Se anche “Via col vento” diventa arma di scontro sociale, gli USA sono disperati. E molto pericolosi

Di Mauro Bottarelli , il - 255 commenti


Di quanto sta succedendo nelle strade dell’America profonda riceviamo soltanto echi. Occorrono la grande mobilitazione, gli schieramenti contrapposti, la violenza, il morto, affinché la strisciante guerra civile americana arrivi sui nostri schermi e venga impressa sulle pagine dei nostri quotidiani. Il problema è che nella vita reale, i sintomi di una malattia che sta traducendosi nel classico incidente in attesa di accadere, aumentano esponenzialmente. Sia di numero che di gravità. Questo che vedete nella foto

è il mitico Orpheum Theatre di Memphis, un vero monumento della cultura statunitense. Bene, nella rassegna estiva del 2018 non ci sarà più in programmazione “Via col vento”, il capolavoro del 1939 basato sul libro di Margaret Mitchell: sapete perché? A detta della direzione artistica del teatro, “il film non è sensibile a livello di tematiche razziali”. Ma, si è affrettato a sottolineare Brett Batterson, presidente dell’Orpheum Theatre Group, “la decisione è stata presa prima dei fatti di Charlottesville”. Come dire, eravamo coglioni anche prima di quanto accaduto in Virginia. E sapete da cosa è stata motivata la decisione? I commenti sui social media, stranamente divenuti veementi contro il film proprio quest’anno: detto fatto, l’anno prossimo – per la prima volta dopo 34 anni di fila – “Via col vento” non sarà in programmazione all’interno della “Summer Movie Series”, rassegna estiva dedicata ai capolavori immortali e ai grandi classici della filmografia statunitense. Grazie al cielo, questo tweet

ci mostra come i cervelli non siano andati completamente in pappa in Tennessee ma rimane il fatto, inquietante, del comitato artistico di uno dei principali teatri d’America che si piega, nelle sue deliberazioni, ai deliri social dei gruppi cosiddetti Antifa e anti-razzisti. Siamo alla mutazione genetica: il buonismo, superata la sua “fase evolutiva” attraverso il politicamente corretto, adesso opera attraverso minaccia e violenza per diventare soggetto sociale oligarchico.

Per carità, ai tempi dello streaming, di Netflix e dei dvd non si può parlare di censura verso il film ma è un dato di fatto simbolico: nell’America della calda estate 2017, basta un gruppo di fanatici per tramutare un classico della filmografia mondiale in un pericoloso film di istigazione razziale, in qualcosa da bandire come le statue del generale Lee. L’America liberal sta impazzendo. Quanto mancherà al fatto che un manipolo di fanatici chieda la distruzione di “Happy days”, perché nella Milwaukee degli anni ’50 c’erano pochi protagonisti neri? E quanto manca alla censura in radio delle canzoni, magari “Born in the USA” di Bruce Springsteen, dove compare il verso “to go and kill the yellow man”?

Il virus liberal è andato fuori controllo, l’antrace del politically correct è sfuggita al dosaggio dell’esperimento e ora vede scene come quelle registrate ieri al campus di Berkeley, storica università californiana e simbolo della contestazione contro la guerra in Vietnam e per i diritti civili, divenuta di colpo roccaforte di black bloc che impongono la loro legge “del bene contro il male” a colpi di bastoni, pietre, molotov e volti travisati. Con il beneplacito di tutta l’intellighenzia del Paese e con somma gioia del complesso bellico-industriale, il quale da un clima di guerra civile ormai nemmeno più latente ha tutto da guadagnare, FEMA in testa. O, quantomeno, a livello di preparazione psicologica della gente. Perché qualcosa sta per succedere. Succederà a breve.

Questo grafico

ci mostra l’andamento storico dei tassi di approvazione dei vari presidenti americani, dal minimo di Truman al massimo di George W. Bush, fino all’attuale livello di Donald Trump: Truman detiene, almeno per ora, ancora adesso il minimo record, 22% toccato nel 2499mo giorno alla Casa Bianca, mentre Bush è ancora ancora al suo 89% nel 267mo giorno di presidenza, massimo record. Donald Trump, nel suo 212mo giorno a Pennsylvania Avenue, è al 37% di supporto. Ma guardate l’andamento del grafico: sarà solo statistica ma un picco all’insù ora è atteso. E che picco. Il tycoon newyorchese è agli sgoccioli, per via giudiziaria con il Russiagate e l’impeachment o per via politica per la crisi sul tetto di debito e la conseguente reazione negativa di Wall Street? Oppure Donald Trump cambierà registro e diventerà il cavallo di razza del Deep State, guadagnandosi sul campo i galloni di campione del warfare?

Di certo, l’America sta bruciando dall’interno e intende esportare quel fuoco. Stamattina il test nucleare nordcoreano che ha sorvolato con un missile balistico il Giappone ha spaventato davvero i mercati, spedendo il cross euro/dollaro sopra 1,20, un livello psicologico importante: l’export USA gode. Il complesso bellico-industriale, più di tutti. Le carte coperte di Mario Draghi a Jackson Hole avevano evitato la rottura di quel cross, ci ha pensato PyongYang a mettere nei guai la BCE in vista del board di settembre, dove una parola chiara sul tapering del QE, a questo punto, dovrà essere espressa. Ci sono molti modi di esportare disordine, gli USA stanno mettendoli in campo – uno dopo l’altro, scientificamente – tutti.

E attenzione, perché da ieri – stranamente – i media italiani più attenti alle esigenze geopolitiche USA hanno cominciato la loro campagna di terrorismo mediatico rispetto alle esercitazioni militari russe denominate Zapad 2017 che cominceranno a metà settembre: “Prove generali di avanzata?”, si chiedeva retoricamente il “Corriere”, incurante del ridicolo e inebriato dallo spirito del Russiagate. Qualcuno è pronto a sacrificare vite NATO in nome di un bene superiore, ovvero la sopravvivenza dell’Impero? Possono sembrare un’immagine e una prospettiva apocalittiche ma non lo sono, se in ballo c’è – ad esempio – una quisquiglia come il mantenimento del dollaro come valuta benchmark a livello globale, status che proprio Russia e Cina stanno minando, accordo commerciale dopo accordo. Questo grafico,

poi, ci mostra il costo ad oggi della campagna afghana degli USA, oltre 1 trilione di dollari. Campagna che, come tutti sanno, ora sta per vivere una nuova stagione, forte di altri 5mila uomini che andranno a dare man forte ai circa 8500 già boots on the ground nel Paese. Stranamente, da un paio di settimane gli attentati a Kabul stanno crescendo esponenzialmente. Così come la dipendenza da oppiacei degli americani, veri e propri zombie. Già, perché socialmente gli Stati Uniti stanno polarizzandosi sempre di più: contestatori in piazza in nome dell’antirazzismo iconoclasta o chiusi in casa, strafatti di anti-dolorifici e psicofarmaci, rassegnati al loro destino di nuovi proletari. La situazione perfetta, il caos prodromico all’arrivo dell’uomo della Provvidenza, come ci mostrava il grafico della Gallup riguardo al supporto presidenziale.

L’Impero, troppo presto dato per morto, quasi certamente è pronto alla zampata, al colpo di coda. Lui o chi per lui, nella più classica delle azioni proxy. Nessun telegiornale o sito, infatti, ha ripreso con abbastanza enfasi quanto pubblicato ieri da “La Stampa”, l’house organ italiano del Dipartimento di Stato. Ovvero, la minaccia di Israele: se l’Iran si espanderà troppo in Siria, Tel Aviv colpirà il palazzo presidenziale di Assad. Pantomima? Probabile, visto che Putin e Netanyahu si sono incontrati a Sochi non più tardi della scorsa settimana ma, proprio per questo, un segnale chiaro che qualcosa sta attendendo di accadere. E gli scenari aperti sono tanti, troppi. Gli USA sono pronti alla riscossa, alla mossa che spiazza. Sottovalutarli, visto l’ottimo lavoro di destabilizzazione interna che stanno compiendo, sarebbe un errore fatale.

Sono Mauro Bottarelli, Seguimi su Twitter! Follow @maurobottarelli

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • Gianox

    A proposito di FEMA…
    Da anni ormai gli Stati Uniti sono stati disseminati dei cosiddetti FEMA camps, una sorta di campi profughi dalle dimensioni gigantesche.
    Se sono stati investiti miliardi per costruirli un motivo ci sarà.
    Si pensa che possano servire per raccogliere decine di migliaia di profughi nel caso in cui gli Stati Uniti fossero colpiti da una enorme calamità naturale, molto peggiore dell’uragano Harvey.
    Quindi potrebbe essere che le autorità USA siano a conoscenza di qualcosa che non vogliono rendere pubblico, come potrebbe essere ad esempio una eventuale prossimo Big One.
    Tuttavia, secondo alcuni questi FEMA camps sono strutture da cui è più facile entrare che uscire. Fa specie vedere come siano stati riforniti di bare di plastica e persino di ghigliottine, così dicono.
    Insomma, sembrano le strutture ideali in caso di legge marziale decretata a seguito di una guerra civile.
    Se fosse così, vorrebbe dire che già da tempo ci si aspetta una guerra civile.
    Ma siccome prevenire è meglio che curare, nel momento in cui sei consapevole che c’è rischio di una guerra civile cerchi di smorzare i toni.
    Al contrario, qua si continua a gettare benzina sul fuoco.
    Il sospetto è che i campi FEMA siano stati costruiti proprio perché vi è l’intenzione di fomentare una guerra civile negli Stati Uniti.
    A che pro?
    Difficile a dirsi, tuttavia bisogna sottolineare come in caso di guerra civile americana Cina e Russia non potranno restare alla finestra.
    Dovranno passare al contrattacco.
    E questo sostanzialmente significa terza guerra mondiale.
    Quindi, chi sta fomentando una guerra civile negli Stati Uniti in ultima istanza vuole un conflitto mondiale.

    • silvia

      Condivido il tuo giudizio, solo credo che stavolta lorsignori che credono di poter controllare tutto perderanno il controllo, e gli pioveranno in testa I calcinacci del loro impero

      • Carlo Robotti

        con 3 generali nella Oval Office?
        (di cui uno ha sopranome MadDog…?)
        forse ci vuole qualche buona lettura, e si che Blondet ha già dato tempo fa qualche buon consiglio….ma niente.

        Piuttosto c’è da smettere di farsi censire con questi commenti del cavolo, per non parlare dei like che la gente da a cazzo su FB inchiappettandosi da sola. Forse non avete capito come faranno a riempire i FEMA, vero?

        • Halexjan Hale

          Chissa’ perche’ mi e’ venuto in mente un vecchio film: Fuga da new york…

          • “chiamami iena”
            Anche Fuga da Los Angeles aveva dei punti che potevano ispirare, tipo le sedie elettriche, ovvero invece di essere deportati uno poteva scegliere l’esecuzione.

          • marcoferro

            una curiosità su quel personaggio. qualche tempo lessi la storia del film e in italiano è conosciuto come Iena, ma in realtà il suo nome sarebbe Snake, serpente, ma in italiano suonava male forse per la metrica, e quindi nel doppiaggio optarono per Iena..

          • Halexjan Hale

            Era proprio quello il film che intendevo. Mi sono confuso. E’ passato cosi’ tanto tempo… Mitico Jena.

        • ws

          Era forse meglio quando non avevi nessuno con cui scambiare una opinione NON ” sistemica” ?
          Io ho vissuto per anni circondato da “zombi” e mi ero quasi convinto che “lo scemo” ero io…

    • televisione falsa

      Perché Cina e Russia non potranno restare alla finestra ?

      • Gianox

        Perché da troppo tempo Cina e Russia sono oggetto di atti ostili da parte degli Stati Uniti.
        Ad esempio, sappiamo che se fosse stata eletta la Clinton oggi potremmo già essere in guerra.
        La Clinton voleva bombardare direttamente la Siria, cosa che avrebbe sicuramente portato ad una escalation con la Russia.
        Oggi, benché quei coglioni degli antifa ne dicano peste e corna, Trump è un elemento di stabilità che assicura la pace.
        Se dovesse essere rimosso a seguito di una guerra civile significherebbe che negli USA hanno vinto i pazzi scatenati alla Clinton, cioè quelli che vogliono a tutti i costi la guerra contro la Russia.
        A quel punto, fossi in Putin, ordinerei un attacco preventivo approfittando delle difficoltà degli Stati Uniti a seguito di questo conflitto sociale interno.

        • Anch’io spero in Trump. Il sistema politico anglo-sassone e’ bi-partitico dalla fine del XVII secolo quando si divise in 2 fazioni i Whigs (da cui derivano i dem attuali), ed i Tories (progenitori dei Rep). Se uno studia la storia recente britannica ed americana nota che i piu’ sanguinari e guerrafondai sono proprio i Whigs. Si diceva, ma e’ tuttora valido, che i Whigs fanno le guerre ed i Tories le paci.

          • what you see is a fraud

            Bi partitico ? Minchia e’ come la moneta di un euro con facce differenti ma la composzione e’ la stessa .
            Due burattini controllati dallo stesso direttore .
            E’ cosi’ in molti paesi anglosassoni Liberale e laburista , conservatore e labor . E’ come due negozi nello stesso caseggiato con due vetrine sulla strada differenti ma dietro il negozio uniti dall stesso bagno e magazzino .

        • Carlo Robotti

          un bravo giocatore di scacchi non ci pensa un minuto ad arroccare quando è il momento.

        • ws

          Niente attacco preventivo , nella guerra nucleare non c’ è vittoria .
          Molto meglio intimidire questi pazzi rafforzando la risposta nucleare anche con l’introduzione del “terzo colpo”: sottomarini d’ attacco armati con missili ipersonici con testate “sporche” che 15 giorni dopo la “vittoria U$raliana” nuclearizzerebbero l’ intero “occidente” rendendolo invivibile per 10000 anni.

    • what you see is a fraud

      Le ghigliottine dovrebber essere usate contro i vari Soros . Rothshcield e tutta la famiglia che rompe il cazzo da oltre duecento anni . Con la prossima guerra civile negli USA ci sara ‘ l’ooprutnita’ di finire un lavoro ininiziato dal signore col baffetto che aveva ragione .

      • NOn so mica se lo puoi scrivere questo, sai: Buooonooo, stai buooonoo.

    • Carlo Robotti

      Come si traduce gulag in inglese?

    • trevvy

      IMHO ufficialmente resterebbero alla finestra, per poi aiutare ogni volta la fazione che sta perdendo, in modo che gli yankee si distruggano da soli nel modo più totale possibile.

      Quando gli yankee saranno tornati all’età della pietra, ecco che ci sarà una bella divisione del territorio/torta tra le potenze.

      Perché combattere subito ciò che puoi comprare in saldo successivamente?

  • Mister Libertarian

    Contro questi fanatici progressisti liberal bisogna andare al contrattacco, e accusarli di essere gli eredi delle ideologie comuniste e socialiste che hanno fatto centinaia di milioni di vittime nel XX secolo.

    Bisogna insultarli, denigrarli, sputacchiarli ad ogni occasione propizia.

    Non c’è nulla in tutta la storia della civiltà occidentale per cui gli europei e gli americani devono chiedere scusa o vergognarsi. La civiltà occidentale è quella che ha raggiunto vertici supremi in ogni campo della cultura e della scienza; quella che ha sconfitto le ideologie anti-occidentali del nazional-SOCIALISMO e del comunismo; quella che ha salvato la nostra civiltà dall’orrore assoluto dell’islam.

    Casomai a chiedere scusa e a discolparsi devono essere i progressisti, per aver sostenuto le ideologie socialiste più mortali, e i loro amici musulmani, per i secoli di ininterrotte aggressioni a danno degli europei.

    • Gianox

      Più che denigrarli, bisognerebbe sterminarli.

    • televisione falsa

      In Occidente decidono tutto gli ebrei sionisti , loro sono i nemici

    • Tex42

      Infatti negli Usa i conservatori di destra (alt-right ecc.) parlano sempre apertamente di “marxismo culturale”, mentre da noi si usa un più neutro “progressisti”, “globalisti” ecc. che suonano molto più innocui di quanto non siano.

    • Flavio Bosio

      Sputacchiarli?
      Che spreco di saliva…
      Tempo al tempo…

  • johnny rotten

    Repost dopo essere finito in spam
    Il “Rapporto Urban Operations in the Year 2020” redatto dalla RTO
    (Studies Analysis and Simulation Panel Group, SAS-030) ultimato negli
    ultimi mesi del 2002 e reso pubblico nei primi mesi del 2003, fa
    riferimento esplicito alla necessità per il 2020 di prepararsi ad un
    livello di scontri urbani mediante l’uso di unità militari contro le
    prevedibili sommosse urbane, quindi di inserire la presenza militare
    nelle città come fatto normale in modo che l’intervento militare sia
    accettato ed auspicato dalla popolazione civile, e anche il relativo uso
    di armi sia letali che non, dunque è questo quello che stanno
    preparando da 20 anni a questa parte, i fatti recenti tra cui quelli
    menzionati dall’ottimo Bottarelli sembra stiano predisponendo
    l’instaurazione dello stato militarizzato, ma non è una questione solo
    amerikana, riguarda anche l’europa, in germania pare vi sia in atto una
    specifica preparazione a tale scenario, tutto questo trascende sia Trump
    che i politici europei, si tratta di disegni a lunga scadenza aiutati
    nella loro realizzazione da forze che vanno ben oltre la sfera visibile e
    hanno piuttosto a che vedere col lento slittamento giuridico che ha
    portato la ragione “liberista” a prevalere sulla ragione civile e
    democratica.

    • johnny rotten

      Speriamo che me lo salvi…

    • televisione falsa

      I falsi attentati islamici in Europa e in America degli ultimi 16 anni servono a questo : a portare l’esercito nelle strade dell’Occidente e a togliere sempre più la libertà ai cittadini, ripeto gli ebrei sionisti decidono tutto in Occidente infatti il sito che fa vedere le immagini e i video degli attentati ISIS in Europa e in America e di una ebrea agente del Mossad chiamata Rita Katz

      • johnny rotten

        Quello che tu citi è noto da anni, forse è meno noto che in germania abbiano adibito una città alla preparazione di corpi speciali dell’esercito, contro le sommosse previste nei prossimi anni, naturalmente con la collaborazione della nato.

        • Caio Giulio

          Johnny è questo il loro vero obiettivo con prove generali già nel 2005 con la scusa dell’uragano Katrina:
          https://www.youtube.com/watch?v=BLm5kkBgKSM
          oppure:
          https://www.youtube.com/watch?v=kf8trl69kzo

          • johnny rotten

            Non conoscevo questa faccenda, chissà quanto altro bolle in pentola e non si sa in giro, questi sono da terminare.

          • Marco Cutulo

            Rotten in Kulen dai tanti commenti che fai deduco che non sai che cazzo fare … sarai un parassita fallito o un mantenuto da qualcun altro quindi ha poca voce in capitolo quello che pensi e che dici in quanto vizziato dal tuo fallimento intrinseco
            Rispondimi pure coglionen complottisten io non ti risponderò perche io lavoro sudo tu invece il sudore non sai chen cosa è……..merdaccia parassita !!

          • johnny rotten

            Rotta in kulo è quella troia di tua madre, che ti ha cagato dal kulo, stronzo.

          • marcoferro

            ma dove è uscito questo pazzo ?

          • johnny rotten

            Io no lo conosco, comunque l’ho bannato, così la sua paranoia se la può raccontare allo specchio, magari è solo un povero troll fallito, vai tu a vedere quanti idioti ci stanno in circolazione.

          • Caio Giulio

            E’ un coglione che continua a cambiare nick ma dice sempre le stesse quattro stronzate sempre più sgrammaticate: adesso lo banno pure io visto che proprio non sopporto capre ignoranti simili.

          • Marco Cutulo

            Il frocio parassita che parla di cazzo e culo si è incazzato ma vai a lavorare peto inutile …. parassita complottista di merda … a spalare merda devi andare a sudati il pane mantenuto che no sei altro … froci tu e quel trans di tua madre …

          • ws

            troll in arrivo! fare attenzione

      • Covpepe

        Esattamente. Tutte le barriere che stanno piazzando nelle nostre città per proteggerci dai terroristi in realtà serviranno soprattutto per ostacolare il popolo quando questo si scatenerà.
        Stiamo assistendo a un progressivo incastellamento dei centri di potere.

  • televisione falsa

    Che affondino pure gli USA, sarebbe un bene per l’umanità

  • televisione falsa

    Ma che cazzo gliene frega a Israele se Iran e Siria sono amici e l’Iran si espande in Siria , sti ebrei sono proprio malati di cervello e razzisti , non riusciranno mai a compiere il progetto della grande Israele

    • what you see is a fraud

      http://www.thetruthseeker.co.uk/?p=156993

      America’s Race War? Jews versus Goyim

      La guerra razziale in America . Gli Ebrei contro i bianchi .
      Qualcuno deve stare attento perche’ le camere a gas potrebbero ricominciare a lavorare di nuovo per l’ultima volta ma non per disinfettare gli abiti dalla zecche e le pulci .

      • what you see is a fraud

        citazione da http://www.thetruthseeker.co.uk/?p=156993
        “This Huffington Post, Goy Bye, caption made a lot of Jews nervous because it acknowledged there indeed is a race war in America not between Blacks and Whites, but between Jews (and their minions) vs. Goyim.

        Jews and Gentiles are both in denial. The Masonic (Communist) Jewish Conspiracy is real. Are the bankers stoking race tensions to scare Jews and discredit patriots?

        (How can there be a genuine race war when the leaders of the goyim are Zionists? Stephen Bannon has said he is not an ethnic nationalist, except when it comes to Jews (Zionism.) Then, this paragon of US nationalism will include preserving ethnic character. ”
        Lo Huffington Post e’ uscito con il titolo `” Goy Bye ” che significa addio
        Goyim ( che saremmo noi bianchi ) . Il titolo a fatto innervosire un sacco di ebrei perche’ ha riconosciiuto che non esiste una guerra razziale tra Binachi e neri ma tra Ebreo e bianchi ( Goyim = gentili bianchi )
        Ebrei e gentili entrambi negano . La cospirazione Giudaico Massonica ( comunista ) e’ reale . Sono i banchieri ad alimentare tensioni razziali per spaventare gli ebrei e screditare i patrioti ?
        ( Come puo’ essere una genuina guerra razziale quando i learder dei gentili sono zionisti ? Steven bannon ha detto di non essere un nazionalista etnico eccetto quando di parla di ebrei ( Zionismo ) . Quindi il paragone del nazionalismo USA , si conclude preservando il carattere etnico .

    • paolinks

      Gliene frega perche’ vogliono rubare gran parte del territorio degli attuali Libano e Siria per fare la grande Israele. Ovviamente, nemmeno a dirlo, i palestinesi dovranno essere sterminati perche’ cio’ accada.

      E l’Iran che fa? Ovviamente non vuole una situazione del genere, pertanto aiuta sia gli sciiti libanesi che i siriani. E foraggia Hamas per bloccare il piano di sterminio dei palestinesi.

      E ovviamente gli ebrei vedono rosso…

  • Davide

    magari sarà la volta buona che qualche caccia israeliano diventa un fuoco d’ artificio, cosi viene anche chiarito il livello tecnologico della contraerea russa, sai poi i mercati come ballano?

  • silvia

    Gli usa sono pericolosi da quando esistono

    • ZapBrannigan
      • Carlo Robotti

        ci guadagnano pure sopra sti stroxxxx

        • ZapBrannigan

          almeno questo lo si può leggere gratis dai

        • cipperimerlo

          E gli stronzi chi sarebbero?

      • Podeanu

        Vendesi fotocopie… quanto offrite?

      • Winston Smith

        Ce l’ho…. certo però che scrivere che Lincoln era Democratico, è uno svarione non indifferente.

        • ZapBrannigan

          Ce l’hai? grandissimo!

          personalmente ho apprezzato molto la lucidità che trasuda dal testo (e forse a torto l’attribuisco anche alla formazione tecnica dell’autore) , poi il paragrafo dedicato ad Ernesto Sforza ( ed il Tocqueville…) ; per non parlare inoltre dell’ alta onestà intellettuale nel descrivere l’influenza dell’etnia ebraica sulla società americana.

          Ad ogni modo un libro scomodo, ne converrai.

          un saluto

    • Caio Giulio

      Trovo molto più pericolosi i sinistronzi che continuano a proliferare nel mondo, e purtroppo ora ce ne sono troppi anche negli USA e si vede.

      • Winston Smith

        Gli USA sono pericolosi perché infestati, fino ai max. livelli, dal l’ideologia liberal.

  • Semplice

    Dite quello che volete, ma a me sembra tanto l’Ucraina un momento prima dei movimenti di piazza a Kiev. Sostituite i munumenti sovietici e metteteci quelli dei sudisti, il film è lo stesso.

    • paolinks

      Pure il burattinaio e’ lo stesso.

  • Neofita

    Eh allora però per coerenza bisogna bannare tutta la storia del cinema americano, da The birth of a Nation (1915) in avanti

    • paolinks

      E vogliamo parlare di quei western dove si faceva la caccia all’indiano? Ban, ban, ban!!! Banniamo gli americani e staremo tutti meglio LOL

    • Winston Smith

      Pensiamoci noi a salvare la memoria storica…. salviamo i film (in versione DVD e/o Blue Ray) su HD…..
      Parlo seriamente.

  • what you see is a fraud

    http://www.zerohedge.com/news/2017-08-28/full-blown-civil-war-materializing-nobody-will-be-able-retreat-neutral-corner

    A Full-Blown Civil War Is Materializing: “Nobody Will Be Able To Retreat To A Neutral Corner”
    Una evidente guerra civile si sta materailizzando . Nessuno sara’ capace di ritirarsi in un angolo neutrale .

  • Rifle

    un picco all’insù ora è atteso

    Sempre guardando il grafico questo è sempre successo all’arrivo di un nuovo presidente.
    Succederà con Pence?

    • Ronf Ronf

      Ti sbagli: il picco del 2001 NON c’è stato con l’insediamento, bensì con il 9/11

      • Caio Giulio

        Bravo Ronf, infatti tra brogli in FL con il Jeb fratellino governatore, e Gore, adesso oracolo strapagato del global warming che rinunciò incredibilmente al riconteggio in una piccola contea decisiva piena di vecchi ebrei assolutamente democratici; Bush jr prima del 9/11 era il presidente con il più basso indice mai visto nella storia..altro che Trump.
        Ma come vedi la gente non ricorda, oppure è semplicemente in balia delle vere fake news quotidiane.

        • Ronf Ronf

          Gore ha perso perchè lui non è stato capace di vincere in New Hampshire (unico Dem dal 1992 a oggi ad aver fallito: Trump nel 2016 ha persino in quel posto per pochissimi voti, ma io ho una convinzione… secondo me c’è stata una manovra della uscente Governatrice Maggie Hassan che, non a caso, ha vinto la gara per il seggio in Senato contro l’uscente Rep Kelly Ayotte anche qui per pochissimi voti) e quindi con i 4 delegati del NH Gore avrebbe vinto le elezioni anche senza la Florida: come se non bastasse, Gore è stato il primo Dem a perdere in West Virginia; notare che questo stato dal 1932 al 1996 fu vinto dai Rep solo 3 volte (rielezione trionfale di Ike nel 1956, rielezione trionfale di Nixon nel 1972 e rielezione trionfale di Reagan nel 1984), quindi i 5 delegati del West Virginia avrebbero fatto vincere Gore anche senza la Florida. Insomma, mi sa che Gore era un pessimo, ma davvero pessimo, candidato: per il resto, hai ragione tu… @disqus_NzzpDCyZ7r:disqus @disqus_NfACm7BGSM:disqus @alessiocacciatori:disqus @disqus_SAfhYyVvkM:disqus @carlorobotti:disqus @disqus_B8XXIjly0Y:disqus @disqus_iF7foqa5rk:disqus @cipperimerlo:disqus @nukethewhalesone:disqus @mansfran:disqus @sauromar:disqus

          • Caio Giulio

            Come al solito sei molto scolastico, ma a braccio ricordo bene che la prostituta ben remunarata ed ormai divinità del global warming, ovvero Mr. Gore il cui sequel è prossimo in uscita, rinunciò al riconteggio pur sapendo di aver di fatto vinto.
            Da allora è cominciato il PNC dei neoco-glio-n circoncisi, e tanto mi basta e non amo i dettagli che fanno il loro gioco 😉
            Comunque sei bravo, devo ammetterlo.

          • Ronf Ronf

            Certo, ma rimane il fatto che per il Partito Democratico USA è stato GRAVE perdere in New Hampshire (che si trova nel New England, cioè la terra Dem per eccellenza) e in West Virginia: il broglio in Florida è stato necessario per salvare sia i Rep che gli USA perchè una Presidenza Gore avrebbe conquistato la Corte Suprema (come stava per fare Obama con l’uccisione di Scalia) e quindi ti lascio indovinare le pessime conseguenze (sanatoria per 30 milioni di clandestini che quindi dopo avere ricevuto il diritto del voto avrebbero fatto stra-vincere i Dem per sempre: questo era il piano di Obama e per fare questo serviva il seggio alla Corte che era di Scalia… e Gore aveva in mente un piano simile a questo) e il potere WASP (cioè i bianchi anglosassoni protestanti) ha dovuto fare tutto quanto possibile per fermare i piani folli dei fanatici Dem (il fatto che Trump abbia vinto nella Rust Belt la dice lunga… questa vittoria è stata incredibile come quella di Bush in West Virginia e in New Hampshire). Comunque non dimenticare che i neo-con di fatto sono semplicemente dei Dem trasferiti dall’altra parte e ora stanno tutti tornando indietro

          • Winston Smith

            Addirittura un sequel ?
            Mi sembra che il primo (An Inconvenint truth) sia stato decisamente sputtanato.

          • Caio Giulio

            Non scherzo, già gira il mondo a conferenze strapagate per la presentazione. Fatti una ricerca in rete.

  • ws

    ormai “il sistema” accelera un progetto vecchio di 200 anni e di sicuro LORO non se ne andranno “in buon ordine ” come la vecchia nomenklatura komunista.
    Siamo al LORO “o la va o la spacca” che per noi non è nulla di buono perché “la va” significa divenire “schiavi” e “la spacca” significa divenire “vittime”.

  • redfifer

    Quel che accade in America è il vivido successo del multiculturalismo, non a caso i nostri vecchi dicevano quando sono troppi galli a cantare non si fa mai giorno, infatti avevano già capito senza averlo vissuto, che ogni essere è fine a se stesso e non ammette eguali e se ce ne sono, meglio eliminarli per restare in auge e questa non è forse la forza che si danno gli ebrei in tutto il mondo, in primo luogo in America?

  • Caio Giulio

    In realtà. così come per il russiagate e le sue inesistenti puttanate, tutto quello di cui parla Bottarelli esiste solo in quanto sono i sempre più vera merdia, a cui non crede più nessuno, che pompano il nulla; così come fanno con continui sondaggi fasulli ormai da anni che oltretutto non servono a un cazzo. Tutti adesso a parlare di via col vento e non di Harvey, un ciclone devastante come mai visto che di fatto ha distrutto mezzo Texas grazie alla testa di cazzo democratica del sindaco di Houston che non ha voluto nemmeno prendere in considerazione l’evacuazione di una città con 10 milioni di abitanti ora sepolta dall’acqua: ma certo, il problema è il razzismo e purtroppo come vedo, anche da noi giungono solo gli echi di una stampa così fake che al confronto la pravda era da dilettanti.

    • Non hai capito il concetto, a me di un ciclone del cazzo che devasta gli USA non frega niente, anzi, sono dispiaciuto che non abbia infierito di più. Il bello è che esiste davvero un problema del “politicamente corretto ” negli USA. Le università americane negli scorsi anni hanno formato gente strana, che non vuole neanche sentire parlare di certi argomenti, fanatica e stupida nei ragionamenti. Questi stanno per diventare la nuova classe dirigente.
      Un trauma così terribile che spero sia finalmente fatale per gli Usa come nazione nel suo insieme, destinata a essere preda di dissoluzione e guerra civile.
      Poi, quando finalmente i neri e le altre minoranze diventeranno maggioranza sarà finita del tutto. Bye Bye zio Sam. Capisci adesso l’importanza della cosa? E’ solo l’inizio. GLi iconoclasti storicamente hanno portato sempre alla dissoluzione degli imperi. Persino i cristiani sono venuti a patti con gli dei del passato, incorporando molte antiche figure e persino i giorni di festa, e sono occorsi secoli, per riuscirci. Chi intende distruggere le statue per sostituirle con immagini di gattini e donne nere incinte non fa altro che distruggere il tessuto sociale. Poi ci sono casi diversi, tipo l’ucraina che sta distruggendo i residui del passato comunista, così pure la Mongolia: ma non sono certi stati floridi, con un “demos ” forte e soprattutto non sono la prima nazione del mondo o potenze nucleari.

      • Caio Giulio

        Primo: ma che l’hai scritto tu l’articolo, no dimmi? E secondo, poi se ti stanno sul cazzo gli americani parla per te che io siccome li conosco piuttosto bene, so benissimo chi sono i veri responsabili di quello che sta succedendo, cosa che tu spesso “sorvoli” nelle tue analisi “guardando il dito” e facendo di tutta un’ erba un fascio.

        • La classe dirigente è composta ancora da vecchi bianchi, sanamente razzisti. Quando questi deficienti arriveranno del tutto al potere passeranno il tempo a fare monumenti ai gattini, altri tre bagni per altrettante minoranze sessuali negli uffici pubblici e spenderanno miliardi per modificare tutti i vecchi film e far sparire alcool e sigarette. E tanti attori diventeranno neri in nome del politicamente corretto, perlomeno in digitale.
          Perdonami ma non vedo futuro, in deliri del genere.

          • Caio Giulio

            No Nuke, sei troppo in gamba per prendere sul serio i gattini che poi con gli USA non c’entrano una fava. Devi essere più realista del Re, e se quelli chi dici vincono, non ci sarà nulla più da discutere, fidati.

          • Io spero che vincano, così la guerra civile dicventa inevitabile.

          • Winston Smith

            Chi dovrebbe vincere ?
            I Whig negli USA, ingendi ?

          • L’importante è che perdano tutti.

          • Voglio che perdano tutti, of course.
            “Cry Havoc: and let slip the dog of war…”

          • Winston Smith

            Se dovessero perdere tutti, inevitabilmente perderemmo anche noi.

          • Noi “tu”, non noi “io”

          • Winston Smith

            What do you mean ?

          • IO voglio che perdano, così che tutto l’occidente (possibilmente) vada in malora. Credo sia ora di mandare soldi e missili ai suprematisti bianchi.

          • Winston Smith

            Io invece spero in una rinascita della nostra civiltà…. anche se concordo che ciò non potrà affatto avvenire in maniera indolore; anzi !!!!

          • Ronf Ronf

            Basta fare un colpo di Stato militare e li elimini tutti. Esempio: in Francia vince la Le Pen al ballottaggio del 2022, Macron lascia il potere e quindi l’esercito fa il colpo di Stato mettendo agli arresti la Le Pen per calmare le folle oceaniche dei sinistroidi in piazza, ma poi i generali al potere decidono di sparare sui sinistroidi per ripristinare l’ordine pubblico e quindi, approfittando del fatto che i sinistroidi (bianchi e soprattutto afro-islamici) avevano bruciato le piazze di Francia in “stile G8 di Genova”, allora i generali fanno la pulizia etnica stile Bosnia anni 90 contro i sinistroidi (arabi, afro e islamici più i soliti bianchi di sinistra). Questa teoria in Francia sta girando da parecchio tempo… al posto della Francia metti gli USA che hanno il vantaggio di avere i campi FEMA (che la Francia per ovvi motivi – c’è la CEDU, Corte Europea Diritti Umani, a rompere le palle… e infatti perchè il governo May è ossessionato dal fare il Brexit ad ogni costo? Perchè la Corona vuole sbarazzarsi della CEDU e delle sue sentenze a favore degli afroislamici – non ha) @disqus_NzzpDCyZ7r:disqus @disqus_NfACm7BGSM:disqus @alessiocacciatori:disqus @disqus_SAfhYyVvkM:disqus @carlorobotti:disqus @disqus_B8XXIjly0Y:disqus @disqus_iF7foqa5rk:disqus @cipperimerlo:disqus @nukethewhalesone:disqus @mansfran:disqus @sauromar:disqus @gianox:disqus @WinstonSmith1970:disqus voi che dite? Francia = USA = soltanto i militari possono salvare il paese visto che la classe politica è o idiota o debole

          • Winston Smith

            Mai sentito questa voce….
            Comunque nel Pentagono anche i neri sono oramai hanno una rappresentanza nei vertici (vedi ad ex. Colin Powell).

          • Ronf Ronf

            Colin Powell non è di certo un sinistroide e comunque esistono anche neri, donne e ispanici pro-Trump. Comunque secondo te Aron Ferrari (figlio della Yespica e dell’ex Inter Matteo Ferrari) è bianco, ispanico o altro? Non sono mai riuscito a qualificarlo: lo puoi trovare sul profilo della Yespica su Instagram (su Wikipedia invece trovi la foto di Matteo Ferrari, figlio di un italiano e di una donna africana). Oddio, ora è abbronzato a causa dell’estate, ma sfogliando il profilo della madre a volte sembra bianco, altre ispanico, altre scuretto… anche se a me interessa molto di più la madre (che a settembre torna in Italia – il bambino va a scuola a Miami – per fare il Grande Fratello VIP su Canale 5).

          • Winston Smith

            Che c’entra Aron Ferrari ?

          • Ronf Ronf

            Semplicemente va a scuola a Miami e quindi di sicuro la scuola lo avrà catalogato… bianco in quanto cittadino italiano per Ius Sanguinis (il padre di Aron, cioè l’ex Inter, Matteo Ferrari è un cittadino italiano per Ius Sanguinis perchè a sua volta suo padre era italiano) e ispanico per la madre: ma considerato che la madre di Matteo, cioè la nonna di Aron, è africana, come si fa a qualificare Aron? Come vedi, le scuole USA hanno tutto un sistema particolare di qualificare i loro alunni: più che altro a me piacerebbe sapere come lo qualificano e soprattutto vorrei sapere che cosa ne pensa la Boldrini di questo sistema che hanno in USA; secondo te è bianco o ispanico o “black” o altro? Personalmente io Aron vedo bianco (di sicuro più del padre Matteo Ferrari), tu?

          • Winston Smith

            Scusa se rispondo adesso….. sono i problemi della società multi-etnica che a me ricordano tanto le discussioni sul sesso degli angeli.
            Chissà che ciccio pazzo Kim non le risolva definitivamente a colpi di nukes :-).

          • Ronf Ronf

            Stranamente la Boldrini non ha ancora criticato il GF VIP (iniziato ieri sera, lunedì 11 settembre 2017 – notare la data LOL che Mediaset ha usato per far partire il programma più importante di tutta la stagione…) nonostante la presenza di tette e culi a tutto spiano! Forse perchè la Yespica viene dal Venezuela che è di sinistra? 10 anni fa si diceva che la Yespica era pro-Chavez, ora però sta con l’opposizione: lo si vede dal suo profilo Instagram. Comunque sia, si vede il video di cui nel link qui sotto? Notare che ieri sera la Yespica ha fatto il 24% contro il 4% di Mentana sull’11 settembre e questo dimostra che, nonostante la propaganda gender fatta negli ultimi 10 anni, sono sempre gli stessi che amavano il Bagaglino 10 anni fa… e infatti il link rappresenta il picco d’ascolto di ieri sera https://scontent-mxp1-1.cdninstagram.com/t50.2886-16/21581351_1261635480615219_8076270217228976128_n.mp4

          • Ale C.

            Non sono molto d’accordo. Da quanto ne so, l’esercito (ovvero le quattro armi) americane non hanno una base idealistica così forte come quelle Francesi (o Italiane o Russe).
            Considera, inoltre, che negli USA il servizio militare accelera l’acquisizione della cittadinanza (oltre al fatto che fornisce uno stipendio).
            Quindi una certa parte dei soldati americani non sono, di fatto, americani di tradizione ma, servono nell’esercito solo perché altrimenti non avrebbero documenti né stipendio. E, secondo me, è questa mancanza di ideali, in larga parte, alla base dei recenti “flop” (Siria, Afghanistan).
            Anche in Francia, lo spirito di corpo della Legion Etrangere è assai forte.
            Inoltre, sempre in Francia, mi aspetterei di più un coup con Micron (c’è già parecchio malcontento e se Saint Nazare dovesse andare nella direzione auspicata da Micron, con 50% di quote e scambio del know-how militare non può che aumentare) che con la Le Pen.

          • Non credo che ci riusciranno. Se succedesse chissenefrega? mica sono sinistroide, nero o arabo… Cazziloro ®

      • La frase “quando finalmente i neri e le altre minoranze diventeranno maggioranza sarà finita del tutto” puo’ tranquillamente essere utilizzata per descrivere anche l’Europa Occidentale

        • Caio Giulio

          Aspetta poi che la minoranza dagli occhi a mandorla se li ritroverà in casa, magari come alleati ed amici 😉

        • certo, e alla fine non sarà una cosa negativa, basta andarsene prima.

          • Ronf Ronf

            E dove? Non penso che Bielorussia e Russia accoglieranno tutti e non è detto che la Polonia e l’Ungheria restino sempre con i governi attuali anti-immigrazione (Moldavia, Serbia, Bulgaria e Romania sono troppo poveri per essere presi in considerazione, l’Albania è a rischio islamizzazione da quando i sauditi hanno iniziato a fare i pagamenti per le moschee dei fanatici: mi sa che rimpiangeremo, in breve tempo, il regime comunista laicista e ateo albanese…) e quindi dove consiglieresti di andare? @disqus_NzzpDCyZ7r:disqus @disqus_NfACm7BGSM:disqus @alessiocacciatori:disqus @disqus_SAfhYyVvkM:disqus @carlorobotti:disqus @disqus_B8XXIjly0Y:disqus @disqus_iF7foqa5rk:disqus @cipperimerlo:disqus @nukethewhalesone:disqus @mansfran:disqus @sauromar:disqus @gianox:disqus @WinstonSmith1970:disqus e voi altri che cosa ne pensate?

          • Caio Giulio

            Guarda Ronf che conosco un tantino l’Albania, e non sono a rischio: sono islamici al 90% che oltretutto stanno esportando molto pericolosamente in Kossovo e Macedonia Bosnia e mettiamoci pure il Montenegro già che ci siamo.

          • Ronf Ronf

            Ehm, prima dici che non c’è rischio, poi dici che c’è pericolo… mi sa che NON ti sei spiegato bene: prova a riscrivere la tua idea 😉

          • Caio Giulio

            Bah, mi sembra di essere stato chiaro: manco pe’ lu c…. da quelle parti!

          • Ronf Ronf

            “oltretutto stanno esportandomolro pericolosamente in Kossovo e Macedonia Bosnia e mettiamoci pure il Montenegro” ——————-> non mi è chiaro cosa stanno esportando pericolosamente gli albanesi in tutti i loro paesi confinanti (e in Italia che fanno?)

          • Caio Giulio

            La circoncisione e il loro amabile profeta pieno di amore verso i Cristiani: capitomi hai? ,-)

          • Ronf Ronf

            Ma allora se gli albanesi stanno espandendo in tutti quei posti il credo islamico, allora c’è un problema… prima hai scritto che in Albania non c’è nessun pericolo di radicalizzazione! Deciditi… e tu sei sicuro che sono gli albanesi a fare l’espansione dell’Islam nei paesi confinanti? Io mi sono perso in mezzo a questo caos

          • Caio Giulio

            Ah,ah,ah,ah! Ma se ho esordito che gli albanesi sono al 90% musulmani? Non c’è nessun casino, visto che stanno destabillizando la Macedonia e il Kossovo è diventato una centrale di addestramento dell’ Isis etc. etc.

          • Ronf Ronf

            “conosco un tantino l’Albania, e non sono a rischio” e poi mi dici che c’è il rischio ISIS nei paesi confinanti… mi sa che allora pure l’Albania è a rischio radicalizzazione a causa dei soldi sauditi per le moschee (il regime comunista ormai è un lontano ricordo…)

          • Caio Giulio

            Appunto, evitali, perchè io l’ultima volta che ci sono stato, sentivo i loro canti del cazzo con i megafoni anche in piena notte.

          • Ronf Ronf

            Bene, ora che abbiamo stabilito che i paesi confinanti sono NON da frequentare… domanda: e l’Albania al suo interno è a rischio di infiltrazione saudita tramite le moschee oppure non è a rischio?

          • Caio Giulio

            Non è un problema di infiltrazione, sono musulmani convinti, non tutti, ma ormai sono destinati solo che a aumentare, perchè sono come una metastasi che tende a moltiplicarsi alla lunga.

          • Ronf Ronf

            Eppure gli albanesi in Italia sono sempre stati i più laici tra gli islamici presenti in Italia… quindi ora pure in Albania stanno di nuovo impazzendo? Ormai il regime è finito quasi 30 anni fa e quindi era prevedibile che senza il regime sarebbe finita la laicità

          • Escluderei l’Asia perche’ sono fortemente etno-nazionalisti con forse l’unica eccezione di Singapore ma dove prendono solo iper-qualificati. Possibili opzioni sono Russia (paese sterminato ma scarsamente popolato specialmente nel far-east), Canada, Australia, Nuova Zelanda, forse qualche latino-americano come Argentina, Cile o Uruguay

          • Caio Giulio

            Canada , Australia etc. ti devi presentare con almeno centinaia di migliaia di “euri” cash, altrimenti nisba, salvo che tu sia un Musk in erba. Secondo me rimane la Patagonia e i suoi pescherecci, visto che la terra i soliti noti da mo’ che l’hanno comprata 🙂

          • Allude per caso ai cinesi, sono arrivati sino a li?

          • Caio Giulio

            No, parlo degli eletti, stranamente.

          • Ronf Ronf

            Considerando che persino io sono più bello dell’ex Roma ed ex Torino Juan Iturbe (e non è che ci vuole molto per essere meglio di lui…) allora posso provare a soffiargli la fidanzata (Guadalupe Gonzalez https://it.wikipedia.org/wiki/Guadalupe_Gonz%C3%A1lez che in questo periodo la vediamo a Ciao Darwin in replica su Canale5) e quindi tramite Guadalupe posso scappare in Paraguay 😀

          • Winston Smith

            Ti suggerisco di vedere come quel mezzo frocio di Trudeau sta islamizzando il paese…. ed anche l’Australia non mi sembra messa tanto bene.

          • cipperimerlo

            Stavolta non ce n’è per nessuno.
            A meno di non voler pascolare capre in Tibet o sugli Urali, è difficile trovare un posto che non possa essere coinvolto in un conflitto.

          • Carlo Robotti

            Non c’è molta scelta

            (T.Meyssan)
            https://uploads.disquscdn.com/images/416b17ab8bbd8dedad507ab2ca951fa1ad7657e15c153ec110f4fababb934380.jpg

            “Secondo questa mappa, estratta da un Powerpoint presentato da
            Thomas P. M. Barbett nella conferenza tenuta nel 2003 al Pentagono,
            tutti gli Stati della zona rosa devono essere distrutti. Questo progetto
            non ha nulla a che fare né, sul piano nazionale, con la lotta di
            classe, né con lo sfruttamento di risorse naturali. Dopo il Medio
            Oriente allargato, gli Stati Uniti si apprestano a ridurre in rovina
            l’America Latina del nord-ovest. ”

            http://www.voltairenet.org/article197505.html

          • Ronf Ronf

            Pure il Paraguay di Guadalupe Gonazalez (la bella di Iturbe) va distrutto? Oddio, no… almeno portate “le Guadalupe” in Italia 😀

          • Russia of course, basta non avere problemi per entrare quando chiuderanno le frontiere, stato laico, coeso e senza neri.

          • Winston Smith

            Il problema sarebbe nel convincere mia moglie….

          • Ronf Ronf

            Di sicuro non ci sono gli africani, ma gli islamici locali? Siamo sicuri che questi NON cresceranno in % e come numero di persone? Siamo sicuri che continueranno a NON rompere le palle? Invece nel paese confinante (Bielorussia) non c’è proprio nessun problema (e c’è meno pressione rispetto alla Russia visto che per ovvi motivi la Russia ha interessi mondiali, mentre la Bielorussia si occupa solo di se stessa). Tu che ne pensi della Bielorussia? In alternativa, che ne pensi di Paraguay e Uruguay?

          • La Bielorussia verrà inglobata dalla Russia dopo una eventuale caduta dell’impero americano, così come molti stati della zona. Gli altri saranno stati satellite collegati al nuovo impero, per cui non c’è e non ci sarà nessuna differenza, ovviamente per i paesi limitrofi alla Cina varrà lo stesso.
            Dopo l’eventuale caduta dell’impero americano non ci sarà nessun problema islamico se non locale, dato che verranno meno fonti di finanziamento e di supporto. E i problemi locali si risolvono facilmente, basta usare la “dolcezza” con molta forza. Una volta erano le cariche con la sciabola, adesso basterà far sparire nel nulla tutti i militanti insieme alle famiglie.

          • Winston Smith

            Russia troppo povera, criminalità alle stelle (va beh che quando comanderanno gli invasori africani, questo sarà un altro discorso) e corruzione da far invidia allo Zimbabwe di Mugabe…. difficilmemte riuscirei ad adattarmi.
            L’islamizzazione del Canada, con quel mezzo frocio di Trudeau, sta procedendo a vele spiegate, quindi…
            Fortunatamente una cugina di mia moglie vive, da sempre in Argentina; se le cose si metteranno male andremo a riparare lì.
            PS: non credo che la tristissima vicenda della giovane coppia polacca possa favorire, in qualche modo, un sentimento pro-immigrazione islamica nei paesi di Visegrad.

          • Ronf Ronf

            Trudeau fa entrare SOLO le famiglie con figlie femmine: il resto del mondo fa il contrario (cioè con i figli maschi). Trudeau almeno ha avuto un minimo di logica e comunque adesso inizia a fare pien di espulsioni perchè teme la salita nei sondaggi dei rivali Conservatori (infatti nei primi 18/24 mesi di mandato il partito di opposizione NON ha un leader apposta per lasciar lavorare in pace il governo, ma poi si fa il congresso – i Conservatori lo hanno fatto a maggio 2017 – e quindi il nuovo leader fa il suo mestiere di opposizione in modo serio e duro. Il patto tra Liberali, il partito di Trudeau, e l’altra parte, cioè i Conservatori, infatti è questo: ogni volta che viene eletto un nuovo Premier il partito di opposizione lascia la sede vacante – a fine 2015 l’ex Premier conservatore sconfitto da Trudeau ha lasciato la guida del suo partito che quindi è rimasto privo di un Leader per 18 mesi: la stessa cosa era accaduta quando a suo tempo era stato eletto Stephen Harper alla guida del governo nel 2011 e infatti i Liberali erano stati guidati da un reggente, Bob Rae, nei primi 24 mesi di quel mandato di Harper iniziato nel 2011 – e questo spiega come mai sia Harper che Trudeau a inizio mandato sono sempre stati molto popolari e liberi di fare quello che volevano). Mi sa che il Canada seguirà, come è sempre accaduto, gli USA perchè Trudeau sa benissimo che altrimenti al prossimo giro lui perde

          • Ale C.

            è IL domandone che tutti si fanno di questo periodo.
            ma se ci facessimo la domanda opposta: “in quale paese cacciare questa classe politica imbelle e deleteria?”

      • Ale C.

        sarà… ma una guerra civile in una nazione con uno stockpile di 6800 testate non mi lascia molto tranquillo.
        come un litigio fra bambini in un’armeria.

        • Winston Smith

          Estendo la segnalazione anche a te ‘white marble’ in artwork contributes to white supremacy.
          A questo punto credo che non sarà necessario attendere molto vedere qualche loro esimio docente che individuerà i segni del ‘suprematismo bianco’ anche nell’elettronica ed informatica (sic !!!).

          • Ale C.

            avevo già visto questa tua segnalazione.
            in effetti mi chiedevo da un po’ quando tireranno giù tutti i templi / statue romane.
            d’altronde erano schiavisti / suprematisti anche loro, no?

            mai la citazione “il sonno della ragione genera mostri” mi è sembrata più azzeccata.

      • Winston Smith

        Ti segnalo una loro prof.ssa universitaria (sic)…. e pensare che sono già oltre sette
        anni mio fratello insegna lì (sic !!!).
        ‘white marble’ in artwork contributes to white supremacy

        • Grazie, altre munizioni per il “Pianeta dei Pazzi” inserisco subito, insiema alla storia del latte… Sono Pazzi Questi Americani

          • Winston Smith

            Se ci fai un pezzo, chiedo di essere espressamente citato…. thanks.
            🙂
            PS: niente ‘Like’ ?

  • Nick

    …Non c’entra niente, ma cos’è questa storia che RC vuole chiudere?
    Se lo fate mi converto all’islam.

    • Covpepe

      Dove lo hai letto?

    • Allah è grande fratello 😉

      • paolinks

        Si ma Raimo ieri sera ha detto che Sallusti si sbaglia. L’Islam e’ religione di pace e i terroristi islamici sono solo imbecilli drogati. Beh una cosa buona l’ha detta, cioe’ che questi terroristi sono stranamente sempre pescati dal sottobosco malavitoso. Mai che fosse un veterano cazzuto che ha combattuto in Siria.

        Pero’ cio’ non cambia il fatto che il Corano e’ pieno di sollecitazioni a sgozzare gli infedeli. Sembra quasi il Talmud…ma questa e’ una storia per un altro giorno 😉

        • Nick

          L’Islam è una religione di pace eterna.

        • Ma certo, credici pure. Io mi ricordo la parte dove Maometto ordina che venga fatta una pila di teste dei nemici, in nome di Allah. Si riferiva ai prigionieri, non ai caduti in battaglia.

          • cipperimerlo

            In quale sura?

          • Per essere precisi negli Hadit Buckari, quelli riconosciuti dai sunniti e sicuramente dai salafiti
            Sira, p463-4 :
            ” Quindi loro {la tribù dei Quraiza} si arresero e il Profeta li confinò a Medina nel terreno di d. al-Harith, una donna dei Bani al-Najjar. Poi il Profeta andò al Mercato di Medina e vi fece scavare delle fosse. Poi li fece venire e, man mano che gli venivano portati a gruppi, tagliò loro la testa in queste fosse. Tra loro c’era il nemico di Allah Huyayy bin Akhtab e Kab bin Asad, loro capo. Erano 600 o 700 in totale, benché alcuni aumentino il numero a 800 o 900. Quando erano condotti in gruppi dall’Apostolo, chiesero a Kab cosa pensava che sarebbe loro successo. Lui rispose,”Ma non capirete mai? Non vedete che chi chiama non smette mai e che quelli portati via non ritornano? Per Allah, è morte!” Questo continuò fino a che l’Apostolo non li ebbe sterminati tutti.”

      • Nick

        Intendi dire che chiudete sul serio?

  • Nexus

    Sono una nazione alla “frutta” e questi vogliono governare il mondo?
    Un mare di problemi in casa loro eppure devono dire agli altri cosa devono fare (esportando democrazia).
    Stanno perdendo credibilità a velocità supersonica!

  • Ale C.

    anche perché, a forza di mettere sanzioni a destra e manca, il rischio che si auto-isolino completamente è evidente.
    un po’ come la storiella del recinto.
    comunque i media (non italiani) è da un po’ che parlano di zapad.
    poi omettono però della prossima aurora17.
    insomma nulla di nuovo sotto il sole.
    se non che con due esercitazioni praticamente in contemporanea e con così tanto personale (>35k) il rischio di un incidente non lo escluderei con tanta leggerezza.

  • Davide

    ” L’Impero, troppo presto dato per morto, quasi certamente è pronto alla zampata, al colpo di coda.”
    Forse il Brexit e Trump hanno aperto un nuovo corso mandando alle ortiche il piano dei globalizzatori sembra che lo scontro sia solo iniziato e probabilmente dagli USA passerà in Europa.
    Se sarà cosi spero che alla fine l’ Italia finisca alleata con la fazione Anglo Sassone anti dep state Vaticano Germania e sinistri.

    • Gianni Iannelli

      io spero che finisca alleata di russia e germania (che si alleeranno)

      • Ronf Ronf

        I tedeschi non si alleeranno mai con i russi perchè la Germania vuole le risorse della Russia e quindi cercherà di prendersele con le armi (o con l’esercito unico europeo – cioè con i tedeschi che “metteranno le mani” sulla force de frappe gaulliste della Francia – oppure tramite la NATO), quindi i tedeschi stanno usando l’Eurozona per distruggere l’industria italiana e il benessere dei cittadini italiani https://scenarieconomici.it/eu-dice-bugie-ad-italia/

        • Caio Giulio

          Ma si vede che il nostro amico sopra non conosce il concetto di “spazio vitale” pubblicato nei lontani anni 20 ,-) E mica se l’era inventato il baffino dal nulla.

      • Davide

        Russia e Germania mai si alleeranno la razza tedesca non ha il concetto di alleato ma di schiavo e i Russi lo sanno, mi ricordo da ragazzo dove in gita in Baviera i locali ci chiesero Italiani…..si….sorridendo risposero.mafia! Per loro noi Italiani siamo mafiosi e traditori e come tali verremmo trattati.

  • marcoferro

    se i srahell colpisse il palazzo di Assad sarebbe un chiaro atto di guerra. quindi siria e iran risponderebbero senza esitazioni, almeno credo….
    per quanto riguarda gli stati uniti ormai si sono formati dei gruppi di pressione impegnati nella difesa insensata e fanatica, che protestano anche contro il buonsenso e la logica, con cieca rabbia. per qualunque cosa essa sia. ma non stanno solo negli usa, stanno anche in italia questi gruppi di pressione. ovviamente vogliono sempre avere ragione loro anche contro la maggioranza a cui sta bene un cosa. basta dire che qualche giorno fa uno di questi gruppi di idioti ha denunciato Corto Maltese, il personaggio dei fumetti per istigazione al fumo. il bello è dietro questa notizia assurda, come altre, si nasconde la trasformazione della vita politica e sociale della nostra società . toccare un capolavoro come Via col vento, fatto in una epoca totalmente differente dalla nostra è un ennesimo attacco stupido e insensato di questi gruppuscoli

    • Caio Giulio

      In proposito, leggi questa:
      http://www.ilmessaggero.it/rieti/incendi_scritta_dux_reatino_bruciata_da_piromani_trovati_due_inneschi-3208396.html
      Quindi, seguendo una certa logica da merdia, vuol dire che anche da noi siamo circondati da pericolosi fassisti e razzisti da abbattere con una guerra civile, mentre parliamo chiaramente di due teste di cazzo che hanno appiccato un pericoloso rogo per sfregio e basta, magari sull’onda della risonanza merdiatica delle quattro statue USA.

      • marcoferro

        certa gente non ha veramente proprio nulla di meglio da fare..

        • Caio Giulio

          Si chiama spirito di emulazione, dove miserabili personaggi tentano di darsi importanza copiando quello che leggono e vedono nei merdia sentendosi pure difensori della libertà ,-)

  • Lucio

    e poi il pazzo sarebbe Kim Jong Un?
    I veri pazzi li abbiamo noi e sono tutti questi maniaci del “plitically correct”.

    • Winston Smith

      PS: la conosci la storia dell’arte ?
      Che ne pensi ?
      ‘white marble’ in artwork contributes to white supremacy

      • Lucio

        La follia. Siamo alla follia più pura. Non ho parole.

        • Winston Smith

          Oltre ad una completa ignoranza….
          ineressante quando scrive ‘The exalting of white (and unpainted) marble was then an 18th century construct of beauty rather than representative of the classical view’ ignorando, per esempio Michelangelo (‘La Pietà’, ‘Il Mosè’) o Donatello (‘Il David’) o ad esempio ‘Il Cristo Velato’ di Napoli.
          Tra l’altro anche l’ipotesi di ‘dipingere le statue di marmo’ mi sembra assurda…. nasconderesti buona parte della sua bellezza.
          PS: ti segnalo un altro esempio di ‘suprematismo bianco’: il Monte Bianco… tempo qualche anno e qualche anti razzista ne proporrà lo sbancamento. 🙂

          • Lucio

            Negano la realtà. Non li riporti più sulla retta via.

  • nevenbridge

    in america è in corso un tentativo di rivoluzione marxista 🙂

    • ws

      troskista .. che è tutta un’ altra cosa.

      • nevenbridge

        Non sono un esperto di comunismo ma leggendo su wikipedia mi sembra di capire che la differenza sta nella “rivoluzione permanete” necessaria per fare la rivoluzione in un posti dove non ancora sono stati sviluppati i mezzi di produzione, ovvero in stati che non ancora hanno raggiunto il capitalismo il che rende questo troskismo incompatibile con l’america in quanto credo possa essere considerato uno stato capitalista 🙂

        • ws

          caso mai sono gli U$A potenza “oceanica” il luogo della “rivoluzione permanente” che era lo scopo primario dei trotskisti originari dietro la scusa del “socialismo” , progetto poi perseguito dai loro nipoti nati in U$A e in Francia sotto la scusa del “liberismo”.
          La russia potenza “tellurica” si sbarazzo’ di costoro alla morte di lenin come la cina confuciana alla morte di Mao, ma la minaccia globale di questi “dissolutori” resta altissima proprio perché sono nei posti di comando di tutto L'”occidente”.

          • Davide

            Ottimo, in Russia ancora oggi si [email protected]@noi solo a sentirlo nominare.

          • Winston Smith

            Riesci a dettagliare meglio… sui nipotini statunitensi e francesi di Trotzky; chi sarebbero ?
            Ti riferiresti ai liberal, per caso ?

          • Ronf Ronf

            I nipotini degli internazionalisti di Trotzky sono i liberal di sinistra e i neo-con (che discendono dall’amministrazione Dem di LBJ).

          • Winston Smith

            In quale senso ?
            Quali sarebbero i legami ideologici con il Trotzkismo, ideologia che conosco decisamente poco come si potrebbe differenziare dagli altri tipi di socialismo.

          • Ronf Ronf

            INTERNAZIONALISMO. Ecco qual’è il legame. Tu hai un’idea (non importa quale sia: notare che LBJ e il suo governo Dem erano famosi per la spesa pubblica interna generosa, quindi i “neo con” MAI si sono opposti al Big Government a firma LBJ perchè entrambi – LBJ e i “neo con” – hanno la STESSA idea di politica estera) e la internazionalizzi usando i grossi mezzi militari del governo che controlli.

        • Winston Smith

          E quindi che relazione ci sarebbe con gli attuali snowflakes ?

      • Carlo Robotti

        Se ci spieghi la differenza ci fai un piacere perchè certe cose sono oscure anche per wikipedia (e capita spesso cone questi argomenti….)

      • Caio Giulio

        Quindi hai visto tutto il video? A che minuto esattamente ci si lancia in queste interpretazioni e distinzioni della stessa fottuta parodia orwelliana messa in pratica dai cinesoidi?

    • marcoferro

      gli americani si sono rincoglioniti, completamente, come ha detto oggi in un articolo paul craig robertz : I loro posti di lavori sono stati spediti offshore per arricchire i già ricchi. Sono stati costretti ad indebitarsi per mantenere i propri standard di vita. Il loro sforzo di frenare il declino scegliendo un presidente che parlasse per loro è stato sovvertito davanti ai loro occhi da media e politicanti totalmente corrotti.

      • nevenbridge

        questo video è interessante sull’argomento, credo che Forchielli abbia nettamente ragione. E’ una persona più pragmatica e meno accademica. Chi cerca di forzare la realtà nei propri modelli economici mi sembra un po’ stupido 🙂
        https://www.youtube.com/watch?v=5F409vKnDjE

        • Caio Giulio

          Spento dopo il 1 minuto: cioè secondo te mi dovrei sorbire 57 minuti di questi due “simpaticoni” per capire cosa? Fammi il riassunto e poi magari ne parliamo 😉

          • nevenbridge

            E’ un’analisi della Cina e vale il suo tempo. I cinesi sono arroganti e stanno diventando pericolosi.
            Usa ed Eu stanno prendendo misure per impedire alla Cina di investire in occidente.
            Il motivo è che la cina, superato un certo punto, trasforma il suo potere economico in potere politico imponendo il proprio volere sugli altri stati bypassando quel miraggio chiamato democrazia.
            Inoltre si parla di come l’america e l’europa abbiano (deliberatamente aggiungo io) massacrato la propria produzione e la propria occupazione per favorire multinazionali che hanno spostato in cina.
            La cina non apre all’occidente e dunque l’occidente ha perso alla grande.

            Mia umile deduzione, la disoccupaizone e la deflazione (del lavoro) dell’occidente sono stati decisi a tavolino da quel fantastico paese di merda chiamato Ammerdica per far strozzare ancor di più quattro porci insaziabili.

          • Caio Giulio

            Beh, sulla Cina comunistoide sono assolutamente d’accordo ed infatti mi diverte chi “esulta” sulla finta alleanza mooolto temporanea con Putin ora come ora. Loro sono e saranno l’incubo finale per tutti i sinistronzi che fanno il loro gioco, non capendo dove e come chiaramente andrà a finire. Poi, quando parli dei quattro porci, ricordati sempre chi siano in realtà.

          • Secondo me e’ difficile che la Cina, quando sara’ se non lo e’ gia diventata la prima potenza mondiale, spadroneggi come gli Stati Uniti. Questi sono stati favoriti dall’essere protetti ad est e ovest da due oceani e a nord e a sud da due vicini deboli come Canada e Messico. I cinesi invece si trovano 2 vicini potenzialmente pericolosi come la Russia a Nord e l’India a sud

          • Caio Giulio

            Allora: già con l’India i rapporti stanno diventando, nel silenzio generale dei merdia, molto tesi, in quanto i mandarini incominciano con il più debole da buoni furbacchioni. Si stanno preparando da tempo e meglio di tutti per fotterli tutti: per ora spendono i dollarucci carta da cesso, ma il piano è a lunga scadenza, come recita la loro proverbiale filosofia.
            Ah, dimenticavo che hanno due problemi piuttosto drammatici: l’acqua in primis, visto che è razionata in gran parte della nazione ad ovest, e poi con la politica del figlio unico, sono rimasti senza femminuccie.

          • L’India militarmente e’ attrezzata abbastanza bene, poi lei cita anche il problema dell’acqua e gli effetti deleteri della politica del figlio unico che infatti recentemente e’ stata abolita. A questo aggiungo tra i vicini da cui guardarsi anche il Giappone che si sta riarmando. Dubito fortemente che la Cina potra’ mai essere la potenza assoluta che gli Stati Uniti sono stati per alcuni decenni.

          • Caio Giulio

            Me lo auguro, in quanto se lo fossero.. altro che McDonalds e Coca-Cola 😉

          • Winston Smith

            Mio fratello (sua moglie è cinese) mi assicura che il cibo è ottimo.

          • Caio Giulio

            Cosa, le cavallette o i cani? Certo se vai ai ristorantini da cento dollari a testa..

          • Winston Smith

            Non dire cavolate… quelle le mangiano nelle campagne; non certo a Shangai.

          • Caio Giulio

            Io dico cavolate??? Ma appunto, che cazzo c’entra Shangai con la Cina??

          • Winston Smith

            Perché, si trova nel Congo Belga, per caso ?

          • Caio Giulio

            Vuoi che ti banno? O credi che mi prendi per il culo “simpaticamente”?

          • Ronf Ronf

            Non bannarlo… semplicemente @WinstonSmith1970:disqus non sa che la Cina ha due facce: una per i turisti e una per il popolo locale che mangia i gatti e i cani anche al ristorante come nel famoso film di Fantozzi con la scena della donna che grida “PIIIERRUUGOOO”

          • Caio Giulio

            Ma quale cazzo di Fantozzi..
            https://www.youtube.com/watch?v=oOUx4L6f5vw

          • Winston Smith

            Lo farò vedere a mio fratello…. poi ti saprò dire,

          • Winston Smith

            Pensavo di essere io quello preso per i fondelli, quando hai chiesto cosa c’emtra Shangai con la Cina…. comunque se hai la cortesia di spiegarti meglio, ti porgerò le mie scuse.

          • Caio Giulio

            Guarda il video sotto, e poi mandaci tuo fratello a mangiare.

          • Winston Smith

            Ascolta, mio fratello c’è stato diverse volte, sia in occasione di convegni, sia per incontrare dei suoi finanziatori, anche prima di incontrare la donna che lo scorso Giugno ha sposato, e non lo ho mai sentito lamentarsi del cibo.
            Poi sicuramente parlare di Cina è peggio di parlare dell’Europa: la Calabria si trova in Europa, così come Amsterdam, Madrid e Helsinkj; con la differenza che i contrasti sono decisamente più accentuati, sopratutto tra le zone rurali e le città.
            Che esistano (moltissime) zone sperdute nelle quali si mangino cavallette (ed altri insetti) cani e chissà quali altre porcherie che non oso nemmeno immaginare; ma sicuramente nelle grandi città (e zone limitrofe) il cibo è decisamente diverso.
            Comunque la parentesi sul cibo per me è chiusa; mi rimane solo di chiederti di accettare le mie scuse per prima.

          • Caio Giulio

            La Calabria? Ma che cazzo dici? Ma ci sei mai stato? Ma che si mangiano gli scarafaggi? Ma poi ti sembrava campagna il video? Loro quella merda se la mangiano tranquillamente, PUNTO E BASTA. Così come si mangiano i cani, e se vuoi il video te lo trovo. Anch’io vado a mangiare dal mio cinese locale, ma sappi che quello che ci servono non è nemmeno lontanamente la loro cucina tipica, visto che l’ho visti spesso mangiare alla chiusura mentre andavo via.

          • Winston Smith

            Mia moglie è calabrese e in questi ultimi 50’giorni trascorsi da mia suocera (siamo tornati proprio oggi) non ho fatto altro che deliziiarmi con gustoso formaggio silano, sopressate, salsicce, prosciutto provenienti dai maiali che mio cognato ha macellato lo scorso Natale, oppure mi riempivo la pancia di polli ruspanti, conigli e cavie che mia suocera alleva oltre a verdura varia proveniente dal suo orto….. di Venerdì solitamemte cozze, gamberetti e squisiti frutti di mare perché mia suocera è cattolica osservante e non mangia carne in quel giorno.
            Sì, forse abbondano un po’ (troppo) con il peperoncino; al quale ho dovuto fare l’abitudine da quando mi sono soosato.

          • Caio Giulio

            Vabbè. spero almeno che ti abbiano fatto assaggiare i funghi silani e le loro melanzane sott’olio caserecce, e magari anche le polpette fritte di melanzane 😉

          • Winston Smith

            Anche… se dovessi elencarti tutto il ben di Dio che mangio quando scendiamo !!!
            PS: i funghi non sono sialni ma bensì porcini che mio cognato trova vicino casa (i posti li conosce da una vita).
            Insomma, non è certo l’ideale per chi ha necessità di mettersi a dieta :-).

          • Davide

            “sono rimasti senza femminuccie.” Si tra 10 anni le previsioni vedono il sorpasso demografico indiano c’ è anche la minaccia economica infatti sembra che un conflitto tra i due colossi sia inevitabile se non imminente.

          • Caio Giulio

            Sì, ma i cinesi vincono 10 a zero oggi come oggi, e per questo approfittano. Anzi a proposito, mi viene casualmente in mente gli strani riferimenti di Trump all’ India nella conferenza dell’altro sulle nuove strategie in Afghanistan; come poi vedo il cicciobomba tirare l’ennesimo missile ad cazzum: sarà il mio innato complottismo oppure il tutto è legato?

          • Davide

            Si ma anche a pelle cinesi e indiani non si sopportano la situazione è complicata, gli USA per l’ India hanno abbandonato il Pakistan la Russia vende armi e fa trattati con , India Cina Giappone Filippine Pakistan praticamente con tutti mentre il King il coreano è un tipo che difficilmente l’ industria degli armamenti troverà di nuovo e non se lo lasceranno scappare, poi in questo casino cinque stati hanno l’ atomica forse la uova strategia USA e riarmarsi in Afghanistan in vista di un conflitto tra India e Cina.

          • Winston Smith

            Così, a naso lo penso anche io.
            Tra l’altro Uncle Donald ha apertamente accusato il Pakistan (storico alleato degli USA) di supportare i talebani.
            Prima però sarebbe meglio che risolvesse i problemi in Siria e quelli della flotta del Pacifico.

          • Davide

            Gli Usa che attaccano diplomaticamente il Pakistan e praticamente lo mollano poi il riarmo nel’ area contro i Talebani a me sembra una chiara presa di posizione al fianco del’ India in vista di un probabile scontro tra i due giganti asiatici India e Cina.

          • Winston Smith

            Concordo…. perché alla fine, come ho scritto prima, il Pakistan è sempre stato un alleato storico degli USA.
            Da lì, ad esempio, partivano ed atterravano gli aerei spia U2 sull’URSS

          • Winston Smith

            Riscrivo il post appena cancellato… il recente segnale che viene da Trump (che purtroppo è pesantemente condizionato dal Deep State) é inequivocabile; non comprendo però la necessità di scaricare il Pakistan (che pure è anche esso una potenza nucleare) per l’India; a Washington non potevano muovere la guerra con la Cina tramite il loro storico alleato ?

          • Davide

            Il Pakistan non aiuterà mai e poi mai l’ India neanche indirettamente l’ India anzi di fronte un opportunità l’ attaccheranno.

          • Caio Giulio

            E’ vero che è un casino, però io ci vedo un qualcosa anticinese, altrimenti non me lo spiego. O meglio, penso che le vere menti militari pro Trump ormai sanno chi sia il vero nemico, e la Russia è solo fumo negli occhi per gli allocchi.

          • Winston Smith

            Infatti da sempre penso che la Cina necessiti del supporto militare russo.

          • Caio Giulio

            Mi fate impazzire! Ma lo volete capire che la Cina sogna il territorio e le immense risorse russe? Ma poi cosa cazzo credete che possa mai unire le due razze in amicizia? Capisco la fantapolitica tipo risiko, ma i due sono destinati alla resa dei conti prima o poi, e l’unica cosa che li ferma sono proprio gli USA che vi stanno tanto sulle palle.

          • Winston Smith

            Premesso che io sono anti obamiamo (e liberal), ma un fervente sostenitore di Donald Trump….. io penso che si stia ripetendo, con tutte le dovute differenze del caso, la stesa situazione di Roma (la Cina, non la Russia) contro Cartagine (gli USA); una potenza emergente destinata a sopravvanzare presto quella declinante, se quest’ultima non correrà ai ripari; non a caso Trump con ‘una sola Cina’ si riferisce a Taiwan e sta rompemdo i coglioni al bimbominkia NK.
            La Cina però non ha certo la forza militare per fronteggiare gli USA; ecco che il supporto militare della Russia, alla quale i neocon obama-clintoniani hanno frantumato gli zebedei parecchio, in questi ultimi anni.
            Per riguarda le immense risorse del territorio russo… beh queste i cinesi se le comprano per il classico pezzo di pane.

          • Caio Giulio

            I Cinesi fanno buon viso a cattivo gioco, per ora, visto che si stanno riarmando alla velocità della luce oltretutto disponendo di risorse e know-how ogni giorno più avanzato, grazie alla delocalizzazione globalista. Tu credi che gli scontri delle navi militari nelle ultime settimane siano casuali? Tu credi che il coglionazzo coreano, senza la Cina, da cui dipende totalmente, faceva il bulletto senza l’OK dei cinesi? Insomma, adesso è tardi, ma guarda che i cinesi sono maestri nella manipolazione.

          • Winston Smith

            Il 90% delle importazioni NK proviene dalla Cina, come è cinese il controllo del sistema bancario di Puomgyang; credo che ciò sia sufficiente.
            Per quanto riguarda la notizia che questi incidenti (come il fuori rotta della Carl Wilson) siano opera dei cinesi, mi sembra la classica leggenda metropolitana: se fosse vero che siano stati in grado di hackerare il GPS militare, sarebbe da perfetti idioti sbandierarlo ai quattro venti, permettendo così al nemico di prendere le adeguate contromisure; meglio invece far finta di nulla e servirsene per privare il nemico della flotta in caso di guerra aperta.

          • Caio Giulio

            Sei relentless come direbbe tuo fratello: ma ti pare che incrociatori militari da parecchie centinaia di milioni di dollari si possano scontrare in mare aperto contro imbarcazioni civili? Cazzo, manco il traghetto greco che parte da Brindisi carico di turisti ,-)

          • Winston Smith

            Beh, se l’incrociatore era comandato da Pasqualino Cammarrata (capitano di Fregata), credo sia piuttosto facile 🙂 https://uploads.disquscdn.com/images/ab028d291058e9aa96a5bb20279967d459d183cd88f2b8f621ce4c83d0ff398c.jpg

          • Caio Giulio

            Adesso, scherzi a parte, ma la cosa è di una gravità inaudita, e le tre teste di … al vertice quantomeno dovevano convocare la corte marziale, se non fosse tutto un trappolone.

          • Winston Smith

            È quanto che mi venne in mente quando, una diecina di giorni fa appresi la notizia dell’ultima collisione, unitamente al ‘dirottamento’ della Carl Wilson..,
            Scherzi a parte, se io fossi in grado di potermi inserire nel tuo sistema GPS militare e poter controllare a piacimento la tua flotta, mi limiterei ad una azione dimostrativa, a semplice scopo di test, che si risolverebbe in una singola collisione, così ti lascerei nell’illusione che il problema sia stato risolto semplicemente rimuovendo il cretino di turno; provocandone ben quattro in così poco tempo e facendoti mandare fuori rotta addirittura una intera squadra navale, in aggiunta, invece comiceresti ad insospettirti che il problema è invece molto più grave e cominceresti ad indagare allomscopo di scoprire (e tamponare) le falle di sicurezza; vanificando quindi sia i miei sforzi che, sopratutto, la sorpresa che sfrutterei invece nel caso voglia attaccarti (e sia tu ad attaccare me per primo).
            Ciò non implica che tu non possa aver ragione; certo che allora gli strateghi di Pechino si sarebbero dimostrati dei principianti ed idioti.

          • Winston Smith

            È quanto che mi venne in mente quando, una diecina di giorni fa appresi la notizia dell’ultima collisione, unitamente al ‘dirottamento’ della Carl Wilson..,
            Scherzi a parte, se io fossi in grado di potermi inserire nel tuo sistema GPS militare e poter controllare a piacimento la tua flotta, mi limiterei ad una azione dimostrativa, a semplice scopo di test, che si risolverebbe nel provocare una singola collisione in modo da lasciarti nell’illusione di aver sistemato il tutto con la semplicemrimozione del cretino di turno.
            Provocandone ben quattro in così poco tempo e facendoti mandare fuori rotta addirittura una intera squadra navale, in aggiunta; invece comiceresti ad insospettirti che il problema potrebbe essere molto più grave, ragiome per la quale cominceresti le opportune indagini allo scopo di poter scoprire (e tamponare) le eventuali falle di sicurezza del tuo sistema; vanificando quindi sia i miei sforzi che, sopratutto, la sorpresa che invece mi riserverei per il momemto in cui avrò intenzione di muoverti guerra (oppure quando a te verrebbe la malaaugurata idea di dichiararla a me).
            Ciò non implica che tu non possa aver ragione; certo che allora gli strateghi di Pechino si sarebbero dimostrati solo dei principianti ed idioti.

          • Caio Giulio

            Sarà Pechino, o sarà il ciccibomba attraverso pechino?

          • Winston Smith

            Non saprei… ma che senso avrebbe mettere il nemico in allarme, scusa ?

          • Carlo Robotti

            Sun Tzu.
            Ottenere il congelamento del nemico senza combattere.

            Non leggete abbastanza o non ricordate.
            Lo ha gia fatto Vladimir: ora 7 portaerei su 10 sono in porto bloccate e non si sa se risolveranno la ‘magagna’ (per me no)

          • Winston Smith

            Quando conosci la causa, la soluzione la si trova sempre.

          • Carlo Robotti

            Sicuro? Hai una laurea in ingegneria per caso?

          • Winston Smith

            Elettronica per la precisione…. 🙂

          • Carlo Robotti

            Benissimo, allora capisci che se “l’interferenza” entra dall’antenna del radar è difficile (impossibile) schermarlo, soprattutto se non hai idea del tipo di attacco e quindi del filtro da applicare. Il livello di EMC nel militare è alto da anni quindi se sono riusciti a spegnere tutto deve essere qualcosa di molto diabolico.

          • Winston Smith

            Credo sia sufficiente cambiare le frequenze ed i codici utilizzati…

          • Ronf Ronf

            Leggiti il libro “La mossa del Drago” di Tom Clancy dove l’autore ipotizza l’alleanza tra Russia e USA con la Russia che entra nel comando militare NATO come membro ufficiale NATO e gli USA quindi condividono con i russi il comando supremo (la Francia di Chirac nel 1995 propose agli USA il rientro della Francia – che De Gaulle aveva tolto nel 1966 – nel comando militare in cambio di una condivisione del comando supremo tra USA e Francia, ma gli USA dissero di no: in seguito la CIA organizzò l’ascesa di Nicolas Sarkozy all’interno del partito gollista di Chirac e quindi nel 2009 Sarkozy ha riportato la Francia dentro quel comando militare NATO senza chiedere compensazioni agli USA), quindi Tom Clancy ha ipotizzato che l’alleanza NATO-Russia (e l’autore ha “anticipato” le vicende di Pratica di Mare con Silvio, Bush jr e Putin?) nasceva a causa del tentativo cinese (poi fallito a causa di una rivoluzione stile Maidan a Pechino) di invadere la Siberia

          • Winston Smith

            Mi sembra che, almeno per ora, una alleanza tra la Russia e la NATO sia lontana anni luce… e non penso che le continue sanzioni, promosse anche dall’amministrazione Trump, siano la strada giusta per accorciare la distanza.
            Ancra più fantapolitica l’ipotesi che gli statunitensi accettino di condividere il comamdo dell’alleanza con i russi, dopo averlo sempre negato ai francesi.

          • Ronf Ronf

            Tu ti sei concentrato sul finale del libro (alleanza NATO-Russia), io però volevo farti notare la vicenda della Cina che attacca i russi per avere il controllo della Siberia “tanto ricca e tanto spopolata” e questo scenario è molto più realistico rispetto al resto del libro: negli anni 90 infatti il Pentagono temeva proprio questa cosa per un motivo. Con le risorse siberiane la Cina sarebbe diventata un paese imbattibile (cioè con zero necessita di importazioni: non so se lo sai, ma Hitler è stato sconfitto da USA, UK, FR e URSS perchè il III Reich aveva finito il petrolio)

          • Winston Smith

            La Cina e la Russia adesso hanno un nemico in comune, e cioè gli USA.
            Tra l’altro i cinesi le risorse russe se le possono comprare per il classico boccone di pane.

          • Ronf Ronf

            Boccone di pane? Guarda che la Russia non è più il disastro dei tempi di Eltsin, quindi la Cina ha fatto accordi molto costosi con i russi per avere le risorse… Putin non è mica un bambacione, eh!

          • Winston Smith

            I russi hanno un bisogno disperato di soldi…. la loro gente non sa nemmeno cosa mangiare, ed hanno un tasso ci corruzione che farebbe invidiare lo Zimbabwe di Mugabe.
            Le loro donne vengono qua a fare le prostitute o le badanti.

          • Ronf Ronf

            Ti stai confondendo con l’Ucraina e la Moldavia… oppure sei rimasto fermo all’era Eltsin degli anni 90. Cioè, lo sanno tutti che la tratta viene fatta con le moldave e con le ucraine, non con le russe 😉

          • Davide

            Infatti sia Russia che USA temono la Cina il primo li ha proprio li al fianco di casa il secondo li vede come minaccia economica Trump vorrebbe ritrovare l’ alleanza con la Russia in funzione anti Cina il dep state segue la Cina un po per interesse delle èlite ma anche come riferimento nella loro visione del sistema di controllo globale un mix diTroskismo comunismo e nazismo.

          • Caio Giulio

            Meno male che almeno siamo in due.

          • Winston Smith

            La truppa conta poco oramai…. con una bomba nucleare strategica e fulimni all’istante una diecina di divisioni.

          • Davide

            Si ma per la SEC un calo di popolazione significa per la nazione coinvolta un calo di disponibilità di cassa.

          • Winston Smith

            What’s SEC ?

          • Davide

            https://it.wikipedia.org/wiki/Securities_and_Exchange_Commission
            La SEC definisce e regola i parametri che regolano le borse e il denaro circolante nel nostro caso specifico, il numero dei cittadini di una nazione è un parametro che influenza la disponibilità liquida di quel paese aumento demiografico ( più liquidità a disposizione) questo è uno dei motivi per il quale alla nascita ci dedicano un codice fiscale ( la sua stesura segue le direttive SEC nome e codice devono essere scritti in maiuscolo) ecc…………..

          • Winston Smith

            Beh…. gli indiani non mi sembrano poi debolissimi; anche loro sono una potenza nucleare.

          • Caio Giulio

            Forse, per quanto ricordo, ne dovrebbero avere 80. ti sembrano abbastanza? E invece la Cina quante ne ha? Non credo che i due le userebbero essendo troppo confinanti oltretutto con l’orso russo, però se vanno sul convenzionale, non c’è proprio partita manco a parlarne.

          • Winston Smith
          • L’India e’ generalmente accreditata come la 4 potenza militare mondiale dopo USA, Russia e Cina.
            https://www.globalfirepower.com/countries-listing.asp

          • Winston Smith

            Insomma, non certo un boccone facile….

          • Caio Giulio

            Appunto: “Ubi major, minor cessat”.

          • Peppino Prisco

            veramente è la sesta, prima di noi ci sono giappone e india.

          • Carlo Robotti

            L’India è sotto infiltrazione pesante da parte dei soliti noti e la Cina lo sa.
            Non lo dico per difendere i secondi ma questa è la situazione

          • ws

            la cina, superato un certo punto, trasforma il suo potere economico in
            potere politico imponendo il proprio volere sugli altri stati

            e invece gli U$A no ? E la germania no ?.. Se qualcuno crede questo vive nel mondo del “mulino bianco”.

          • Ronf Ronf

            Se gli USA possono andare contro i tedeschi salvando l’Italia e gli UK (facendo uscire l’Italia dall’UE crolla l’Eurozona e quindi NON è possibile per la Germania usare l’UE per distruggere gli UK con la trattativa sul Brexit), stai certo che la Cina è pro-GER

  • cipperimerlo
    • Winston Smith

      Credo che il povero Ing. Stefano Anelli (pace all’anima sua), sia da prendere un po’ (abbastanza) con le molle… pensa che in ‘Un paese pericoloso, storia non romanzata degli Stati Uniti’ indicava addirittura il Pres. Lincoln come democratico (sic.).

    • ettore,

      Gli Africani in relazioni ai periodi storici sono stati fortunati : 1. nel periodo GrecoRomano gli schiavi bianchi erano trattati ancora peggio; 2. gli Arabi per un periodo di tempo molto maggiore castravano gli schiavi maschi, se non perdevano potere rispetto agli europei ad oggi sarebbero una popolazione in via di estinzione, fortunatamente per loro nel 2100 secondo i demografi saranno 4,5 miliardi.

      • Peppino Prisco

        e si mangeranno tra loro visto lo scarso QI

        • Winston Smith

          ‘african’ Soylent Green… 🙂

  • Winston Smith
  • Caio Giulio

    Come si chiami adesso non ricordo, ma ho visto un pezzo di una sua conferenza recente.

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi