Il Turno dei Curdi: in Salsa Turca

Di Nuke The Whales , il - 25 commenti

Al momento non è ancora una dichiarazione ufficiale del governo, ma Edorgan inizia a rivendicare Mosul e Kirkuk come città turche. Sembra che le forze turche vogliano attaccare la zona nord dell’Iraq al fine di evitare che si formi uno stato curdo (diversamente la Turchia stessa rischia di smembrarsi). Erdogan ha solo una possibilità, trasformare il Kurdistan in una regione turca controllata, non ci sono tante altre scelte.

I russi stanno già analizzando il fenomeno, ma con distacco: o la Turchia attacca adesso – prima che i curdi si organizzino – oppure sarà una durissima guerra civile. E la Russia con la Cecenia ha imparato bene la lezione.

Il sito russo http://www.fort-russ.com/2017/10/mosul-and-kirkuk-are-turkish-cities.html rilancia le voci di corridoio di Ankara, articoli dei giornali vicino al governo di Edorgan dove Mosul e Kirkuk sarebbero già considerate città turche, infatti la Turchia vorrebbe iniziare a spianare la strada verso l’Iraq. Nello stesso articolo si riporta che il quotidiano Yeni Akit (molto vicino a al Sultano) afferma che le città irachene di Mosul e Kirkuk sono turche perché una volta erano occupate dal sultano ottomano Abdul Hamid II. Se l’articolo di Yeni Akit mira a rispondere al recente referendum di indipendenza del Kurdistan iracheno, fa notare pesantemente che il regime di Erdogan si opporrà. Quindi il prossimo passo potrebbe essere un dispiegamento di forze turche a Kirkuk.

Comunque sia Turchia, Iran e Siria si opporranno con ogni mezzo all’indipendenza curda, le stesse minoranze curde – che i tre Paesi hanno al loro interno – potrebbero gettare scompiglio nel tentativo di creare uno stato proprio o anche di unirsi alla nuova entità curdo-irachena. Sempre i russi fanno notare http://eng.globalaffairs.ru/book/The-Turn-of-the-Kurds-19030 che: “The United States opposes Kurdish independence, concerned that the opposition of the neighboring states could fuel further turmoil in an already turbulent Middle East”.    E ora attendiamo il sussulto del Sultano.

ALESSIA http://liberticida.altervista.org/ e http://www.orazero.org/

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • AnonimoSchedato

    In storia ottomana non sono molto ferrato. Qualcuno riesce a spiegare in parole semplici perchè ‘sti poveracci dei curdi non hanno diritto ad autodeterminarsi?
    E perchè hanno sempre tutti contro ?

    • Gianox

      Forse perché sono sempre dalla parte sbagliata della storia?
      Furono loro a compiere materialmente, aizzati dai giovani turchi, lo sterminio degli armeni.
      Oggi la loro indipendenza non è voluta da nessuno se non da Israele e dagli Stati Uniti che vogliono un kurdistan indipendente sia per protrarre l’agonia della siria, cui non si vuol concedere pace, sia per destabilizzare l’Iran.
      Se fai affidamento per ottenere l’indipendenza su alleati che ti considerano solo come una pedina sacrificabile per rompere le uova nel paniere a qualcuno che è molto più grosso di te, devi solo aspettarti di finire molto male.

      • AnonimoSchedato

        Non sapevo fossero stati gli esecutori materiali del genocidio armeno,
        Allora è il karma

        • Il rasoio di Occam

          Furono i “Giovani Turchi” i veri responsabili del genocidio. Comunque anche i curdi ebbero un ruolo nel massacro; quello dei boia, non proprio un ruolo secondario. Per chi vuole approfondire il genocidio armeno.
          http://www.comunitaarmena.it/il-genocidio-armeno/

          • Scrillo

            gli armeni però al contrario dei curdi hanno il loro stato. piccolo e sempre sull’orlo del fallimento.

          • Tiresia Branding

            sottolineando che i Giovani Turchi in verità erano “Giovani Borghesi Ebrei”. Cani che hanno morso la mano che li aveva accolti e tollerati. Così come perlappunto i curdi in Siria, che furono accolti come profughi e non hanno alcun diritto storico di accampare pretese territoriali. Concordo sul fatto che finiranno molto male, ma chi è causa del suo mal…

          • Gianox

            I giovani turchi erano dunmeh, ossia cripto Giudei chi si ispiravano al falso Messia Sabbatei Zevi, per il quale l’unica possibilità di ascensione mistica era attraverso il compiere i peccati più abietti.

          • Rolmas

            E’ una cosa di cui si parla molto poco: il ruolo dei cripto-giudei nel genocidio degli armeni. I Giovani Turchi erano una loro creatura e tutta la vicenda è iniziata a Salonicco, dove la metà della popolazione era costituita da influenti ebrei sefarditi arrivati dalla Spagna, molti dei quali convertiti all’Islam. Si sa che hanno avuto un ruolo importante in tutta questa faccenda, ma gli “storici” non indagano, rimangono in superficie e addossano tutte le colpe ai turchi. Chissà perché. I turchi però non ci stanno e così’ negano le evidenze. In Occidente arriva soltanto un messaggio: i turchi non ammettono. Manca il secondo: i cripto-giudei sono implicati in questo genocidio.

        • Gianox

          Gli armeni furono costretti a marce forzate nelle steppe, vere e proprie marce della morte, lungo cui venivano assaliti dai curdi che erano essenzialmente un popolo di predoni.

    • Scrillo

      gli ottomani furono distrutti dagli inglesi, che poi ridisegnarono le cartine. I curdi non avevano uno stato prima e non lo ricevettero neanche dopo.

  • Rifle

    Non poteva essere altrimenti.

    Uno stato curdo indipendente sarebbe la morte per la Turchia.

    Anche Iran, Iraq e Siria verrebbero destabilizzate perciò potrebbero vedere con favore la stroncatura curda da parte dei turchi…
    …ma anche no se questi si espandono troppo nel nord dell’Iraq, pure ricco di petrolio.

    Che casino,
    vuoi vedere che la tanto vituperata divisione con righello e matita fatta da inglesi e francesi dopo la 1a guerra mondiale non era così peregrina?
    Fino al 2000 aveva funzionato.

  • Lucio

    Prima non se li cagava nessuno mentre adesso sono pedina americana per destabilizzare l’area. Proprio sfigati questi curdi.

    • Scrillo

      Non proprio direi, che già durante la prima guerra del golfo, il kurdistan iraqeno non vide particolari scontri per via dell’appoggio che diede agli alleati. Saddam se la prese particolarmente a cuore e gli mandò i missili col nervino come ricompensa della loro gratitudine.

  • marcoferro

    ma di tutto questo l’iraq cosa dice ? voglio dire i turchi vorrebbero prendersi due importanti città, tra l’altro ricche di petrolio, irachene, così impunemente nei loro sogni bagnati. perche non credo proprio che gliele daranno gli iracheni, anzi già una volta protestarono per via della presenza militare turca e mosul. credo ci sarà un bel casino all’ora in quell’area. turchi, iracheni e curdi, tutti contro tutti.

    • Scrillo

      ovvio che gli iraqeni non siano d’accordo. I turchi e gli arabi non vanno molto d’accordo, salvo per Turchia e Qatar. In generale i Turchi non sono né amici né nemici di nessuno, salvo per i kurdi. Cmq la Turchia è ancora membro Nato nonostante tutto. Quindi un bel casino.

  • zhoe248

    “che le città irachene di Mosul e Kirkuk sono turche perché una volta erano occupate dal sultano ottomano Abdul Hamid II.”
    Beh, allora restituisca Costantinopoli !

    • ittymixe

      Giusto. Ma a chi? Alla figlia di Totò?

      • Gianox

        Alla Grecia.

  • Covpepe

    Una guerra vera e propria tra curdi e turchi distruggerebbe i primi e indebolirebbe pesantemente i secondi, tanto che per questi ultimi sarebbe una vittoria di Pirro.
    Così, si riuscirebbero a prendere due piccioni con una fava.

  • televisione falsa

    la turchia, l’ iran e la russia dovrebbero eliminare la radice del problema : ISRAELE

  • johnny rotten

    Non c’è bisogno di nessuna guerra, il kurdistan del mafioso filo-sionista barzani è già stato messo nell’angolo, chiuso da ogni lato, non potrebbe vendere il petrolio Irakeno e sarebbe morto economicamente in un attimo, senza canali economici con ‘l’esterno nessun paese può esistere, infatti lo stronzoa sta già venendo a patti con il governo irakeno, la cosa è nata già morta.

  • Pareggiamoiconti

    Se non ricordo male, i nostri parà erano stati mandati ad addestrare i peshmerga…

    Sarebbe il caso di richiamarli, prima che i turchi ne facciano kebab

  • –<>– –<>–

    Tutto si può dire sui curdi, tranne che non ballino bene.
    Sono dei maestri in questo.
    Anzichè combattere, loro ballano!
    Sicuramente potranno vincere una gara di ballo, ma è impossibile che riescano a vincere una guerra.

  • Tiresia Branding

    all’apparenza può sembrare verosimile, ma non avrebbe senso: nelle guerre è facile entrarci e difficile entrarci. Ma poi a che pro quando basta isolare i curdi e aspettare che comincino a scannarsi tra di loro? Gli indizi che le cose si muovono in questa direzione ci sono tutti

  • eusebio

    L’esercito turco fa ridere, già mi vedo Ocalan installato nel palazzo da ventimila stanze dell’esaltato di Ankara.

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi