Orwell in redazione. Ovvero, come nascondere 7mila migranti dalla prima pagina e vivere felici

Di Mauro Bottarelli , il - 96 commenti


Nella migliore delle ipotesi sono un visionario. Nella peggiore, un mitomane. Ieri ho dedicato un intero articolo allo sbarco in Italia di oltre 7mila clandestini in questo fine settimana, un qualcosa che in effetti ha riempito anche i telegiornali e i programmi di approfondimento di ieri. Insomma, era un qualcosa che stava accedendo davvero, era una notizia. Era la verità. Stamani, caffé e sigaretta a farmi compagnia, ho però fatto la solita rassegna stampa per vedere come i principali quotidiani raccontavano l’evento. Bene, vi offro questi tre esempi,
tanto per gradire.


E, per capire, se ancora ne aveste bisogno, che la stampa italiana è immondizia di regime. Anzi, no. E’ qualcosa di peggio: è un veicolatore di notizie che non sono nemmeno più false (vedi gi ospedali pediatrici di Aleppo, l’attacco chimico del 4 aprile con i gas letali fino alla perla del forno crematorio con appendice su Auschwitz), sono verissime e comprovabili ma hanno un’unica finalità: nascondere la realtà. “La Repubblica”, in tal senso, oggi ha compiuto il capolavoro assoluto: forse ispirati del Watergate che hanno scatenato a Chioggia, dove sono riusciti a far indagare un mitomane per apologia di fascismo balneare (volevo dirvi che al Parco Sempione c”è uno che dice di essere Jim Morrison, se volete vi organizzo un incontro per un’intervista esclusiva), il quotidiano diretto da Mario Calabresi è precipitato nel baratro del caso psichiatrico, visto che il titolo d’apertura è pienamente da Istituto Luce, fascistissimo: l’Italia cresce!

E chi lo dice? Bankitalia, lo stesso ente che non si è accorta che Zonin è soci stavano inculandosi i soldi di mezza nazione! Siete meravigliosi, la parola “servo” da oggi ha un nuovo vertice cui guardare. Poi, una bella foto-notizia in corpo centrale dell’incontro Macron-Trump a Parigi, il quotidiano editoriale su Pisapia e, ovviamente, un talloncino di richiamo sullo ius soli. Migranti? Zero. L’Europa che ci piglia a sberle? Zero? Frontex che ci sfancula? Zero. La verità non esiste. Esiste solo quella de “La Repubblica”. La quale ha almeno la decenza di non gridare allo scandalo per l’attacco sulla Spianata delle Moschee e per l’assalitore di Hurgada, forse è stato troppo anche per loro.

E “La Stampa” dell’ineffabile Maurizio Molinari? Altro vertice di bispensiero notevole. In apertura scopriamo l’inferno dell’anagrafe romana, quattro mesi per avere una carta d’identità. E parliamo di un quotidiano nazionale, con sede a Torino, non de “L’eco del Tufello”. Ora, con tutto il rispetto per gli utenti romani e la lotta alla burocrazia, cosa cazzo ce ne frega? E’ la classica notizia “fredda” che tieni via durante i periodi festivi per avere una pagina d’emergenza pronta, in caso la cronaca non offra spunti. Il problema è quando un direttore di testate decide che è più importante questa notizia di quella relativa a 7400 migranti che stanno sbarcando in Italia, oltretutto dopo il cotè di polemiche dei giorni scorsi.

Va beh, non sarà l’apertura ma certamente c’è in prima pagina? No, non c’è proprio. In compenso, scopriamo con tanto di foto centrale, che gli attori USA tornano a fumare: allarme tabagismo tra i vip d’Oltreoceano! Vuoi mettere l’appeal, rispetto a un “allarme scabbia” nei porti italiani? In compenso, da buoni paraculi, richiamano in prima un servizio sui migranti in Spagna. Di più, “nel paradiso del surf”: come dire, il governo spagnolo è peggio del nostro. Peccato che la Guardia Civil recuperi i migranti in sue acque territoriali e li scarichi da noi. E, in caso di ingressi non autorizzati, spari.

Di straordinaria importanza e attualità anche l’apertura scelta da “Il Messaggero”, il quale punta tutto sul freschissimo e inedito tema dei magistrati in politica: devono aver visto una replica di “1992” su Sky e hanno pensato che fosse fighissimo sparigliare così le carte con la concorrenza. In compenso, un richiamo alla questione migranti c’è: ma non sugli sbarchi di queste ore, Dio ce ne scampi ma bensì sulla polemica seguita alla geniale intuizione del vulcanico Marco Minniti, l’ennesima, di trasformare il porto di Civitavecchia in un hot-spot per l’attracco dei taxi del mare. In compenso, corpo centrale sull’abbinata Hurgada-Spianata e e un bel richiamo al Minculpop sulla crescita del Paese, citando da bravi impiegati della propaganda gli ultimi dati, molto lisergici, di Bankitalia sulla crescita.

E, per finire, la corazzata dell’editoria italiana, il mitico “Corriere della Sera”.

Anche in questo caso, in sede di chiusura della prima pagina, il mago Silvan deve essere passato in via Solferino, perché di 7mila e passa migranti in arrivo non c’è traccia. Nulla. In compenso, titolo forte su Bankitalia e la nobile arte dello sparare numeri a cazzo, corpo centrale sull’accoppiata Hurgada-Spianata e un meraviglioso editoriale sui femminicidi, tanto per ingraziarsi la Boldrini. Migranti? Non pervenuti. In compenso, un timido talloncino su Renzi, ius soli e la battaglia di tattica politica che ci sarebbe dietro la volontà di far saltare il provvedimento, vista la forte possibilità di andare sotto al Senato e di far cadere così il governo Gentiloni. Eh già, perché quella che doveva essere una legge di civiltà, una battaglia ideale, ora si è tramutata in una gara del cerino tra il segretario PD e il premier, dopo che i centristi hanno detto chiaro e tondo che al Senato, dove i voti sono contati, non la voteranno.

Capito, loro sono interessati ai bambini e alla loro dignità di cittadino italiano, loro sono quelli dei diritti e delle opportunità, loro sono quelli che non contrabbandano battaglie di civiltà con l’empio calcolo politico. Lo ius soli è talmente importante e storico che potrebbe finire dove merita, ovvero nel cesso, solo per garantire a Gentiloni ancora 5 mesi da premier e al Paese un altro poi di agonia, mentre nel frattempo Renzi ordisce qualche altra trama di Palazzo. Tranquilli bambini, gli stessi che giocano e vanno a scuola con i nostri, i vostri diritti (quelli di cui, di fatto, già godete tranquillamente) sono in una botte di ferro, ci pensano gli idealisti del PD a voi. Nel frattempo, dal Quirinale continua a giungere il solito, rumorosissimo silenzio.

Devono essersi adeguati al modello della stampa autorevole, tacere la realtà. Magari, di tanto in tanto, facendosi vivi con la firma sull’atto di nascita di quella pagliacciata che sarà la Commissione d’inchiesta sul sistema bancario, ennesima pantomima per gettare un po’d fumo negli occhi alla gente. Siamo in pieno “1984”, la verità è un concetto aleatorio, interpretabile, sovrascrivibile. La verità non esiste, la scelgono i media in base ai desiderata del potere. Il tutto, per nascondere l’unica, vera notizia che darebbe un senso a tutto: cosa è andato a dire o chiedere George Soros il 3 maggio scorso a Paolo Gentiloni in quel di Palazzo Chigi?

Invece di tante pantomime sulle banche, i 5 Stelle o chi per loro, chiedano conto di questo. Ogni giorno. Fino allo sfinimento. Forse avremmo tante risposte. Anche quelle relative alle fantasiose prime pagina di oggi. Ma si sa, l’allarme vero è quello neofascista: tra secchielli, palette e accendini con l’effige del Duce. Come Bela Lugosi che, a forza di interpretare Dracula sullo schermo, pensava di essere veramente il principe delle tenebre, così la stampa italiana si è trasformata in un’enorme fake news a uso e consumo del manovratore del momento: la guerra è pace, la libertà è schiavitù, l’ignoranza è forza.

Sono Mauro Bottarelli, Seguimi su Twitter! Follow @maurobottarelli

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • Alexone1

    Evidentemente 7000 clandestini nel fine settimana devono essere considerati normali. Sopratutto dopo che il governo di pulcinella che ci ritroviamo ha minacciato verbalmente la chiusura dei porti italiani alle ONG private ed ha “battuto i pugni” in Europa (piegato a 90°).
    Siamo quindi passati dalla ventilata chiusura dei porti del sud alla possibile apertura di quelli del centro-nord. Ridicoli e penosi oltre ogni limite. Tutto il sistema portuale italiano impegnato nel trasferimento Africa-Italia patrocinato dal PD.
    Sarebbe stato troppo, anche i sinistrati mononeurone avrebbero potuto fare delle riflessioni base. Meglio non toccare proprio l’argomento. Forse più avanti se ne può riparlare, quando ci si è già dimenticati delle recenti scemenze governative.

    • Halexjan Hale

      Senza forse… i famosi 5 kb…

  • biafra66
  • Nieuport

    Allora, i PD sono quelli che:

    – obbligano a dare 10 vaccini ai bambini senza sapere se sono pericolosi

    – fanno sbarcare 200.000 africani l’anno, senza contare cinesi, rom, sudamericani ecc. che arrivano a frotte per altre vie

    – sfilano ai gay pride e nelle scuole fanno vestire i maschietti da femmine e viceversa

    – danno 12 milioni a Fazio mentre il numero dei poveri è triplicato

    – e vogliono mettere in galera chi fa il saluto romano o ha un ritratto di Mussolini.

    Ma si rendono conto che si sta avvicinando il momento della resa dei conti e che saranno tutti impiccati ai lampioni?

    • Sergio Andreani

      Se incontro una delle merde del P.D. lo prendo a sberle.

      Ma forse è meglio che lo vada a cercare di persona…

    • yuk yuk

      non si sta avvicinando un bel niente, salvo la continuazione di questa invasione e del nostro servilismo all’europa. Rischi molto più tu di finire davanti ai patri tribunali mentre abbai alla luna.

      • sono d’accordo, a molti Italiani fa comodo questo sistema per questo non ci sarà mai del vero malcontento

      • Epiphanius

        Sono d’accordo, la prostrazione morale e culturale dello pseudopopolo italiota, interessato molto più ai “boot camps” di Xfactor, ai tatuaggi e alla propaganda di Bergoglio, non può generare nulla se non ulteriore e più desolante disfacimento.Quando la massoneria è al potere l’antonomia, l’inversione delle priorità (risorse in hotel, italiani indigenti sfrattati) e il discredito delle Autorità divengono la regola.Ordo ab Chao.

    • Lila

      si, sono quelli….

    • televisione falsa

      I vaccini sono pericolosi : ci sono circa 7000 famiglie italiane con figlio danneggiato da vaccino

    • davide

      poi sono votati pure da quelli che la Domenica s’inchinano davanti al Tabernacolo.

      • Epiphanius

        E pure il sabato. Comunque il discredito e l’infiltrazione della Chiesa fanno parte del sistema.

        • davide

          purtroppo…

    • anti-influencer

      e bruciati vivi pure!

    • Io proposi di cominciare già, ognuno a casa sua, di assegnare con l’indelebile qualche lampione. Sarebbe utile scrivere sulla scheda elettorale ad ogni votazione:”questa volta non basteranno I lampioni”.
      I geni del non voto adesso sanno cosa fare.
      La cambia e come che la cambia….. se non sarò l’unico a continuare a farlo.
      Ai coraggiosi leoni da tastiera ricordo che non si è perseguibili per legge se si usa la scheda elettorale per ricordare il futuro dei candidati.
      Il voto è segreto e per legge non può in alcun modo esser ricondotto, chi prova a ricondurre un voto va in galera.
      Quindi bravi schiavetti o state a casa a lucidare le catene o andate nell’urna a mettere nero su bianco il futuro appeso e luminoso della ns classe diGerente.

      • Nieuport

        Sbagliato. Se scrivi ‘questa volta non basteranno i lampioni’ al massimo lo leggono un presidente di seggio e due scrutatori. Se voti Casapound o qualunque gruppo anti sistema, il voto arriva fino a Roma.
        E alle benemerenze dei PD voglio aggiungere
        – hanno mandato i nostri soldati ad ammazzare serbi, afgani, irakeni, libici che non ci avevano fatto nulla, e ora vogliono ammazzare anche siriani.

        • valentino

          Di Casapound non mi fiderei molto, non si può essere pro nazi in Ucraina e pro Assad in Siria, su Forza Nuova non ho approfondito

          • Epiphanius

            Se hanno appoggiato i nazi UKR allora significa che sono una creatura aliena anche loro.Spero di no.

          • valentino

            Le simpatie con pravy sector sono note, d’altronde certi movimenti, partiti o, come vuole chiamarli, in Italia, è impensabile che non siano, come minimo, monitorati ed infiltrati, se non addirittura costruiti ad “arte”, qui chi rompe paga, con la vita

        • Il mio è innanzitutto un buon motivo per chi non vota. Non credo più a Roma, credo che la fase uno sia fare paura al sistema. Ma paura vera, non potenziale. È tutta la classe DIGERENTE che deve cambiare, non è più la semplice questione di votare chi ti sembra migliore.

      • valentino

        Che ne dice di “tutti a Piazzale Loreto”? Dovrebbe rendere meglio l’idea,visto il livello della nostra classe dirigente meglio essere più espliciti

  • Carlo Prosperi

    35€ x 7000 x 365 = 89.425.000€
    Non serve scomodare Kalergi e gli illuminati. In Italia bastano Lombroso e carminati per spiegare tutto

    • Ronf Ronf

      Non ricordo chi è Lombroso (perchè Carminati è più famoso), me lo spieghi?

      • Carlo Prosperi

        Cesare Lombroso, criminologo teorico del “criminale per nascita”. Vedo parecchie evidenze a supporto delle sue teorie

        • Ronf Ronf

          https://it.wikipedia.org/wiki/Cesare_Lombroso Deduco che si tratta di questo qui, grazie per l’info

        • thomas

          Lascia stare Lombroso,più criminale ed ebreo di lui la storia italiana ne ha visti pochi.Le sue farlocche teorie razziste hanno fatto fare stragi in bassitalia ,per mano dei “maledetti savoia”….Oggi mi sento particolarmente [email protected]@ato “nero”,tanto per rimanere coerente con i tempi(spiaggia fascista e negri importati).

        • un altro levi…
          che palle
          @@

    • televisione falsa

      Gli immigrati sono le nuove fabbriche , fanno fare un sacco di soldi agli italiani

  • Gianox

    Tecnicamente parlando, questa si chiama persecuzione.
    La nostra colpa?
    Essere bianchi e cristiani.
    Anzi, essere la culla della cristianità.
    Quando sono preso dallo sconforto, come quando leggo questi articoli, sono solito rifugiarmi in siti che parlano di profezie.
    Ce ne sono a bizzeffe di profezie, in cui si parla apertamente di persecuzione dei cristiani.
    Alcuni diranno: ma dove la vedi la persecuzione?
    C’è, c’è.
    Non siamo più ai tempi degli antichi romani, allorché i primi cristiani venivano fatti divorare dalle belve nelle arene.
    I metodi di persecuzioni si sono evoluti nel corso dei secoli.
    Durante il XX secolo sono stati i cosiddetti totalitarismi, in particolar modo il socialismo bolscevico, a costituire questo metodo di persecuzione.
    Oggi, XXI secolo, al posto delle belve vi sono i migranti.
    Oh, saranno pure dei poveracci, abbagliati dal miraggio di un facile benessere materiale.
    Ma tecnicamente parlando essi non sono altro che strumento di persecuzione.
    Sparargli non è peccato: se sono vittima di persecuzione mi devo difendere.
    Il problema è che chi rende possibile questa persecuzione sono coloro che ci dovrebbero proteggere da questa persecuzione.
    Va da sé che per difendersi da questa persecuzione occorre prima usare le dovute maniere verso questi ultimi.
    In altre parole, ci vuole un gran bel piazzale Loreto all’ennesima potenza con cui fare piazza pulita dei veri persecutori.

    • Antonino ha contato i lampioni, lo garantisce la matematica che questa volta non basteranno.

    • thomas

      allora…diamo inizio alle “danze” e che diamine.

      • Gianox

        Non vedo l’ora.

  • johnny rotten

    Quando il numero dei padroni si stringe, per gli schiavi si fà sempre più dura, sia che parliamo dei padroni dell’economia che di quelli della carta stampata, perchè alla fine rimane solo una voce e non sarà certo quella che rappresenta le istanze degli schiavi.

    • televisione falsa

      Sì , ma chi si è svegliato e ha capito l’imbroglio di questo mondo ormai non lo freghi più anche se togli Internet

      • johnny rotten

        Infatti la mia conoscenza l’ho costruita ben prima che esistesse internet.

        • internet è anche peggio della tv, non a caso ha diffuso il virus dei 5s.

  • The Observer

    Nulla di strano che la stampa mainstream ignori gli sbarchi. Non fa notizia. E’ la normalità: dato che qualcuno molto in alto ha deciso che nel 2017 in Italia devono arrivare 250.000 – 300.000 migranti dalla Libia, gli sbarchi di massa servono a questo. Non c’è alcuna emergenza o improvvisazione, è tutto pianificato. Le eventuali fasi acute di malumore passeranno, perché è il malumore di una piccola minoranza, o tempeste in un bicchier d’acqua come quella delle ONG.
    Che le cose stiano così è dimostrato dal fatto che il consenso per i partiti fautori dell’immigrazione non crolla, che non vi sono manifestazioni di massa contrarie, che nessun rappresentante della Difesa o dell’Interno ha nulla da eccepire. In sintesi, la maggioranza degli italiani sa che l’Italia dovrà accogliere un enorme numero di migranti. E lo accetta.

    • luis

      Concordo, la colpa è nostra
      Non ci solleviamo, accettiamo tutto

      • Riccardo

        Eppure basterebbe poco, ciò che successe a Gorino Ferrarese fu emblematico. I residenti scesi in piazza per contrastare le decisione di collocare decine di immigrati in una piccola comunità, un centinaio di persone tra cui bambini, donne ed anziani sconfissero la prefettura, emanazione statale, rifiutandosi di accettare. Se qualsiasi comunità ( esistono ancora comunità aggregative o siamo tutti individui in camere stagne??? ) seguisse l’esempio di Gorino la situazione non sarebbe così drammatica, purtroppo preferiamo fregarcene finché non ci toccano sul vivo, mobilitandoci, forse, solo quando siamo direttamente coinvolti…E questo discorso non vale, purtroppo, solo per questa questione

      • televisione falsa

        Perché ancora in generale gli italiani hanno tanti soldi

        • Halexjan Hale

          Oserei dire che più che tanti soldi hanno tanti debiti. Sicuramente hanno proprietà immobiliari ma non hanno capitale bancario né altro asset di valore.
          Dalle mie stime risulta che l’ottanta per cento degli italiani vive con lo stipendio senza avere da parte niente. Aggiungo che quando parlo di mie stime faccio riferimento a esperienze personali e alle molte domande che faccio a conoscenti parenti e amici.
          Quindi nulla di ufficiale.
          Anche se oggi come oggi forse è meglio fidarsi più delle proprie stime che dei dati ufficiali

        • esatto e poi con l’arrivo di nuovi immigrati hanno nuovi schiavi da sottopagare e gli Italiani per trovare qualcosa devono chiedere sempre meno.
          L’immigrazione non fa comodo solo all’innominato ma anche agli sciacqualattuga borgheselli

      • Paolo Venturini

        Vero ma sopratutto delle nuove generazioni. io non ho più il fisico ma ai giovani di oggi mancano decisamente le palle………….

        • Epiphanius

          Però hanno le scarpe alla moda, il telefonino ultima generazione, i capelli tagliati come i bulletti di Amici di Maria de Filippi, sono tutti stereotipati col risvoltino ai pantaloni, il tatuaggio “giusto”…
          “Per alcuni scopi di guerra psicologica funzionano egregiamente i VIDEOMUSIC” scriveva all’incirca Piero BARONI, anno 1985.

    • AnnaKanna

      No, ma anche si. Si perchè questo fotografa solo la situazine attuale, in cui la gente ha ancora troppo da perdere. Lavoro, vita quotidiana, famiglia, immobili.
      Ma il Piano dell’Impero porta delle conseguenze a tutto ciò.

      Non confondere il fatto che la gente sia instupidita dalla propaganda, che sia inerte, apatica, incapace di mettere due pensierini in fila, con il fatto che si incapace di violenza. Gli serve una motivazione e un catalizzatore.

      E la motivazione necessariamente avverrà dal peggioramento del tenore di vita. Considerato che lo Stato, pur non avendo la sovranità, pur essendo costretto alla “austerity”, incrementa il Debito di 8 miliardi tra Aprile e Maggio, se consideri che siamo invasi dall’Africa con genti che non hanno alcuna competenza e quindi nessuna possibilità di “inserimento” se non attraverso sussidi pubblici, se consideri che è ormai evidente il disegno di svuotare di significato e funzioni le democrazie nazionali, è abbastanza ovvio che stiamo solo aspettando che l’ordigno faccia il botto.

      C’è un limite per tutto. Un conto è portare in giro la signora Kyenge per i salotti della Milano bene, abituata ad essere servita dai domestici filippini, un altro è portarla in giro nelle periferie dove andare dal dentista è un problema, dove si cammina sui rifiuti e la merda, dove ci si accoltella per una occhiata storta. Vale lo stesso per tutte le “priorità” del mondo fantastico della signora Boldrini, un mondo dove è “normale” che due gay abbiano qualche centomila euro da spendere per farsi fabbricare un bambino mentre la “gente normale” tira avanti con settecento euro coi turni al call center.

      Secondo me il detonatore sarà l’esaurimento dei risparmi delle famiglie. A quel punto gli Italiani non riusciranno più ad “andare avanti”, non riusciranno più ad arrangiarsi nonostante il progressivo collasso dei servizi pubblici. Cominceranno a pensare di non avere niente da perdere.

      Sono le piccole cose. Per esempio il fatto che mentre molti non riescono a pagare le spese condominiali, gli edifici del “boom economico” cominciano a crollarci addosso. Più gli edifici invecchiano, più soldi devi spendere, non hai i soldi, gli edifici degradano, gli edifici degradano la città diventa un ghetto e si ripopola di immigrati, questo accelera il degrado e via via. Anche li, gli Italiani che vivono nei paesi e nelle piccole città hanno una percezione abbastanza diversa di chi vive a Milano. Ma è questione di tempo, niente altro. Perché l’Italia provinciale è quella che campa di piccole astuzie e incentivi statali, meno linfa arriva ai rami periferici, più le foglie cominciano a seccare. La Storia insegna che i fanatici degli “ismi” vengono dalla “piccola Italia” e non c’è affatto la mediazione bonaria di Don Camillo e Peppone, c’è la Bosnia.

  • luis

    Notizia: PD precipita al 24%
    Sarebbe precipitare?
    Mi aspetterei 5% e sarebbero già troppi

    • mi preoccupa chi sta salendo…
      siamo in un cul de sac

  • Nexus

    I giornali sono armi di distrazione di massa.
    Narrano vicende e trattano argomenti secondari affinché il popolino (cioè noi) parliamo (e discutiamo) al bar di queste questioni… di poca importanza.
    E poi loro proseguono con sproloqui sui diritti dei migranti da tutelare ma di quelli dei padroni di casa (sempre noi)? Nada, niente, non pervenuto.
    Hanno messo in piedi un bel business.
    Diritti dei lavoratori (fregati col job act)
    Diritti dei malati (tagli continui ai posti letto e chiusura ospedali)
    Diritti delle famiglie (politiche quasi assenti per il sostegno al reddito di chi ha figli)
    Diritti delle “risorse” e onlus collegate (35 euro al giorno x 365 giorni = 12.775 euro/anno a “risorsa”).

    • Epiphanius

      Ieri su una radio (non chiedetemi quale) è stata segnalata la seguente situazione: le famiglie delle persone disabili lungodegenti e in STATO VEGETATIVO, in virtù di recenti “provvedimenti”, devono pagare parte delle spese giornaliere degli assistiti. Prima, in ragione della situazione tragica ed anche oggettivamente gravosa per le famiglie, l’intera spesa veniva coperta dal Servizio Sanitario Nazionale. Ora no: parte delle spese viene addebitata alle famiglie.
      Però i denari per tutto il resto, nuvola di Fuksas e africani, ci sono sempre.

  • televisione falsa

    Televisione e giornali tutti falsi , televisione e giornali decidono che pensieri deve avere in testa il popolo

    • marcoferro

      ricorda sempre a chi appartengono i media, alla lobby sionista che non vuole certo il bene dell’italia…sono nemici, la quinta colonna che opera contro il paese.

  • televisione falsa

    Se volete la verità state con i poveri e soprattutto cercatela dentro di voi

  • televisione falsa

    Se Adolfo Gustavo Rol 26 anni fa ha azzeccato la sua previsione altro che 7000 immigrati in due giorni ma arriveranno 70.000 in 2 giorni

    • zhoe248

      forse finora non si è arrivati a quella cifra per mancanza di navibus.

  • Riccardo

    Ci sarebbe anche da indagare sulle correlazioni tra la nazionalità dei clandestini che sbarcano e gli interessi che multinazionali o importanti gruppi industriali italiani hanno in quel determinato Paese, il rapporto che sussiste tra gli sbarchi, la delocalizzazione e lo sfruttamento delle risorse prime (Eni&delta del Niger), non escludo che il governo italiano accetti ed esorti “questo scambio di favori”.

  • johnny rotten

    Negli anni scorsi ho girato per lavoro in diverse località della provincia itagliana, e posso dire che la realtà dei numeri degli sbarchi non è nemmeno lontana parente della immigrazione reale, ricordo intere comunità di indiani nella bassa padana, importati come addetti alla mungitura e altre attività connesse agli allevamenti di bovini, oppure nella provincia latina di migliaia di asiatici importati per lavori in agricoltura, o ancora cifre consistenti di pastori macedoni, tutte categorie che non compaiono nelle cronache degli sbarchi ma che occupano consistenti quote di territorio e attività di manovalanza importanti, per valore economico e per numeri di addetti, ma che nella narrativa ufficiale non vengono mai menzionati, per evitare conflitti gravi, che presto verranno alla luce del sole, è inevitabile che più prima che poi il pasticcio sarà sputtanato.

    • Il_disturbatore

      Hai citato tutte categorie che hanno una precisa collocazione professionale….
      Quella roba che importiamo adesso non è utile nemmeno come carne da cannone …. poi c’è chi crede che smaniano per pagarci le pensioni….

      • marcoferro

        vero, inoltre i negri, quelli che lavorano, non le languide sanguisughe che stanno negli hotel, sono pagati 2-3 euro all’ora come fanno a pagare i contributi per le nostre pensioni ? senza calcolare il fiume di soldi che abbandona il nostro paese tramite le rimesse per andare ai loro paesi di provenienza impoverendo il nostro…

        • è meglio tenerli senza che facciano qualcosa, metterli a lavorare equivale a due cose
          1 togliere un posto di lavoro ad un Italiano
          2 si piazzano e le possibilità che lo straniero ritorni a casetta sua diminuiscono considerevolmente

  • anti-influencer

    chissa cosa ne penserebbe adesso benito della sua italia. Già lo vedo europeista convinto e pronto a votare lo ius soli lol!

  • anti-influencer

    speriamo che ritorna il duce non le sopporto piu ste mmerde comuniste. e adesso venitemi ad arrestare stronzi!

    • senza peli sulla lingua 😀

    • Epiphanius

      Magari prima del ritorno del Duce, amico mio, un po’ di pratica della lingua italiana non guasterebbe.

  • thomas

    li sfanculo da mattina a sera,aspettando il momento buono per passare dalle parole ai fatti…e che fatti.Fatti amari!

  • Rifle

    OT (ma neanche tanto)

    La situazione in Libia:
    http://www.difesaonline.it/geopolitica/brevi-estero/libia-occidentale-nel-caos-e-italia-nellennesima-situazione-tragicomica

    Haftar , quello che avversiamo, sta prevalendo. In Tripolitania (dove c’è il governo da noi appoggiato) si sta sfaldando tutto.
    Altre carrettate di immigrati in arrivo.

    Come al solito abbiamo puntato sul cavallo sbagliato.

    Ma i nostri strateghi e governanti ci sono o ci fanno?
    E stiamo qui a discutere con i sindaci del Fezan pietendo un po’ si sbarramento?
    Ma dove siamo finiti ?

    Speravo che l’ENI, che conosce bene la Libia, fosse in grado di indirizzare meglio il nostro governo ma evidentemente non è in grado o non vuole.

    Alla fine il petrolio libico se lo papperanno i francesi, conseguenza di un piano cominciato nel 2011 e proseguito linearmente nonostante il cambio di presidenti e maggioranze.
    Ragazzi, i francesi staranno anche sulle balle ma perseguono i loro interessi con continuità ed efficacia; gli italiani, no.

    • Paolo Venturini

      I nostri strateghi e governanti sono banditi come tutti quelli del resto del mondo, con la non trascurabile differenza che i nostri sono anche completamente deficienti.

    • zhoe248

      spero solo che saif stia lavorando sottobanco per ricostruire la Gran Giamahiria Libica

    • Epiphanius

      E’ da un pezzo che si sa..ma il Conte LANGLEY (non così sottile da cogliere..) non può mica fare a suo piacimento o convenienza.

      • valentino

        Conte langley? Sua entità, vorrà dire

  • Pieretto

    Minchia Bottarelli, lei scrive sempre come se prendesse sul serio tutta la faccenda, ad esempio pensando che i giornaloni siano fonti affidabili, lì per lì pensavo fosse un artificio retorico poi leggo questo verso la fine del suo pezzo: “Invece di tante pantomime sulle banche, i 5 Stelle o chi per loro, chiedano conto di questo. Ogni giorno. Fino allo sfinimento. Forse avremmo tante risposte. Anche quelle relative alle fantasiose prime pagina di oggi…” da cui si deduce che nutre una certa fiducia in chi ha votato questa roba:
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/06/12/mare-nostrum-via-libera-al-senato-alle-mozioni-di-maggioranza-m5s-e-sel/1024373/
    e questo è solo uno dei tanti esempi che si potrebbero fare.

  • Alex

    Spero che prima o poi queste risorse si
    Inculino tutti i giornalisti italiani.

  • anti-influencer

    può essere che stanno facendo di tutto per far votare lega e il nano, i quali si sono contro l’immigrazione, e poi? solito conflitto di interessi, e tutto come prima. l’elitè al potere e i politicanti nostrani pd e fi, potrebbero essere tutti d’accordo per sconfiggere i 5stelle, che comunque potrebbe far saltare fuori molti scheletri nell’armadio tenuti nascosti, una volta al governo. i 5stelle comunque li vedo troppo deboli e checche come i pddini su alcune cose. non ne verremo mai a capo.

    • Andrew

      Chissà come mai il M5S nasce proprio a cavallo del 2010, quando parte la tempesta mediatica contro il Berlusca e di qui si da avvio ai governi di centro sinistra non votati tramite elezioni popolari.
      Chissà come mai Napolitano ha benedetto questa maggiore “pluralità” partitica.
      Chissà come mai Grillo se ne esce dalla ambasciata americana, con cui non ha mai negato di tenere relazioni di dialogo e confronto.
      Chissà.
      Chissà come mai il M5S è anni che ci sfascia le suddette con il reddito di cittadinanza e lo ius soli.
      Chissà.
      Chissà come è che ci sta così bene un partito grande in mezzo ai 2 schieramenti a fungere da elemento dirompente e spaccare l’elettorato. Non le ricorda la tanto amata (dai poteri americani) DC e tattica del controllo degli estremismi.
      E la sua preoccupazione é…”può essere che stanno facendo di tutto per far votare lega e il nano..”.
      Ma lei ci è o ci fa?
      Come il Bottarelli, che scrive di migranti tutti i gg, e se ne conclude con un illuminante “in questa battaglia io sto con Renzi”.

      • anti-influencer

        non ti fare strane idee i 5stelle sono con i cittadini non appartengono ai poteri forti, il problema che ancora non hanno una impostazione chiara, per il resto non considero neanche le altre offerte.

        • Andrew

          Ahahahah.
          Certo, come no!
          Nato giusto per incanalare il malcontento popolare, i voti dei delusi dalla politica , per scongiurare la deriva ad estremismi politici.
          Per ripetere all’ossessione che loro non sono un “partito politico”, ma un “movimento”.
          Hai capito te?
          È stato più invitato Grillo e Casaleggio al Consolato americano che la moglie del console…
          Ma si vede si vede, che la tattica funziona.
          Ottimo lavoro , un piano Kalergi attuato a puntino.
          All’università ti insegnano che la morte della politica è la morte dello stato.
          E la storia lo ha dimostrato. Sempre.

          • anti-influencer

            mi chiedo se non ci fosse il movimento cosa sarebbe successo. Una rivolta in questo disgraziato paese mai. Nessuno ha le palle, a parte pochi che da soli non fanno niente, e i militari figurati se si ribellano.

        • guarda chi è il papi della appendino (giusto per dirne una) e poi ne riparliamo, saluti

          • Epiphanius

            Ottimo esempio…la Appendino, una bocconiana che vota SEL e ora fa la Grillina e comanda una città di 800mila abitanti. Tifa pure per i gobbi (ladri). Direi perfetta nella sua devastante adeguatezza all’Italia odierna.

          • grazie Epiphanius, tale personaggio incarna la quintessenza del 5s : tecnocrazia internazionale, quindi, il peggio del peggio, la matrice di ogni problema.
            Per quanto possa essere un concetto estremamente semplice da capire, i più non ci arrivano.

          • Epiphanius

            Quella è un futuro ministro.

          • con quello che ha fatto il suo papino, mi meraviglia che non lo sia già da un pezzo…
            ah, dimenticavo, i 5s non vogliono la patata bollente (;

          • Epiphanius

            Infatti rendono ad avvalersi sistematicamente di giovani ingranaggi laureati bocconiani e similari (van bene anche Luiss o Cattolica).In questo i viscidi Dibba e Di Maio si discostano ma sono convinto non siano loro il futuro …Forse giusto il primo al momento, ma poi verranno le fanciulle.

          • concordo, le facce pulite fungono da cavallo di Troia.

    • cito : “non ne verremo mai a capo”
      esatto, la democrazia è un gioco truccato, lo sanno (quasi) tutti ma non vogliono accettarlo

  • marcoferro

    io mi chiedo del perche una meradaccia come gentiloni abbia ricevuto il rospo velenoso soro, a che titolo ? e perche dovrebbe eseguire le sue direttive ? capisco che questa gente è serva e traditora con l’animo del cameriere, ma a tutto esiste un limite o quasi.
    parlando poi dei diritti dei bambini, quelli italiani dico, il governo darà vita a un osceno sorteggione per mandare alcuni fortunati agli asili e il resto si arrangi, così li tutelano i diritti. mentre i soldi per raccattare e mantenere la feccia africana ci sono. anche oggi comunque nuovi sbarchi, addirittura è venuta una nave della marina militare tedesca a scaricare negri invece di portarseli a casa propria, ma che si aspetta a chiudere i porti ? bene hanno fatto gli abitanti di messina a protestare contro il ricollocamento di 50 negri dalle loro parti. comunque per chi volesse ulteriormente farsi sangue amaro allego quello che è successo nel solo mese di giugno in Germania, roba da mettere le mani nei capelli per assurdità, tipo le notizie che ogni tanto ci da Nuke dalla terra dei pazzi..https://comedonchisciotte.org/forum-cdc#/discussion/98065/un-mese-di-islam-e-multiculturalismo-in-germania-giugno-2017

  • Epiphanius

    Quando la Massoneria governa gli Stati e domina popoli e menti si va sempre contro la logica e la verità. L’unica domanda sospesa è QUANTO e QUANTE vittime farà questo caos sociale che si sta scientificamente costruendo.. Che guaio.
    Però se ieri al megaconcerto di Roma degli U2, Sky ci informa che BONO VOX (cantante arcobaleno miliardario) “ringrazia l’Italia per il suo impegno sui migranti” possiamo esserne fieri.
    Intitoliamogli una via in uno dei mille ghetti italici dei centri storici o delle periferie.

    Insieme al (anti)papa pauperista terzomondista, la figura del “cantante miliardario impegnato” ci ricorda l’attualità di Raspail e del Campo dei Santi.

    • marcoferro

      potrebbe anche portarseli a casa sua qualche centinaio di migranti il servetto dei poteri forti Bono, e noi lo ringrazieremo per l’impegno. stesso discorso vale per l’anticristo che siede in vaticano…

  • GianAntonio

    Se è per questio, tutti i giornali (e non solo quelli italiani) hanno nascosto per decenni la preparazione dell’operazione “Ghiaccio Nove” (Ice 9) che ormai sta per cominciare.

    L’unico a parlarne (rischiando la vita) è James Rickards.

    Ma purtroppo anche sapendo prima, da questo progetto delle Elite mondiali non ci salveremo.

    Ormai tutto è pronto. Le Elite lavorano al progetto da anni.

    https://www.youtube.com/watch?v=eRTTDimIzWU

  • Nexus

    L’informazione (giornali radio e tv), che è più a contatto con la pancia e la mente (distratta) dei cittadini, sembra diretta magistralmente.
    Viviamo in un Paese in grave crisi economica, politica e soprattutto sociale e, guarda caso, le notizie in prima pagina sembrano “distribuite” al popolo apposta per distogliere l’attenzione dai veri problemi irrisolti della nazione.
    Presunti retroscena, screzi o pettegolezzi occupano spazi enormi nei palinsesti dei telegiornali. Spazi sproporzionati alla consistenza dei fatti.
    La battuta di un segretario di partito spesso prevale su questioni istituzionali e problematiche astratte sovente fagocitano la narrazione di temi inerenti la vita del cittadino comune.
    L’importante è distrarre.
    Sembra questa la parola d’ordine. Distogliere senza chiarire.
    Anzi creare confusione. È una tecnica voluta e perseguita finalizzata a spostare l’attenzione dai problemi che la politica è incapace di affrontare e risolvere.

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi