la strage di LAS VEGAS è stata annunciata 3 settimane prima

Di Maurizio Blondet , il - 64 commenti

 

Sul sito 4chan , un tale “John” ha postato, l’11 Settembre scorso, questi post:

 

Traduco  i post essenziali: l’1 e il 5 e 6

Lunedì 11 settembre, ore 6:08   – N. 141100963

“Sentite, mi spiace per alcuni di voi, per cui vi dirò un piccolo segreto.  Se vivete a Las Vegas o Henderson [un sobborgo. Ndr.] state a casa domani. Non andate in nessun luogo dove ci sia  un grande assembramento di folla.  E anche: se vedete tre furgoni neri parcheggiati l’uno vicinoall’altro, lasciate la zona immediatamente. Prego. John

 

Lunedì 11 settembre, 6:28

“Si chiama “progetto alto incidente”. Vogliono che il pubblico americano pensi che posti con altissimo  livello di sicurezza non sono sicuri.  Stanno cercando di instaurare più regolamenti.  Vedrete nuove leggi proposte nei prossimi anni per   installare sempre più metal detector e altri apparati.  I media e i politici diranno che i posti   con tanta polizia richiedono ancora più polizia. Non posso garantire che accada domani ma    hanno in mente Las Vegas.

Lunedì 11 settembre, 6:55

Se il loro piano ha successo lo stato del Nevada passerà leggi  che obbligheranno tutti i casinò ad avere metal detector e  porte  a raggi ..Subito dopo leggi saranno varate per posizionare queste cose in università, licei, palazzi federali,  dite  voi che altro.  Osi syste,ms e chertoff sono i maggiori produttori di questi macchinari. Verso il 20202 chertoff  ed osi si fonderanno in un’unica ditta.   Faranno milioni in profitti. Chertoff è in contatto con Sheldon Adelson. Adelson  sarà grande sponsor di queste macchine  e sarà il primo a metterle nei suoi casinò qunado passerà la legge. Questo è il mio ultimo messaggio  per ora. Non aspettate che torni presto.

Che dire?

La Osi Systems è la grande produttrice di macchine a raggi X per la sicurezza aeroportuali, metal detector, eccetera. E’ presieduta dell’indiano Deepak Chopra.

Michael Chertof, doppia cittadinanza, “gestì” le indagini dopo l’11 Settembre.

“Chertoff”  è un nome molto interessante: Michael Chertoff, un americano con doppio passaporto israeliano, la cui madre fu una delle prime agenti dei servizi segreti dello stato ebraico,  l’11 Settembre 2001 era  a New York, ricopriva la carica di vice-attorney general  della sezione penale: in questa veste condusse  le indagini sugli eventi dell’attentato alle Twin Towers.  Le condusse in modo tale   che espulse in Israele (ossia sottrasse all’inchiesta)  i cosiddetti “israeliani danzanti”, ossia i cinque facchini di una agenzia di traslochi che furono visti festeggiare,  mentre osservavano le Towers in fiamme, fotografandosi a vicenda con i due grattacieli sullo sfondo  e facendo  il segno di Vittoria con le dita.  Arrestati dalla polizia di New York, risultarono tutti israeliani appena dimessi dal servizio militare nel loro paese.   L’FBI li interrogò per vari giorni, e accumulò indizi pesantissimi a loro carico.  Fu il vice-procuratore, l’israeliano Michael Chertoff, a liberarli dalle mani dell’Fbi espellendoli per aver lavorato in Usa senza permesso . Qui potete trovare la storia:

http://www.whatreallyhappened.com/WRHARTICLES/fiveisraelis.html

Poco dopo, il presidente Bush jr.  nominò Chertoff capo del nuovo minestero della Homeland Security, ossia della sicurezza interna. Ha coperto  quella carica fino al 2009.

Adesso  scopriamo che, tornato a vita privata, Chertoff ha fondato e presiede la Chertoff Group, una ditta di sicurezza, “Risk identification, analysis and mitigation” e Crisis management”.   Quanto a Sheldon Adelson, è un miliardario ebreo (uno dei tre uomini più ricchi degli Usa)   re dei casinò e del gioco d’azzardo, e neocon sfegatato.  Abita a LAs Vegas.

Coincidenza interessante: anche l’attentato-strage islamico sul lungomare di Nizza, 14 luglio 2016, avvenne nella città che doveva ospitare, ad  ottobre, un “Nizza Global Forum – International Congress on Homeland Security and Crisis Management.   Organizzato da un ente israeliano, IHSL, Israel’s Homeland Security , che vende sicurezza dagli attentati e forse, chissà, li organizza anche. 

iHLS Israel Homeland Security

Evito di fare ipotesi, perché sarebbero bollate di antisemitismo.  Mi limito a dire che il quadro che s’intravvede dietro   questa storia è ancora più spaventoso della strage.

L’articolo la strage di LAS VEGAS è stata annunciata 3 settimane prima è tratto da Blondet & Friends, che mette a disposizione gratuitamente gli articoli di Maurizio Blondet assieme ai suoi consigli di lettura.

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • Lucio

    Ma guarda caso queste cose vengono sempre fuori dopo, come le profezie di Nostradamus. Rimango scettico.

    • DataIsPower

      Anche io sono scettico quando vedo questo continuo “X era già stato annunciato”, però un po’ ci credo perché ogni giorno si dicono tante cose e non si può dare credibilità a tutto a priori, specialmente a uno sconosciuto online.

    • silvia

      Anche io: nel senso che il quadro descritto e’ probabilmente vero, ma le “rivelazioni” vengono fuori su internet su ordine degli stessi colpevoli. A volte, diceva Chesterton, i malvagi provano un insano piacere nel confessare tutto in faccia alle vittime sapendo di essere impuniti (o cosi credono)

      • Lucio

        Ecco, questa interpretazione mi pare quella più realistica.

        • silvia

          Per quello che si capisce girando su internet, una gran parte dei siti e personaggi “complottisti” sono controllati, direttamente o indirettamente, dai poteri forti…

          • Christian Caiumi

            Oddio! Sul serio? Per esempio?

      • televisione falsa

        Ho anche vogliono vedere del mondo quanta gente è disposta a credere a questa amara verità e quanti invece credono solo i media mainstream e vogliono stare nell’ignoranza

        • silvia

          Appunto

    • Blondet

      I messaggi sono stati pubblicati PRIMA . Ma non sono apparsi significativi se non dopo l evento. Ci vuole tanto a capire?
      Le date sono certe, su 4chain i messaggi ricevono un n progressivo automatico. Non possono essere inseriti messaggi posteriormenten

      • Sick boy

        però direttore ha senso quanto dice un utente sopra: bisogna vedere anche il numero di profezie del genere fatte ogni giorno. se sono tante, allora è più probabile che si tratti solo di uno che ci ha azzeccato. viceversa immagino siano i russi

        • ecomostro

          Infatti. Un orologio rotto segna l’ora giusta due volte al giorno. Se uno cerca con google allarme attentato milano troverà 14mila risultati solo nell’ultimo mese; nello specifico attentato duomo milano fornisce oltre 4mila risultati sempre solo nell’ultimo mese; attentato metropolitana milano oltre 7mila sempre solo nell’ultimo mese; ecc… prima o poi statisticamente è lecito aspettarsi che un attentato avvenga a Milano, e sempre statisticamente è lecito aspettarsi che almeno un po’ di persone online lo avessero “previsto” con maggiore o minore grado di accuratezza.

          • Christian Caiumi

            Ribadisco: Milano è forse la più importante città d’Italia, Las Vegas, con tutto il rispetto per la sua fama, non è certamente una delle più importanti città degli USA! Sarebbe come dire, forse, “che a Bergamo succederà un attentato”. E’ altrettanto frequente di quel che si racconta quotidianamente su Milano? Non credo proprio.

          • ecomostro

            Però il parametro che rende probabile/improbabile un attentato non è tanto la popolazione di una città, quanto il suo positioning nell’immaginario collettivo.
            Las Vegas è la città del divertimento, del peccato, dei congressi, della prostituzione, delle fiere, degli eccessi, piena di landmarks, in cui molti americani sono stati almeno una volta in vita, che ha una quantità di attenzione nei media e nell’immaginario nazional-popolare ben superiore alla sua popolazione. Per dire, Columbus in Ohio o Detroit in Michigan hanno più abitanti di Las Vegas… ma un attentato lì avrebbe ben poco senso.
            Allo stesso modo il paragone con Sassari non mi pare molto calzante; lì nessuno mai avrà interesse a fare un attentato… semmai potrebbe essere più probabile un attentato a Sanremo (sebbene sia solo la 123° città italiana) magari durante il Festival o Siena (128°) magari durante il Palio, o a Gardaland o in una località marittima di grido in estate.

          • Christian Caiumi

            Sì sicuramente quel che dici è vero, d’altro canto non mi risulta che Las Vegas sia mai stata in testa, nonostante sia una città famosa, nelle “statistiche” delle città a rischio terrorismo.
            Voglio dire che di città potenziale bersaglio ce ne sono tante, e comunque il messaggio di “john” era abbastanza circostanziato, non si limitava a parlare di attentati generici ma parlava di assembramenti importanti all’aperto, citando personaggi precisi, che ricoprono ruoli sconosciuti alla stragrande maggioranza del pubblico…
            Sicuramente quel che dici è giusto, ma secondo me l’episodio va tenuto in maggiore considerazione e non derubricato superficialmente.

          • ecomostro

            Però la controprova è facilissima. Cerca con Google +”terror attack” +”las vegas” impostando su “Strumenti” come “Intervallo di date personalizzato” da che so io da 09/11/2001 fino a 08/31/2017 (attento: mese e giorno sono invertiti). Così “filtri” via i risultati togliendo quelli da fine agosto in poi. Vedrai che vi sono stati parecchi alert che vedevano LV come potenziale obiettivo. E considera che nelle prime schermate dei risultati sono per lo più notizie, non credo che Google cerchi tra le stringhe di conversazioni di 4chan.
            Quanto al messaggio di questo John non mi pare poi troppo circostanziato, visto che parlava di un attacco che si sarebbe svolto il 12 settembre e di tre furgoni neri parcheggiati l’uno di fianco all’altro. Il fatto è che è naturale avere un certo confirmation bias nel rileggere con il senno di poi certe dichiarazioni: si tralasciano le cose che non combaciano e si sovrastima l’importanza di quelle che combaciano (come il fatto che John abbia parlato di grande ammasso di gente… però è abbastanza normale che un attentatore cerchi di massimizzare il numero delle vittime: che senso avrebbe sparare di sera nel parcheggio semivuoto di un supermercato o mettere una bomba nel deserto?)

          • Christian Caiumi

            Come già detto in altri commenti, spesso le notizie di potenziali attentati sono giustificate da prove di fatto o da eventi specifici, non sono semplici al lupo al lupo, e non necessariamente poi si tratta di terrorismo.
            A me il riferimento a tre furgoni neri parcheggiati a fianco pare fin troppo circostanziato! Non so se sia confermato dai fatti, ma se lo fosse direi che i dubbi sarebbero ben pochi…
            E’ anche l’unico riferimento non confermabile, visto che non ha abbondato in dettagli. Il resto del suo messaggio non mi pare smentito da nulla.
            Rispetto all’assembramento, non è affatto vero, abbiamo visto da casi recenti che alcuni attentatori si sono concentrati, utilizzando magari armi bianche, su poche persone, o comunque su numeri e contesti limitati (locali, negozi, ecc…) la scelta di un evento con migliaia di persone non è così scontata.
            Ad ogni modo, sicuramente sono necessari altri riscontri e non dubito che emergeranno altri elementi

          • ecomostro

            Ah, beh, ma questo è chiaro… se la cosa dei tre furgoni neri parcheggiati fianco a fianco fosse “confermata dai fatti” il post avrebbe sicuramente attendibilità!
            Sto leggendo che Paddock ha usato una Hyundai Tucson rosso bordeaux targata “Nevada 114•B40” e una monovolume Chrysler Pacifica grigio scuro targata “Nevada 79D•401”… mah, forse in effetti con una certa estensione semantica quest’ultima potrebbe essere scambiata per un “furgone nero” volendo.

          • Christian Caiumi

            Come vedi, e come puntualmente previsto, stanno già emergendo nuovi elementi che supportano l’idea che non si tratti di una strage “isolata”…

          • Christian Caiumi

            Peraltro ho fatto esattamente ciò che suggerisci, cioè digitare su Google “Allarme attentato Milano”. La maggior parte dei risultati che ho visto non erano affatto farneticazioni basate sul nulla, ma sospetti nati da fatti acclarati e avvenuti, quindi non mi pare un paragone particolarmente calzante.

          • Christian Caiumi

            Ho fatto una breve ricerca: Las Vegas è 31esima negli USA per popolazione. In Italia il corrispettivo è Sassari. Notoriamente gli allarmi attentato a Sassari si sprecano.
            Spero mi perdonerai la semplificazione, il concetto credo sia chiaro…

        • Blondet

          Milioni che fanno profezie su internet? Questa me la deve dimostrare. Invece ci crede subito, più che a john…strana fede. Sa che esistono sayanim incaricati di gettare questo tipo di dubbi su notizie scomode per Sion? Si chiama Hasbara.

          • Lucio

            In blog che frequento vi sino tizi che dicono continuamente che a Londra succederà questo o che Kim lancerà quest’altro in quella data… No, poi in quell’altra. Insomma, prima o poi ci prende.

          • Christian Caiumi

            E’ abbastanza banale e poco originale dire che “a Londra succederà qualcosa”, considerando che è una delle più importanti metropoli del pianeta, mentre è altrettanto scontato dire che “Kim lancerà un aeroplanino di carta”, visto che è semplicemente sotto gli occhi di tutto il mondo!
            Se permetti è un po’ diverso preconizzare che nella città di Las Vegas, che potrebbe essere una qualunque città così come San Paolo o Melbourne, Torino o Krasnoyarsk, succederà qualcosa di specifico! Non trovi? Specificando che sarà legato ad un grande assembramento all’aperto, peraltro!
            Oppure c’è gente che ogni giorno dice che a Las Vegas succederà qualcosa?

          • Sick boy

            Non ci credo subito, però mi sembrava una considerazione non del tutto peregrina e da valutare. Chiaramente con attenzione (ad esempio, rispetto a quanto dice ecomostro sopra, bisogna eliminare i risultati doppi ed isolare e contare solo quelli paragonabili a quello postato su 4chan).

  • hurom

    ,,,e ci sarà ancora gente che continuerà a credere che è stata tutta opera di un pensionato 64enne. AHAHAHAHAHAHAH

    • Mela

      Ancora oggi la gente crede che il world trade center sia stato distrutto da dei beduini armati di taglierini.. faccia lei.

  • ZapBrannigan

    Mercanti armati , come i cartaginesi.

  • Gianox

    Ogni giorno ne viene fuori una.
    Come è ormai risaputo, lo stragista di Las Vegas era figlio di un pluripregiudicato rapinatore di banche, Banjamin Paddock, che per un certo periodo è stato nella lista dei top ten most wanted criminali americani.
    Entrò in quella lista a seguito di un’evasione da un carcere texano in cui doveva scontare una pena di 20 anni e ci rimase per quasi 10 anni, quando la maggior parte dei ricercati viene arrestata nel volgere di pochi mesi.
    Infatti Paddock visse indisturbato per quasi 10 anni in Oregon.
    Fatto curioso, nessuno si accorse della sua vera identità quando furono condotte delle indagini sul suo conto allorché era in procinto di aprire una sala bingo.
    Quando alla fine fu arrestato dopo 10 anni di latitanza, venne rilasciato sulla parola.
    Qualche anno dopo, ebbe ulteriori beghe con la legge ma se la cavò pagando una cauzione di centomila dollari.
    Che dire?
    A quale rapinatore capita mai di fuggire dal carcere, rimanere latitante per 10 anni, essere rilasciato sulla parola dopo che per anni si è stati inseriti nella lista dei top ten Most Wanted, ed infine pagare una cauzione di centomila dollari quando per l’ennesima volta si ha a che fare con la legge? Ne doveva aver di santi in paradiso…
    Forse troppi. Troppi per non pensare che avesse legami con qualche agenzia delle tre lettere…

  • alex

    Se volete fare i soldi, comprate azioni della Osi systems e della Chertoff. Nel 2020 o giù di li, il loro valore potrà salire molto in alto. Può essere una bella imbeccata, se vera!! Quanto a Sheldon Adelson, niente di nuovo, la mafia non morde gli ebrei, che siano fratelli d’alleanza?

  • marcoferro

    in ogni porcata ci stanno sempre dietro i soliti maiali sionisti, incredibile come questa ulcera cancerosa sia diventata infetta e pericolosa. quando si deciderà di estirparla. ? a proposito ogni tanto vado su 4chan ma guardo solo la categoria: ragazze magre con grandi tette….

    • Burghy

      Ragazze magre con grandi tette mi sembra un tema di altissimo livello da analizzare meglio! Altro che false flag!

      • marcoferro

        ah ah , prova non te ne pentirai..

        • Ronf Ronf

          Di che sito stai parlando? Nel frattempo a Mediaset hanno fatto vedere il futuro dell’assistenza agli anziani, cioè i robot parlanti 🙂

          • marcoferro

            il sito 4chan. c’è di tutto li…

          • Ronf Ronf

            Cioè, non ho capito: in mezzo alle chat sugli attentati (vedi quel screen messo dall’autore dell’articolo) ci sono le tettone?!? Ma, sinceramente, posso fidarmi a cercare su Google quel sito e tu sei sicuro che non ci sia qualche roba strana? Io non so nulla di nulla su queste cose. Mai sentito prima quel sito di cui tu parli e come è possibile che ci siano le tettone in mezzo a quelle chat in cui discutono degli attentati? Mah, certo che la gente è strana (io sto parlando di quelli di quel sito, non di te). Forse sono io che non mi sono aggiornato e sono rimasto fermo a “The Sims 2”

          • marcoferro

            funzione così. vai su 4chan e li compare una schermata centrale con tutte le voci, scegli quale vuoi visitare. io l’ho detto vado solo su ragazze magre con grandi tette. ma giusto ogni tanto eh…

          • Ronf Ronf

            Ho capito: stai parlando di questo https://en.wikipedia.org/wiki/4chan

          • marcoferro

            esatto, traduci la pagina è buon divertimento…

  • televisione falsa

    Grazie , molto interessante

  • marioam

    Di personaggo che fanno profezie su internet ce ne sono a milioni, ogni giorno. Statisticamente, ogni tanto, qualcuno ci azzecca.

  • –<>– –<>–

    Le agenzie di “crisis management” sono la chiave del terrorismo moderno.

    Ps: questo Chertoff si interessa anche di traffici umani …
    https://bipartisanpolicy.org/person/michael-chertoff/

  • concetta tagliamonte

    gentile blondet

    approfitto di questo spazio per segnalarle , in caso non ne fosse gia’a conoscenza , di una trasmissione andata in onda ieri sera sulla televisione tedesca

    ZDF programma aspekte, trasmissione del 6 ottobre, dcoumentario “das grüne gold”

    • Ronf Ronf

      E cosa dicevano in quel documentario? Un riassunto per noi italiani in Italia?

  • what you see is a fraud

    Questo spiega perche ‘ le indagini di Chertof condussero a un bel nulla .
    Citazione ” “Chertoff” è un nome molto interessante: Michael Chertoff, un americano con doppio passaporto israeliano, la cui madre fu una delle prime agenti dei servizi segreti dello stato ebraico, ”

    La morale della favola e’ questa : quando c’e’ un attebtato o un grande casino…cercate quello con doppio passaporto Israeliano e Americano

  • johnny rotten

    Del senno di poi sono piene le galere, ma questo nulla toglie al fatto certo che dietro queste stragi ci sono sempre e comunque i soliti attori, ben identificati da almeno un paio di secoli, del resto che aspettarsi, di diverso, da chi è stato capace di far partecipare gli usa alla prima guerra mondiale, in cambio di un pezzo di terra da strappare in seguito al malcapitato popolo che lo abitava da sempre, la Palestina?

  • Davide

    Sarà una false flag isis il dep state quello evidente nella strage di Las Vegas è il ” noi non scherziamo siamo pronti a tutto vedete cosa siamo capaci di fare ” è probabile che sia rivolta agli indecisi in previsione della imminente resa dei conti interna nel dep state chissà quale sarà la risposta dei trumpiani a tale atto di terrore.

  • lupodeicieli

    Mentana durante il suo speciale su La 7 (ad usum delphini) sull’11 settembre, ha bollato come falso la storia degli israeliani danzanti , oltre ad aver impostato male la trasmissione dichiaratamente dalla parte del Cicap e di Attivissimo, ma non sarebbe una novità da parte di un lecchino che rifugge il contraddittorio. Ciò che invece sarebbe bene sapere o approfondire, è se è vero o no che serve ed è necessaria o indispensabile , tutto questo apparato di telecamere , controlli e cose simili. Tutta tecnologia, a loro dire, per impedire qualcosa: ma per migliorare la qualità della vita? Certo che una bella causa per danni psicologici e morali , causa stress e spavento e ansia, oggi come oggi non so se avrebbe possibilità di vittoria negli Usa. Anche volendo creare movimenti di opinione, o cercare di contrapporsi a queste leggi speciali (di cui alcune già in essere) ,avendo a che fare con gente che ti fa trovare materiale pedopornografico nei pc o la cocaina in auto, è impresa ardua che scoraggia ogni buona idea, e conferma che costoro, farabutti o debosciati che siano, hanno vinto.

    • Ronf Ronf

      Persino l’on. Di Battista ha denunciato di essere stato vittima di tentativi di manomissione della sua auto “evidentemente, siccome non hanno rubato l’autoradio, allora volevano metterci della droga apposta per incastrarmi”

      • nathan

        Ma non era un prodotto americano il suo partito?
        Probabilmente è stato Putin a manomettere l’auto che abbiamo comprato a Di Battista..

        • Ronf Ronf

          Io non ho detto che sono stati gli USA a manomettere l’auto di Di Battista: io ho detto che lui ha denunciato un tentativo di sabotaggio della sua auto

          • nathan

            Visto che secondo te il movimento è un prodotto americano, può essere stato solo Putin..
            L’hanno anche visto aggirarsi intorno l’auto del parassita.

          • Ronf Ronf

            Prodotto inglese casomai. Io non so a chi Di Battista si riferiva, quindi ora ti chiedo di piantarla di trollare: l’altro giorno andavamo così d’accordo e mi hai persino dato ragione… perchè fai così adesso? Vabbè, lasciamo stare…

          • Christian Caiumi

            Io direi più americano, francamente… Ben mi ricordo che Grillo faceva praticamente la spola regolarmente dall’ambasciata americana, in particolare pochi giorni prima di fondare il movimento andava in visita all’ambasciatore Spogli…

          • Ronf Ronf

            Grillo fa (anzi, faceva: poi ti spiego…) da comiziante, a decidere invece è la Casaleggio Associati che ha certi legami con gli UK (Grillo a fine settembre 2017 ha fatto sul blog una votazione con cui si diceva “volete voi dare a Luigi Di Maio il potere di firma su liste elettorali e deposito del simbolo?” e quindi adesso Di Maio, visto il voto totalmente favorevole, è diventato il Capo Politico e infatti Roberto Fico, storico fedelissimo del defunto Casaleggio senior, sta protestando perchè l’ala sinistra, quella favorevole a Ius Soli e adozioni gay, guidata appunto da Fico rischia di finire tutta a casa perchè Di Maio con il potere di firma decide chi va nel prossimo Parlamento e chi invece vola a casa subito: così, cioè con Di Maio che elimina l’ala sinistra, si apre la strada per fare il governo M5S+Lega+Meloni. Per fare questo ovviamente prima si deve evitare che entrino in Parlamento gli “Orellana di turno” che nel 2013 hanno tradito il M5S per andare con il PD)

          • Christian Caiumi

            Per quanto mi paia a tuttoggi fantapolitica, e benchè io sia di sinistra (non quella del PD, che non è sinistra… Parlo della Sinistra che fa gli interessi dei lavoratori e dei piccoli imprenditori e del Paese, invece che degli stranieri), benedirei un’alleanza M5S-Lega-Meloni se basata su un serio e solido programma di uscita dall’Euro e recupero della sovranità monetaria in seno allo Stato.

          • Ronf Ronf

            Ma in teoria USA e UK avrebbero tutto l’interesse a sostenere un governo italiano che vada contro la Germania portando l’Italia fuori da Euro e UE perchè in questo modo si distrugge sia l’Euro che il deficit commerciale USA (cioè l’avanzo commerciale tedesco) e soprattutto distruggendo l’UE in automatico gli UK vincono la battaglia sul Brexit. Ora bisogna vedere se USA e UK decideranno di far nascere questo tipo di governo in Italia: se SI, allora l’unico modo possibile è forzare un accordo post-elettorale tra M5S, Lega e Meloni (infatti il PD vuole fare il Rosatellum-bis con la quota di seggi maggioritari uninominali apposta per sabotare i grillini… strano, eh?) e per fare questo accordo prima bisogna ripulire i grillini cacciando gli idioti rossi

          • Christian Caiumi

            Purtroppo negli USA, nonostante l’elezione di Trump, non si è affatto sconfitto il blocco mondialista, quindi il percorso mi pare decisamente più accidentato. Su UK non conterei per niente, quelli ci avrebbero ridotto a colonia, se avessero potuto, dopo la seconda guerra mondiale, e pensano solo al proprio tornaconto nazionale, che tendenzialmente confligge col nostro, come accade anche con la Francia, peraltro, e naturalmente con la Germania.

          • Ronf Ronf

            Ma gli UK hanno bisogno di sopravvivere loro, quindi l’unico modo è distruggere l’UE e l’unico modo per fare questo è far saltare in aria l’Eurozona e l’unico modo per fare questo è far uscire l’Italia dall’Eurozona apposta per distruggere Eurozona e UE, quindi per la prima volta gli interessi italiani coincidono con quelli degli UK (se fossimo furbi, ma non lo siamo perchè il PD tiene in ostaggio tutto il paese, noi italiani dovremmo trattare con Londra dicendogli “voi ci aiutate a uscire dall’Europa e dall’Euro, in questo modo di fatto noi salviamo il vostro culetto dall’ira della Germania: poi però voi altri ci lasciate in pace”. Invece l’Italia non farà nulla e quando gli UK ordineranno all’Italia di uscire da UE ed Euro, ovviamente l’Italia prima farà resistenza perchè il PD pur di non uscire dall’Euro e dall’UE arriverebbe a demolire tutto e quindi ovviamente arriverebbe la punizione contro l’Italia)

          • Christian Caiumi

            Non dare credito alla propaganda che descrive la UE come una “mamma adirata col bambino cattivo” UK che se ne vuole andare. La UK è importatore netto della UE da molto tempo, ed in misura importante. In realtà da una uscita disordinata e non collaborativa è la UE ad avere più da rimetterci, ragion per cui la Germania per prima ha scarse armi nei confronti degli inglesi

          • Andrew

            L’uscita della Gran Bretagna è sorretta dal proposito primario britannico di preservare l’immensa cassaforte della City e di volgerne sempre più massicciamente gli investimenti verso l’Asia, verso cui il legame alla UE consisteva in un vero e proprio freno per diverse ragioni, anche politiche.
            Gli USA conoscono perfettamente lo scopo della mossa dei cugini britannici, non la ostacolano e la benedicono in virtù dei multibilionari rapporti con la City e benedicendo la City come cavallo di Troia all’interno dei mercati asiatici.
            Gli USA vendono alla Russia più di tutta l’EU messa insieme, al contempo UK investe in Asia più di ogni altro paese.
            L’obiettivo dell’Asse atlantico USA-UK è sempre il medesimo, controllare le risorse e le nuove spinte economiche nascenti e quelle in via di sviluppo, impedendo all’Europa Continentale di agire da attore principale (quest’ultimo scenario è l’incubo dell’Asse). Per portare avanti questo dispongono del controllo della EU tramite la moneta unica e dell’utile idiota a cui fanno recitare la parte del padrone (Crucconia), fino a quando questo sarà funzionale ai loro interessi.

          • Christian Caiumi

            Grazie per la tua interpretazione. Chioso solamente rispetto al fatto che gli USA mi paiono leggermente “irritati” (per usare un eufemismo) riguardo al surplus tedesco e a quanto questa situazione li stia mettendo in difficoltà.
            A questo punto penso che gli USA debbano decidere che cosa vogliono fare da grandi: mi pare di capire che le politiche che stanno portando avanti da trent’anni a questa parte (leggi: strategia del caos) stiano solamente portando danni a medio termine, provocando l’allontanamento dal dollaro di tutte le potenze emergenti, e quindi sostanzialmente alla fine dell’impero americano, mentre un eccessivo rafforzamento della Germania implica quasi certamente un asse tedesco-russo che non credo possa far loro piacere…
            Sinceramente la strategia americana a me pare abbastanza incomprensibile, ma d’altro canto non è la prima volta che gli americani provocano situazioni geopolitiche per poi non saperne tenere il controllo o gestire le conseguenze…

    • Noel

      se lo dice mentana è vero!

  • nathan

    “un tale “John” ha postato, l’11 Settembre scorso, questi post:”

    E’ sicuramente John Titor, l’uomo venuto dal futuro per chattare con voi:

    https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=1&cad=rja&uact=8&ved=0ahUKEwiS29-otN7WAhXiA5oKHSnwDmYQFggtMAA&url=https%3A%2F%2Fit.wikipedia.org%2Fwiki%2FJohn_Titor&usg=AOvVaw0Hg4A4nMXpMCkY98rJdOTi

  • Noel

    vergognosi!

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi