è quella di scatenare una bella guerra. McCain è un pazzo furioso e sta conquistando il cuore del Deep State mentre la pazienza dei russi non sarà illimitata. L’Europa sarà certamente incasinatissima.

        • silvia

          Stavolta non riuscira, perche quelli che hanno votato Trump volevano la pace, anche con la Russia. Quindi il paese reale non li seguira in guerra..

          • AndreAX

            E ma finchè arrivano alla coscrizione ai voglia a mandare carne da cannone…

  • johnny rotten

    Quando sono in troppi a tenere il volante alla guida non c’è nessuno, al Presidente Putin non rimane altro che stare in disparte, tergiversare e magari aprire un giro di scommesse sul dove e sul quando la folle corsa americana andrà a schiantarsi, da notare inoltre che dalla parte americana le defezioni si fanno via via più numerose.

    • silvia

      Particolare piccolo che e’ sfuggito a molti: Panama (protettorato americano) ha rotto le relazioni diplomatiche con Taiwan (anch’esso protettorato americano) per “passare” alla Cina. Se avete un po’ di familiarita’ con questioni asiatiche e con gli investimenti che la Cina fa in centro-america capirete la portata della cosa. O qualcuno a washington ha dato il permesso, oppure i Panamensi si stanno parando il c…o in attesa del crollo dell’impero.

      • ws

        e’ che lo yuan si ripaga in merci (cinesi) , mentre il dollaro compra a credito

      • marcoferro

        il nicaragua per esempio, con qui confina il costarica, è roba russa…..e anche cinese…

      • alex

        Sarà che il raddoppio del canale di Panama (già concluso), per parte cinese e il mega progetto da 50 miliardi di dollari, sempre cinese, per il canale del Nicaragua, abbia un “certo” peso economico/politico, nell’area?

        • silvia

          L’aspetto implicito della faccenda e’ che Panama e’ protettorato ammmerigano: quindi, gli stessi americani che hanno investito a Panama appoggiano la nuova alleanza diplomatica con la Cina. Il motivo, a mio parere e’ che sanno che l’america sta crollando e vogliono salvare gli investimenti. Appena in america scoppia la guerra civile, lasciano gli oatkeepers e rednecks a sbrigarsela e loro si rifugiano a Panama.

  • Luca

    Trump lo vogliono far fuori….punto. Nessuno si sarebbe aspettato che venisse eletto tanto meno la massoneria…. Non sembra ma Trump nel futuro avrà un ruolo chiave…per quanto riguarda Putin molta gente non lo conosce..attenzione è un personaggio pericolosissimo…(la cosa preoccupante e che molti credono in Lui)

    • Simone

      “Putin molta gente non lo conosce..attenzione è un personaggio pericolosissimo”: cioè?

    • zhoe248

      Per dare un tale giudizio su Putin deve conoscerlo molto bene: è un suo parente, conoscente, ex amico, ex capo, o vicino di casa?

      • alex

        Si può arrivare ad un giudizio ragionevole, su una persona, conoscendo un poco, la sua storia, il suo popolo, specialmente nelle vicende “dure”, tipo guerra o invasione e magari avendo lavorato e vissuto “in loco” un paio di anni. Del resto per conoscere il carattere italiano “medio”, si può fare affidamento sulle stesse cose e come “fedeltà e patriottismo”, è tutto un dire (per l’Itaglia).

    • televisione falsa

      Certamente Putin e i russi non sono santi ma se confrontati agli USA allora 100 volte meglio la Russia di Putin

      • giuseppe

        …Putin…pericoloso? Sbaglio o sta combattendo in Siria (anche per interessi russi ovviamente) invece di blaterare minchiate come fanno gli yankee? Che per caso qualcuno di voi è abbonato a repubblica…la stampa…o il corriere? Fatevi vedere…da uno bravo però!

    • paolinks

      Dipende da cosa intendi per pericoloso. Usera’ l’atomica quando si vedra’ all’angolo? Ovvio. E’ un patriota. Ti aspetti che si cali le braghe, si metta a 90 e dica “prego, penetratemi pure”?

      E ricordo che i russi si trovarono nella stessa situazione degli USA di oggi, avrebbero potuto scatenare un massacro invece di far crollare l’URSS, ma da persone pragmatiche preferirono la soluzione meno dolorosa ( per noi soprattutto ).

      Gli USA non stanno ricambiando il favore. E dire che basterebbe diventassero un pochino piu’ umili. In fondo non gli si sta chiedendo mica tanto.

    • ws

      la cosa preoccupante e che molti credono…
      …nelle favole del sistema.

    • donato zeno

      Temo che Putin pericoloso non lo sia abbastanza,ciò viene percepito a Washington come un segno di debolezza.Il nome Crapa poi è tutto un programma,

      • ws

        ,ciò viene percepito a Washington come un segno di debolezza

        che è l’atteggiamento dell’ avversario preferito da ogni judoka …

        • donato zeno

          poi so anche io che Trump di queste pazzie è il meno responsabile di tutti ,la pazienza è una virtù,se gli americani colpiscono Damasco o le basi russe la reazione deve essere inesorabile.

  • Ale C.

    https://www.rt.com/news/392340-isis-capture-tora-bora-afghanistan/
    ma tu guarda questo isis.
    appare sempre e ovunque ci sia bisogno di portare avanti una certa agenda.

  • Sandro

    Mi sa che Trump possa solo fare quel che ha fatto Erdogan in Turchia. In questo caso arrestarli tutti e spedirli a Guantanamo. Il che poi vorrebbe dire la guerra civile.

    • Covpepe

      La guerra civile la stanno causando i sedicenti “democratici” con i loro media che incitano all’assassinio del presidente e alla rivolta armata.
      Ormai hanno spaccato la società americana in maniera irreparabile.

      • paolinks

        Intanto gli Oath Keepers puliscono i fucili d’assalto e reclutano nuove leve. E non e’ detto che anche nell’esercito qualcosa si stia muovendo.

        • Ronf Ronf

          Chi sarebbero questi Oath Keepers di cui parli? E cosa vogliono?

          • paolinks
          • Ronf Ronf

            30mila combattenti per difendere la Costituzione USA dai deliri della sinistra? Insomma, gli USA stanno per esplodere: ma se il governo USA crolla, l’Italia finisce in mano ai tedeschi e questo non va bene (notare che in questo caso ci vorrebbe una guerra mondiale per sottrarre l’Italia ai tedeschi) ne per noi ne per gli USA

          • deadkennedy

            se gli usa crollano caro ronf russia e cina muovono e noi i mangia crauti finiamo asfaltati in meno di 1 ora

          • Davide

            C’ è anche questa notizia, Trump & C. predispongono per entro ottobre un mln di truppe a lui fedeli, Guardia Nazionale, riservisti e reparti militari il susseguirsi degli eventi segnano sempre più una probabile guerra civile sul suolo americano.
            http://www.whatdoesitmean.com/index2313.htm

  • Nabir oBar

    Se sono riusciti a dare il premio nobel per la pace a obama e l’oscar agli elemtti bianchi volete che non riescano a dare un bel impeachment a un presidente “colpevole” di aver sperato che un suo uomo non fosse coinvolto in un indagine basata sul nulla?
    Intanto la russia comincia a mettere dei paletti chiari “Navalny escluso dalle elezioni” alla faccia della corte europea bla bla diritti etc che aveva chiesto un risarcimento alle autorita russe

    • silvia

      Navalny escluso dalle elezioni?! Finalmente! Se volete capire chi e’ Navalny, guardate questo video dal min. 1:48

      https://www.youtube.com/watch?v=ConHdJRMmzg

      • paolinks

        hahahahahahaha le nazioni OECD che spendono two-fold e quattro-fold per la sanita’

        …e poi ti ritrovi in un letto d’ospedale mangiato dalle formiche

        chissa’ dove azzo vanno quei soldi!!!

        • silvia

          La pausa per bere l’acqua e’ il momento piu’alto dell’intervista…soros e’ proprio alla frutta se arriva a appoggiarsi a questo psicotico decerebrato

      • Luben22

        E’ chiaramente un incapace, buono solo per fare il fantoccio di Soros. Grazie per il video

        • silvia

          Prego 😉

  • zhoe248

    Nel frattempo a casa nostra a protestare contro certe porcherie ci sono solo i ragazzi di casapound.

    http://www.ilgiornale.it/news/cronache/ius-soli-scontri-forze-dellordine-e-casapound-1409547.html

    • paolosenzabandiere

      Soli? Via Zhoe basta leggere i commenti sul FQ per capire che quei ragazzi non sono, nè tantomeno saranno soli se continuano così.

      • Ronf Ronf

        Mia teoria personale: se Mediaset censurerà la Meloni, allora Fratelli d’Italia (si veda quanto accaduto alle Europee 2014 proprio a causa della censura fatta da Mediaset) finirà sotto la soglia di sbarramento, quindi al giro successivo Casapound raccoglierà i suoi voti perchè in molti diranno “visto che è inutile votare la Meloni, tanto vale votare a favore dell’estrema destra”. Se alle Politiche 2018 crolla la destra che sta nel centrodestra, poi forse già alle Europee 2019 (e di sicuro alle Politiche 2023) ci sarà la salita dell’estrema. Mediaset deve scegliere cosa fare: censurare la Meloni per impedire la fuga degli elettori di FI verso destra in vista delle Politiche 2018 e quindi rischiare in seguito l’arrivo dell’estrema destra che non esiterà ad usare la violenza fisica contro FI e Mediaset, oppure aiutare la Meloni a costruire un partito di destra in grado di raccogliere tutte le istanze delle destre (a patto che si rispetti la democrazia e che si rifiuti la violenza). Io spero nel punto 2, ma sappiamo bene che Mediaset punterà molto sul punto 1 perchè a Mediaset si guarda solo il breve termine (Politiche 2018) e non il lungo termine (già dalle Europee 2019 e soprattutto le Politiche 2023), ahimè!

        • paolosenzabandiere

          Ti dico come la vedo io. Ho sempre votato a sinistra, spesso estrema estrema. Da quando sono nati i 5 stelle ho votato loro. Li credevo antisistema e invece il sistema lo hanno salvato. Renzi prese il 4O% alle europee grazie a Grillo. La prossima volta voterò a destra, probabilmente per una destra che non abbia a che fare con l’inciucista, con il “promettun” di dentiere per tutti e soprattutto con il salvatore di abbacchio a scottadito. Lui e il piddi hanno rovinato il paese

        • silvia

          Caro ronf ronf io spero che nel 2023 io e te ci saremo ancora, ma sono quasi certa che partiti, elezioni, quote di sbarramento non esisteranno piu. La gente sara’ impegnata a coltivare i campi, ricostruire paesi, case, scuole, chiese, strade…avremo di meglio da fare.

          • Gianox

            Magari.
            Anzi, meglio ancora se questo impegno ci capita prima.

        • Sick boy

          GIURO che non capisco perché da un mese scrivi monotematicamente su questo argomento. Ma che cazzo te ne frega di Fratelli di Italia? Passano lo sbarramento realizzando i tuoi sogni (che uno vorrebbe dire: ma che cacchio di sogni hai?). Nessun problema, si comprano anche loro.
          Capisco volere bene alle proprie idee e al proprio acume, però per me sprechi un sacco di energie inutilmente.

          • Ronf Ronf

            La mia battaglia personale è contro FI. Esempio pratico: a Parma e Padova chi ha votato Lega Nord ha prodotto l’azzeramento di FI nel riparto dei seggi (a Parma la sconfitta del centrdestra al I turno c’è già stata; a Padova se al II turno Bitonci perde, allora FI sparisce dal consiglio comunale). Non in ogni zona del Nord era possibile fare questo: mentre a Parma il combinato disposto tra Pizzarotti e la Lega (notare che Pizzarotti ha pescato ANCHE tra gli elettori che in passato votavano Ubaldi, cioè FI), a Piacenza era impossibile far sparire FI con quella tecnica: però si poteva azzoppare FI votando Fratelli d’Italia (e infatti FI è stata azzoppata grazie al boom di Fratelli d’Italia). Vuoi altri esempi nel voto comunale 2017? Secondo me a Padova Bitonci perde perchè le sinistre sono più avanti di lui al I turno e quindi al II turno si compatteranno: certo, è davvero un peccato che Bitonci perda… ma in questo modo si azzera FI; a Piacenza la priorità è marginalizzare FI, quindi la vittoria della Barbieri è necessaria per avere una giunta a trazione destra (Fratelli d’Italia, la lista civica e la Lega pesano il triplo rispetto a FI) dopo 15 anni di PD; a Parma l’azzeramento di FI è già avvenuto grazie alla Lega e a Pizzarotti (quest’ultimo vincendo ottiene il premio di maggioranza e quindi PD, Lega e FI vanno all’opposizione, quindi, visti i risultati elettorali del I turno, FI rimane ferma a zero seggi a causa del basso risultato di lista perchè c’è stato il boom leghista). Studiati il riparto dei seggi, come funziona e come prevederlo: è un modello matematico, non politico. Il voto va usato in modo tattico: lo sai?

          • Sick boy

            ti giuro che apprezzo i tuoi ragionamenti e lo sforzo che fai per individuare azioni pragmatiche. però ci sono più possibilità che scenda in politica e cambi le cose io che fratelli di italia, che è tutto dire. nom vedo giganti, dovesse andare come auspichi vedrai che non arriva un migrante di meno.

          • Ronf Ronf

            Io punto sul riparto dei seggi. Nei consigli comunali di Parma, Padova e Piacenza è successo quello che io avevo previsto (devo ancora controllare le altre città: ti chiedo scusa se non ti ho presentato i dati delle altre città, ma non ho avuto tempo in questi giorni… un pò di tempo e faccio i conti sulle altre città). Io dico che il voto va usato il modo tattico: se la Meloni avesse superato il 4% nel 2014 al voto europeo, allora Fratelli d’Italia avrebbe partecipato al riparto dei seggi (che alle Europee viene riservato solo a chi supera il 4% dei voti validi). Superare la soglia o non superarla produce, in quel voto lì, uno spostamento di 1 seggio al Sud (funziona così: la gente, dovunque si trovi, vota Fratelli d’Italia, quindi ben sapendo che la Meloni va meglio al Sud rispetto al Nord, allora è più probabile, visto che il calcolo dei seggi viene fatto a livello nazionale però il riparto – cioè l’assegnazione – dei seggi avviene su base circoscrizionale). Sicomme il totale dei seggi è fisso, se entra la Meloni al Sud, allora qualcun’altro perde il seggio: in quel caso era FI a perderlo, precisamente Barbara Matera (la famosa ex attricetta di Carabinieri 7 che ha ottenuto da Silvio 90mila Euro durante il processo Ruby in cui doveva fare da testimone). Poco dopo le Europee c’è stata l’assoluzione di Silvio: se la Matera non fosse stata rieletta, allora avrebbe perso l’immunità parlamentare e quindi lei sarebbe finita in carcerazione preventiva (e tu ti immagini quella lì in galera che fine farebbe?) per farla confessare e perciò avrebbe “cantato” e allora Silvio sarebbe finito in carcere. Pensaci sopra, caro…

          • Sick boy

            non hai capito, ti seguo nei ragionamenti tattico elettorali, non ti seguo sull’opportunità di spendersi così tanto per fratelli d’italia/contro FI.

          • Ronf Ronf

            Ripeto: a Padova e Parma bisognava votare Lega per eliminare FI (con la sconfitta del centrodestra si azzerano i seggi di FI. Qui bisognava votare i leghisti perchè in queste due città Fratelli d’Italia pesa molto poco), invece a Piacenza bisognava votare Fratelli d’Italia per ridurre FI (visto che in quel comune c’è una buona presenza di Fratelli d’Italia: comunque, il combinato disposto tra la Lega Nord, la lista civica e Fratelli d’Italia ha prodotto un 3-1 come rapporto di forza rispetto a FI; infatti adesso, visti i risultati elettorali, FI pesa solo per il 20% di tutto il centrodestra, cioè appena 5 seggi contro i 15 di Lega Nord, Fratelli d’Italia e della lista civica: ti ricordo che 5 su 20 è 1 su 5, cioè un quinto e cioè il 20% del peso dentro la futura maggioranza. Mi pare evidente che se FI pesa solo il 20% dei seggi vuol dire che come voti è ad un misero 8% – e infatti FI ha ottenuto appena l’8% – e quindi FI conterà poco: comunque, dopo ben 15 anni di centrosinistra – 2 volte con Roberto Reggi e 1 con Paolo Dosi – direi che FI ha tutto l’interesse a NON rompere i coglioni perchè un fallimento del centrodestra distruggerebbe FI una volta per tutte e soprattutto riporterebbe il PD in Comune per i prossimi 15 anni).

          • Sick boy

            poi per carità, un po’ di ostruzionismo è sempre cosa buona e giusta

          • Ronf Ronf

            L’ostruzionismo va fatto con capacità e con competenza. Io abito, come tu avrai capito da un bel pezzo, in una regione rossa. Ti faccio un esempio sul caso della Toscana: secondo te eleggere un leghista, un ex AN (cioè uno di Fratelli d’Italia) o uno di FI è la stessa cosa? Certo che no! Dovresti sapere che spesso (anzi, quasi sempre) in Toscana quelli di FI si sono o venduti al PD oppure hanno fatto morbida opposizione… invece gli ex AN e i leghisti hanno fatto duro ostruzionismo e alcune volte hanno ottenuto un qualche risultato. Notare che i grillini in Regione Toscana alle elezioni 2015 hanno mandato in Commissione Bilancio del Consiglio Regionale un elettrauto e un carrozziere: ma ti pare che un elettrauto e un carrozziere possa capire quello che succede in Commissione? Cioè, se non ci fosse stato il dottor Claudio Borghi della Lega, stai sicuro che l’elettrauto e il carrozziere del M5S non avrebbero visto le truffe che il PD ha cercato di far passare (ma che non ha potuto farlo visto che Borghi ha fatto ostruzionismo ed è pure andato in televisione a gridare contro lo scandalo del PD) in Commissione e questo ci insegna che è molto importante saper fare l’ostruzionismo

        • Davide

          Guardando avanti è probabile che sia la Meloni che Salvini non siano adeguati a quello che verrà CasaPound mi sembra più adatto qualcosa di vivo.

          • Ronf Ronf

            Io da gollista sono per la via istituzionale e parlamentare: cioè, un Calderoli da solo, con il suo talento nelle manovre parlamentari, vale più lui da solo e con le sue capacità personali rispetto a TUTTI i senatori del M5S e di FI. Poi, io personalmente non credo che Casapound abbia le capacità tecniche per bloccare le leggi (questo è il potere di Calderoli) in Senato tramite le mosse di ostruzionismo (i grillini – quelli che schifano tanto la Lega – sono sempre andati da Calderoli implorandolo in ginocchio di aiutarli nel fermare il PD), quindi ti ricordo che serve la competenza in Parlamento per bloccare chi ha la maggioranza di governo. Ma capisco che tu punti allo scontro di piazza: il sottoscritto però ritiene che Casapound non ha la capacità di arrivare al 3% nazionale di cui alla Camera per quel che resta dell’Italicum, al 4% di cui al voto per il Parl. europeo (il prossimo è a fine maggio 2019), al 5% di cui nel sistema elettorale proposto per Camera e Senato (vedrai che alla fine lo si farà), all’8% regionale in Senato con quel che resta dell’ex Porcellum. Ogni voto dato a Casapound è un voto tolto alla Meloni e se Fratelli d’Italia va al di sotto lo sbarramento, allora aumentano i seggi di FI e PD (specie al Sud).

      • silvia

        Esatto questi politici stanno veramente unendo l’Italia ma contro di loro.

    • silvia

      Quelli che li hanno manganellati sono i veri fascisti!

    • ws

      ogni forma di fascistume è da sempre usata dal sistema come gatekeeper involontario ( almeno per la massa dei militanti) . Alle elezioni un “pericolo fascista” serve sempre.

  • Gianox

    Piccola nota a margine di quanto succede oggi in Italia, relativamente al disegno di legge sullo ius soli.
    Al termine della seconda guerra mondiale, circa 10 milioni di tedeschi furono costretti a lasciare le loro terre, la Prussia e non solo, che oggi fanno parte di alcuni paesi dell’est, come la Repubblica Ceca, la Polonia e persino la Russia.
    Per esempio, Kaliningrad non è altro che Konisberg, la città natale di Kant.
    Quindi, where’s the ploblem?
    Dove sta il problema?
    Se 10 milioni di tedeschi sono stati costretti a fuggire da terre dove erano autoctoni, e lo erano da secoli, per quale motivo noi non si potrebbe scacciare africani ed asiatici che in Italia ci sono da pochi anni e la cui italianità è testimoniata solo da un pezzo di carta gentile concessione del PD?
    Dove sta il problema?

    • Sick boy

      Nella polizia che ti piglia e ti da le botte. Non capisco il tuo punto. Cioè, lo capisco. Grazie al cazzo però.

    • donato zeno

      Konigsberg era stata tolta ai “pagani”

    • Luigi za

      ..lasciare le loro terre, la Prussia e non solo..

      Slesia e Pomerania oltre la Prussia.

      • Gianox

        Eh, non me le ricordavo tutte.
        Comunque ci sono anche i Sudeti, che oggi credo facciano parte della Repubblica Ceca, nonché alcune città romene dove la maggioranza della popolazione era tedesca, come Timisoara.
        E volendo c’è pure l’Alsazia. Ma quella è un’altra cosa.
        Pensa che i francesi non volevano manco ridargli la Saar…

    • marcoferro

      a proposito di tedeschi, quelli seri, quelli precisi etc…c’è un scandalo scoppiato in questi giorni e nessuno da noi ne ha parlato non una parola. ebbene hanno fatto una truffa ai danni dello stato per 32 miliardi di euro, non a roma o atene, ma a berlino. un gruppo di banchieri, sempre loro, avvocati e genti di cambi hanno sottratto questa cifra….

  • marcoferro

    “è ora di rispondere all’attacco della russia contro la democrazia americana” ah ah ah. la vecchia emorroide McCaiono non si smentisce mai. ma possibile che nessuno gli metta un palla in fronte e lo mandi da messer belzebù una buona volta a questo vecchio rinkoglionito ? uno come questo, un vecchio rancoroso dovrebbe stare in una bocciofila e non farebbe danni, mentre invece lo tengono nel senato americano. una casta di vecchi bramini inamovibili. tecnicamente questi sarebbero i nostri alleati, ma l’europa questo schifo di eu se avesse le palle prenderebbe il toro per le corna e scaricherebbe gli usa isolandoli finalmente, per rimettersi in affari con la russia nostro vero partner commerciale. non so cosa succederà o come si comporteranno i russi adesso, intanto però i nostri parlamentari si accapigliano per lo ius soli….altra nuova priorità del paese…

  • AndreAX

    Quanto accadrà non è una nostra scelta….. bomba aurea?

  • what you see is a fraud

    Il titolo dice : ” Con voto bipartisan ” .ma cosa significa ? Ve lo dico io .
    Il Governo USA regala ogni anno allo stato canaglia numero uno circa 3 miliardi di dollari perche’ senza quell’aiuto lo stato canaglia del Medio oriente fallisce .
    Una parte di quei soldi ritornano in America nelle mani di AIPAC e questa organizzazione compra i membri del congresso e del senato cosi’ che solo politiche estere favorevoli allo stato canaglia numero siano approvate .
    Il miglior Congresso che AIPAV puo’ comperare .
    https://www.foreignpolicyjournal.com/2016/03/22/the-best-congress-aipac-can-buy/
    Israele compra il Congresso per sabotare il negoziato di pace USA -IRAN
    http://www.globalresearch.ca/israel-buys-the-us-congress-sabotaging-the-us-iran-peace-negotiations/5356541

    A quando riusciremo a buttare fuori i traditori nel Congresso comperati da AIPAC ?
    http://www.veteranstoday.com/2015/10/29/how-soon-can-we-get-aipac-owned-traitors-out-of-congress/

Donazioni (Solo in Bitcoin)

Vuoi Ringraziare "come si deve" Rischio Calcolato. Fatti un favore, impara a usare il Bitcoin, procuratelo e dona un frazione (anche multipli non ci offendiamo) a questo indirizzo:
1CHpkA1Xma61Q2JZZ8tpo6pDNAiD81SNAE

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi