L’Italia s’è desta: 6 nuovi hot-spot, così i migranti stanno più larghi. Ma se Allegri si scopa Ambra…

Di Mauro Bottarelli , il - 84 commenti


Il bar dove vado a bere il caffè e comprare le sigarette al mattino, è la mia cartina di tornasole sociale, il mio termometro del Paese. Davanti a un espresso o a un cappuccino salta fuori il meglio e il peggio di noi, complice anche il fatto che è mattina presto, stiamo andando al lavoro e quindi l’umore non è di quelli festaioli. Non mi stupisce più, anzi lo trovo qualcosa di confortante, il fatto che per ogni fruitore rapido del “Corriere della Sera” ce ne siano 15 della !Gazzetta dello Sport”, ridotta già alle 8.30 del mattino a un cencio totale dalle frenetiche consultazioni degli astanti. Visto il grado di credibilità raggiunto dal “Corriere” ultimamente, trovo infatti più sano che uno si faccia rimbambire da fake news innocue come quelle del calciomercato, tipo Cristiano Ronaldo tentato da un’esperienza al Frosinone.

E, ancora di più, non sono di quelli che ritiene fondamentale restare in modalità militante h24, anzi: dopo 8 o 9 ore di lavoro, uno ha tutto il diritto a un po’ di leggerezza, sia essa una partita di calcio o un film comico. Rifuggo sempre chi ti fa pesare il fatto che dopo l’ufficio non sei andato a sminare un campo in Bosnia o a scavare un pozzo per l’acqua in Mali, così come me la darei a gambe levate da un bar dove i frequentatori la mattina discutessero su Horkheimer o Adorno. Insomma, non sono il professor Cacciari. E, come già detto, il mio bar è perfetto, perché a metà strada fra un grosso cantiere e la sede di un famosa ditta di consulting: operai e terziario, insieme al banco, rubandosi la “Gazzetta” e lamentandosi per ciò che non va nel Paese (oltre che nel modulo di Montella).

Siccome, però, l’argomento migranti è sempre nella top 3 di quelli discussi, spesso con toni tutt’alto che solidali od oxfordiani, stamattina mi attendevo una sorta di dibattito post-cineforum nel maggio del Sessantotto, pareri che si accavallavano, urla per imporre il proprio punto di vista, addirittura l’assenza di fila per la “Gazzetta”, vista la concitazione in atto sul tema immigrazione. Invece, zero. L’Austria blinda i confini? Chissenefrega. L’Europa ci prende per l’ennesima volta in giro, blandendoci con le briciole dei fondi comunitari? Chissenefrega. Minniti apre in fretta e furia nuovi hotspot, ovvero di fatto amplia il fronte degli arrivi, come richiesto solo ieri dall’UE? Chissenefrega. L’argomento di stamattina era uno e uno soltanto: Massimiliano Allegri e Ambra Angiolini nuova coppia dell’estate. Ora, io capisco che “Non è la Rai” ha provocato più danni ai polsi delle tendiniti da mouse, però una volta preso atto dell’accoppiamento, uno potrebbe anche rendersi conto di cosa gli sta accadendo attorno. Proprio sui migranti, ad esempio. Domani, infatti, si terrà il vertice dei ministri dell’Intero UE a Tallinn, in Estonia e, in vista di questo appuntamento, la Commissione UE ha avanzato le sue proposte di solidarietà concreta all’Italia.

Vediamole, come riportate da “Repubblica”, mio metro di misura per dimostrare che non sono fazioso: “ll piano di azione a sostegno dell’Italia deciso oggi dalla Commissione prevede diversi livelli di intervento e di accelerazione, sulla base di misure già decise nei mesi scorsi. Ci sono compiti per la Commissione e le agenzie Ue, gli Stati e l’Italia. L’intento è quello di ridurre la pressione e aumentare la solidarietà. Tra le misure, che costituiranno la base per le discussioni nel Consiglio Giustizia e Affari Interni informale che si terrà a Tallinn, in Estonia, c’è la disponibilità di una squadra di reazione rapida di oltre 500 esperti in rimpatri della Guardia Costiera e di Frontiera Europea, pronta ad essere dispiegata alla richiesta dell’Italia e l’aumento dei fondi destinati alla gestione delle migrazioni, con 35 mln di euro addizionali pronti ad essere smobilizzati immediatamente. All’Italia si chiede di attuare rapidamente la legge Minniti creando ulteriori hotspot per la registrazione e migliorando le capacità di detenzione”.

Dunque, ci garantiscono nemmeno più l’argent de poche come stanziamenti addizionali, cosa che tra l’altro il governo italiano nemmeno aveva chiesto ma ci prendono anche allegramente per il culo: chi cazzo è un esperto in rimpatri? Un poliziotto? E se sì, di che nazione? Perché dovrebbe venire a insegnaci un qualcosa che la stessa UE non ci lascia fare, di fatto, scomodando di volta in volta vincoli, trattati e altre beghe legislative? Oltretutto, con la spada di Damocle del trattato di Dublino che ci impone di tenere chi arriva sulle nostre coste, il tutto con i Paesi confinanti che stanno blindando i confini come per una guerra. Che cazzo mi mandi l’esperto, se poi non ho una destinazione del rimpatrio, né uomini e mezzi sufficienti per operarli? Certo, il fatto che il tempo di identificazione medio in Europa sia 40 giorni e in Italia oltre 300, la dice lunga su come Roma abbia gestito finora il fenomeno ma Bruxelles non può prendermi in giro con gli esperti, se non alza per prima la voce su ricollocamenti e, soprattutto, sull’atteggiamento dei Paesi di partenza.

Perché l’accordo con la Turchia per ottenere la chiusura della rotta balcanica, tanto fastidiosa per la Germania, si è trovato in quattro e quattr’otto, sborsando 6 miliardi e invece il Nord Africa continua a non essere un interlocutore? E’ chiaro che un Paese diviso e lacerato come la Libia tenderà a dare pù retta alla Commissione UE che al Viminale o alla Farnesina, il problema ontologico è che all’Europa di risolvere il problema non frega un cazzo, tanto viene scaricato sugli eroici italiani, un po’ come era fiero ed eroico il camerata Galeazzo Musolesi delle “Sturmtruppen”. Di fatto, un coglione.

In compenso, al netto di misure concrete dell’UE che si configurano come cagata assoluta, l’Italia – cornuta e mazziata – ha dovuto battere i tacchi subito. Certo, avremo l’onore di riscrivere le regole relative all’operatività in mare delle ONG ma in compenso, il ministro Marco Minniti, oggi presenterà i nuovi hot-spot richiesti dall’Europa, ovvero nuovi punti di attracco e identificazione che faranno raddoppiare l’attrattività dell’Italia come meta di arrivo, al netto del “no” di Francia e Spagna all’uso dei loro porti – contro cui la Commissione non ha avuto nulla da ridire – e delle criticità già citate sul fronte di identificazione ed espulsione. Sei i nuovi hotspot che andranno ad aggiungersi ai quattro già in funzione a Lampedusa, Pozzallo, Trapani e Taranto: saranno due in Sicilia, a Palermo e Siracusa, uno a Cagliari e altri tre in Calabria, a Reggio, Crotone e Corigliano Calabro, più un CIE da 100 posti in ogni regione. Evviva, in nome dell’Italia che è al collasso, apriamo altre strutture per collassare del tutto! Siamo fantastici! Minniti da Oscar!

Io rido per non piangere ma vi rendete conto a che punto siamo arrivati di presa per il culo? Certo, abbiamo Tito Boeri che spara numeri a cazzo su quanto i migranti ci serviranno per aver garantite le prestazioni sociali in futuro ma quello è avanspettacolo per bocconiani in vena di progressismo radical. Qui invece parliamo di carne viva: quella di chi viene stipato su un barcone e quella del nostro Paese, ridotto a enorme questura a forma di penisola, dove chi arriva viene parcheggiato in attesa di sapere quale sarà il suo destino, usufruendo nel contempo di tre pasti al giorno e un posto letto, magari scomodo ma sempre meglio che le bombe, visto che continuano a dirci che scappano dalla guerra, pur arrivando tutti da Paesi africani non belligeranti. Sei nuovi hotpost non vogliono dire identificazioni ed espulsioni più rapide, perché non abbiamo i mezzi e poi i migranti non sono scemi, visto che ONG e “mediatori culturali” (oltre che la Feltrinelli, casa editrice che ha addirittura pubblicato una guida per clandestini su come inculare le istituzioni italiane) li hanno ben indottrinati su quali siano i loro “diritti” una volta toccata terra in Italia, come testimoniato da ricorsi record e tribunali intasati.

Stiamo festeggiando come presunta soluzione l’ennesima, clamorosa fregatura. E Dio ci scampi da cosa potrà attenderci al vertice di domani a Tallinn, visto che quando hai contro a prescindere tre Paesi come Francia, Spagna e Austria, difficilmente potrai sperare di poter fare non solo la voce grossa ma fronte comune con qualcuno. E mi sono limitato alla questione migranti, perché volendo stamattina c’era da parlare di MPS e i suoi esuberi, delle banche venete e del decreto di “salvataggio” che va in Aula, del fatto che dopo 23 anni la Procura di Roma ha sentenziato che non si riescono a identificare esecutore e movente dell’omicidio della giornalista RAI, Ilaria Alpi e del suo operatore, Miran Hrovatin o ancora del fatto che questo Paese è diventato talmente “Fantasilandia” da permettere all’ISTAT di parlare di “segnali positivi ma in rallentamento” per l’economia italiana.

Come cazzo si può essere in striscia positiva, rallentando contemporaneamente? E’ come essere sbronzi ma sobri, capite che è delirante. E invece no, è il nostro istituto nazionale di statistica. Quindi, oggi davvero il mio bar mi ha deluso, la mia Italia in miniatura appoggiata al bancone o al tavolo all’aperto per fumare subito dopo il caffè, si merita tutta la merda che la sta inondando, perché una summa di prese in giro, cialtroneria, malaffare, insabbiamento, dilettantismo, servilismo e volontà di resa al più forte del genere non si vedeva da tempo. Forse, non si era mai vista. Mai l’Italia è stata tanto piccola nel mondo. E tanto patetica. E la colpa, in gran parte, è nostra: perché gli incapaci che governano, al netto d listoni bloccati e altre alchimie elettorali, li eleggiamo noi e li mandiamo noi a Montecitorio come a Palazzo Madama come a Bruxelles come nell’ultimo consiglio comunale dei 7.998 comuni italiani.

Noi, che mentre il nostro Paese apre nuovi centri informativi tipo pro-loco per fuggitivi di mezzo mondo e lo fa oltretutto in un contesto di rivendicazione che dovrebbe vederci in posizione di forza (figuriamoci se avessimo dovuto scusarci per qualcosa), passiamo il tempo a guardarci in giro, persi con la mente ma con un unico pensiero: Allegri si scopa Ambra. Beato lui. Noi invece stiamo per essere scopati per l’ennesima volta dall’Europa. Ma, a quanto pare, ci piace.

Sono Mauro Bottarelli, Seguimi su Twitter! Follow @maurobottarelli

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • andrea xxl

    io ce lò con quelli che difendono questa accozzaglia, con quelli che li votano, perche sono tutti uguali nessuno escluso,

  • so_matic

    Nel paese dei furbi, dove ci si fotte l’un l’altro, non poteva andare diversamente.
    Ci meritiamo tutto, si salvi chi può.

    • televisione falsa

      E S A T T O , non esiste l’Italia non esiste il popolo italiano ognuno pensa a se stesso e a fregare gli altri

      • Laura

        Ahimè, condivido in pieno…in poco più di 20 anni abbiamo definitivamente affondato le nostre eccellenze. Non siamo un popolo, nel momento in cui non sentiamo l’irrefrenabile impulso di prendere tutti la forca e scendere per strada.

      • Riccardo

        Io tornerei al regno dei Ducati, fanculo l’unificazione italiana ed i suoi eroi massoni, creiamo realtà che non superino i 500.000 abitanti con completa autonomia in ambito legislativo, giudiziario e monetario. Comunità numericamente limitate accorciano il filo conduttore tra cittadino e rappresentante aumentando l’influenza del primo sul secondo.

        • gino monte

          e che fai, un accordo con le placche tettoniche per creare tra torre maura e centocelle una fossa larga 80km?

      • pierluigi

        si si quando ero commissario di maturita’ a Modena presentai un rimborso spese modestissimo e la segretaria mi disse che in 20 anni ero il primo a non richiedere il massimo forfettario… in Italia chi e’ onesto e’ fesso !

  • Una bizzarra teoria attribuiva il rincoglionimento finale dei Romani ad un avvelenamento da piombo provocato dalle tubature dell’acqua. Io invece punterei, per spiegare quanto avviene a noi e ad altri Paesi, anzitutto a distinguere molto chiaramente tra cause ed effetti. Secondo me questa incapacità assoluta degli italiani di guardare al proprio futuro, di ragionare in termini di destino comune, questa voglia di frivolezza, questo ebetismo diffuso, non sono cause ma effetti di qualcos’altro a monte che non riesco ancora a vedere. Che cos’è che ci ha guastati? 70 anni di relativo benessere? Il benessere guasta sempre?

    • so_matic

      Credo sia il benessere immeritato, ottenuto senza sforzo.
      Così mi spiego i tanti che ad ogni obiezione rispondono: “ci deve pensare lo stato”.

    • fnatile

      Il rincoglionimento e’ europeo occidentale, chi piu’ chi meno, forse gli austriaci confinando con 4 paesi dell’est ne sono meno affetti

    • televisione falsa

      Magari ci siamo rovinati il cervello con l’aria inquinata che respiriamo ,cibo e acqua avvelenati, radiazioni nucleari in giro per il mondo visto che ad oggi sono state fatte circa 2300 detonazione nucleare, scie chimiche, medicine ,psicofarmaci, vaccini ,pesticidi ,smog….. ci sono così tante possibili cause che un forte dubbio mi viene che veramente ci siamo rovinati il cervello

      • Riccardo

        Concordo in pieno con ciò che scrivi, secondo me il problema nevralgico è l’individualizzazione parossistica dell’individuo: si è estinto il concetto di collettività, inteso come comunità aggregativa, collaborativa e solidale tra i propri membri, ognuno si disinteressa dei problemi altrui, protesta, in casi limite ovviamente, solo quando il problema subentra nella propria sfera privata, diversamente se ne frega. Con una società disgregata e frammentata il potere ha vita facile.

        • televisione falsa

          Concordo , la maggior parte della gente lavora solo per lo stipendio ,non gli interessa se quello che fa lo fa bene o se serve veramente a qualcosa

          • Sick boy

            Per curiosità, tu che lavoro fai?

        • televisione falsa

          E appunto tutto quello che hai scritto è all’origine di tutti i mali dell’Italia e dell’Occidente , ognuno pensa a se stesso e così la società va sempre peggio

      • Sick boy

        Si ma le 2300 detonazioni le han fatte per aria, non vicino a terra, ergo le particelle radioattive non si sono mischiate alla terra e sono decadute in pochi centesimi di secondo. Fai quelle stesse 2300 detonazioni a 100 metri da terra e vedi che distruggi easily il mondo.

  • Nicola Albano

    Minniti impotente e incapace.

  • Gianox

    Una bella guerra purificante, ecco ciò che ci vuole.

      • gino monte

        in effetti i film di guerra sono più pieni di buoni sentimenti che quelli di nanni moretti 🙂

    • hurom

      siamo gia in guerra fino al collo, ma non ce ne accorgiamo.
      come rane bollite

      • Gianox

        Appunto. Ci vuole proprio una bella guerra guerreggiata, cosicché tutti si possano rendere conto che siamo già in guerra.

    • Noel

      sbagliato!…morirebbero sopratutto gli innocenti (o i meno colpevoli).

      • alex

        Chi sono i meno colpevoli? Gli innocenti? Non è che questa situazione attuale sia sorta in 10 giorni. Le colpe sono di generazioni intere di italiani, di italici menefreghismi, di coltivazioni del giardinetto di casa, di menti non pensanti, di soldati non guerreggianti, di politici non governanti, di amministratori non amministranti, di operai non operanti, etc..etc..

  • Semplice

    L’unica cosa positiva è che del PD e degli €uropeisti in genere non rimarrà nulla, manco il ricordo.

    Lasciamoli fare, nel mente ci incazziamo, saranno loro a creare le condizioni per un cambio di regime.

    • Ronf Ronf

      Ma con la Legge Ius Soli vedrai sopravvivere il PD e gli europeisti grazie ai voti degli afro-islamici che in tutta Europa infatti votano per la sinistra (prima il PS e poi EM di Macron in Francia, il Labour in UK, SPD in Germania) con % enormi

      • Semplice

        Non basterà, o vietano il voto per i prossimi 5 anni oppure non riusciranno nel loro intento.

        • Lontra Blatto

          hanno fretta e sarà questa a fregarli ! non disperiamo gente !

      • cipperimerlo

        A meno che non riescano a far diventare maggiorenni tutti i minori non accompagnati, la vedo dura per il Pd evitare una batosta, se non alle prossime politiche, alla successiva consultazione.

        • Ronf Ronf

          Gli immigrati regolarmente presenti in Italia: tu stai guardando ai barconi, io agli altri. Pensaci su…

          • cipperimerlo

            Per poterli far diventare forte minoranza servirà una generazione. Per fortuna il PD non ha tutto questo tempo. Del resto, gli immigrati integrati, che sono quelli che effettivamente prenderebbero la cittadinanza, voterebbero tranquillamente per il centro destra. Me lo confermò qualche anno fa un consigliere ex AN (oggi FdI), discutendo della proposta di Fini sul voto agli immigrati.
            Il provvedimento non ha scopi elettorali: se solo a destabilizzare il paese.

          • Ronf Ronf

            Ripeto: oggi ci sono 800mila immigrati che con l’attuale legge NON possono avere la cittadinanza, con la nuova invece la ottengono IL GIORNO STESSO in cui Mattarella firmerà la legge (sempre se il Senato la approverà). Questi voti sono quasi tutti del PD perchè quelli che dici tu ormai non ci sono più in Italia (la crisi economica ha spinto molti rumeni e molti albanesi a lasciare l’Italia), infatti tra gli 800mila che riceveranno la cittadinanza troviamo quasi solo afro-islamici (il PD ha scritto bene la norma transitoria apposta per evitare quello che diceva il tuo consigliere ex AN oggi meloniano).

          • cipperimerlo

            Rumeni e albanesi sono proprio i meno integrati (il consigliere aveva, neanche troppo velatamente, affermato di detestarli, opinione, peraltro, da me condivisa).
            Comunque, il concetto che hanno diritto alla cittadinanza e che immediatamente la ottengono (con annessa tessera elettorale) sono diversi. Hanno diritto? fanno domanda , quando la burocrazia avrà finito, avranno il pezzo di carta. E possono passare anni.
            Quanto alle intenzioni di voto degli immigrati, non conta tanto la provenienza geografica quanto la condizione socioeconomica del paese di provenienza: il responsabile immigrazione della lega era un africano.
            Il PD non lo sta facendo per ottenere altri voti, perché sa benissimo che, destabilizzando il paese, si attuerà con facilità una svolta autoritaria, e lì i voti non servono più. La legge serve solo per invogliare più gente a venire qui e farci venire altri.

          • Friendly Cynic

            Ti risulta che esistano ghetti di albanesi e romeni? Ricordi rivolte di rumeni ed albanesi a favore dei propri criminali?

          • cipperimerlo

            In Italia non esistono ghetti etnici, per scelta, saggia, delle forze dell’ordine (opponendosi alla volontà dei politici, che avrebbero voluto). Sono state individuate zone in cui far convergere gli stranieri (e gli italiani meno desiderabili).
            Gli albanesi hanno abbandonato in massa l’Italia per tornare in Albania nell’ultimo decennio. E il comportamento loro e dei rumeni è sempre stato eccepibile come quello di africani, nordafricani e latini.

          • Friendly Cynic

            Il PD ha notato che in Francia, USA, UK, Svezia, gli africani votano compatti a sinistra.

          • cipperimerlo

            Negli Stati Uniti i neri sono autoctoni e sono la minoranza più povera dopo gli indiani. E quelli di ceto medio votano per i Repubblicani (Powell, Rice).
            Per Francia e Svezia non conosco dati riguardo la composizione etnica del voto. Puoi fornirne?

        • Davide

          Ci sono in Italia 6,5 mln di extra con la residenza al momento dello ius soli saranno almeno 7 mln e voteranno in massa PD Vendola Alfano o qualcosa di simile a un Macron italiano.
          Amen

          • cipperimerlo

            Sono 5 milioni di adulti e 1,5 di minorenni. Agli adulti si applica la legislazione attuale sulla concessione della cittadinanza. E dei minori, difficilmente più di un terzo diverrà maggiorenne entro 6 anni. Quindi mezzo milione di ragazzi + 3 milioni per i genitori naturalizzati. Con un corpo elettorale che è oggi superiore ai 40 milioni. Se lo fanno per i voti, hanno fatto un calcolo sbagliato. Infatti, non lo fanno per i voti

          • Davide

            Se per lei 5 mln di voti freschi per il Pd sono bazzecole e poi considerando che il 50% degli italiani elude le urne beh la matematica non è proprio il suo forte o il tifo per il PD fa sragionare le persone.

          • cipperimerlo

            6,5 milioni su un corpo elettorale di 46,9 che per metà diserta le urne, dà un’27% circa.
            Il PD ha vinto le elezioni!
            Peccato che la realtà sia diversa.
            1. L’astensionismo al 50% avviene solo per le piccole elezioni amministrative (al referendum han votato più di due su tre aventi diritto).
            2. I minori sono 1,5 milioni. Capisco la Cirinnà e tutto il resto, ma i genitori sono due: e fa 3 milioni. 2 milioni sono esclusi (sempre che non riescano a varare un provvedimento sulla poligamia in due settimane ad agosto). Totale 4,5 milioni. Così fa il 14%. Sempre una bella cifra.
            3. Sempre ammesso che questi 4,5 milioni riescano a ottenere la cittadinanza. E qualora l’ottenessero, la scheda elettorale è recapitata, quindi devono avere una residenza. Ho difficoltà a credere che tutti i 4,5 milioni otterrebbero la cittadinanza (e la scheda elettorale) in tempi brevi.
            4. Ho dei seri dubbi anche che tutti minori siano diciassettenni (o nelle due settimane di agosto faranno passare anche il diritto di voto per i bambini di otto anni? Settimane affollate).
            5. Dopodiché, dobbiamo credere che i 4,5 milioni votino in massa per il PD: nessun astenuto, nessuna scheda bianca, nessun franco tiratore. Molto più probabilmente quelli più sciamannati voteranno per le SI, MDP (o quello che è) e quelli che più integrati voteranno per il centro destra ( compresa Lega).
            Cioè, per poter ottenere un 14% lordo (da condividere con altri attori) devono aspettare minimo mezza generazione (supponiamo una distribuzione uniforme Dell’età dei minori, 18 ÷ 2 fa nove più il tempo per lavorare 1 milione e mezzo di pratiche Che sarà tranquillamente di sei anni più il tempo necessario ad elaborare le 3 milioni pratiche, che sarà nove anni. 9 + 6 + 9). Sempre ammesso che questi non espatrino.
            Se il provvedimento è varato per calcolo elettorale, il calcolo sbagliato. Ma non è fatto per calcolo elettorale.

    • Noel

      non penso…sono ahimè la maggioranza!

    • Andrew

      Non sarà così purtroppo.
      Se alle prossime elezioni non vince la destra o se alle vince la destra ma si divide dopo poco tempo, questo paese è realmente fottuto.
      Il PD è una macchina da guerra, dispongono di infinite risorse economiche.
      Hanno solo necessità di consolidare la loro base elettorale.
      Alle ultime primarie si permettevano il lusso di portare gli immigrati a votare.
      Non si può cambiare questa struttura.
      É più probabile lungo la vita che uno di dx voti sx, rispetto al contrario.

      • Friendly Cynic

        Il centro-sinistra ha quasi tutto il potere giudiziario e la maggioranza di quello mediatico dalla propria parte.

  • ThreeFiddy
  • what you see is a fraud

    Tanti italiani hanno scelto ….. di non essere interessati in cosa succede attorno a loro , non sono interessati delle politiche internazionali , non sono interessati di cio’ che fa’ il governo in politica estera e interna , non si chiedono mai come mai il paese e’ nella merda piu’ assoluta , accettano senza fiatare le regole assurde
    sulle tasse , sulle pensioni , sul politicamente corretto , si bevono tutte le cavolate propagate dal governo di turno e dalla chiesa e guardano ” Grande fratello ” . Grazie a questo disinteresse i traditori al potere hanno distrutto il paese , piano piano e lentamente per non allarmare gli addormentati . Si sveglieranno presto quando i soldi per andare sabato al ristorante finiranno e la conoscenza delle regole del calcio o i trasferimenti dei giocatori non serviranno a niente .

    • Goffry

      C’è ancora tanto grasso… 50 milioni di adulti in Italia… non illudiamoci troppo… la priorità adesso sono le ferie, il calciomercato, la palestra e gli abbonamenti a Netflix…

      • Ronf Ronf

        Netflix è poco diffuso in Italia.

        • Goffry

          Non hai capito l’ironia… vabbé…

          • Ronf Ronf

            L’ho capita… semplicemente ho fatto una piccola correzione 😉

  • Primo Fiore

    A proposito dei popoli est Europa, toccodellamedusa, desidero sottolineare che la forza di questi popoli deriva dalla riscoperta dei valori religiosi. La Polonia ha incoronato Gesù Cristo come re della Polonia, con tutto governo e popolo partecipante; l’Ungheria ha messo in costituzione il riferimento ai Santi protettori del paese ed ai valori religiosi; la Russia si è riunificata nel segno del ritorno alla grande della religione ortodossa, vedere le grandi processioni religiose che si snodano per le città russe.
    L’Italia è allo sbando, una gerarchia che sposa la linea della massoneria sull’accoglienza ed un popolo che ha voltato le spalle alle tradizioni religiose.
    Senza forza religiosa può esistere una nazione?
    Su quali valori dovrebbe fondarsi?

    • Sick boy

      Domande che sembrano retoriche perché sono state date tante risposte a riguardo da tantissimi intellettuali. Per cui, a chiedere a chiunque in giro, la risposta è “ovviamente sì, ma di cosa parli, la religione è uno strumento di controllo” ecc ecc.
      Tutta roba smentita malamente dalla realtà però.

  • Rifle

    Tanto peggio tanto meglio.

    Decine o centinaia di migliaia di immigrati a spasso (fuggiti dai nuovi hub) per le città.

    Gli italiani alle elezioni della prox primavera se ne ricorderanno (spero).

    Poi servirà ripulire e sarà dura ma sembra inevitabile, gli italiani comprendono la gravità della situazione solo quando hanno le spalle al muro.

    • Goffry

      Gli italiani non hanno MAI reagito, non illudiamoci troppo…
      50 milioni di adulti in Italia… la priorità adesso sono le ferie, il calciomercato, la palestra e gli abbonamenti a Netflix…

      • Ronf Ronf

        Netflix in Italia pesa molto poco…

    • Sick boy

      Scusa eh, ma da quando in qua gli italiani si ricordano qualcosa durante le elezioni? E soprattutto, cosa intendi per ripulire.
      A me non piace che arrivi mezza africa qui, non mi piacciono usi e costumi di molti sub sahariani ecc ecc. Ma va detto che non mi piace un sacco di gente, a partire da tantissimi italiani. Fanculo diciamola tutta: antropologicamente sono molto snob. Se uno è ignorante e burino, faccio una fatica bestia. Tuttavia non mi passa nemmeno per la testa di ripulire niente e nessuno. Anzi, non mi passa nemmeno per la testa che il mio giudizio sia “oggettivo”. Questo per dire che comunque la gente che è arrivata qui non ha capito in che gran mare di merda si è cacciata e con loro bisognerà cercare (e in fretta) un alleanza che comprenderà la gestione del dopo, viceversa ci spingeranno in una guerra tra poveri.

      • Friendly Cynic

        Ah, tu speri nell’alleanza di classe con gli africani…ah ah ah

        Ma le disavventure multirazziali di Francia, USA, Svezia non vi hanno proprio aperto gli occhi, eh?

        • Sick boy

          e che voi fà, la guerra tra poveri? per stretta che sia la strada bisognerebbe provarla (ma non certo come in svezia)

  • luis

    la miseria ci vuole

    • televisione falsa

      Lo dico da 5-6 anni

  • redfifer

    Chiedere aiuto ai piloti dei maiali della XMAS diventa fondamentale

  • Lorenzo Ghiselli

    Bah, finché la barca va lasciala andare… In Italia non si riesce a fare nulla: ci dichiarassero guerra, ci vorrebbe un anno solo x decidere di rispondere al fuoco.

    • Nikytower

      … e una volta decisi si scoprirebbe che si sono rubati tutti i proiettili e le forze armate sono in sciopero… 🙂
      Però ad aiutare l’invasore ad invaderci siamo bravi… chissà magari la prossima meraviglia del mondo sarà un ponte sicilia libia! 🙂

  • winston-universe

    ABBIAMO CHIESTO NOI CHE GLI SBARCHI AVVENISSERO IN ITALIA

    http://www.giornalettismo.com/archives/2621677/migranti-emma-bonino-sbarchi-italia-audio

    Chiesto a chi ? Al UE ?
    Madonna che buffoni. E nemmeno si vergognano. E questa gente gestisce il paese. Da brividi.
    E il popolo bue zitto, basta che se magna, tutto il resto e chi se ne frega.

  • noname

    art.1 L’italia è una repubblica affondata.

    • Noel

      …sul lavoro…

      • Nikytower

        … ma galleggiante sul parassitismo! 🙂

  • gino monte

    ma quale beato lui??? io al posto di allegri mi prenderei 2x 20enni piuttosto che 1x 40enne!
    e poi io con quel cesso berluscoide di “non è la rai” i polsi non me li sono mai slogati. per quello c’era “le ore”. in TV meglio i bellissimi sceneggiati RAI tipo l’odissea e marco polo.
    e poi ambra con quel faccino insulso da oratorio non mi tirava.

  • noname

    L’UE e in particolare germania e francia soo dentro fino al collo in questa invasione ai danni dell’italia, guardacaso L?UE ci dice di allargare i centri di accoglienza ben sapendo che in libia ci sono 300000 clandestini pronti a partire e venire in italia, e gli stronzi al governo subito ad obbedire http://www.ilgiornale.it/news/politica/e-libia-arriva-bomba-300mila-partenza-1416487.html
    Il popolo bue di pecojoni rincoglioniti dorme. merita tutta la merda che gli arriverà addosso. E a questo punto spero che arrivi il piu presto possibile, la prenderanno fortemente nel culo i futuri pensionati (se ci arrivano) a partire dagli anni 55 60 che ancora lavorano, per loro pensione da fame e sanità da incubo. la prenderanno nel culo tutti queste nuove generazioni che ancora stanno a casa di mamma e papa e spendono quei quattro soldi che guadagnano in cellulari ricariche, sprits, e stronzate che non servono a un cazzo. Mia nonna contadina ha fabbricato 3 case, risparmiando anche perchè prima non c’era il bisogno inculcato nella mente con il lavaggio del cervello di cose inutili. basta me ne vado a mare…..

  • Nicola Albano

    Ma di cosa vi preoccupate ? Domani il mitico condottiero Juncker a Tallin (grappa in pugno) risolverà il problema dell’invasione africana.
    https://youtu.be/ccpHBnmqibM

  • guido

    colpa nostra…..solo colpa nostra ….siamo degli innetti, cagasotto, individuali e ipocriti!!!! ….ci stà bene !!!! ci meritiamo tutta la merda che che ci stà affogando ….è solo colpa nostra che non si fà niente contro la politica!!!!

    • Elpaso21

      E tu continua a votare PD.

  • killerclown

    è un gioco delle parti, un teatrino.

    orban lo diceva chiaramente, bastava ascoltarlo. lui ha dichiarato in varie occasioni che tutti i leader europei che lo condannavano in pubblico, poi dietro le porte chiuse nei meeting bilaterali gli davano le pacche sulle spalle. semplicemente orban, che ha costruito il suo consenso politico in ungheria proprio sulla durezza che i msm dipingono come criptofascismo e dittatura, fa il rompighiaccio(tanto voti non ne perde) , poi gli altri dell’europa “democratica”avrebbero seguito quando maturavano(peggioravano) le condizioni, anche di soppiatto. infatti tutti i paesi, dall’accogliente austria alla germania per un breve periodo piegata a novanta, hanno chiuso le frontiere con sempre maggiore durezza. stesso discorso per danimarca, francia. spagna. tutti praticamente.

    dietro le porte chiuse si mettono d’accordo così in modo da non rischiare voti. ora la domanda interessante rimane solo il perchè gli unici coglioni che teniamo le frontiere aperte siamo noi. sarà lo scambio per il bailout bancario? sarà qualche altro favore sul debito?
    quale ennesimo favore riceveranno le consorterie nostrane per essere disposte a riempirci in cambio le piazze di quota marrone?

    ahi serva Italia, di dolore ostello,
    nave sanza nocchiere in gran tempesta,
    non donna di provincie, ma bordello!

    passano secoli, ma tutto rimane immutato.

    • winston-universe

      Le competenze negoziali del governo italiano sono praticamente nulle, il vuoto pneumatico. Non sanno nemmeno cosa significa negoziare.

      L’atteggiamento del governo italiano è fuori ogni logica. Montecitorio la casa dei pazzi.

      • killerclown

        è fuori logica se osservi il fenomeno dal punto di vista degli interessi del paese. ma se sposti leggermente la prospettiva, e non sei disposto a credere che l’idea che coi negri si fa più soldi che con la droga sia venuta soltanto a un burocrate di terza categoria come buzzi, ma che semmai a quelli come buzzi sono cadute solo poche briciole dal tavolo, beh allora la questione diventa diversa.

        • winston-universe

          Che i migranti danno lavoro e soldi al industria sociale (non solo in Italia) è chiaro.
          Fin quando sostenibile, se però si oltrepassa questo limite si distrugge il corpo dal quale mangiano i politici cioè il contribuente. Questo limite in Italia lo si stà oltrepassando. L’Italia non è in condizioni di reggere un così massiccio flusso di migranti.

          Tutto l’operato del governo italiano è fuori da ogni logica, non solo la questione migranti. La gestione della crisi e adesso della crisi bancaria è un assurdità totale, un fallimento totale. La distruzzione di migliaia di PMI creando millioni di disocupati. Sia PMI, sia disocupati erano dei contribuenti,

          Non conosco nessun paese svilupato che lavora attivamente alla distruzzione dello stato che rapresenta.

          • killerclown

            è vero. la loro capacità negoziale è per le proprie tasche e quelle degli amici. la gestione della crisi bancaria è esattamente uguale a quella dei migranti. solo che nel primo caso l’effetto “collaterale” lo sentono le pmi, nel secondo le nostre piazze.

  • johnny rotten

    Lo diceva anche il vecchio ebreo carlo marx che il capitalismo è soggetto a crisi cicliche, ma non parlava di un capitalismo teorico o da scuola di economia, parlava del capitalismo reale, quello che gli passava per il cazzo di dividere i guadagni con i miserabili operai, quello che nell’ottocento sfruttava persino i bambini, in fabbrica ed in miniera, ed è lo stesso che dopo qualche decennio in cui ha dovuto cedere una quota di ricchezza, perchè in ogni singolo stato se la doveva giocare con attenzione a non frantumare l’occidente perchè esisteva il pericolo rosso o Russo, ma dall’1989 ha ben pensato che era fatta e che aveva vinto la sua fottuta lotta di classe, Warren Buffet lo ha detto esplicitamente, e quindi ha messo in cantiere il suo kazzo di progetto transnazionale, apolide come quei banksters in cima all catena alimentare, ci siamo ritrovati ancora una volta a confrontarci con una manica di pazzi che vogliono impadronirsi del mondo intero, spinti dall’idea che così non ci saranno più crisi, in kulo a karlo marx, ovvio che come tutti i pazzi prima di loro falliranno, per intanto noi contemporanei lo si prende nel kulo, perchè il progetto di cui si vede già il fallimento prossimo venturo va avanti da sè, sono troppe le forze messe in campo in questi 30 anni, anni di bugie e prese per il kulo, vogliono una manovalanza apolide, ibrida sessualmente e che costi poco, in germania sono riusciti a mortificare molti di loro, anche se non è difficile immaginare che i più penalizzati siano quelli dell’est, ma ne volevano ancora, possibilmente Syriani istruiti, e qui si sono sbagliati perchè gl hanno rifilato afghani del kazzo, mai fidarsi di un turko, ma la storia continua e chiusa la tratta orientale non gli rimane che la backdoor itagliana, da utilizzare a manetta, le altre porte chiudono perchè sature, noi itagliani in questo momento rappresentiamo la parte autistica dell’europa, mi auguro che almeno una volta, da bravi autistici, arriviamo a dare di matto, altrimenti si fa una brutta fine.

    • johnny rotten

      Speriamo che non me lo cancelli.

  • Austrian school

    Se mandassero gli immigrati a raccogliere obbligatoriamente i pomodori nelle campagne scommettiamo che i flussi si ridurrebbero? Se non altro l’ospitalità fornita gratis oggi sarebbe dietro una prestazione lavorativa, [email protected]@o.

    P.S. Galeazzo Musolesi è davvero l’icona dell’Italia imbecille.

    • C-3PO

      …l’Europa lo vieterebbe, perché non gli torna il conto. Credo che la pentola, ormai, stia per scoppiare!!

    • prof

      Non si può dire che Bonvi fosse proprio un genio: in quello stesso bar di quella città, in quegli anni, vi erano tipi decisamente piu’ geniali e fuori dal comune di lui (via … Galeazzo Musulesi .. non proprio una gran invenzione …). Andò semplicemente cosi’ e non è detto che a Bonvi non abbia giovato proprio quel clima decisamente iconoclasta e scostante (si’, molto scostante).
      Poi è arrivato quel mentecatto di Rossi Vasco, sceso dai grippi sottosviluppati e sottoacculturati dell’Appenino e tutto è finito in vacca …

  • Mister Libertarian

    Forse, come dice Boeri, grazie ai contributi degli immigrati occupati (in netta minoranza rispetto a quelli inattivi e disoccupati, a carico del welfare e dell’INPS stessa) l’INPS sopravviverà qualche anno in più. Ma è comunque destinata a crollare.

    L’INPS è un gigantesco schema Ponzi. Un abominio statale creato da incompetenti, che costringe chi ora sta lavorando a pagare le pensioni di chi non lavora più. Un contributo obbligatorio, un’estorsione vera e propria, che riduce i nostri risparmi e le nostre possibilità di investire in un diverso fondo pensionistico (privato e più sostenibile).

    Grazie all’INPS, l’Italia ha la spesa pensionistica più alta al mondo: 3 punti percentuali di PIL in più rispetto al secondo classificato, 7 punti percentuali di PIL in più rispetto alla media mondiale.

    L’INPS va chiusa, il prima possibile, lasciando libertà a chi lavora per quanto riguarda la scelta del fondo pensione e la cifra da investire.

    (The Fielder)

  • marcoferro

    ma io proprio oggi ho scoperto di chi è la colpa di questo caso. di quella vecchiaccia di emma bonino ho ascoltato anche l’audio dove dice e confessa candidamente che loro hanno fatto l’accordo per prenderli tutti in italia anche violando il trattato di dublino.

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi