Quando Loro sono di Più

Di FunnyKing , il - 9 commenti

E’ accaduto a Napoli, davanti ad una videocamera e il filmato è finito su YouReporter e quindi l’incidente è finito sui telegiornali altrimenti non se ne sarebbe saputo nulla come nulla si sa di altre situazioni simili.

da Repubblica

…Nella prima scena del video si vede un uomo a terra (secondo alcuni testimoni una persona con problemi psichici o sotto l’effetto dell’alcol) e i militari che lo controllano. Sullo sfondo un negozio senza insegna. Forse una kebabberia o internet point, spiegano i residenti. La scena non appare violenta. Da quello che si vede dal video i militari stanno chiedendo qualcosa all’uomo e cercano di alzarlo. Alcuni extracomunitari si avvicinano dal lato destro, ma vengono allontanati. Gli uomini in divisa sono cinque e sono armati. Un altro gruppo tenta di avvicinarsi dalla parte sinistra. I militari, mantenendo la calma, cercano di arginarli, si muovono piano, ostentano sicurezza. Ma in pochi secondi gli assalitori diventano troppi.

Le divise, i mitra, la camionetta non sembrano rappresentare un limite. Non c’è un limite. Ed è il caos. Un gruppo di giovani extracomunitari cerca di sottrarre il fermato ai soldati. La tensione è altissima. Urla. Fischi. Spintoni. La telecamera inquadra la scena come in un film, dall’alto.

Il video scorre. Sono passati solo trenta secondi e i militari sono accerchiati da almeno 30 persone.   Ci sono anche due rapide colluttazioni tra un extracomunitario e un uomo in divisa. Poi un giovane con una maglietta verde interviene e dice qualcosa. Il fermato viene portato via da alcuni connazionali.  La folla si disperde. La pattuglia si compatta e blocca di nuovo l’uomo. Non è finita. Ancora nelle ultime scene gli immigrati continuano ad arrivare, seguono i militari a bordo strada e si avvicinano. C’è un’altra  breve colluttazione. Qualcuno grida: “Non picchiarlo”. II suono dei clacson delle auto aumenta lo stress…..

E’ semplice da capire, le risorse africane non hanno nulla da perdere, non hanno alcun rispetto ne timore per le autorità italiane e neppure per l’esercito visto che probabilmente sono abituate a ben altre regole di ingaggio (tipo prima ti sparo o ti taglio un braccio col machete poi faccio domande). Dunque a loro basta essere di più, farsi un minimo di forza e avere la meglio. Di fronte si trovano quando gli va male, l’esercito italiano appunto…  e vincono lo stesso, quando gli va bene i vigili urbani ma ve lo immaginate? (tipo: favorisca i documenti….)

Lo ripeto ancora una volta, i questuanti che trovate sempre di più ad ogni angolo di strada sono sentinelle, vi osservano, imparano, riferiscono sui social e quando saranno abbastanza faranno ciò che è nella loro cultura e nel loro DNA , si organizzeranno in gruppi omogenei ( il termine è Tribu’) e a quel punto avrete un problema molto più grande del degrado, ovvero salvare la vostra proprietà e la vostra vita.

Auguri pazzi che non siete altro.

Condivisioni
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • anti-influencer

    la mia proprietà? Non posseggo armi, ma pentoloni di olio bollente balestre e arco basteranno per tenerli lontani, come ai vecchi tempi.

    • paolinks

      Finche’ loro non assalteranno le caserme e si prenderanno le armi del nostro esercito. Non credere che siano tutti analfabeti, la’ in mezzo ci sono ex militari e mercenari. E forse ( molto probabile ) anche terroristi.

      • anti-influencer

        il problema è che dovrebbero crivellarli di colpi in questi casi, ma in italia si sa che se non ti ammazzano prima non puoi sparare.In quel caso comunque rischiando i militari in prima persona c’è da sperare in una rivolta contro lo stesso governo.

  • paolinks

    Che dire, condivido al 100% le conclusioni. Poi vai su facebook e leggi il post di qualche cretino che mostra un video ( a suo dire ) razzista e lo condanna. Allo stesso modo condanna chiunque abbia l’ardire di dire che i clandestini sono troppi, che non sappiamo chi sono, che passato hanno, se tra di essi ci sono galeotti, terroristi, ex mercenari o militari regolari. Perche’ signori ci sono, statene certi. All’epoca dell’invasione della Libia si parlo’ di decine di migliaia di mercenari africani che Gheddafi avevano assoldato. Dove sono oggi? Sono sicuro che moltissimi sono sui barconi e ce li portiamo in casa volontariamente.

    Che altro aggiungere? Viva Darwin!

  • Ale C.

    tempo fa vidi “black hawk down”.
    e mi chiedevo come mai “gli smilzi” sparavano a cazzo.
    saltavano fuori in gran numero di fronte alle FS americane forti solo della superiorità numerica. e correvano alla cazzo di fronte al loro nemico (appunto le FS americane).
    sparando raffiche alla cazzo.

    senza nessuna logica. senza nessun “ordine” o movimento “tattico”.
    solo con la volontà di far casino, senza un minimo rispetto per la propria vita innanzitutto (men che meno per quella degli altri “smilzi commilitoni”)

    ecco, mi sembrava un’enorme minchiata “cinematografica” (cioè i cattivi tanti e i buoni pochi ma cazzuti)

    evidentemente era più accurato di quanto immaginassi

  • Caio Giulio

    Ormai siamo alle prove generali del “pianeta delle scimmie” se continua così. Anche lì finisce male, ma la cosa veramente preoccupante è il chiaro ordine, dall’alto evidentemente, di non fare la bua a questi selvaggi e fanculo il razzismo, perchè se erano italiani gli avrebbero anche sparato contro. Ma poi dico cazzo, almeno il taser lo spray al peperoncino, e non dico le pallottole di gomma: cari militari, dovete svegliarvi o dovrete aspettare il morto? Guardate che non manca molto.

  • Andromeda

    Tra qualche mese ci imporranno la guerra contro la Russia, anche il problema dei migranti diverrà relativo. Certo anche loro contribuiranno ad ucciderci, una cosa sarà comunque certa, per tantissimi l’incolumità fisica e la proprietà privata saranno un lontano ricordo. Grande dispiacere per chi ha figli, ma la vita come la nostra permanenza su questa terra ed i nostri presunti privilegi non sono mai stati nella nostra suprema e sovrana disponibilità, anche se un tempo, durante il boom economico di alcuni anni fa, credevamo illusoriamente che fosse così.

  • Tom Kindle

    Per aver al 27 del mese lo stipendio accreditato pensionati e dipendenti pubblici sono disposti anche alla guerra civile.

  • Lorenzo Ghiselli

    Pensiero italiota: chemmenefotte amme, sono al mare…

Donazioni (Solo in Bitcoin)

Vuoi Ringraziare "come si deve" Rischio Calcolato. Fatti un favore, impara a usare il Bitcoin, procuratelo e dona un frazione (anche multipli non ci offendiamo) a questo indirizzo:
1CHpkA1Xma61Q2JZZ8tpo6pDNAiD81SNAE

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.