CREDERE AI VEGGENTI – OPPURE AI NON-VEDENTI?

Di Maurizio Blondet , il - 132 commenti

Torno da una vacanza in Grecia. Dove ho appreso che anche quest’anno centinaia di fedeli hanno vegliato, il 12 luglio, sulla tomba del santo Paisios dell’Athos,  che “dorme” nel monastero di San Giovanni Teologo presso Tessalonica. Paisios è morto il 12 luglio 1994. La sua tomba è meta di pellegrinaggi continui. Beatificato dalla Chiesa greca, è noto anche sul web per le clamorose profezie  che pronunciò su  una futura guerra mondiale.  Ne ho già parlato  in un articolo:

Le parole originali del monaco Paisios su Turchia e Costantinopoli

Ad esso rimando. Qui  m’importa  evocare la più incredibile delle predizioni del monaco: che  la Grecia sarebbe tornata  in possesso di Costantinopoli, e la Turchia sarebbe stata smembrata.

Interessanti le circostanze in cui  Piaisio enunciò la profezia.  Fu  un giorno del ’91, ai tempi della guerra della NATO contro la Serbia. Un senatore  americano di origine ellenica ottenne il permesso di visitare il veggente sull’Athos. Erano con lui due accompagnatori greco-americani, ed altre personalità elleniche, testimoni del fatto. Appena uscito dalla cella,  Paisios vide  gli americani, abbassò gli occhi, e a voce bassissima mormorò: “Assassini. Voi americani ammazzate la gente. Il  mondo sarebbe in pace se non ci fosse l’America”.

Seguì  la conversazione in cui, fra le altre  predizioni, fu enunciato il ritorno di Istanbul alla Grecia.  Paisios precisò: tutti voi presenti (tutti  i nove) sarete ancora vivi quando Costantinopoli sarà liberata, “io no perché la mia dormizione avverrà prima”.

Sono passati 26 anni. I più anziani fra i presenti allora saranno sull’ottantina. Dunque, ormai,  vedremo assai presto se il santo anziano Paisios ha visto giusto.   Il fatto  notevole è che la profezia sul ritorno di Costantinopoli alla Grecia e lo smembramento della Turchia,  che nel  1991 apparivano del tutto incredibili, oggi  –  dopo la dislocazione  geopolitica provocata da Erdogan  che ha reso la Turchia una scheggia impazzita rispetto alla NATO, e l’intervento russo in Siria –   lo sono assai meno.

[Al resto] pensino i “grandi”, i greci devono sorvegliare Costantinopoli.

Anzi, di  più: Paisios descrive la scena futura con particolati precisi che hanno perfettamente senso politico. La Grecia, predisse,  non entrerà in quella guerra mondiale, si limiterà ad ammassare le truppe alla frontiera con la Turchia;

Terrà l’esercito solo ai confini. E sarà una grande benedizione non prendere parte. Perché, chiunque prenda parte a questa guerra (s’intende europea), è perduto”.

Dunque la sola Grecia avrà intatte le   sue forze armate (che non sono per nulla insignificanti) quando gli avversari (Russia ed “Europa”) avranno dissanguate le loro  nel “grande massacro”  dove per loro “tutto è perduto”.    Il possesso del Bosforo, mira storica della Russia, le sarà impedito dagli occidentali;  ma Mosca potrà  accettare che gli Stretti   fra il Mar Nero e il Mediterraneo siano affidati ad una nazione ortodossa  e spiritualmente amica. Una soluzione di compromesso del tutto sensata.

“Vi sarà una terribile guerra tra Europei e Russi, e molti saranno uccisi. La Grecia non s’immischierà molto in questa guerra e le sarà data Costantinopoli, dato che le parti combattenti non troveranno un’altra soluzione migliore”.

No, non ci si può credere, direte. Men che meno si può credere al  resto delle profezie di Paisios, i cinesi che giungono sull’Eufrate con 200 milioni di uomini,  “ inizieranno i lavori per la ricostruzione del tempio di Salomone”, “I Curdi e gli Armeni faranno uno stato. Il comandante [occidentale] di questa guerra sarà Ebreo”.  “Collaborerà molto anche il Papa, poiché tutti i figli del diavolo li riterrà suoi, e suggerirà loro di seguire l’anticristo. Gli altri Papi, rispetto a quello, sembreranno buoni”.

Sono le fantasie di un vecchio staretz   che è nato in Cappadocia ossia in Turchia nella minoranza ellenica, che i turchi hanno ripulito etnicamente negli anni ’20-30,

Sicuramente non hanno  alcun peso nei nostri politici,  finanzieri, tecnocrati, eurocrati che provocano la Russia ogni giorno. Sono gente concreta, realista, coi piedi per terra.  Come la maggior parte di voi lettori, materialisti, increduli, edonisti, consumisti convinti che non c’è da temere  nessuna retribuzione divina per le infinite libertà che vi  siete presi.

Il mio dubbio è  che questa gente concreta viva nel ’91, nell’anno in cui Paisios pronunciò quelle profezie –  e per questo  le ignorino e disprezzino.  Eppure 26 anni sono un “grande mortalis aevi spatium”,  come disse Tacito: una grande porzione  di tempo per la vita di un uomo. Un  trentennio durante il quale voi sete passati dalla giovinezza alla maturità, noi dalla maturità alla  decrepitezza.  Dove tutto è cambiato, tranne la nostra  illusione di vivere nel sicuro mondo di ieri, fra la NATO e l’Unione Europea  e la protezione americana. I nostri decisori, gente concreta e realista, continua a  rappezzare quel quadro politico che si sgretola sotto i nostri occhi: per  interesse privato, perché non sa pensarne un altro, per cecità.

Nel 1946,un soldato americano (la Germania era disfatta, distrutta ed occupata) andò a visitare Therese Neumann, la   stigmatizzata cattolica bavarese (è stata dichiarata beata  nel 2005) e le chiese se gli Stati Uniti, la sua patria, avrebbe  mai sofferto la guerra sul suo territorio.  La Neumann rispose: “No. Ma verso la fine del secolo l’America sarà distrutta economicamente da una serie di disastri naturali”

Fino a ieri, nessuna  persona realista coi piedi per terra poteva credere che gli Stati Uniti, l’unica grande superpotenza rimasta, la padrona della moneta internazionale, potesse subire disastri naturali di tali dimensioni  da distruggerla economicamente.  Adesso i  media (certo su indicazione superiore) cominciano a minimizzare i danni di Harvey e di Irma. Aspettiamo a vedere quelli a lungo termine:  le società assicurative che falliranno e non pagheranno i risarcimenti, per esempio.  Paisios ha parlato di un crollo, di una caduta dell’America; se non la sua sparizione dalla scena del mondo, la sua diminuzione dal rango di superpotenza mondiale.

Paisios ricevette  un monaco cattolico,  a cui disse: “L’Europa diventerà una grande potenza, avrà un capo ebreo; non solo, ma cercheranno anche un capo spirituale per avere più forza e sarà il papa, il quale metterà assieme tutti, cattolici, protestanti, figli del diavolo (è una setta americana presente pure in Grecia), mussulmani… Li metterà insieme lasciando a ciascuno libertà… Fra poco succederà questo. Voi come vi comporterete quando il papa farà così?”

Immagino che lo staretz non sapesse di riecheggiare le parole di un’altra stigmatizzata, Caterina Emmerich, risalenti al 1820:

“Vidi una strana chiesa che veniva costruita contro ogni regola… Non c’erano angeli a vigilare sulle operazioni di costruzione. In quella chiesa non c’era niente che venisse dall’alto… C’erano solo divisioni e caos. Si tratta  di una chiesa di umana creazione, che segue l’ultima moda..  Stavano costruendo una Chiesa grande, strana, e stravagante. Tutti dovevano essere ammessi in essa per essere uniti ed avere uguali diritti: evangelici, cattolici e sette di ogni denominazione. Cosi doveva essere la nuova Chiesa… Ma Dio aveva altri progetti».

Non so, ma a me sembra evidente  che qui si parli dell’oggi, di questo Papa devastatore, e della  minaccia che   pende su di noi.   Invece a molti,   giornalisti progressisti, vaticanisti, modernisti e vescovi compresi, pare che viviamo nella stagione di una grande e prospera riforma,   benefica, liberatoria – da cui   verrà solo  bene,contrariamente alle mormorazioni di quelli che Giovanni XXIII bollò come “profeti di sventura”.  Sono io che vivo in un mondo che non esiste ancora, o loro che  fidano in un mondo che non esiste più?

Disse  Paisios al monaco cattolico, a proposito del Papa futuro: “Certo è capo, è vescovo, non vi dico di fare insurrezioni, ma la verità non si può camuffare…… Non ci si può nascondere che c’è molta massoneria e sionismo a Roma, c’è grande corruzione, c’è la mentalità del mondo  –  La Chiesa non è la barca personale di qualcuno, né del papa, né del patriarca, né del vescovo. Nessuno può far tacere lo Spirito nella Chiesa, nei fedeli. Dovremo patire molto, ma sarà breve la prova e poi non ci sarà più ateo o incredulo… questa è una grande consolazione”.

Non so cosa ci sia da ridere ed essere increduli. Son cose che accadono sotto i nostri occhi. A meno che, in disprezzo ai  “veggenti”, ci si riduca volontariamente  a non-vedenti.

In Italia,  i nostri dirigenti concreti hanno votato la legge Fiano, che vieta la propaganda del regime fascista. E pensare che hanno schernito   Costantinopoli dove “si parlava del sesso degli angeli” mentre i Turchi  l’assediavano.  Il futuro dirà: l’Italia si dichiarò antifascista alla vigilia dell’armageddon atomico.

 

“Dopo la tempesta demoniaca, verrà un divino raggio  di sole”

L’articolo CREDERE AI VEGGENTI – OPPURE AI NON-VEDENTI? è tratto da Blondet & Friends, che mette a disposizione gratuitamente gli articoli di Maurizio Blondet assieme ai suoi consigli di lettura.

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • Luigi za

    “Collaborerà molto anche il Papa, poiché tutti i figli del diavolo li riterrà suoi, e suggerirà loro di seguire l’anticristo. Gli altri Papi, rispetto a quello, sembreranno buoni”.

    E riuscite ad immaginare chi possa essere ‘sto Papa (pirla)?
    Molo probabilmente l’attuale che ancora non ho capito se é scemo di suo oppure un lucido criminale.

    • Nicola Albano

      O ne arriverà un altro peggiore…

    • Sick boy

      Vabbè è OVVIO che si intenda Bergoglio (almeno nell’articolo)

    • ws

      entrambi

  • ZapBrannigan

    La signora Kasner è il nostro capo ebreo credo, ma forse sbaglio

    • ws

      ottima osservazione…Per essere una tal pedina U$raeliana i casi sono due: o è ampiamente ricattabile ( ma lo potrebbero far anche i russi datosi che la “conoscevano” già prima ) o è un criptomembro della tribù. Daltronde perché tenersi attaccata così tanto ad un cognome che non era il suo già prima di entrare in politica ?

      • Gianox

        Sono d’accordo.
        Anch’io mi sono sempre chiesta perché la Merkel seguiti ad utilizzare il nome del primo marito, quando potrebbe benissimo utilizzare il suo nome da nubile oppure anche quello del secondo marito.
        Forse perché Merkel suona così teutonico al cospetto di Kasner?

        • Ronf Ronf

          Dunque, tralasciando altre storie, ai tempi del primo matrimonio le donne in Germania (e negli USA, vedi Ivana Trump e Hilary Clinton che si sono sposate negli anni settanta) prendevano ancora il cognome del marito (e lo potevano tenere anche da divorziate: vedi Ivana Trump, la prima moglie di Donald Trump Sr), mentre ai tempi del II matrimonio della Merkel la legge era già stata modificata in Germania. Sul resto io non mi esprimo…

          • Gianox

            Sì, però mi chiedo non perché possano portare ancora questo nome ma perché continuino a portarlo pur potendo scegliere di non portarlo.

          • Ronf Ronf

            Perchè ormai loro erano note con quel cognome (i matrimoni fatti negli anni 70 duravano di più di quelli di oggi) presso il pubblico e presso la comunità: si chiama “riconoscibilità del brand”

          • ws

            No, è entrata in politica che aveva già divorziato

          • ws

            lo “potevano tenere” se appunto gli faceva comodo .
            Quindi domanda: il signor merkel è un plurimiliardario come Trump o anche solo un semplice riccone come quel Marzotto in Marta ?😎

      • Ronf Ronf

        Perchè ai tempi del primo matrimonio le donne in Germania (e negli USA) prendevano ancora il cognome del marito (e lo potevano tenere anche da divorziate: vedi Ivana Trump, la prima moglie di Donald Trump Sr), mentre ai tempi del II matrimonio la legge era già stata modificata

  • Luigi za

    Fino a ieri, nessuna persona realista coi piedi per terra poteva credere che gli Stati Uniti, l’unica grande superpotenza rimasta, la padrona della moneta internazionale, potesse subire disastri naturali di tali dimensioni da distruggerla economicamente. Adesso i media (certo su indicazione superiore) cominciano a
    minimizzare i danni di Harvey e di Irma. Aspettiamo a vedere quelli a lungo termine

    Blondet lei é un ottimista. L’America NON ha ancora cominciato a vedere ciò che la distruggerà economicamente.
    Vuole farsi una idea? Segua meglio se giornalmente questo sito (ce ne sono altri, ma Le consiglio questo per via del formato di presentazione dei dati).
    http://www.oe-files.de/gmaps/eqmashup.html

    Fino a qualche /tani) mese fà era coinvolta la sola California ed ogni tanto qualcosina in Oregon.
    Poi é cominciato anche in Nevada, nel Montana, nelll’Hidao recentissimamente e in Oklahoma (da quando hanno cominciato col fraking).
    Quei coglioni così tanto fiduciosi nelle loro chincaglierie elettroniche neppure immaginano cosa gli sta per accadere sotto i loro piedi.
    La Russia ne approfitterà e sarebbe stupida non agire quando il suo dichiarato aguzzino é in ginocchio. Il suo attacco all’Europa dell’Ovest sarà un tentativo di difesa preventiva.

    Non servono le profezie, basta la logica ed il retto sentire per capirlo.

    • Sick boy

      Al di là di profezie eccetera il sito è interessante, hai magari qualche indicazione più dettagliata sul suo funzionamento?
      Tks

    • Sick boy

      Comunque giusto per, il curatore del sito che linki scrive:

      “More often than not people cite my mashup in dicussion to show, that the number of earthquakes has increased in recent years. I am very sure, that this is just not the case. What has increased in recent years are two things: The number of people, period. So when an earthquake hits, more people are affected by it. And the media coverage has increased dramatically, with live reports from every corner of the world now being possible. Plus applications like mine allow people to see events “as they happen”. I am sure there were as many earthquakes a hundred years ago, but they were not noticed by so many people as they are nowadays”

    • Gianox

      Anche io monitoro quasi quotidianamente i terremoti che arrivano negli Stati Uniti.
      Ed anch’io ho fatto le stesse considerazioni.
      Qualcosa di grosso bolle in pentola, è proprio il caso di dirlo.
      E quando succederà quello che dovrà succedere, la Russia non potrà che procedere ad un attacco preventivo.

    • Massimo Decio Meridio

      “Il suo attacco all’Europa dell’Ovest sarà un tentativo di difesa preventiva”

      Non trovo al momento alcuna ragione logica secondo la quale Putin dovrebbe invadere la Polonia come un Rocco Siffredi qualsiasi ….

  • Covpepe

    “L’Europa diventerà una grande potenza, avrà un capo ebreo”.
    Che l’Europa diventi una grande potenza ho i mei dubbi, a meno che non si unisca in un’alleanza con la Russia.
    Che abbia un capo ebreo invece è vero. Esso è una donna: Angela Merkel, ebrea, il cui vero nome è Angela Dorothea Kasner.

    • paolinks

      Anche a me sembra strano, ma mai dire mai. Oltretutto in un periodo in cui gli USA sarebbero in ginocchio, l’Europa riuscirebbe a contenere gli eserciti russo e cinese? Se e’ cosi’, ci sono dei fatti e degli eventi che ancora devono manifestarsi. Perche’ allo stato attuale l’EU e’ un’armata Brancaleone e null’altro.

    • Gianox

      Comunque Kasner non è neanche il vero nome della Merkel.
      Il vero nome di famiglia è Kaźmierczak, successivamente germanizzato in Kasner.
      La Merkel non è neanche tedesca, è polacca.

  • Giulio Larosa

    il povero prete ne ha sparate di grosse. La Grecia che nei prossimi 10-15 anni massimo occupa Istambul, citta’ che da sola ha la popolazione di tutta la grecia e per di piu’ tutti mussulmani? Come la prendono e come la tengono? Con il loro strepitoso esercito schierato pronto sul bosforo? La grecia (minuscolo) colonia USA con governi collaborazionisti e basi americane operative sul territorio si terra’ neutrale in caso di guerra USA EU Russia? Per favore!

    • Gianox

      Non hai capito.
      Secondo quanto previsto dal monaco, la Turchia verrà quasi integralmente disintegrata, non certo della Grecia che non ne ha il potenziale, ma perché rimarrà coinvolta in una guerra con la Russia.
      A quel punto, le potenze che avranno disintegrato la Turchia si chiederanno che cosa farne degli stretti. E sarò allora che Costantinopoli verrà ridata alla Grecia.

      • Giulio Larosa

        ma no! intanto stando alle eta’ dei partecipanti agli incontri questo al massimo deve avvenire tra 10-15 anni. e poi perche’ darla alla grecia e non fare una entita’ autonoma cosa molto piu’ seria. ripeto, come la tengono una citta’ del genere i greci? e poi, posto pure per assurdo che militarmente siano capaci di mantenere l’ordine e tenere le posizioni in una megalopoli, che si fa, 12 milioni di turchi di istambul e dintorni li teniamo come i palestinesi a Gaza? Non avranno diritto di voto? che lingua si parlera’ ? il greco???? Dai su! Sono un cristiano cattolico apostolico ma certe volte resto senza parole.

        • Gianox

          Il monaco Paisios aveva predetto che un terzo dei Turchi sarebbe morto, un altro terzo sarebbe sfuggito nelle steppe asiatiche che sono poi territori di cui sono originari, è un altro terzo ancora si sarebbe convertito al cristianesimo.
          Tutto sommato, i conti tornano.
          Si tenga presente che molte regioni della Turchia erano regioni greche e cristiane a tutti gli effetti.
          E noto altresì che molti turchi emigrati in Germania si siano convertiti al cristianesimo.
          Ora, in realtà si tratta di criptocristiani, ovvero di persone con sangue europeo che sono state convertite a forza dai musulmani.
          In Turchia c’è molta gente che non assomiglia affatto ad un turco proprio perché ha nelle vene sangue europeo.

        • Ronf Ronf

          Si presume che la guerra in Turchia trasformerà Instanbul nella nuova Dresda… non so se ti ricordi cosa accadde nella II guerra mondiale con i bombardamenti anglo-americani sulla Germania

    • Tex42

      Sono scettico che la Grecia possa fare alcunchè, ma ritengo una dissoluzione dello stato turco non impossibile. La minoranza curda ha un tasso di fertilità di molto superiore a quello dei turchi (4-5 curdi e 1,5-2 per i turchi). Già oggi i Curdi sono 15milioni su 80milioni. Purtroppo non trovo il dato sulla fascia d’età 0-4, cioè sui nuovi nati, ma penso che la percentuale di curdi sia destinata ad aumentare.

  • Gianox

    Capito perché non mi fido della Cina?
    Quei 200 milioni di soldati cinesi all’Eufrate proprio non mi piacciono.

    • silvia

      “Il Mio Cuore Immacolato Trionfera’, la Russia si convertira’”
      Questa e’ l’unica profezia, anzi promessa che conta. Alla fine anche i Cinesi e la maggior parte dei musulmani ed ebrei si convertiranno. Tutte le altre profezie riguardano possibili scenari, ma come si svolgeranno le cose lo sa solo Dio

      • Gianox

        Certo.
        Però, ecco da dove nasce la mia diffidenza nei confronti della Cina, diffidenza che ho già manifestato diverse volte.
        In tutto questo grande progetto divino, anche la Cina avrà giocoforza il suo ruolo.
        Ma non mi è ancora chiaro quale possa essere.
        Nel dubbio, preferisco mettere le mani avanti e diffidare dei cinesi.
        Ma proprio per le parole che hai riportato, l’unica potenza di cui mi fido quasi ciecamente è la Russia, anche se sono consapevole del fatto che la Russia sarà strumento di fustigazione.

        • silvia

          La Russia fustighera’ chi se lo merita, tuttavia e’ anche la nazione in cui Maria sara’ maggiormente glorificata. E i “sintomi” di questa predilezione si vedono gia. Molte profezie parlano dell’avanzare di un esercito Russo inizialmente ostile ma che poi, per una qualche Grazia si ritira e si converte. Quanto ai Cinesi, non credo svolgeranno un ruolo decisivo ne’ in bene ne’ in male.

          • Gianox

            Per quel che riguarda i cinesi, spero che tu abbia ragione.
            Io ho sempre il timore che possano essere quel terzo incomodo capace di rompere le uova nel paniere.

          • silvia

            Nessuno rompe le uova nel paniere a Nostro Signore. I Cinesi sono pagani, in quanto tali il loro ruolo non potra essere che marginale. La sfida sara tra Cristiani ed eretici falsi Cristiani, quindi interna all’occidente. I musulmani stessi pur giocando il ruolo di “castigo Divino” non saranno il vero nemico: il nemico e’ la falsa chiesa e l’elite massonica europoide.

    • Winston Smith

      Sicuro che non sia una ‘supercazzola’ alla Blondet ?

      • Gianox

        Affatto. Blondet ha ragione nel dire che queste previsioni sono molto più attuali oggi che nel 1991, quando furono fatte.
        È semplicemente una questione di logica.
        Tu oggi guardi il mondo e vedi che si sta muovendo in una certa direzione che era impossibile prevedere oltre 20 anni fa.
        Eppure questa è la stessa direzione che il monaco Paisios aveva previsto nel 1991.
        Magari sono solo coincidenze, però che coincidenze…

        • Winston Smith

          Mi stavo riferendo ai 200 milioni di soldati cinesi…. non credo ce ne siano così tanto sull’Eufrate.

          • Gianox

            Immagino che il fiume Eufrate sia una figura metaforica per dire che – che so? – invaderanno l’Europa o qualcosa del genere.

          • Winston Smith

            E’ questa una delle motivazioni per cui ho smesso di credere ai veggenti: gli si può far dire tutto, ed il contrario di tutto nel medesimo tempo.

          • Cristiano

            magari intende il Medio Oriente in senso lato.

            Potrebbe essere una crisi fra India / Cina e Pakistan…

            Potrebbe essere un dare man forte all’Iran, dato il consolidarsi della collaborazione fra Russia Iran e Cina nel centro dell’Asia, in caso di attacco occidentale in seguito a qualche stupidata di Israele.

          • Gianox

            Certo, è molto verosimile.
            Leggevo alcuni giorni fa che i vertici militari indiani temono come inevitabile una guerra contro la Cina, per via di alcuni territori contesi nella zona himalayana.
            Il loro peggiore timore sta nel fatto che il Pakistan, in caso di un conflitto indo-cinese anche circoscritto, non starà a guardare; il rischio per gli indiani è di dover far fronte ad una guerra su due fronti.

  • Gianox

    “Come la maggior parte di voi lettori, materialisti, increduli, edonisti, consumisti convinti che non c’è da temere nessuna retribuzione divina per le infinite libertà che vi siete presi”.
    Beh, questo è un discorso da farsi soprattutto alle risorse tanto care a Boldrini e a Papa Bergoglio.
    Questi si sentono arrivati: vitto e alloggio gratis, mantenimento assicurato anche per i prossimi figli nullafacenti, quasi completa certezza che ogni loro crimine non verrà punito secondo giustizia, possibilità quasi infinite di commettere ogni sorta di angheria nei confronti degli autoctoni grazie alla complicità delle così dette autorità le quali ormai rubano agli italiani per dare agli immigrati.
    Ma che gliene frega a loro della punizione divina? Sono così convinti di avere tutto a portata di mano. Lo Stato italiano glielo consente. E l’italiano, zitto e mosca, altrimenti il Fiano di turno lo bastona in quanto fascista.
    Non hanno proprio nulla da temere.
    Fanno persino studiare l’italiano ai propri figli… Anche se non lavoreranno mai e saranno mantenuti con le nostre tasse, che almeno questi figli si sforzino di parlare italiano. Se non altro, il Pd ha regalato loro un pezzo di carta che attesta che sono italiani. Le apparenze vanno salvate.

  • silvia

    Le profezie hanno sempre valore condizionale perche’ l’ultima decisione spetta sempre a Dio, che spesso ha compassione degli uomini se questi si pentono e pregano. Quindi lasciamo fare a Dio.

  • Edoardo Angeloni

    Rosenthal says,
    “Most Jews do not like to admit it, but our god is Lucifer… and we are his chosen people. Lucifer is very much alive.”

    The Harold Wallace Rosenthal interview (o “The Hidden Tyranny”)

  • ginepro

    questo sito è diventato il rifugio dei bigotti …. ma non vi basta la Tv di stato che vi manda in onda tutti i giorni preti frati suore papi vescovi madonne piangenti e sangue che si liquefa? dovete scassare gli zebedei anche qui, ma andate sul sito di radio maria….

    e magari commentare invece (visto che in tv non appare) le storie dei due orfanotrofi cattolici con 400 e 800 bambini sepolti in fosse comuni da amorevoli suorine devote come voi al vostro amorevole dio (una delle 4000 divinità oggi in giro per il mondo – ah dimenticavo, ma il vostro è quello vero, gli altri sono falsi…)

    • Ronf Ronf

      Io credo di essere l’unico laico / ateo / non credente (scegli tu la definizione) che c’è qui dentro. Comunque, i crimini della Chiesa Cattolica non giustificano quelli, sempre in salita, degli islamici, degli afro-zingari e dei fan del gender

      • Winston Smith

        Siamo in due…..

      • ginepro

        Nella attualità non c’è dubbio; per il passato il musulmani sono ancora dei miseri apprendisti rispetto alle stragi torture violenze e nefandezze della chiesa cattolica.

        • Ronf Ronf

          Questo è poco ma sicuro. Infatti la sinistra usa il passato torbido della Chiesa Cattolica apposta per zittire chi si oppone al gender e soprattutto chi si oppone agli afro-zingari e agli islamici.

          • Cristiano

            Ogni centro di città in italia ed in Europa è quel che è (ovvero qualcosa di diverso dalla periferia di Kiev) grazie alla Chiesa.
            Ogni museo ha opere che il mondo ci invidia grazie alla chiesa.
            Ogni opera lirica, musicale, ogni teatro storico, ogni scorcio (io sono Piemontese… pensate al fantastico belvedere della collina della BASILICA di Superga)

            Se vuoi incontrare la sinistra che conta, combinazione, la devi cercare in questi posti, o in manifestazioni che si tengono in questi posti.

            Alla ex Alfa di Arese, polverosa fabbrica malandata parzialmente riconvertita, alla festa del PD, erano in 18.
            E tutti poveracci

            Questo a casa mia si chiama ipocrisia.

            Voi confondete il Vangelo con certi prelati che, spero non sia stato così, forse in gioventù vi hanno trattati male.

        • FrancescoC.

          solo un ignorante parla così, che tu sia laico o meno

          • Winston Smith

            Concordo appieno.

          • Cristiano

            MA… anche secondo me è poco obiettivo.

        • Cristiano

          Non credo.
          La storia dice che 8 su 10 dei più folli massacri bellici della storia furono guerre (quasi sempre civili) scoppiate in Cina.
          Prima è la seconda Guerra mondiale (con un elevato contributo di vite cinesi, purtroppo, anche qui)… e da qualche parte si piazza la prima guerra mondiale.

          Carneficine come le guerre napoleoniche, o la guerra dei 7 anni, o la guerra di secessione americana sembrano esercitazioni dei boy scout.

          I cristiani fecero cose molto deprecabili… ma anche i massacri più grandi non vanno oltre qualche decina di migliaia di morti (tipo il sacco di Magdeburgo)

          A meno che non vogliate farmi credere che decimazioni di popoli come quelli americani precolombiani, o africani, o australiani fossero istigati dalla voglia di evangelizzare queste genti e non dalla voglia di quella cosa….
          come si chiamano…
          massì, ne abbiamo tutti pochi …
          ecco! I SOLDI
          Fare soldi, avere terreni, avere pascoli, mercanteggiare, sfruttare, trovare risorse agricole o minerarie.

          Siamo andati in America per per leggere il vangelo a Machu Picchu, o per prenderci tutto il prendibile?

          PS: chiedere in Vandea per info su come vennero massacrati dai laici e rivoluzionari di Parigi i contadini cattolici, a migliaia.
          bambini e infanti compresi.

      • matteo

        la Chiesa Cattolica non ha mai commesso crimini

        • Ronf Ronf

          Molti preti e molti alti prelati hanno commesso crimini (anche gravi) e la Chiesa spesso li ha coperti

          • matteo

            no, la Chiesa essendo un’istituzione Divina è infallibile, gli uomini di Chiesa invece hanno commesso gravissimi errori però in maniera quasi continua e devastante solo a partire dal nefasto concilio vaticano II in cui la gerarchia ha lasciato la Chiesa di Cristo e ha instaurato la nuova chiesa massonica universale ( Bergoglio ne è solo uno squallido esempio )

    • Winston Smith

      ‘e storie dei due orfanotrofi cattolici con 400 e 800 bambini sepolti in fosse comuni da amorevoli suorine devote ‘
      Link, pls. !!!!

    • Michele M.

      In TUTTI gli orfanotrofi mondiali sino alla 2 guerra mondiale si trovano fosse con centinaia (o migliaia) di bambini sepolti. Prima degli antibiotici il tasso di mortalità infantile era altissimo ovunque, e certo anche negli orfanotrofi, tra l’altro spesso siti poveri e con problemi di malnutrizione e riscaldamento.
      Ma i media mainstream lasciano credere che si tratti di poveri bimbi uccisi in orgie sessuali ad opera di preti e suore. Ordinaria propaganda massonica.

      • ginepro

        una delle fosse comuni è stata scoperta ad opera di una giornalista che aveva sentito la narrazione delle atrocità di un 73enne tutt’ora vivo. Un orfanotrofio ha chiuso nel 1981, gli antibiotici e tutto il resto c’erano da 40 anni. Comunque se ti va bene una fossa comune per orfani maltrattati non mi meraviglia, dei cattolici, come dei musulmani non mi meraviglia più nulla. Le religioni sono la peste della umanità, e le tre religioni cattolica, musulmana e induista sono la peste della peste.

        • Ronf Ronf

          Vero, ma alcune fosse comuni risalgono a moltissimi anni prima dell’arrivo degli antibiotici (altre invece no). Diciamo che è tutta questione di proporzione. 1 parte in un modo, un’altra in un’altro

        • Cristiano

          Ti prego… vallo a dire il venerdì, alla moschea di Roma, che l’Islam è una religione pestifera, e non da un nikname dietro una tastiera.
          Diglielo che “è la peste della peste” (secondo me la seconda parola “peste” non riesci più a pronunciarla).
          Ma no dai, non ti conosco, ma magri mi staresti pure simpatico. Non farlo

          Io me ne frego delle religioni. Degli invasati pro religione, e degli invasati anti-religione.

          Il loro tono, che si battano per un’idea, o per o quella esattamente opposta, è lo stesso!

          Davvero. Religiosi ed anticlericali (mi sembra il termine più corretto) hanno lo stesso identico modo di scrivere.

    • Gianox

      Bene, cosa è più versomile?
      Che la notizia in questione sia stata volutamente riportata in maniera inesatta e parziale, allo scopo di presentare come frutto di atrocità delle morti che potrebbero facilmente essere spiegate come conseguenza di una generale povertà nella società, o che in un lasso temporale molto prolungato alla guida di questi istituti religiosi sia siano succedute tutta una serie di suore, mosse tutte, ma proprio tutte, da animo così crudele e perverso da aver ciascuna di loro congiurato per commettere omicidi, seppellire i corpi delle proprie vittime e falsificare i registri degli istituti in modo da nascondere le proprie malefatte?
      È solo questione di logica, null’altro che logica.

      • Ronf Ronf

        Prima dell’era napoleonica non esistevano i cimiteri regolamentati, quindi le sepolture si facevano a casaccio senza alcun criteri logico

      • Winston Smith
        • Gianox

          Per favore.
          Per principio mi rifiuto di aprire un link di quel sito.
          se vuoi espormi il contenuto, sarò lieto di rispondere nel merito.

          • Winston Smith

            Invece dovresti farlo, perché smonta questa bufala.
            Riporto un estratto:
            <<
            La notizia si è evoluta in questi tre anni, finalmente sono state fatte le ricerche per cui si attendevano i permessi e sono state trovate delle ossa nelle aree dove si ipotizzava nel 2014 fossero sepolti dei bambini. Ma già nel 2014 la studiosa che aveva portato alla luce la storia ridimensionava i fatti narrati da testate come il Daily Mail e il Mirror, il numero di morti è in linea con quello che è il numero di morti in tutti gli orfanotrofi dell’epoca. La scoperta all’inizio non era basata su scavi, ma sulle analisi dei registri degli orfanotrofi, quindi non siamo di fronte a un caso dove i bambini venivano fatti sparire o le morti nascoste come alcune testate sembrano dare ad intendere.

            Nessun “occultamento”

            Irish Times all’epoca raccontava le cose così:

            She also discovered that there were no burial records for the children and that they had not been interred in any of the local public cemeteries. In her article she concludes that many of the children were buried in an unofficial graveyard at the rear of the former home. This small grassy space has been attended for decades by local people, who have planted roses and other flowers there, and put up a grotto in one corner.
            I registri riportavano ognuna di queste morti in maniera abbastanza chiara, con data e causa del decesso. Quello che mancava era il luogo di sepoltura. Ma la gente del luogo da anni porta fiori nel giardino dove è stata scoperta la fossa comune, ci hanno persino fatto un altarino con la madonna, e una targa all’entrata riporta proprio>>

          • Gianox

            Tanto meglio così, che di tanto in tanto possano fare un buon lavoro.
            In effetti, è quello che si diceva: tenendo presente che solo in anni recenti la mortalità infantile si è abbassata considerevolmente, che, per definizione, gli ospiti di un orfanotrofio sono degli sventurati e che si è sempre avuto l’abitudine di seppellire i morti nei pressi delle chiese, queste notizie non devono affatto essere considerati come sorprendenti.
            Basta applicare il principio del rasoio di Occam per cui non c’è bisogno di stillarsi il cervello nel ricercare ipotesi alternative quando le più semplici già bastano per una spiegazione soddisfacente.

    • Cristiano

      Sulla fosse comune, tu non ti sei fermato al titolo, vero?
      Hai letto che le sepolture vanno dal 1840 al secondo dopoguerra, vero?
      1 – 8-4-0… più di un secolo fa. Pensa…l’Alaska era ancora russa!
      Sono 400 bambini morti in un periodo durante il quale si moriva per una bronchite… per una ferita da chiodo arrugginito… e se dividi il numero delle povere creature morte per gli anni… fanno tre morti l’anno.
      Secondo… in un paese notoriamente salubre, soleggiato, caldo, accogliente… COME LA SCOZIA! Potevano morire tre o quattro o cinque poveri bambini in un orfanotrofio?
      Provaci un po’ a ragionare!
      E li hanno messi un una fossa comune.
      Accidenti, queste suoracce… che con 200 o 300 bambini da accudire, probabilmente senza un penny, NON HANNO FATTO TOMBA, UNA BARA IN MOGANO LACCATA BIANCO ED UNA LAPIDE IN MARMO DI CARRARA PER OGNI BAMBINO DEFUNTO!
      Magari cercavano di dargli sepoltura degna, in una fossa comune, senza sprecare un solo centesimo per dar da mangiare agli altri…. Magari eh… non so, ma il beneficio de dubbio glielo voglio dare.
      Il ragionamento, invece, che vede come ASSOLUTAMENTE NORMALE che dal 1840 alla seconda guerra mondiale siano morti almeno tre bambi l’anno (ma fossero anche il doppio) non si discute.
      Basti pensare a quel piccolo malanno, quel raffreddore, ecco… che si chiamava Spagnola, e che fu una vera peste ad inizio ‘900.

    • davide

      guarda che è stato con Napoleone Bonaparte che i cimiteri sono stati spostati fuori dai centri abitati. Prima di allora le inumazioni venivano nei cortili attorno alle chiese dentro i centri storici.
      Il mio paese in Romagna ha parecchie chiese. Quando gli operai comunali o delle società di utilities devono fare lavori di scavo attorno (condotte acqua, telefono o altro) si disperano:
      vengono su + ossa di un museo di dinosauri.
      E zitti zitti ributtano dentro i buchi perchè a farla come si deve si deve chiamare il maresciallo a fare il verbale.
      Ma è messa così tutta l’Italia, la Francia e la Germania.
      Ma hai visto nei telefilm in UK i cimiteri di campagna? croci e croci addossate ai muri della chiesa o convento.
      Vai sull’appennino tutte le chiesucole delle frazioncine hanno il muro del cimitero attaccato al muro della chiesa. A volte emergono dal suolo tibie e teschi.
      Dove è tutta sta polemica?

    • guidino

      Un giorno, probabilmente l’ultimo, anche lei avrà occasione di scoprire che cosa è il vero Dio. Quello che noi facciamo è solo crederci prima.

  • Lorenzo Ghiselli

    Beh, io comincio a credere ai non-capenti: vista la percentuale, sono loro i padroni del mondo. E devo dire che non mi sento tranquillo.

  • Winston Smith

    Non credo affatto che la Grecia possa starsene fuori dalla guerra contro la Russia….
    Come membro NATO è tenuta a partecipare.

    • Ronf Ronf

      E con quali mezzi? Con una nuova ARMIR stile italiano-fascista-mussoliniano?

      • Winston Smith

        L’esercito ce l’hanno anche loro….

        • Ronf Ronf

          Ripeto: l’esercito greco assomiglia all’ARMIR oppure ad un esercito serio se lo paragoniamo all’esercito della Russia?

          • Winston Smith

            Non saprei…. ma anche loro non potranno certo tirarsi indietro.

          • Ronf Ronf

            http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/solito-pezzo-m-erdogan-turchia-molla-ceffone-nato-nbsp-156064.htm anche Erdogan è nella NATO, eppure lui fa quello che vuole… ma forse i greci non possono.

          • Covpepe

            E non solo Erdogan. Sicuramente anche Orban, così come il presidente ceco Zeman. E sicuramente anche altri.

            In caso di guerra contro la Russia, la NATO si sfalderebbe alla velocità della luce e i singoli Stati andrebbero per conto proprio. Sarebbe uno spettacolo davvero molto comico.

          • Nieuport

            Quello di ora, non lo so, ma quello del 1940 ci ha dato delle belle sorbole.

    • Massimo Decio Meridio

      Essere tenuta non è lo stesso che parteciparvi ….

      • Winston Smith

        @ronfronf:disqus
        I loro politici sono tutti pro UE e NATO….

        • Ronf Ronf

          Ma se non hai i mezzi tecnici, con cosa partecipi? Se è per questo, anche i paesi caraibici hanno partecipato alla guerra contro il Terzo Reich, ma in Europa non si sono mai visti i loro soldati… infatti la loro dichiarazione di guerra era soltanto teorica

        • Massimo Decio Meridio

          Possono essere “pro” quanto vogliono, fare la guerra e mandare a morire persone non è proprio così scontato …
          Poi ricordati che noi italiani abbiamo coniato il termine di “non belligeranza” ….

          • Winston Smith

            Questo è un altro discorso….. però anche noi italiani in quanto pussy generation non scherziamo, anzi !!!!

          • Massimo Decio Meridio

            Su questo purtroppo non posso che essere d’accordo …

          • Winston Smith

            Vedi, prescindendo dalle presunte doti divinatorie di San Paisios (delle quali permettetemi di dubitare) credo che la questione relativa alla WWIII non è se, ma bensì di quando ci sarà…. e vorrò vedere i giovani europei al ritorno delle prime bare dal fronte.

    • auric

      Solo se la Russia attacca un paese NATO, che è un’alleanza difensiva, non offensiva.

      • Winston Smith

        Fatta la legge, trovato l’inganno; come si suol dire.
        Ed un inganno venne già certamente trovato (anzi non ci fu nemmeno la necessità di inventarselo) già nel 1999 con l’aggressione NATO a Milosevic’.

        • what you see is a fraud

          E mettici anche le missioni NATO in Afganistan in Iraq ecc. ecc.
          Che cavolo c’entrano quei due paesi con il North Alantic Treaty Organization ? L’atlantico li bagna ? Boh ?
          O e’ un sistema inventato dai VACCARI per coinvolgere i paesi europei nelle guerre di comquista di USA e Israele ?

          • auric

            A quanto mi risulta, ma potrei sbagliarmi, in Afghanistan la NATO partecipò come forza facente parte della ISAF, su mandato ONU. In Iraq non agì la NATO, ma una coalizione solo di alcuni paesi, a guida USA/UK (se non ricordo male, la Germania non partecipò). Il caso della Serbia del 1999 invece è proprio diverso, perché non ci fu alcun mandato ONU, e la NATO iniziò una vera e propria guerra di aggressione. Non è per giustificare gli USA, o la NATO, o qualunque altro aggressore/destabilizzatore, ma è solo per porre le cose nel loro corretto contesto.

        • auric

          La vergogna dell’aggressione alla Serbia del 1999 è certamente il caso più eclatante di scusa “umanitaria” per un intervento NATO. Essendo comunque una guerra di aggressione, la responsabilità rimane in capo ai singoli governanti che con la scusa dell’alleanza in realtà decisero di intervenire al di fuori del quadro difensivo. In particolare, proprio perché non era motivato dall’accordo difensivo NATO, non cesserò mai di dimostrare tutto il mio disgusto verso l’assassino chiamato Massimo D’Alema.

          • Winston Smith

            ‘Essendo comunque una guerra di aggressione, la responsabilità rimane in capo ai singoli governanti che con la scusa dell’alleanza in realtà decisero di intervenire al di fuori del quadro difensivo’….
            Se secondo te la decisione di quel delinquente che risponde al nome di Massimo D’Alema fu totalmente spontanea; credo che la discussione sia già finita.
            Secondo me invece ricevette un preciso input da Via Veneto.

  • Alcoor26 .

    Istanbul greca è impossibile. In istanbul si sentono tutti musulmani e turchi. Non diventeranno mai greci, tra l’altro odiati.
    E’ come se l’India diventasse Pakistan.

    • ecomostro

      Attenzione però che dire che “Istanbul diventerà greca e/o ortodossa” NON è la stessa cosa di dire che “gli attuali cittadini di Istanbul diventeranno greci e/o ortodossi”.
      È davvero paradossale che tu abbi a citato proprio India e Pakistan… perché lì si è “votato coi piedi”, tirando una riga e lasciando che gli indù si trasferissero da una parte e i mussulmani dall’altra.

      • Alcoor26 .

        Sono sicuro che i 15.000.000 (1/4 degli italiani) di musulmani che vivono a Instanbul, saranno ben lieti di andarsene dalla loro città…..

        • Massimo Decio Meridio

          Se in teoria sono ancora tutti vivi … in un conflitto tra Russia e Turchia sono portato a dubitarlo fortemente …

          • Alcoor26 .

            Ma secondo te, la russia e la turchia si faranno guerra a breve????
            Sono una potenza mondiale e una potenza regionale che vogliono avere un’indipendenza politica da chi controlla il mondo e i suoi domini (usa ed europa). e’ più probabile che questi, facciano una guerra a russia o turchia.

          • Massimo Decio Meridio

            Ma il discorso partiva dall’articolo di Blondet sulle profezie ..

          • Alcoor26 .

            Appunto. E’ una mega impossibilità quella profezia.

  • Verklarte

    “L’Europa diventerà una grande potenza…” ecco, sono queste parole che mi fanno dubitare dell’attendibilità di Paisios.

    • marcoferro

      bisogna capire che tipo di potenza. io non credo militare, ma neanche economica. potenza culturale e spirituale forse, un nuovo rinascimento ?

      • Verklarte

        MIlitare certamente no a meno di essere considerata, come è tuttora, un deposito di armi americane. Potenza economica non lo è più da almeno 15 anni, Germania a parte. Culturale? Lo è stata. Spirituale? Lasciamo perdere.

    • auric

      Intendeva una grande Potenza, cioè l’equivalente, con un po’ più di abitanti, del capoluogo della Basilicata

    • alex

      Siamo in due. Potevo “digerire” varie cose dette, ma quella della potenza “europa”, proprio è dura e non scende.

  • giuseppe

    …non dubitate mai delle parole di un vecchio saggio. Mai.

  • marcoferro

    alle previsioni e ai veggenti non credo molto . ma sicuramente mi sento di dire che se dovesse succedere qualcosa e deve succedere, lo vedremo nell’arco delle nostre vite…

  • –<>– –<>–

    Anche Quelo aveva profetizzato una grossa crisi.
    Direi che ci ha azzeccato.

  • Angelo

    Il terzo dei turchi che Elder Paisios prevede come sterminati non saranno distribuiti su tutto il territorio ottomano, ma concentrati nel versante occidentale ed in particolare Costantinopoli. Aggiungo che il monaco santo parlò della questione delle sei miglia marittime rivendicate dai turchi. Queste informazioni sono reminescenze di vecchie, aimhè, conversazioni su politica online nella sezione ortodossa vetero calendarista. Qualcuno ricorda quel bel forum che sparì
    per la prematura scomparsa del fondatore? Ricordo che trovarono anche morto ammazzato uno degli admin che si era convertito al sufismo iranico….

  • Rifle

    200 milioni di cinesi sull’Eufrate ?
    Forse intendeva 200 mila.

    Comunque sarei contento se le sue profezie si avverassero,
    soprattutto quella che indica un periodo di pace (dopo le guerre e le difficoltà) con la gente che finalmente torna ad avere la giusta fede in Dio.
    Ne verrebbe solo che del bene.

    Avevo letto altre profezie che dicevano che dopo quel periodo di turbamenti l’Europa verrebbe unificata da un nuovo sovrano cristiano, discendente da una casa reale francese.

    • alex

      Se ritorniamo alla “casa reale”, siamo fregati di nuovo!! Re, Imperatori e corti nobiliari, sono stati gli artefici di questa situazione odierna. Magnare, trombare, divertirsi senza fare un ca&&o,per il lavoro e produzione, è lasciato al “popolo” che è più adatto. Niente di nuovo sotto il sole della modernità e del post o pre catastrofi, rivoluzioni, etc..etc… Le risorse ci sono, sono più che sufficienti nel mondo per: istruzione, vitto, alloggio, svago, etc..etc.. Basta levare di mezzo gli ingordi e le “classi nobili” per loro (dire e blaterare) diritto divino. Di vino o di grappa, solo la responsabilità di ciascuno, senza “dirigenti” seduti, potrà trasformare il mondo in quello che tutti si augurano.

  • guidino

    apoc 9-16 dice: “E il numero degli eserciti della cavalleria era di venti migliaia di decine di migliaia; io udii il loro numero” quindi sono 200 milioni e provengono da est..

  • guidino

    Da qualche parte ho anche letto che hanno trovato dei guadi naturali nei due fiumi sia nel Tigri che nell’Eufrate. Perchè ovviamente i Cinesi passeranno anche senza ponti. Ma non ricordo dove l’ho letto.

  • marioam

    “Il mondo sarebbe in pace se non ci fosse l’America”… infatti prima del 4 Luglio 1776 di guerre al mondo non se ne sono viste, vero?
    Ahah..che mare di minchiate!

    • Angelo

      Dopo il crollo dell’URSS effettivamente si, il mondo avrebbe avuto più pace, a mio modesto avviso.

      • marioam

        Senza l’America, chissà chi avrebbe vinto la 2a guerra mondiale e chissà quali sarebbero i confini geopoliciti del mondo.
        L’unica cosa certa é che le guerre esistevano da ben prima che gli USA venissero fondati, per cui é una benemerita cazzata supporre che il mondo sarebbe in pace senza gli USA.

  • ilTafano

    Articolo delirante.

  • peodiguerra

    Blondet è un grande,però quando si parla di profezie io storco sempre il naso.da Nostradamus agli altri.un conto è il sensitivo che a volte è riuscito a vedere a distanza un avvenimento contemporaneo (ed è successo) o nel corpo di una persona individua delle patologie a occhio nudo(ed è successo) e un conto son le profezie a lungo termine .per quelle a breve termine basta leggersi l oroscopo sul giornale.

    • Mikahel

      le profezie non sono a lungo termine ma a termine sconosciuto, nessun profeta ha mai dato date.
      Comunque questa profezia è concreta visto che ricalca quelle presenti nell’Islam, che parlano di distruzione di Istanbul da parte di Russi e Cinesi, i cinesi in particolare li troverete anche in Ungheria, giusto per dare un quadro della cosa.
      Mentre le città europee saranno soggette di distruzione a distanza, probabilmente laser che faranno esplodere palazzi come fossero di carta pesta.
      La guerra durerà 3 mesi, poi interverranno forze Giganti a fermare il tutto.
      6 su 7 al creatore, non tutti per colpa della guerra però!

      Vi sarà altro, prima, ci sconvolgerà. Svezia, Turchia, Cipro e altro ancora.

      Meglio portarsi un pochino avanti… La chiave è anche qui per chi può intendere:
      Sal 67:5 Salmodiate a Dio, inneggiate al suo nome,
      preparate la strada a colui che cavalca nei deserti:
      è il suo nome,
      gioite davanti a lui.

      Ma nutro poca speranza, siete troppo tronfi.

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Commenti Recenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi