D’improvviso, in tutte le capitali d’Europa c’è voglia di guerra…

Di Maurizio Blondet , il - 232 commenti

Quello che appare nella foto è il ministro degli esteri britannico Boris Johnson.  Andato in Estonia si è mascherato da carrista e “s’è goduto un giro”, scrive il Telegraph, su un carro armato Challenger delle forze armate inglesi,  che opera in Estonia nel quadro del riarmo NATO. Questi carri armati, ha dichiarato, sono “un presenza rassicurante per gli alleati confrontati all’antagonismo russo nell’Europa del Nord e nella regione Baltica”.

Insieme alla dichiarazione del francese Macron secondo cui “i 70 anni di pace sono  un’aberrazione della nostra storia”, l’immagine di un diplomatico che si  fa riprendere con l’elmetto mostrano nella cosiddetta classe dirigente una strana voglia di guerra per antagonizzare Mosca; e con manifestazioni così simultanee, che sembrano obbedire “a un segnale convenuto”.

Chi ha visto il dibattito pre-elettorale fra i due competitori alla Cancelleria, Angela Merkel e Martin Schulz, ha potuto constatare come fosse finto: più che l’antagonista e il concorrente, Schulz è stato quella che nel teatro dell’arte si chiama “la spalla”, l’attore che porge le battute al comico protagonista. Nessuna critica sulla conduzione della UE, sull’euro, sulla riduzione della Grecia alla mendicità, nessuna domanda scomoda di Schulz che ostacolasse la vittoria già scritta nelle stella della Mutti – per maggior prudenza, è stato un dibattito unico, non ce ne sono altri (basta chiacchiere, questa è la democrazia tedesca).

Il motivo è che probabilmente i due pseudo concorrenti si preparano a formare un governo di coalizione; l’altro motivo è che sulle questioni di fondo sul   tipo di egemonia tedesca da imporre all’Europa si sono intesi sottobanco, e non serve allarmare le parti  terze col progetto.

Che è, manco a dirlo, militare.

“Il think tank ufficiale della Germania federale, SWP (Stiftung für Wissenschaft und Politik) propone che Berlino prenda la leadreship militare sia della UE sia della NATO-  scrive il sito German Foreign Policy . Secondo il suddetto centro strategico, la Germania deve mostrare una “decisa leadership” in seno alla NATO, e indurre l’intero “occidente” a adottare un nuovo orientamento strategico”.

E quale è il “nuovo” concetto strategico? Potete indovinarlo: “Il ri-orientamento della politica mondiale germanica che, dopo la presa della  Crimea  da parte della Russia, non mira più soltanto ad interventi militari nel mondo intero  per assicurare interessi strategici o economici [ossia a partecipare alle guerre neocon], ma a lottare contro “progetti concorrenti di concezione” della politica internazionale.  I progetti concorrenti di concezione  sono quelli di Russia e  Pechino, e sono cattivi in quanto rappresentano “un ordine multipolare  in formazione”, e  “conoscono un’influenza crescente sul piano economico, politico e militare” –   quindi riducono la libertà dell’Occidente di intervenire  militarmente come in Siria, Irak, Afghanistan, Libia…

L’aggressività di Mosca si manifesta nel fatto che “si presenta come un  centro di gravitazione indipendente  con mire globali”.  E finché Mosca insiste ad “operare indipendentemente” [dai desideri di Merkel e Mogherini] costituisce “una sfida per il nostro continente”,  dice il think tank  germanico.

Berlino, detta la SWP, avrà il comando e l’egemonia nella creazione di divisioni multinazionali “destinate a completare le truppe NATO stazionate nei paesi Baltici e in Polonia; che saranno “il ferro di lancia” dell’Alleanza contro Mosca l’aggressiva. Due delle tre divisioni multinazionali dovranno essere formate “a partire dal personale e dalle strutture delle divisioni tedesche”, insomma fatte alla tedesca e comandate da tedeschi. In più, la task force congiunta dell’aviazione NATO “si baserà per oltre il 75% sulle capacità della Repubblica Federale”,  sostiene il Libro Bianco della SWP, evidentemente trascurando l’apporto francese, il  solo che abbia una produzione di aerea guerra indipendenti. Quanto alla Marina,  il progetto si accaparra “un comando navale nel Baltico dominato dalla Germania”; onde “Il ruolo della Germania in queste alleanze e strutture sia significativo per terra, per cielo e per mare”. Insomma, Berlino si prepara  a sostituire gli Usa “nel ruolo tradizionale di leader dell’Alleanza”, che oggi “non coprono completamente”. Tutto ciò costerà molto più dei 130 miliardi stanziati dal ministero Difesa fino al 2030; “ma la leadership politico-militare ha il suo prezzo” e Mutti coi tedeschi, così tirchi di solito, è disposta a pagarlo.

La Bundeswehr diverrà “uno degli eserciti più importanti del  continente”,  delira il SWP: anzi, le formazioni di combattimento multinazionali a guida tedesca “in via di principio” potranno essere utilizzate “in operazioni della  UE”: dunque al di fuori del  quadro della NATO, in una  specie di esercito dell’Unione Europea ad egemonia germanica.

http://www.voltairenet.org/auteur124188.html?lang=fr

E  la UE si comporta infatti come un nemico bellico di Mosca. VladimiPutin ad esempio ha proposto a sorpresa di introdurre nel Donbass una missione d Caschi Blu,  nella speranza di mettere fine alla “ferita aperta” e lo spargimento di sangue nella regione? Ebbene: come risposta, il 6 settembre l’Unione Europea ha esteso di altri sei mesi le sanzioni contro la Russia, compreso “ il congelamento dei beni e il divieto di ingresso nell’UE, contro i funzionari russi e i separatisti ucraini “sostenuti da Mosca”. Allo stesso tempo, il nuovo ambasciatore russo negli Stati Uniti, Anatoly Antonov, è probabile che rimanga sulla lista delle sanzioni”, scrive Sputnik. In ciò l’Europa supera persino l’America:  contro Antonov infatti Washington non ha imposto restrizioni, tanto che lo ha accettato come nuovo ambasciatore russo.

Insomma, una gran voglia di guerra ha colto Mutti, Macron, Boris Johnson…come a segnale convenuto. A voi italiani, va bene così?

L’articolo D’improvviso, in tutte le capitali d’Europa c’è voglia di guerra… è tratto da Blondet & Friends, che mette a disposizione gratuitamente gli articoli di Maurizio Blondet assieme ai suoi consigli di lettura.

Condivisioni
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • Beh prove generali di Nato senza gli USA… Che i tedeschi sappiano qualcosa che non sappiamo?

    • Simone

      Meh, senza gli USA non credo, altrimenti perché insistere sulle sanzioni a Mosca?
      Per l’Europa, a quanto ho capito, è solo un danno mantenerle.

      • Un esercito senza un nemico credibile non ha senso, altrimenti gli europei, che non sono deficienti del tutto ( del tutto, non ti allargare, ok?) non capirebbero a cosa servono i carri armati, forse per combattere le orde dei migranti? In realtà servono per spendere soldi, e poco altro, ,ma quella è un’altra storia.

        • Flavio Bosio

          Dì un pò bambino, che lavoro vorresti fare da grande?
          Da grande vorrei fare il soldato!
          Il soldato? E se il nemico ti uccide?
          Mmh… allora faccio il nemico!

          Un nemico credibile per l’appunto….

        • Simone

          Grazie per il chiarimento!

          In tutto questo, Putin che fa o dovrebbe fare? Cioè: non credo sia facile gestire un paese che si sente minacciato da Europa e USA. Incassare e basta per sempre non è cosa sua.

          • ws

            la russia sta incassando solo ottimi dividendi strategici

          • Giovanni Netto

            con il MINIMO sforzo……….ottimo ROE non trovi?

          • Primum vivere deinde philosophari, ricorda.
            C’è una guerra in corso, ed è mondiale, e i russi intendono sopravvivere , a questa guerra, riportando meno danni possibili.

    • Gianox

      Giusto.
      Potrebbe proprio essere così.
      Che gli USA siano in procinto di collassare?
      Troppi indizi: guerra civile strisciante, assoluta mancanza di leadership forte, sistema dollaro oggi realmente messo in pericolo da Cina e Russia, con quest’ultima che continua ad accumulare oro e valuta straniera, guerra proxy in Siria ormai persa, con Netanhyau che dà di matto…
      E poi, ci sono tutti questi uragani: Harvey ha già messo in ginocchio il Texas, la Florida è in procinto di venire devastata da Irma, José seguirà a ruota.
      Per di più, le continue scosse di terremoto che da settimane interessano l’Idaho potrebbero avere una qualche connessione col vicino Yellowstone.
      È molto verosimile che i tedeschi veramente sappiano qualcosa che noi non sappiamo.
      Magari questo qualcosa ha a che fare con queste catastrofi naturali che stanno devastando gli USA e dalle quali tarderanno a riprendersi.
      Mi viene in mente un articolo di Blondet di tempo addietro, in cui si menzionava una profezia della mistica tedesca Teresa Neumann: “…interrogata da un soldato americano delle forze d’occupazione in Germania se gli Usa sarebbero stati in guerra contro l’URSS; rispose di no; ma che gli Stati Uniti “verso la fine del secolo” sarebbero stati rovinati economicamente da catastrofi naturali”.

      • Dimentichi di mettere nell’articolo l’impossibilità statunitense di costruire nuove armi credibili, anche a fronte di spese assurde. Non che non abbiano ingegneri capaci, è che conviene avere armi che non funzionano, in modo da spendere altri soldi per “cercare” di farle funzionare.

        • Gianox

          A questo proposito vi è un altro aspetto da tenere in considerazione: la politica obamiana improntata al politically correct più autolesionista immaginabile ha fatto sì che le porte dell’esercito fossero aperte non solo alle minoranze etniche, ma pure disabili ed omosessuali, con risultati facilmente immaginabili in termine di morale e determinazione dei soldati.

          • Bisogna anche considerare il micidiale sistema delle quote, ossia se una data minoranza rappresenta un data percentuale della popolazione a questa devono essere garantiti la stessa percentuale nei posti che contano.

      • Caio Giulio

        Più che collassare, sono in procinto di ritirarsi da poliziotti del nwo del cazzo. Lo stanno facendo a piccoli passi, ma l’idea è proprio quella.

    • Caio Giulio

      Mai dai. Nato senza USA? Ma dove?

      • Quando non ci saranno più gli Usa, in altre faccende affacendati, che so secessioni e guerra civile. IO scommetto per il 2024, altri dicono prima , o qualche anno dopo. Diciamo che dopo Trump dovremmo riuscire a vedere almeno un altro presidente, e altro debito, e altri calci al barattolo, poi… non si sa.

        • Caio Giulio

          Sei fissato con le guerre civili, ma mi spiace che esistono solo nei vostri sogni e nelle fake news che ve li alimentano.

          • Ok, aspettiamo e vediamo. Scusami ma adesso devo preparare un carico di missili da fare arrivare in Oregon… Tu stai tranquillo e vedrai che non succede niente, ok?

          • enricodiba

            Non ci saranno guerre civili, semplicemente gli Usa come li conosciamo adesso stanno sparendo, con i wasp sempre più in minoranza.

        • televisione falsa

          magari riescono a distruggere gli USA con le armi climatiche , stanno arrivando negli USA due uragani di forza massima , due assieme non era mai successo prima

      • Davide

        “Nato senza USA?” Mah, Londra è uscita dalla UE in USA arriva Trump ( Pentagono) la Germania con lo scopo di ricevere il bastone per il controllo dei paesi (aerea Mediterraneo) e quindi anche l’ Italia ha finanziatole bande Obama Clinton e Bush, sembra che sia gli Anglosassoni che i Russi non vogliano una NATO franco-tedesca.
        Mi sembra una manovra dettata dalla disperazione questa uscita di un esercito europeo a guida tedesca

    • Davide

      Può darsi che sia la risposta tedesco-francese al Brexit + Trump, i tedeschi hanno la fissa per la superiorità della razza germanica la stessa cosa li accomuna i sionisti, con in testa coglionate del genere prima o si fanno guerre.

  • cagliostro

    c’è molta gente che ama farsi sodomizzare, anzi! sembra che vada di moda,

    • Simone

      Macron-EHM, Niente.

  • ufo

    un altro paio di anni e saremo completamente spacciati.

  • enricodiba

    La Germania non ha battuto la Russia quando era al suo meglio, figurarsi adesso che sono un popolo meticcio.

    • Covpepe

      E con una UE che sta sempre di più con le pezze al culo.
      Gli imperi al crepuscolo si militarizzano sempre all’inverosimile, e inutilmente. Una società al collasso non può essere tenuta insieme con la forza delle armi.

  • Roberto

    Un’altra guerra in cui non potremmo dire di no ad una alleanza con la Germania?
    E’ la volta buona che emigro sul serio e per sempre.

    • cagliostro

      bè, se saremmo alleati, nuovamente, bè non vorrei essere tedesco.

      • Roberto

        Io non vorrei essere tedesco a prescindere e ai tedeschi di noi non frega nulla come sempre.L’economia già disastrata dell’Italia subirebbe un colpo mortale. Se ora non si vive bene dopo sarebbe l’inferno.Senza contare che l’Europa non la vedrei per nulla favorita in un conflitto contro la Russia e alleati vari.

        • cagliostro

          sono d’accordo, il mio voleva comunque essere un commento ironico, visto come abbiamo fatto nell’ultimo conflitto.

    • Davide

      Allora siamo già in due.

  • cagliostro

    tutti contro la russia, pochi osservano cosa sta succedendo in cina, ma soprattutto pochissimi fanno caso alla loro colonizzazione strisciante che essi hanno messo in atto nel mondo intero.

  • GIANLUCAnisevic

    Non sono per niente convinto che una volta che la Germania avrà la predominanza a livello militare nella UE la utilizzi in funzione anti russa, anzi tutt’altro.
    Credo che sia una mossa tattica quella di potenziare l esercito (che poi fino ai primi anni 90 era il più potente a livello terrestre della intera UE) e di integrarsi con l Armee francese per finalmente avere una grande potenza a livello militare anche in Europa.
    Gli inglesi non sono mai stati europei, anzi hanno sempre cercato di danneggiarla.
    Io non sarei dispiaciuto che nascesse un altro polo militare forte e compatto che integri Le forze armate italiane francesi tedesche olandesi ecc.
    Senza la forza militare nei prossimi anni si farà ben poco. Poi vedremo se una volta che l Europa avrà un esercito potente starà sempre agli ordini di Usrael o magari attuerà politiche indipendenti che mirino prima di tutto agli interessi europei e non anglosassoni, voglio crederci.

    • Flavio Bosio

      Tutti questi eserciti messi assieme, valgono quanto uno sputo se paragonati alla vera potenza dell’Europa che è quella di poter “stampare” (e prestare) euro a piacere.
      E questo “potere” non è certo dato dal numero di carrarmatini, navi, aerei o sommergibili o da giovani disoccupati in cerca di una bella divisa ed un posto fisso.

    • marcoferro

      forze armate francesi, olandesi e tedesche. vorrai dire africane, turche e curde. ed ecco come l’unità etnica che dovrebbe essere alla base di un esercito va a farsi benedire. sconfitti in partenza contro tutti cinesi e tutti russi…

      • ws

        un esercito di mercenarii è buono solo per guerre coloniali ( e nemmeno sempre)

        • marcoferro

          secondo me stanno sognando ad occhi aperti. non credo proprio che i merighi lasceranno il potere in mano ai crucchi, la loro colona preferita con 200 basi…

    • Ronf Ronf

      Con l’esercito integrato europeo poi l’Italia fa la fine della Grecia con la Troika

  • Albert Nextein

    Non so che stiano ravanando questi babbei.
    Ma spero si arrivi quanto prima alle estreme conseguenze.
    Ripeto, vorrei assistere a Tg e programmi no-stop che riportino di morti a migliaia.

  • marcoferro

    70 anni di pace sono una aberrazione, questo ha detto Micron, INCREDIBILE. che poi adesso i tedeschi si atteggiano a grandi uomini è tutta da ridere. sono dei nani politici ed economici. la ue la storia la subisce da decenni non la fa più. qualcuno svegli i kartoffeln boy che stanno facendo sogni bagnati. già hanno procurato due guerre mondiali vogliono farne una terza ? occhio che questa volta veramente quel paese sarà commissariato per secoli….

    • maboba

      Se hanno questi sogni, allora ben venga il commissariamento

      • marcoferro

        se ci fosse una guerra, io in prima linea, al fronte ci manderei tutta la feccia politica a uccidersi tra loro… loro hanno creato questa situazione e loro ne dovranno pagare le conseguenze.

  • ws

    Berlino si prepara a sostituire gli Usa “nel ruolo tradizionale di leader dell’Alleanza”

    si un conflitto in europa tra “leuropa” tedesca e la russia che lasciasse in secondo piano “il ruolo” americano sarebbe perfetto (…. per gli “anglosassoni”😎)

    E così sarà confermato per la terza volta il verdetto della storia: Grande Germania=Grande Idiota e Grande Disgrazia per i popoli europei.😠

  • Johnny Palomba

    Non mischiamo cavoli e Nutella…che gli inglesi siano militarmente dei coglioni è noto da decenni (chi si ricorda le Falkland? C’era la Thatcher, con un tantino più di palle di questo fighetto qui, e però se gli argentini non avessero avuto solo 4 missili -4!-antinave la flotta di sua maestà sarebbe tutta sul fondo dell’Atlantico del sud…), ma i crucchi sono un tantino più pragmatici, forse per il semplice fatto che hanno già perso due guerre mondiali.
    Con 35 aerei e qualche centinaio di uomini sul campo, per lo più consiglieri militari, i russi hanno invertito l’inerzia della guerra siriana, figuriamoci cosa succederebbe a stuzziacarli a casa loro…lasciamo perdere va.

  • Caio Giulio

    Hanno tanta voglia di guerra, ma a chiacchiere. Sanno infatti che una vera guerra, con la caricature di eserciti che si ritrovano, non la vincerebbero mai, e poi come al solito questi think tank sono la voce dei soliti noti, che visto visto che in america il loro nwo non se la passa tanto bene, adesso puntano tutto sulla kulona loro ultimo bastione la cui vittoria “certa”, mi ricorda tanto quella dell’incontinente befana oltreoceano.
    Poi, per concludere, visto che ci sono tanti turchi dalle loro parti, mi domando perchè Trump stia di fatto creando le premesse per un kurdistan, e poi vediamo chi alla fine si ritrova la guerra civile in casa.

    • Davide

      Dopo il Brexit la Germania si pone l’ obbiettivo di portarsi come guida di una Europa il suo sogno nelle due guerre purtroppo la realtà ci dice che dalla nascita del’ euro sono anche aumentati a dismisura le tensioni sociali e contrasti se non rancori tra gli stati del unione, e questa del’ esercito europeo a guida tedesca mi pare l’ ultima di un decennio di [email protected] e ancora più grande è la pensata di raccogliere l’ adesione al progetto per la creazione di un esercito europeo mettendo davanti al’ opinione pubblica lo spauracchio di un aggressione russa, non può finire bene con gente del genere non ho parole.

      • Caio Giulio

        Che i crucchi brillino da sempre per incapacità diplomatica e strategica, direi che è ormai assodato.
        Oggi è ancora peggio, di Bismark, il baffino etc, visto che si ritrovano una chiattona, un paralitico ed un kapò che non valgono un cazzo.

    • marcoferro

      ma hai visto boris jhonson lo scemo del villaggio, il giullare di corte sopra al carro armato ? una caricatura d’uomo e di soldato. gente come pagliaccio costituiscono le istituzioni europee…

  • Covpepe

    Quelle immagini sono esibizioni giullaresche di impotenza militare. Delle caricature.
    E mi fanno davvero tanta pena.

    • Caio Giulio

      Una robetta ridicola che manco il Duce: almeno lui l’aereo lo sapeva pilotare..

  • Covpepe

    Dato che la prima volta è stata una tragedia, questa volta sarà una farsa.

  • Buon Giorno

    I tedeschi devono avere qualche grave tara genetica se riescono ad infilarsi in tre guerre mondiali in cento anni.

    • Sergio Andreani

      Hanno bisogno di un’altra smazzulata da parte dei russi.

  • –<>– –<>–

    Sarebbe interessante capire come farebbe la guerra l’occidente.
    Con quali armi? Dato che le armi di nuova generazione si sono rivelate un flop.
    Con quali soldi? Gli Stati occidentali sono alla bancarotta.
    Con quale entusiasmo? I popoli occidentali sono demotivati, dopo anni di penuria economica. L’unica carta che possono giocarsi è, come negli Usa, dare la cittadinanza ai migranti in cambio dell’arruolamento.
    Comunque sia, sarebbe una disfatta.

    • concetta tagliamonte

      da sempre alla bancarotta si risponde con una guerra che ha il vantaggio di cancellare tutti i debiti

      • televisione falsa

        ….e di eliminare la disoccupazione

      • –<>– –<>–

        Questo è relativamente vero, perchè se la perdi, la guerra, dai debiti non ne esci più.
        Se inteso come il modello statunitense, allora si, ma la guerra la devono fare gli altri e tu vendi armi e presti soldi a tutti, e, dopo che si sono scannati per anni e sono stremati, arrivi e “liberi”.
        Allora si che la guerra è un affare.

    • Edoxxx

      La terza spiegherebbe molto bene perché portare qui i negroni giovani e maschi

      • –<>– –<>–

        Non è un ipotesi tanto fantasiosa, in Usa già lo fanno.

        • Edoxxx

          Infatti spiegherebbe tante cose

          • –<>– –<>–

            Un “negriero” moderno, che nel mio paese “ospita” (in una struttura fatiscente e fuori norma) decine di africani, ha chiarito l’enigma:
            ” le donne non convengono, costa di più mantenerle e richiedono più spazio.
            Nello spazio di 20 donne, ci faccio stare 60 uomini.”

          • Edoxxx

            Vero spirito di solidarietà!

  • concetta tagliamonte

    cosi’facciamo come 70 anni fa’

    mentre in Europa ci si scanna , oltremanica ed oltreoceano aspettano per sedersi al banchetto finale con tanto di cavalleria

    cosi’avrebbe una sua logica il Brexit

  • Ovvero, per farla breve, la politica del “più grande statista del secolo” sta portando al riarmo della Germania.

    • Buon Giorno

      Ovvero per farla breve tedeschi ed americani sono teste di cazzo inconsapevoli oppure criminali consapevoli che accerchiando e minacciando la Russia l’hanno costretta al riarmo ed a reagire in Europa e Medioriente, per poi utilizzarla come scusa per riarmarsi loro stessi.

  • Blondet

    Certo pensare guerra in paesi a demografia collassante è demenza. La Merkel darà le armi al milione di “cittadini” in realtà turchi? E noi ai profughi negri ?

    • cagliostro

      sicuramente le venderanno al miglior offerente,

    • SYMPATHY FOR LADY VENGEANCE

      Tranquillo Blondet, non ci sara’ nessuna guerra. Sono solo esibizioni di quattro vecchi scemi a cui non tira piu’ (Merkel compresa, visto che piscia in piedi a quanto pare) e devono trovare dei surrogati.

      In questo momento la EU ha una brutta gatta da pelare con l’Inghilterra che se ne va fuori dalle balle per sempre, e prima di pensare alla Russia lorsignori devono stare molto attenti a come si comportano con Albione. Che, com’e’ noto, non ha mai avuto molta simpatia per i progetti egemonici dei crucchi sul Continente. Quindi non c’e’ neanche da escludere a breve uno sconcertante rovesciamento dei tavoli, e la vecchia Inghilterra che si mette di traverso.

      Attenzione: Boris Johnson ha praticamente dedicato tutta la sua vita alla Brexit: e se il suo giretto sul carro armato fosse un segnale, non a Putin ma proprio alla Kulona? Non ti dimenticare che l’Estonia e’ sempre stata una terra rivendicata dalla Germania, che l’hanno sempre considerata casa loro. Era la casa dell’Ordine Teutonico. Nel 1941 Hitler ci mando’ la Wehrmacht e l’Estonia fu l’unico paese in cui i tedeschi erano accolti come liberatori che venivano a prendersi cio’ che era loro.

      Aspettiamo e vediamo di non tirare conclusioni troppo presto. Credo che ci saranno delle sorprese…

    • guidino

      Alla base i nordici ogni tanto devono usare le “armi”. Una volta erano le clave ora sono cari armati ma la voglia periodica di uccidere è innata. Uccidere a est o a ovest non cambia tanto, basta uscire per qualche anno dalle torbiere brume in cui vivono. Unica condizione è che lo si faccia collettivamente in forma di volk, perchè loro sono a disagio con iniziative settoriali e opinioni disparate. Non si uccide bene se si pensa troppo. Quindi ogni foto del leader vestito da militare porta manate di voti. Noi, mai stati barbari nemmeno per un minuto, dobbiamo solo preparare conserve, sughi, parmigiano, botti e fichi secchi perchè quando irromperanno li calmi solo col mangiare.

    • Covpepe

      Ma lei crede che questi immigrati, che sostanzialmente sono soltanto dei parassiti di welfare buoni a nulla, potrebbero mai combattere per quei paesi cristiani europei che odiano a morte e che vorrebbero vedere islamizzati?
      Ne dubito fortemente.

    • ThreeFiddy

      più che altro lo è immaginando guerra di eserciti. non nel 2017, Maurizio.
      è solo fuffa pre elettorale.
      e Johnson è sempre stato un buffone. ciao Maurizio.
      copriti che oggi è freddino dalle nostre parti.

    • guidino

      Circa il dare le armi ai “turchi”, può anche darsi, la cosa funzionò a Gallipoli, respinsero gli inglesi ma il comandante e la logistica era tedesca…

    • Davide

      Vanno di moda i mercenari, se useranno le armi sarà contro di noi.

      • televisione falsa

        autobombe ISIS e mercenari , lo stesso che hanno fatto in afganistan , iraq, libia , siria….

        • Davide

          Non contenti ci mettono anche vaccini e la malaria.

          • televisione falsa

            In rete ci sono notizie che dicono che la bambina non è morta di malaria ma è morta per i 12 vaccini obbligatori della Lorenzin , comunque la bambina era diabetica

          • Davide

            Io abito nella bassa modenese
            già da un paio di anni ci sono casi di infezione dovuta alle zanzare finiti al’ ospedale in modo particolare colpisce gli anziani,
            Quando i media iniziano a parlarne significa che il problema ha una certa evidenza.
            dhttp://www.huffingtonpost.it/2017/09/08/anzio-tre-casi-di-chikungunya-stop-alle-donazioni-di-sangue_a_23201722/

  • cagliostro

    la piu bella, comunque rimane la culona, con quel giubbotto antiproiettile assomiglia ad una matriosca,

    • Piergiorgio

      Ehhhhhhhhh, lo sa che non le sta augurando mica una buona fine! In realtà la matrioscka, souvenir russo per eccellenza, non è russa, ma deriva dalla rappresentazione di un Dio giapponese che aveva 9, o 7, non ricordo bene, vite. Questo Dio le sue vite se l’è tutte giocate!

  • televisione falsa

    https://youtu.be/89Aoq8mUfGk …alla merkel gli hanno tirato un pomodoro , ha continuato a parlare sporca

  • Covpepe

    Dato che la volta scorsa è finita in tragedia, questa volta (e dalle immagini si capisce molto bene) finirà in farsa.

  • Davide

    ” D’improvviso, in tutte le capitali d’Europa c’è voglia di guerra…”

    Mi chiedo ma dove sono finiti quei milioni di pacifisti che marciavano attraverso le colline umbre?

    • Anto Nella

      Si sono dimenticati di avvertirli..

      • Davide

        Sembra che siano ancora impegnati al dai al fascista dalle parti del rodigino.

  • televisione falsa

    Sanno che nella UE il sistema socio -economico sta finendo-fallendo e per non far rivoltare il popolo incavolato e affamato contro il potere creano come nemico la Russia e muoveranno guerra contro la Russia così il popolo combatterà contro la Russia e non se la prenderà con il potere UE

  • televisione falsa

    Una ipotetica guerra NATO- Russia non si combatterà con soldati e carri armati ma con armi nucleari e missili nucleari

    • Carlo Robotti

      un misto, suppongo, già provato in yemen (e forse in iraq)

  • Ocram59

    Vogliono far la guerra alla Russia a cui pingono continue sanzioni poi vogliono raddoppiare il loro gasdotto personale con la Russia sul quale gli Usa han posto sanzioni. Gli interessi industriali tedeschi sono verso la Russia, quelli politici no. C’è qualche cortocircuito nella testa dei crucchi?
    E noi con che esercito combattiamo?
    Se proprio partirá una bomba speriamo ci sotterri tutti in un giorno cosi la facciamo finita. Ma, per educazione, che Prima tocchi aii tedeschi

    • what you see is a fraud

      Il corto circuito e’ causato , secondo me , da massicce mazzette della CIA / Soros ai vari politici europei . Altrimenti non si spiega come cosi’ tanti politici sono cosi’ apertamente contro gli interessi della popolazione autottona ?
      Sono sicuro che alcuni miliardi sottobanco fanno convertire una persona normale a una persona controllata dalla CIA e Mossad in un battibaleno . Se non accettano il denaro , un sistema viene trovato per discreditare l’individuo recalcitrante e rovinare la sua carriera . Lo possono invitare a un cocktail party dargli qualche cosa da bere e’ voila’ . Il giorno dopo si legge sui giornali che a casa di X il politico YZ fu trovato a letto con una bambina di 4 anni …… Questo e’ come funziona la ” democrazia ” europea OGGI . Hanno copiato dalla grande democrazia ????? !!! USA ….. ah,ah,ah,

  • cagliostro

    piu che fare la guerra, vorrebbero appropriarsi delle risorse della russia,
    che si guarda bene dal farli avvicinare, hanno avuto un momento favorevole con la caduta dell uruss ma poi è intervenuto il “criminale” putin che ha chiuso la porta della stalla e ricondotto i buoi nei recinti,
    il branco di lupi non puo far altro che ululare alla luna con la bava alla bocca,
    sapendo bene che se fanno un passo in piu ci rimettono la pelle,
    ululare, possono solamente ululare,

  • Nicola Albano

    Bisogna ristabilire l’ordine. Una dittatura per quanto difettosa farebbe meno schifo del capolinea al quale stiamo giungendo.

    • cagliostro

      te la immagini una dittatura alla khomeini, 5 volte al giorno inginocchiati con la fronte x terra ed il culo x aria,
      dittatura vuol dire: mettersi a pecora, ecco qua, sono pronto, fai di me cio che vuoi,
      grazie, ma preferisco di no.

    • Covpepe

      Non c’è niente di peggio di una dittatura continentale comunista e islamofila.

      • Buon Giorno

        Lui intende una dittatura di estrema destra ideologicamente contraria al declino attuale.

    • AndreAX

      Hai letto Hoppe vero?

      • Nicola Albano

        Si.

        • AndreAX

          Si vede…. un bellissimo libro tanto so qual è! ;D

  • killerclown

    >Berlino, detta la SWP, avrà il comando e l’egemonia nella creazione di divisioni multinazionali “destinate a completare le truppe NATO stazionate nei paesi Baltici e in Polonia…

    sarà difficile visto che la polonia oggi pretende dalla germania 830 miliardi di dollari di riparazioni dovute alla II guerra mondiale… 🙂

  • killerclown

    “…dunque al di fuori del quadro della NATO, in una specie di esercito dell’Unione Europea ad egemonia germanica.”

    dove devo firmare?

    • ws

      le carte per l’ arruolamento …😎

  • johnny rotten

    Facendo bene i conti mancano un mucchio di elementi per convalidare la tesi di Blondet riguardo la voglia di guerra degli europei, in primis mancano i leaders necessari a condurre gli eserciti in guerra, la kabala bankaria che governa il mondo occidentale relativamente ragiona in termini di confini nazionali, essendo per sua natura apolide ed avendo recentemente ampliato la sua presa attraverso sistemi di “governo” sovranazionali, per loro poco importa degli usa o degli europei, almeno fino a quando possono schiavizzare una nazione e poi usarla per i loro inconfessabili scopi, quindi possono abbandonare alla sua triste sorte persino gli usa se non ne vale più la pena, dal loro punto di vista, il problema è che sono ancora in cerca di alternative, sono riusciti a pilotare due guerre mondiali con risultati eccelsi, visto dove sono arrivati, ma all’epoca disponevano di leaders che si prestavano al gioco della guerra, Churchill, Mussolini, Hitler, De Gaulle e il Baffone come nemico principale, oggi hanno la May e johnson, la kulona inkiavabile, il frocetto micron ed il conte gentilini, moncherini e superciuk, e la nato che dovrebbe essere guidata dallo stoltobergher, non scherziamo, con questi l’unica speranza è quella che i Russi si ammazzino dalle risate, ma poi chi seguirebbe una combriccola di scappati di casa come questi? gli europei? per quanto siano malmessi non c’è storia, la guerra se la dovrebbero fare da soli, i popoli col kazzo che li seguirebbero, è più probabile che gli eserciti siano a scopo di instaurare un controllo interno, cioè il primo vero ed unico fronte dove si combatterà la guerra europea, una sanguinosa guerra civile.

    • Buon Giorno

      Il problema dei guerrafondai residenti a New York sono le armi nucleari ed i missili balistici intercontinentali che hanno reso impossibile scatenare una mega guerra oltreoceano senza rimetterci il culetto a casa propria.

      • ws

        LORO stanno appunto “studiando” questo problema..
        Il LORO guaio è che però cina e russia continuano ad arruffargli “le carte” 😎

  • Davide

    “D’improvviso, in tutte le capitali d’Europa c’è voglia di guerra…”

    Si capisce la disarmante stupidità di una classe politica quando si comprende che i banchieri topi di cavò sono diventati i mentori della politica e del’ economia.

  • Rifle

    La Germania non è più in grado di costituire alcun esercito.
    Ha le risorse tecnico-economiche per farlo ma gli manca l’elemento base: la massa di soldati.

    Per fare un esercito servono tanti giovani e la Germania, come l’Italia, sta diventando un paese di vecchi.
    Neppure pescando dagli altri paesi ce la possono fare, ce li vedi francesi e polacchi mettersi sotto gli ordini di ufficiali tedeschi ?

    A meno che non punti su tanti giovani neri, di sana e robusta costituzione, che guarda caso sono entrati a centinaia di migliaia negli ultimi anni in Europa…
    … a pensar male si fa peccato ma, come diceva Andreotti, spesso si indovina.

    • Buon Giorno

      Le guerre attuali le fanno pochi professionisti molto addestrati e specializzati Le guerre future le faranno i robot.

      • giuseppe glavina

        Sì, come no, in Siria ci sono gli “specialisti” dell’Isis e i siriani li combattono con i robot forniti dai russi. Anche nelle attuali manovre militari russe ci si esercita solo con robot telecomandati ,dalle playstation naturalmente!

  • hurom

    avete presente le classiche scene western del baro che viene scoperto , dà un calcio al tavolo e inizia la sparatoria?
    è esattamente quello che vogliono fare i gangster delle banche d’affari… far saltare il banco, e resettare tutto con una bella guerra o più guerre e distruzioni,
    (con inondazioni e uragani truccati e super-distruttivi inclusi)
    che poi saranno felicissimi di finanziare per la “ricostruzione”.
    una volta il giochino era più semplice e grezzo, guerrone mondiale e via, ora non si può più e si usano altri metodi, distruzioni climatiche ed elettro- chimiche..
    e via così, il ciclo ricomincia, se il livello di consapevolezza delle masse glielo permette ancora.

    • Nikytower

      Bella l’immagine western! Ci sta a pennello! 🙂

  • winston-universe

    In caso di guerra Russia vs. UE o Nato, secondo me molto improbabile.
    La questione si risolverebbe al istante a favore della Russia. Un Esercito senza petrolio non vale niente, la Russia perciò chiude i rubinetti i Panzer si fermeranno a mettà strada e gli aerei del UE non andranno oltre Mosca per mancanza di carburante e la questione finisce lì.

    Ma quale Russia. Per sapere chi è il vero nemico dei tedeschi attualmente, basta a leggere i loro giornali, Trump. Un unica orgia di rimproveri e di attacchi contro Trump. Ogni tanto viene qualcosa contro Putin per mantenere la facciata anti Putin ma molto delicatamente. Poi i tedeschi parlano di sanzioni alla Russia mentre sul progetto Nord Stream 2 si lavora franeticamente, ma quali sanzioni.

    I tedeschi non hanno la capacità di fare gli egemoni, non l’hanno mai avuta. Troppo aggressivi, troppo superbi, troppo megalomani, troppo tirchi. Non è in questo modo che si costruisce un egemonia.
    Poi con i polacchi ci sarà da ridere. I polacchi non si fanno intimidire dal primo crucco di passaggio come quei pagliacci italiani. Poi la Polonia ha sempre tenuto al UK invece che alla Germania. Sentiremo ancora a parlare della Polonia, su questo non ho nessun dubbio, ho dettto MI6, CIA. :-))))

    • Ronf Ronf

      Infatti il PIS polacco a Strasburgo siede in ECR insieme ai Tory UK (e al partito di Raffaele Fitto che però fuori dalla Puglia vale praticamente niente: ergo, o si fa la fusione con i Fratelli d’Italia della Meloni oppure Silvio regnerà ancora…)

      • winston-universe

        A dir la verità non so più che dire della scena politica italiana.
        Se guardo la scena poltica italiana mi sembra di guardare un film Horror di John Carpenter.
        In Italia urge un reset totale politico e della magistratura.

    • what you see is a fraud

      a proposito dei polacchi leggete qui .
      “Poland vows court battle with EU as voters say they could QUIT BLOC over migrant quotas ”
      La Polonia giura guerra in tribunale contro la UE e i votanti dicono che lascerebbero il blocco UE sulle quote migranti .
      http://www.thetruthseeker.co.uk/?p=157371

      Motlo interessante .

      • winston-universe

        Se tolgono i sussidi alla Polonia (più di 10 Mrd.) la Polonia esce dal UE immediatamente, dito l’Ungheria.
        Perciò tutte queste fesseria del PD che bisogna castigare la Polonia, sono quelle che sono appunto fesserie.
        I polacchi non si fanno la cacca adosso per una letterina che arriva da Brüssel, la spediscono al mittente cagandoci dentro. :-))))))))))))))

  • Ronf Ronf

    Mi raccomando, cari commentatori, continuate ad andare contro gli USA e contro gli UK (quando invece NOI ITALIANI questa volta li possiamo usare per fare il nostro interesse nazionale dicendo loro che “o ci aiutate contro la Germania, che vuole usare Euro e UE per andare contro gli interessi sia degli USA che degli UK nel medio-lungo termine, consentendo quindi all’Italia di uscire immediatamente da Euro e UE oppure la Germania userà Euro e UE per far fuori l’Italia e quindi gli interessi di USA e UK in Europa”). Poi però non lamentatevi se poi gli europeisti del PD distruggeranno il paese su ordine tedesco e quindi godetevi la Troika… perchè la Germania non sarà affatto un buon padrone (mi dispiace: l’Italia da sola non conta nulla senza un padrone perchè in Italia ci sono pien di traditori disposti a tutto pur di avere il potere. Bersani ha venduto l’Italia a Monti e alla Germania nel 2011 pur di cacciare Berlusconi…)

    • Ronf Ronf

      @winstonuniverse:disqus @sauromar:disqus @whatyouseeisafraud:disqus @disqus_NfACm7BGSM:disqus che dite?

    • Egregio le do una notizia, la sua “amata” Germania e’ spacciata, ho maturato questa convinzione nel 2015 quando ho visto le squallide immagine della stazione di Budapest, e diversi miei conoscenti che li ci abitano me lo confermano ogni giorno, si vive sempre peggio. Anche la Germania sta subendo, anche se meno evidente che nei paesi mediterranei, una fuga di cervelli. E stia tranquillo che quando il sistema industriale tedesco declinera’, e non manca molto, le nicchie di mercato verranno occupate da Cina ed altre tigri asiatiche, ed il belpaese restera’, come al solito, con un pugno di mosche in mano.

      • winston-universe

        La differenza della fuga di cervelli tedeschi, che confermo tra l’altro e la fuga di cervelli italiani è che in Germania la fuga di cervelli tedeschi vengono rimpiazzati da academici italiani, portoghesi, spagnoli e greci. La fuga di cervelli italiani vengono rimpiazzati dalle risorse africane per accontentare i preti frosci. Gli ospedali svizzeri sono pieni zeppi di medici tedeschi, almeno quelli della svizzera tedesca.
        La fuga di cervelli tedeschi tra altro era ed è voluta. per abbassare i salare academici tedeschi da 66.000€ a 40.000€ un progetto della FDP tedesca.

        • Questo e’ vero, ed e’ una politica miope. Una nazione di successo dovrebbe essere come una squadra di calcio e tentare di accaparrarsi i migliori talenti. E poi molte “risorse”, una volta ottenuti i documenti, si muoveranno verso nord, l’Italia non e’ che una tappa intermedia.

          • Ronf Ronf

            Certo, come no… e tu credi sul serio che il PD li lascerà andare via dopo aver potuto usarli per spillare tantissimi soldi agli italiani fessi che votano PD in cambio di 80 Euro? Dai, su… e poi non so se te ne sei accorto, ma il resto d’Europa ha bloccato TUTTE le frontiere, quindi quella gentaglia o si rimpatria o resta in Italia

          • Sono le risorse che se ne vogliono andare, in Italia non c’e’ trippa per i gatti e molti hanno parenti, amici e connessioni in nord europa. Tra un po questi assalteranno le frontiere, e non so se avranno il coraggio di bloccarli con la forza. Se lo facessero avrebbero il mio pieno appoggio, non voglio essere frainteso.

          • Ronf Ronf

            E ovviamente LO FARANNO e quindi dovranno restare TUTTI in Italia perchè i francesi e gli austriaci sanno che possono contare sulla Boldrini e sul PD che trasforma l’Italia in un campo profughi

          • Per una volta possiamo quasi essere d’accordo, anche se per esperienza diretta dico che i piu’ cattivi tra i confinanti sono gli sloveni.

          • Ronf Ronf

            Nessun migrante va in Slovenia, vogliono tutti andare verso FR, Austria, Svizzera e quindi in prospettiva in Germania (e Baviera)

          • Usano la Slovenia come via alternativa per raggiungere l’Austria e poi la Germania. Poiche’ il rischio e’ che l’Austria chiuda le frontiere a monte, gli sloveni non vogliono ospiti indesiderati nel loro territorio

          • ws

            credo che una volta incassato il rinnovo del mandato la kulona riaprirà le frontiere ai “migranti”
            parafrasando un noto proverbio ” passata l’ elezione gabbato l’ elettore” .

          • Ronf Ronf

            No, perchè la Merkel è all’ultimo mandato e quindi NON vuole passare alla Storia come una povera idiota che ha distrutto il suo stesso governo diventando il peggior Cancelliere di tutti i tempi che ha concluso il suo mandato nel modo peggiore (insomma, il nome della Merkel diventerebbe “uguale” a quello di Hitler), poi in Germania non è come in Italia dove si mente a tutto spiano: c’è di mezzo il fattore credibilità e soprattutto i partiti in Germania sono scalabili, NON di tipo personale. Quindi il Congresso Nazionale della CDU potrebbe far cadere la Merkel in caso di crollo nei sondaggi (cioè, il metodo passata l’elezione gabbato l’elettore facendo aprire le frontiere ai migranti distruggerebbe la CDU a favore di AFD – con cui è attualmente impossibile fare le alleanze – e soprattutto a favore di FDP. Notare che una forte crescita – come sta già avvenendo – della FDP a danno della CDU farebbe calare MOLTISSIMO sia la posizione della CDU che quindi sarebbe costretta a fare scelte che da sola non farebbe mai e quindi il governo si sposterebbe parecchio verso destra perchè i liberali FDP non sono affatto dei “liberali fighetti”, bensì sono tendenzialmente euroscettici e contrari al delirio UE sull’immigrazione e soprattutto sono – ed è per questo che la Merkel preferisce avere a che fare con la SPD come alleato di governo – davvero liberali contro lo statalismo: insomma, la FDP è una AFD più elegante che si specializza sull’economia più che sull’immigrazione, mentre AFD è una FDP più rozza che si specializza sull’immigrazione più che sull’economia: i due elettorati infatti convergono)

        • AndreAX

          Cazzo io voglio fare il medico nella svizzera tedesca sapevo che cercano medici come il pane!

          • nemo_propheta_in_patria

            E’ un’ottima idea, fra l’altro essere di madrelingua italiana ti darebbe un bel vantaggio. Ma come stai a tedesco??

          • AndreAX

            Devo imparare ma so che ci tengono tantissimo alla lingua

          • nemo_propheta_in_patria

            Anche giustamente. Vorresti farti vedere da un medico che si esprime a gesti?

          • AndreAX

            Nono mi sono mal spiegato so che il tedesco che parlano è in realtà un dialetto

          • winston-universe

            Il dialetto è un incubo anche per i Svizzeri francesi. :-)))))))))))))))))))
            Comunque i Svizzeri tedeschi capiscono anche il Hoch deutsch.
            La communicazione comunque è in dialetto, tranne i tedeschi che parlano Hoch deutsch, più comprensibile per un straniero.
            Anche i Ticinesi parlano molto in dialetto tra di loro, molto simile al lumbard.

          • AndreAX

            E lo so ma a me richiedono il tedesco b2… solo che so che per un buon rapporto medico paziente è importante capirsi quindi mi toccherà imaprare il dialetto pian piano sul psoto!

          • winston-universe

            Puoi fare domanda alla clinica universitaria di Zurigo, Basilea o Berna.
            I Svizzeri acolgono a mani aperte personale academico.

        • Ronf Ronf

          E dove vanno i costosi cervelli tedeschi? USA, UK o dove? Ma siamo certi che gli altri paesi vogliano i costosi cervelli tedeschi?

          • winston-universe

            Svizzera, Danimarca, Nuova Zelanda, Australia, UK, Svezia, Norvegia, USA, Canada, Austria.
            La situazione sanitaria in Germania è un unico disastro. Un infermiera spagnola che scapò dalla Spagna per ancare in Germania a lavorare, dopo 6 mesi scappò dalla Germania e tornò in Spagna. Uno stress continuo dove al minimo sbaglio ricevi un calcio in culo, paga bassa. orari che possono arivare a 60/70 ore alla settimana.
            Ci sono ignegneri tedeschi che lavorano da VW, Daimler, Siemens, BMW, Audi ecc come Werksarbeiter con una paga tra € 7.5 e € 9.5 al ora, senza giorni feriali pagati. Solo con un posto a contratto fisso hai una paga decente, però è molto difficile a trovarlo.

          • johnny rotten
          • nemo_propheta_in_patria

            Interessante questa degli ingegneri schiavi. Posso chiederti dove l’hai letta?

          • winston-universe

            TAZ
            Chiaro più sei qualificato più alta è la probailità che trovi un posto fisso con contratto fisso, il salario qui non è un problema. Ma è risaputo che ca. il 20% del personale delle multinazionali tedesche sono Leih e Werksarbeiter con la paga citata sopra.
            Nelle statistiche tedesche dei salari non sono inclusi i Leih e Werksarbeiter.

          • 46 milioni di cittadini USA hanno discendenza tedesca, sono il piu’ grande gruppo etnico di quel paese

          • Ronf Ronf

            Peccato che dopo la I generazione loro rompono ogni legame con la Germania diventando fieramente americani… invece gli italo-americani mantengono sempre il legame con l’Italia anche quando diventano giudici della Corte Suprema (Scalia) o Sindaci di NY (Giuliani). Notare l’enorme differenza tra noi e i tedeschi…

          • Confermi la mia tesi, se proprio devo prendere immigrati meglio prendere tedeschi, seri, laboriosi ed iper-integrabili

  • Ronf Ronf

    http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/berlusconi-is-back-centrodestra-vola-pagnoncelli-sia-divisi-che-col-155794.htm La lista unica del centrodestra rischia di distruggere tutto il centrodestra perchè MAI si arriverà al 40% e quindi per governare sapete cosa succederà? Che i fessi che hanno votato la lista unica dando la preferenza al leghista di Bergamo si ritroveranno in Parlamento (tramite il riparto dei seggi) la De Girolamo eletta a Benevento e ovviamente questa qui si venderà al PD in cambio di un piatto di lenticchie… e quindi la lista unica NON va votata e soprattutto sappiate che DOPO le elezioni i parlamentari di FI si venderanno al PD provocando di fatto la distruzione di Lega e Fratelli d’Italia (dentro la lista unica non si capiscono i pesi dei partiti: ma state certi che con le preferenze saranno quelli di FI – specialmente in certe zone del Sud, visto che al Nord le preferenze si usano pochissimo… e comunque con le preferenze al Nord esiste il “rischio Zambuto”, non se vi ricordate che cosa era accaduto 5 anni fa quando cadde la Giunta Formigoni in Lombardia… – a dominare le liste), capito?

    • Ronf Ronf

      @winstonuniverse:disqus @sauromar:disqus @whatyouseeisafraud:disqus @disqus_NfACm7BGSM:disqus che dite?

    • Ronf Ronf

      @disqus_DZ1bKqlkK3:disqus @disqus_W1d9dmlRou:disqus @disqus_iF7foqa5rk:disqus @whatyouseeisafraud:disqus @sauromar:disqus @winstonuniverse:disqus @disqus_ooAobeVKOL:disqus voi che cosa ne pensate di ciò?

      • ws

        penso che se la lega si fa infilare in un listone ha chiuso.

  • Ronf Ronf

    Pagnoncelli: “fatto 100 l’elettorato del centrodestra (FI, Lega, Fratelli d’Italia), le possibili alleanze post elettorali vedono i tre partiti più concordi rispetto ai tempi programmatici: la maggioranza (51%) ritiene che sarebbe meglio evitare qualsiasi alleanza rimanendo all’opposizione. In subordine si privilegia un accordo con M5S (28%) rispetto al Pd (9%). Anche tra gli elettori di FI l’alleanza con i pentastellati prevale su quella con i dem”. Mio commento personale: persino gli elettori di FI odiano il PD e vogliono allearsi con il M5S, ma Silvio per farsi gli affari suoi distruggerà tutto il centrodestra (come nel novembre 2011 quando ci fu l’appoggio a Monti che nessun elettore voleva, ma che Silvio ovviamente ha fatto per salvare tutte le sue aziende)

    • Ronf Ronf

      @disqus_DZ1bKqlkK3:disqus @disqus_W1d9dmlRou:disqus @disqus_iF7foqa5rk:disqus @whatyouseeisafraud:disqus @sauromar:disqus @winstonuniverse:disqus @disqus_ooAobeVKOL:disqus voi che cosa ne pensate di ciò?

      • ws

        che hai ragione ; beluska ha venduto il paese per difendere gli affari suoi. D’altronde disse Uno ” è più facile che un cammello… “😎

        • Ronf Ronf

          Ok, però io chiedevo un commento sul “la maggioranza degli elettori del centrodestra (51%) ritiene che sarebbe meglio evitare qualsiasi alleanza rimanendo all’opposizione. In subordine si privilegia un accordo con M5S (28%) rispetto al Pd (9%). Anche tra gli elettori di FI l’alleanza con i pentastellati prevale su quella con i dem”. Notare: il popolo del centrodestra vuole i grillini 😀

      • johnny rotten

        Concordo sul fatto che berluska è ridotto a pura parakulaggine e sarebbe meglio starne alla larga, finchè mantiene la sua presa sulla destra itagliana per il paese non c’è alcun buon futuro, ma il m5s non è meglio, è il partito della nato dentro il malcontento itagliano, sul pd ogni commento è semplicemente inutile, è il partito di zion.

        • Ronf Ronf

          Ok, ma io volevo chiedervi un commento sul fatto che gli elettori di centrodestra preferiscono il M5S (o perchè non lo conoscono, o perchè semplicemente odiano il PD) in misura TRIPLA rispetto al PD. Personalmente io NON mi aspettavo simili dati… però io sono contento perchè questo dimostra che gli elettori di FI, Lega e Fratelli d’Italia di fatto sanno che un pezzo grosso degli elettori del M5S sono ex elettori del centrodestra (in fuga da Silvio)

          • johnny rotten

            La discreta considerazione nei confronti del m5s denota ignoranza o mancanza di alternative nell’attuale panorama politico, l’itaglia è un paese storicamente di destra, se la destra fosse “sociale”, cioè sovranista e lungimirante non farebbe fatica ad ottenere la maggioranza assoluta in parlamento, per mio conto dovrebbero candidare qualche generale dei carabinieri,c’è ne in giro di seri, e non ci sarebbe partita nè con il pd nè con il m5s, il popolo itagliano è stanco.

          • Ronf Ronf

            Semplicemente certi italiani “ragionano” in questo modo: “loro (i politici del centrodestra) hanno fallito, io non c’entro nulla perchè io voto M5S (che quindi serve per ripulirsi la coscienza: sai, se la classe politica di centrodestra ha fallito, allora vuol dire che sono stati votati da qualcuno… oppure si sono auto-votati da soli?) e il voto quindi io non lo do alla Lega e ai Fratelli d’Italia perchè loro, per vari motivi, non sono in grado di staccarsi da Silvio”. Loro non capiscono che Lega e Fratelli d’Italia per potersi staccare da FI e da Silvio hanno bisogno di crescere a livello elettorale, quindi se loro votano M5S invece di Lega e Fratelli d’Italia di fatto così loro favoriscono FI e Silvio che quindi dice “visto caro Salvini e cara Meloni? Se andate da soli, verrete schiacciati dal M5S… e dalle mie televisioni, ovviamente”. Insomma… il cane che si morde la coda: guardati anche le Regionali del 2015 in Campania. Chi ha dato il voto al M5S invece che al centrodestra ha fatto vincere De Luca, controverso politico salernitano del PD

      • cagliostro

        il pd, oramai è un covo di iene, stanno cominciando con lo sbranarsi fra di loro, e solo i soci e fiancheggiatori continuano con il votarli, non è che forza italia sia da meno, hanno il terrore di perdere privilegi e poltrone, unico collante che li tiene uniti, sarebbero disposti a fendere la madre e i figli pur di restare,

        • Ronf Ronf

          Tu stai parlando dei PARLAMENTARI, io invece sto parlando degli ELETTORI e quindi io volevo farti notare il BASSISSIMO gradimento che il PD ha presso TUTTO il centrodestra (incluso FI che sarebbe il “partito moderato”), mentre invece il M5S nonostante certe sparate di sinistra ha un buon gradimento.

          • cagliostro

            spero tanto che gli italiani abbiano, finalmente aperto gli occhi, va bene essere ciechi, ma non stupidi,

          • Ronf Ronf

            Quel 51% di elettori del centrodestra che dopo le elezioni vuole stare all’opposizione spera in un governo del M5S, se non altro per far fuori il PD. Quel 28% del centrodestra che desidera fare un accordo con il M5S infatti desidera far fuori il PD (notare che in caso di governo M5S-centrodestra avresti il centrodestra nel ruolo del junior partner, vedi la SPD con la CDU in Germania…)

      • Davide

        Una larga fetta degli elettri del CDX più che di centro è di DX senza considerare che anche una fetta del non voto è di DX, penso che il tempo non è amico e oggi mi sembrano che sia troppo il tempo per arrivare alle europee del 2019 per un cambio di leadership nel CDX, quindi l’ FdI della Meloni deve impegnarsi di più e rafforzare il gioco di squadra con la Lega.
        Un proverbio dice ” aiutati che il ciel ti aiuta” magari l’ arrivo del nuovo Ambasciatore USA può aprire un opportunità anche per un cambio di leadership nel CDX per le politiche 2018 o giù di li.

        • Ronf Ronf

          No, la Meloni deve differenziare il suo messaggio puntando sul Sud e sull’elettorato ribellista della destra che vota M5S e che ovviamente non può votare per FI e Lega per ovvie ragioni… soprattutto la Lega non deve scendere a Sud dell’Abruzzo concentrandosi sulle Regioni Rosse (Toscana, Emilia Romagna, Umbria, Marche e anche in Liguria che storicamente non è una Regione Rossa ma è una regione del Nord che era più simile alle altre 4 rispetto al resto del Nord: infatti la Liguria è sempre stata “più terrona” rispetto alle altre) applicando la “Southern Strategy” di Nixon (adesso in Emilia molti comuni roccaforte del PCI-PDS-DS-PD stanno passando alla Lega: è come quando i Rep USA hanno conquistato un pezzo alla volta l’Alabama e il Missisippi che un tempo erano roccaforti Dem USA totalmente inespugnabili anche nel più piccolo comune di montagna). Ovviamente la Lega si deve concentrare pure sul territorio storico: notare che a livello locale viaggia il doppio messaggio (quello storico sul federalismo e quello nuovo sul lepenismo). Per il Sud, notare che alle Regionali in Sicilia del 5 novembre 2017 si fa la lista unica “Fratelli d’Italia – Noi Con Salvini” per due ragioni: lo sbarramento al 5% e la presenza (che alle Politiche non ci sarà per ovvi motivi) della lista locale “Cittadini per Musumeci Presidente” che di fatto pesca nell’elettorato di Fratelli d’Italia e di Salvini, quindi cosa ci insegna questa storia? Che al Sud non si deve presentare il simbolo di Salvini perchè altrimenti la Meloni finisce sotto la soglia come alle Regionali in Puglia nel 2015 con la soglia al 4%

    • winston-universe

      Ma c’è gente che ancora vota FI, FI ha fallito clamorosamente come tra l’altro il PD.
      Basta a dare un occhio ai dati economici 1992-2017. Praticamente un unico declino. PD e FI i 2 partiti che governavano durante questo periodo.
      Ma si sà gli italiani votano con una fetta di mortadella tra gli occhi.

      • Ronf Ronf

        Il fatto che soltanto il 9% degli elettori di centrodestra vuole allearsi con il PD significa che in caso di governo PD+FI, sai cosa succederà poi alle Europee 2019? Che ci sarà il crollo di FI a favore di Lega e Meloni.

        • winston-universe

          Boh, sinceramente spero che le Europee del 2019 non si terranno, per mancanza del UE.
          In Svizzera persino i socialisti, normalmente convinti eurpeisti hanno preso le distanze di un entrata della Svizzera al UE.

          • Ronf Ronf

            Il problema è che senza un test politico nazionale come le Europee 2019 diventa impossibile capire i livelli dei partiti perchè le Regionali 2020 (come quelle del 2015) sono troppo “sbilanciate” verso il Sud (infatti Puglia e Campania loro due da sole valgono ben il 44% degli abitanti rispetto a Veneto, Toscana, Umbria, Liguria e Marche) e quindi FI facilmente va sopra la doppia cifra (vedi il 2015) e di fatto a Berlusconi basta questo per poter dire “io sono ancora il Capo” e la gente ci crede perchè la gente NON sa manca tutto il resto del paese dove FI va male (Lombardia, Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna per quanto riguarda il Nord dove la Lega va benissimo e FI invece male: le regioni citate sono molto grosse! Poi mancano Lazio e Abruzzo dove la Meloni va bene mentre FI è messa maluccio, anche se non in modo disastroso come al Nord). Ora hai capito perchè ci serve un test nazionale come le Europee 2019? Apposta per seppellire FI dopo un anno di governo PD+FI 😉

  • Alfag

    “sulla riduzione della Grecia alla mendicità”
    Credo che la Grecia si sia ridotta alla mendicità da sola, vivendo al di sopra delle proprie possibilità. Un po’ come l’Italia.

    • ws

      ancora con questa favola ? Semplicemente gli è stata imposta una moneta STRANIERA che devono MENDICARE esattamente come l’ Italia…

      • nathan

        Quindi la Dracma era pienamente sostenibile per loro, sia per finanziarsi nel mercato che per i sussidi elargiti alle giovani zitelle di statali, giusto?

        • ws

          ma certo , valendo (magari poco) in ragione di quanto veniva prodotto dalla grecia.
          Voi libberisti siete dei fenomeni volete il libbero mercato globbale di tutto ( anche degli schiavi lavoratori ), ma NON quello delle valute .😈

      • Alfag

        Gli è stata imposta ?
        L’euro non è stato imposto a Italia e Grecia, così come non è stato imposto a nessun altro, il Regno Unito ad esempio non ha l’euro.
        Nemmeno l’adesione alla UE è stata imposta, o forse la Svizzera e la Norvegia sono nella UE ?

        • ws

          In entrambi i casi ( gr,i ) è stata l’ elite traditrice a decidere di entrare nell €urotrappola ed in entrambi i casi “er poppolo cojone” ha applaudito entusiasta ..
          e mo ‘so cazzi…

          • Alfag

            Ogni popolo ha il governo che si merita.

          • ws

            “l’ elite” ( i governi ne sono solo gli “incaricati” ) che si merita, perché se anche non se l’ è scelta , quantomeno se l’ è tenuta.

        • luis

          Quando lo abbiamo scelto?
          Non ricordo nessun referendum, anzi non ce lo vogliono consentire il referendum. Furono i nostri politici schifosi prezzolati a imporci una marco per noi sopravvalutato
          Gli inglesi invece si espressero in referendum contro l’euro, come aveva loro consigliato la tachter

          • Alfag

            Lo ha scelto l’Italia, come Stato.
            I cittadini in Italia non scelgono nulla.

    • winston-universe

      Normalmente banche serie si accertano che il debitore sia in grado di pagare il credito. Questo le banche tedesche non lo hanno fatto, dice qualcosa “gli idioti di düsseldorf”. 3 giorni prima del defealt di Leman brothers, quando la bancarotta di Leman era gia chiara a tutti, la KfW tedesca diede un credito di 300 mio. a Leman.
      Conosco imprenditori tedeschi che ogni volta che una banca tedesca approvò un credito ad una banca greca che a sua volta pagò l’imprenditore tedesco facevano salti di gioia.

      Le banche tedesche erano piene di non performing loans greci, spagnoli, portoghesi e irlandesi che poi furono fatti pagare dal contribuente europeo via MES.
      E i debiti che scantenarono l’euro-crisi furono quelli esteri e non quelli pubblici. Spagna e Irlanda scatenarono l’euro-crisi e avevano bassissimi debiti pubblici ma altissimi debiti esteri, sopra il 100%. L’Italia ebbe e ha tutt’ora un debito estero del 20%, facilmente gestibile.

      • Alfag

        Debito estero del 20%
        E quello interno dove lo metti ? Non è forse debito quello ?

        • winston-universe

          Debito principalmente nei confronti degli italiani e debito che non centra nulla con l’euro-crisi. L’euro-crisi non scoppiò per causa del debito pubblico come disse quel imbecille di Rogoff, ma chiaramente per causa del debito estero.
          Ma che cazzo vuoi che interessi il debito pubblico italiano ai tedeschi.

    • Tiziano Capperucci

      mentre invece la Germania vive sulle spalle degli altri……..

      • Alfag

        A me sembra che i tedeschi lavorino, più che vivere sullle spalle degli altri.

        • winston-universe

          30-40% dei posti di lavoro in Germania dipendono direttamente dal Export.
          Cosa credi che succede con l’Export tedesco se il marco si rivaluterebbe del 40% ? che sarebbe molto probabile in caso di euro break-up. Millioni di posti di lavoro andrebbero in fumo. questo i politici tedeschi lo sanno benissimo.

          • Alfag

            A parità di moneta esporta di più chi è più bravo.

          • winston-universe

            Concentrare la propria economia sul Export non è molto intelligente anzi è da scemi. Sorry.
            Vedremo quando salterà l’euro cosa succede con l’Export tedesco.e sopratutto con il suo Surplus. Facile fare i bulli con una moneta fortemente svalutata artificialmente. Ricordiamoci che il Surplus tedesco prima del Euro girava attorno ai +- 5-10 Mrd.

            Difficilmente francesi, belgi, spagnoli, americani e olendesi compreranno un Audi A4 pagandola il 40% in più di una Alfa Romeo Giulia. Prodotti più o meno identici, anzi secondo riviste automotive la Giulia è leggermente avanti, non solo sulla Nordschleife.

          • Alfag

            Se è più avanti la Giulia, come mai si vendono più Audi A4 ?

          • ws

            perché , aldilà della moda , in genere il prodotto tedesco è più curato e affidabile ( gli italiani sono mediamente più cialtroni ) ma questo non vale(va) un 40% di differenza nel prezzo.
            Quindi laddove in italia non si può più ottenere tale differenza col cambio si deve ottenerla deflazionando i salarii ( il famoso “dividendo dell’ euro” prodiano ma al contrario..😈 )
            Ma questo ha anche un ulteriore effetto maligno. Da una parte gli industriali italiani “drogati” di deflazione salariale non investono più, dall’ altra gli imprenditori tedeschi usano l’ enorme ricavo dell’ eport “drogato” dall’ euro per acquisire aziende e tecnologie italiane per eliminare un concorrente.
            Risultato: di €uro l’ italia muore; non che stesse tanto bene già prima con i suoi problemi interni , ma l’ €uro è la mazzata finale.

          • Alfag

            Ma cosa dici, se non ci fosse la Germania, che ha spinto la qualità del mercato verso l’alto, oggi in Italia l’auto media sarebbe la Duna Station Wagon.
            La Germania ha “costretto” anche l’Italia (si fa per dire visto che FCA è olandese) a costruire auto migliori.
            La Germania, vende più auto, perché le fa meglio pur pagando salari più alti.

          • ws

            fa cosa dici tu .. l’ italia produceva ed esportava un volume di auto 5 volte maggiore prima di entrare nella trappola dell’ €uro.

          • Alfag

            Ma come fai a chiamarle auto.

          • ws

            si vendevano , e “Il mercato” è il vostro dio…😎

          • Alfag

            La famiglia, il lavoro, la conoscenza, l’amicizia, il rispetto, questi sono il mio dio.

          • giuseppe glavina

            Ma va,da quel che si vede in giro il tuo dio sta un tantino velocemente evaporando. O guardi solo le fiction.

          • Alfag

            Ho detto il mio dio, non quello degli altri.

          • ws

            La moneta non ‘ un asset viene STAMPATA ,e se ognuno avsse la sua il relativo valore sarebbe imposto dalla parità necessaria a bilancire import e export.. In altre parole i tedeschi adesso in eccesso di export con l’ euro , con il loro marco dovrebbero rivalutare.

          • Alfag

            Guarda se la metti così, quale sarebbe la moneta della Sicilia e quale quella del Veneto ?

          • ws

            Anche l’ italia è una unione monetaria tra economie disuguali ma poi la ” ricca polentonia” fornisce un grande “trasferimento fiscale” alla “povera terronia”…
            Quello che la germania invece non farà MAI.😈

          • Alfag

            Il Trentino Alto Adige non ha nessun trasferimento fiscale… gli diamo una lira diversa ?

          • ws

            il TAA ha il “trasferimento fiscale” perché si tiene i SUOI soldi ed in più usufruisce di servizi dello stato pagati dalla fiscalità degli ALTRI.
            QUindi che vadano a fare i “terroni” in austria…😈

          • Alfag

            Sei poco informato, il residuo fiscale di Trento e Bolzano è zero.
            Quindi nessuno paga nulla a loro.
            I servizi pubblici (tutti) se li pagano con i loro soldi senza pretendere la carità da nessuno.
            Ma sono entrati nell’Europa 1936,27, come un calabrese o un siciliano.
            Questo è il vero furto.

          • ws

            ah si ? Si pagano anche servizi come ordine pubblico, sanità , giustizia, scuola catasto trasporti nazionali ect..?
            Sai come si fa il conto VERO dei trasferimenti ? Da una parte si mettono TUTTE le tasse pagate e da quell’ altro TUTTO il costo di TUTTI i servizi usufruiti ( e non solo quelli “provinciali”.).
            In ogni caso ammettendo che questo VERO ” residuo” fosse zero ( cosa che non credo) per quale motivo il TAA dovrebbe avere il “previlegio” di non essere salassato come tutti i “polentoni ” ? MA che vada a farsi mantenere dai Krukki ( ammesso che li vogliano 😎 )

          • Alfag

            Uno dei problemi principali è quello di parlare senza conoscere.
            Studiati cosa significa “residuo fiscale”.
            E non lo quantifico io, sono dati forniti dal ministero.

          • Alfag

            E perché mai dovrebbe farlo ?
            Se vuoi soldi, devi lavorare, non farteli dare dagli altri.

    • Il Cercatore

      Mentre hanno vissuto così, rientrava nelle loro possibilità, altrimenti non l’avrebbero fatto. E’ semplice logica.

      • Alfag

        E infatti sono falliti.

        • Il Cercatore

          Sì ma dopo, proprio come succederà via via a tutti i Paesi occidentali quando la droga monetaria cesserà.

          • Alfag

            Certo, prima si spende facendo debito, DOPO, quando non si riesce a pagare il debito si fallisce. È difficile fallire prima.

  • formic

    è da tempo che i “tamburi della guerra” stanno rullando,
    sono solo in attesa “dell’evento”
    buona consapevolezza

  • davide

    La Merkel scemotta capace di immaginare un rientro della Germania tra le potenze militari??!!
    La domanda direttore Blòondet è un altra: Chi sono in Germania dietro la Merkel, capaci di escogitare un piano del genere.? Ci vogliono nomi

    • davide

      Giusto dimenticavo. Quanti anni occorrono per dare al continente europeo un apparato militare-industriale che tenga il passo con quello Russo?
      Tanto per rendere meglio l’idea…
      https://youtu.be/WRayHzwUqdI

      • valentino

        Mai sottovalutare la Germania, se lasciati liberi d’agire diventano fenomenali in campo bellico, le ultime due guerre, benchè le abbiano perse, sono illuminanti in tal senso. Missili, aerei a reazione, carri armati e bomba atomica sono tutti frutto di tecnologia tedesca e italiana (veda, in tal senso brevetto 324458 e uboat 234)

        • davide

          Valentino con me sfondi una porta aperta se parliamo della capacità dei tedeschi di fare apparato Indust. milit. di primissimo ordine. Forse il meglio mondiale.
          Il senso del mio post era questo: le due guerre mondiali perse dalla Germania sono state sostenute da una industria le cui basi furono poste addirittura sotto Bismarck. (vedi Krupp e i suoi cannoni) Ora sono settantanni che tale apparato è stato smantellato quasi del tutto. (Vabbe hanno prodotto i carri della serie leopard) Quel poco fatto solo su gentile grazia di chi aveva diviso Berlino in quattro settori.
          I Russi non l’hanno smantellato mai, anche se al crollo URSS ha avuto seri problemi. Sono i Russi che hanno fatto il T-34 (capostipite di tutte le forme di corazzato odierne) che il gen Guderian incazzato, intimò di copiarlo e di eliminare i difetti che aveva (vedi cambio di velocità da azionare con un mazzuolo) ma hanno anche fatto AK47. Che non si inceppa mai
          Ma ora in Russia non solo sono capaci di qualità (vedi sbalorditive prestazioni di armi da lancio in Siria e bombardamenti aerei) come vedi dal video sopra, ma anche di quantità.
          Noi cosa abbiamo? I Mirage progettati negli anni sessanta anche se rimodernati e al passo coi tempi? Finmeccanica?
          Il punto è avere una vasta industria capace di armi tecnicamente superiori e prodotte in gran serie.
          Per tirare in piedi un simile apparato ci vogliono decenni. Manovalanza disposta a lavorarci in turni di dodici ore.
          Opinione personale siamo persi in partenza e a Berlino ci sono dei mentecatti che una tale considerazione manco sono capaci di immaginarla.
          A Berlino chi comanda sul serio dall’ombra e da istruzioni a Merkel & c. sono peggio del povero Benito che mandò gli italianio ad El Alamein senza potabilizzatori acqua, e a Nikolajevka a gennaio 1943 con i scarponi di cartone.
          Hai letto alla fine del video MIG 35? L’ufficio stampa MiG garantisce che atterra e decolla in poco spazio anche su pista di erba medica e che può rimanere mesi sotto una tenda mimetica esposto a sole pioggia e neve.
          Meglio che lasciamo perdere….

          • valentino

            Rimane il fatto che abbiano tra le migliori industrie automobilistiche, meccanica di precisione, elettronica nonchè partecipano anche nell’industria aeronautica, secondo lei ci vuol tanto a convertire la produzione da civile a militare? Così, alcuni cenni storici: nel ’33 hitler prende in mano uno stato allo sbando, in 3 anni lo rimette in piedi, in 2 lo riarma talmente che ci volle il mondo intero per fermarli, oggi partirebbero con 3 anni d’anticipo e con un’industria di prim’ordine come base, io non ci scherzerei tanto visti i precedenti

          • davide

            Ma non vogliamo mettere a confronto un Messerschmitt Bf 109 con un Jet caccia di quinta generazione!
            Al primo occorsero solo due mesi di messa a punto al secondo sono richiesti anni!
            Poi la produzione bellica tedesca di Baffino raggiunse il quintuplo solo nel 1944 ad opera del ministro Speer e giustificata per lo stato di guerra.
            Ora guardiamo in faccia la realtà:
            Ad esempio dove li trova l’Italia 100 miliardi di Euro solo per avviare (avviare) un complesso militare industriale degno di un paese che si prepara ad una guerra? E non la guerra contro gli albanesi ma un conflitto su scala continentale? Con tutta la classe parassitaria (dal Baby pensionato postale fino alla Boldrina) che succhia il 30% del bilancio statale?
            Lo puoi fare solo se copi la società della Korea del Nord o il Pakistan!
            Intendo dire che il punto difficile non è trovare i capannoni o tecnici per fabbriche di armamenti, ma indurre tutto un popolo a crederci ed a sacrificarsi per ciò.
            Domando:
            Nell’Europa degli snowflakes, dei bamboccioni, della froceria di diritto, del gender, delle ONG che traghettano migranti, delle coop alla Salvatore Buzzi (i negri rendono + del traffico di droga), dei Monte Paschi Siena, del buonismo, in un Europa moralmente putrida fino al midollo avida e adoratrice solo di denaro e benessere, sazia e disperata, che vuole la crociera col mutuo, un Europa neanche lontanamente paragonabile allo spirito tedesco degli anni trenta e quaranta , sarà mai possibile che la gente accetti di rinunciare allo shopping per indirizzare tutte le energie nell’armarsi fino ai denti, cioè destinare il 20 e passa per cento del PIL alla difesa?
            Questo è il punto fondamentale.

          • giuseppe glavina

            Ovvio no, ma Valentino non realizza, sarà mica distratto giocando a carte?

        • giuseppe glavina

          Il tuo appunto di analisi crolla in un secondo allorché dimentichi l’arma più importante che dovrebbe usare le armi più importanti e potenti. Intendo l’esercito che sicuramente oltre ogni dubbio non è paragonabile come addestramento e soprattutto motivato come lo fu la Wehrmacht.

          • valentino

            I tedeschi rimangono sempre, ripeto sempre tedeschi, mai sottovalutarli. Non credo che l’esrcito tedesco, benchè ridotto di numero, sia un’armata Brancaleone, basta che ci sia una buona base ed il resto vien da sè

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi