La Grande “Ripresa Italiana” è Deflazione Tecnologica?

Di FunnyKing , il - 31 commenti

C’è ripresa, il Pil sale sostenuto (garzie al debito ma vabbeh), i carburanti si vendono di più, le autostrade cominciano ad essere più utilizzate dai mezzi pesanti e allora come mai:

La povertà assoluta è ai massimi da decenni in Italia?

Definiamo povertà assoluta (da Istat) :

La soglia di povertà assoluta rappresenta il valore monetario, a prezzi correnti, del paniere di beni e servizi considerati essenziali per ciascuna famiglia, definita in base all’età dei componenti, alla ripartizione geografica e alla tipologia del comune di residenza.

Una famiglia è assolutamente povera se sostiene una spesa mensile per consumi pari o inferiore a tale valore monetario.

E allora come mai l’aumento del PIL non arriva a coorti sempre più grandi di italiani?

C’è sicuramente un insieme di fattori, tuttavia ho il sospetto che l’impatto dei servizi legati al commercio (Amazon), la robotica e le intelligenze artificiali abbiano un ruolo.

p.s. in queste condizioni è assolutamente necessario che vengano assorbite qualche milione di nuove risorse Africane, che c’è da pagare le pensioni. Poi mi chiedono perché gli Italiani si esprimono da razzisti.

Condivisioni
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • biafra66

    Più negri…più PIL
    Più PIL…..più negri
    Più negri….piu PIL
    Più PIL…più negri
    …e via così.

    • AnonimoSchedato

      Più sussidiati, più PIL, più debito, più espatriati in cerca di qualità della vità.
      Più espatriati, più spazio per nuovi sussidiati, più PIL, più debito, più espatriati…

      • deadkennedy

        e al momento opportuno non pagheranno neanche più le pensioni agli espatriati

        • AnonimoSchedato

          Per ora danno le sociali ai parenti ricongiunti dei rifiugiati ormai “integrati” (che poi tornano a casa loro dove la sociale è una piccola fortuna e vivono il resto della vita sulle spalle dell INPS, quello che vuole cambiare nome da “previdenza” a “protezione” per sancire che i soldi dati non sono nostri ma suoi per fare assistenza a chi vuole lui).

          Lo ius soli serve solo per aumentare la scala, ora è piuttosto complicato fare questo gioco, con lo ius soli sarà un attimo.

          https://www.youtube.com/watch?v=3wDQwCX_y48

    • davide
  • Mario Rossi

    Caro FK, se vogliamo usare come piattaforma comparativa Bloomberg, va benissimo.
    Allora una volta tanto, pubblichiamo anche un grafico che questa volta da un po’ di speranze: nonostante la “struggling economy” siamo al primo posto nel Bloomberg Global Health Index Score.

    https://uploads.disquscdn.com/images/ee310a5aee1fc14eb34e33f17844e40f46750add5d7db1722db6704656da4f51.png

    • Sarò un po’ estremista ma:
      – buon clima;
      – buon cibo;
      – buon fancazzismo a debito (soprattutto il sanitario);
      effettivamente ci mettono all’apice del benessere.
      L’analisi logica si riassume così:
      – grazie;
      -graziella;
      -grazie al cazzo!.
      È parola di libertus. Rendiamo grazie al Padrone.

  • Albert Nextein

    Io sono certo di una cosa.
    Chi ci fornisce questi dati mente.
    Chi in eccesso, chi in difetto.
    Ma mentono, perché hanno paura.

    • Il_disturbatore

      Non hanno nessuna paura, anzi sono pure strafottenti.
      Armi non te le lasciano comprare, il servizio militare non esiste più, le nuove generazioni hanno paura anche di un coltellino da apriscatole, da quando hanno chiuso le caserme, è stato tutto un rifiorire di checche.
      Il regime è in una botte di ferro, dopo aver debosciato tutti

  • Sarebbe il caso di guardare al pil PRO CAPITE e all’indice di indebitamento delle famiglie.. I conti tornerebbero all’istante.

  • Mister Libertarian

    KULAKI NELL’ITALIA SOVIETICA

    Quando un paese e’ condotto secondo criteri socialisti (“primato della politica”, redistribuzione della ricchezza, collettivizzazione dei mezzi di produzione, tasse elevate) punendo continuamente chi lavora (tasse espropriative e normazione asfissiante) e spesso premiando chi non lo fa (assistenzialismo), e portando avanti progetti tanto megalomaniaci quanto costosi (“salvare il mondo” .. leggi immigrazione clandestina), il risultato e’ scontato: il collasso dell’economia.

    In quel paese non mancano imprenditori, o gente che avrebbe voglia di lavorare e che sa lavorare, ma semplicemente non c’e’ piu’ gente disposta a farlo perche’ il gioco non vale la candela, e in quelle condizioni lavorare diventa antieconomico.

    E quando si fermano gli imprenditori, perdono il lavoro anche i loro dipendenti.

    E quando si fermano autonomi e dipendenti privati, saltano anche le pensioni, perche’ non c’e’ piu’ nessuno che paga i contributi.

    E se Dio vuole, dopo tocca all’impiego pubblico ( corresponsabile del disastro) saltare.

    Non lo dicono solo gli anticomunisti, lo dice la Storia: l’economia di questi paesi e’ naturalmente destinata al collasso, e solo i tempi lunghi impediscono una chiara consapevolezza del trend.

    Ma se l’Italia in questo casino c’e’ dentro “con tutte le scarpe”, badate che gli altri paesi europei sono sullo stesso trend.

    Percio’, ragazzi miei, se volete andarvene vi consiglierei di lasciare proprio il continente malato, con le uniche eccezioni, forse, di Svizzera e Gran Bretagna.

    Oppure di farvi coraggio e provare nei paesi dell’Est Europeo: e’ vero che hanno ancora tante difficolta’, ma loro il comunismo l’hanno conosciuto bene, sulla loro pelle, e probabilmente non ritornera’ tanto presto; quindi hanno un presente difficile, ma un futuro promettente.

    PS: il sottoscritto era un autonomo che ha chiuso per disperazione, esclusivamente per tasse, quattro anni fa, e sa bene di che sta parlando.

    (R. Zambrini)

    • Ronf Ronf

      Criteri sinistroidi, prego… ti ricordo che l’unico socialismo che è stato al potere in Italia era quello di Craxi, quindi se tu ci dici che la crisi italiana è colpa del “criterio socialista”, stai sicuro che il tipico elettore del PD dirà “allora io sono innocente” quando invece lui (il tipico elettore del PD) è il primo colpevole!

    • deadkennedy

      secobdo serve 1 anno di nazzismo

  • Mister Libertarian

    E’ curioso: più aumenta la povertà/disoccupazione e più i cattocomunisti perorano anticapitalismo e interventi urgenti dello Stato/denaroPubblico.

    Esempio perfetto di veleno scambiato per medicina. Il lavoro (con connesso benessere, ovvero fine della povertà) può aversi solo con sviluppo di impresa.

    Siamo in difficoltà proprio perché un peso insostenibile di burocrazia (parassiti) e tasse (indispensabili per mantenerli), impedisce impresa.

    Negli anni ’60 e ’70 ci fu un prodigioso balzo in avanti dell’economia italiana con milioni di poveri diventati operai, artigiani, commercianti, professionisti, imprenditori, grazie alla facilità di impresa. Parlo dei nostri paesi e quartieri, non della Luna.

    L’Italia rinascerà solo nella misura in cui saprà liberarsi di eserciti di ciarlatani (professori, preti confusi, intellettuali, giornalisti, anchormen, etc).

    (L. Fressoia)

    • Ronf Ronf

      Temo che l’Italia, per come è mal ridotta, non ha alcun desiderio di affidarsi alla destra liberale e, francamente, direi che l’Italia non ha affatto bisogno della (tua) destra liberale perchè, a questo punto, il paese è in gravissima emergenza sulla sicurezza e sull’immigrazione, quindi c’è bisogno di una destra ben diversa e ciò spiega come mai la sinistra ha distrutto l’Italia: infatti a causa dell’emergenza per la sicurezza e l’immigrazione NON è affatto possibile una vittoria elettorale della destra liberale e quindi la sinistra pensa di poter etichettare come “nostalgica di Hitler” la destra alternativa a quella liberale.

      Immigrazione e sicurezza sono le 2 ultime carte della sinistra per bloccare la destra liberale: infatti la sinistra punta a provocare la destra per poterla criminalizzare nella speranza di indurre il popolo dei moderati – vedi cosa è accaduto in Francia – a votare a sinistra “per evitare i nostalgici di Hitler”.

      • Davide

        Si come dici è vero i sinistri dalle 100 facce hanno paura della reazione popolare quindi ripetono il mantra del’ antifascismo e nazismo in ogni modo se fossi in loro sarei preoccupato oggi questo tipo di propaganda ha pochissima presa versi giovani e no poi la triste realtà della miseria con un contorno da girone dantesco non promette niente di buono.
        Nessuno lo dice in maniera esplicita ma tutti ne parlano.

  • Mario

    Il settore produttivo italiano, cosí come quello dei servizi, sono rimasti anni luce indietro rispetto al resto dei paesi avanzati. E come in tutte economie arretrate, la ricchezza é concentrata nelle mani di pochi.

  • Niko

    Oggi ha detto Padoan che ridurranno debito con la crescita del PIL…aspettiamo con trepidazione i fatti…annunci come questo si sentono da 15 anni…ed in 15 anni il debito è aumento del 30% mentre il Pil meno del 6%…aspettiamo Padoan, aspettiamo fiduciosi….una sola domanda, ma se invece non dovessi riuscirci molti italiani avranno disperazione…tu cosa rischi?

    • davide

      hanno anche modificato i criteri di calcolo del PIL….nella direzione di farlo sembrare meno drammatico

      • what you see is a fraud

        Infatti ora i proventi della prostituzione e le presunte spese per comprare droghe sono incluse nel PIL .
        La domanda e’ : a quanti miliardi ammontano le spese incorse dagli italiani per comprare droghe o visitare ” Entreneuse/accompagnatrici ” ?
        scommetto che e’ una somma molto elastica usata a convenienza per far sembrare il PIL meglio di quello che e’ in verita ?

        • davide

          concordo

    • Nikytower

      Per aumentare il pil è sufficiente aumentare i ricavi minimi sugli studi di settore e imporre nuove spese imposte da nuova burocrazia. (Ad es. Certificazione stabilità). Più pil ma più poveri…. 🙁

    • what you see is a fraud

      Come no ! Il PIL aumentera’ ,secondo il governo , nonostante il 67 % di tasse imposte alla popolazione . Se cio’ accadra’ dovranno riscrivere i libri di testo del cavolo di economia !
      Padoan il Premio Nobel e’ in arrivo ! ah,ah,ah,

  • nathan

    Un simpatico dato, aumento di 8,2 Mld in un mese sul debito (Apr/Mag), debito generato esclusivamente dalle amministrazioni pubbliche.

    • Franco Maraschi

      Chi credi mantenga le nuove giovani risorse che sono a zonzo tutto il giorno nelle citta’ italiane…se non le amm.ni pubbliche, e P. Farsesco(in buona parte sempre coi soldi degli italiani?). Vabbe’, un po’ anche Soros, pero’ lui non a fondo perduto, poi vuole il ritorno con gli interessi: dagli italiani, naturalmente.

  • andrea pippo

    Nel senso che finisce tutto in lussemburgo da amazon?

  • Covpepe

    Nulla di sorprendente. Tutto prevedibile e scontato.
    Quando l’economia di uno Stato si basa sullo statalismo e sul parassitismo degli immigrati, esso è destinato alla bancarotta. E ormai l’Italia è un malato in stato terminale.

    Ma la bancarotta può essere anche un bene. Quando si riparte da zero si ha la possibilità di ricostruire una società migliore, con valori antichi, più equa e giusta.

  • iuter andrea

    andatevi a vedere in cosa consiste il “living standard”, in quella media da paese occidentale ci sono molte spese superflue come il cellulare da 200+ euro e il relativo canone, l’auto non proprio base e nemmeno riguardo al prezzo ecc.
    c’è stato un abuso della tecnologia che ha eroso e continua a erodere il potere d’acquisto verso beni realmente necessari.

    • Flambeau

      Quando finalmente si decideranno ad allineare il paniere a quello del Ghana saremo tutti ricchi

      • iuter andrea

        il problema è che in italia si stà perdendo il concetto della parola risparmio.
        la maggior parte dei giovani che riescono a lavorare anche da 15 anni fà fuori lo stipendio entro lo stesso mese, poi arrivano a 30-35 anni che si lamentano perchè non hanno soldi per il mutuo della casa (perchè tra costo agenzia immobiliare, costo notaio ecc + 20% del valore dell’immobile mancante servono almeno 40mila euro messi da parte).

  • quesalid

    Don’t know if it is true….but quite scaring. Two industries that practically could evaporate…..(+ parking space, + car insurance)

    https://www.youtube.com/watch?v=2b3ttqYDwF0&app=desktop

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi