Ma Cosa Si è Fatto Dare in Cambio Renzi per Fare Sbarcare le “Risorse” in Italia?

Di FunnyKing , il - 1 commento

O Renzi è un pazzo furioso oppure si è fatto dare qualcosa che serviva a lui e al suo gruppo di potere ( ho detto Maria Etruria Boschi?) per avere trasformato l’Italia nell’unico porto di sbarco di massa di migranti in Europa.

Tra le altre cose tra ieri e oggi sono sbarcate altre 1500 “risorse” africane, ormai siamo a circa 700 sbarchi al giorno ogni singolo giorno e va avanti da anni, quello che vedete per strada ad ogni angolo non potrà che peggiorare.

Io francamente non lo so, forse “flessibilità” ovvero il permesso di indebitare di più gli Italiani, forse uno o due occhi chiusi per le operazioni sulle banche Italiane forse altre cosucce che non sappiamo tuttavia non posso credere che lo abbia fatto per spirito umanitario.

Più semplicemente può essere solo un metodo per alimentare il circolo mafioso dell’accoglienza.

Ad ogni modo Matteo Renzi è pienamente responsabile per il netto peggioramento delle condizioni di vita nei paesi e nelle città italiane, lui e non altri. Non ci sono “accordi precedenti” che tengano e non esiste nessun obbligo europeo che valga la carta su cui è scritto, mi pare che nazioni non esattamente gigantesche e fondamentali le frontiere le abbiano chiuse eccome, oppure vogliamo pensare che l’Ungheria sia diventato un gigante del nord Europa virtuoso?

Ah la sapete l’ultima, l’Italia sembra che minacci di concedere 200.000 visti temporanei come ritorsione per gli accordi che essa stessa ha sottoscritto e voluto. Che paese ridicolo.

da AdnKronos

Il governo italiano sarebbe pronto a concedere 200mila visti temporanei validi per l’Unione europea a migranti sbarcati sulle coste del nostro Paese e diretti verso il nord Europa. L’obiettivo? Alleviare la pressione sulle strutture nazionali e consentire a quanti entrano nel Paese di raggiungere il Nord Europa. Lo scrive il Times, che parla di ‘opzione nucleare’ contro i mancati aiuti reclamati dall’Italia. L”opzione nucleare’ minacciata dal governo italiano, scrive il Times in un articolo rilanciato anche dal Daily Mail, sarebbe possibile in base a una direttiva Ue. In questo modo, decine di migliaia di migranti che sono sbarcati in Italia potrebbero raggiungere altri Paesi dell’Unione.

Condivisioni
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • Lucio

    l’idea dei visti sarebbe buona se non fosse per due cose:
    1) che non è la UE ad averci lasciati soli ma siamo noi ad aver voluto i migranti in esclusiva.
    2) che dovremmo essere noi a chiudere semplicemente i porti (e perchè no anche ad affondare con un paio di sottomarini qualche nave ONG prima che effettui il carico).

    La cosa che mi preoccupa non è solo cosa ci abbia guadagnato la politica italiana ma il fatto che questo sia parte di un disegno ancora più grande.
    Dagli oltre 70 generi sessuali, dai gender raziali (con tanto di certificazione) alla negrizzazione dell’Europa e dei popoli bianchi. Qua c’è qualcosa di grosso in ballo, di folle e di cui noi non possiamo capirne mandanti e motivi.

Donazioni (Solo in Bitcoin)

Vuoi Ringraziare "come si deve" Rischio Calcolato. Fatti un favore, impara a usare il Bitcoin, procuratelo e dona un frazione (anche multipli non ci offendiamo) a questo indirizzo:
1CHpkA1Xma61Q2JZZ8tpo6pDNAiD81SNAE

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi