IL POTERE DEM: TOTALITARISMO DELL’INCOMPENZA.

Di Maurizio Blondet , il - 60 commenti

Non voglio rinvangare la vicenda ILVA,  sarebbe lungo e noioso. Cito un articolo qualunque, chiarissimo:

“..Aver fatto saltare il banco dell’accordo con Arcelor Mittal, perché l’azienda vuole tagliare 4.000 posti e riassumere gli altri dipendenti senza riconoscere il pregresso di anzianità e quant’altro, all’apparenza è un gesto di forza, a tutela dei lavoratori. Invece, appunto, è solo apparenza”, o malafede.

Infatti, i casi sono due:

“O il governo non si è preoccupato di seguire la gestazione del piano industriale della futura Ilva e si è trovato spiazzato quando è spuntato in tutta la sua dirompenza”. Oppure “il governo sapeva e ha sottovalutato le reazioni   dei lavoratori,  e scientemente abbia voluto che si scatenasse la bufera per poi far vedere la propria vicinanza ai lavoratori”.

Da quel che ho capito io, il governo aveva accettato (con un patto riservato?) con Mittal la “discontinuità”  dei rapporti di lavoro, ossia la riassunzione di lavoratori ad anzianità azzerata, ed ha fatto finta di  non saperlo. Da qui l’ostentata  “sorpresa” di Arcelor Mittal,che ha dato a Calenda del venditore del suk.

http://www.primocanale.it/notizie/il-caso-ilva-mette-il-re-a-nudo-governo-incapace-o-in-malafede-190384.html

L’esperto Calenda

Una cosa evidente è che il rappresentante del governo “non aveva studiato il dossier”.  Come ricorda l’articolo di cui sopra,  è una costante  di questo e degli altri governi DEM: “la mancata gestione complessiva del dossier,  per Genova, non  purtroppo dissimile da altri, ricordando Ericsson piuttosto che Piaggio Aerospace e il riassetto di Leonardo-Finmeccanica”.

Privatizzazioni  gestite alla carlona, svendendo, inconcludenti, mai senza mai portare a casa  nulla  a favore dell’Italia e dei lavoratori, rovinosamente impreparati nelle trattative   –  e insieme, con qualche ditata ripugnante di furbizia a vantaggio esclusivo del partito e dei suoi  clienti e parassiti. Furbizia, peraltro, spesso scoperta dagli osservatori, da coprirci di vergogna.

Alitalia  coi trucchi a nostro  danno

Ricordiamo la pseudo-vendita di Alitalia a Etihad,  apice di incapacità unita a furbizia da magliari.  Ci hanno fatto credere che non avremmo più dovuto pagare, noi contribuenti,  quel buco nero o   pozzo nero  di denaro pubblico, ormai era affidato ad un’altra compagnia.  Macché: la Etihad s’è presa solo il 49%, quindi il governo DEM s’è accollato il peso morto del buco nero.

Ci hanno detto che Etihad aveva pagato 560 milioni per quel 49% di Alitalia. Ci è voluto poco a  scoprire che era un trucco; l’acquirente ha pagato solo 387 milioni. Con gli altri 60 milioni, Etihad ha comprato da Alitalia cinque coppie di pregiatissimi slot (orari di decollo) nell’affollatissimo e  perciò costosissimo aeroporto Heathrow di Londra: pagandoli, dicono i competenti, la metà del loro  valore: complimenti al governo  e al ministro, Lupi mi par di ricordare,  incompetente.  Per di più, la Etihad ha poi riaffittato questi slot ad Alitalia stessa, guadagnandoci due volte.

E non basta ancora.  Vediamo l’inevitabile ditata di furbizia  (stavo per dire merda) sulla vicenda.  Appena conclusa la vendita Etihad, il governo ha affittato in leasing un Airbus 340-500 per i voli di Stato del premier. Pagando la cifra spropositata di 168 milioni di euro, sia pure in otto anni.  Ma attenzione: ha fatto il contratto con Etihad, ormai semi-proprietaria di Alitalia? Sono le voci che hanno fatto circolare lorsignori-. Invece no: di nascosto, Renzi (o Letta,  comunque un DEM) ha fatto il costoso contratto  di affitto   con Alitalia. Il che significa un aiuto di Stato occulto, ed una riduzione del costo reale pagato da Etihad, già ridicolo – 387 milioni – a  cui vanno sottratti i 168 milioni che  noi contribuenti pagheremo agli emirati. Un bello sconto, che ha fatto scendere il prezzo reale a 220 milioni.  Ora è chiaro che nessuna compagnia aerea seria si  sarebbe mai accollata il catorcio Alitalia; per convincere Etihad il nostro governo di raffazzonatori ha  usato  questo occulto finanziamento pubblico col trucco, Ovviamente Lufthansa se n’è accorta ed ha fatto ricorsi alla Ue. Ce la siamo cavata, o meglio se l’è cavata Renzi, a cui la UE concede ormai tutto. Figurarsi i nostri liberi magistrati, sempre pronti a seguire “notizie di reato” della sindaca Raggi.

E che dire delle “riforme” del settore pubblico, invocate con tanta insistenza dall’Europa per rendere il settore pubblico più efficiente? Per motivi che non indaghiamo, Juncker e  la Merkel riconoscono che Renzi  “ha fatto  le  riforme” ; lui  stesso lo vanta spesso, e non parliamo dei giornalisti della RAI.  Avrà dei difetti, ma ha fatto le riforme. Per questo può andare a chiedere a Bruxelles di sforare il deficit.

Le Provincie: eliminate. Il nome.

Riassumiamo la  sola “riforma” che ci ricordiamo,   quella che  ci è stata gabellata come “abolizione delle province”.  Basta, per legge le  province non sono più, ha  deciso Renzi.  Poi il governo si è accorto (non aveva studiato il dossier) che le province semplicemente non possono essere abolite, perché ha competenze (scuole, strade dette appunto provinciali, trasporti) che le Regioni – quelle sì  i veri enti inutili, come tutti sappiamo, e fonte emorragica di spese  e parassiti  –  non sono capaci,  né disposte ad assumersi.

La soluzione adottata dai nostri “amministratori”  capacissimi e competentissimi è stata di due tipi. Mantenere le provincie senza dirlo, e far loro mancare i finanziamenti  come se non esistessero più. Scrisse il Corriere: “ i tagli sono stati draconiani (circa due miliardi in due anni), con 20 mila dipendenti in meno su 48 mila totali, ma le competenze rimangono sempre le stesse: la manutenzione di 135 mila chilometri di strade (la «nervatura carrozzabile» del Paese) e la gestione di 6 mila scuole”.  Oltre alle nuove “competenze” che gli ha assegnato il governo: si va dalla “ tutela e valorizzazione dell’ambiente”  al  “controllo dei fenomeni discriminatori in ambito occupazionale” e la “promozione delle pari opportunità sul territorio provinciale”.  Insomma le provincie veglino perché i trans non siano discriminati e  privati di  pari opportunità:  ecco quello che sta a cuore ai DEM.

Bisogna qui rivolgere un omaggio  ai dirigenti delle Provincie, i soli che – spiccando come una macchia di nobile colore nel parassitismo pubblico generale – stanno facendo miracoli continuando bene o male a far funzione 135  km di strade e 6mila scuole (più male che bene) con fondi e  il personale dimezzati.  Se ci fosse  una patria, li premierebbe  con medaglie e ne racconterebbe le imprese agli scolari.

Ma non è ancora tutto. Il vero colpo  di genio del  Renzi della riforma delle provincie è questo così descritto da Il Post: “ La riforma costituzionale bocciata con il referendum del 4 dicembre prevedeva semplicemente di eliminare la parola “province” dalla Costituzione, rimandando poi a una futura legge ordinaria la determinazione delle funzioni e delle competenze di questi enti o la loro eventuale cancellazione”.

Delrio, il nocivo “riformatore” .

Capito? Non sapendo abolire le provincie, hanno provato ad eliminare la parola. “Provincie”  sarebbe stato un termine vietato, da non usare nella conversazione,  come   le parola “negro”  o “frocio” o “Boldrini”.   Il loro uso nei blog e nelle mail  sarebbe incorso nelle sanzioni testé varate dal Senato su indicazione di Gentiloni, e denunciate da Foa: “sorveglianza di massa sul web – da oggi lo Stato italiano monitorerà per 6 anni tutta la vostra attività sul web, incluse le chat! – e la censura, impedendo ai singoli utenti di accedere a siti scomodi (leggi qui e qui). Il pretesto è quello della violazione del copyright, che in internet significa poter censurare praticamente qualunque sito”.  Con questa aggiunta  rivelatrice: “Il trucco escogitato dal premier Gentiloni è di infilare il provvedimento nel pacchetto omnibus dei regolamenti europei da recepire senza possibilità di modifiche; tra esse le 4 righe che anticipano la norma”.

Oltretutto, rovinosamente incapaci a governare. 

Come si vede, in questo caso hanno ben studiato il dossier, il conte Gentiloni  in Soros. In tutti gli altri casi che richiedono qualità e studio, governano con una incuria nociva e incompetenza  distruttiva, irresponsabilità e demagogia, pressapochismo, ignoranza e impreparazione, che sono la loro costante come “amministratori”.  Rovinando  privatizzazioni e lavoratori, devastando quel poco che ancora funziona nello Stato, spendendo cifre sempre più spropositare di denaro pubblico. Con l’arroganza e sicumera   funesta di chi sa che può fare qualunque cosa, impunemente, perché non devono rispondere né agli elettori né – come abbiamo appreso nel”suicidio” dell’uomo di Montepaschi – della magistratura.

La  “riforma” delle provincie falsa e bugiarda, per esempio, ci era nota come “legge Delrio”. Questo ministro cui importa una cosa sola: far passare lo Jus Soli,  contro la volontà del popolo italiano. Ovviamente allo scopo di crearsi un elettorato di colore, nuovi “cittadini con un imprimatur politico della sinistra Dem, ossia per farli poi votare Dem e quindi consolidare il potere nelle mani, appunto Dem, per circa 5 lustri, o qualcosa di simile. Dall’altra per innescare consumi di sussistenza e per abbassare il costo del lavoro, oltre che per poter meglio indirizzare le masse: si sa, più i cittadini sono ignoranti socialmente più è facile orientare le loro scelte politiche”.  Così  il https://ofcs.report/internazionale/difesa-e-sicurezza-nazionale/ius-soli-a-italiana-uno-strumento-correggere-difetti-economici-euro/

 

“Questo è il governo che affama i disoccupati,  ma, ho appreso da Libero,  ha stanziato per i carcerati che lavorano in galera, “per 6   ore di lavoro al giorno per 5 giorni”, un salariodi “1.000 euro al mese, con tredicesima e quattordicesima annesse. Non è una provocazione né un’esagerazione, ma la legge italiana. Una busta paga na busta paga aumentata di ‘83%, arrivando a una media di 7 euro l’ora. Praticamente, ricordava Il Giorno, quanto dà lo Stato agli agenti della polizia carceraria, che per arrotondare però devono sommare ore e ore di straordinario ,  a volte non pagate anche per coprire i buchi in organico”.

LO  STATO CHE UMILIA I SUOI ONESTI SERVITORI  DI FRONTE AI DELINQUENTI. Che non sa più cosa fare per compensare i pregiudicati, clandestini, illegali di ogni nazione (anche della nostra).

Il vero mistero è che ancora il 25 per cento degli italiani vota per questi oppressori liberticidi e malvagi; quanto basta per legittimare una dittatura. Ché poi, adesso, per non lasciare il potere ad altri,  stanno delineando un governo   con Berlusconi.  Il morto vivente plastificato, di cui ricordiamo solo la “competenza” imprenditoriale che esibì nel precedente salvataggio Alitalia:

“Berlusconi decise di sostenere Alitalia con 2,700 milioni di euro presi agli Italiani. 700 milioni furono di mancati introiti perche’ Berlusconi accetto l’offerta dei “capitani coraggiosi” inferiore di 700 milioni all’offerta Air France-KLM, piu’ 2,000 milioni di euro per pagare i debiti della bad company passati allo stato”.

E c’è un 13 per cento che ancora lo vota, il  Plastificato.

Dal Museo della Plastica di Milano.

.

L’articolo IL POTERE DEM: TOTALITARISMO DELL’INCOMPENZA. è tratto da Blondet & Friends, che mette a disposizione gratuitamente gli articoli di Maurizio Blondet assieme ai suoi consigli di lettura.

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • cagliostro

    grande,
    quando si dice che gli italiani sono un branco di pecoroni, non si sbaglia mai,
    vedere votazioni,

  • Gianluca

    Allora non si vota????

    • Nicola Albano

      Considerando che è inutile… anzi visti i candidati è nocivo legittimare simili figuri… e considerato che hai un costo (recarti alle urne) e un costo opportunità di impiegare il tempo perso in qualcosa di utile o piacevole io non vado a votare… tanto il punto di non ritorno è stato superato. Per il cambiamento vero del paese confido nel default dello stato.

      • paolosenzabandiere

        …che siccome sarà gestito da coloro che staranno al potere grazie al nostro non voto sarà sapientemente intromesso nei nostri capacissimi culi.

        Se non esistessimo in natura, per auto riproduzione, ci dovrebbero pagare per scrivere queste cose.

        • Nicola Albano

          Tranquillo, dopo il default inizieranno i rastrellamenti con le pubbliche impiccagioni per i maiali che hanno amministrato questo paese.

          • paolosenzabandiere

            Sì fatti dalle forse dell’ordine messe li dal piddì…

          • Nicola Albano

            Fa un po’ te. Secondo me siamo nella posizione che comunque ti muovi… in cxxo lo prendi.

          • paolosenzabandiere

            Nel non votare in quel posto la prendi di sicuro nell’altro vai alla battaglia.

          • Nicola Albano

            Sono sicuro che dopo ti vergognerai dei tuoi galletti di combattimento.

          • E sarebbe ora.
            L’articolo sopra ha elencato solo lo 0,001% delle porcherie italopiteche.

        • Winston Smith

          Ok, votiamo Salvini ?
          Ha appena approvato il ‘rosatellum’ in ottima compagnia con la banda criminale Berlusconi Renzi/Gentiloni.
          Lasciamo stare, per carità di patria, quel cialtrone di Grillo….
          In President Donald J. Trump I trust…

          • paolosenzabandiere

            Non ho mai votato a destra e mi accorgo che il mio voto corre … sempre più in quella direzione…

          • Winston Smith

            Ho ancora in memoria la nostra amichevole discussione dello scorso Giugno e la mia promessa, che non intendo certo rimangiarmi; ma:
            1-) noto certe convergenze parallele con Berlusconi, che Salvini avrebbe dovuto mandare a quel paese già da diverso tempo; che in tutta sincerità mi piacciono sempre meno
            2-) Ho perso già da tempo oramai la speranza che sia possibile un qualsiasi cambiamento per via pacifica.
            In President Donald J. Trump I trust…

          • paolosenzabandiere

            Che non ci possa essere cambiamento pacifico mi sembra del tutto ovvio. Chi ha tradito il paese credo debba ricevere il giusto per quanto ha fatto.

          • Winston Smith

            Anche per questo ritengo che sia del tutto inutile recarsi alle urne…. anzi forse sarebbe meglio lasciar il PD al governo in modo da poter accelerare l’agonia.
            Andrò a votare la L(S)ega solo perché mi ricordo ancora della promessa che ti feci lo scorso Giugno…. ma poi ti presenterò il conto delle compresse di Plasil :-).

          • paolosenzabandiere

            Winston debbo rammentarti che tutte le nostre conquiste le abbiamo ottenute organizzati? E che lè stiamo perdendo proprio perchè stiamo mollando il controllo una volta importante tra cittadini e classe politica/sindacale?

            Poi se la classe politica risulta inadeguata la si cambia, la si combatte, ma non voglio sentire mai da persone intelligenti non andiamo a votare e lasciare al piddi l’incarico di governare in minoranza. Grazie a questa stronzata girano per l’Italia centinaia di migliaia di ceto medio palestrato africano che alla bisogna darà una mano a piddi e centri sociali. Hai capito dove porta il non voto?

            Per quanto riguarda la Lega io devo ancora sciogliera la prognosi su quel partito. Il silenzio clamoroso sull’intervista della Bonino non trasmessa dalla Rai, e il voto sul rosatellum qualche dubbio sulla Lega me lo pongono. Hanno tutto il tempo per avere o perdere il mio voto.

          • Winston Smith

            Non posso non concordare sul fatto che non organizzati non si può andare da nessuna parte; la mia domanda è con chi organizzarci ?
            con chi poterci riconoscere ?
            Credo di poter vedere, nella tua risposta, i miei stessi dubbi nel rispondere a queste due questioni.
            PS: non ho compreso la faccenda dell’intervista alla Bonino; potresti darmi qualche riferimento ?

          • paolosenzabandiere

            Questa estate la Bonino fa delle dichiarazioni clamorose, forse le dichiarazioni più clamorose dell’anno.

            https://www.google.it/url?sa=t&source=web&rct=j&url=http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/07/05/migranti-emma-bonino-siamo-stati-noi-tra-2014-e-2016-a-chiedere-che-gli-sbarchi-avvenissero-tutti-in-italia/3710291/amp/&ved=0ahUKEwic_brswfTWAhWBMxQKHcpSCN4QFggoMAA&usg=AOvVaw3tNGBntAhyEHxIaReKWl7X&ampcf=1

            Asserisce che ci sia stato un patto segreto in cui siano stati i governi italiani a chiedere, contro gli accordi di Dublino, di diventare nei fatti la pattumiera accetta “risorse” d’Europa.

            Allora si spiega perché accade che navi da guerra di altri paesi scarichino “risorse” da noi. Si paventa che questo accordo scellerato sia stato richiesto dai nostri governi previo un diverso e migliore trattamento europeo nei confronti del ns. debito pubblico. Da far perdere il 50% dei voti al piddi seduta stante.

            Accade al contrario che Renzi, di certo uno dei responsabili del patto segreto, lo stesso giorno, capita l’aria che tira, si trasforma nel paladino del “Basta aiutiamoli a casa loro.”

            La Rai che avrebbe dovuto mettere la notizia del patto segreto in prima pagina addirittura non la menziona e in prima pagina c’è la notizia che il capo del piddi, il responsabile del patto scellerato, si spaccia per uno che si è stancato delle invasioni.

            Non devo ricordarti che in democrazia una televisione pubblica che nega una clamorosa notizia solo per compiacere il partito di governo fa un vero e proprio atto anticostituzionale. Solo l’Eiar, la Pravda, e i dittatori tutti negano le notizie.

            Le opposizioni che cosa fanno? Protesticchiano senza calciare il clamoroso assist per sistemare una volta per tutte la partita col piddi.

            Avrebbero potuto fare manifestazioni oceaniche sotto la Rai come forma di pressione per costringere la stessa a pubblicare per intero l’intervista della Bonino e imporre un dibattito sulla cosa.
            O addirittura con i loro parlamentari e con la loro immunità fare una cosa ancor più clamorosa…

            Nei fatti hanno permesso ai responsabili del disastro immigrazione di proporsi come coloro che la combattono. Se questa idiozia non rasenta la complicità…

          • Winston Smith

            Ok, ti ringrazio di avermi rammentato l’episodio del quale me ne ero completamente dimenticato nel frattempo.
            Ora comprendi perché le opposizioni a me fanno ancora più schifo di chi è a Palazzo Chigi ?
            Comprendi la mia più totale riluttanza a recarmi alle urne, che dovrebbe essere anche la tua ?

          • paolosenzabandiere

            Invece proprio questo mi dimostra l’importanza della partecipazione, non solo con il voto.

            I partiti di opposizione sono quello che sono proprio perché non vi è quasi nessuna forma di pressione nei confronti del vertice.

            Guarda i cinque stellucce avevano scoperto la quadra con la partecipazione dei cittadini in prima persona. Poi il mito del capo li ha devastati.

            Spesso non basta votare per cambiare. Di certo ritirarsi nella nostra casa virtuale è quello che ci ha fregati.

          • Winston Smith

            Guarda posso risponderti con l’esperienza di un mio (ormai ex) carissimo amico, per molti anni militante nella Lega… segretario amministrativo nella Lega (carica dalla quale ricavò solo numerosissimi oneri senza nessun onore); ragazzo (molto) limitato ma onestissimo e sempre in ottima fede, ragione per la quale fu sempre intralciato fino al punto in cui riuscirono a trovare la gabola per sbatterlo fuori (questo nel Gennaio del 2009).
            Potrei raccontarti di quel capodanno del 1999 a Quistello (MN) in cui la sezione organizzò il ‘Casinò Padano’, serata alla quale partecipai e riuscitissima per l’ottimo lavoro degli organizzatori; ragione per la quale vennero poi letteralmente sabotati e la successiva (ed ultima) edizione si risolse in un flop……
            Se devo perdere una mezz’oretta per recarmi al seggio posso anche farlo; lo promisi a te ed in più una passeggiata non può certo farmi male, anche in considerazione della vita estremamente sedentaria che pratico.
            Ma perdere il mio tempo a simili cialtroni (per non scrivere di estremamente peggio) proprio non mi va; la vita è sempre troppo breve e a preferisco dedicare il tempo che mi rimarrà a mia moglie e alla elettronica.

  • Gianox

    Peccato che questo articolo non sia stato pubblicato qualche giorno fa.
    La settimana scorsa mi si è presentato alla porta dell’ufficio un tale che faceva propaganda per un partito di sinistra.
    Appena ho capito che era un sinistrorso, l’ho preso a male parole. L’ho letteralmente mandato a quel paese.
    Se fosse già stato pubblicato questo articolo, lo avrei invitato in ufficio e glielo avrei fatto leggere in modo tale che potesse vergognarsi dell’odio che la sua sinistra prova nei confronti del popolo italiano.

    • giuseppe

      ..quando capita che qualcuno di “quelli di rifondazione comunista” suona al mio campanello, apro con indosso una maglietta raffigurante il DUCE. Magra soddisfazione la mia (direte voi). Ma mandando affanculo il malcapitato esponente sinistroso (perché lo butterei giu’ dalle scale…giuro!!!) mi diverto.
      Noi di una certa età ci siamo sempre divertiti con poco…

      • Semplice

        La prossima volta metti la maglietta con scritto “VIVA LA FICA”….gli verrà un coccolone.

        • giuseppe

          W la FICA e che DIO la benedica…?

      • Ronf Ronf

        E se indossi la maglia con il viso della Thatcher gli fai venire l’infarto 😀

      • Winston Smith

        Non dirmi che si sono messi a rompere i coglioni alla maniera dei ‘testimoni di geova’…. 🙂
        In President Donald J. Trump I trust…

        • giuseppe

          Passano per vendere i loro ridicoli giornaletti comunisti. …e per rompere i coglioni.
          Non so chi mi trattenga…

          • Winston Smith

            Come i Testimoni di Geova; anche se alla fine questi ultimi a me risultano decisamente più simpatici, pur non essendo credente.
            Comunque scegli il suggerimento di @ronfronf:disqus ; se ti riesce difficile procurarti la Thatcher, credo che una maglietta di ‘Zio Benito’ o ‘Zio Adolfo’, avrà sicuramente lo stesso effetto.
            :-).

          • Ronf Ronf

            Ma tra qualche tempo ci sarà la Legge Fiano (prima o poi passerà… è solo una questione di tempo, guarda le unioni civili… tutti noi eravamo convinti che mai sarebbero entrate in vigore e invece è successo…) e i ritratti di Mussolini e di Hitler allora andranno sostituiti per forza di cose

          • Winston Smith

            Se non sbaglio la legge Fiano vieta la commercializzazione, non il semplce possesso o l’ostentazione in luoghi privati come la propria abitazione :-).
            E, in tutta sincerità anche se lo dovesse vietare, che chiamino pure i carabinieri; senza mandato di un magistrato nella mia abitazione non entrano.

    • paolosenzabandiere

      Beh, Ricopia Questo articolo è fallo circolare, con la preghiera che altri facciano lo stesso con i loro numeri telefonici.

      Sarebbe la migliore campagna elettorale a “Perdere” che si possa conoscere. Voti il piddi o Farsa Italia chi ne è capace.

      • Winston Smith

        aggiungici pure la (L)Sega……

    • Davide
      • Noel

        quasi tutte le frasi celebri sono attribuite al signor Einstein:chissà perchè?

        • Winston Smith

          Già… potrebbero anche metterci Richard Feynman, qualche volta.

          • Noel

            si si,anche quello fa parte della “cumbricola”

          • Winston Smith

            Potresti cortesemente spiegarti meglio ?

          • Noel

            la cumbricola dei Premi Nobel!

          • Winston Smith

            Hai dato (almeno) gli esami di Fisica I e Fisica II in una qualsiasi facoltà di Fisica, Ingegneria o Matematica ?

          • Noel

            …perchè…non è la qualifica necessaria per accaparrarsi il Nobel!…devi avere altri titoli…

          • Winston Smith

            Non intendevo certo sostenere ciò…. pur avendo superato ottimamente tutti questi esami (a suo tempo) mi reputo lontano milioni di anni luce dal Nobel; altrimenti non sarei certo ad insegnare Word ed Excel agli studenti di I e II superiore…..
            Intendevo dire che se uno ha sostenuto questi esami, credo abbia le conoscenze necessarie per comprendere la genialità, sia di Einstein che di Feynman.

          • Noel

            aggiungi anche Teller,Obama,Levi M,Kissinger ecc…

          • Winston Smith

            Obama, il ‘diversamente bianco’ ?

  • nathan

    “Oltretutto, rovinosamente incapaci a governare. ”

    Se conta che i cittadini sono rovinosamente incapaci di votare, è andata anche grassa fino adesso.
    Il loro posto reale nel planisfero geopolitico è Africa del nord, non Europa, ma siate fiduciosi, ci arriveremo.

    • davide

      …rovinosamente incapaci di votare…
      bravo Nathan, veramente bravo! mi secca alquanto darti ragione 100% (non sopporto certe tue posizioni) ma stavolta l’hai azzeccata meglio di un Montanelli o di un Leo Longanesi che come noto pungevano come scorpioni.

  • Ronf Ronf

    La biondona (classe 1967) accanto a Silvio è la conduttrice di “Mattino5” (la versione di Canale5 di UnoMattina) Federica Panicucci, personalità di lungo corso di Mediaset

  • Sergio Andreani

    Che la Riforma Del Rio fosse una immane puttanata, i leghisti lo dissero subito, ma furono tacciati di conservatorismo.

    Ora andate affanculo.

    Ah, dimenticavo: con questo trucchetto tutte le provincie sono diventate a guida P.D. tranne una: scoprite quale.

    Quanto al fatto che le Regioni siano inutili, è una mezza idiozia: le Regioni non hanno voluto assumersi le competenze delle provincie perchè le merde romane non avrebbero trasferito i soldi necessari.

  • Albert Nextein

    Oggi sono davvero in buona.
    Berlusca assomiglia a Fantomas,
    I politici nostrani potrebbero impiegare meglio il loro tempo masturbando somari.
    Ormai c’è poco da argomentare col cesello.
    Si va col falcione.
    In parlamento siedono delinquenti puri.
    Ogni giorno si legge di una loro porcata o di una tassa per noi.

  • obtortocollo

    Che sia ora di una “performance” dell’isis? dipende da Genova e Taranto…

  • Rifle

    Alitalia doveva essere venduta ai francesi.

    Loro l’avrebbero immediatamente affogata a favore dell’HUB parigino, anche per i voli da/per l’Italia ma …. tant’è … Alitalia era già morta allora.

    Riguardo all’incompetenza criminale della nostra classe dirigente, nel trattare gli interessi italiani, sarebbe veramente da processo.

    Naturalmente la magistratura se i politici interessati sono di un certo colore sono poco solerti.
    Inoltre i politici sanno ormai che anche dal punto di vista elettorale non devono temere più di tanto ….
    o no?

    Sento tante persone lamentarsi dell’andazzo.
    E se questa volta un voto di protesta di massa ci fosse veramente?

    • Mario Rossi

      E se questa volta un voto di protesta di massa ci fosse veramente?
      Povero illuso!

      • Winston Smith

        Il 22 si vota…..
        In President Donald J. Trump I trust…

    • hurom

      tu credi davvero che pensionati e statali (ecco il 25%) con famigghie appresso abbiano voglia di “protestare”??!! ahahahhahah

  • Uno

    Ferma tutto. “Onesti Servitori”?? Ma non eravamo tutti parassiti statali vincitori di concuorzo?

    • Blondet

      Lei forse sì. Le guardie carcerarie se la sudano tutta, la magrissima paga.

      • Uno

        Infatti, lei sta parlando con uno di quelli, e fa male quando nei suoi articoli generalizza la categoria “statali = parassiti” Mettere le forze dell’ordine, i vigili del fuoco,ecc nel mucchio dei parassiti, come spesso fa Lei, squalifica un po’ i suoi scritti, che leggo comunque e che mi trovano d’accordo su quasi tutto.

  • marcoferro

    quasi quasi conviene più andare in carcere, mille euro la mese, tre pasti al giorno e vitto gratis. mentre i cialtroni che stanno approvando il rosatellum, salvini incluso e qui mi ha deluso, sono i soliti cialtroni e incompetenti. chiunque di loro fa una trattativa viene sempre fregato ma a pagare il conto sono sempre gli italiani. ma a proposito si sa nulla dei pezzi di mere italico che stavano per cedere ai francesi, ? mangiarane che i media si ostinano a chiamare i cugini d’oltralpe, ma li chi li conosce…

  • davide

    Circa l’acciaio di Taranto ho idea che la metalmeccanica italiana, comprerà le laminato italiano pagandolo + di quanto pagherebbe a farlo venire dall’altra parte del mondo.
    Io ho idea che la svendita Ilva è un altro passo per indebolire quella metalmeccanica che ancora sta attaccata con le unghie e i denti. A favore di altri….

  • Caio Giulio

    Io direi solo che visto che il Viminale è da sempre uno dei piatti più ambiti dai politicanti da strapazzo nostrani, vi domando solo il secondo voi perchè? Poi l’astensionismo è il partito dei coglionazzi a prescindere da ogni ragionamento, e la “franza” docet.

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi