Il Blogger Delocalizzato: Si, in Svizzera ti Cacciano se non Puoi Mantenerti.

Di FunnyKing , il - 108 commenti

Ho notato che sui social e anche su qualche media ha destato “stupore” la seguente notizia da il Giornale:

Il Tribunale Amministrativo del Canton Zurigo ha decretato l’espulsione di una cittadina tedesca con la motivazione che “non si è seriamente preoccupata di trovare un impiego in grado di garantirle il sostentamento” negli anni di permanenza nel Paese, che ha un tasso di disoccupazione del 3%.

Non solo. La donna ha vissuto a carico dell’assistenza dello Stato, percependo, dal 2012 al febbraio di quest’anno, 244 mila franchi (all’incirca 212 mila euro) di assegni di sostentamento. Così i giudici hanno deciso di espellerla: la signora dovrà lasciare la Svizzera entro il 15 ottobre.

La vicenda

La donna era arrivata in Svizzera 5 anni fa, assieme ai 2 figli, per lavorare in una casa di riposo. Un anno dopo, però, la tedesca si era già ritrovata senza un impiego e da allora aveva iniziato a farsi mantenere dallo Stato. Nel frattempo, come riporta La Repubblica, era diventata madre per la terza volta, in seguito a una relazione con un cittadino svizzero.

Forse proprio il fatto di avere un figlio con il passaporto elvetico aveva fatto sentire la signora al sicuro e non si era più preoccupata di cercare un lavoro continuando però ad approfittare della solida rete assistenziale elvetica. Ma nemmeno la cittadinanza del bébé l’ha salvata dalla sentenza del tribunale, il quale ha ritenuto la mancanza di un impiego della straniera come giustificazione prioritaria per l’espulsione.

“Il bambino, tuttavia, ha la doppia cittadinanza, svizzera e tedesca, quindi può anche andare a vivere nella sua altra patria – hanno sancito i giudici, stando a quanto ha scritto il quotidiano Corriere del Ticino – E se proprio lo si vuole far vivere in Svizzera può rimanere con il padre”.

Vi svelo un segreto.

Il mio primo giorno nella confederazione elvetica mi è stato accuratamente spiegato che per i primi 5 anni qui io sarei stato (e lo sono ancora, è 4 anni che ho residenza fiscale in svizzera) un Permesso B, ovvero un dimorante NON un residente.

Un dimorante può essere mandato via dalla confederazione per motivi amministrativi IN PARTICOLARE se dimostra di pesare sulla comunità di residenti (permessi C) e sui cittadini (Passaporto Svizzero). Ovvero se un dimorante titolare di Permesso B fa uso dei benefici di legge per disoccupati o altri benefici costosi viene valutato da un tribunale amministrativo (attenzione amministrativo) e eventualmente espulso. Dopo 5 anni un dimorante chiede di avere un Permesso C che viene concesso dopo una valutazione da parte delle autorità.

Il Permesso C garantisce la possibilità di rimanere in Svizzera godendo di una parte maggiore dei diritti dei cittadini svizzeri tra cui il diritto all’assegno di disoccupazione senza che ci sia la probabilità (forte) di essere espulsi.

Di fatto un Pemesso B è uno che vive in Svizzera “in prova”, non è obbligato a lavorare purché dimostri di sapersi auto mantenere con il suo patrimonio e possa dimostrarlo anche per un ragionevole futuro.

E lo ripeto io sono uno di quelli in  prova per ora. So benissimo di cosa stiamo parlando e la notizia della Mammas tedesca cacciata via è normale amministrazione nella mia realtà.

Pensate bene alle conseguenze sociali di una scelta del genere, sicuri che siano così brutte e cattive?

Siate Consapevoli e siate preparati.

 

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • Carlo

    Se si diventa ricchi causa criptovalute e si vuol prendere la dimora svizzera per evitare di pagare il Capital Gain,basta comprare un monolocale senza lavorare?posso automantenermi no?

    • Neofita

      Credo che avere proprietà immobiliari in CH dia accesso a qualche diritto in più, ma FK è sicuramente meglio informato.
      Ad ogni modo, considerando i costi dell’immobiliare in CH, non è un passo che si affronti a cuor leggero…

      • Carlo

        Se devo pagare il 26% fai di 1milione…meglio comprare casa a Lugano che regalarli allo stato no?

        • Neofita

          Assolutamente d’accordo 🙂

    • Semplice

      E naturalmente, da buono italiota, si criminalizza chi fa e sopratutto chi riesce mentre si difende il parassitismo.

      Se in Svizzera non ci sono le tasse che ci sono da noi ma hanno servizi e stato sociale enormemente superiore al nostro la colpa è degli svizzeri che hanno le tasse basse oppure degli italioti che le hanno alte e senza avere un cazzo indietro ?

      Siete patetici, l’invidia, il vedere il prossimo nella merda dove state voi, non vi farà stare meglio anzi, peggiorerà ancora la vostra posizione. E’ così che sta andando dal 90 ed è così che ucciderete questo paese.

      • Dogui

        Stato sociale enormemente superiore al nostro è un falso.
        Non c’è sanità pubblica ( intendo tipo quella del nord italia) non c’è pensione pubblica, intendo la pensione a chi ha versato i contributi regolarmente.

        Se mi dici enormemente più efficiente , allora si , ma ci vuole poco.

        • Mister Libertarian

          E proprio perché lo Stato gestisce poco o nulla le pensioni e la sanità che gli svizzeri hanno servizi centomila volte migliori dei nostri!

          • Ronf Ronf

            Occhio che per un paese come l’Italia è meglio tenere una sanità pubblica come quella emiliana, veneta e lombarda perchè qui in Italia i privati nel mercato sanitario sono Angelucci (un sodale di Denis Verdini, il famigerato capo di ALA) e De Benedetti, ne sei consapevole? E quindi con questi privati meglio avere il pubblico

          • Stemby

            Effettivamente, tra i tanti schifi italiani, non annovererei la sanità (almeno la mia lombarda). Ma l’INPS prima chiude meglio è.

          • Dogui

            Si ma non si tratta più di “stato sociale ” come detto sopra da Semplice.
            Io però so di italiani emigrati in svizzera , con cittadinanza svizzera che vengono a farsi curare in Italia. In particolare segnalano che in svizzera non esiste più nel settore sanitario la prevenzione. Perchè ?

      • Carlo

        Ma dici a me? Chiedevo proprio come si può essere residente in svizzera senza bisogno di lavorare perché posso automantenermi

        • Ronf Ronf

          Se sei in grado di automantenerti (di fatto è un lavoro, seppur atipico, fare il bloggher operando nel mercato delle criptovalute) puoi diventare residente in Svizzera anche in via permanente

  • Il_disturbatore

    Sono proprio così tirchi questi svizzerotti… noi qui in Italia avremmo dato ad una famiglia di negri clandestini..
    Maggiorenne 1x 35€x365x5 anni
    Minorenni 2x 45x365x5 anni
    Totale 310.250 + tutto il welfare che spetta di diritto, …ecchediamine siamo o non siamo un paese civile!

  • AnonimoSchedato

    Sempre sostenuto che la migliore opzione italiana è dichiarare guerra alla svizzera, perderla e farsi annettere… 😉

    • Semplice

      Così facendo la Svizzera verrebbe mangiata dall’interno…no, meglio per gli Svizzeri perderla la guerra e aspettare il botto per tornare da soli.

      • Ronf Ronf

        No, casomai la Svizzera vincendo la guerra avrebbe il potere di imporre all’Italia un “governo coloniale” e formalmente l’Italia sarebbe uno Stato con un proprio governo, ma di fatto il governo italiano sarebbe teleguidato da quello svizzero. @AnonimoSchedato:disqus @misterlibertarian:disqus @Semplice:disqus pensateci su e ditemi che ne pensate

        • AnonimoSchedato

          E no, se restano gli sfascisti al governo non ci sto… 😉
          E poi il governo svizzero è un grande seguace della devolution o sussidarietà, chiamala come vuoi. Non va bene.

          • Ronf Ronf

            Guarda che i governi coloniali sono teleguidati dal governo del paese vincitore della guerra, quindi in questo caso ci sarebbe la Svizzera a teleguidare la giunta militare al potere in Italia da loro imposta dopo la sconfitta dell’Italia nella guerra contro gli svizzeri

          • AnonimoSchedato

            SI hai ragione, ma questo è un post semiserio… 😉

          • Ronf Ronf

            E a proposito di cose semi-serie, Mediaset-Medusa ha obbligato Jerry Calà a girare un film dove gli anziani (tra cui lui) di un ospizio estivo in Sardegna vengono obbligati a integrarsi con i clandestini appena sbarcati… insomma, conoscendo Calà di sicuro ci sarà da spezzarsi in due dal ridere, però…

        • Semplice

          Io gli italiani non li vorrei sotto il mio diretto comando, per tutte le ragioni del mondo.

    • Cruciverba

      Non sono mica scemi mica ci annetterebbero .

      • Ronf Ronf

        Basterebbe fare un governo coloniale come faceva Napoleone con noi

        • Stemby

          O, molto meglio, Maria Teresa (Napoleone, avendo abbattuto la Serenissima e imposto il tricolore, mi sta un po’ sulle palle).

          Meglio sudditi di Vienna che schiavi di Roma.

          • Ronf Ronf

            Sbagliato: con Vienna infatti i veneti erano trattati come colonia da sfruttare e tartassare, Napoleone invece sviluppò tutta l’Italia.

          • Stemby

            Sulla prima parte concordo (ma coi Savoia è stato infinitamente peggio); sulla seconda permettimi di dissentire.

      • AnonimoSchedato

        E lasciami un ultima speranza in questo mondo a rovescio… 🙂

    • ws

      il canton ticino prima di considerarlo “svizzero” lo hanno tenuto in condizione coloniale per oltre 3 secoli ..😎
      Infatti 10 generazioni di DURO ( anzi DURISSIMO ) “apprendistato” farebbero diventare “svizzeri” anche i romani.😈

  • Semplice

    Grandi, grandissimi, mi piacerebbe vedere la faccia del boldrini, sottolieno del, se un italiano proponesso questo !

    Faccio però anche notare che 200K € sono un botto di soldi…quindi gli svizzeri non sono sicuramente cattivi ma di certo non sono fessi come NOI.

  • Antonello S.

    La Svizzera può permettersi queste soluzioni perchè, data la sua posizione geografica, non è un Paese di prima accoglienza e non è neanche in mezzo ad un percorso di avvicinamento ai Paesi nordici (almeno non come la Francia, l’Austria e la Germania).
    Sarei curioso di vedere come si comporterebbero le rigide forze dell’ordine elvetiche di fronte ad una micro invasione, per esempio, come quella che è avvenuta poco fa a Ceuta.

    • Semplice

      Sbarramento, esercito e nessuno passa. Poche ciance, se sei uno Stato, pur piccolo, hai un potere enorme, basta usarlo.

      • Antonello S.

        Al primo cadavere scatta il linciaggio mediatico, la Chiesa proclama lo scisma, le organizzazioni umanitarie urlano la loro indignazione e la piccola Svizzera ce li ha i carrarmati che minaccia l’Austria di inviare ai confini?
        Gli unici vantaggi della Svizzera, riguardo il fenomeno degli immigrati, sono la sua posizione e dimensione geografica (per ora)…anche i trafficanti di esseri umani fanno i loro calcoli.

        • Semplice

          Ma di chi stai parlando ? Della Svizzera o dell’Italia !

          La Chiesa può parlare solo nello stivale.

          Le ONG fanno casino solo nello stivale.

          La baldracca presa a calci nel culo siamo solo noi.

        • fnatile

          purtroppo e’ vero, la catastrofe che avviene nei paesi confinanti prima o poi infettera’ la Svizzera

        • aiccor

          sono già li che tremano, gli svizzeri! Se ne battono il culo come tamburi!

        • Piripiro

          Eccerto che ce li ha i carri armati… che credi che l’esercito li sia di cioccolata?… :-))))

        • le oche starnazzano? basta dire : CHISSENE

      • daniele phobos

        La svizzera?

        ma hanno ampiamente dimostrato di non valere piu’ niente come nazione, hanno calato le braghe con il segreto bancario come non mi sarei mai immaginato

        finiti i bei tempi in cui potevano fare le cayman d’europa

        • Semplice

          Sta riconvertendo.

    • Austrian school

      Si può sempre sparare. Quando è guerra è guerra.

    • Stemby

      Chiedi ai maltesi come fanno. Immagino che l’elemento principe sia il piombo.

    • Corrado

      Non si farebbero trovare impreparati credimi

  • Mister Libertarian

    Gli scrocconi del welfare non sono visti di buon occhio da quei saggi montanari elvetici. Sano buon senso antico.

    • Dogui

      Bhe non essendo riusciti a far votare gli immigrati , è ovvio che tutte le prebende sono tali , senza un ritorno sotto forma di voti, come invece si tenta di fare in italia , con ius soli e sopratutto ius culturae

  • Mister Libertarian

    Segnalo questo articolo che affronta la questione dell’immigrazione da un punto di vista libertario, prendendo proprio come modello il sistema svizzero:

    Libertarismo, diritto di muoversi e immigrazione islamica
    http://libertycorner.eu/index.php/2017/08/09/libertarismo-diritto-muoversi-immigrazione-islamica/

    “Gli svizzeri sono consapevoli che il loro modello politico costituisce un gioiello unico al mondo, e che la sua sopravvivenza è strettamente legata alla conservazione della cultura politica e sociale dei suoi cittadini. Questo modello scomparirebbe rapidamente dalla faccia della terra se i cantoni della Confederazione concessero la cittadinanza, e quindi la partecipazione politica, a masse di persone estranee alla cultura elvetica. Per questa ragione di recente le autorità di Basilea hanno respinto tre richieste di cittadinanza da parte di persone di religione musulmana, perché il loro comportamento dimostrava la loro estraneità alla cultura svizzera”.

    • Ronf Ronf

      Diciamolo chiaramente: l’immigrazione islamica e africana è un’occasione NON ripetibile per le destre europee. Mi spiego: siccome questa gente consuma sia il Welfare (Stato sociale) che la sicurezza, le destre europee devono avere le palle di proporre lo smantellamento del Welfare (“basta con l’assistenza per i negri” e, vista la Costituzione, di fatto smantellando il Welfare “per i negretti mantenuti con i soldi dei bianchi” si deve togliere anche il Welfare per gli altri, cioè per i cittadini) per destinare i soldi così risparmiati per aumentare il budget della Difesa (perchè senza la NATO, che prima o poi sparirà, i paesi europei e specialmente l’Italia dovranno aumentare molto il bilancio della Difesa perchè la Germania senza gli USA cercherà di fare quello che ha fatto nel 1940 contro la Francia e nel 1943 contro l’Italia), della sicurezza e quindi bisogna fare PER DAVVERO le espulsioni. Notare che il 20% di Fillon dimostra che la gente è QUASI pronta per fare quello che ho scritto io: di fatto senza gli scandali ci sarebbe stata la vittoria di Fillon (sia contro Macron che a maggior ragione contro la Le Pen). Notare che il grosso calo della popolarità di Macron potrebbe aprire nel medio termine la strada dell’Eliseo al centrodestra, il quale di fatto si sta spostando sempre più a destra visto che l’ala centrista se ne è andata con Macron e che quindi affonderà nel nulla insieme al futuro fallimento di Macron

      • davide

        guarda che il crucco è talmente svirilizzato che nei carri devono metterci mercenari ucraini e slavi per fare quello che immagini…sono mica i nipoti della Hitlerjugend.
        Poi non servono gli eserciti ad occupare l’Italia. Ci riescono benissimo prestando denaro a conquistarla.
        Prova a pensarci. renderebbe di più investire 500 miliardi di Euro in un riarmo della Bundswher o prestarli al PD che continua a comprarsi i voti dello scemo popolino italico?

      • Stefano

        Veramente l’italia va nella direzione opposta. Di recente sembra che sia riconosciuto il bonus famiglia anche a chi ha il soggiorno breve.

        • Ronf Ronf

          Infatti io intendo dire che la destra italiana deve svegliarsi e imparare la lezione della Francia: con il Welfare esteso agli immigrati si porta il paese alla rovina economica e alla rovina politica, quindi LR (il centrodestra ex UMP) e persino EM (En Marche) stanno capendo che bisogna fare forti restrizioni del Welfare (notare che EM ha il 53% dei seggi, Modem del centrista ex UDF – il fu partito di Giscard e storico alleato del RPR di Chirac e poi dell’UMP fino al 2007 – guidato da Bayrou ha il 7% dei seggi e quindi il centrodestra – sommando LR con il suo alleato minore UDI, gruppo discendente dell’ex area dell’UDF che dopo il 2007 decise di seguire Sarkozy rompendo con Bayrou che non voleva più collaborare con l’UMP – ha il 25% dei seggi per un totale di ben l’85% dei seggi in mano al centro e al centrodestra: vista l’irrilevanza totale del PS e dei partiti estremi, FI – France Insoumise – di Jean Luc Melenchon e del FN di Le Pen, direi che il taglio del Welfare passerà liscio perchè anche se EM, per motivi ovvi, dovesse calare nel gradimento nei sondaggi, allora salirebbe LR che formalmente è all’opposizione. Insomma, i poteri forti – uno a caso: Jacques Attali, ex consigliere di Mitterand che è il “padrino politico” di Macron – hanno studiato tutto nel minimo dettaglio: prima si liquidano i 3 vecchi dirigenti del LR – Sarkozy, Juppe e Fillon – decapitando il centrodestra e quindi si porta EM al potere distruggendo il centrosinistra e il PS – che comunque ha una linea politica abbastanza vicina a EM – a titolo definitivo). Ma qui in Italia il centrodestra all’opposizione non ha un’idea che sia una!

  • aiccor

    mi pare, tra l’altro, che non si ha diritto di voto se non alla terza generazione….tanto per dire

  • Simone

    E dopo quanto tempo si ha gli stessi diritti dei veri cittadini svizzeri? Mai?

    • auric

      Mai, se non sei un vero cittadino svizzero.

      • Simone

        Non la vedo una cosa tanto corretta. Una persona crea ricchezza e versa tasse per anni e anni e non ha gli stessi diritti degli altri?
        Saranno avanti su tante cose, ma la mentalità riguardo la cittadinanza è proprio al paleolitico.

        • Corrado

          Se non ti piace guarda che non sei obbligato ad andare a vivere in prova in Svizzera! Vai a vivere in Nigeria che li starai da dio

          • nemo_propheta_in_patria

            Peraltro le regole d’immigrazione nigeriane non sono affatto morbide

        • Mister Libertarian

          Se dessero la cittadinanza a cani e porci, in pochi anni il gioiello svizzero diventerebbe una fetida latrina mediorientale.

        • Stemby

          https://it.wikipedia.org/wiki/Cittadinanza_svizzera#Naturalizzazione

          I requisiti per ottenere la cittadinanza non mi sembrano fuori dal mondo…

  • Lucio

    anzi, per me l’hanno mantenuta anche per troppo tempo. Per non fare una sega le davano 40mila€ all’anno? AZZ!!!! Io non li vedo nemmeno lavorando qua in Italia.

    • Cruciverba

      Tieni conto comunque che a Zurigo con 40 Mila EUR all’anno sopravvivi a malapena forse . Il costo della vita a Zurigo è forse il piu’ alto della Svizzera .

  • Jean-Charles

    La Svizzera conta 8 milioni di abitanti dei quali 2 milioni di stranieri

    Si deve chiedere la nazionalità svizzera in rispetto alle esigenze federali, cantonali e comunali.

    https://www.ch.ch/it/naturalizzazione-ordinaria/

    La commissione comunale, composta da consiglieri comunali, stima le conoscenze in storia, geografia, civismo nazionali, facendo domande mirate.

    Il richiedente può essere rinviato più volte a studiare meglio le materie.

    Lo si può scoraggiare così, sulla base di abbastanza futili motivi ma su vere esigenze come fattori d’integrazione, riservate ai componenti della commissione.

    Si prende in considerazione anche la frequentazione a varie associazioni locali attive in campo dello sport, canto, cultura….

  • Cruciverba

    La sciura puo’ sempre farsi una gita in barca nel mediterraneo prendersi una bella abbronzatura fare un paio di telefonate e faranno a gara per andare a prenderla tutti .
    35 Euri al giorno garantiti piu’ vitto ed alloggio . magari scopre di essere avvezza al big bamboo e ci scappa pure il quarto figlio . Il tutto esentasse ed a carico di quei coglioni degli italiani . Venghino signori venghino …

    • ws

      mancherebbe la necessaria ” negritudine”…😎

      • Antonello S.

        Dipende da quanta abbronzatura ottiene.

  • zhoe248
  • marcoferro

    in tutte le parti del mondo i clandestini vengono espulsi o deportati, anche qui in costarica. se fossi illegale mi butterebbero fuori per esempio. solo da noi si fa entrare tutte la feccia possibile, senza sapere chi sono, da dove vengono, che malattie hanno e che precedenti penali, incredibile..stiamo rovinati…guardate oggi in spagna, questa è una invasione..https://www.youtube.com/watch?v=RUA07bxcSQc

    • Österreicher

      Sembrano i vikinghi

      • marcoferro

        ah ah, mancano solo gli elmi e le scuri…

  • fermatevi un secondo e ragionate, se gli immigrati si mettono a lavorare è ancora peggio.
    ACCENDETE IL CERVELLO e capirete il perché, anche tu fk.

    • Stemby

      Ma non diciamo stupidate. Da una parte si produce ricchezza, dall’altra la si depreda attraverso il welfare.

      Chiaramente deve essere lavoro vero (fornitura di beni e servizi richiesti dal mercato, a prezzi di mercato), e non parassitismo statale o simile.

      • non hai acceso il cervello. L’immigrazione è sempre una piaga : se mantieni gli immigrati è un problema economico, se a questi dai un’occupazione toglieranno il lavoro agli autoctoni e si abbasseranno salari e tutele quindi oltre al danno la beffa.
        Pane al Pane e Vino al Vino : ognuno a casa sua.

        • Stemby

          Ma non è affatto vero! Il problema è che viviamo in una realtà fortemente distorta, dove ci sono più persone che posti di lavoro. Ma se una figura professionale è assente, non c’è alcun male a chiamarla dall’estero.

          • parlane con qualcuno che nel suo lavoro subisce la concorrenza della manovalanza straniera e poi ne riparliamo
            U_U

          • Stemby

            Ripeto: il fenomeno è causato da un’immigrazione incontrollata (sommata ad un’emigrazione massiccia di cervelli preziosi). In molti stati _prima_ si ottiene un contratto di lavoro, e _poi_ puoi ottenere il permesso di soggiorno. In Cialtronia invece il clandestino è benvenuto, e del suo destino non importa a nessuno.

          • all’estero è anche peggio di qui. Come tanti altri soffri di esterofilia mista ad autorazzismo.

          • Stemby

            Di esterofilia ti assicuro che non soffro. Di insofferenza nei confronti dello stato italiano, assolutamente sì. Il giorno del default una bottiglia la stappo di sicuro.

          • conosco bene i sintomi di tale malattia, uno di questi è ignorare che l’Italia è in queste condizioni a causa dell’ingerenza di potenze straniere.
            Lo Stato è un’entità astratta che non ha colpe, sarebbe come prendersela con un’auto che va a schiantarsi contro un albero, il problema, invece, è il pilota.

          • Stemby

            Lo stato è una piaga concretissima, altro che astratto. L’ingerenza straniera è la causa dell’esistenza di questo disgraziato stato (massoneria, con lo zampino della perfida albione), che non sarebbe MAI dovuto nascere.

          • fosse per me l’Italia andrebbe divisa in 3 ma questo è un altro discorso. Tu, nel frattempo, continui a prendertela con la macchina e non con il pilota.

          • Stemby

            Se la macchina ha il motore e i freni della vecchia ‘500, voglio vederti a gareggiare in formula 1.

          • Quello che non comprendi è che non potremo MAI competere con altri giganti, rimarrai sempre una 500. Nell’economia globalizzata puoi inventarti qualsiasi cosa sarai sempre un perdente dato che la regola base di tale sistema è l’interdipendenza tra Nazioni.
            La soluzione sarebbe quella di NON gareggiare, in soldoni : frontiere chiuse e limitare al massimo le importazioni.

          • Stemby

            Se vuoi accelerare il declino, questa è la giusta strada. Basta rileggere Ricardo, che non è proprio fresco fresco di stampa…

            (sì, lo so, il modello basato sui vantaggi comparati è controintuitivo)

          • declino si ma per chi?

          • Stemby

            Per i cittadini di Cialtronia, in versione autarchica. Molto modestamente (direi pressoché impercettibilmente) anche per il resto del mondo.

          • i cittadini ricchi di cialtronia, aggiungo.

          • Stemby

            No, i salariati/stipendiati (operai e impiegati).

          • io, al posto tuo, non scommetterei una Lira su quanto hai appena scritto

          • Stemby

            Faresti male. A livello di teoria economica si tratta di uno dei fenomeni più assodati e incontestabili, quasi ai livelli della legge della domanda e dell’offerta: il modello ricardiano presuppone delle enormi semplificazioni (si assumono delle condizioni impossibili da riscontrare nella realtà), ma proprio per questo coglie perfettamente le conseguenze macroscopiche legate al commercio internazionale e alla condizione di autarchia. Poi sul “chi ci guadagna” e “chi ci smena” ci sono modelli più raffinati, ed effettivamente potrebbero crearsi delle situazioni anche del tutto opposte rispetto alla condizione media della popolazione, ma se dovessi scommettere rispetto all’intera categoria dei salariati/stipendiati non avrei proprio alcun dubbio.

          • Cristiano

            Interessante la vs discussione.
            Però mi sembra portata avanti basandosi su quelle che sono le condizioni attuali.
            Capisco che per chi non riesca OGGi a mettere insieme il pranzo con la cena, siano quelle che contano… ma come vedete uno scenario a 20 anni?
            Intendo… droni per le consegne, fabbriche automatizzate, auto senza conducente… Negli States si parla di avere tutta la flotta dei trasporti automatizzata in poco più di un decennio (sono 4 milioni di addetti, più l’indotto), ieri l’altro leggevo di aerei di linea senza piloti testati dal prossimo anno.
            Programmi stanno già sostituendo i praticanti avvocati in alcuni studi americani.

            Valgono i vs discorsi in uno scenario che nemmeno Nostradamus (altro che economisti) avrebbe predetto?
            Vale la difesa del posto di lavoro a favore dell’autoctono, contro lo straniero, se non ci sarà più nemmeno il 50% dei posti di lavoro attuali?
            E se con lo sviluppo della AI, un programma riuscisse ad acquisire la sensibilità, il gusto, la fantasia di un umano… che ne sarebbe di professioni come architetto, designer, stilista?

            Non è che stiamo discutendo di qualcosa, che in fondo sta già per essere “il passato”?

          • Stemby

            Guarda, che siamo di fronte ad una rivoluzione epocale ne sono assolutamente convinto anch’io. Ma riguardo al commercio internazionale non dovrebbe cambiare proprio niente: un vantaggio comparato esisterà sempre, per qualunque prodotto e area del pianeta. Certo, i paesi che basano oggi la propria economia su un basso costo del lavoro si prenderanno una legnata sui denti di portata storica.

          • abbiamo chiavi di lettura differenti.

          • Österreicher

            subisce la disonestà del datore del lavoro oppure è un’incapace ed è giusto che il più bravo ottenga il posto (autoctono o no).

          • la fai facile perché non sei nella mischia.
            Immettere manovalanza straniera (specialmente qui e in questo periodo storico) equivale (se non sei un prenditore) al castrarsi da soli. Il fatto che io sia qui a spiegare questi basilari concetti dimostra incontrovertibilmente che i più non hanno capito un cazzo.

          • Stemby

            Forse il problema è proprio questo: ambire ad un posto da manovalante (dove la concorrenza è sempre più con gli automi, altro che immigrati).

          • non si tratta di mirare in basso o in alto. L’attuale modello angloamericano che stiamo importando NON prevede la scalata sociale, in tale sistema bisogna reputarsi fortunati se i figli avranno un lavoro di pari livello del proprio genitore.
            Poi ci sono le favole dei self man made che dal nulla diventano miliardari e i coglioni ci credono, ma questo non è un mio problema, non ho mai creduto in Babbo Natale

          • Massimo Decio Meridio

            “Ma se una figura professionale è assente, non c’è alcun male a chiamarla dall’estero.”

            Per me potrebbe essere male invece. In teoria se una figura professionale è assente è perchè il sistema scuola non ha fatto il suo dovere nel formare queste figure mancanti. Nè tantomeno constatata l’assenza si sono sviluppate politiche tese a favorire la creazione di queste figure. Sta di fatto che chiamarle dall’estero significa far in modo che poi nessun autoctono sia stimolato ad affrontare il relativo percorso formativo …..

          • Stemby

            Con “figura professionale” non intendo una questione di curriculum, ma di unicità della persona. Se si apre una posizione in un’orchestra in genere si fa un’audizione che prevede come prerequisito un titolo (diploma/laurea di conservatorio) uguale per tutti. Ma a prendere il posto saranno i pochi migliori. Migliori sia in tecnica, che in sensibilità artistica.

            In ogni ambito si possono trovare esempi simili, dove la genetica e la storia personale concorrono a formare persone uniche al mondo.

          • Massimo Decio Meridio

            Con lo stesso concetto anche il semplice operaio è “unico” perchè le persone sono di per se “uniche”. Qui non è il problema di concorrere per un posto con tutte le problematiche relative ai criteri di selezione (non riducibili al classico e banale “migliore”) . Qui il problema è che ci sono posti non coperti e siamo costretti a importare manodopera = fallimento della scuola e delle politiche formative. Per gli altri posti copribili invece si preferisce importare manodopera a basso costo nella solita guerra tra poveri. Ovviamente l’immigrazione inserisce un ulteriore fronte di battaglia. Ma sempre guerra è.

          • ws

            Ma se una figura professionale è assente, non c’è alcun male a chiamarla dall’estero.
            in effetti ci mancavano milioni di pecorai 😎

  • ezechielelupo

    per ottenere la cittadinanza svizzera, dopo 10 anni di permanenza, bisogna dimostrare di non aver mai percepito aiuti sociali. se li hai percepiti, li devi restituire senno’ niente cittadinanza. draconiano ma giusto, a mio avviso. in Svizzera – a parte la gente seriamente handicappata – chi non lavora e’ perche’ non ha voglia di lavorare.

    • Luigi

      Chi non lavora sono dei comunisti bastardi.
      Devono finire tutti al muro.

  • Firmato Winston Diaz

    Circa la necessita’ di carica dell’auto elettrica, ecco qui un articolo interessante: pare che col normale contatore da 3KW che va al massimo per tutta la notte si fanno 30 km.

    http://attivissimo.blogspot.it/2017/08/ho-provato-la-ampera-e-lauto-elettrica.html

    cito:

    “La Ampera-e, fra l’altro, non vi farà saltare il contatore: può essere
    caricata persino su una normale presa a 220 V 6 A [normale per la svizzera, in italia normale e’ 3] usando il caricatore incluso nel prezzo e senza rivoluzionare l’impianto elettrico domestico, a patto di avere molto tempo a disposizione, perché in queste condizioni parsimoniose l’auto carica circa 6 km di autonomia per ogni ora. Se immaginate di tenere acceso un asciugacapelli o un
    condizionatore, avete un’idea del carico e dei requisiti dell’impianto:
    non è strettamente indispensabile installare una colonnina in casa,
    insomma. Se avete un po’ di potenza in più, potete dire all’auto di
    assorbire 10 A e quindi caricare al ritmo di 10 km di autonomia per ogni
    ora.”

    • Luigi

      Le auto elettriche sono cazzate per froci globalisti comunisti.

  • kikko19

    Gli svizzeri mi stanno sempre più simpatici

  • Stopensando

    Lo stesso è capitato al mio vicino di casa tedesco, un’altro crucco.

  • daniele phobos

    intanto la signora germanica ha grattugiato via ben 200K in 5 anni, in italia se le possono scordare cifre del genere i parassiti

  • Luigi

    Il mio ex datore di lavoro è diventato cittadino svizzero in brevissimo tempo.

    Come? Ha venduto appartamenti e terreni che aveva in italia, trasferendo i guadagni su banca svizzera (oltre 15 milioni di euro).

    Inoltre ha chiuso l’azienda italiana, aprendone una nuova in svizzera ed assumendo personale svizzero.

    Cosi’ facendo ha ottenuto il passaporto svizzero in neanche due anni.

  • Luigi

    La magistratura svizzera avrebbe dovuto mandare la tedesca in galera, e farla lavorare per i prossimi 20 anni affinche’ ripagasse al governo svizzero tutti i soldi che ha RUBATO .

    Sara’ stata una tedesca comunista bastarda.. di quelle che vivono a berlino vivendo di Harz IV

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi